I nuovi prodotti HSUPA di Sierra Wireless

L'azienda presenta modem e moduli compatibili con la tecnologia per reti mobili 3,75G

Milano – HSDPA in Italia è ancora una realtà limitata, ma ci sono aziende che stanno già pensando alla tecnologia HSUPA (High-Speed Uplink Packet Access). Fra queste c’è Sierra Wireless , che annuncia l’estensione della propria gamma di prodotti con l’introduzione di nuovi adattatori e moduli integrati per reti HSUPA.

HSUPA, che rappresenta uno step successivo ad HSDPA (non è 4G, ma può essere considerata 3,75G), può portare la velocità di uplink fino a circa 5,8 Mbps. “Con i modem e i moduli integrati Sierra Wireless AirCard su reti HSUPA – spiega un comunicato dell’azienda – i clienti mobili saranno in grado di inviare allegati alla posta elettronica, caricare informazioni e trasmettere i dati da dispositivi portatili a velocità oltre 5 volte superiori rispetto ad oggi (fino a 2 megabit al secondo teorici). Le velocità di downlink saranno anch’esse migliori rispetto ai modelli attualmente disponibili, raggiungendo i 7.2 Mbps”.

Sierra Wireless ritiene che simili prestazioni possano dare modo all’utente di organizzare con buoni risultati applicazioni di web conferencing o videosorveglianza, oltre a consentire accessi alle informazioni aziendali attraverso reti virtuali private: “La migrazione alla tecnologia HSUPA, con i vantaggi che offre soprattutto in termini di velocità di uplink, consentirà ai network operator e ai clienti OEM di offrire esperienze molto migliori ai loro clienti mobili”, ha dichiarato Trent Punnett, Senior Vice President Marketing and Corporate Development in Sierra Wireless.

La linea di prodotti HSUPA di Sierra Wireless comprende 2 PC card AirCard, denominate AirCard 880 e AirCard 881; 2 modem AirCard ExpressCard corrispondenti, denominati AirCard 880E e AirCard 881E; oltre ai moduli PCI Express Mini Card integrati MC8780 e MC8781. Tutti assicurano accesso tri-band UMTS/HSPA e quad-band GSM/GPRS/EDGE per il roaming su reti ad alta velocità. AirCard 880, AirCard 880E e MC8780 sono dichiarati come ottimizzati per migliori prestazioni in Europa e Asia, mentre AirCard 881, AirCard 881E e MC8781 sono ottimizzati per le reti americane.

Ulteriori informazioni circa i prodotti Sierra Wireless AirCard per reti HSUPA sono disponibili a questo indirizzo . Per i moduli integrati, invece, l’indirizzo è questo .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    IL DECRETO GIA VALE PER CONTRATTI ADSL?
    Ragazzi se mi abbono ora a Fastweb full distaccandomi da Telecom anche se il cotnratto prevede ancora i 12 mesi di legame, il decreto legge già vale ???Quindi potro' disdire in qualunque momento?
  • Anonimo scrive:
    Io mi sento così
    hanno arrestato delle persone perchè accusati di appartenere alle brigate rossea me dispiace, che volete che vi dicanon so cosa facevano e non so niente della storia, ma so cosa fanno i politici, e visto che ciò le palle piene da troppo tempo, e le cose sembrano andare sempre peggio, ormai tifo per chiunque rompa e distrugga
  • Anonimo scrive:
    evviva il regime
    perchè lo stato vuole mettere il becco in una trattativa tra un'azienda che vende il servizio (telefonate) e un cliente che lo compra?lo stato dovrebbe limitarsi a favorire il libero mercato e la concorrenza, il resto vien da se.Mi fa veramente dispiacere che non si capiscano certe cose basilari.Il cervello della gente e dei politici sta regredendo, che peccato.Ciò che si sta facendo è un insulto alla libertà di mercato, e più in generale alla libertà e a tutte le persone sensate.
    • Anonimo scrive:
      Re: evviva il regime
      - Scritto da:
      perchè lo stato vuole mettere il becco in una
      trattativa tra un'azienda che vende il servizio
      (telefonate) e un cliente che lo
      compra?
      lo stato dovrebbe limitarsi a favorire il libero
      mercato e la concorrenza, il resto vien da
      se.
      Mi fa veramente dispiacere che non si capiscano
      certe cose
      basilari.
      Il cervello della gente e dei politici sta
      regredendo, che
      peccato.
      Ciò che si sta facendo è un insulto alla libertà
      di mercato, e più in generale alla libertà e a
      tutte le persone
      sensateCio' che tu dici e' vero, ed e' "triste" ma non scordarti che vivi ed hai a che fare con italiani i quali per loro natura tendono a massimizzare tutto, quindi TUTTE le compagnie di un settore liberalizzato semplicemente non abbassano i prezzi, ma visto che i prodotto che loro vendono servono per forza, si mettono daccordo, e anulla servono le varie sentezne perche' cio' finisca, quindi ben venga una regolamentazione del mercato che non puo' essere libero altrimenti io te ed altri rischieremo di morire di fame
  • Anonimo scrive:
    Che skifo
    Siamo proprio la repubblica delle banane.http://www.smoovesoftware.com
  • ilmusico scrive:
    E' la solita storia...
    E' la solita storia: c'è ancora chi crede che il Popolo , in Italia, abbia voce in capitolo , circa le questioni ' di base' che Lo riguardano.Certo,il principio su cui si basa la cosiddetta Democrazia, contempla la partecipazione (guidata) del popolo, sulle questioni di prioritaria importanza .Ma di fatto, questo, nella ' nostra' democraticissima Italia, NON AVVIENE!Chissà, perché...E questo, non vale solo per i costi di ricarica ma per tutti gli aspetti, che sono compresi nella vita politico-sociale della ' nostra' (scusatemi queste virgolette, ma ormai mi sembra di far parte di una nazione venduta al miglior offerente...)povera Italia , anzi, Italietta.Eh, se tutti noi ci svegliassimo e dessimo una pesante strigliata a quelli che per decenni , hanno fatto i propri comodi a nostro danno e...continuano a farlo!! Il Musico
    • alex.tg scrive:
      Re: E' la solita storia...
      Hai detto bene, se ci svegliassimo. Intanto io non pago le ricariche, ne` le tariffe, perche` non uso nessun telefonino , per esempio. A essere sinceri ce l'ho, dovetti comprarlo per ricevere telefonate di lavoro, ma ci ho messo dentro dodici euro (e tre di ricarica buttati via) quando l'ho comprato, e sono per circa meta` ancora li`... uso il piu` possibile l'email, e subordino l'uso del telefonino a questioni di emergenza. Eppure a vedere gli altri sembra cosi` difficile farlo...pff... il telefonino: uno strumento chiuso, che succhia quattrini in ogni caso, e che non si puo` neanche programmare... uno degli oggetti che odio di piu` al mondo.
      • ilmusico scrive:
        Re: E' la solita storia...
        Sul fatto che il telefonino succhi quattrini, concordo anche se, personalmente, non lo uso in modo continuativo. Più che altro , ricevo telefonate : in quanto al farle...uso il buon senso. Cioè solo se veramente importanti, urgenti oppure, se mi trovo in zona non servita da cabine telefoniche , telefoni a scatto e via dicendo. Tutto sta nell' avere e usare , il senso della misura. Usare e non abusare, questo è il nocciolo della questione. Che poi, intorno ai cellulari vi sia un vorticoso giro d'affari, senza dubbio. Basta non lasciarsi coinvolgere...Grazie per la Sua risposta. Si, ci siamo svegliati ma quà è necessario che sia tutta la popolazione italiana, a svegliarsi e ad agire di conseguenza. Al prossimo commento...Ciao. Il Musico
        • alex.tg scrive:
          Re: E' la solita storia...
          Prego. :)Be', continuero` a pubblicizzare il mio comportamento... sperando nell'imitazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' la solita storia...
          fin che i genitori permetteranno ai figli ai figli di 10 anni di spendere 50 euro a settimana in ricariche per sms e cavolate varie la situazione non potra' che peggiorare.Io vi chiedo, prima che esistessero i cellulari quante volte ricorrevate all'uso delle cabine telefoniche? 2 volte all'anno? 10 volte? allora perche' oggi avete tutta questa necessita' di fare chiamate ovunque vi troviate?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' la solita storia...
            - Scritto da:
            fin che i genitori permetteranno ai figli ai
            figli di 10 anni di spendere 50 euro a settimana
            in ricariche per sms e cavolate varie la
            situazione non potra' che
            peggiorare.

            Io vi chiedo, prima che esistessero i cellulari
            quante volte ricorrevate all'uso delle cabine
            telefoniche? 2 volte all'anno? 10 volte? allora
            perche' oggi avete tutta questa necessita' di
            fare chiamate ovunque vi
            troviate?Psicologia (credo). Il cellulare è un tuo oggetto personale sempre a portata di mano
          • ilmusico scrive:
            Re: E' la solita storia...
            G.le Sig.....,Cio' che ha scritto, risponde esattamente (purtroppo) alla realtà. Si potrebbe adottare il principio di ' uso - non abuso' , circa il cellulare? Gli aspetti consumistici , in questo come in tanti altri settori, fanno la parte del leone, certamente. Personalmente, mi sono trovato alcune volte in situazioni dove il cellulare, lì per lì, ha permesso di chiarire, risolvere e così via. Ma , ad onor del vero, prima che i telefonini imperversassero sulla nostra quotidianità e sulla nostra privacy, me la cavavo ugualmente. Trovo peraltro difficile , se non addirittura arduo, tornare indietro, guardando la situazione in modo globale. Di sicuro, non saranno i cellulari, a far progredire l' umanità. Anzi...! Cordialmente Il Musico
  • Anonimo scrive:
    E la tassa?
    Il giornalista parla di medievale tassa...Ma perche' nessuno si ricorda che c'è per gli abbonati l'assurda tassa di 10mila lire al mese?Senza quella molti comunuque si abbonerebbero e risparmierebbero sulle ricariche.Ma se lo stato vuole che le compagnie tolgano il costo di ricarica (che comunque ha un costo di vendita) perche' non da il buon esempio eliminando la tassa sugli abbonamenti ai cellulari che e' nata quando gli abbonati ero pochi e ricchi
  • Anonimo scrive:
    Semplice:stanno facendo i calcoli
    Se trovi la segreteria telefonica e non stacchi dopo 3 secondi la wind ti addebita un centesimo,cosa che non succedeva prima ad esempio.Gli servono mesi per far calcoli statistici su come guadagnarci le stesse cifre.Certe volte gli istogrammi non dovrebbero essere proprio usati.
  • Anonimo scrive:
    C'e' un sistema ancora piu' semplice
    Se veramente, come dicono, hanno problemi tecnici nel ricaricarti 25 euro con una ricarica da 25, ma solo 20, semplicemente basterebbe far pagare la ricarica 20 euro e non piu' 25.. E questo per tutti i tagli di ricarica.
  • Anonimo scrive:
    Adesso vediamo
    potere economico contro potere politico, così ci facciamo subito un'idea chiara di come va il mondo...
  • Anonimo scrive:
    GIUSTI I COSTI DI RICARICA!
    E' la legge del mercato e della libera concorrenza, gli operatori devono essere lasciati liberi di fare le offerte che vogliono e gli utenti liberi di scegliere chi fa le migliori offerte. Nei sistemi di libero mercato vedo le imposizioni autoritative come quella di Bersani contrarie ai principi basilari del libero mercato. Se gli operatori avessero fatto un cartello questo andava punito, ma se c'era un cartello allora c'erano anche i presupposti affinchè questo si fosse creato, evidentemente un LIBERO mercato già prima non esisteva e dopo il decreto Bersani esisterà ancor meno. Poi mi risulta a dire il vero che una compagnia telefonica operante in Italia avesse già abolito i costi di ricarica (almeno dai 50 euro in su) e avesse tariffe più competitive rispetto agli altri, se il popolo italiano (popolo di persone vecchie e pigre) fosse passato a questa compagnia in massa, allora statene certi i costi di ricarica sarebbero stati aboliti anche dalle altre compagnie!!
    • Anonimo scrive:
      Re: GIUSTI I COSTI DI RICARICA!
      - Scritto da:
      E' la legge del mercato e della libera
      concorrenza, gli operatori devono essere lasciati
      liberi di fare le offerte che vogliono e gli
      utenti liberi di scegliere chi fa le migliori
      offerte. Nei sistemi di libero mercato vedo le
      imposizioni autoritative come quella di Bersani
      contrarie ai principi basilari del libero
      mercato. Se gli operatori avessero fatto un
      cartello questo andava punito, ma se c'era un
      cartello allora c'erano anche i presupposti
      affinchè questo si fosse creato, evidentemente un
      LIBERO mercato già prima non esisteva e dopo il
      decreto Bersani esisterà ancor meno. Poi mi
      risulta a dire il vero che una compagnia
      telefonica operante in Italia avesse già abolito
      i costi di ricarica (almeno dai 50 euro in su) e
      avesse tariffe più competitive rispetto agli
      altri, se il popolo italiano (popolo di persone
      vecchie e pigre) fosse passato a questa compagnia
      in massa, allora statene certi i costi di
      ricarica sarebbero stati aboliti anche dalle
      altre
      compagnie!!In italia non esiste il libero mercato, ma un mercato gestito da vari cartelli (assicurazioni, petrolieri,telecomunicazioni..ecc..ecc..ecc.)Gli italiani hanno poco da scegliere (per via dei cartelli). Quando qualcuno propone qualcosa di nuovo (all'inizio Wind offriva tariffe vantaggiose senza scatto alla risposta e senza costi di ricarica per NESSUN TAGLIO di ricarica..poi stranamente si è allineata alle politiche commerciali degli altri gestori..basta vedere le tariffe che vengono offerte adesso..scatto alla risposta..ecc.ecc) appena riesce a crearsi un sostanzioso bacino d'utenza di colpo cambia offerte e tariffe; quindi l'utente non ha più la possibilità di cambiare.In italia il libero mercato è solo una chimera !!
      • Anonimo scrive:
        Re: GIUSTI I COSTI DI RICARICA!

