I display OLED pensano in grande

Samsung ha annunciato quello che sostiene esser il più grande display OLED mai prodotto. Lo schermo, con diagonale di 17 pollici, verrà lanciato sul mercato il prossimo anno
Samsung ha annunciato quello che sostiene esser il più grande display OLED mai prodotto. Lo schermo, con diagonale di 17 pollici, verrà lanciato sul mercato il prossimo anno


Seoul (Corea del Sud) – La tecnologia OLED (organic light-emitting diode), che promette di rivoluzionare il settore dei display a cristalli liquidi, sembra ormai matura per essere applicata non solo ai piccoli schermi dei telefoni cellulari e dei dispositivi elettronici consumer, ma anche ai monitor di PC e televisori.

Ieri Samsung ha annunciato un prototipo di display OLED a matrice attiva con una diagonale di 17 pollici: a detta del gigante coreano, si tratta dello schermo OLED più ampio mai prodotto. Il display verrà commercializzato il prossimo anno sul mercato dei monitor per PC e sarà in grado di raggiungere una risoluzione di 1.600 x 1.200 pixel.

Samsung afferma che, grazie alla tecnologia OLED, il suo display consuma meno di uno schermo LCD da 15 pollici tradizionale e ha uno spessore tre volte inferiore.

Uno dei più grandi vantaggi dei display OLED è quello di non necessitare di retroilluminazione: i materiali polimerici con cui vengono costruiti sono infatti in grado di emettere luce propria. Rispetto ai monitor LCD tradizionali, quelli OLED dovrebbero poi fornire una maggiore luminosità, un angolo di visione più elevato, una minore latenza per il disegno delle immagini a video, e costi di produzione fino al 20% inferiori.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 05 2004
Link copiato negli appunti