I nuovi strumenti della ricerca medica

L'avvento di nuove tecnologie di indagine genomica allarga gli orizzonti della ricerca. L'analisi integrata del dati clinici e genomici porterà alla creazione di test diagnostici e terapie centrate sulla singola persona

Parma – Si chiama Multi-Knowledge ed è un progetto di ricerca finanziato dalla comunità europea che nasce dalla cooperazione di una rete di centri di ricerca in Europa e negli Stati Uniti, focalizzati nello studio della relazione tra malattie metaboliche e rischio cardiovascolare con l’ausilio di tecnologie dedicate.

L’obiettivo del progetto si articola su tre punti: l’integrazione di dati provenienti da sorgenti eterogenee, come dati clinici e genomici, sviluppati con la tecnologia dei microarray; l’implementazione di strumenti di analisi che permettano l’armonizzazione della ricerca clinica (orientata ai dati clinici) e di biologia molecolare (orientata ai dati genomici); la produzione di una piattaforma integrata per la gestione cooperativa di ricerche biomediche da parte di centri sparsi su diverse nazioni.

“È nella predisposizione genica individuale e nell’interazione con l’ambiente che vanno ricercate le basi delle malattie – spiegano a Punto Informatico gli esperti italiani – ma spesso lo studio delle differenze genetiche tra gli individui si è rivelato frustrante. L’approccio genomico allo studio dell’espressione genica permette di osservare, invece, le precoci modifiche nell’ambiente cellulare che un individuo con una specifica predisposizione genetica sviluppa se esposto a un determinato fattore di rischio ambientale (ad esempio il fumo)”.

“Questo approccio – continuano – potrebbe aiutare a capire perché alcuni di noi si ammalano, mentre altri no, in presenza di uno stesso fattore di rischio (colesterolo alto, diabete, ipertensione ecc.) e perché alcuni reagiscono in modo anomalo o resistente a determinati farmaci”.

La professoressa Ivana Zavaroni dell’Università di Parma, direttore scientifico del progetto, ritiene che l’utilizzo di dati genomici accanto a quelli clinici tradizionali e il raggiungimento di standard nell’analisi integrata di queste due fonti di informazione porterà “una nuova luce nella conduzione della ricerca clinica e nell’approccio alla cura del paziente”.

Il raggiungimento di un metodo comprovato per la gestione e analisi di dati clinici e genomici insieme potrà evidenziare le specificità di ogni soggetto, permettere una diagnosi più precisa e una terapia personalizzata.

Multi-Knowledge ha il suo sito europeo .

Fabio Sorace Maresca
Direttore Tecnico
R&S Info s.r.l.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SIAMO LUMACHE PERCHè C'è CORRUZZIONE!
    IDEM COME DA TITOLO!
  • Max3D scrive:
    Si sono svegliati tardi...
    La domanda sorge spontanea: ci sono o ci fanno ?cos'era, ieri ? Che l'Assoprovider chiedeva allo stato di seprare Telecom ed infrastrutture ?Dov'erano quando mortadella regalava tutto il pacchetto? Adesso chi glielo dice a mr.Tronchetto che in realta' la meta' della roba che gli hanno dato non gli appartiere.c'e' lo vedo Mortadella che va da Tronchetto e gli dice "scusa ma sai, nella confusione ti ho dato una cosa che non ci appartiene e quindi dovresti ridarmi tutte le infrastrutture, centraline, cavi compagnia bella."Tra l'altro a questo punto la telecom dovrebbe pagare anche l'affitto delle infrastrutture sfruttate dal giorno della privatizzazione al giorno della resa in dietro delle sopracitate ?andra' a finire come il libro/contratto di lavoro di grillo consegnato a mortadella.. tutto nel bidone.tanto a questi le cose entrano in un'orecchio ed escono dall'altro perche' cmq. fanno come gli pare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 settembre 2006 10.00-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Si sono svegliati tardi...
      Max non posso che darti ragione.C'e' da dire che il vero valore di una società di telecomunicazioni è la sua infrastruttura tecninca e pertanto quando Telecom venne privatizzata fu venduto tutto quanto per far cassa......a breve termine questo ha portato un beneficio allo stato e al cittadino (meno tasse da far pagare, meno tasse da pagare) a lungo terimne quelle tasse in meno le stiamo cmq pagando, non allo stato ma al tronchetto... :(KabOOm
  • Anonimo scrive:
    ultimo miglio
    cominciate col togliere l'ultimo miglio alla telecom.L'ultimo miglio deve essere di chiunque voglia far arrivare la propria rete nella corrispondente centrale.
    • Anonimo scrive:
      Re: ultimo miglio
      Togliere solo l'ultimo miglio? Ma siamo matti? Ma caviamogli interamente la rete! Soprattutto perchè quel c*****e del Tronchetto f********e deve ancora (e sottolineo ANCORA) pagarla allo Stato.La rete non deve essere sua, deve essere dello Stato o di una Azienda a partecipazione statale, e Telecozz (così come gli altri) deve COMPRARSI l'accesso alla rete in base al numero di utenti che foraggia. Vediamo mo che salta fuori, così.
  • Anonimo scrive:
    British Telecom comprerà Telec.. Italia
    Visto e considerato che la Telecom Italia ha 40 miliardi di debiti,è molto probabile che Tronchetti proverà vendera tutta la baracca alla british telecom.
    • Anonimo scrive:
      Déjà-vu?
      - Scritto da:
      Visto e considerato che la Telecom Italia ha 40
      miliardi di debiti,è molto probabile che
      Tronchetti proverà vendera tutta la baracca alla
      british
      telecom.O magari la venderà a qualche privato che riverserà il costo sull'azienda stessa. Ma che strano ho una sensazione di déjà-vu.
      • The Animal scrive:
        Re: Déjà-vu?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Visto e considerato che la Telecom Italia ha 40

        miliardi di debiti,è molto probabile che

        Tronchetti proverà vendera tutta la baracca alla

        british

        telecom.

        O magari la venderà a qualche privato che
        riverserà il costo sull'azienda stessa. Ma che
        strano ho una sensazione di
        déjà-vu.http://tinyurl.com/qkgo5
        • Anonimo scrive:
          Déjà-buu!!


          strano ho una sensazione di

          déjà-vu.

          http://tinyurl.com/qkgo5Avevi ragione era proprio quella! Mitica beyonce! Facce sognà!
Chiudi i commenti