        In italia non esiste il libero mercato, ma un
        mercato gestito da vari cartelli (assicurazioni,
        petrolieri,telecomunicazioni..ecc..ecc..ecc.)
        Gli italiani hanno poco da scegliere (per via dei
        cartelli). Quando qualcuno propone qualcosa di
        nuovo (all'inizio Wind offriva tariffe
        vantaggiose senza scatto alla risposta e senza
        costi di ricarica per NESSUN TAGLIO di
        ricarica..poi stranamente si è allineata alle
        politiche commerciali degli altri gestori..basta
        vedere le tariffe che vengono offerte
        adesso..scatto alla risposta..ecc.ecc) appena
        riesce a crearsi un sostanzioso bacino d'utenza
        di colpo cambia offerte e tariffe; quindi
        l'utente non ha più la possibilità di
        cambiare.

        In italia il libero mercato è solo una chimera !!E secondo te allora il libero mercato si fa con le imposizioni autoritative a colpi di decreti legge? Se il libero mercatoin Italia è una chimera è evidentemente perchè c'è un problema a monte non credi? Nel resto d'Europa tranne alcune rare eccezioni non ci sono i costi di ricarica solo perchè alcune compagnie lì non li hanno voluti applicare e le altre per non perdere clientela in un mercato concorrenziale hanno fatto lo stesso. Sicuramente questo decreto non va nella direzione di favorire la concorrenza libera, ma è un passo ulteriore verso i principi di cartello.
        • Anonimo scrive:
          Re: GIUSTI I COSTI DI RICARICA!
          E' probabilmente una questione di mentalità. non a caso in Italia, più che in ogni altro paese, abbiamo piccole realtà che vivono dell'economia locale (molto locale). Non siamo preparati a ragionare su grande scala, grandi mercati, e ne paghiamo le conseguenze. Siamo anche un popolo oramai molto passivo, che subisce senza protestare.I decreti servono per dare segnali, ma se non cambia la mentalità, se non cambia il sistema, la vedo dura. Non si può andare avanti per decreti tutta la vita.
  • Anonimo scrive:
    SMS ricevuto
    Sciopero della ricarica: i gestori stanno costringendo il gov.a rinviare il taglio dei costi di ricarica. Scioperiamo: dal 12 al 20 febb non ricaricare.Inoltra.
    • Anonimo scrive:
      Re: SMS ricevuto
      - Scritto da:
      Sciopero della ricarica: i gestori stanno
      costringendo il gov.a rinviare il taglio dei
      costi di ricarica. Scioperiamo: dal 12 al 20 febb
      non
      ricaricare.Inoltra.Io è da almeno 3 anni che "sciopero". Ho anche fatto scadere una scheda per non averla ricaricata per oltre un anno. In pratica avrò ricaricato circa 100 euro, per l'appunto in poco più di 3 anni (e per due anni e mezzo questi cento euro sono stati ripartiti su due schede).Ad occhio direi che non li ho impressionati minimamente. Però le mie tasche ringraziano.
    • Anonimo scrive:
      Re: SMS ricevuto
      Non ricarico da mesi, con la 3 ho 350 euro di autoricarica da smaltire :DComunque secondo me questa abolizione dei costi di ricarica per decreto è più demagogica che altro, perché sono sicuro che le compagnie telefoniche non rinunceranno così facilmente ad una quota importante dei loro profitti, e troveranno sicuramente il modo di recuperare le perdite (ritoccando le tariffe o agendo abilmente sulle "promozioni"). Alla fine, gli utenti spenderanno la stessa cifra, ma in modo meno palese.Invece, penso che sia giusta la decisione di non porre limiti di tempo per l'utilizzo della somma ricaricata. Se ho pagato...
  • Anonimo scrive:
    E noi sciperiamo...
    Se entro il 3 marzo, le compagnie telefoniche, non rendono operartivo il provvedimento, dal momento che dette compagnie si sono fatti i miliardi con le ns. telefonate, noi facciamo lo sciopero del telefonino nel senso che cominciamo con una prima giornata senza usarlo. Così solo possiamo fare capire a tutti sti ladri che che veramente comanda siamo noi consumatori. Io propongo il 4 marzo il primo giorno di sciopero.
  • Anonimo scrive:
    4 mesi senza ricaricare il cell
    così imparano a non darsi una mossa, alla fine possiamo sempre farne a meno
  • Anonimo scrive:
    la voracità umana
    è ciò che estinguerà la specie, o che porterà all'"equilibrato" governo delle macchine.(si fa per scherzare, né?)
  • giba34 scrive:
    Aspettiamo, prima di giudicare
    O) Quando si tratterà di giudicare, fra poco, scopriremo che ci hanno fregato come sempre.Sarà allora che potremo sfogarci!Visitate l'Italia, terra di immondizia lasciata a macerare, dalla destra, dalla sinistra, dal centro, dall' alto e dal basso -ed è là che stiamo noi -. Saluti
  • Anonimo scrive:
    basta con queste truffe all'italiana
    Sono un pensionato, ho 60 anni e prendo 1100 euro al mese di cui quasi 700 vanno in affitto e il resto in bollette sempre più care senza ragione.... oramai vivo di caffelatte e pane...Cari i miei politici, voi non sapete di certo cosa significa tutto questo,,, per voi basta litigare e tenervi la poltrona.... riempirvi la bocca di leggi che vengono meno importanti e vi dimenticate degl'italiani che ogni giorno fanno sempre più fatica a vivere!Ma la volete smettere e una buona volta interessarvi in modo serio di noi?ma perchè cavolo vi votiamo? questo non è un paese è una giungla dove i più mascalzoni hanno sempre la parte migliore.basta davvero... siete tutti dei banditi con privilegi e e vi mettete in tasca un sacco di soldi in cambio di nulla.VERGOGNATEVI!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: basta con queste truffe all'italian
      1100 euro sono parecchi, pensa a noi giovani che probabilmente andremo in pensione a 70 anni e ne prenderemo 500. Ecco perche' ormai ai giovani ormai conviene lavorare in nero, e' inutile pagar ele tasse per la pensione visto che non ci arriveremo mai, e se ci arriveremo avremo il corpo distrutto da anni di lavoro. (so che ora si va in pensione a 60 anni, ma state certi che nell'arco di 30-40 anni l'eta' salira' costantemente fino a 70 anni se non oltre.)
  • Anonimo scrive:
    MENZOGNA!
    Come riescono a variare i prezzi a proprio piacimento, quando fanno le offerte/promozioni, così possono farlo anche questa volta.Mi sembra che quando si tratti di fare promozioni, sono capaci di manipolare i costi come e quanto gli piace.Una ricarica da 25 euro equivale a 20 euro + 5 di ricarica??Bene! Per dare un credito effettivo di 25 euro, basta che facciano l'equivalente che farebbero per una promozione del tipo: "Ricarica il tuo cellulare con una ricarica da 25 euro.. ti verranno aggiunti 5 euro gratis!". Sono sicuro che per una cosa del genere ci metterebbero un nanosecondo.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: MENZOGNA!
      - Scritto da:
      Come riescono a variare i prezzi a proprio
      piacimento, quando fanno le offerte/promozioni,
      così possono farlo anche questa
      volta.
      Mi sembra che quando si tratti di fare
      promozioni, sono capaci di manipolare i costi
      come e quanto gli
      piace.

      Una ricarica da 25 euro equivale a 20 euro + 5 di
      ricarica??
      Bene! Per dare un credito effettivo di 25 euro,
      basta che facciano l'equivalente che farebbero
      per una promozione del tipo: "Ricarica il tuo
      cellulare con una ricarica da 25 euro.. ti
      verranno aggiunti 5 euro gratis!". Sono sicuro
      che per una cosa del genere ci metterebbero un
      nanosecondo.Si, anche secondo me trattasi di una banale scusa.
      • outkid scrive:
        Re: MENZOGNA!
        ma in un paese di scemi dove gli scemi di destra legittimano i costi di ricarica ed affermano: i prezzi aumenteranno.. che ti aspetti?
        • Anonimo scrive:
          Re: MENZOGNA!
          Tralasciando le difficoltà tecniche vere o presunte, ma un bel decreto legge che imponga di vendere fin da subito le carte prepagate ancora in circolazione al loro effettivo costo di traffico è pura utopia?
          • Anonimo scrive:
            Re: MENZOGNA!
            - Scritto da:
            Tralasciando le difficoltà tecniche vere o
            presunte, ma un bel decreto legge che imponga di
            vendere fin da subito le carte prepagate ancora
            in circolazione al loro effettivo costo di
            traffico è pura
            utopia?Beh. credo sia molto difficile questa strada in quanto un negozio che ha già a magazzino X ricariche, in realtà le ha già pagate per intero ed il suo guadagno è calcolato sul venduto per cui ci sarebbero da riconteggiare tutti gli acconti per i costi di ricarica sostenuti ma mai percepiti. Io cmq credo che legato al costo di ricarica ci siano dei sistemi burocratici, come ad esempio le provvigioni di cui parlavo, che in effetti potrebbero dare credito al rinvio.ciaoMax
          • Anonimo scrive:
            Re: MENZOGNA!
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Tralasciando le difficoltà tecniche vere o

            presunte, ma un bel decreto legge che imponga di

            vendere fin da subito le carte prepagate ancora

            in circolazione al loro effettivo costo di

            traffico è pura

            utopia?

            Beh. credo sia molto difficile questa strada in
            quanto un negozio che ha già a magazzino X
            ricariche, in realtà le ha già pagate per intero
            ed il suo guadagno è calcolato sul venduto per
            cui ci sarebbero da riconteggiare tutti gli
            acconti per i costi di ricarica sostenuti ma mai
            percepiti. Io cmq credo che legato al costo di
            ricarica ci siano dei sistemi burocratici, come
            ad esempio le provvigioni di cui parlavo, che in
            effetti potrebbero dare credito al
            rinvio.

