I cellulari più avanzati sono craccabili

Lo ammette DoCoMo. Comandi speciali possono essere inviati via email ai telefonini i-Mode per indurre l'apparecchio che li riceve a chiamare numeri di emergenza, a inviare tonnellate di email (spam) o per bloccare del tutto il display


Tokyo (Giappone) – Un servizio a rischio? i-Mode, l’ambiente di servizi avanzati che il colosso della telefonia mobile giapponese NTT DoCoMo offre ai propri utenti, pare veda la propria popolarità minacciata dal rischio che si scatenino veri e propri attacchi telematici ai danni dei suoi utilizzatori.

A pensarla così è la stessa DoCoMo. L’azienda spiega che, sebbene nessun utente abbia ancora protestato per il verificarsi di incidenti del genere, non è escluso che questi possano avere luogo.

DoCoMo ammette che i device attualmente utilizzati per i-Mode possono essere soggetti ad aggressioni: sarebbe infatti possibile costruire email in un formato e con un codice integrato tali da inviare comandi sui device degli utenti. Questi comandi, “indotti dall’esterno”, potrebbero portare il cellulare colpito ad effettuare chiamate a molti numeri telefonici diversi, ad inviare email ad altri cellulari, a chiamare numeri di emergenza o, ancora, potrebbero “bloccare” il display del cellulare.

La possibilità per questo genere di aggressioni, che ricorda quanto accade nel mondo dei computer ormai da anni, si deve a quanto pare proprio alla sempre maggiore interattività e capacità dei cellulari i-Mode, divenuti per questo potenziali “vittime” di certi exploit.

In una nota pubblicata online, DoCoMo ha avvertito gli utenti del rischio che corrono e, per evitare problemi, ha preparato un “elenco di comportamenti” in quattro punti:

1. non aprire email inviate da utenti sconosciuti;
2. se il telefono mobile inizia a chiamare da sé un altro numero, premere il pulsante dello spegnimento;
3. se il cellulare inizia automaticamente a inviare email a terzi, premere il pulsante “clear”;
4. se il display del cellulare si “congela”, rimuovere la batteria dall’apparecchio, reinserirla e riaccendere il cellulare.

La situazione non sembra poter trovare una soluzione definitiva molto facilmente anche se nella nota appena rilasciata, DoCoMo afferma che i cellulari in vendita dal prossimo luglio non correranno il rischio di essere “colpiti” da questo particolare genere di email. Ma la stessa azienda sottolinea come precedenti forme di attacco erano state debellate dalla release di cellulari messi in vendita nello scorso dicembre. Un’affermazione che, secondo qualcuno, fa intendere che per nuovi generi di attacchi, tra qualche tempo, DoCoMo potrebbe arrivare a consigliare l’acquisto di cellulari più “protetti”….

Va detto che da tempo gli utenti i-Mode si sono abituati a sgradevoli sorprese “recapitate” sul proprio telefonino, in particolare lo spam che viene fatto sui cellulari e che è reso intrusivo dall’interattività dei servizi i-Mode. Quello stesso spam che, via SMS, è da tempo noto anche agli utenti di telefonia mobile non-giapponesi. Uno degli attacchi che DoCoMo ha ammesso come “possibili”, come detto, riguarda proprio la possibilità di indurre un cellulare i-Mode ad inviare numerose telefonate o email ad altri cellulari i-Mode.

