I sindacati: no alla nuova Telecom

E si mobilitano per impedire che certe strategie industriali si concretizzino. A loro dire i dipendenti devono dare un chiaro segnale al management. Proclamato lo sciopero

Roma – No alla vendita di TIM, no alla cessione in alcuna forma del controllo sulla rete fissa, no alla trasformazione di Telecom Italia in una media company . Si potrebbe riassumere così la posizione dei vari sindacati (SLC, Uilcom, Fistel ecc.) che hanno deciso di proclamare uno sciopero dei dipendenti Telecom in un giorno particolarmente caldo dell’anno, a ridosso del Natale, il 21 dicembre.

Secondo i sindacati, per Telecom è necessario “mantenere tutti gli asset aziendali, rilanciare il tema della convergenza tra rete fissa e mobile, ricercare soluzioni finanziarie al fine di far scendere il debito e finanziare gli investimenti anche attraverso la ricapitalizzazione dell’azienda”. In altre parole, scrivono nella nota in cui annunciano lo sciopero, il motivo dell’agitazione è “superare definitivamente la decisione di vendere TIM Italia, societarizzare la rete fissa e trasformare Telecom in una improbabile media company e rilanciare la presenza internazionale del gruppo”. Tutto questo con uno sciopero che vuole condannare l’ipotesi di cessione di TIM Brasil, vista come un gesto di politica industriale “sbagliato e pericoloso”.

A detta dei promotori dell’astensione dal lavoro del 21 dicembre, è necessario che i dipendenti Telecom si mobilitino per bloccare “il processo di impoverimento di uno tra i più grandi gruppi industriali italiani e importanti gestori europei di TLC”.

A condire lo sciopero anche una stoccata al Governo che si sarebbe dimostrato “insensibile” perché dopo la polvere alzata sull’azienda nei mesi scorsi “non ha ancora ritenuto necessario confrontarsi con le organizzazioni dei lavoratori”. La nota si conclude auspicando un confronto tra sindacati ed azienda al fine di decidere gli interventi per “riportare, nel rispetto della privacy dei cittadini e dei propri dipendenti, l’azienda dentro i confini della legalità”.

Che lo sciopero si tenga effettivamente però è tutto meno che sicuro. Alcuni sindacati, come Fistel (CISL), hanno già fatto sapere che, nel caso in cui il management decida di aprire un tavolo di trattative, allora la minaccia dello sciopero salterà.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • penale2000 scrive:
    Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
    - Scritto da:
    La legge punisce la produzione di immagini
    prodotte mediante lo sfruttamento sessuale dei
    minori, e in questo caso si e' trattato di
    autoproduzione.** Non e' cosi'. E non lo dico perche' non accetto le critiche.L'attuale testo di legge parla di *utilizzo* e non piu' di *sfruttamento*. Comunque, gia' la giurisprudenza sul testo precedente riteneva che vi fosse sfruttamento nel mero utilizzo.Un saluto.Daniele Minotti
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
      - Scritto da: penale2000

      - Scritto da:

      La legge punisce la produzione di immagini

      prodotte mediante lo sfruttamento sessuale dei

      minori, e in questo caso si e' trattato di

      autoproduzione.

      ** Non e' cosi'. E non lo dico perche' non
      accetto le
      critiche.
      L'attuale testo di legge parla di *utilizzo* e
      non piu' di *sfruttamento*. Comunque, gia' la
      giurisprudenza sul testo precedente riteneva che
      vi fosse sfruttamento nel mero
      utilizzo.
      Un saluto.
      Daniele MinottiNon c'è infatti una grande differenza semantica tra utilizzare e sfruttare. Utilizzare significa usare per un utile, che poi sarebbe il frutto di chi sfrutta. Quindi se non c'è sfruttamento non può esserci nemmeno utilizzo, o sbaglio? Infatti questi minori non utilizzano sé stessi, ma sono sé stessi...Saluti(anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
      Signor avvocato, ne approfitto per porle una domanda. Il giudice deve tener conto della ratio della legge o qualunque applicazione letterale della stessa è lecita? Almeno in Cassazione dovrebbero tenerne conto.La ringrazio in anticipoBob
      • penale2000 scrive:
        Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
        - Scritto da:
        Signor avvocato, ne approfitto per porle una
        domanda.

        Il giudice deve tener conto della ratio della
        legge o qualunque applicazione letterale della
        stessa è lecita? Almeno in Cassazione dovrebbero
        tenerne
        conto.

        La ringrazio in anticipo** Penso sia un ottimo suggerimento (oltre che giuridicamente corretto) e non occorre certo aspettare la Cassazione.Il fatto e' che temo che, in fondo, la ratio della legge non sia quella che noi pensiamo/speriamo. Invito a leggere il disegno di legge segnalato (e linkato) nei miei precedenti articoli, in particolare la relazione.Un saluto.Daniele Minotti
  • scribble scrive:
    Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
    - Scritto da:
    http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1481763&r=PI
    Spaventosa, me l'ero persa. Io resto dove sto, ciao ciao Italia.
  • Anonimo scrive:
    Quel prete ha ragione
    No, tranqui, non è di Don Di Noto che parlo, ma del savio Don Gallo. Ieri a Markette ha risposto a una domanda sulla violenza giovanile. Riporto alla lettera le sue parole:C'è questa violenza, secondo me, per tutti i condizionamenti dei mass media... A parte i genitori, noi tutti, la Chiesa compresa, non abbiamo una cultura... Continuiamo ad avere un'ossessione, continuiamo ad avere una sessuofobia, continuiamo ad avere un moralismo, una non educazione sessuale, una non affettività... Allora è chiaro che questi ragazzi sono repressi...
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Quel prete ha ragione
      - Scritto da:
      No, tranqui, non è di Don Di Noto che parlo, ma
      del savio Don Gallo. Ieri a Markette ha risposto
      a una domanda sulla violenza giovanile. Riporto
      alla lettera le sue
      parole:

      C'è questa violenza, secondo me, per tutti i
      condizionamenti dei mass media... A parte i
      genitori, noi tutti, la Chiesa compresa, non
      abbiamo una cultura... Continuiamo ad avere
      un'ossessione, continuiamo ad avere una
      sessuofobia, continuiamo ad avere un moralismo,
      una non educazione sessuale, una non
      affettività... Allora è chiaro che questi ragazzi
      sono
      repressi...
      E questo l'ha detto un prete? Immagino che l'abbiano scomunicato poi... :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Quel prete ha ragione
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        No, tranqui, non è di Don Di Noto che parlo, ma

        del savio Don Gallo. Ieri a Markette ha risposto

        a una domanda sulla violenza giovanile. Riporto

        alla lettera le sue

        parole:



        C'è questa violenza, secondo me, per tutti i

        condizionamenti dei mass media... A parte i

        genitori, noi tutti, la Chiesa compresa, non

        abbiamo una cultura... Continuiamo ad avere

        un'ossessione, continuiamo ad avere una

        sessuofobia, continuiamo ad avere un moralismo,

        una non educazione sessuale, una non

        affettività... Allora è chiaro che questi
        ragazzi

        sono

        repressi...



        E questo l'ha detto un prete? Immagino che
        l'abbiano scomunicato poi... :|
        Non hanno fatto in tempo, l'ha detto la scorsa notte... Chiambretti gli ha chiesto proprio di chi è la colpa, volendo trovare un colpevole... Chiunque si sarebbe aspettato, l'immoralità dilagante, internet... Lui ha risposto, il moralismo dilagante! :D
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Quel prete ha ragione
          - Scritto da:
          Non hanno fatto in tempo, l'ha detto la scorsa
          notte... Chiambretti gli ha chiesto proprio di
          chi è la colpa, volendo trovare un colpevole...
          Chiunque si sarebbe aspettato, l'immoralità
          dilagante, internet... Lui ha risposto, il
          moralismo dilagante!
          :DQuesto prete è il mio eroe per le prossime 24 ore a partire da adesso. 8)
          • Alucard scrive:
            Re: Quel prete ha ragione
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Non hanno fatto in tempo, l'ha detto la scorsa

            notte... Chiambretti gli ha chiesto proprio di

            chi è la colpa, volendo trovare un colpevole...

            Chiunque si sarebbe aspettato, l'immoralità

            dilagante, internet... Lui ha risposto, il

            moralismo dilagante!

            :D

            Questo prete è il mio eroe per le prossime 24 ore
            a partire da adesso.
            8)Tanto tra 24 ore non sarà più prete (rotfl)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Quel prete ha ragione
            - Scritto da: Alucard

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Non hanno fatto in tempo, l'ha detto la scorsa


            notte... Chiambretti gli ha chiesto proprio di


            chi è la colpa, volendo trovare un
            colpevole...


            Chiunque si sarebbe aspettato, l'immoralità


            dilagante, internet... Lui ha risposto, il


            moralismo dilagante!


            :D



            Questo prete è il mio eroe per le prossime 24
            ore

            a partire da adesso.