            ciao
            MaxIl gestore potrebbe restituire i soldi al venditore, no?
        • ryoga scrive:
          Re: MENZOGNA!
          - Scritto da: outkid
          ma in un paese di scemi dove gli scemi di destra
          legittimano i costi di ricarica ed affermano: i
          prezzi aumenteranno.. che ti
          aspetti?Aspetta....ad onor del vero, l'Italia è il paese è dei cogli.oni (altrimenti non starebbe la sinistra al potere )....Che poi ci siano anche scemi di destra è pura legge di Darwin...
      • Anonimo scrive:
        Re: MENZOGNA!
        Beh, ma non gliela facciamo passare liscia.Devono capire che campano grazie a noi, e se ci girano i c. per loro è finita.Smettiamo tutti di ricaricare. Punto e basta.
        • Anonimo scrive:
          Re: MENZOGNA!
          - Scritto da:
          Beh, ma non gliela facciamo passare liscia.
          Devono capire che campano grazie a noi, e se ci
          girano i c. per loro è
          finita.
          Smettiamo tutti di ricaricare. Punto e basta.Già, come dire a un tossico : "smettila di drogarti, perchè fa male"...
    • Anonimo scrive:
      Re: MENZOGNA!
      Per impedire questo si presume che facciano la loro parte le Authority interessate. Se funziona tutto come si deve, per quanto sembri difficile, questi aumenti non saranno ammessi dalle suddette authority.
  • MeMedesimo scrive:
    Ci dovrebbe essere un limite..
    ...alle prese in giro.dopo la benzina che scende di qualche centesimo nonostante l'euro ai massimi storici e un calo forte del petrolio, tocca anche leggere che le telefoniche non riescono ad adeguare le proprie tariffe? ..dico, stiamo parlando delle società che hanno saputo creare una pletora di tariffe, opzioni, cippa-lippa-card di qualsiasi genere e scontistiche paraboliche (tipo "ogni 15 euro consumati ti vengono restituiti 10 euro di traffico spendibili entro i primi 10 giorni e 5 di sms spedibili entro le prime 2 ore del giorno" o cose del genere...)?? Queste società non riuscirebbero a gestire DA SUBITO un bonus di traffico pari al costo di ricarica presente sulle "vecchie schede" ed eventualmente su tutte le forme di ricarica fino a quando non riescono ad adeguare definitivamente i loro sistemi????? Adesso, se vogliamo scherzare, scherziamo, ma se parliamo seriamente, please, non continuate a prenderci in giro...M-MPS: per quanto riguarda la scadenza.. siamo su un sito di informatici: qualcuno è disposto a credere che sia un problema modificare una procedura di gestione scadenza ricariche?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 febbraio 2007 11.03-----------------------------------------------------------
    • tawlasurf scrive:
      Re: Ci dovrebbe essere un limite..
      Modificato dall' autore il 12 febbraio 2007 11.03
      --------------------------------------------------Concordo al 100%.
  • Anonimo scrive:
    Buttate il telefonino
    e vedrete che le tariffe scenderanno ... (troll3)(troll3)(troll3)ma anche i troll dicono grandi verità a volte.
  • Anonimo scrive:
    PER AIUTO , NUOVI CONTRATTI FASTWEB FULL
    In realtà il decreto è già operativo dal 2 febbraio, quinditeoricamente non ci sarebbe bisogno di aspettare. Il problema semmai èche entro il 2 aprile il decreto deve essere riconvertito in legge dalParlamento, altrimenti decadrà e sarà come se non fosse mai esistito.A partire dalla data di approvazione, le compagnie avranno massimo 30giorni per adeguarsi (ecco quindi perchè non dovremmo vedere lericariche senza costi aggiuntivi prima di aprile). Il problema di"aspettare" è quindi legato solo al rischio che non venga riconvertitoin legge (tra l'altro questa sezione del decreto che riguardaricariche e contratti di telefonia non è soggetta a discussione edemendamenti vari da parte del parlamento, a differenza di altre parti,quindi o viene approvata così com'è adesso, o niente); ma se dovessepassare (come auspicabile), chi sottoscrive un contratto oggibeneficia già delle nuove norme (naturalm potrà esercitare talidiritti solo dopo la definitiva riconversione del decreto). NON nebeneficia invece chi ha sottoscritto un contratto prima del 2febbraio.Testuali parole di un consulente giuridico di un'associazione deiconsumatori, con cui ho parlato...ORA VI CHIEDO Siam sicuri? perchè devo abbonarmi a FW Full DOPO AVERDISDETTO LA LIGHT e non vorrei MANNAGGIA ASPETTARE APRILE, STO ANDANDOAVANTI CON Teleconomy!Visto che la legge verrà approvata sicuramente è sucuro quindi che inuovi contratti dal 2 Febbraio si potranno disdire in qualunquemomento, perchè il cotnratto non prevede questo??come essere certi???
  • ishitawa scrive:
    non avevo dubbi
    l'itaGlia è il paese dei rinvii, dei decreti dell'ultima ora per salvare questo e quelloprima o poi queste ricariche spariranno, è vero, ma fra 6 mesi-1 anno, giusto il tempo di rimudulare i costi in modo da farcele pagare comunque...
  • Anonimo scrive:
    scipero del telefono
    isitengo spento il cell finchè non han tolto i costi di ricarica :Dtanto nell'ufficio dove lavoro ho il telefono e la mail ;)
  • Anonimo scrive:
    Per quelli che..
    pensano di vivere in una democrazia con delle regole . A costo di sembrare qualunquista , ma dico : adesso CI accorgiamo che le leggi valgono solo per quelli che la mattina si alzano e fanno funzionare in modo sano il nostro Bel Paese ? Ma entrando nello specifico , guardiamoci in faccia e diciamoci la verità : i costi di ricarica servono alle TELCO come allo Stato , il quale a malincuore ha dovuto varare una serie di misure , che io chiamo fumo negli occhi , per giustificare la propria presenza . Ben sapendo che nemmeno la metà delle misure verrà messa in pratica . Un pò come è accaduto al decreto per il calcio violento . La legge c'era , non è stata applicata e c'è scappato il morto . Ora , ritornando alla questione , rinunciare alle ricariche sarebbe un bel colpo nelle @@ che lo Stato si autoinfliggerebbe "agratis" , perchè non dimentichiamo che nei costi di ricarica è contemplata l'IVA ;) . Mancato guadagno insomma . Per cui fatta la legge , trovano il modo di azzopparla . E così si va avanti a forza di rinvii , fino a perdersi nell'oblio . E un giorno un comico in TV ci farà notare che ancora pagheremo i costi di ricarica . E noi ci faremo una bella risata , alla faccia della nostra debolezza .
  • Anonimo scrive:
    Mai speso un euro per la ricarica...
    con wind...basta saper scegliere...
    • teddybear scrive:
      Re: Mai speso un euro per la ricarica...
      - Scritto da:
      con wind...
      basta saper scegliere...Beh, certo... gli dai 50 saccocce (che io comunuque spendo in tre anni, se mi va bene)...e loro ci guadagnano (certo, molto meno) sugli interessi del credito che gli da in mano.Solo con gli interessi e con le ricariche scadute (avevo letto un articolo in proposito, e sembra che non siano poche, pare che molti stranieri che vengono in italia per le vacanze prendano una ricaricabile e poi buttano il traffico residuo a credito), le compagnie ci fanno i miliardi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai speso un euro per la ricarica...
      - Scritto da:
      con wind...
      basta saper scegliere...basta non avere il prosciutto sugli occhi, ed avere la copertura.Se vivi dove Wind non ha copertura che fai? scegli Wind ? che brutti figli fa l'egoismo..:( :( :(a te va bene, quindi gli altri cavoli loro no?O.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai speso un euro per la ricarica...
      si a esistono ricariche a taglio piccolo, e che tariffe ci sono per chi comunque il cellulare lo usa poco e chiama in genere piu' numeri?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai speso un euro per la ricarica...
        - Scritto da:
        si a esistono ricariche a taglio piccolo, e che
        tariffe ci sono per chi comunque il cellulare lo
        usa poco e chiama in genere piu'
        numeri?La famosa tariffa "Zitto e paga pecorone" :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai speso un euro per la ricarica...
      Io ho wind , a parte la copertura che non c'è ...a parte la qualita' della voce in conversazione che fa piangere, a parte le frequentissime cadute di linea, a parte che per telefonare a volte si deve riprovare 7 o 8 volte causa rete occupata ...( infatti per avere l'affidabilita ho l'altro tel con un altro operatore ) io il costo di ricarica lo pago anche con wind ... su 25 euro si ricaricano 20 euro , si perde il 20% , e non mi dite che 25 euro sono una ricarica piccola perche' sono 50.000 lire ... che per alcune persone che conosco sono piu' di una giornata di lavoro e per altre poco meno ... meditate prima di dire io ricarico 100.000 lire e non pago la ricarica ...si lo sono che sono 48.406 e 96.813 ... ma ho approssimato :)
  • Anonimo scrive:
    Economia+politica, un mondo di ferenghi.
    Anche qui sembrava troppo bello per essere vero. E infatti si stà rivelando l'ennesima fregatura...Qui in Italia ci sono troppi politici che si fanno "favori" tra di loro e hanno grossi interessi commerciali per cui manovrano la politica adeguandola alla base degli andamenti degli interessi economici.E questo ne è l'esempio ulteriore.Si sà che ad esempio Berlusconi è un imprenditore oltre che politico, ma mi pare ovvio che anche moltissimi altri politici siano indirettamente(tramite prestanomi vari) propritari di aziende e costruzioni, azionisti e tanto altro...I politici, tralasciando le diversità di schieramento, in ambito magna magna sono tutti uguali, se Berlusca è preoccupato che l'Italia faccia figure di merda con gli USA perchè là ha molti interessi ed investimenti, Prodi va in Cina e in India non per aiutare questi paesi come dicono ma perchè avendo sicuramente degli interessi, se là piazzano delle industrie e pagano gli operai 2 a giornata, è ovvio che il guadagno per politici e imprenditori coinvolti sarà molto ma molto più alto che in Italia...Mi sembra di vivere in un mondo di Ferenghi...avete presente quella razza di Srar Trek dedita sempre al profitto? Ecco, i nostri politici sono uguali...
    • Anonimo scrive:
      Re: Economia+politica, un mondo di feren
      - Scritto da:
      Anche qui sembrava troppo bello per essere vero.
      E infatti si stà rivelando l'ennesima
      fregatura...

      Qui in Italia ci sono troppi politici che si
      fanno "favori" tra di loro e hanno grossi
      interessi commerciali per cui manovrano la
      politica adeguandola alla base degli andamenti
      degli interessi
      economici.
      E questo ne è l'esempio ulteriore.
      Si sà che ad esempio Berlusconi è un imprenditore
      oltre che politico, ma mi pare ovvio che anche
      moltissimi altri politici siano
      indirettamente(tramite prestanomi vari)
      propritari di aziende e costruzioni, azionisti e
      tanto
      altro...
      I politici, tralasciando le diversità di
      schieramento, in ambito magna magna sono tutti
      uguali, se Berlusca è preoccupato che l'Italia
      faccia figure di merda con gli USA perchè là ha
      molti interessi ed investimenti, Prodi va in Cina
      e in India non per aiutare questi paesi come
      dicono ma perchè avendo sicuramente degli
      interessi, se là piazzano delle industrie e
      pagano gli operai 2 a giornata, è ovvio che il
      guadagno per politici e imprenditori coinvolti
      sarà molto ma molto più alto che in
      Italia...

      Mi sembra di vivere in un mondo di
      Ferenghi...avete presente quella razza di Srar
      Trek dedita sempre al profitto? Ecco, i nostri
      politici sono
      uguali...Io estenderei, arrivando a poter dire che l'Italia tutta è come DS9, dove tutto è possibile e ogni tipo di intrigo è praticato. Sembra che la borsa e il Parlamento siano qualcosa come l'Ordine Ossidiano. Purtroppo siamo ben lungi dal somigliare alla Federazione...
    • Anonimo scrive:
      Re: Economia+politica, un mondo di feren

      Mi sembra di vivere in un mondo di
      Ferenghi...avete presente quella razza di Srar
      Trek dedita sempre al profitto?Chi ti dice che i Ferenghi siano consci della loro avidita' ?E se tu fossi un Ferenghi, non vedresti forse le altre razze come "inette agli affari" piuttosto che vedere la tua razza come "ossessionata dal guadagno" ?;)(quindi quello che voglio dire e' : forse siamo NOI i Ferenghi in questa galassia, pero' ancora non ne siamo pienamente coscienti)
  • rogledi scrive:
    non ci sono problemi
    Facciamo che fino a quando non tolgono questi benedetti costi di ricarica io e tutto voi NON ricarichiamo più nessuna sim...In questo modo voglio proprio vedere chi incassa e chi invece non incassa proprio un ca**o!come al solito cari operatori mobili... a mali estremi estremi rimedi
  • Anonimo scrive:
    mi vergogno
    Queste sono le piccole cose che mi fanno vergognare di essere italiano.Solo noi siamo capaci di queste cose. Agevoliamo alla grande i soprusi e quando ci scontriamo con il rispetto e l'applicazione delle leggi è sempre un "teatrino".Solo in Italia l'applicazione della legge e la tutela dei consumatori sono considerati peggio di un crimine.
  • Anonimo scrive:
    "Carte tarate"????
    E, di grazia, come si TARA una carta telefonica?Ma ci avete presi tutti per imbecilli?Tutte le carte telefoniche sono, ad oggi, "tarate" alla stessa maniera, ovvero ti FOTTO tot euro da quelli che spendi per la ricarica.Bene, basta togliere la variabile "FOTTO", dai vostri merdosissimi server, "et voilà", le carte sono tarate.Se quei 2-5 euro della variabile "FOTTO", servissero a qualcosa, chessò, a rendere utilizzabile il vostro schifoso umts a chi non è raggiunto dall'adsl (tanti), senza doversi preouccopare di quanti byte di dati pesa la pagina che si sta visualizzando, per non vedersi sforare il tetto limite, e pagare un mutuo per 10KB in eccesso, beh, ve li darei pure... ma siete troppo schifosi, non vi meritate neanche una caccola di mosca in più di quello che è dovuto... e quù, ci sarebbe da farsi bene bene i conti.
    • Anonimo scrive:
      Re: "Carte tarate"????
      Questo è il miglior post della settimana!Infatti, sono d'accordo con te. Almeno l'umts della min*** potrebbelo darcelo flat...Magnoni del cavolo
  • blanca scrive:
    ma un po' di equilibrio è troppo?
    nei messaggi di chi mi ha preceduto leggo il livore di chi vorrebbe la caccia all'uomo politico reo di essere imbelle (datemi i nomi...)leggo la rabbia, c'è chi addirittura sputa in faccia ai giovani di non essere come lui(vecchio e smemorato:mica costavano poco i dischi e non ho mai visto un corteo per abbassare i prezzi degli LP) ma non vi sembra reazioni superficiali? perchè dobbiamo essere sempre così emotivi?com'è che solo oggi(2007) ci si accorge che sono un balzello i costi di ricarica? e dove erano gli ex giovani quando hanno fatto le corse per gli acquisti dei telefonini fin dal primo minuto e hanno sempre pagato tutto senza fiatare?Non mi sembra che in Italia le associazioni dei consumatori siano sopraffatte dalla massa di iscrizioni che piovono loro addosso.Parlo agli over 40, ma davvero tutte le telefonate che fate valgono il costo della trasmissione e sono comunicazioni così essenziali? se la risposta è quella che credo, allora dai, organizziamo un boicottaggio, dimostriamo ai più giovani di cosa siamo capaci, facciamo pressione sulle rispettive parti politiche (su quelle che tentennano e su quelle che non ci avevano mai pensato), limitiamo le telefonate all'essenziale(forse ci accorgeremmo di quanto poco abbiamo da dire) e restiamo in campana
    • MeMedesimo scrive:
      Re: ma un po' di equilibrio è troppo?
      E' bello leggere interventi così pacati di fronte ad azioni che effettivamente sanno di presa in giro. Non lo dico con ironia.. Apprezzo le discussioni civili sempre e comunque.Detto questo, si, è vero.. la risposta dovrebbe essere quella del blocco delle telefonate, così come con la benzina dovrebbe essere uno sciopero, ma non dei benzinai, degli utenti.. così magari poi i prezzi scendono veramente.. Ma secondo te è applicabile? Ok, muoversi in macchina è obbligatorio, oramai, usare il telefonino tante volte no.. forse.. dico forse perché negli ultimi dieci anni abbiamo cambiato, tutti, le nostre abitudini.. del telefonino ne potremmo fare a meno.. certo, ma oramai gli appuntamenti, quelli di lavoro e di tempo libero, gli ingontri, le chiacchierate.. tutto si basa sul fatto che chiunque è raggiungibile via cellulare... cellulare scarico? è un problema! ..non dico che sia giusto, ma è così... E allora, visto che siamo tutti dipendenti (triste scriverlo, ma è così), visto che di fatto le telefoniche hanno una posizione dominante, è anche corretto che ci siano delle imposizioni dall'alto atte a tutelare il consumatore, oramai - appunto - dipendente dai servizi da queste erogate. E in questo scenario, accorgersi che le azioni di tutela possono venire elusi con scuse francamente poco credibili, beh... è vero.. dà fastidio parecchio...Quanto alla considerazione che i costi di ricarica un tempo non erano visti come un problema.. non concordo. Erano visti come un problema così come lo sono altre forme ben note di canone.. Basterebbe forse cercare anche solo nello storico dei forum di Punto Informatico per verificarlo..CiaoM-M- Scritto da: blanca
      nei messaggi di chi mi ha preceduto leggo il
      livore di chi vorrebbe la caccia all'uomo
      politico reo di essere imbelle (datemi i
      nomi...)....
      di quanto poco abbiamo da dire) e restiamo in
      campana
    • Anonimo scrive:
      Re: ma un po' di equilibrio è troppo?
      Sono d'accordo: perché non prendere le compagnie nei bassifondi cercando di non ricaricare più: evitiamo telefonate o sms superficiali. Sono sempre i soldi che decidono!!! Quindi... facciomogliene sentire la mancanza!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma un po' di equilibrio è troppo?
      - Scritto da: blanca