Nella nota, DoCoMo si dice preoccupata del fatto che, nonostante l’assenza fino a questo momento di qualsiasi segnalazione di attacco “di ultima generazione”, la popolarità dei servizi di i-Mode possa risentire della nuova situazione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PENA DI MORTE=GRAZIA PER IL CONDANNATO
    chi viene giustiziato, non "pena", ma smette di soffrire.Perche' vivere per 50 anni nei 5 metri quadri di una cella, che qualcuno ha paragonato a stanze d'albergo... vi ci farei stare, e' uno dei modi migliori per punire chi commette gravi reati contro le persone, come l'omicido.Ucciderlo, vuol dire solo liberarlo dai suoi rimorsi, dal suo doversi confrontare con le sue colpe ogni volta che vedra' un po' di sole a strisce...Per questo piu' che pena di morte, per me e' omicidio di stato.E' lo stato che si da il diritto di vita e di morte sui suoi cittadini, come se ne fosse il creatore.Le persone non sono ne' televisori, ne' automobili!!!!E tutti quelli che pensano che uccidendo un assassino plachi la sete di vendetta del familiare, si metta nei panni di quel familiare.Davvero veder uccidere una persona vi farebbe stare meglio? non credo.Ricordate che negli USA del liberismo e della globalizzazione, O.J. Simpson puo' girare liberamente.Siamo cosi' sicuri dell'infallibilita' della giustizia che vogliamo dargli il compito di terminare delle vite umane?io no... non voglio che i soldi delle mie tasse vadano a finire nelle vene di qualcuno... non voglio essere anche io complice di un omicidio legalizzato...NO GRAZIE! la pena di morte lasciamola agli ignoranti e bigotti americani!Non penso che ci siano persone cosi' stupide su questi forum da pensare a una reale utilita' della pena di morte.Avete mai visto il nome della rosa?mai sentito parlare di inquisizione a caccia alle streghe?c'e' gente che ha rischiato il rogo per aver detto che la terra girava intorno al sole...vogliamo tornare cosi' indietro?ciao
  • Anonimo scrive:
    Siamo pratici.
    Ma perché discutere tanto? Basta guardare i risultati pratici: la pena di morte NON E' MAI SERVITA E CONTINUA A NON SERVIRE A NIENTE COME PREVENZIONE DEL CRIMINE, ma solo a illudere l'opinione pubblica che esiste una presunta GIUSTIZIA STATALE capace di frenare i reati.
  • Anonimo scrive:
    Mai dare la morte
    Nessuno può essere condannato a morte: 1) perchè ci si può sempre sbagliare (si è dato il caso che perfino certe confessioni fossero false...; 2) perché qualsiasi delinquente può cambiare col tempo; 3) perché si introduce implicitamente nella società una pericolosa legittimazione dell'uccisione del "colpevole". Mi limito a queste considerazioni di carattere logico, ma ce ne sarebbero di ben più profonde. IL VERO PROBLEMA NON E' SE DARE O NO LA MORTE, MA COME IMPEDIRE CHE UNO SCIAGURATO RIPETA I SUOI ERRORI, AD ESEMPIO ATTRAVERSO UN SISTEMA CARCERARIO NON "BUONISTICO", MA RIEDUCATIVO E TERAPEUTICO, CAPACE DI INCIDERE SULLE CAUSE DELLE "COLPE"
  • Anonimo scrive:
    liberta'
    Quando leggo alcuni articuli sui giornali, nn posso che domandarmi:"dov' e' la mia liberta'?Nn posso passeggiare senza correre il rischio di saltre in aria grazie a un pazzo?"Ma con la pena di morte cosa ho risolto? Per uno che ne muore quanti altri sono ancora in giro?Francamente nn credo che sia questo il modo per "liberarci" dalla follia del mondo!!!!Un tempo il fine ultimo anche del carcere era "il recuperare" il detenuto; oggi si mira ad eliminarlo socialmente e fisicamente!Non credo si debba vittimizzare o accogliere a braccia aperte un pluriassassino, pero' credo di avere un'arma in piu' rispetto a lui: posso scegliere, di perdonarlo, di aiutarlo.Il problema e' che nn abbiamo un sistema giudiziario in grado di marginare la criminalita' in ogni suo campo d'azione.
  • Anonimo scrive:
    no alla pena di morte
    L'articolo 5 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo stabilisce che nessuno puo' essere sottoposto a "trattamenti crudeli, inumani e degradanti". La pena di morte è un trattamento crudele, ed in quanto tale viola la Dichiarazione. Essa, però, viene applicata in molti paesi di diverso orientamento politico e di diverso livello democratico (USA, Cina, Iran, Cuba...), sebbene le statistiche provino, oltretutto, che come deterrente del crimine *non funziona*!L'abolizione della pena di morte fu proposta formalmente per la prima volta al Sinedrio da uno dei massimi giuristi ebrei dell'antichità, Rav Aqiba. Sono passati quasi 2.000 anni da allora, e questa barbarie deve ormai finire.
    • Anonimo scrive:
      Re: no alla pena di morte
      - Scritto da: pin_a
      L'articolo 5 della Dichiarazione Universale
      dei Diritti dell'Uomo stabilisce che nessuno
      puo' essere sottoposto a "trattamenti
      crudeli, inumani e degradanti". La pena di
      morte è un trattamento crudele, ed in quanto
      tale viola la Dichiarazione. Uccidere con una bomba 168 persone non era crudele?
      • Anonimo scrive:
        Re: no alla pena di morte
        Negli USA non tutti gli stati della federazione applicano la pena di morte. In quelli dove la pdm non vige, il livello della criminalità non è piu' alto che negli altri. La pena di morte non e' un deterrente. Se invece è la vendetta che si cerca, allora quello è un discorso differente, ma voglio sperare che uno stato non si metta sullo stesso piano di un criminale.- Scritto da: Icestorm