            8)
            Tanto tra 24 ore non sarà più prete (rotfl)E allora sarà promosso a eroe ufficiale della settimana di Wakko. Caduto sul campo per giunta!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 19.22-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Quel prete ha ragione
            Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 19.22
            --------------------------------------------------Don Andrea Gallo: Per la "gente comune" è fondamentale sapere che non esiste alcun processo di liberazione collettiva che non sia anche un percorso rigoroso, sia sul piano del metodo che su quello dei contenuti, con i saperi che ci costringono ad una continua interrogazione dei risultati della medicina, della psicologia, della sociologia, del diritto, della pratica.Non ci sono ricette magiche, ma è necessario superare la logica della Terapia autoritaria, senza prescrizioni immodificabili e metodologie comunitarie valide per tutti e in tutte le situazioni.Bisogna cacciare il poliziotto che abbiamo nella testa e onestamente finire di considerare cattivi coloro che hanno scelto, con ponderazione, una visione complessiva differente, calda e umana.Una società meno coattiva offrirebbe infatti maggiori possibilità ai soggetti sociali intenzionati a sperimentare nuovi percorsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quel prete ha ragione
            Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 19.22
            --------------------------------------------------Forse ti ho fatto conoscere il tuo alter ego "angelicamente anarchico"Mandagli un messaggio sul libro degli ospitihttp://www.sanbenedetto.orgPS Avrei pubblicato la fotografia con il sigaro, ma non so l'html che cosa devo fare? Scrivo [img] più l'indirizzo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quel prete ha ragione
      SANTO SUBITO!
    • scribble scrive:
      SKYWALKER!!!!
      - Scritto da:
      No, tranqui, non è di Don Di Noto che parlo, ma
      del savio Don Gallo. Ieri a Markette ha risposto
      a una domanda sulla violenza giovanile. Riporto
      alla lettera le sue
      parole:

      C'è questa violenza, secondo me, per tutti i
      condizionamenti dei mass media... A parte i
      genitori, noi tutti, la Chiesa compresa, non
      abbiamo una cultura... Continuiamo ad avere
      un'ossessione, continuiamo ad avere una
      sessuofobia, continuiamo ad avere un moralismo,
      una non educazione sessuale, una non
      affettività... Allora è chiaro che questi ragazzi
      sono
      repressi...
      E' lui! E' Luke Skywalker!!! E' lui l'Eletto!!! E' lui che riporterà l'armonia nella forza!!!!! PAPA SUBITO! A colpi di lightsaber, contro l'imperatore Joseph "Palpatine" Ratzinger (per chi non l'avesse capito: non è che si somigliano, è proprio lui)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se lo dice il papa
      Nei giovani - disse l'ancora cardinale Woitila in una intervista rai - si muove sempre qualcosa. Attraverso esperienze a volte violente avviene la scoperta della propria personalità. Si tratta di una scoperta di natura spirituale. E come tale va rispettata. Questa scoperta non è mai finita. Di certo non è finita quando lo dice una legge inutile
    • Anonimo scrive:
      Re: Quel prete ha ragione
      Solo due parole: SANTO SUBITO!
  • Anonimo scrive:
    La rivoluzione sessuale
    Come ogni intrapresa lasciata a metà, ha fatto più danni di quelli che intendeva rimediare, come una traversata dell'oceano che si ferma a metà tragitto e la disperazione di chi vuole tornare indietro, come un'intervento chirurgico lasciato a metà e la disperazione di un medico che non sa come operare. Oggi sono più moralisti di un secolo fa.
    • scribble scrive:
      errore
      errore-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 18.26-----------------------------------------------------------
    • scribble scrive:
      Re: La rivoluzione sessuale
      - Scritto da:
      Come ogni intrapresa lasciata a metà, ha fatto
      più danni di quelli che intendeva rimediare, come
      una traversata dell'oceano che si ferma a metà
      tragitto e la disperazione di chi vuole tornare
      indietro, come un'intervento chirurgico lasciato
      a metà e la disperazione di un medico che non sa
      come operare. Oggi sono più moralisti di un
      secolo
      fa.Di un secolo non so, di 70 sicuro: gli anni '30 sono stati un decennio di splendido e goduriosissimo libertinismo. Poi se penso a D'Annunzio (che oggi marcirebbe sicuramente per qualche motivo nelle patrie galere) penso proprio che tu abbia ragione...
      • Amos scrive:
        Re: La rivoluzione sessuale
        - Scritto da: scribble
        Di un secolo non so, di 70 sicuro: gli anni '30
        sono stati un decennio di splendido e
        goduriosissimo libertinismo. Poi se penso a
        D'Annunzio (che oggi marcirebbe sicuramente per
        qualche motivo nelle patrie galere) penso proprio
        che tu abbia
        ragione...La vergogna è che i giudici (e i giornalisti) non si vergognino.Il più bieco moralismo ha pervaso tutto, siamo alla frutta. Chiamano bambini i ragazzi di quindici-sedici anni. In altre culture assai più civili della nostra essi sarebbero considerati adulti da tempo. E mi chiedo se abbiamo ancora libertà di parola oltreché di pensiero. D'Annunzio e molti altri artisti rappresentano la condanna di una modernità ipocrita e puritana. In nome della morale e dell'etica (quella vera) viene da chiedere a questi inquisitori di piantarla lì con la caccia alle streghe.
        • Anonimo scrive:
          Re: La rivoluzione sessuale
          - Scritto da: Amos
          - Scritto da: scribble

          Di un secolo non so, di 70 sicuro: gli anni '30

          sono stati un decennio di splendido e

          goduriosissimo libertinismo. Poi se penso a

          D'Annunzio (che oggi marcirebbe sicuramente per

          qualche motivo nelle patrie galere) penso
          proprio

          che tu abbia

          ragione...

          La vergogna è che i giudici (e i giornalisti) non
          si
          vergognino.
          Il più bieco moralismo ha pervaso tutto, siamo
          alla frutta. Chiamano bambini i ragazzi di
          quindici-sedici anni. In altre culture assai più
          civili della nostra essi sarebbero considerati
          adulti da tempo. E mi chiedo se abbiamo ancora
          libertà di parola oltreché di pensiero.
          D'Annunzio e molti altri artisti rappresentano la
          condanna di una modernità ipocrita e puritana. In
          nome della morale e dell'etica (quella vera)
          viene da chiedere a questi inquisitori di
          piantarla lì con la caccia alle
          streghe.L'ignorantaggine dei giornalisti non ha scuse, perché non è dalla nascita. La sviluppano professionalmente. E sono loro, i bastardi tra loro, che danno la "morte civile" di cui parla l'avvocato Minotti nell'articolo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sono d'accordo con l'avvocato

    mediante una stesura volutamente equivoca e
    mediante un'applicazione discrezionale delle
    leggi in nome della tutela non dei diritti civili
    dei minori ma, in modo nemmeno tanto velato,
    della morale, facendo leva sulla confusione
    esistente, soprattutto in Italia, tra reato e
    peccato.Una precisazione. "In nome della moralità" nella loro testa, ma in pubblico "in nome dei diritti civili".
  • Wakko Warner scrive:
    Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
    - Scritto da:
    Sicuro ?


    http://www.pedofilia.it/2005/modules.php?name=NewsConosco già il caso... ed è veramente una vergona... questi macellai stanno rovinando la vita alla gente solo in base alla loro pura e semplice paura del sesso.
  • Anonimo scrive:
    Parla un esperto
    Carlo La Vigna, comandante provinciale dei Carabinieri di Asti : «No. Vedere un'immagine non è reato, ma scaricarla sul proprio computer si. E non si scaricano immagini se non c'è la volontà di farlo».
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Parla un esperto
      - Scritto da:
      Carlo La Vigna, comandante provinciale dei
      Carabinieri di Asti : «No. Vedere un'immagine
      non è reato, ma scaricarla sul proprio computer
      si. E non si scaricano immagini se non c'è la
      volontà di
      farlo». Alcune note:1) come si fa a vedere un'immagine su Internet ma non a scaricarla?2) e anche se la volontà ci fosse significherebbe questo che sei uno stupratore?3) e chi ci dice che tale immagine non sia stata ripresa senza violenza alcuna (per esempio foto al mare, foto in studio fotografico scattata con tanto di presenza dei genitori, foto naturista, foto scattata e pubblicata dagli stessi minori)?Qui si sta dando per scontate un po' troppe cose... e nel mentre è stata rovinata la vita ad un numero enorme di persone per la paura e l'intolleranza di qualcuno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Parla un esperto
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        Carlo La Vigna, comandante provinciale dei

        Carabinieri di Asti : «No. Vedere un'immagine

        non è reato, ma scaricarla sul proprio computer

        si. E non si scaricano immagini se non c'è la

        volontà di

        farlo».

        Alcune note:
        1) come si fa a vedere un'immagine su Internet ma
        non a
        scaricarla?
        2) e anche se la volontà ci fosse significherebbe
        questo che sei uno
        stupratore?
        3) e chi ci dice che tale immagine non sia stata
        ripresa senza violenza alcuna (per esempio foto
        al mare, foto in studio fotografico scattata con
        tanto di presenza dei genitori, foto naturista,
        foto scattata e pubblicata dagli stessi
        minori)?

        Qui si sta dando per scontate un po' troppe
        cose... e nel mentre è stata rovinata la vita ad
        un numero enorme di persone per la paura e
        l'intolleranza di
        qualcuno.Lui ha piu' esperienza di te, se lo hanno messo in quel posto di comando vuol dire che le cose le conosce. Quindi credo a lui, non certo a te.Sono grandi esperti, tu cosa sei?
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Parla un esperto
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da:


          Carlo La Vigna, comandante provinciale
          dei


          Carabinieri di Asti : «No. Vedere
          un'immagine


          non è reato, ma scaricarla sul proprio
          computer


          si. E non si scaricano immagini se non c'è la


          volontà di


          farlo».



          Alcune note:

          1) come si fa a vedere un'immagine su Internet
          ma

          non a

          scaricarla?

          2) e anche se la volontà ci fosse
          significherebbe

          questo che sei uno

          stupratore?

          3) e chi ci dice che tale immagine non sia stata

          ripresa senza violenza alcuna (per esempio foto

          al mare, foto in studio fotografico scattata con

          tanto di presenza dei genitori, foto naturista,

          foto scattata e pubblicata dagli stessi

          minori)?



          Qui si sta dando per scontate un po' troppe

          cose... e nel mentre è stata rovinata la vita ad

          un numero enorme di persone per la paura e

          l'intolleranza di

          qualcuno.