      com'è che solo oggi(2007) ci si accorge che sono
      un balzello i costi di ricarica? e dove erano gli
      ex giovani quando hanno fatto le corse per gli
      acquisti dei telefonini fin dal primo minuto e
      hanno sempre pagato tutto senza
      fiatare?soprattutto: dov'erano quando un gestore (Wind) ha proposto tariffe senza costo di ricarica e senza scatto alla risposta?Sono rimasti fedeli ai loro gestori, magari perché c'erano i vari Gattuso e De Sica a pubblicizzarli. Però continuando a lamentarsi dei costi di ricarica e dello scatto alla risposta.Infatti alla fine anche Wind l'ha capito che gli italiani sono stupidi, e ha reintrodotto anche lei costo di ricarica e scatto, dopo aver capito che probabilmente la pubblicità e l'immagine da gestore "fico" paga più dell'economicità e trasparenza delle tariffe.In italia, abbiamo semplicemente ciò che ci meritiamo, ciò che noi stessi chiediamo.
      Non mi sembra che in Italia le associazioni dei
      consumatori siano sopraffatte dalla massa di
      iscrizioni che piovono loro
      addosso.perché l'italiano vuole tutto, ma vuole tutto gratis (un'associazione di consumatori va finanziata...) e senza muovere un dito.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma un po' di equilibrio è troppo?
        - Scritto da:
        soprattutto: dov'erano quando un gestore (Wind)
        ha proposto tariffe senza costo di ricarica e
        senza scatto alla
        risposta?
        Sono rimasti fedeli ai loro gestori, magari
        perché c'erano i vari Gattuso e De Sica a
        pubblicizzarli. ...magari perché all'epoca molto spesso con Wind non c'era campo??dodici anni fa il problema con gestori e telefonini, non era quanti Mpixel ottenere o quante e quali suonerie scaricare, il problema era la copertura del segnale (problema che, marginalmente esiste tutt'oggi...)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma un po' di equilibrio è troppo?
      Vero quello che dici, adesso sono tutti consumatori inflessibili e attenti al centesimo quelli che abboccano come gonzi ai "videochiamami!" e ai "gol sul videofonino!".Fa rabbia però vedere questi figli di mignotta dei gestori abbarbicati come sanguisughe sulle chiappe, tentare di strappare ancora qualche mesetto di guadagni illeciti dalle tasche della gente. Bersani si gioca la faccia, se non passa il decreto così com'è, se ha una dignità deve dimettersi.
  • Anonimo scrive:
    Credito scalato per traffico wap
    Ne approfitto dell'articolo per segnalare una cosa.A me ed altri amici è capitato che il credito su scheda tim venisse scalato senza effettuare chiamate. Gli operatori dei call center rispondono che si tratta di credito consumato in traffico wap che però non risulta nella visualizzazione traffico prepagato sul sito della tim.E' capitato anche ad altri?
    • Anonimo scrive:
      Re: Credito scalato per traffico wap
      - Scritto da:
      Ne approfitto dell'articolo per segnalare una
      cosa.

      A me ed altri amici è capitato che il credito su
      scheda tim venisse scalato senza effettuare
      chiamate. Gli operatori dei call center
      rispondono che si tratta di credito consumato in
      traffico wap che però non risulta nella
      visualizzazione traffico prepagato sul sito della
      tim.

      E' capitato anche ad altri?Cambia operatore, la tim è da anni che ruba soldi in questo modo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Credito scalato per traffico wap
      Sta succedendo a me e l'operatore ha inviato una segnalazione.Mi dovrebbero chiamare a giorni per discutere di sta cosa.Incredibile scalano soldi senza motivo alcuno.Ho cambiato i parametri del wap per evitare che si colleghi di nascosto.Staremo a vedere. Ciao
  • Anonimo scrive:
    rimborso dal 3 marzo
    se questi signori avanzano il problemadelle difficolta' tecniche, non si potra' fare in modo che a tutte le ricariche effettuate a partire dal 3 marzo vengano rimborsati i soldi della ricarica?
  • aghost scrive:
    Catricalà vergognati
    Ieri è andato in onda un interessante servizio su un telegiornale (non ricordo quale, credo fosse rai): si diceva che tutte le mega multe a cartelli e monopoli in realtà non vengono mai pagate , perché alla fine tra ricorsi e consigli di stato, gabole varie, i multati se la cavano pagando si e nò, quando proprio va male, il 20% di quanto dovrebbero.Quindi è seguito un commento, a dir poco indecente, di Catricalà, il cosiddetto garante, che diceva "non è importante che i multati paghino ma che si impediscano le pratiche anticoncorrenziali".Vergogna! E questo qui sarebbe il garante! E' come se la polizia dicesse "non è importante che gli automobilisti paghino le multe ma che vadano più piano"E' chiaro che con questi "garanti" e queste authority non andremo mai da nessuna parte, perché sono pappa e ciccia col potere, non sono altro che una foglia di fico. E il consumatore se la piglierà sempre e regolarmente in saccoccia.http://www.aghost.wordpress.com/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 febbraio 2007 08.44-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Catricalà vergognati
      Modificato dall' autore il 12 febbraio 2007 08.44
      --------------------------------------------------Esatto! E poi la gente si lamenta del governo perché ha anticipato l'authority a togliere i costi... se avessimo aspettato l'authority avremmo potuto anche morire coi costi di ricarica.Non che ora la possibilità sia diminuita.Spero solo che il governo non aggiunga giorni a questo scempio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Catricalà vergognati
      Basterebbe cercare di ridurre al minimo l'uso del cellulare, evitare messaggi e telefonate "inutili". Ovviamente c'è chi lo usa per lavorare, ma quelli di solito hanno i contratti. Per gli altri utenti basterebbe diminuire il traffico compulsivo. Penso giochino sulla pecorosità di noi tutti che non abbiamo voglia di cambiare abitudini. Basta poco alla fine..le valanghe son fatte dai fiocchi di neve
    • Anonimo scrive:
      Re: Catricalà vergognati
      - Scritto da: aghost
      "non è importante che i multati
      paghino ma che si impediscano le pratiche
      anticoncorrenziali".

      Vergogna! E questo qui sarebbe il garante! E'
      come se la polizia dicesse "non è importante che
      gli automobilisti paghino le multe ma che vadano
      più
      piano"Eccolo, quello che se gli arriva una multa cerca a tutti i costi di pagarla giusta. Scherzi a parte, il commento del garante magari è esposto un po col culo ma non ha tutti i torti.
  • Anonimo scrive:
    Come i tornelli a San Siro...
    Sembrava un intervento faraonico. Ad un anno dal decreto Pisanu non avevano ancora avuto tempo di metterli. Poi, messi con le spalle al muro, li hanno installati in una notte!Anche le compagnie sono state inviate da anni ad eliminare i 5. Ora li si mettano con le spalle al muro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come i tornelli a San Siro...
      - Scritto da:
      Sembrava un intervento faraonico. Ad un anno dal
      decreto Pisanu non avevano ancora avuto tempo di
      metterli. Poi, messi con le spalle al muro, li
      hanno installati in una
      notte!

      Anche le compagnie sono state inviate da anni ad
      eliminare i 5. Ora li si mettano con le spalle
      al
      muro. Perché una società vada bene, si muova nel progresso, nell'esaltazione dei valori della famiglia, dello spirito, del bene, dell'amicizia, perché prosperi senza contrasti tra i vari consociati, per avviarsi serena nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere. Giovanni Falcone
    • Anonimo scrive:
      Re: Come i tornelli a San Siro...
      - Scritto da:
      Sembrava un intervento faraonico. Ad un anno dal
      decreto Pisanu non avevano ancora avuto tempo di
      metterli. Poi, messi con le spalle al muro, li
      hanno installati in una
      notte!Mah, innazitutto la storia è un filo più lunga sui tornelli a San Siro e non ci può certo paragonare. I tornelli non sono stati installati tutti, sono stati installati in posti dove non devono essere installati e questo comporterà altri costi in più a Milan e Inter nella realizzazione. Quindi vedi tu... mica siamo a Roma che lo stadio è del Coni e i lavori si fanno a spese di tutti....
    • bowlingbpsl scrive:
      Re: Come i tornelli a San Siro...
      - Scritto da:
      Sembrava un intervento faraonico. Ad un anno dal
      decreto Pisanu non avevano ancora avuto tempo di
      metterli. Poi, messi con le spalle al muro, li
      hanno installati in una
      notte!Beh, mi pare che, fino alla notte prima, erano in regola, avendo una proroga fino a giugno. Poi, da un giorno all'altro... io ho provato a mettermi nei panni di chi deve gestire quello stadio. Penso che ci siano gli estremi per una gastrite. ;)BTW, come sempre, quando si ha la pistola puntata alla testa, si fanno i salti mortali. Come, penso, che farebbero le compagnie telefoniche, se qualcuno gliela puntasse per davvero, quella pistola metaforica.(anche se io ho enormi dubbi: toglieranno i costi di ricarica, ma ce la faranno comunque pagare in altro modo)
      • Anonimo scrive:
        Re: Come i tornelli a San Siro...
        Ma liberalizzare veramente il mercato no?Abbiamo 4 compagnie: TIM, Wind, Vodafone e 3g di cui non ce ne una con tariffe oneste o senza costi di ricarica per importi sotto i 50 euro.In questo campo vi è una chiara lobby, non c'è vera concorrenza.Gaetano Rocco Tano
        • kennozzz scrive:
          Re: Come i tornelli a San Siro...
          - Scritto da:
          Ma liberalizzare veramente il mercato no?
          Abbiamo 4 compagnie: TIM, Wind, Vodafone e 3g di
          cui non ce ne una con tariffe oneste o senza
          costi di ricarica per importi sotto i 50
          euro.
          In questo campo vi è una chiara lobby, non c'è
          vera
          concorrenza.