        - Scritto da: pin_a

        L'articolo 5 della Dichiarazione
        Universale

        dei Diritti dell'Uomo stabilisce che
        nessuno

        puo' essere sottoposto a "trattamenti

        crudeli, inumani e degradanti". La pena di

        morte è un trattamento crudele, ed in
        quanto

        tale viola la Dichiarazione.

        Uccidere con una bomba 168 persone non era
        crudele?
        • Anonimo scrive:
          Re: no alla pena di morte
          vogliamo smetterla di equiparare il compartamento di uno o più criminali a quello che un' istituzione, qualcunque essa sia, non può e non deve perpetuare ?NO ALLA PENA DI MORTE SEMPRE E COMUNQUE- Scritto da: pin_a
          Negli USA non tutti gli stati della
          federazione applicano la pena di morte. In
          quelli dove la pdm non vige, il livello
          della criminalità non è piu' alto che negli
          altri. La pena di morte non e' un
          deterrente. Se invece è la vendetta che si
          cerca, allora quello è un discorso
          differente, ma voglio sperare che uno stato
          non si metta sullo stesso piano di un
          criminale.

          - Scritto da: Icestorm



          - Scritto da: pin_a


          L'articolo 5 della Dichiarazione

          Universale


          dei Diritti dell'Uomo stabilisce che

          nessuno


          puo' essere sottoposto a "trattamenti


          crudeli, inumani e degradanti". La
          pena di


          morte è un trattamento crudele, ed in

          quanto


          tale viola la Dichiarazione.



          Uccidere con una bomba 168 persone non era

          crudele?
        • Anonimo scrive:
          Re: no alla pena di morte

          altri. La pena di morte non e' un
          deterrente. Se invece è la vendetta che siLa pena di morte E' un deterrente. Stai sicuro che quel tipo li ora non ammazza piu' nessuno ,piu' deterrente di cosi'. Se la applicassero anche in Italia finalmente la smetteremmo di sentire cose del tipo "pluripregiudicato uccide tabaccaio durante un tentativo di rapina" . Negli USA giustamente si considera uno che ammazza 168 persone come merda e lo si elimina. Viva la pena di morte.
          differente, ma voglio sperare che uno stato
          non si metta sullo stesso piano di un
          criminale.Se permetti uccidere un assassino non e' proprio la stessa cosa che uccidere un innocente (figuriamoci 168). Io una certa differenza la vedo ,non so tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: pena di morte anche in ItaliaMA VAFFANCULO SCEMO.
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: pena di morte anche in Italia

            La pena di morte E' un deterrente. Stai
            sicuro che quel tipo li ora non ammazza piu'
            nessuno ,piu' deterrente di cosi'.
            Se la applicassero anche in Italia
            finalmente la smetteremmo di sentire cose
            del tipo "pluripregiudicato uccide tabaccaio
            durante un tentativo di rapina" . Negli USA
            giustamente si considera uno che ammazza 168
            persone come merda e lo si elimina. Viva la
            pena di morte.
            Sai sono e rimango contrario alla pena di morte anche se il recente caso americano lascia senza parole...Credo che la vendetta sia un sentimento arido che inaridisce ancora di più quando viene esercitato.Non voglio parlare di diritto alla vità...sarebbe troppo complicato e lungo da argomentare in un post e non me la sento, ma credo che la pena debba essere qualcosa che permetta alla società di poter correggere i propri errori, Credo che dovrebbe essere qualcosa di molto vicino a ciò che intendeva Beccaria...e forse i casi come quest'ultimo sono delle tristi eccezioni che comunque non possono essere presi come termine di paragone e giudizio.
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: NetDruid


            - Scritto da: pena di morte anche in Italia



            La pena di morte E' un deterrente. Stai

            sicuro che quel tipo li ora non ammazza
            piu'

            nessuno ,piu' deterrente di cosi'.

