I sei core di AMD sulla rampa di lancio

Le nuove CPU del chipmaker, pensate per i server, sono quasi pronte per la commercializzazione. Novità attese entro il secondo semestre: si prevedono mostri da 48 core
Le nuove CPU del chipmaker, pensate per i server, sono quasi pronte per la commercializzazione. Novità attese entro il secondo semestre: si prevedono mostri da 48 core

In casa AMD tutto è pronto per il lancio, il prossimo autunno, del primo processore Opteron a 6 core (nome in codice Istanbul ). Il chip, mostrato alcuni giorni fa ad un circoscritto numero di giornalisti, si pone come rivale diretto dello Xeon six-core ( Dunnington ) annunciato da Intel lo scorso settembre: entrambe le CPU si rivolgono al mercato dei server di fascia alta, ed in modo particolare ai sistemi enterprise dedicati alla virtualizzazione.

Come il predecessore Shanghai , anche Istanbul è prodotto con un processo a 45 nanometri, integra 6 MB di cache L3 condivisa e un controller dual channel DDR2-800, e adotta il Socket 1207. Questa CPU conserva la compatibilità con le schede madri per Shanghai, ma necessita di un BIOS aggiornato e di una scheda che supporti linee di alimentazione separate per CPU e controller RAM.

AMD ci tiene a sottolineare come Istanbul, a differenza di Dunnington, supporti configurazioni con oltre 4 socket, aprendo la strada a sistemi contenenti fino a 48 core. L’azienda sostiene inoltre che, pur avendo incrementato il numero di core, il suo Opteron di nuova generazione conserva lo stesso livello di consumi e lo stesso thermal design power di Shanghai.

“Abbiamo riscontrato elevati risultati sulle prestazioni per-watt nei nostri test iniziali effettuati su Istanbul. Ci aspettiamo che sia gli OEM che i Solution Provider comincino la distribuzione dei sistemi basati su Istanbul nella seconda metà dell’anno”, ha dichiarato John Fruehe, della divisione server e workstation di AMD.

Nella recente conferenza stampa, il produttore ha mostrato sia un server a quattro socket, per un totale di 24 core, sia un server dual-socket, entrambi con sistema operativo Windows Server 2008 e software di virtualizzazione. Qui sotto si riportano due video relativi ai test condotti dal chipmaker su sistemi con processori Istanbul.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 02 2009
Link copiato negli appunti