          Lui ha piu' esperienza di te, se lo hanno messo
          in quel posto di comando vuol dire che le cose le
          conosce. Quindi credo a lui, non certo a
          te.
          Sono grandi esperti, tu cosa sei?ROTFL. Bella trollata. (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Se lui è un esperto, io sono il supremo Dio degli esperti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Parla un esperto
            - Scritto da: Wakko Warner


            Se lui è un esperto, io sono il supremo Dio degli
            esperti.Non lo sapevo, non farmi del male ....
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Parla un esperto
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner





            Se lui è un esperto, io sono il supremo Dio
            degli

            esperti.

            Non lo sapevo, non farmi del male ....Per questa volta ti perdono. Vai e non pedare più.
          • Anonimo scrive:
            Re: Parla un esperto
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner








            Se lui è un esperto, io sono il supremo Dio

            degli


            esperti.



            Non lo sapevo, non farmi del male ....

            Per questa volta ti perdono. Vai e non pedare più.Sia fatta la tua volontà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Parla un esperto
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner








            Se lui è un esperto, io sono il supremo Dio

            degli


            esperti.



            Non lo sapevo, non farmi del male ....

            Per questa volta ti perdono. Vai e non pedare più.Vale anche per te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Parla un esperto
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:





            - Scritto da: Wakko Warner











            Se lui è un esperto, io sono il supremo Dio


            degli



            esperti.





            Non lo sapevo, non farmi del male ....



            Per questa volta ti perdono. Vai e non pedare
            più.

            Vale anche per te. :D touchè!
        • scribble scrive:
          Re: Parla un esperto
          - Scritto da:

          Lui ha piu' esperienza di te, se lo hanno messo
          in quel posto di comando vuol dire che le cose le
          conosce. Quindi credo a lui, non certo a
          te.
          Sono grandi esperti, tu cosa sei?
          No, ti prego, questa è troppo bella, me la riscrivi anche in privato? posso farci una maglietta? Fantastica, straordinaria...Ti prego ridimmela, ridimmela, dai!(rotfl) finchè non mi crolla il pavimento
        • outkid scrive:
          Re: Parla un esperto
          infatti loro parlano di cose precise che alla fine lo mettono al culo a chi non sa come funziona la "visualizzazione" su internet.. la legge non ammette ignoranza.. ma per come scrivono le leggi, se non una laurea in giurisprudenza qualcosa di molto simile..
        • Anonimo scrive:
          Re: Parla un esperto

          Lui ha piu' esperienza di te, se lo hanno messo
          in quel posto di comando vuol dire che le cose le
          conosce. Quindi credo a lui, non certo a
          te.
          Sono grandi esperti, tu cosa sei?
          Eh, diciamo che l'hanno messo in quel posto perché aveva parenti nei posti giusti, così ora che é in quel posto può metterlo in quel posto agli altri.Tutta questione di posti.A proposito, io sono Arsenio Lupin.
    • Anonimo scrive:
      Re: Parla un esperto
      - Scritto da:
      Carlo La Vigna, comandante provinciale dei
      Carabinieri di Asti : «No. Vedere un'immagine
      non è reato, ma scaricarla sul proprio computer
      si. E non si scaricano immagini se non c'è la
      volontà di
      farlo». Proprio la procura di Asti ha indagato migliaia di persone per un clik. L'esperto dimentica che da un sito illegale puoi scaricare materiale legale (esattamente come da un sito legale puoi scaricare materiale illegale) e che il download non significa nulla se non si dimostra che il materiale scaricato è illegale. E come lo dimostrano quelli di Asti? Con una perquisizione preventiva?
  • Anonimo scrive:
    Catriamoli tutti!
    E così non ci dovremmo preoccupare più di nulla.P.D.!
  • PinguinoMannaro scrive:
    Denunciare i genitori?
    Quei genitori hanno portato loro figlia in polzia gli l'hanno obbligata a denunciare i suoi amici.Con tutti i traumi psicologici che deriveranno dalla situazione creatasi.Penso che bisognerebbe denunciare quei genitori per violenza sui minori & agire di conseguenza.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Denunciare i genitori?
      - Scritto da: PinguinoMannaro
      Quei genitori hanno portato loro figlia in polzia
      gli l'hanno obbligata a denunciare i suoi
      amici.

      Con tutti i traumi psicologici che deriveranno
      dalla situazione
      creatasi.

      Penso che bisognerebbe denunciare quei genitori
      per violenza sui minori & agire di
      conseguenza.Se le cose sono andate come hai detto concordo. Ritengo che a quella ragazza sia stata fatta violenza e che si stia tutt'ora facendo violenza contro tutti quei ragazzi, dal primo all'ultimo.
    • tdimax scrive:
      Re: Denunciare i genitori?
      - Scritto da: PinguinoMannaro
      Quei genitori hanno portato loro figlia in polzia
      gli l'hanno obbligata a denunciare i suoi
      amici.

      Con tutti i traumi psicologici che deriveranno
      dalla situazione
      creatasi.

      Penso che bisognerebbe denunciare quei genitori
      per violenza sui minori & agire di
      conseguenza.
      Ecco un altro dei soliti casi in cui in italia si perseguono quattro ragazzini che non hanno fatto nulla di male, mentre i veri criminali in galera nemmeno ci vanno. Che la vergogna cali ancora più inesorabile sulla "giustizia" italiana...
      • Anonimo scrive:
        Re: Denunciare i genitori?
        - Scritto da: tdimax

        - Scritto da: PinguinoMannaro

        Quei genitori hanno portato loro figlia in
        polzia

        gli l'hanno obbligata a denunciare i suoi

        amici.



        Con tutti i traumi psicologici che deriveranno

        dalla situazione

        creatasi.



        Penso che bisognerebbe denunciare quei genitori

        per violenza sui minori & agire di

        conseguenza.



        Ecco un altro dei soliti casi in cui in italia si
        perseguono quattro ragazzini che non hanno fatto
        nulla di male, mentre i veri criminali in galera
        nemmeno ci vanno.


        Che la vergogna cali ancora più inesorabile sulla
        "giustizia"
        italiana...Prima l'indulto e poi l'amnistia per i violenti. Per chi guarda delle foto hanno raddoppiato gli anni di carcere. Chi è l'orgoglio dei manicomi?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
    Qui la questione però è diversa.Se io decido di chiudermi in casa con la mia ragazza a darci dentro sono fatti miei.Se decidiamo di farlo davanti a una telecamera e poi ci teniamo la registrazione sono fatti nostri.Perfino se ci teniamo la regiatrazione e la facciamo vedere agli amici sono fatti nostri. Forse la cosa cambierebbe se la volessimo vendere, o magari anche solo pubblicarla in internet...Perchè dei minorenni, se davanti alla legge anno il diritto di fare sesso, non possono fare altrettanto?Colpisce tanto che dei ragazzini fossero già tanto "svegli" da fare non solo sesso di gruppo ma addirittura filmarselo e montarselo come fosse un film porno ma questo al limite può essere un problema di educazione e di valori, se proprio lo suol vedere.
    • scribble scrive:
      Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
      - Scritto da:
      Qui la questione però è diversa.

      Se io decido di chiudermi in casa con la mia
      ragazza a darci dentro sono fatti
      miei.
      Se decidiamo di farlo davanti a una telecamera e
      poi ci teniamo la registrazione sono fatti
      nostri.
      Perfino se ci teniamo la regiatrazione e la
      facciamo vedere agli amici sono fatti nostri.
      Forse la cosa cambierebbe se la volessimo
      vendere, o magari anche solo pubblicarla in
      internet...

      Perchè dei minorenni, se davanti alla legge anno
      il diritto di fare sesso, non possono fare
      altrettanto?
      Quoto in toto... forse perché è un paese oscurantista, bacchettone ed ipocrita?

      Colpisce tanto che dei ragazzini fossero già
      tanto "svegli" da fare non solo sesso di gruppo
      ma addirittura filmarselo e montarselo come fosse
      un film porno ma questo al limite può essere un
      problema di educazione e di valori, se proprio lo
      suol
      vedere.
      Ma lasciamoli trombare 'sti figlioli! Mica che glielo proibiamo e quelli cominciano a divertirsi con le armi...
  • Anonimo scrive:
    altri spunti...
    http://www.panorama.it/scienze/cibo/articolo/ix1-A020001038921
    • Alessandrox scrive:
      Re: altri spunti...
      - Scritto da:
      http://www.panorama.it/scienze/cibo/articolo/ix1-ABeh queste piu' che di spunti avrebbero bisogno di sani SPUNTINI
      • Anonimo scrive:
        Re: altri spunti...
        - Scritto da: Alessandrox

