I nanocosi ora trasportano la materia

Un gruppo di ricercatori scozzesi coordinati dal Prof. David Leigh è riuscito a creare il primo nanotrasportatore della storia, una macchina molecolare che può spostare liquidi. L'alba di una nuova era, afferma lo scienziato


Edimburgo – In futuro, le macchine molecolari potranno rivoluzionare completamente le abitudini delle società umane: dall’agricoltura fino all’informatica, le opportunità offerte dalle nanotecnologie sono una grande sfida per ricercatori e scienziati di tutto il mondo. “La nanotecnologia è uscita finalmente dai laboratori ed è diventata realtà”: David Leigh, chimico dell’ Università di Edimburgo impegnato nello studio dell’infinitamente piccolo, non nasconde certo un grande entusiasmo.

Un team di studiosi scozzesi è riuscito a creare il primo nanotrasportatore della storia: per il momento, questa microscopica molecola artificiale è in grado di spostare solo liquidi. Tecnologie come questa potrebbero essere le prime luci di una nuova alba: “Abbiamo dimostrato che le nanotecnologie possono essere utilizzate anche nella vita di tutti i giorni”, afferma Leigh in una intervista radiofonica rilasciata alla BBC : “Le nanotecnologie avranno sull’umanità lo stesso impatto dell’elettricità, della macchina a vapore o di Internet”.

La nanomacchina sperimentale è riuscita a spostare, solo per pochi millimetri, una microscopica goccia d’acqua sopra un piano. E’ proprio il caso di parafrasare Armstrong, il celebre astronauta statunitense: è un passo millimetrico, ma un balzo da giganti per l’umanità. Per il funzionamento del piccolo trasportatore è stato utilizzato un raggio ad ultravioletti : l’impatto con il fascio luminoso attiva immediatamente un micromeccanismo di propulsione a liquido.

In ambito nanometrico, molecole artificiali di questo tipo verranno utilizzate per spostare componenti organici o sintetici da un punto all’altro dell’organismo; utilizzata in altri ambiti, questa tecnologia apre la strada ad un’infinità di applicazioni. Intuita nel 1959 dal premio Nobel per la fisica Richard Feynman, la nanotecnologia apre nuovi orizzonti per la manipolazione della materia.

Se la ricerca scientifica progredirà a questo ritmo e soprattutto in questa direzione, entro breve verranno realizzati tessuti organici automodellanti , nanorobot curativi e migliaia d’altre cose “che finora sembravano soltanto fantascienza”, sottolinea il professor Leigh. “La natura utilizza macchine molecolari per qualsiasi funzione biologica, dal movimento dei muscoli fino alla fotosintesi: quando riusciremo ad eguagliare la natura”, conclude Leigh, “potremo davvero ottenere risultati fantascientifici”.

Negli ultimi anni, gli investimenti globali in questo affascinantissimo universo di studi hanno subito un’impennata: persino l’Iran del neoeletto Ahmadinejad, secondo fonti locali , ha avviato un programma di ricerca nanotecnologica. In Italia la ricerca si svolge primariamente presso alcuni prestigiosi istituti di ricerca, come il Sant’Anna di Pisa e l’Istituto di fisica situato a Genova. All’avanguardia nella ricerca nanotecnologica sono gli USA, seguiti dal Canada: i due paesi nordamericani detengono complessivamente oltre il 50% dei brevetti.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    linux leader supercomputing e clustering
    oltre la meta dei 500 supercomputer piupotenti del mondo sono cluster linux,nonché i primi cinqueil primo è un bigblue ibm con piu di 60.000 cpuquella fetecchiona della ms queste cose se lepuo solo sognare, ma per giochicchiare leciofeche che produce vanno sempre bene
    • matcion scrive:
      Re: linux leader supercomputing e cluste
      - Scritto da: Anonimo
      oltre la meta dei 500 supercomputer piu
      potenti del mondo sono cluster linux,
      nonché i primi cinque
      il primo è un bigblue ibm con piu di 60.000 cpu

      quella fetecchiona della ms queste cose se le
      puo solo sognare, ma per giochicchiare le
      ciofeche che produce vanno sempre beneNon ti viene il sospetto che ms non si sia mai messa a fare supercomputer?http://www.top500.org/lists/2005/06/overtime.php?c=8come vedi linux ha preso il posto di unix e bsd, ms qui non è mai esistita.
      • jojob scrive:
        Re: linux leader supercomputing e cluste
        - Scritto da: matcion