            Se la applicassero anche in Italia

            finalmente la smetteremmo di sentire cose

            del tipo "pluripregiudicato uccide
            tabaccaio

            durante un tentativo di rapina" . Negli
            USA

            giustamente si considera uno che ammazza
            168

            persone come merda e lo si elimina. Viva
            la

            pena di morte.


            Sai sono e rimango contrario alla pena di
            morte anche se il recente caso americano
            lascia senza parole...
            Credo che la vendetta sia un sentimento
            arido che inaridisce ancora di più quando
            viene esercitato.
            Non voglio parlare di diritto alla
            vità...sarebbe troppo complicato e lungo da
            argomentare in un post e non me la sento, ma
            credo che la pena debba essere qualcosa che
            permetta alla società di poter correggere i
            propri errori, Credo che dovrebbe essere
            qualcosa di molto vicino a ciò che intendeva
            Beccaria...e forse i casi come quest'ultimo
            sono delle tristi eccezioni che comunque non
            possono essere presi come termine di
            paragone e giudizio.CHI SEI TU? SPUTA L'OSSO, SEI IL JEKIL O Mrs HIDE?Non sei NetDruid, QUA VI MASCHERATE TUTTI DIETRO PIU' NIK, BANDE DI CORNUTI SIETE.
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: Alien


            - Scritto da: NetDruid





            - Scritto da: pena di morte anche in
            Italia





            La pena di morte E' un deterrente. Stai


            sicuro che quel tipo li ora non ammazza

            piu'


            nessuno ,piu' deterrente di cosi'.


            Se la applicassero anche in Italia


            finalmente la smetteremmo di sentire
            cose


            del tipo "pluripregiudicato uccide

            tabaccaio


            durante un tentativo di rapina" . Negli

            USA


            giustamente si considera uno che
            ammazza

            168


            persone come merda e lo si elimina.
            Viva

            la


            pena di morte.




            Sai sono e rimango contrario alla pena di

            morte anche se il recente caso americano

            lascia senza parole...

            Credo che la vendetta sia un sentimento

            arido che inaridisce ancora di più quando

            viene esercitato.

            Non voglio parlare di diritto alla

            vità...sarebbe troppo complicato e lungo
            da

            argomentare in un post e non me la sento,
            ma

            credo che la pena debba essere qualcosa
            che

            permetta alla società di poter correggere
            i

            propri errori, Credo che dovrebbe essere

            qualcosa di molto vicino a ciò che
            intendeva

            Beccaria...e forse i casi come
            quest'ultimo

            sono delle tristi eccezioni che comunque
            non

            possono essere presi come termine di

            paragone e giudizio.
            CHI SEI TU? SPUTA L'OSSO, SEI IL JEKIL O Mrs
            HIDE?
            Non sei NetDruid, QUA VI MASCHERATE TUTTI
            DIETRO PIU' NIK, BANDE DI CORNUTI SIETE.
            Sei tu l'invasato ciarlatano e bamboccio. Sei tu il guerra fondaio del piffero.Dai fila a nanna che tra poco rientra il papi dal cinema e se ti trova alzato ti riempie di vergate....
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: NetDruid


            - Scritto da: Alien





            - Scritto da: NetDruid








            - Scritto da: pena di morte anche in

            Italia







            La pena di morte E' un deterrente.
            Stai



            sicuro che quel tipo li ora non
            ammazza


            piu'



            nessuno ,piu' deterrente di cosi'.



            Se la applicassero anche in Italia



            finalmente la smetteremmo di sentire

            cose



            del tipo "pluripregiudicato uccide


            tabaccaio



            durante un tentativo di rapina" .
            Negli


            USA



            giustamente si considera uno che

            ammazza


            168



            persone come merda e lo si elimina.

            Viva


            la



            pena di morte.