          Gaetano Rocco TanoPerchè non ce lo dici tu caro Sig. "Gaetano Rocco Tano" come fare? Illuminaci con dovizia di particolari, grazie...
      • Anonimo scrive:
        Re: Come i tornelli a San Siro...
        - Scritto da: bowlingbpsl
        ...
        (anche se io ho enormi dubbi: toglieranno i costi
        di ricarica, ma ce la faranno comunque pagare in
        altro
        modo)Già.Ad esempio con l'anacronistica "tariffazione a scatti".Aveva senso ai tempi della SIP e delle centrali elettromeccaniche.Ora che tutto passa dai computer, e si può calcolare anche la frazione di secondo, fatturare a scatti di 30" come ho letto in una attuale tariffa, significa solamente fregare una media di 15" a telefonata.
  • m00f scrive:
    Ennesima truffa
    Ci risiamo ecco a voi l'ennesima truffa al popolo italiano. Che zitto zitto la prende in quel posto senza dire neppure "ahia" tanto ormai c'è abituato anche senza lubrificante.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ennesima truffa
      Vergogna.Ogni giorno che passa ci sono nuovi motivi per vergognarsi come ladri di essere italiani (l'ho scritto volutamente con la minuscola).Ormai da questo Paese (ancora con la maiuscola, ma per poco) non mi aspetto piu' niente di niente. Al diavolo.
  • Anonimo scrive:
    ma dove sono gli uomini
    dove sono quelli che negli anni sessanta scendevano in strada per i propri dirittii giovani d'oggi guardano noi vecchi come fossimo cose da buttare, e pensare che non hanno neanche il coraggio di farsi rispettare quando li derubano, maltrattano, prendono in giro, eccRagazzi miei, siete peggio dei politici che vi fregano.Noi avremo anche fatto i nostri errori, ma nonostante avessimo meno informazione combattevamo per le ingiustizie quando le vedevamo.Fate pena
    • Anonimo scrive:
      Re: ma dove sono gli uomini
      - Scritto da:
      dove sono quelli che negli anni sessanta
      scendevano in strada per i propri
      diritti

      i giovani d'oggi guardano noi vecchi come fossimo
      cose da buttare, e pensare che non hanno neanche
      il coraggio di farsi rispettare quando li
      derubano, maltrattano, prendono in giro,
      ecc

      Ragazzi miei, siete peggio dei politici che vi
      fregano.

      Noi avremo anche fatto i nostri errori, ma
      nonostante avessimo meno informazione
      combattevamo per le ingiustizie quando le
      vedevamo.

      Fate penaIl discorso si complica se in "ragazzi" includi anche il 90% di quelli che nella loro vita hanno nella testa solo moda e tv.Se così fosse ti assicuro che non dovresti scriverlo qui perché è inutile, non accendono il pc per leggere questi articoli perché è da sfigati.Ho sempre più l'impressione che l'Italia sia avviata ad un futuro di vita pesantemente slegata dalla politica. Se è vero che l'unione fa la forza siamo tutti nella merda.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma dove sono gli uomini
      - Scritto da:
      dove sono quelli che negli anni sessanta
      scendevano in strada per i propri
      diritti

      i giovani d'oggi guardano noi vecchi come fossimo
      cose da buttare, e pensare che non hanno neanche
      il coraggio di farsi rispettare quando li
      derubano, maltrattano, prendono in giro,
      ecc

      Ragazzi miei, siete peggio dei politici che vi
      fregano.

      Noi avremo anche fatto i nostri errori, ma
      nonostante avessimo meno informazione
      combattevamo per le ingiustizie quando le
      vedevamo.

      Fate penaquindi tu vorresti scendere in piazza con la P38 per protestare contro i 2 euro di spese in consumi SUPERFLUI di tariffe telefoniche, imposti da aziende PRIVATE, che hanno messo in piedi la rete telefonica, gli apparati, gli immobili ecc ecc CON I LORO SOLDI ??? :D non hai le idee molto chiare, ma posso dirti questo: vai a lavorare invece di fomentare l'odio
      • Anonimo scrive:
        Re: ma dove sono gli uomini
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        dove sono quelli che negli anni sessanta

        scendevano in strada per i propri

        diritti



        i giovani d'oggi guardano noi vecchi come
        fossimo

        cose da buttare, e pensare che non hanno neanche

        il coraggio di farsi rispettare quando li

        derubano, maltrattano, prendono in giro,

        ecc



        Ragazzi miei, siete peggio dei politici che vi

        fregano.



        Noi avremo anche fatto i nostri errori, ma

        nonostante avessimo meno informazione

        combattevamo per le ingiustizie quando le

        vedevamo.



        Fate pena

        quindi tu vorresti scendere in piazza con la P38
        per protestare contro i 2 euro di spese in
        consumi SUPERFLUI di tariffe telefoniche, imposti
        da aziende PRIVATE, che hanno messo in piedi la
        rete telefonica, gli apparati, gli immobili ecc
        ecc CON I LORO SOLDI ??? :D


        non hai le idee molto chiare, ma posso dirti
        questo: vai a lavorare invece di fomentare
        l'odioLa rivoluzione americana è stata fatta per la tassa sul te!Sveglione!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma dove sono gli uomini
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          dove sono quelli che negli anni sessanta


          scendevano in strada per i propri


          diritti





          i giovani d'oggi guardano noi vecchi come

          fossimo


          cose da buttare, e pensare che non hanno
          neanche


          il coraggio di farsi rispettare quando li


          derubano, maltrattano, prendono in giro,


          ecc





          Ragazzi miei, siete peggio dei politici che vi


          fregano.





          Noi avremo anche fatto i nostri errori, ma


          nonostante avessimo meno informazione


          combattevamo per le ingiustizie quando le


          vedevamo.





          Fate pena



          quindi tu vorresti scendere in piazza con la P38

          per protestare contro i 2 euro di spese in

          consumi SUPERFLUI di tariffe telefoniche,
          imposti

          da aziende PRIVATE, che hanno messo in piedi la

          rete telefonica, gli apparati, gli immobili ecc

          ecc CON I LORO SOLDI ??? :D





          non hai le idee molto chiare, ma posso dirti

          questo: vai a lavorare invece di fomentare

          l'odio

          La rivoluzione americana è stata fatta per la
          tassa sul
          te!
          Sveglione!si si si si, solo per quello, hai proprio ragionema pensa un po' che fessi gli inglesi... se avessero abbassato il prezzo del te', a quest'ora gli USA sarebbero ancora una colonia britannica... ahhhhh qui su PuntoInformatico si imparano un sacco di cose :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma dove sono gli uomini
            ....

            ma pensa un po' che fessi gli inglesi... se
            avessero abbassato il prezzo del te', a quest'ora
            gli USA sarebbero ancora una colonia
            britannica...

            ahhhhh qui su PuntoInformatico si imparano un
            sacco di cose
            :DBasterebbe leggere qualche libro di storia ed accendere un po di neuroni, invece di accendere la tv per seguire il nulla, e certi post ironici sarebbero capiti per il loro senso e non per quello che non dicono.... :p :D
  • Anonimo scrive:
    certo
    le tasse vanno aumentate subitoPER IL NOSTRO BENE E QUELLO DEL PAESEper lo stesso motivo è giusto che diamo i soldi ai vari mafiosi della telefonia.Dio, quanto comincio a odiarli più di quanto ami la vita
  • Anonimo scrive:
    Hanno provato a prendersi il merito..
    ..quei 4 pezzenti di politici, e non glielo abbiamo permesso (non era giusto: il merito è di quello che ha iniziato la petizione via web, e un pò nostro che l'abbiamo spedita a tutti via email perchè la firmassero).Così i son ritrovati a perdere soldi,e non poterci guadagnare niente, ovvio che...La gente scende in strada a picchiare spacciatori e delinquenti.Mi auguro tanto che i prossimi a prendere mazzate siano i soli veri delinquenti. Forse ci sarebbero meno ragazzi con voglia di drogarsi se la vita fosse un pò più GIUSTA.Non meritano di stare dove stanno sti pezzenti di "grandi statisti di sta m...hia". Dovrebbero andare a scaricare mattoni dalla mattina alla sera per quattro lire.Hanno vita troppo facile
  • Anonimo scrive:
    era ovvio
    Solo fumo negli occhi di sto governo pazzesco.Adesso farà retromarcia pure sui benzinai, coi tassisti aveva già calato le braghe che poi ha tenuto basse per far contenti i pacs.Non vedo l'ora di tornare alle urne per votare chi si merita e si è guadagnato sul campo il merito di governare.
    • Anonimo scrive:
      Re: era ovvio
      - Scritto da:
      Solo fumo negli occhi di sto governo pazzesco.
      Adesso farà retromarcia pure sui benzinai, coi
      tassisti aveva già calato le braghe che poi ha
      tenuto basse per far contenti i
      pacs.
      Non vedo l'ora di tornare alle urne per votare
      chi si merita e si è guadagnato sul campo il
      merito di
      governare.Spero che quando succederà ti renderai conto che un governo di destra dovrebbe liberalizzare invece che aspettare lo faccia un governo di sinistra.Perché in Italia abbiamo tutti questi controsensi?
      • Anonimo scrive:
        Re: era ovvio
        ...
        Perché in Italia abbiamo tutti questi controsensi?Forse perché l'italiano medio è un controsenso vivente?Tre guerre di indipendenza portarono a "costruire" l'Italia e a far dire ad un D'Azeglio: "L'Italia è fatta, ora bisogna fare gli Italiani."Era il 1861...L'Italia esiste ancora, ma nonostante 146 trascorsi, di Italiani manco l'ombra.... :s :(:'(:'(Che tristezza....
  • Anonimo scrive:
    Richiesta di RIMBORSO per i mesi in piu'
    Mi pare semplice la faccenda :I costi di ricaricari NON sono giustificati.Uno slittamento porterebbe gli utenti a pagare un costo ingiustificato.Quindi la cosa logica da fare, a mio avviso, e' quella di chiedere indietro i soldi spesi durante il periodo di "slittamento".Oppure, piu' semplicemente, non ricaricare.Un paio di mesi con il cellulare spento si possono anche sopportare secondo me, ci sono la posta elettronica, il VoIP e i segnali di fumo :D
  • tawlasurf scrive:
    Gratta gratta...difficoltà tecniche...
    Vorrei proprio guardare in faccia i responsabili dei gestori di telefonia che parlano di:"La variazione sarebbe motivata da difficoltà tecniche, evidenziate dagli operatori, nell'adeguamento dell'offerta e tra i motivi addotti dalle compagnie c'è la possibile presenza nella rete commerciale di carte prepagate tarate col vecchio meccanismo." Fanno solo tenerezza....Per 4 anni(2002-2006) ho lavorato nello stabilimento CARDNET SPA in provincia di Cagliari nel reparto personalizzazione carte telefoniche, in una settimana stampavamo e personalizzavamo con i codici pin, piu' di due milioni (2.000.000) di carte TIM/OMNITEL/WIND (sì proprio quelle che grattiamo tutti quanti!!) E le consegne/commesse erano sempre in PUSH_ORDER,per chi non lo sapesse in parole da poveri vuol dire che eravamo sempre in ritardo, cioè il mercato assorbiva immediatamente tutta la quantità di carte disponibili...E vogliono far credere che le carte per mesi rimangono in circolazione...Che tenerezza.Massimiliano Sotgiu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.
      Interessante... si davvero stanno cosi' le cose, sarebbe da procedere con una bella denuncia collettiva qualora fossimo costretti a pagare le ricariche per i mesi di "slittamento" dovuti alla disonesta' palese di certi politici....
    • Anonimo scrive:
      Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.
      - Scritto da: tawlasurf
      Vorrei proprio guardare in faccia i responsabili
      dei gestori di telefonia che parlano di:"La
      variazione sarebbe motivata da difficoltà
      tecniche, evidenziate dagli operatori,
      nell'adeguamento dell'offerta e tra i motivi
      addotti dalle compagnie c'è la possibile presenza
      nella rete commerciale di carte prepagate tarate
      col vecchio meccanismo."


      Fanno solo tenerezza....

      Per 4 anni(2002-2006) ho lavorato nello
      stabilimento CARDNET SPA in provincia di Cagliari
      nel reparto personalizzazione carte telefoniche,
      in una settimana stampavamo e personalizzavamo
      con i codici pin, piu' di due milioni (2.000.000)
      di carte TIM/OMNITEL/WIND (sì proprio quelle che
      grattiamo tutti quanti!!) E le consegne/commesse
      erano sempre in
      PUSH_ORDER,
      per chi non lo sapesse in parole da poveri vuol
      dire che eravamo sempre in ritardo, cioè il
      mercato assorbiva immediatamente tutta la
      quantità di carte
      disponibili...
      E vogliono far credere che le carte per mesi
      rimangono in
      circolazione...
      Che tenerezza.


      Massimiliano Sotgiu.Anch'io vorrei vedere se riescono a star seri mentre diconoscrivono quella bellissima frase...
    • Anonimo scrive:
      Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.

      Per 4 anni(2002-2006) ho lavorato nello
      stabilimento CARDNET SPA Tra parentesi, a me risultava che l'attività della Cardnet avesse chiuso i battenti in sardegna gia' nel 2004. L'hanno riaperta? E' stata rilevata da un'altra azienda?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.