        - Scritto da: Anonimo

        oltre la meta dei 500 supercomputer piu

        potenti del mondo sono cluster linux,

        nonché i primi cinque

        il primo è un bigblue ibm con piu di 60.000 cpu



        quella fetecchiona della ms queste cose se le

        puo solo sognare, ma per giochicchiare le

        ciofeche che produce vanno sempre bene

        Non ti viene il sospetto che ms non si sia mai
        messa a fare supercomputer?

        http://www.top500.org/lists/2005/06/overtime.php?c

        come vedi linux ha preso il posto di unix e bsd,
        ms qui non è mai esistita.A me risulta che ci abbia provato con Windows Server 2003 HPC, che dovrebbe essere una versione del S.O. dedicata al clustering, non mi pare pero' che sia stato adottato in nessuno dei maggiori progetti, prestazioni troppo scarse?
      • Anonimo scrive:
        Re: linux leader supercomputing e cluste
        - Scritto da: matcion

        - Scritto da: Anonimo[...]

        Non ti viene il sospetto che ms non si sia mai
        messa a fare supercomputer?

        http://www.top500.org/lists/2005/06/overtime.php?c

        come vedi linux ha preso il posto di unix e bsd,
        ms qui non è mai esistita.Se spulci la classifica dovresti trovare almeno due universita' dove microsoft sta' finanziando la ricerca di cluster con windos.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux leader supercomputing e cluste
          Toh... la solita favola da cantinari Linux !!!Per Tua informazione SQL 2005, ancora in beta, ha di recente riportato in casa MS il record mondiale di prestazioni sui database relazionali in classe TPC-C e TPC-H strappandolo a Linux/Oracle.Ma pensa un pò che strano ?!?Piccola nota sulla presenza diLinux nei maggiori super-computer: quando lavoravo alla tesi e poi come ricercatore all'IEI, per l'allora super-computer più potente del mondo (APE1000) abbiamo scritto un sistema operativo ad-hoc perchè non c'era niente di pronto che facesse al nostro caso.Ebbene, il motivo per cui Linux è diffuso in questo ambito è che è possibile modificare il codice a piacimento avendo già un base pronta, senza dover reinventare la ruota ogni volta. E questa è una buona cosa. Probabilmente, se si disponesse del codice completo (e non di frammenti) di Windows Server allora la lotta si farebbe interessante.Linux è sicuramente un buon sistema operativo, ma in quanto a performance la cosa è assolutamente opinabile, come i dati del TPC dimostrano.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo
            Toh... la solita favola da cantinari Linux !!!
            Per Tua informazione SQL 2005, ancora in
            beta, ha di recente riportato in casa MS il
            record mondiale di prestazioni sui database
            relazionali in classe TPC-C e TPC-H
            strappandolo a Linux/Oracle.
            Ma pensa un pò che strano ?!?Ma va ??? Dove si e' svolta la gara ?? Link ?
          • francescor82 scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste

            Ebbene, il motivo per cui Linux è diffuso in
            questo ambito è che è possibile modificare il
            codice a piacimento avendo già un base pronta,
            senza dover reinventare la ruota ogni volta. E
            questa è una buona cosa. Probabilmente, se si
            disponesse del codice completo (e non di
            frammenti) di Windows Server allora la lotta si
            farebbe interessante.Forse hai ragione, ma allora finchè MS si rifiuta di rilasciare il proprio codice sarà fuori da quella lotta?
          • jojob scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo
            Toh... la solita favola da cantinari Linux !!!

            Per Tua informazione SQL 2005, ancora in beta, ha
            di recente riportato in casa MS il record
            mondiale di prestazioni sui database relazionali
            in classe TPC-C e TPC-H strappandolo a
            Linux/Oracle.

            Ma pensa un pò che strano ?!?

            Piccola nota sulla presenza diLinux nei maggiori
            super-computer: quando lavoravo alla tesi e poi
            come ricercatore all'IEI, per l'allora
            super-computer più potente del mondo (APE1000)
            abbiamo scritto un sistema operativo ad-hoc
            perchè non c'era niente di pronto che facesse al
            nostro caso.