        - Scritto da:


        http://www.panorama.it/scienze/cibo/articolo/ix1-A

        Beh queste piu' che di spunti avrebbero bisogno
        di sani
        SPUNTINILa sessuofobia è la causa di questi eccessi. Come il digiuno è la causa delle abbuffate delle anoressiche.
  • Anonimo scrive:
    Come essere genitori
    Un giorno scoprite che vostro figlio stupra le compagne di classe nel parco e vostra figlia si prostituisce con dei 50enni.Prima di tutto gli si spiega cosa è giusto e cosa è sbagliato. Bisogna dialogare con i bambini non ignorarli come fossero dei mentecati celebrolesi.Se questo non bastasse: prendete la vostra creatura e gonfiatela di botte.Se il minorenne ricompie il gesto ancora giù botte x2.Ma non aspettate i 17 anni per farlo.Iniziate quando hanno 4 anni e rubano i giocattoli agli amichetti.note: il primo che dice "sei un violento" è invitato a tornare sul pianeta Terra.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Come essere genitori
      - Scritto da:
      Un giorno scoprite che vostro figlio stupra le
      compagne di classe nel parco e vostra figlia si
      prostituisce con dei
      50enni.In tal caso sarebbe colpa mia che non gli ho insegnato a comportarsi in modo decente, non di mio figlio.
      Prima di tutto gli si spiega cosa è giusto e cosa
      è sbagliato. Bisogna dialogare con i bambini non
      ignorarli come fossero dei mentecati
      celebrolesi.Perfettamente d'accordo.
      Se questo non bastasse: prendete la vostra
      creatura e gonfiatela di
      botte.Così gli insegni che predichi bene e razzoli male... spiegami un po' come pensi di insegnare la non violenza con la violenza.È un po' come insegnare a non bestemmiare con le bestemmie.
      Se il minorenne ricompie il gesto ancora giù
      botte
      x2.Se continui così non solo ti troverai all'ospizio prima di quanto immagini... ma potresti nemmeno arrivarci all'ospizio quando tuo figlio sarà, oltre che un gran maleducato, anche una persona carica d'odio nei tuoi confronti.
      Ma non aspettate i 17 anni per farlo.
      Iniziate quando hanno 4 anni e rubano i
      giocattoli agli
      amichetti.Si, d'accordo, ma non con le botte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come essere genitori
        - Scritto da: Wakko Warner
        Così gli insegni che predichi bene e razzoli
        male... spiegami un po' come pensi di insegnare
        la non violenza con la
        violenza.
        È un po' come insegnare a non bestemmiare con le
        bestemmie.
        La non violenza è una gran boiata moderna. La violenza non è mai stata eliminata da nessuna società, solo regolamentata più o meno rigidamente.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Come essere genitori
          - Scritto da:
          La non violenza è una gran boiata moderna. La
          violenza non è mai stata eliminata da nessuna
          società, solo regolamentata più o meno
          rigidamente.Fammi capire perché un ragazzo, abituato sin da piccolo ad ascoltarti e a volerti bene, abituato al dialogo anziché alle botte... non dovrebbe poi da adulto comportarsi come tu gli hai insegnato.Non si può insegnare il rispetto altrui mancando di rispetto, non si può insegnare a non essere violenti essendo violenti, non si può insegnare nulla facendo l'esatto contrario... è ovvio che in questo modo tuo figlio da piccolo si comporterà bene NON perché condivida i tuoi ideali, ma semplicemente perché ha PAURA di te. Appena sarà grande e tu non avrai più il potere di spaventarlo ci sono elevate probabilità che faccia esattamente quello che tu non volevi facesse... e persino che si vendichi su di te.Puoi indicarmi l'errore in questo ragionamento?
          • Anonimo scrive:
            Re: Come essere genitori
            io ho preso tante di quelle botte sia da mia madre che da mio padre che neppure immaginate, eppure oggi a 30 anni non mi sogno neppure lontanamente pensare alla violenza. Non è nel mio carattere. Secondo me è solo questione di carattere, se una persona nasce cattiva poco conta se i genitori lo picchiano o gli parlano come psicologi (o psichiatri se il bambino è particolarmente irrequieto).Uno schiaffo che arriva al momento giusto serve più di ore ed ore di sermoni e monologhi da parte di un genitore.Ho amici che ai figli comprano qualsiasi cosa essi chiedano, poi quando il figlio diventa incontrollabile e vuole sempre di più lo picchiano. Ecco questo è palesemente errato in quanto il bambino capisce che può avere tutto quello che vuole. E non collega le botte al fatto che non può avere di più. Almeno che non sia di carattere bonaccione e tranquillone. In quel caso non chiede neppure.Aggiungo è inutile ricevere un educazione esemplare dai genitori e poi andare in una scuola statale, in quanto il poverino diventa subito il soggetto da malmenare e insultare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come essere genitori
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            La non violenza è una gran boiata moderna. La

            violenza non è mai stata eliminata da nessuna

            società, solo regolamentata più o meno

            rigidamente.

            Fammi capire perché un ragazzo, abituato sin da
            piccolo ad ascoltarti e a volerti bene, abituato
            al dialogo anziché alle botte... non dovrebbe poi
            da adulto comportarsi come tu gli hai
            insegnato.
            Perchè i bambini non sono automi, e oltretutto non è sufficiente non alzare mai le mani contro il proprio figlio per dimostrargli di volergli bene. Non so te, ma io preferisco di gran lunga un genitore che si interessa alla vita del proprio figlio, che cerca seriamente di dargli un'educazione, di aiutarlo a ragionare con la propria testa etc etc e che da una sberla quando ci vuole, piuttosto di uno che non toccherebbe il figlio nemmeno con un fiore ma che se ne strafrega di lui.
            Non si può insegnare il rispetto altrui mancando
            di rispetto, non si può insegnare a non essere
            violenti essendo violenti, non si può insegnare
            nulla facendo l'esatto contrario... Invece si insegnano un sacco di cose, la prima delle quali è che non esistono gli assoluti, che sono solo delle forme di ipocrisia. Non esiste la non violenza assoluta, non esiste il rispetto assoluto, non esiste l'amore assoluto. Se si educa il bambino con amore la prima cosa che capirà sarà che gli esseri umani non sono perfetti, nemmeno papà e mamma, ma possono migliorare.è ovvio che
            in questo modo tuo figlio da piccolo si
            comporterà bene NON perché condivida i tuoi
            ideali, ma semplicemente perché ha PAURA di te.
            La paura fa parte della vita, e nella vita bisogna anche imparare a rispettare alcune regole anche se non le si ritiene corrette. Comunque quando parli di paura mi sa che stai paragonando un genitore che da una sberla quando il bambino ad esempio sta per fare un'azione da sucidio a quello che lo mena quotidianmente per il gusto di menarlo. In fatti...
            Appena sarà grande e tu non avrai più il potere
            di spaventarlo ci sono elevate probabilità che
            faccia esattamente quello che tu non volevi
            facesse... e persino che si vendichi su di
            te.
            ...qua mi sa che stai esagerando, paragonando implicitamente un genitore che da un paio di sberle nel corso della vita di un bambino con quello che lo riempie di botte tutti i giorni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come essere genitori
      - Scritto da:
      Un giorno scoprite che vostro figlio stupra le
      compagne di classe nel parco e vostra figlia si
      prostituisce con dei
      50enni.

      Prima di tutto gli si spiega cosa è giusto e cosa
      è sbagliato. Bisogna dialogare con i bambini non
      ignorarli come fossero dei mentecati
      celebrolesi.
      Se questo non bastasse: prendete la vostra
      creatura e gonfiatela di
      botte.
      Se il minorenne ricompie il gesto ancora giù
      botte
      x2.

      Ma non aspettate i 17 anni per farlo.
      Iniziate quando hanno 4 anni e rubano i
      giocattoli agli
      amichetti.


      note: il primo che dice "sei un violento" è
      invitato a tornare sul pianeta
      Terra.Le ricette universali della morale è giusto che non siano adottate dallo stato. Questo deve limitarsi a educare al rispetto dei diritti civili e sarebbe già molto. I genitori devono rispettare il fatto che gli altri educhino i figli come vogliono, anche alla sessualità libertina e consapevole.
    • PinguinoMannaro scrive:
      Re: Come essere genitori
      - Scritto da:
      Un giorno scoprite che vostro figlio stupra le
      compagne di classe nel parco e vostra figlia si
      prostituisce con dei
      50enni.

      Prima di tutto gli si spiega cosa è giusto e cosa
      è sbagliato. Bisogna dialogare con i bambini non
      ignorarli come fossero dei mentecati
      celebrolesi.
      Se questo non bastasse: prendete la vostra
      creatura e gonfiatela di
      botte.
      Se il minorenne ricompie il gesto ancora giù
      botte
      x2.

      Ma non aspettate i 17 anni per farlo.
      Iniziate quando hanno 4 anni e rubano i
      giocattoli agli
      amichetti.


      note: il primo che dice "sei un violento" è
      invitato a tornare sul pianeta
      Terra.Mi auguro che tu sia solo un troll.(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
  • Anonimo scrive:
    Chi rappresenta questa legge?
    Questa legge in alcuni punti non può rappresentare nessuno perché incostituzionale. A parte questo, rappresenta le fobie di mezza Italia, e questo fa pensare - come ha detto Monica Bellucci a proposito della legge sulla fecondazione assistita - ad una macchinazione politica che strutta la religione per ottenere voti. Credo che sia vero, dopo aver visto la Prestigiacomo ieri ricordare ai telespettatori di Vespa che loro hanno fatto questa legge che difende i bambini... Bisognerebbe che almeno qualche politico si rendesse conto del pericolo che rappresentano queste leggi contro la libertà in questo paese...
  • Anonimo scrive:
    Che cosa dimostra tutto questo?
    Dimostra che questa legge non tutela i minori dalla violenza, ma li tutela dal sesso, non li tutela dai traumi del sesso ma fa diventare il sesso traumatico (mediante carcere, multe, violenza contro la privacy, gogna mediatica) affermando con la forza la cultura dei divieti categorici e del senso di colpa. Una legge capziosa nella forma e sessuofobica nei contenuti che obbliga i comportamenti normali delle persone ad esprimersi solo nell'illegalità, ciò che potrebbe in alcuni casi mettere a rischio la vita di qualche minore
    • Angelone scrive:
      Re: Che cosa dimostra tutto questo?
      - Scritto da:
      Dimostra che questa legge non tutela i minori
      dalla violenza, ma li tutela dal sesso, non li
      tutela dai traumi del sesso ma fa diventare il
      sesso traumatico (mediante carcere, multe,
      violenza contro la privacy, gogna mediatica)
      affermando con la forza la cultura dei divieti
      categorici e del senso di colpa. Una legge
      capziosa nella forma e sessuofobica nei contenuti
      che obbliga i comportamenti normali delle persone
      ad esprimersi solo nell'illegalità, ciò che
      potrebbe in alcuni casi mettere a rischio la vita
      di qualche
      minoreQuesto anche grazie al contributo cattolico aberrante che ha incatenato l'Italia all'epoca del medioevo.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Che cosa dimostra tutto questo?
      - Scritto da:
      ciò che
      potrebbe in alcuni casi mettere a rischio la vita
      di qualche
      minoreNo, non "potrebbe"... ma "sicuramente" e non "in alcuni casi" ma "in molti casi".È una legge ridicola basata sulla fobia verso nudo e sesso che sta facendo del male a MOLTE persone che mai si permetterebbero di stuprare nessuno né di forzare nessuno a far sesso.
      • tdimax scrive:
        Re: Che cosa dimostra tutto questo?
        - Scritto da: Wakko Warner
        No, non "potrebbe"... ma "sicuramente" e non "in
        alcuni casi" ma "in molti
        casi".

