I portlet di SharePoint si aprono al mondo

Microsoft ha rilasciato un toolkit che permette agli sviluppatori di realizzare portlet per SharePoint compatibili con tutte le piattaforme per la creazione di portali che supportino lo standard WSRP
Microsoft ha rilasciato un toolkit che permette agli sviluppatori di realizzare portlet per SharePoint compatibili con tutte le piattaforme per la creazione di portali che supportino lo standard WSRP

Microsoft ha reso disponibile un toolkit che permette agli sviluppatori di riutilizzare le mini applicazioni create per SharePoint, i cosiddetti portlet , sui principali software concorrenti, introducendo così tra SharePoint e questi ultimi un certo livello di interoperabilità.

In questo post Microsoft spiega che il Web Services for Remote Portlets (WSRP) Toolkit for Office SharePoint Server 2007 fornisce modelli di codice per la creazione di dati e portlet conformi allo standard WSRP di OASIS. Questi portlet, creati per mezzo delle librerie di SharePoint, sono compatibili con diversi portali Java-based di terze parti, tra i quali BEA Aqualogic, IBM WebSphere e SAP NetWeaver.

“Gli sviluppatori web possono finalmente creare rapidamente e con semplicità applicazioni per portali capaci di girare si infrastrutture software eterogenee”, ha affermato BigM.

SharePoint 2007 integra già la capacità di far girare codice WRSP sviluppato su altre piattaforme, ma i clienti – ha spiegato Microsoft – desideravano anche un tool che permettesse loro di produrre codice WRSP con SharePoint da utilizzare sui software di terze parti.

I portlet sono moduli web che possono essere aggiunti ad un portale in modo rapido e riutilizzati anche su altri portali. Esempi di portlet sono servizi di news, previsioni meteo, liste di contatti ecc.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 12 2008
Link copiato negli appunti