            Sai sono e rimango contrario alla pena
            di


            morte anche se il recente caso
            americano


            lascia senza parole...


            Credo che la vendetta sia un sentimento


            arido che inaridisce ancora di più
            quando


            viene esercitato.


            Non voglio parlare di diritto alla


            vità...sarebbe troppo complicato e
            lungo

            da


            argomentare in un post e non me la
            sento,

            ma


            credo che la pena debba essere qualcosa

            che


            permetta alla società di poter
            correggere

            i


            propri errori, Credo che dovrebbe
            essere


            qualcosa di molto vicino a ciò che

            intendeva


            Beccaria...e forse i casi come

            quest'ultimo


            sono delle tristi eccezioni che
            comunque

            non


            possono essere presi come termine di


            paragone e giudizio.

            CHI SEI TU? SPUTA L'OSSO, SEI IL JEKIL O
            Mrs

            HIDE?

            Non sei NetDruid, QUA VI MASCHERATE TUTTI

            DIETRO PIU' NIK, BANDE DI CORNUTI SIETE.


            Sei tu l'invasato ciarlatano e bamboccio.
            Sei tu il guerra fondaio del piffero.
            Dai fila a nanna che tra poco rientra il
            papi dal cinema e se ti trova alzato ti
            riempie di vergate....ANDATE A DORNIRE VOI VECCHI RIMBAMBITI E SCLEROTICI.DRAGATORI DI SACCOCCE, SFRUTTATORI DI GIOVANI, LECCACULI PRETORIANI, PRATICATORI DI MOBBING CON I COLLEGHI DI UFFICIO, RAZZA DI SPAZZATURA UMANOIDE SIETE.
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: Alien



            ANDATE A DORNIRE VOI VECCHI RIMBAMBITI E
            SCLEROTICI.
            DRAGATORI DI SACCOCCE, SFRUTTATORI DI
            GIOVANI, LECCACULI PRETORIANI, PRATICATORI
            DI MOBBING CON I COLLEGHI DI UFFICIO, RAZZA
            DI SPAZZATURA UMANOIDE SIETE.Sblocca la veltola del processore altrimenti vai in down termico...eheheheheheh
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: NetDruid


            - Scritto da: Alien







            ANDATE A DORNIRE VOI VECCHI RIMBAMBITI E

            SCLEROTICI.

            DRAGATORI DI SACCOCCE, SFRUTTATORI DI

            GIOVANI, LECCACULI PRETORIANI, PRATICATORI

            DI MOBBING CON I COLLEGHI DI UFFICIO,
            RAZZA

            DI SPAZZATURA UMANOIDE SIETE.

            Sblocca la veltola del processore altrimenti
            vai in down termico...ehehehehehehSCOMMETTO CHE ANCHE A SCUOLA ERAVATE LECCHINI.
          • Anonimo scrive:
            Re: no alla pena di morte
            - Scritto da: NetDruid


            - Scritto da: pena di morte anche in Italia



            La pena di morte E' un deterrente. Stai

            sicuro che quel tipo li ora non ammazza
            piu'

            nessuno ,piu' deterrente di cosi'.

            Se la applicassero anche in Italia

            finalmente la smetteremmo di sentire cose

            del tipo "pluripregiudicato uccide
            tabaccaio

            durante un tentativo di rapina" . Negli
            USA

            giustamente si considera uno che ammazza
            168

            persone come merda e lo si elimina. Viva
            la

            pena di morte.


            Sai sono e rimango contrario alla pena di
            morte anche se il recente caso americano
            lascia senza parole...
            Credo che la vendetta sia un sentimento
            arido che inaridisce ancora di più quando
            viene esercitato.
            Non voglio parlare di diritto alla
            vità...sarebbe troppo complicato e lungo da
            argomentare in un post e non me la sento, ma
            credo che la pena debba essere qualcosa che
            permetta alla società di poter correggere i
            propri errori, Credo che dovrebbe essere
            qualcosa di molto vicino a ciò che intendeva
            Beccaria...e forse i casi come quest'ultimo
            sono delle tristi eccezioni che comunque non
            possono essere presi come termine di
            paragone e giudizio.


