I dischi Western Digital non digeriscono Mavericks

Gli utenti lamentano la sparizione dei propri dati. Ma la causa non pare essere direttamente OS X 10.9. L'azienda dirama un bollettino per istruire i clienti su cosa fare

Roma – Sui forum di assistenza di Wester Digital e Apple si affollano diversi clienti delle due aziende che lamentano straordinarie sparizioni dei dati dopo l’aggiornamento a Mavericks : a essere interessati sono i dispositivi USB, come quelli della linea MyBook Studio o MyBook Essential, ma la causa non pare legata direttamente al nuovo sistema operativo. Dopo le verifiche del caso, pare assodato che a causare la perdita di dati sarebbero dei software sviluppati da Western Digital per il Mac, che risultano incompatibili con la nuova release dell’OS.

Chi ha installato WD Drive Manager, WD Raid Manager, o WD SmartWare dovrebbe rimuoverli prima di passare a Mavericks, o attendere che siano pronti gli upgrade necessari prima di aggiornare il sistema operativo: dovrebbero essere questi software a essere responsabili dei problemi, che di fatto rendono inutilizzabili gli archivi esterni facendone sparire il contenuto. Chi fosse incorso nel problema è invitato a contattare Western Digital per chiarimenti, anche se non è chiaro se l’azienda sia in grado di riportare sulle unità i dati spariti.

Alcuni utenti dichiarano tuttavia di essere incorsi in difficoltà e sparizioni di bit anche senza che i software incriminati fossero installati . La situazione non è ancora limpida, ma Western Digital ha promesso di tenere informati i clienti non appena il mistero sarà definitivamente chiarito. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andrea berti scrive:
    inutile
    ma perchè sborsare 3000 euri per comprare una fotocamera digitale che riprende le linne delle macchine a pellicola ? con 300 euri ti prendi una nikon f3 vera impari a sviluppare e stampare su carta baritata e hai una qualità che la digitale se la sogna
  • scopritore di imbrogli scrive:
    senza infamia e senza lode
    dunque, ha un AF a 39 punti (simil D610) con una concentrazione centrale: sarebbe stato più utile il sistema a 39 punti della D700 dove i punti sono certamente meglio distribuiti;sensore full frame si, ma di chiara provenienza D4: decisamente meglio sarebbe stato utilizzare il tecnicamente superiore D610;velocità di scatto massima 1/4000sec: con l'ottica 50 f/1.8 in dotazione, al momento di utilizzarla in manuale a TA si potrebbe avere necessità di scatti più veloci. Dopo aver letto le considerazioni di Thom Hogan: http://www.dslrbodies.com/newsviews/digital-confusion-with-the.htmlnon si arriva certamente ad avere un quadro di sintesi adeguato al livello che il nome della macchina avrebbe dovuto lecitamente lasciar intendere. peccato
    • NIKONATAN scrive:
      Re: senza infamia e senza lode
      è UNA MACCHINA DA REPORTAGE...16 MP NON SONO INFERIORI AI 24 DELLA D610... :)L HANNO FATTA APPOSITAMENTE COSì
  • ... scrive:
    Da capogiro
    Se 3000 dollari sono da capogiro mi chiedo quelli delle Hasselblad cosa sono? :)
    • polybius scrive:
      Re: Da capogiro
      - Scritto da: ...
      Se 3000 dollari sono da capogiro mi chiedo quelli
      delle Hasselblad cosa sono?
      :)Sono attrezzature professionali e vanno valutate come tali, se e' possibile recuperare qualche migliaia di euro in ottiche il prezzo di quella fotocamera e' gia' ampiamente recuperato.
Chiudi i commenti