        Tra parentesi, a me risultava che l'attività
        della Cardnet avesse chiuso i battenti in
        sardegna gia' nel 2004. L'hanno riaperta? E'
        stata rilevata da un'altra
        azienda?Precisando che non sono l'autore del primo post, ti rispondo cosi' :Siamo in Italia, aziende piccole e grandi che dovrebbero essere chiuse, la notte hanno gli operai al lavoro... cosi' come fabbriche ufficialmente su suolo estero lavorano su suolo italiano, pagando la manovalanza (straniera, perche' al sud il 70% dei lavoratori al nero sono stranieri per i lavori di fatica) 2 spiccioli al mese.Insomma...non so se questa azienda e' stata chiusa o meno, ma non mi stupirei affatto di sapere che si poteva "lavorare" anche se c'erano sulla porta i sigilli della Digos...
        • Anonimo scrive:
          Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.
          - Scritto da:
          Siamo in Italia, aziende piccole e grandi che
          dovrebbero essere chiuse, la notte hanno gli
          operai al lavoro... cosi' come fabbriche
          ufficialmente su suolo estero lavorano su suolo
          italiano, pagando la manovalanza (straniera,
          perche' al sud il 70% dei lavoratori al nero sono
          stranieri per i lavori di fatica) 2 spiccioli al
          mese.

          Insomma...non so se questa azienda e' stata
          chiusa o meno, ma non mi stupirei affatto di
          sapere che si poteva "lavorare" anche se c'erano
          sulla porta i sigilli della
          Digos...Questa è una tua ipotesi, per nulla pertinente con il motivo della domanda.Se la Cardnet (o chi ne ha preso il posto) esiste, andiamole a chiedere se sono veri i dati scritti dall'autore del primo post.
          • tawlasurf scrive:
            Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.
            Certo chiedete pure...e fate il mio nome e cognome! Sono uno dei 90 operai sbattuti in strada dopo il licenziamento in massa....
          • tawlasurf scrive:
            Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.
            Aggiungo una postilla (ma si usa ancora la parola postilla in Italia?)Forse i dirigenti Cardnet volevano farci il lavaggio del cervello, ma alcuni di noi (uomini di fatica CARDNET) conoscevano già il potentissimo software recensito da PI http://www.pidownload.it/p.aspx?id=1884160&r=Downloadinfatti nel lontano 2004 era ancora una versione beta molto instabile, tuttavia alcuni di noi prima del licenziamento in massa sono riusciti a conservare un pochino della loro identità.A parte gli scherzi, confermo comunque, che lo stabilimento CARDNET è stato chiuso forzatamente nel luglio del 2004, la diaspora (cassa integrazione+mobilità) si è trascinata fino al dicembre 2006. Tranne il servizio di guardia che è rimasto (giustamente) per sorvegliare tutti i macchinari ancora integri e inusati nel buio dei reparti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Gratta gratta...difficoltà tecniche.
      Leggevo nell'articolo che basterebbe inserire nel programma un paio di righe di codice per eliminare la sottrazione del costo di ricarica, oppure creare una iterazione (if-then), se la ricarica è 5 euro, allora assegna un credito di 5 euro. Non sembra un'operazione tanto complicata. Aggiungo.Se proprio lo fosse, nel mentre, basterebbe ordinare a tutti i rivenditori di vecchie schede (delle quali si sa quante ne sono e dove sono) che le stesse devono essere vendute senza costi di ricarica e che la differenza verrebbe rimborsata a loro dai gestoti telefonici.
  • Anonimo scrive:
    SCIOPERO VERO
    Indiciamolo questo sciopero, tanto non è, che siamo tutti manager che se non adoperiamo il cellulare perdiamo l'affare, una intera settimana di sciopero equivale ad un bel calcio nel cu.o e Dio solo sa di quanto le società telefoniche ne hanno un urgente bisogno di tale cura.Per una volta dimentichiamo di essere italiani, dimostriamo ai politici che quel che credono noi siamo (cogl...ni) se li adoperiamo, ne abbiamo più di tutti loro e siamo decisi a riprenderci ciò che è nostro compresi gli interessi.La Politica è collusa? incriminiamo la Politica è ora che anche loro paghino come tutti, in fondo se il Popolo è Sovrano, loro sono solo i servi del Popolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: SCIOPERO VERO
      Per me si puo' iniziare anche subito e finire lo sciopero quando tolgono questo balzello sulla ricarica e abbassano i prezzi.Dovresti parlare di questa iniziativa con il buon Grillo, o mandare una letterina (o una letteronza, che magari piace di piu' :D ) a P.I.
  • Anonimo scrive:
    Indiciamo un blackout cellulare...
    Si potrebbe fare un bel mailing, tutti usino la telefonia fissa per una settimana e si "sacrifichino" un pò, per dare una bella botta a questi usurai. Lasciamo a casa i cellulare una settimana e faculizziamoli, mio cugino lavora presso un CED della T*M e mi ha detto che solo di sms in una notte incassano + di 2 milioni di euro, di ricariche passano i 5 milioni di euro per notte, e nei fine settimana tutto raddoppia o quadruplica! E si parla solo del nordest!Fate i conti, 20 milioni di cellulari che spendono in media 1 eur al gg, pensate a quanti soldi guadagnano!!! Per questo corrompono chiunque e comandano loro, e noi siamo dei pirla se non ci ribbelliamo,capito!Allora ragazzi, se gli facessimo un blackout settimanale o magari anche maggiore, gli daremmo una bella strigliatina. Abbiamo vissuto anni senza, possiamo fare una bella settimana senza questa scatoletta infernale da mantenere carica come un TAMAGOCHI!Chi non ci riesce è un celludipendente! :o)
  • Anonimo scrive:
    Pochi giorni=TANTI SOLDI!!!
    Quanto vale in termini di fatturato UN GIORNO di ricariche per un operatore?TANTO!E allora chissa' quanto hanno sganciato A CHI DI DOVEREper una "proroghina di ripensamento... anche una settimana basta...Se poi ci avevo gia' fatto dei conti previsionali sopra sul bilancio di un anno....
  • Anonimo scrive:
    Bersani è un buffone
    Solo un buffone come Bersani può fare decreti a capocchia senza informarsi sullo stato delle cose.Abbiamo visto cosa ha fatto coi taxi e con le farmacie. Adesso ci ricasca coi telefonini.Nota per la redazione: Secondo la nota sentenza della cassazione (sentenza 19509) dare del buffone a un uomo politico è "utile critica sociale")
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani è un buffone
      No, secondo la cassazione se l'oggetto della critica è un uomo di sinistra, allora diventa un offesa bella e buona! E passibile di querela
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani è un buffone
        Occhio!C'e' già un dossier aperto sul tuo conto ed un magistrato che si sta stropicciando le mani. @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani è un buffone
      - Scritto da:
      Solo un buffone come Bersani può fare decreti a
      capocchia senza informarsi sullo stato delle
      cose.
      Abbiamo visto cosa ha fatto coi taxi e con le
      farmacie. Adesso ci ricasca coi
      telefonini.


      Nota per la redazione: Secondo la nota sentenza
      della cassazione (sentenza 19509) dare del
      buffone a un uomo politico è "utile critica
      sociale")Lo stato delle cose in che senso, scusa?!E' chiaro che le compagnie telefoniche tenadano a rimandare, ma non è certo colpa del decreto in sè...
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani è un buffone
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Solo un buffone come Bersani può fare decreti a

        capocchia senza informarsi sullo stato delle

        cose.

        Abbiamo visto cosa ha fatto coi taxi e con le

        farmacie. Adesso ci ricasca coi

        telefonini.





        Nota per la redazione: Secondo la nota sentenza

        della cassazione (sentenza 19509) dare del

        buffone a un uomo politico è "utile critica

        sociale")

        Lo stato delle cose in che senso, scusa?!
        E' chiaro che le compagnie telefoniche tenadano a
        rimandare, ma non è certo colpa del decreto in
        sè...mi sa che hai saltato questo pezzo dell'articolo :"L'abolizione dei costi di ricarica - considera D'Ambra - è entrata nel pacchetto sulle liberalizzazioni per pura strumentalizzazione. Se avessero lasciato intervenire l'Agcom, a quest'ora l'obiettivo sarebbe raggiunto."
        • Anonimo scrive:
          Re: Bersani è un buffone
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Solo un buffone come Bersani può fare decreti
          a


          capocchia senza informarsi sullo stato delle


          cose.


          Abbiamo visto cosa ha fatto coi taxi e con le


          farmacie. Adesso ci ricasca coi


          telefonini.








          Nota per la redazione: Secondo la nota
          sentenza


          della cassazione (sentenza 19509) dare del


          buffone a un uomo politico è "utile critica


          sociale")



          Lo stato delle cose in che senso, scusa?!

          E' chiaro che le compagnie telefoniche tenadano
          a

          rimandare, ma non è certo colpa del decreto in

          sè...
          mi sa che hai saltato questo pezzo dell'articolo
          :"L'abolizione dei costi di ricarica - considera
          D'Ambra - è entrata nel pacchetto sulle
          liberalizzazioni per pura strumentalizzazione. Se
          avessero lasciato intervenire l'Agcom, a
          quest'ora l'obiettivo sarebbe
          raggiunto.
          "D'Ambra probabilmente si stava fumando una canna in quel momento.L'Agcom è da anni che dice e non fa. Perlomeno se è il parlamento a dire, c'è più possibilità che succeda.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bersani è un buffone
          - Scritto da:

          mi sa che hai saltato questo pezzo dell'articolo
          :"L'abolizione dei costi di ricarica - considera
          D'Ambra - è entrata nel pacchetto sulle
          liberalizzazioni per pura strumentalizzazione. Se
          avessero lasciato intervenire l'Agcom, a
          quest'ora l'obiettivo sarebbe
          raggiunto.
          "Ma se l'Agcom non ha mai fatto nulla! Non prendiamoci in giro!Bersani ha fatto bene, fra l'altro mi sa che sei tu a aver saltato un pezzo dell'articolo, perché la proposta di rinvio arriva da parlamentari (non da esponenti del governo) della maggioranza, che c'entra Bersani? Lui il suo lavoro l'ha fatto, ed è stato il primo a fare una cosa del genere, visto che nei precedenti governi, di destra o di sinistra che fossero, nessuno si era azzardato.Allora prima di dare del buffone a Bersani, pensa che se non ci fosse stato lui i costi di ricarica lì erano e lì restavano, non per 30 giorni o 6 mesi, ma per sempre.Qualcuno nella maggioranza ha ceduto a pressioni, fra poco sapremo chi è e di che partito è, poi ognuno trarrà le sue conclusioni.Se anche dovessero abolirli fra 6 mesi, sarebbe comunque una bella vittoria, che senza Bersani non sarebbe stata possibile.L'unico timore è che questi 6 mesi possano servire ai gestori per tentare di evitare il danno con ricorsi oppure facendo cartello su ulteriori aumenti per compensare, per questo credo che Bersani abbia, giustamente, fissato un termine così breve.Il giudizio finale si darà alla fine della vicenda.
  • Anonimo scrive:
    Ecco il trucco per risparmiare lo stesso
    un trucco che permette di DIMEZZARE i costi: usare il cellulare la meta' del tempo.e zac! ecco che come per incanto si spende la meta' !se prima spendevate 50 euro al mese, cosi' ne spendete soli 25 !ma si puo' fare ancora meglio ! se si usa il cellulare un quarto, i costi scendono ad un quarto ! e cosi' via !tsz tsz altro che liberalizzazioni, leggi e decreti per risparmiare 2 euro... 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco il trucco per risparmiare lo st
      - Scritto da:
      un trucco che permette di DIMEZZARE i costi:
      usare il cellulare la meta' del
      tempo.
      e zac! ecco che come per incanto si spende la
      meta'
      !
      se prima spendevate 50 euro al mese, cosi' ne
      spendete soli 25
      !
      ma si puo' fare ancora meglio ! se si usa il
      cellulare un quarto, i costi scendono ad un
      quarto ! e cosi' viae' un ragionamento assurdo. Nelle prime pagine di qualsiasi manuale di microeconomia sono esposti i principi per quel che dici non va. Il punto non e' quanto il consumatore spenda, ma quanto il consumatore spenda in relazione alla propria soddisfazione...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco il trucco per risparmiare lo st
      Figurati!L'italiano medio è l'unico che per scegliere la mozzarella al supermercato telefona alla moglie. @^
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco il trucco per risparmiare lo st
        - Scritto da:
        Figurati!

        L'italiano medio è l'unico che per scegliere la
        mozzarella al supermercato telefona alla
        moglie.

        @^LOL, un mio zio lo fa veramente... :D una volta che ero io presente, lo avevano mandato a fare la spesa (con la lista delle cose da comprare eh), ha richiamato col cellulare 3 volte... prima il tonno, poi la farina, ecc ecc :Daltro che tariffa di 2 euro sulla ricarica... sti personaggi se ne meritano almeno 20... :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco il trucco per risparmiare lo st
        - Scritto da:
        Figurati!

        L'italiano medio è l'unico che per scegliere la
        mozzarella al supermercato telefona alla
        moglie.