            La pena di morte sarebbe da evitare se non altro per motivi di cautela; essendo oggettivo che la giustizia, esercitata da esseri umani e quindi soggetta ad errore e corruzzione (fisica e morale), non è infallibile, cosa vieta di mandare a morte la persona sbagliata?Detto questo va però sottolineato che un andamento giudiziario buonista, come quello italiano, porta a situazioni tragicomiche: vedi il caso di quel ragazzo che per aver ucciso la madre a MARTELLATE ha scontato neanche un anno di galera; vedi il caso ERIKA, trasferita per ora in un carcere di minor sicurezza (leggi pensione a 5 stelle con TV via satellite e optionals vari, sovvenzionata dai contribuenti) e scarcerata a breve per motivi di salute (ma si, tutti quelli che hanno buoni avvocati si ammalano in carcere).Concludendo, meglio una giustizia 'giustizialista' come nel Texas, o una all'italiana dov'è all'ordine del giorno trovare articoli di giornale tipo quello scritto da un commentatore in precedenza, del tipo 'pluripregiudicato uccide tabaccaio durante un tentativo di rapina' ?saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: no alla pena di morte
        - Scritto da: Icestorm
        Uccidere con una bomba 168 persone non era
        crudele?Lui era uno psicopatico e un assassino, lo Stato invece dovrebbe essere la massima autorita' in materia di diritti dell'uomo. Se ammetti che lo Stato possa uccidere allora dai legittimita' anche all'omicidio in se', perche' "se per crimini particolarmente gravi lo fa lo Stato perche' non dovrei farlo io?" (e naturalmente il criterio che stabilisce quali siano questi "crimini particolarmente gravi" varia da Stato a Stato, da individuo ad individuo, in Cina ti giustiziano anche per traffico di droga).La pena di morte e' una barbarie di cui un paese che si dice civile e moderno come gli Stati Uniti dovrebbe solo vergognarsi. Capisco che il familiare di una vittima voglia solo la morte per l'assassino dei suoi cari, ma questa filosofia dell'occhio per occhio non si puo' ammettere nello Stato, lo Stato deve solo stabilire il male minore, non puo' ergersi a giudice o ad autorita' morale come se fosse il creatore in persona, se non siamo d'accordo su questo principio allora accettiamo anche tutti i regimi autoritari e quelle dittature che vorrebbero essere le uniche interpreti del volere divino.Alberto
    • Anonimo scrive:
      Re: no alla pena di morte
      - Scritto da: pin_a
      La pena di
      morte è un trattamento crudele, ed in quanto
      tale viola la Dichiarazione. Essa, però,
      viene applicata in molti paesi di diverso
      orientamento politico e di diverso livello
      democratico (USA, Cina, Iran, Cuba...),A cuba c'è la pena di morte?
      • Anonimo scrive:
        Re: no alla pena di morte
        Cuba
        Sì, purtroppo anche a Cuba la pdm è in vigore. Ecco la pagina su Cuba del Rapporto Annuale di Amnesty International, dove puoi trovare delle informazioni.http://web.amnesty.org/web/ar2001.nsf/webamrcountries/CUBA?OpenDocumentScusami per il ritardo nella risposta. Ciao.- Scritto da: tetetutto


        - Scritto da: pin_a

        La pena di

        morte è un trattamento crudele, ed in
        quanto

        tale viola la Dichiarazione. Essa, però,

        viene applicata in molti paesi di diverso

        orientamento politico e di diverso livello

        democratico (USA, Cina, Iran, Cuba...),


        A cuba c'è la pena di morte?
  • Anonimo scrive:
    Traduzione???
    Vorrei dire una cosa solo "leggermente"fuori tema.Trojan è l'abbreviazione di Trojan Horse,perchè dobbiamo tradurlo in italiano conl'orribile (e sbagliato) TROIANO ?Mah, ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Traduzione???
      - Scritto da: Alessandro
      Trojan è l'abbreviazione di Trojan Horse,che guardacaso E' una traduzione da Cavallo di Troia !!! :)
      perchè dobbiamo tradurlo in italiano con
      l'orribile (e sbagliato) TROIANO ?Perche' e' un cavallo troiano appunto, sono gli americani che hanno tradotto e non viceversa !!!ma tu guarda :)))
      • Anonimo scrive:
        Re: Traduzione???