            Ebbene, il motivo per cui Linux è diffuso in
            questo ambito è che è possibile modificare il
            codice a piacimento avendo già un base pronta,
            senza dover reinventare la ruota ogni volta. E
            questa è una buona cosa. Probabilmente, se si
            disponesse del codice completo (e non di
            frammenti) di Windows Server allora la lotta si
            farebbe interessante.

            Linux è sicuramente un buon sistema operativo, ma
            in quanto a performance la cosa è assolutamente
            opinabile, come i dati del TPC dimostrano.Se ti riferisci a questo record non mi pare ci sia tanto da esultare:http://www.microsoft.com/sql/evaluation/compare/tpcc.mspxSQL Server Sets Another TPC-C World Record on Microsoft Windows.Not only is SQL Server the fastest database on Windows, it is also the fastest database on Intel Itanium processors in a nonclustered environment.
          • Giambo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: jojob
            it is also the fastest database [...] in a nonclustered
            environment.Non si stava parlando di clusters in questo thread ?
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: jojob

            it is also the fastest database [...] in a

            nonclustered environment.
            Non si stava parlando di clusters in questo
            thread ?Non solo, ma e' pure Microsoft che se lo dice da sola; praticamente l'oste che ti dice che il suo vino e' buono.
          • jojob scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: jojob



            it is also the fastest database [...] in a


            nonclustered environment.


            Non si stava parlando di clusters in questo

            thread ?

            Non solo, ma e' pure Microsoft che se lo dice da
            sola; praticamente l'oste che ti dice che il suo
            vino e' buono.Apposta ho detto che c'e' poco da esultare, restiamo in attesa di ulteriori info da parte del ricercatore anonimo IEI.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: jojob

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Giambo


            - Scritto da: jojob





            it is also the fastest database [...] in a



            nonclustered environment.




            Non si stava parlando di clusters in questo


            thread ?



            Non solo, ma e' pure Microsoft che se lo dice da

            sola; praticamente l'oste che ti dice che il suo

            vino e' buono.

            Apposta ho detto che c'e' poco da esultare,
            restiamo in attesa di ulteriori info da parte del
            ricercatore anonimo IEI.E che gira solo su un OS no?
          • BSD_like scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            Il motivo per cui Linux è cosi diffuso in quest'ambito sono 2: la possibilità (a cui tu accenni) di modificare il codice a piacimento e il fatto che su Linux ormai si siano buttati società e sviluppatori (accademici e non) a iosa.Vi sono indubbiamente o.s. più performanti e migliori per questo compito: dagli UNIX commerciali ai *BSD; fino ad arrivare ad uno UNIX nato appositamente per i cluster: Super-UX (Sys V): equipaggia l'Earth Simulator.Sicuramente cmq non è windows!!!Lo svantaggio degli altri UNIX però è quello di essere di "nicchia" più o meno, di non avere la stessa user-friendly (non stò facendo paragoni con win*) di Linux, e quindi di attirare minori società e sviluppatori.Non solo: anche minori utilizzatori.Al CERN, per esempio, si usano differenti UNIX (anche win in alcuni desktop), principalmente Linux, Solaris, FreeBSD. Linux era il più marginale, ma aveva/ha un vantaggio: per gli altri fisici (e matematici e chimici e ingegneri) che non si addentrano di più nell'informatica Linux rappresenta un buon o.s. con cui riescono molto bene (vista anche la loro preparazione tecnico/scientifica) ad utilizzare ed meglio di windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: BSD_like
            Vi sono indubbiamente o.s. più performanti e
            migliori per questo compito: dagli UNIX
            commerciali ai *BSDparti da cose che erano vere anni fa ma che non sono piu' vere oggi, ad esempio fino a poco tempo fa freebsd era noto per scalare meglio di linux; e oggi?http://bulk.fefe.de/scalability/le cose cambiano, non rimaniamo fossilizzati su quello che ieri era vero e che oggi potrebbe non esserlo piu'
        • Anonimo scrive:
          Re: linux leader supercomputing e cluste