        @^C'è di peggio:Dialogo sul treno tra un ragazzo e (penso) una ragazza:R)Pronto? Dove sei?..R)Tutto bene allora. ti mando un bacio..........Dopo 10 minuti di cazze@@io e smancerie varie...R)Va bene, ma sei nella carozza di testa o nella seconda?..R)Va bene allora arrivo subito...Darsi appuntaneto il giorno prima su quale carrozza trovarsi, NO? Altrimenti nessuno notava il telefonino ultimo medello?Quanto nulla in certe teste... :(
  • Anonimo scrive:
    diciamo la verità
    se il decreto avesse imposto una tassa di 5 euro AGGIUNTIVA le compagnie non avrebbero impiegato neanche un giorno ad adeguarsi...ci stanno prendendo per il culo e fregando i soldi
    • Anonimo scrive:
      Re: diciamo la verità
      - Scritto da:
      se il decreto avesse imposto una tassa di 5 euro
      AGGIUNTIVA le compagnie non avrebbero impiegato
      neanche un giorno ad
      adeguarsi...

      ci stanno prendendo per il culo e fregando i soldiOvvio, anzi, si sarebbero adoperati ad avere il primato per il cambiamento più veloce
  • Anonimo scrive:
    Sapevo che sarebbe finita così
    E quindi ho ricaricato ben 50 euro ieri la mia bella seconda scheda wind senza pagare nessuna spesa. E la principale non wind non la carico fin quando i costi non spariscono.
  • Anonimo scrive:
    Difficolta' tecniche ?
    Cioe'... Mettere 30 euro quando arriva il codice di una ricaricard da 30 euro invece di 25 e' una difficolta' tecnica?Per non parlare delle ricariche elettroniche che inseriscono proprio li valore "30 eur"...Sicuramente e' solo una cosa del tipo"update table quanto_ricaricare set ricarica=0, credito=30 where credito=30"da ripetere per i tagli disponibili (quanti sono? 5? 10?).Facciamo che in 30 minuti tutti i DB di tutti gli operatori sono aggiornati semplicemente con un misero script sql ?Oppure e' ancora piu' semplicemente un file CSV di testo da editare con notepad?MA MI FACCINO IL PIACERE, MI FACCINO!Dite la verita' che non volete togliere i costi aggiuntivi di ricarica e state "convincendo" qualcuno nella maggioranza a far l'emendamento...
    • Anonimo scrive:
      Re: Difficolta' tecniche ?
      Correggo l'sql che ho postato prima che cosi' rende meglio:update table cosa_ricaricare set costo_ricarica=0, credito_scatti=30 where euro_spesi_dal_cliente_da_mungere=30:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Difficolta' tecniche ?
        concordo che si tratta di modificare qualche tabella di un db con un semplice update ( a voler essere pigri ci vorra' una mezza giornata ... )la scusa non regge ... a che pro' cambiare le ricariche ? basta usare le vecchie e per le nuove cambiare solo le scritte ...ma per recuperare il piu' possibile ...io quasi quasi non ricarico finche' non tolgono i costi ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Difficolta' tecniche ?

      Dite la verita' che non volete togliere i costi
      aggiuntivi di ricarica e state "convincendo"
      qualcuno nella maggioranza a far
      l'emendamento...Quoto!Anche perchè se hanno un problema *tecnico* a fare una cagata del genere, è meglio che prendano i loro sistemisti e li caccino fuori a calci nel culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Difficolta' tecniche ?
        - Scritto da:

        Dite la verita' che non volete togliere i costi

        aggiuntivi di ricarica e state "convincendo"

        qualcuno nella maggioranza a far

        l'emendamento...

        Quoto!

        Anche perchè se hanno un problema *tecnico* a
        fare una cagata del genere, è meglio che prendano
        i loro sistemisti e li caccino fuori a calci nel
        culo.Guarda che i sistemisti non e' che le cose se le inventano da soli, o le fanno cosi' perche' oggi mi gira, di solito si mjuovono o a fronte di problemi o a fronte di nuovi progetti, se le due cose non si muovono manco i sistemici si muovono
    • Anonimo scrive:
      Re: Difficolta' tecniche ?
      - Scritto da:
      Cioe'...

      Mettere 30 euro quando arriva il codice di una
      ricaricard da 30 euro invece di 25 e' una
      difficolta'
      tecnica?
      Per non parlare delle ricariche elettroniche che
      inseriscono proprio li valore "30
      eur"...
      Sicuramente e' solo una cosa del tipo

      "update table quanto_ricaricare set ricarica=0,
      credito=30 where
      credito=30"

      da ripetere per i tagli disponibili (quanti sono?
      5?
      10?).
      Facciamo che in 30 minuti tutti i DB di tutti gli
      operatori sono aggiornati semplicemente con un
      misero script sql
      ?
      Oppure e' ancora piu' semplicemente un file CSV
      di testo da editare con
      notepad?

      MA MI FACCINO IL PIACERE, MI FACCINO!

      Dite la verita' che non volete togliere i costi
      aggiuntivi di ricarica e state "convincendo"
      qualcuno nella maggioranza a far
      l'emendamento...si, fa indignare......ma si vede che non hai la minima idea di come sia enorme e differenziato il parco machine e applicazioni di una azienda come Telecom, o concorrenti... e quali rischi implichi fare modifiche "al volo"...C'è sicuramente una buona dose di "pachidermismo", ma se vuoi collaudare bene le modifiche devi passare tutti i sistemi e tutte le appplicazioni... un oceano...un mese ci vuole...Quindi le difficoltà tecniche ci sono ( a meno che tu non voglia correre il rischio di scoprire solo a negozi aperti che la modifica che hai fatto crea magari problemi ancora maggiori).Quello per cui indignarsi è che gli operatori abbiano fatto gli gnorri, pur sapendo da mesi che questa sarebbe stata la direzione presa... Che c**o di manager hanno?
      • Anonimo scrive:
        Re: Difficolta' tecniche ?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Cioe'...



        Mettere 30 euro quando arriva il codice di una

        ricaricard da 30 euro invece di 25 e' una

        difficolta'

        tecnica?

        Per non parlare delle ricariche elettroniche che

        inseriscono proprio li valore "30

        eur"...

        Sicuramente e' solo una cosa del tipo



        "update table quanto_ricaricare set ricarica=0,

        credito=30 where

        credito=30"



        da ripetere per i tagli disponibili (quanti
        sono?

        5?

        10?).

        Facciamo che in 30 minuti tutti i DB di tutti
        gli

        operatori sono aggiornati semplicemente con un

        misero script sql

        ?

        Oppure e' ancora piu' semplicemente un file CSV

        di testo da editare con

        notepad?



        MA MI FACCINO IL PIACERE, MI FACCINO!



        Dite la verita' che non volete togliere i costi

        aggiuntivi di ricarica e state "convincendo"

        qualcuno nella maggioranza a far

        l'emendamento...

        si, fa indignare...
        ...ma si vede che non hai la minima idea di come
        sia enorme e differenziato il parco machine e
        applicazioni di una azienda come Telecom, o
        concorrenti... e quali rischi implichi fare
        modifiche "al
        volo"...
        C'è sicuramente una buona dose di
        "pachidermismo", ma se vuoi collaudare bene le
        modifiche devi passare tutti i sistemi e tutte le
        appplicazioni... un oceano...un mese ci
        vuole...

        Quindi le difficoltà tecniche ci sono ( a meno
        che tu non voglia correre il rischio di scoprire
        solo a negozi aperti che la modifica che hai
        fatto crea magari problemi ancora
        maggiori).

        Quello per cui indignarsi è che gli operatori
        abbiano fatto gli gnorri, pur sapendo da mesi che
        questa sarebbe stata la direzione presa... Che
        c**o di manager
        hanno?Difficoltà tecniche a fare puttanate del tipo promozionale, delle ricaricabili che costano la metà, tette della paris hilton che ti vengono a fare la benzina, totti e gattuso che ti ruttano mille minuti, ecco, quelle non ne hanno difficoltà a farle. Eppure è sempre una modifica dei vari database, non ci vuole molto a sistemare non solo il database ma anche solo il core dei server per fare in modo che vengano aggiunti i costi di ricarica invece che tolti... che schifo!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Difficolta' tecniche ?


          Difficoltà tecniche a fare puttanate del tipo
          promozionale, delle ricaricabili che costano la
          metà, tette della paris hilton che ti vengono a
          fare la benzina, totti e gattuso che ti ruttano
          mille minuti, ecco, quelle non ne hanno
          difficoltà a farle. Quello è opera del gruppo di marketing, che crea no poche difficoltà al gruppo IT, proprio con le campagne dell'ultimo momento per rispondere alla concorenza...
          Eppure è sempre una modifica
          dei vari database, non ci vuole molto a sistemare
          non solo il database ma anche solo il core dei
          server per fare in modo che vengano aggiunti i
          costi di ricarica invece che tolti... che
          schifo!!quando dici "vari database", non hai idea di quanti siano, quante le tabelle coinvolte e quanti sistemi diversi...e come metti un bit sbagliato, puoi bloccare le attività pe dei giorni (calcola quanto possa essere il manato reddito causato).Vedi così che anche solo per cambiare L'intestazione dell ebollette ci pensi non due, ma quattro volte..ripeto: un collaudo serio richiede parecchio tempo.Ma sono dati noti, qundi le aziende sono "colpevoli" di essere partite in ritardo...
  • Anonimo scrive:
    Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
    Solo fumo, niente arrosto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
      Arrosto ci stanno i nostri cu*i!!! Che ci spennano di tasse, poi promettono contentini (tipo sta cosa delle ricariche), e poi finito l'entusiasmo non ci daranno manco quello......qualcuno si ricorda la tassa per l'euro che Prodi PROMISE DI RIDARCI????? Nessuno dice niente?? mi chiedo cosa sarebbe successo se la stessa cosa fosse stata fatta da un certo nano!
      • Anonimo scrive:
        Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
        - Scritto da:
        Arrosto ci stanno i nostri cu*i!!! Che ci
        spennano di tasse, poi promettono contentini
        (tipo sta cosa delle ricariche), e poi finito
        l'entusiasmo non ci daranno manco
        quello......qualcuno si ricorda la tassa per
        l'euro che Prodi PROMISE DI RIDARCI????? Nessuno
        dice niente?? mi chiedo cosa sarebbe successo se
        la stessa cosa fosse stata fatta da un certo
        nano!Probabilmente ti riavrebbe dato i soldi che qualsiasi governo normale che abbia un po' di sale in zucca ti avrebbe ritolto dopo aver dato un'occhiata ai conti pubblici.
      • Anonimo scrive:
        Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
        - Scritto da:
        Arrosto ci stanno i nostri cu*i!!! Che ci
        spennano di tasse, poi promettono contentini
        (tipo sta cosa delle ricariche), e poi finito
        l'entusiasmo non ci daranno manco
        quello......qualcuno si ricorda la tassa per
        l'euro che Prodi PROMISE DI RIDARCI????? Nessuno
        dice niente?? mi chiedo cosa sarebbe successo se
        la stessa cosa fosse stata fatta da un certo
        nano!Se invece di usare il livore, ti informassi sulle cose, ti saresti accorto da solo di come funzionò...Comunque dato che a certe persone serve la spiega, la cosidetta tassa sull'Euro fu restituita (almeno ai lavoratori dipendenti) in due tranche una pari se ricordo bene all'80% e la seconda per il 20% restante e ti parlo del periodo a cavallo del 1999-2001Un paghista che si si ricorda ancora di aver operato in merito ed ha anche gli archivi informatici in Azienda che lo possono dimostrare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
      Per par condicioBerlusconi e la destra non se ne sono mai occupati
      • Anonimo scrive:
        Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
        - Scritto da:
        Per par condicio
        Berlusconi e la destra non se ne sono mai occupatiE hanno fatto una figura migliore!
        • Anonimo scrive:
          Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Per par condicio

          Berlusconi e la destra non se ne sono mai
          occupati
          E hanno fatto una figura migliore!Certo, è tanto facile lavarsene le mani, lasciare tutto nella mrda e fare gli incentivi per il digitale terrestre pure con soldi illegittimi. Questa si che è una figura di mrda. Vergognatevi di osannare il nano che i soldi ve li ha fregati senza che nemmeno ve ne siete accorti..
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Per par condicio


            Berlusconi e la destra non se ne sono mai

            occupati

            E hanno fatto una figura migliore!

            Certo, è tanto facile lavarsene le mani, lasciare
            tutto nella mrda e fare gli incentivi per il
            digitale terrestre pure con soldi illegittimi.

            Questa si che è una figura di mrda.
            Vergognatevi di osannare il nano che i soldi ve
            li ha fregati senza che nemmeno ve ne siete
            accorti..Tutta l' UE sta dando incentivi statali per il digitale terrestre. Il tuo fanatismo ed astio politico contro Berlusconi ti rende totalmente cieco. Fu la sinistra a programmare le date di switch-off per il digitale terrestre. Il tuo caro Prodi ora ha messo il contributo statale per chi compra una tv con decoder digitale terrestre integrato... mooolto più giusto, eh? Così invece di 50-150 euro di decoder si parla dai 900-3000 euro di televisore nuovo.. ehhh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...