        È una legge ridicola basata sulla fobia verso
        nudo e sesso che sta facendo del male a MOLTE
        persone che mai si permetterebbero di stuprare
        nessuno né di forzare nessuno a far
        sesso.Sono pieneamente daccordo con Wakko ma temo che in Italia ci sia troppo l'influenza arretrata, retrograda e PERICOLOSA della chiesa.. Bisogna fare qualcosa a riguardo prima che sia troppo tardi..
        • Anonimo scrive:
          Re: Che cosa dimostra tutto questo?
          - Scritto da: tdimax

          - Scritto da: Wakko Warner


          No, non "potrebbe"... ma "sicuramente" e non "in

          alcuni casi" ma "in molti

          casi".



          È una legge ridicola basata sulla fobia verso

          nudo e sesso che sta facendo del male a MOLTE

          persone che mai si permetterebbero di stuprare

          nessuno né di forzare nessuno a far

          sesso.

          Sono pieneamente daccordo con Wakko ma temo che
          in Italia ci sia troppo l'influenza arretrata,
          retrograda e PERICOLOSA della chiesa.. Bisogna
          fare qualcosa a riguardo prima che sia troppo
          tardi..Eppure ci sono voci fuori dal coro nella stessa Chiesa. Per esempio Don Andrea Gallo, un antiproibizionista, e lo stesso Woitila in una intervista rai disse testualmente: Nei giovani si muove sempre qualcosa. Attraverso esperienze a volte violente avviene la scoperta della propria personalità. Si tratta di una scoperta di natura spirituale. E come tale va rispettata.Mi permetto di aggiungere:Questa scoperta non è mai finita. Di certo non è finita quando lo dice una legge inutile
  • Anonimo scrive:
    punire i genitori! è giusto!
    se non sai educare tuo figlio devi essere punito... troppe volte i genitori di oggi lasciano correre e viziano i propri figli...una volta si veniva educati, gli schiaffoni non hanno mai fatto male, ricominciamo ad educare i figli, stiamo finendo in un mondo di delinquenza e superficialità...insegnamo dei valori, spieghiamo cosa è giusto e cosa è sbagliato.e se i nostri figli sbagliano al 90% è colpa nostra quindi è giusto che vengano puniti anche i genitori troppo "leggeri"
    • Anonimo scrive:
      Re: punire i genitori! è giusto!
      punire i genitori....in base a quale criterio?chi lo sceglie?come viene applicato?....mi sembra di vivere in un paese travolto dalla schizzofrenia piu totale..
      • Anonimo scrive:
        Re: punire i genitori! è giusto!
        calci in culo a tutto spianoalle madri troie e ai padri rincoglioniti
      • Anonimo scrive:
        Re: punire i genitori! è giusto!
        - Scritto da:
        punire i genitori....
        in base a quale criterio?chi lo sceglie?come
        viene applicato?....mi sembra di vivere in un
        paese travolto dalla schizzofrenia piu
        totale..No, a me sembra di vivere in un paese ove tutto funzionava e nessuno sapeva il perchè. Adesso, che, da qualche anno a sta parte, sta misteriosa macchina s'è inceppata, tutti si son destati da un torpore d'ignoranza cosmica.La famosa macchina, diceva, infatti, che un uomo ed una donna, quando avevano un figlio, imparavano ad essere genitori modelli. Stranamente, non è così. S'è proprio inceppata di brutto allora e nessuno la sà riparare. Ecco il perchè della reazione a catena e, mi sà, questo è solo il principio.
  • Anonimo scrive:
    ma il porno non è proibito ai minorenni?
    proprio come l'alcol il fumo e la guida di una vettura? è giusto impedire la diffusione e ancorpiù la produzione di filmati pornografici tra minori. Immaginate se poi un'adulto glieli compra...poi ci stupiamo se da grandi non sanno educare una famiglia e lasciano i figli in strada a spacciare.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma il porno non è proibito ai minore
      - Scritto da:
      proprio come l'alcol il fumo e la guida di una
      vettura? è giusto impedire la diffusione e
      ancorpiù la produzione di filmati pornografici
      tra minori. Immaginate se poi un'adulto glieli
      compra...poi ci stupiamo se da grandi non sanno
      educare una famiglia e lasciano i figli in strada
      a
      spacciare.Non confondiamo, porno significa prostituzione, ed implica una transazione economica e nei caso dei minori, di sfruttamento. Purtroppo il concetto di pornografia viene abusato per fare leggi liberticide. Fare sesso e filmarlo non è necessariamente pornografia, è semplicemente fare sesso e filmarlo. L'educazione dei figli dev'essere individuale, ogni genitore decide cosa insegnare. Lo Stato, per quanto attiene la morale, deve limitarsi a fornire una educazione civica (Costituzione italiana). Oggi più che mai, vista la potenza dei mezzi di comunicazione a disposizione, è importante insistere su questo tipo di educazione per evitare che l'educazione la facciano i moralisti (magari contro la Costituzione)
  • Anonimo scrive:
    Quindi il genitore....
    he ha denunciato la cosa praticamente ha inguaiato la sua stessa figlia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quindi il genitore....
      Esatto!E secondo me pure sè stesso.Ma si è inguaiato dal momneto che forse non ha educato la figlia secondo le proprie spettative (di mamma)
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sono d'accordo con l'avvocato

    ma sono certo che fino a qualche anno fa era
    cosìNon è illegale ma è illecito, poiché il mestiere di prostituta, e anche di attrice porno, non è registrabile. Cioè: puoi farlo, non è illegale e non commetti alcun reato. Però poi siccome devi pagare le tasse quando lavori, cosa dichiari all'INPS? Alcune scrivono "massaggiatrice", altre dicono di lavorare genericamente nel mondo dello spettacolo, altre/i semplicemente non pagano le tasse. In ogni caso si tratta di evasione o comunque di dichiarazione mendace. Ecco perché, per pararsi il cuXo, le produzioni porno italiane sono girate all'estero, anche se prodotte in Italia.
    • scribble scrive:
      Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
      - Scritto da:


      ma sono certo che fino a qualche anno fa era

      così

      Non è illegale ma è illecito, poiché il mestiere
      di prostituta, e anche di attrice porno, non è
      registrabile. Cioè: puoi farlo, non è illegale e
      non commetti alcun reato. Però poi siccome devi
      pagare le tasse quando lavori, cosa dichiari
      all'INPS? Alcune scrivono "massaggiatrice", altre
      dicono di lavorare genericamente nel mondo dello
      spettacolo, altre/i semplicemente non pagano le
      tasse. In ogni caso si tratta di evasione o
      comunque di dichiarazione mendace. Ecco perché,
      per pararsi il cuXo, le produzioni porno italiane
      sono girate all'estero, anche se prodotte in
      Italia.Grazie,non si finisce mai d'imparare :)Anche se preferisco vive dove certe cose non succedono...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono d'accordo con l'avvocato
      - Scritto da:
      Però poi siccome devi
      pagare le tasse quando lavori, cosa dichiari
      all'INPS?Sono precisamente attrici (se fanno film) o modelle (se fanno foto).Non mi pare tanto difficile.
  • Anonimo scrive:
    macelleria legislativa
    e' assolutamente disgustoso che le tv propinino per 24/h al giorno immagini con fortissimi richiami sessuali, stili di vita assolutamente materialistici e poi lo stato punisca chi fa sesso!E' come quel Coglione (attenzione:c'e' una precisa volonta' di offendere e anche con una punta di orgoglio) di mastella che ha indultato assassini, fra tutti il mostro di foligno che assassinava bambini, ha fatto bruciare intercettazioni che potevano (ma il condizionale toglietelo pure) incastrare la quasi totaita' dei politici, ha tassato anche l'aria, siede accanto a 25 condannati in via DEFINITIVA in parlamento di cui due condannati in via definitiva nella commissione antimafia, un giorno si accorge che le nuove generazioni sono sempre piu' prive di VALORI e che fa?DECIDE DI CENSURARE I VIDEOGIOCHI!! AAAHAHAAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAAHAAHAAAHAHAAAHH
    • Anonimo scrive:
      Re: macelleria legislativa

      E' come quel Coglione (attenzione:c'e' una
      precisa volonta' di offendere e anche con una
      punta di orgoglio) di mastella Sei pregato di non offendere il tessuto delle gonadi.
    • Anonimo scrive:
      Re: macelleria legislativa
      quoto
  • scribble scrive:
    Medio Evo
    Ma che dico Medio evo, sicuramente peggio. Dubito che ragazzini fornicanti nel pagliaio sarebbero stati messi al bando nel Medio Evo.Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a denuciare (o far sì che venisse denunciata) la propria figlia per una cosa del genere, ma come sta?Agghiacciante. Vite rovinate per un sacrosanto orgasmo.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Medio Evo
      - Scritto da: scribble
      Ma che dico Medio evo, sicuramente peggio. Dubito
      che ragazzini fornicanti nel pagliaio sarebbero
      stati messi al bando nel Medio
      Evo.
      Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a
      denuciare (o far sì che venisse denunciata) la
      propria figlia per una cosa del genere, ma come
      sta?
      Agghiacciante. Vite rovinate per un sacrosanto
      orgasmo.Quoto.
    • MandarX scrive:
      Re: Medio Evo

      Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a
      denuciare (o far sì che venisse denunciata) la
      propria figlia per una cosa del generemagari pero li tengono 24 al giorno davanti alla televisione e poi si stupiscono che facciano queste cose
      • scribble scrive:
        Re: Medio Evo
        - Scritto da: MandarX

        Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a

        denuciare (o far sì che venisse denunciata) la

        propria figlia per una cosa del genere

        magari pero li tengono 24 al giorno davanti alla
        televisione e poi si stupiscono che facciano
        queste
        coseOh, ma alla fine... trombavano! E santi numi, ma che ben vengano (e vengano bene!). Io sono stato sverginato a 13 da una svedese sedicenne in una spiaggia del sussex... magari avessi avuto una fotocamera portatile, sai che gran bel ricordo!Mellon Collie... :'(
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Medio Evo
          - Scritto da: scribble

          - Scritto da: MandarX


          Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a


          denuciare (o far sì che venisse denunciata) la


          propria figlia per una cosa del genere



          magari pero li tengono 24 al giorno davanti alla

          televisione e poi si stupiscono che facciano

          queste

          cose

          Oh, ma alla fine... trombavano! E santi numi, ma
          che ben vengano (e vengano bene!). Io sono stato
          sverginato a 13 da una svedese sedicenne in una
          spiaggia del sussex... magari avessi avuto una
          fotocamera portatile, sai che gran bel
          ricordo!
          Mellon Collie... :'(Quoto... pur non avendo mai avuto esperienze una una 16enne svedese in una spiaggia del sussex :D :D
    • Angelone scrive:
      Re: Medio Evo
      - Scritto da:
      Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a
      denuciare (o far sì che venisse denunciata) la
      propria figlia per una cosa del genere, ma come
      sta?Sarà stata invidiosa della vita sessuale appagante della figlia!
      • scribble scrive:
        Re: Medio Evo
        - Scritto da: Angelone

        - Scritto da:

        Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a

        denuciare (o far sì che venisse denunciata) la

        propria figlia per una cosa del genere, ma come

        sta?

        Sarà stata invidiosa della vita sessuale
        appagante della
        figlia!
        Sai che questa potrebbe essere la tristissima, drammatica verità?Già me la vedo, col suo orgasmo mensile che bacchetta la figlia dall'orgasmo multiplo quotidiano e intanto pensa "magari!"tristissimo :'(
    • Anonimo scrive:
      Non per tutti
      - Scritto da: scribble
      Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a
      denuciare (o far sì che venisse denunciata) la
      propria figlia per una cosa del genere, ma come
      sta?E' così? Io non ho molte informazioni sulla notizia, ma quanto riportato non appare il naturale appagamento di una pulsione sessuale comprensibile e lecita.Appare l'imitazione distorta e traviata di un mondo pornografico che viene sempre più proposto come "normale" e punto di riferimento.Eppure non ci vuole uno psicologo per capire che certi comportamenti sono difficili da gestire psicologicamente, anche da adulti maturi.Se mi permettete il paragone, il nuoto fa bene allo sviluppo fisico di ognuno, ma l'immersione in apnea in profondità non è adatta a chiunque.Vigilare affinché nessun minore si trovi trascinato in situazioni ingestibili, mi sembra doveroso e comprensibile (ed è ben diverso dal genitore bacchettone che cerca di impedire al figlio/figlia over 14 di approcciarsi alla sessualità). IMHO, come sempre. :)
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Non per tutti
        - Scritto da:
        E' così? Io non ho molte informazioni sulla
        notizia, ma quanto riportato non appare il
        naturale appagamento di una pulsione sessuale
        comprensibile e
        lecita.Chi decide ciò che è un "naturale appagamento di una pulsione sessuale comprensibile e lecita"?Posso ricordarti che fino a qualche decennio fa l'omosessualità era considerata "illecita" e lo è ancora in molti paesi?
        Appare l'imitazione distorta e traviata di un
        mondo pornografico che viene sempre più proposto
        come "normale" e punto di
        riferimento.Questo a tuo parere, io per esempio nel comportamento di quei ragazzi non ci vedo nulla di anormale, nulla di distorto e nulla di traviato.
        Vigilare affinché nessun minore si trovi
        trascinato in situazioni ingestibili, mi sembra
        doveroso e comprensibile (ed è ben diverso dal
        genitore bacchettone che cerca di impedire al
        figlio/figlia over 14 di approcciarsi alla
        sessualità). IMHO, come sempre.
        :)E chi decide quando una situazione è "ingestibile"?
        • scribble scrive:
          [OT]
          c...o fai, copi? ;)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT]
            - Scritto da: scribble
            c...o fai, copi? ;)L'imitazione è la più alta forma di ammirazione.
          • scribble scrive:
            Re: [OT]
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: scribble

            c...o fai, copi? ;)

            L'imitazione è la più alta forma di ammirazione.
            Come dice Tarantino: "il furto in arte è sacro!".Grazie e idem
        • Anonimo scrive:
          Re: Non per tutti
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:

          E' così? Io non ho molte informazioni sulla

          notizia, ma quanto riportato non appare il

          naturale appagamento di una pulsione sessuale

          comprensibile e

          lecita.

          Chi decide ciò che è un "naturale appagamento di
          una pulsione sessuale comprensibile e
          lecita"?
          Posso ricordarti che fino a qualche decennio fa
          l'omosessualità era considerata "illecita" e lo è
          ancora in molti
          paesi?


          Appare l'imitazione distorta e traviata di un

          mondo pornografico che viene sempre più proposto

          come "normale" e punto di

          riferimento.

          Questo a tuo parere, io per esempio nel
          comportamento di quei ragazzi non ci vedo nulla
          di anormale, nulla di distorto e nulla di
          traviato.


          Vigilare affinché nessun minore si trovi

          trascinato in situazioni ingestibili, mi sembra

          doveroso e comprensibile (ed è ben diverso dal

          genitore bacchettone che cerca di impedire al

          figlio/figlia over 14 di approcciarsi alla

          sessualità). IMHO, come sempre.

          :)

          E chi decide quando una situazione è
          "ingestibile"?Wakko, senza che possa sembrare una mia polemica, consentimi di uscire dal caso particolare (che, ripeto, non conosco abbastanza bene da poter giudicare) e dal dare una risposta generale alle tue tante osservazioni.Chi decide, mi chiedi? In breve, due soggetti: le leggi dello stato - se competenti - ed entro quei limiti chi ha la responsabilità legale. In presenza dei minori, la responsabilità e dei genitori o di chi ne fa le veci in quel contesto (per es. insegnanti durante l'affido del figlio alla scuola).Difendo le libertà di sviluppo individuale, ma non amo confonderle con l'anarchia o lo scarico di responsabilità. Lo sviluppo psicofisico non è un fenomeno che compare magicamente dopo i 18 anni, ma è chiaro che si debba ricorrere ad una semplificazione sociale (mica posso sottoporre a test ogni individuo).Ci sono comportamenti psicologicamente considerati "ordinari" (il termine non è corretto, chiedo scusa) e altri che, senza arrivare alle patologie evidenti e incontestabili (serial killer, per es.) stanno in un'area di attenzione. Questo significa che una persona ossessionata dal rapporto con il cibo va considerata (da chi ne è responsabile e sperabilmente ne ha a cuore il benessere) da valutare con attenzione prima che scivoli in patologie distruttive (anoressia, bulimia ecc.).Questo, IMHO vale anche per la sfera dei comportamenti sessuali (che pure appartengono alla sfera della relazione con il proprio e altrui corpo).Ribadisco la mia analogia: finché non hai una preparazione adeguata, non è un gesto di amore nei tuoi confronti lasciare che tu ti getti in un tentativo di record in apnea. Finché non hai una esperienza consapevole della tua sessualità, non è salutare buttarsi in comportamenti esibizionistici, di gruppo, sadomaso, ecc. di cui hai buone probabilità di non capire gli effetti e le conseguenze complessive.Rendersi conto che si è responsabili non solo di sé stessi, ma pure di chi è in relazione con noi, è uno dei cardini della maturità (e del poter essere buoni genitori, BTW). Capire quando questa responsabilità può venir meno, perché l'altra persona ha adeguato controllo e consapevolezza, nondimeno è un altro momento chiave (nel lasciare sempre più autonomia ai figli, per restare nel tema genitoriale).Spero di non aver annoiato, ma mi sembra un argomento da non liquidare con frasette da quattro soldi. :-)
          • scribble scrive:
            Re: Non per tutti
            - Scritto da:
            Spero di non aver annoiato, ma mi sembra un
            argomento da non liquidare con frasette da
            quattro soldi.
            :-)
            Molto piacevole, altro che noia. IMHO il problema non è se stare attenti o meno a quello che hanno fatto, attento ci starei pur io che son parecchio libertino, il problema è rivolgersi alle autorità. Li hanno rovinati, distrutti, questo è sicuro. Avranno problemi enormi nella loro vita, anche sul lavoro. Ti dico cosa avrei fatto io, anche se, purtroppo, figli non ho quindi sto andando ad intuito: avrei preso mia figlia e ci avrei parlato. Capito che non c'era nessun adulto coinvolto avrei provato a capire il perché lo facevano. Se proprio alla fine mi rendevo conto che era una cosa innocente, fra ragazzi, le avrei detto "ricordati di usare sempre il preservativo ogni volta che fai sesso, ricordati che fare l'amore è un miliardo di volte più bello che fare sesso e basta, ricordati sempre che vivi in un paese dove ci sono leggi molto restrittive per quanto riguarda il sesso, quindi rischi che per una cosa da nulla ti rovini la vita". Le avrei dato un bacio in fronte e l'avrei mandata a scuola.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Non per tutti
            - Scritto da: scribble
            avrei preso mia figlia e ci
            avrei parlato. Capito che non c'era nessun adulto
            coinvolto avrei provato a capire il perché lo
            facevano.Perché la presenza di un adulto, a tuo parere, dovrebbe cambiare la situazione? E quanto "adulto" potrebbe essere questa persona per cambiare la situazione?Ti faccio un esempio, considera il caso ipotetico di un 20enne che fa sesso con la sua ragazza 15enne e si filmano (per puro piacere di entrambi)... la riterresti una cosa grave? E se si, perché? E se il ragazzo avesse 25 anni? o 30? in base a quale regola decideresti che tua figlia 15enne è stata "sfruttata"?Cos'è importante... l'età dell'altra persona o il fatto che ci sia affetto fra i due? Cosa rende una determinata situazione "sfruttamento", l'età o l'imposizione?Si può dare sempre per scontato che un adulto sfrutti un minorenne quando fra i due c'è del sesso (o video/immagini/filmati/olografie3D/...) oppure non sarebbe meglio vedere se c'è o meno stata violenza e coercizione?
          • scribble scrive:
            Re: Non per tutti
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: scribble

            avrei preso mia figlia e ci

            avrei parlato. Capito che non c'era nessun
            adulto

            coinvolto avrei provato a capire il perché lo

            facevano.