          Se spulci la classifica dovresti trovare almeno
          due universita' dove microsoft sta' finanziando
          la ricerca di cluster con windos.Ah, quindi M$ sta facendo fare ad altri (le uni) lo sviluppo del clustering che poi vendera' a peso d'oro ? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: linux leader supercomputing e cluste
      - Scritto da: Anonimo
      oltre la meta dei 500 supercomputer piu
      potenti del mondo sono cluster linux,
      nonché i primi cinque
      il primo è un bigblue ibm con piu di 60.000 cpu

      quella fetecchiona della ms queste cose se le
      puo solo sognare, ma per giochicchiare le
      ciofeche che produce vanno sempre beneTi dirò solo una parola:Desktop
      • Anonimo scrive:
        Re: linux leader supercomputing e cluste

        Ti dirò solo una parola:
        Desktopti daro solo due linkhttp://www.desktoplinux.com/news/NS4597654843.htmlnotizia di oggi: le poste della corea del sud, stato tecnologicamentemolto piu evoluto dell'italietta, annunciano l'avvenutamigrazione con grande successo di 4700 computerdesktop da windows a linuxnotizia di ieri:http://www.desktoplinux.com/news/NS2079183879.htmlle scuole della provincia di bolzano migrano con successo 2500 desktop da windows xp a linuxrosica rosica
        • Anonimo scrive:
          Re: linux leader supercomputing e cluste
          - Scritto da: Anonimo
          notizia di oggi:

          le poste della corea del sud, stato
          tecnologicamente
          molto piu evoluto dell'italietta, annunciano
          l'avvenuta
          migrazione con grande successo di 4700 computerAh certo come Monaco? Aspettiamo e viediamo prima di esultare eh
          le scuole della provincia di bolzano migrano con
          successo 2500 desktop da windows xp a linuxAh sì c'è andato il d'itri in persona, ma non rosico, un conto sono delle workstation ultra limitate su cui fare due cose, un conto un Desktop per l'home user.L'home user voi ve lo sognate.
      • Anonimo scrive:
        Re: linux leader supercomputing e cluste

        desktopti darò solo due linknotizia di oggi: http://www.desktoplinux.com/news/NS4597654843.htmlle poste della corea del sud, stato tecnologicamentemolto piu evoluto dell'italietta, annunciano l'avvenutamigrazione con grande successo di 4700 computerdesktop da windows a linuxnotizia di ieri:http://www.desktoplinux.com/news/NS2079183879.htmlle scuole della provincia di bolzano migrano con successo 2500 desktop da windows xp a linuxrosica rosica
        • Anonimo scrive:
          Re: linux leader supercomputing e cluste
          - Scritto da: Anonimo
          rosica rosicaNon è che se lo scrivi più volte cambia qualcosa.O forse il tuo linux ha un baco che fa postare più volte?
      • Anonimo scrive:
        Re: linux leader supercomputing e cluste
        - Scritto da: Anonimo
        Ti dirò solo una parola:
        DesktopDal lato Desk Linux ha sempre sofferto per la politica restrittiva di sviluppo di XFree86. Ma col fork di x.org molte cose stanno velocemente cambiando.Ti dirò solo due parole:Cairo + Luminosity (rendering vettoriale e... ti do un paio di assaggi _stupidini_ di quello che sarà, probabilmente, il futuro [alquanto] prossimo:http://www.gnome.org/~seth/blog-images/monkey-hoot/mpeg4/WobblyWindows.avihttp://www.gnome.org/~seth/blog-images/monkey-hoot/mpeg4/TransparentWindows.avihttp://www.gnome.org/~seth/blog-images/monkey-hoot/mpeg4/WobblyWindowsIntro.avi)Tra qualche tempo ne riparliamo... magari a "Chi l'ha 'Vista'?" (perdona la battuta idiota :)
        • Anonimo scrive:
          Re: linux leader supercomputing e cluste
          - Scritto da: Anonimohttp://www.gnome.org/~seth/blog-images/monkey-hoot
          http://www.gnome.org/~seth/blog-images/monkey-hoot
          http://www.gnome.org/~seth/blog-images/monkey-hoot
          )
          Tra qualche tempo ne riparliamo... magari a "Chi
          l'ha 'Vista'?" (perdona la battuta idiota :)
          WooowwwE questo quando arriva!Sto già sbavando...
        • Anonimo scrive:
          Re: linux leader supercomputing e cluste
          - Scritto da: Anonimo
          Tra qualche tempo ne riparliamo...Appunto tra qualche tempo FORSE ne riparliamo, almeno tu ammetti che per il momento la situazione Desktop non è rosea.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo
            Appunto tra qualche tempo FORSE ne riparliamo,
            almeno tu ammetti che per il momento la
            situazione Desktop non è rosea.Ma se quello che c'è già da tempo è di gran lunga superiore a cosa propone XP!KDE ha un file manager eccezionale, che fa ftp, ha numerosi visualizzatori embedded dalla grafica al video al pdf.E i tooltip con la miniatura più grande dell'immagine.Poi Gnome basta fermare il mouse su un mp3 perchè faccia la preview iniziando a suonarlo...Assolutamente windows è rimasto all'era della pietra e necessita di tutti software di terze parti o librerie esterne come windows blind.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste

            Dai in mano KDE a uno che non ha mai visto un
            computer e vedi cosa combinasbagliato: il sistema scolastico norgegese dell'obbligosta passando a linux anche per una ricerca fatta nellescuole di bergensi proponevano ai bambini e hai ragazzi delle mediecomputer sia con xp che con kde e li si lasciava liberi di scegliere: la maggioranza sceglieva linuxcon kdequello che tu dici è solo il frutto del tuo personalecondizionamento da parte della pubblicità e l'esattocontrario della verità: in altre parole ti hanno fregato
    • otluca scrive:
      Re: linux leader supercomputing e cluste

      quella fetecchiona della ms queste cose se le
      puo solo sognare, ma per giochicchiare le
      ciofeche che produce vanno sempre beneNon entro, ne voglio entrare, nella questione ms/linux/macOS/metteteciquelchevolete.Mi resta un'unica curiosità. Finora i virus sono stati soprattutto rivolti al mondo MS per una ovvia questione di diffusione. Sono proprio curioso di vedere se oltre allo spostamento verso un mondo differente da MS (che io auspico, anche se in questo campo specifico MS non è presente) ci sarà anche uno spostamento dei produttori di virus.
      • Anonimo scrive:
        Re: linux leader supercomputing e cluste

        Mi resta un'unica curiosità. Finora i virus sono
        stati soprattutto rivolti al mondo MS per una
        ovvia questione di diffusione.Non solo per quella. L'architettura LAMP (Linux + Apache + Mysql + uno tra Perl, PHP e Python) ha dominato e domina in ambito Web Server, eppure i guai peggiori anche in quell'ambito li ha passati comunque IIS (vedi Nimda o CodeRed).
        • Anonimo scrive:
          Re: linux leader supercomputing e cluste
          - Scritto da: Anonimo

          Mi resta un'unica curiosità. Finora i virus sono

          stati soprattutto rivolti al mondo MS per una

          ovvia questione di diffusione.

          Non solo per quella. L'architettura LAMP (Linux +
          Apache + Mysql + uno tra Perl, PHP e Python) ha
          dominato e domina in ambito Web Server, eppure i
          guai peggiori anche in quell'ambito li ha passati
          comunque IIS (vedi Nimda o CodeRed).però i defacement indicano l'oppostohttp://www.zone-h.org
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Mi resta un'unica curiosità. Finora i virus
            sono


            stati soprattutto rivolti al mondo MS per una


            ovvia questione di diffusione.



            Non solo per quella. L'architettura LAMP (Linux
            +

            Apache + Mysql + uno tra Perl, PHP e Python) ha

            dominato e domina in ambito Web Server, eppure i

            guai peggiori anche in quell'ambito li ha
            passati

            comunque IIS (vedi Nimda o CodeRed).

            però i defacement indicano l'opposto
            http://www.zone-h.orgI defacement sono dovuti ai CMS fatti con i piedi. Molti CMS, opensource e non, non tengono in molta considerazione la sicurezza.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Mi resta un'unica curiosità. Finora i


            virus sono stati soprattutto rivolti al


            mondo MS per una ovvia questione


            di diffusione.