            Tutta l' UE sta dando incentivi statali per il
            digitale terrestre. Il tuo fanatismo ed astio
            politico contro Berlusconi ti rende totalmente
            cieco. Fu la sinistra a programmare le date di
            switch-off per il digitale terrestre. Il tuo caro
            Prodi ora ha messo il contributo statale per chi
            compra una tv con decoder digitale terrestre
            integrato... mooolto più giusto, eh? Così invece
            di 50-150 euro di decoder si parla dai 900-3000
            euro di televisore nuovo..
            ehhh!Premesso che sono militante di AN ti informo che grazie al nano adesso non siamo al governo poichè in 5 anni lo hanno capito tutti cosa ha fatto. Il discorso del digitale terrestre è stato vergognoso e credo che tu non sappia cosa dici quando osi pure difendere una simile schifezza, non provarci neppure a paragonare le iniziative dell'Italia con quelle di altri paesi europei che sono nettamente diverse e che comunque non hanno al governo persone con conflitti d'interesse enormi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
            - Scritto da:
            Premesso che sono militante di AN ti informo che
            grazie al nano adesso non siamo al governo poichè
            in 5 anni lo hanno capito tutti cosa ha fatto. Il
            discorso del digitale terrestre è stato
            vergognoso e credo che tu non sappia cosa dici
            quando osi pure difendere una simile schifezza,
            non provarci neppure a paragonare le iniziative
            dell'Italia con quelle di altri paesi europei che
            sono nettamente diverse e che comunque non hanno
            al governo persone con conflitti d'interesse
            enormi.Questa è la prima volta che do pienamente ragione a uno di AN. Ma te la meriti tutta...
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
            - Scritto da:

            Tutta l' UE sta dando incentivi statali per il

            digitale terrestre. Il tuo fanatismo ed astio

            politico contro Berlusconi ti rende totalmente

            cieco. Fu la sinistra a programmare le date di

            switch-off per il digitale terrestre. Il tuo
            caro

            Prodi ora ha messo il contributo statale per chi

            compra una tv con decoder digitale terrestre

            integrato... mooolto più giusto, eh? Così invece

            di 50-150 euro di decoder si parla dai 900-3000

            euro di televisore nuovo..

            ehhh!

            Premesso che sono militante di AN ti informo che
            grazie al nano adesso non siamo al governo poichè
            in 5 anni lo hanno capito tutti cosa ha fatto. Il
            discorso del digitale terrestre è stato
            vergognoso e credo che tu non sappia cosa dici
            quando osi pure difendere una simile schifezza,
            non provarci neppure a paragonare le iniziative
            dell'Italia con quelle di altri paesi europei che
            sono nettamente diverse e che comunque non hanno
            al governo persone con conflitti d'interesse
            enormi.Se sei di AN dimostri di essere il miglior alleato di D'Alema e Prodi, grazie a gente come te ed a quelli dell' UDC di Casini la CdL ha (forse) perso le elezioni. Lo ripeto, non vuoi vedere la realtà perchè odi Berlusconi, questo è grave. Ti rompe che lui abbia i soldi e non debba rubarli in Parlamento come fanno i leader degli altri partiti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
            - Scritto da:

            Lo ripeto, non vuoi vedere la realtà perchè odi
            Berlusconi, questo è grave. Ti rompe che lui
            abbia i soldi e non debba rubarli in Parlamento
            come fanno i leader degli altri
            partiti.Si era capito che invece a te sta molto simpatico il berlusca... basta leggere le frasi VUOTE e IMBECILLI che hai scritto..."Non vuoi vedere la realtà perchè odi Berlusconi, QUESTO E' GRAVE!?!?!?!?!?!??!?!"Ma TU sei grave, renditene conto, pidocchio!
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...

            Se sei di AN dimostri di essere il miglior
            alleato di D'Alema e Prodi, grazie a gente come
            te ed a quelli dell' UDC di Casini la CdL ha
            (forse) perso le elezioni.

            Lo ripeto, non vuoi vedere la realtà perchè odi
            Berlusconi, questo è grave. Ti rompe che lui
            abbia i soldi e non debba rubarli in Parlamento
            come fanno i leader degli altri
            partiti.Io mi rispecchio in un modo di pensiero, non in una persona e nei suoi segretari.Io non odio nessuno come persona in sè, di certo ho molti dubbi su certi politici, primo tra tutti quello che tu difendi con estremo ardore. Dei suoi soldi non ho invidia (mi dispiace dirtelo ma è così), pero dei MIEI non avevo intenzione di dargliene, nè a lui nè a suo fratello, nè a retequattro e nè a quei tronisti che forse a te fanno tanto piacere. E ti prego di notare la forma verbale: avevo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
      - Scritto da:
      Solo fumo, niente arrosto.Perchè adesso la colpa sarebbe di Prodi e della sinistra??Guarda caso non mi sembra che lo psico-nano della destra quando era maggioranza si sia minimamente preoccupato di questo problema.Non solo, ha rallentato lo sviluppo anche di altre tecnologie, tipo banda larga, Wi-fi e WiMax, favorendo solamente ciò che gli interessava: IL DIGITALE TERRESTRE.Buffoni, pensate prima di parlare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
        Sempre e solo politica.... ma non l'avete ancora capito che sia a dx che a sx degli italiani non gliene frega un emerito casso?!??! Tutte e 2 le parti in questi anni hanno fatto solo danni e voi che continuate a votarli!!!Loro sanno che siamo un ammasso di deficienti (cioè che deficiamo della nostra intelligenza, un dono prezionso dell'umanità) e quindi non fanno altro che prenderci per il c.!!Ma voi non vi siete stufati di questi politici qua? Ancora credete in loro?? Non votarli più sarebbe un gesto di forza. Siamo stati bravi noi Italiani quando ad Aprile anzichè votare per, siamo andati a votare contro (il nano). C'è una bella differenza...Vogliamo parlare dell'elezioni Romane?? Fini che si allea con veltroni per mettere come oppositore ALEMANNO?!??! Eh... si mettere uno come Alemanno immischiato col caso Parmalat avrebbe sicuramento messo paura a Veltroni.... peccato che si sono accordati in previsione delle future elezioni politiche del 2011 dove il "Buono" e "bravo" Veltroni si candiderà come Premier contro (con) Fini... Tsè... ancora credete in loro...Mentre noi stiamo qui a parlare di calcio, intanto tutti, e ripeto TUTTI, i parlamentari si sono aumentati lo stipendio di 500!!! E quanti giornali lo dicono?? Nessuno... Vergogna, mentre c'è mia nonna che non riesce ad arrivare a fine mese con 354 di pensione...Pensate al calcio, ai fischi del puibblico romano.... e loro intano fanno i loro porci comodi...Non votate nè a dx nè a sx, così non sarete nè cogli.oni di dx nè cogli.oni di sx.
        • Anonimo scrive:
          Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
          Ci mancava il solito che blatera che sarebbero tutti uguali.. ehhh! Sì, come no.. se uno non vuole vederle le differenze è perchè dorme in piedi.. o è strafatto di coca....- Scritto da:
          Sempre e solo politica.... ma non l'avete ancora
          capito che sia a dx che a sx degli italiani non
          gliene frega un emerito casso?!??! Tutte e 2 le
          parti in questi anni hanno fatto solo danni e voi
          che continuate a
          votarli!!!

          Loro sanno che siamo un ammasso di deficienti
          (cioè che deficiamo della nostra intelligenza, un
          dono prezionso dell'umanità) e quindi non fanno
          altro che prenderci per il
          c.!!

          Ma voi non vi siete stufati di questi politici
          qua? Ancora credete in loro?? Non votarli più
          sarebbe un gesto di forza.


          Siamo stati bravi noi Italiani quando ad Aprile
          anzichè votare per, siamo andati a votare contro
          (il nano). C'è una bella
          differenza...

          Vogliamo parlare dell'elezioni Romane?? Fini che
          si allea con veltroni per mettere come oppositore
          ALEMANNO?!??! Eh... si mettere uno come Alemanno
          immischiato col caso Parmalat avrebbe sicuramento
          messo paura a Veltroni.... peccato che si sono
          accordati in previsione delle future elezioni
          politiche del 2011 dove il "Buono" e "bravo"
          Veltroni si candiderà come Premier contro (con)
          Fini... Tsè... ancora credete in
          loro...

          Mentre noi stiamo qui a parlare di calcio,
          intanto tutti, e ripeto TUTTI, i parlamentari si
          sono aumentati lo stipendio di 500!!! E quanti
          giornali lo dicono?? Nessuno... Vergogna, mentre
          c'è mia nonna che non riesce ad arrivare a fine
          mese con 354 di
          pensione...

          Pensate al calcio, ai fischi del puibblico
          romano.... e loro intano fanno i loro porci
          comodi...

          Non votate nè a dx nè a sx, così non sarete nè
          cogli.oni di dx nè cogli.oni di
          sx.
          • Anonimo scrive:
            Re: Prodi e la sinistra, tutta fuffa ...
            Quando mi porterai dati contrari a quel che io ho scritto ne possiamo anche parlare... altrimenti è troppo facile dire che quel che sono io quel che fa di tutta un'erba un fascio.Tu sei il classico esempio di persona che dovrebbe togliersi quei prosciutti dagli occhi.... perchè fa ancora finta che l'italia va bene!! Forse perchè si ha il sedere coperto da una buona retribuzione, e quindi si disinteressa degli altri (che mi frega l'importante che sto bene io...,) o da un favoritismo politico-lavorativo per il quale ora ha un bel posticino di lavoro..... l'italia è piena di questi "furbi"... e se tutto va male la colpa è proprio di questa gente qua, che baratta il proprio voto per un posticino (raccomandato) per il proprio figlio/a...
  • Anonimo scrive:
    Fuori i nomi di questi qui
    Li vogliamo sputtanare pubblicamente!Intendo i nomi "segreti" di quegli esponenti della maggioranza che starebbero lavorando ad un rinvio del balzello telefonico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fuori i nomi di questi qui
      Bisogna avere pazienza e aspettare... ma se trovano l'accordo con gli operatori sulla tangente da pagare, purtroppo il rinvio ci sara' :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori i nomi di questi qui
        - Scritto da:
        Bisogna avere pazienza e aspettare... ma se
        trovano l'accordo con gli operatori sulla
        tangente da pagare, purtroppo il rinvio ci sara' Ci sarà il rinvio, il DL non verrà convertito in legge entro i primi di Aprile (c'è la discussione sui PACS/DICO che è fondamentale per l'economia del paese) ed il risultato finale sarà molto rumore per nulla. Bersani avrà comunque fatto la sua porca figura e la palla passerà di nuovo all'Authority che non farà una beneamata per almeno altri 12 mesi.
    • gianca51 scrive:
      Re: Fuori i nomi di questi qui
      Quoto in toto.Vediamo se domani alle 12 escono fuori i nomi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori i nomi di questi qui
        - Scritto da: gianca51
        Quoto in toto.
        Vediamo se domani alle 12 escono fuori i nomi?Se la mafietta parlamentare non vuole far uscire i nomi, stai tranquillo che non escono ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori i nomi di questi qui
        - Scritto da: gianca51
        Quoto in toto.
        Vediamo se domani alle 12 escono fuori i nomi?Ricordatevi quando andate a vota :DHanno fatto il dl per fare bella figura, e non serrviva perchè con agcom, avrebbero risolto tutto per mettà febbraio.Hanno voluto fare i + per dire abbiamo tolto i costi di ricarica ;) ma hanno fato i conti senza l'oste...chissà cosè successo... sarà andato qualcuno della tim, voda wind, tre a bussare dal ministro e gli avrà detto, ma che hai fatto? :|e lui :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Fuori i nomi di questi qui
      Chi sei tu per chiedere? Sei un magistrato? Sei un ministro? Sei almeno un parlamentare?No: tu non sei nessuno, non hai "diritto" a chiedere niente.E se ti danno i nomi che fai? Niente, non sei nessuno, non hai potere.Stai zitto e paga le tasse.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori i nomi di questi qui
        - Scritto da:
        Chi sei tu per chiedere? Sei un magistrato? Sei
        un ministro? Sei almeno un
        parlamentare?

        No: tu non sei nessuno, non hai "diritto" a
        chiedere
        niente.

        E se ti danno i nomi che fai? Niente, non sei
        nessuno, non hai
        potere.

        Stai zitto e paga le tasse.Oppure stai zitto ed evadi le tasse, cosi' ti paghi i costi delle ricariche :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori i nomi di questi qui
        - Scritto da:
        Chi sei tu per chiedere? Sei un magistrato? Sei
        un ministro? Sei almeno un
        parlamentare?

        No: tu non sei nessuno, non hai "diritto" a
        chiedere
        niente.

        E se ti danno i nomi che fai? Niente, non sei
        nessuno, non hai
        potere.

        Stai zitto e paga le tasse.Ma chi sei tu per scrivere? Anzi, chi sei tu per vivere? MUORIAHAHAHAHAHHAHAHAH
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuori i nomi di questi qui
        - Scritto da:
        Chi sei tu per chiedere? Sei un magistrato? Sei
        un ministro? Sei almeno un
        parlamentare?

        No: tu non sei nessuno, non hai "diritto" a
        chiedere
        niente.

        E se ti danno i nomi che fai? Niente, non sei
        nessuno, non hai
        potere.

        Stai zitto e paga le tasse.Ma chi sei tu per scrivere? Anzi, chi sei tu per vivere? MUORIAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHA
Chiudi i commenti