            Perché la presenza di un adulto, a tuo parere,
            dovrebbe cambiare la situazione? E quanto
            "adulto" potrebbe essere questa persona per
            cambiare la
            situazione?
            Ti faccio un esempio, considera il caso ipotetico
            di un 20enne che fa sesso con la sua ragazza
            15enne e si filmano (per puro piacere di
            entrambi)... la riterresti una cosa grave? E se
            si, perché? E se il ragazzo avesse 25 anni? o 30?
            in base a quale regola decideresti che tua figlia
            15enne è stata
            "sfruttata"?

            Cos'è importante... l'età dell'altra persona o il
            fatto che ci sia affetto fra i due? Cosa rende
            una determinata situazione "sfruttamento", l'età
            o
            l'imposizione?
            Si può dare sempre per scontato che un adulto
            sfrutti un minorenne quando fra i due c'è del
            sesso (o video/immagini/filmati/olografie3D/...)
            oppure non sarebbe meglio vedere se c'è o meno
            stata violenza e
            coercizione?
            No, aspetta, non mi mettere in bocca parole che non ho detto: se ci fosse stato un adulto di mezzo sarei andato per primo (e subito) a parlare con quell'adulto. Non perché debba per forza aver fatto qualcosa di male, ci mancherebbe, ma per un adulto un po' sgamato è più facile convincere dei ragazzini a fare certe cose e magari anche lucrarci sopra. Certe cose si capiscono al volo, guardandosi in faccia. Voglio parlarci da adulti, non mi basta il sentito dire e nemmeno solo il parere di mia figlia, voglio parlare anche con lui per paura che mia figlia sia stata in qualche modo "messa a tacere". Tipica tecnica che usano certi appartenenti ad una organizzazione oscurantista e bigotta di mia conoscenza. Volevo solo dire: tra ragazzi la cosa non mi avrebbe fatto nè caldo nè freddo, un adulto in mezzo a tanti ragazzi mi fa sentire più puzza di marcio. Ma prima di rivolgersi alle forze dell'ordine ce ne passa...A parte che poi questi filmati o foto che siano, basta guardarli, non è che serva un grande esperto per capire se c'è una forzatura o meno. (tra l'altro un po' esperto non mi vergogno di esserlo).Per contro, ora che ci penso, anche tra ragazzini potrebbe esserci stata una forzatura. E allora lì cambia tutto perché se non si è consenzienti non va bene mai, nemmeno a 90 anni.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 18.07-----------------------------------------------------------
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Non per tutti
            - Scritto da: scribble
            No, aspetta, non mi mettere in bocca parole che
            non ho detto:Ok, capito male io allora.
            se ci fosse stato un adulto di
            mezzo sarei andato per primo (e subito) a parlare
            con quell'adulto.È quello che farei anche io.
            Non perché debba per forza aver
            fatto qualcosa di male, ci mancherebbe, ma per un
            adulto un po' sgamato è più facile convincere dei
            ragazzini a fare certe cose e magari anche
            lucrarci sopra.Si, vero.
            Certe cose si capiscono al volo,
            guardandosi in faccia. Voglio parlarci da adulti,
            non mi basta il sentito dire e nemmeno solo il
            parere di mia figlia, voglio parlare anche con
            lui per paura che mia figlia sia stata in qualche
            modo "messa a tacere".È quello che farei pure io.
            Tipica tecnica che usano
            certi appartenenti ad una organizzazione
            oscurantista e bigotta di mia conoscenza.Già...
            Volevo solo dire: tra ragazzi la cosa non mi
            avrebbe fatto nè caldo nè freddo, un adulto in
            mezzo a tanti ragazzi mi fa sentire più puzza di
            marcio. Ma prima di rivolgersi alle forze
            dell'ordine ce ne
            passa...Giusto comportamento.
            A parte che poi questi filmati o foto che siano,
            basta guardarli, non è che serva un grande
            esperto per capire se c'è una forzatura o meno.Il fatto è che il contenuto secondo la legge attuale è irrilevante, nel senso che non importa se c'è o meno stata forzatura, non importa se c'è o meno violenza. Secondo me questo è ridicolo e criminale e lo si fa per vedere mostri ovunque e imporre la propria morale.
            (tra l'altro un po' esperto non mi vergogno di
            esserlo).
            Per contro, ora che ci penso, anche tra ragazzini
            potrebbe esserci stata una forzatura. E allora lì
            cambia tutto perché se non si è consenzienti non
            va bene mai, nemmeno a 90
            anni.Vero. Ma nel caso specifico non c'è stata forzatura di cui noi siamo a conoscenza.
          • scribble scrive:
            Re: Non per tutti
            - Scritto da: Wakko Warner


            A parte che poi questi filmati o foto che siano,

            basta guardarli, non è che serva un grande

            esperto per capire se c'è una forzatura o meno.

            Il fatto è che il contenuto secondo la legge
            attuale è irrilevante, nel senso che non importa
            se c'è o meno stata forzatura, non importa se c'è
            o meno violenza. Secondo me questo è ridicolo e
            criminale e lo si fa per vedere mostri ovunque e
            imporre la propria
            morale.