            Non solo per quella. L'architettura LAMP

            (Linux + Apache + Mysql + uno tra Perl,

            PHP e Python) ha dominato e domina in

            ambito Web Server, eppure i guai

            peggiori anche in quell'ambito li ha

            passati comunque IIS (vedi Nimda o

            CodeRed).
            però i defacement indicano l'opposto
            http://www.zone-h.orgI defacement richiedono un hacker, non basta un virus.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo

            però i defacement indicano l'opposto

            http://www.zone-h.org

            I defacement richiedono un hacker, non basta un
            virus.Anche se molti defacement sono stati eseguiti con script automatici, comunque è vero, la cosa è diversa e non avrà mai la portata che hanno avuto i virus che sfruttavano le vulnerabilità di IIS.Pensa questo splendido web server della Micro$oft permetteva non solo di essere bucato, ma di ricevere l'infezione del server e la propagazione del virus.Una cosa inaudita con Apache.Mentre i defacemente restano lì ossia per quanti siti puoi colpire è solo un defacement che sfrutta una falla in un CMS di scarsa qualità, non un'infezione virale autopropagante.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste

            Pensa questo splendido web server della Micro$oft
            permetteva non solo di essere bucato, ma di
            ricevere l'infezione del server e la propagazione
            del virus.
            Una cosa inaudita con Apache.

            Mentre i defacemente restano lì ossia per quanti
            siti puoi colpire è solo un defacement che
            sfrutta una falla in un CMS di scarsa qualità,
            non un'infezione virale autopropagante.Tutto giustissimo, quoto.
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste

            però i defacement indicano l'opposto
            http://www.zone-h.org bene, guardiamo i defacementin germania apache e linux hanno il 90% dishare sui siti web: esistono quindi moltissimemacchine con questo sistema, diciamo centinaia di migliaiada inizio anno, secondo zone-h.org, filtrando il suffisso .de, si scopre che solo 5-6 macchinesono state compromesse (con le relative decinedi nomi dominio - sono poche le macchine linuxcon un dominio o due): mi sembra un ottimorisultato
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste

            nel totale però le macchine linux sono sempre di menosi, quasi il 70% dei web server, se si stava parlando sempre di questo senza saltare di palo in frasca
            amore sviscerato per l'OS, non lo toccherebbe maistai scherzando ? è proprio il contrarionoi lo amiamo proprio perché gliene possiamo fare ditutti i colori, non siamo utenti mac, il feticismo nonsta qui di casalinux è un sistema che invita molto alla violenzainfantile del bambino che vuole vedere quello chec'à dentro
          • Anonimo scrive:
            Re: linux leader supercomputing e cluste
            - Scritto da: Anonimo
            nel totale però le macchine linux sono sempre di
            meno, e anche di parecchio. C'è sempre comunqueLa Germania è il paese con la più forte penetrazione di Linux in tutti i settori.Per fare qualche esempio anche su eBay un'azienda o un privato che vende hardware a qualsiasi livello, ci tiene a precisare che è compatibile con Linux (quando lo è realmente); e questo anche se non è riportato sulla confezione ma è risaputo funzionare.
            Contanto poi che quelli che lo conoscono sono
            addetti ai lavori vediamo che la fascia di virus
            writer è molto ridotta. Poi chi usa linux
            condivide questa specie di amore sviscerato per
            l'OS, non lo toccherebbe mai. Chi usa windows
            invece è una persona neutrale e non si fa
            problemi a rompere le scatole.Non è strana la relazione tra la ricchezza del mercato di antivirus e quello della proliferazione di wirus nel mondo windows?E aziende produttrici di antivirus e che hanno basato quasi completamente il proprio business sul loro proliferare, come la prenderebbero se d'un tratto la qualità del sistema operativo e le sue caratteristiche tecniche riuscissero a ridurre drasticamente il numero di virus e la loro efficacia?E se per un attimo provassimo a dare credito alle leggende secondo le quali la creazione di virus sarebbero in buona parte voluta e finanziata da queste aziende?Hai idea della dimensione di Symantec?
    • Anonimo scrive:
      Re: linux leader supercomputing e cluste
      - Scritto da: Anonimo
      oltre la meta dei 500 supercomputer piu
      potenti del mondo sono cluster linux,
      nonché i primi cinque
      il primo è un bigblue ibm con piu di 60.000 cpu
      Se più gente vi si dedicasse vedrei NetBSD come buon pretendente al trono di Linux, già ora con un piccolo team di sviluppo polverizza ripetutamente i record di velocità di trasmissione dati.
      • Anonimo scrive:
        Re: linux leader supercomputing e cluste
        salve sono Ryuwdove è possibile trovare una guida su come configurare linux per il clastering?domanda da 1000 dollari?:)
Chiudi i commenti