        Perche' e' un cavallo troiano appunto, Al limite era un cavallo Acheo e non troiano
        sono
        gli americani che hanno tradotto e non
        viceversa !!!Il punto è proprio quello; se gli americani dicono una cazzata, noidobbiamo per forza andarci dietro?
        ma tu guarda :)))Mah guarda un po' !!!
  • Anonimo scrive:
    Pigri Informatici
    "Online, Punto Informatico ha individuato nei mesi scorsi alcuni siti che pubblicizzano la versione 2.2 beta 2 di Subseven che consentirebbe, nell'ordine, di..."non facevate prima a scaricarvi il client caricarlo e recensire tutte le funzioni? dovevate cercare un sito (anzi + d 1!) che descrivesse tutto?pigrissssssimi... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Pigri Informatici

      non facevate prima a scaricarvi il client
      caricarlo e recensire tutte le funzioni?
      dovevate cercare un sito (anzi + d 1!) che
      descrivesse tutto?
      pigrissssssimi... ;)Non è questione di pigrizia, spesso i programmi per i lamerotti contengono a loro volta un trojano (in modo che i veri cracker che fanno i programmi si possano divertire con i lamer
      =))E avere un trojano nel computer per fare una recensione? No grazie ^_^
      • Anonimo scrive:
        Re: Pigri Informatici
        - Scritto da: TLX

        non facevate prima a scaricarvi il client

        caricarlo e recensire tutte le funzioni?

        dovevate cercare un sito (anzi + d 1!) che

        descrivesse tutto?

        pigrissssssimi... ;)

        Non è questione di pigrizia, spesso i
        programmi per i lamerotti contengono a loro
        volta un trojano (in modo che i veri cracker
        che fanno i programmi si possano divertire
        con i lamer
        =))

        E avere un trojano nel computer per fare una
        recensione? No grazie ^_^certo,infatti persone che hanno la presunzione di recensire articoli su virus, antivirus, hacker e czazi vari; non saprebbero gestire la situazione?che so, io ad esempio lo avrei testato sul pc di mia sorella che anche se si becca il più czazuto dei virus se ne sbatte altamente.saluti
  • Anonimo scrive:
    Vergognoso
    Vergognosa e' la morte inflitta a quest'uomo, che avrebbe dovuto rimanere in carcere una vita a riflettere su quello che ha fatto.Vergognoso e' chi ha cercato di scaricarsi il video, che voyeur del cavolo. Son quasi felice che si siano beccati il troiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognoso
      Sono d'accordo con te.- Scritto da: armadillo triestino
      Vergognosa e' la morte inflitta a
      quest'uomo, che avrebbe dovuto rimanere in
      carcere una vita a riflettere su quello che
      ha fatto.
      Vergognoso e' chi ha cercato di scaricarsi
      il video, che voyeur del cavolo. Son quasi
      felice che si siano beccati il troiano.
  • Anonimo scrive:
    PUNTO INFORMATICO E' SEMPRE STATO OBIETTIVO.
    secondo me P.I. è stato sempre obiettivo.Si limita ad avvisare gli utenti che esistono nuovi virus o troyan che possono infettare i pc di noi utenti, indicandoci i possibili rimedi e fino ad oggi non ha mai cercato di allarmare più di quanto fosse necessario.A parte questo volevo sapere, come iscritto a netfraternity se a voi di P.I. la Società aveva dato qualche notizia su gli iscritti che avanzano soldi.ciao a tutti.
    • Anonimo scrive:
      si' ma sei off-topic
      - Scritto da: Nicolas
      secondo me P.I. è stato sempre obiettivo.Si
      limita ad avvisare gli utenti che esistono
      nuovi virus o troyan che possono infettare i
      pc di noi utenti, indicandoci i possibili
      rimedi e fino ad oggi non ha mai cercato di
      allarmare più di quanto fosse necessario.
      A parte questo volevo sapere, come iscritto
      a netfraternity se a voi di P.I. la Società
      aveva dato qualche notizia su gli iscritti
      che avanzano soldi.
      ciao a tutti. Guarda Nicolas, io sono d'accordo. Pero' questo forum riguarda la notizia del troian. Se vuoi parlare di NetFraternity ci sono notizie in archivio o c'e' il Forum a tema libero.Cioe', ok, pero' cerchiamo di non uscire dal topic, plz.
  • Anonimo scrive:
    P.I. sta' esagerando
    secondo me state diventando allarmisti ed esagerati, perche' basta fare un salto su IRC, su #Italia o #Amici per essere sommersi da richieste di DCC e inviti a scaricare l'ultima versione del fantomatico IRC SNIFFER, per ritrovarsi sulla classica paginetta frontpage made, ospitata da geocities o da xoom, con al centro un bel link di questo o quello, che con un qualsiasi antivirus viene identificato come subseven......ora... mi vien da riflettere se, come qualcuno diceva in qualche commento di ieri, P.I. non sia "legato a doppio filo" con qualche software house produttrice di un qualche antivirus.....Comunque sia, la politica editoriale e' la vostra, fatene quello che volete.... giusto un consiglio, se lo volete, ricordate che non siete i soli sul web... la concorrenza e' agguerrita....
    • Anonimo scrive:
      Re: P.I. sta' esagerando
      Scusa ma che cazzo c'entra la tua affermazione? Magari tutti i siti renderebbero le idee chiare quanto P.ISecondo me fanno bene perchè conosco tantissime persone inesperte che si prenderebbero un Trojan molto ma molto facilmente (non sanno neanche cos'è) e P.I fa benissimo a dire di installare antivirus & compagnia bella! Secondo me è il miglior sito di informazione in italia e tutte le notti mi vengo a vedere le notizie in anteprima rispetto agli altri siti che le prendono da qui! Non sono uno di P.I come potresti pensare visto che lo stò elogiando ma ne sono un sostenitore! E non dimentichiamo la campagna anticensura del web che ha proposto P.I un movimento di decine di migliaia tra utenti e siti internet come non se ne erano mai visti prima!
      • Anonimo scrive:
        Re: P.I. sta' esagerando

        affermazione? Magari tutti i siti
        renderebbero le idee chiare quanto P.IAAAARGH!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Antivirus sono freeware
          non capiscogli antivirus sono anche freewareInoculate ad esempionessuno invita a comprare nulla , sono solo malizie trolleggianti...
      • Anonimo scrive:
        Re: P.I. sta' esagerando

        Magari tutti i siti
        renderebbero le idee chiare quanto P.ICazzo, i congiuntivi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: P.I. sta' esagerando
      - Scritto da: Salamander
      Comunque sia, la politica editoriale e' la
      vostra, fatene quello che volete.... giusto
      un consiglio, se lo volete, ricordate che
      non siete i soli sul web... la concorrenza
      e' agguerrita....Ecco da dove arrivi, dalla concorrenza!!!Complimenti, troll!
      • Anonimo scrive:
        Re: P.I. sta' esagerando

        Ecco da dove arrivi, dalla concorrenza!!!
        Complimenti, troll!e' pieno miche', lassa perde, i lettori di pi gia' lo sanno come funge, questi nun vanno da nessuna parte.
      • Anonimo scrive:
        Re: P.I. sta' esagerando
        SBAGLIATO ! SBAGLIATO ! SBAGLIATO !Non vengo dalla concorrenza, anzi, sono uno di quelli che P.I. se lo "spara" tutti i giorni, e che fino a qualche tempo fa era convinto che P.I. fosse super-partes, ma che si e' ricreduto un attimino....- Scritto da: Michele
        - Scritto da: Salamander

        Comunque sia, la politica editoriale e' la

        vostra, fatene quello che volete....
        giusto

        un consiglio, se lo volete, ricordate che

        non siete i soli sul web... la concorrenza

        e' agguerrita....

        Ecco da dove arrivi, dalla concorrenza!!!
        Complimenti, troll!
  • Anonimo scrive:
    scusate, ma sub seven ...
    E' TROPPO DIVERTENTE !! (anche se è un gioco da lamerozzi(nel quale mi trasformo, quando non lavoro ...))
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate, ma sub seven ...
      In lamer o nel gioco? :D- Scritto da: mek
      E' TROPPO DIVERTENTE !! (anche se è un gioco
      da lamerozzi(nel quale mi trasformo, quando
      non lavoro ...))
Chiudi i commenti