            Non conosco la legge e, sai, vivendo fuori dall'Italia per fortuna certe cose mi toccano poco. Sto vedendo gli effetti e mi sembrano agghiaccianti (anche la storia dell'insegnante con gli alunni... povera crista).Ma mi viene un dubbio: se io mando via mail delle foto di minori, anche delle cose schifose e ignobili, stupri ecc. ecc. a qualcuno e poi lo denuncio. Metti che quello sfigato non le abbia cancellate o che abbia un mail server (io l'avevo in Italia). La polizia può andare lì, sequestrare tutto e metterlo dentro?In tal caso mi sembra un po' potentina come arma, no?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Non per tutti
            - Scritto da:
            consentimi di uscire dal caso particolare
            e dal dare una risposta generale alle
            tue tante
            osservazioni.Va bene.
            Chi decide, mi chiedi?
            In breve, due soggetti: le leggi dello stato E io ti ripeto, l'omosessualità è stata illegale fino a pochi decenni fa. Ci sono ancora stati in giro per il mondo che la considerano tale, in alcuni stati (vedi Iran) due ragazzi che si vogliono bene possono (e sono stati) condannati a morte tramite impiccagione.A mio parere, queste cose, devono rimanere di libera coscienza degli individui... perché riguardano solo ed unicamente gli individui.È il singolo individuo che deve decidere se gli è o meno stato fatto del male, sia esso un adulto o un minore.I ragazzini non sono stupidi, sanno se gli stai facendo o meno del male e sanno scegliere.
            Difendo le libertà di sviluppo individuale, ma
            non amo confonderle con l'anarchia o lo scarico
            di responsabilità.Di che tipo di responsabilità? Come ti ho detto, tu la vedi in un modo (cioè che ciò che hanno fatto non sia moralmente corretto), io la vedo in un altro modo (cioè che ciò che hanno fatto è moralmente accettabile)... chi di noi due ha ragione? L'unica scelta sensata e di lasciare ai coinvolti il giudizio perché né io né tu possiamo decidere... né tantomeno lo stato visto che ogni volta che si è intromesso in queste questioni ha sbagliato.
            Lo sviluppo psicofisico non è[CUT]
            (mica posso sottoporre a
            test ogni
            individuo).Non serve fare questo, basta chiedere al ragazzino: "ti è stato fatto del male?"Altrimenti è solo ed unicamente un voler imporre la morale di qualcuno e visto che non c'è un modo per decidere se una morale sia giusta o sbagliata allora è meglio smettere di prendere decisioni simili... basate unicamente sulla morale, appunto, di chi decide o di chi è al potere.
            Ci sono comportamenti psicologicamente
            considerati "ordinari" e altri che, senza
            arrivare alle patologie evidenti e incontestabili
            (serial killer, per es.) stanno in un'area di
            attenzione.Capisco che qui si voglia proteggere delle persone che stanno per la/le prima/e volta/e incontrando certi stimoli ed esperienze... ma bisogna rimettere in prospettiva la cosa... prospettiva che mi pare si è perso. Se c'è violenza è chiaro che bisogna intervenire, ma se la violenza non c'è allora si tratta solo di un'esperienza diversa dalla "norma" ma non per questo dannosa o pericolosa.Non si può dare per scontata la violenza e non si può intervenire quando la violenza non c'è, perché altrimenti succede proprio quello che è successo in questo caso.Questa qui non è una legge che protegge bambini e ragazzini... questa è una legge criminale che serve a creare "mostri" da sbattere in prima pagina per l'autosantificazione delle forze dell'ordine.Ci sono persone che ritengono il sesso qualcosa di importante e da fare solo quando c'è anche attrazione sentimentale, per altre persone invece è un puro e semplice divertimento. Io appartengo alla prima categoria di persone, non farei sesso con uno sconosciuto nemmeno a pagamento, ma non posso decidere io ciò che è giusto per gli altri e non credo che nemmeno lo stato possa/debba farlo. Ritengo infatti che le case chiuse andrebbero riaperte pur sapendo che lì dentro non ci metterei mai piede e cercherei di insegnare questi che io ritengo siano valori a miei eventuali figli, ma di certo non cercherei di imporli né tantomeno cercherei di imporli agli altri.In sostanza, se vuoi che i tuoi figli seguano certi principi che tu ritieni giusti... insegnagleli... saranno poi loro ad accettarli o rifiutarli... ma non deve essere lo stato che punisce chi non si comporta secondo queste regole... regole che sono soggettive, non oggettive.
            Questo significa che una persona ossessionata dal
            rapporto con il cibo va considerata da valutare con attenzione prima che
            scivoli in patologie distruttiveIo ritengo che anche in questi casi estremi la persona debba essere lasciata libera di scegliere, la vita è sua, non mia, e per quanto mi possa dispiacere non posso imporre il mio modo di vivere su nessuno. Posso però cercare di spiegare a questa persona perché per me lei è importante e perché vorrei che si comportasse in modo diverso, questo lo posso fare e lo farei.Non stiamo comunque parlando di ossessioni, stiamo solo parlando di ragazzini che stanno facendo le loro prime esperienze.Per tornare un istante nel caso specifico quella mamma avrebbe semplicemente potuto parlare con la figlia, spiegarle perché il suo comportamento sarebbe sbagliato e magari darle una mano ad uscirne. Invece cos'ha ottenuto quella mamma? Che quello che probabilmente per i ragazzi era unicamente un bel gioco divertente si è trasformato in un inferno da cui difficilmente quei ragazzini usciranno senza gravi e profonde ferite psicologiche (sperando vivamente che qualcuno di essi non decida di togliersi la vita).
            Questo, IMHO vale anche per la sfera dei
            comportamenti sessuali E appunto perché appartengono alla sfera del proprio e altrui corpo sono _loro_ che devono avere l'ultima parola.E in ogni caso ti ripeto... ora quei ragazzini stanno subendo una violenza che prima non stavano subendo.
            Ribadisco la mia analogia: finché non hai una
            preparazione adeguata, non è un gesto di amore
            nei tuoi confronti lasciare che tu ti getti in un
            tentativo di record in apnea. Finché non hai una
            esperienza consapevole della tua sessualità, non
            è salutare buttarsi in comportamenti
            esibizionistici, di gruppo, sadomaso, ecc. di cui
            hai buone probabilità di non capire gli effetti e
            le conseguenze
            complessive.Mi pare che si stia esagerando il caso, un gioco fra ragazzi sta diventando un'esperienza potenzialmente mortale...Credo che si stia dando decisamente troppo peso al sesso.
            Rendersi conto che si è responsabili non solo di
            sé stessi, ma pure di chi è in relazione con noi,
            è uno dei cardini della maturità (e del poter
            essere buoni genitori, BTW).Ed nessuno impedisce a quei genitori di insegnare questo ai loro figli. Lo stato non c'entra e non deve centrare.
            Capire quando questa responsabilità può venir
            meno, perché l'altra persona ha adeguato
            controllo e consapevolezza, nondimeno è un altro
            momento chiave (nel lasciare sempre più autonomia
            ai figli, per restare nel tema
            genitoriale).E non lo può decidere lo stato imponendo limiti d'età o altre sciocchezze simili.
            Spero di non aver annoiato, ma mi sembra un
            argomento da non liquidare con frasette da
            quattro soldi.
            :-)Assolutamente, un discorso che non condivido per le ragioni che ho portato ma sicuramente argomentato e interessante da leggere.P.S.: Ho dovuto cancellare alcune sezioni della tua risposta per non superare il limite dei 7000 caratteri.
      • scribble scrive:
        Re: Non per tutti
        - Scritto da:

        - Scritto da: scribble


        Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a

        denuciare (o far sì che venisse denunciata) la

        propria figlia per una cosa del genere, ma come

        sta?

        E' così? Io non ho molte informazioni sulla
        notizia, ma quanto riportato non appare il
        naturale appagamento di una pulsione sessuale
        comprensibile e
        lecita.
        Io a 14 anni facevo sesso, guardavo i porno (sì, mi autodenuncio, tanto che mi vengano a prendere...) e mi masturbavo in continuazione. Idem i miei amici e le mie amiche, ergo?

        Appare l'imitazione distorta e traviata di un
        mondo pornografico che viene sempre più proposto
        come "normale" e punto di
        riferimento.

        e ridaje con 'sta normalità! Ma mi spiegate cos'è la normalità? cos'è una questione di percentuali? Ti rimando a questi miei posthttp://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1772370&m_id=1773884http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1772370&m_id=1773870


        Eppure non ci vuole uno psicologo
        buoni quelli...

        per capire che
        certi comportamenti sono difficili da gestire
        psicologicamente, anche da adulti
        maturi.
        Difficili? Per me sia adesso che quando avevo 14 anni è MOLTO difficile quando sesso e pornografia non li ho, quando li ho sto benissimo (infatti adesso non sto tanto bene)

        Se mi permettete il paragone, il nuoto fa bene
        allo sviluppo fisico di ognuno, ma
        l'immersione
        in apnea in profondità non è adatta a
        chiunque.
        Se mi permetti a chi, come me, non può praticare l'immersione :'( basta un semplicissimo e scientifico referto medico per saperlo, ma in questo caso chi decide chi sì e chi no?


        Vigilare affinché nessun minore si trovi
        trascinato in situazioni ingestibili, mi sembra
        doveroso e comprensibile (ed è ben diverso dal
        genitore bacchettone che cerca di impedire al
        figlio/figlia over 14 di approcciarsi alla
        sessualità). IMHO, come sempre.
        :)
        Ma dal vigilare e spiegare al far finire nella m.... fino al collo per problemi giudiziari ce ne passa, no?pensi che quei ragazzini abbiano più problemi per i guai giudiziari che stanno passando o per lo scambio di foto/filmini che facevano?Ah, ci fossero stati ai miei tempi certi attrezzi tecnologici...IMHO, ovvio, come sempre e sempre MOLTO felice di essere contraddetto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non per tutti
        - Scritto da:

        - Scritto da: scribble


        Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a

        denuciare (o far sì che venisse denunciata) la

        propria figlia per una cosa del genere, ma come

        sta?

        E' così? Io non ho molte informazioni sulla
        notizia, ma quanto riportato non appare il
        naturale appagamento di una pulsione sessuale
        comprensibile e
        lecita.Può non essere per alcuni ed esserlo per altri. Non sta a te giudicare, né ai tribunali.

        Appare l'imitazione distorta e traviata di un
        mondo pornografico che viene sempre più proposto
        come "normale" e punto di
        riferimento.A parte che non c'è pornografia quando non c'è mercificazione, gli aggettivi distorto e traviato sono tuoi giudizi personali. Il sesso tra minori, filmato o meno, non va contro il Diritto.

        Eppure non ci vuole uno psicologo per capire che
        certi comportamenti sono difficili da gestire
        psicologicamente, anche da adulti
        maturi.Psicologi di quale scuola? Tutte le situazioni della vita sono difficili da gestire per la maggioranza della gente, ma non lo sono per tutti. Vuoi che le leggi siano la tutela dei minorati? Anch'io purché non ledano la libertà di chi minorato non è.

        Se mi permettete il paragone, il nuoto fa bene
        allo sviluppo fisico di ognuno, ma l'immersione
        in apnea in profondità non è adatta a
        chiunque.Purtoppo viviamo in un paese che per tutelare alcuni, proibisce a tutti. Chi decide chi va tutelato? Nessuno può deciderlo. Quando qualcuno sbaglia va tutelato. Le leggi preventive non devono usare la proibizione ma l'informazione e incoraggiare finanziare comportamenti alternativi Una cosa è proibire una cosa è scoraggiare. Una cosa è non trasmettere i porno in rai, un'altra cosa proibire i porno.
        Vigilare affinché nessun minore si trovi
        trascinato in situazioni ingestibili, mi sembra
        doveroso e comprensibile (ed è ben diverso dal
        genitore bacchettone che cerca di impedire al
        figlio/figlia over 14 di approcciarsi alla
        sessualità). IMHO, come sempre.
        :)Come sopra, L'educazione è l'unica prevenzione. La proibizione tarpa le ali.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Non per tutti
        - Scritto da:
        - Scritto da: scribble

        Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a

        denuciare (o far sì che venisse denunciata) la

        propria figlia per una cosa del genere, ma come

        sta?
        E' così? Io non ho molte informazioni sulla
        notizia, ma quanto riportato non appare il
        naturale appagamento di una pulsione sessuale
        comprensibile e
        lecita.
        Appare l'imitazione distorta e traviata di un
        mondo pornografico che viene sempre più proposto
        come "normale" e punto di
        riferimento.E anche se fosse c'e' bisogno di portarli in tribunale?Stai male....
        Eppure non ci vuole uno psicologo per capire che
        certi comportamenti sono difficili da gestire
        psicologicamente, anche da adulti
        maturi.Secusa se 3 adulti decidono di fare sesso di gruppo e di filmarsi sono da psicologo???Ma farsi i Ca§§i propri mai mai mai?
        • scribble scrive:
          [OT] Re: Non per tutti
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da:

          - Scritto da: scribble


          Ma i genitori? Quella mamma che è arrivata a


          denuciare (o far sì che venisse denunciata) la


          propria figlia per una cosa del genere, ma
          come


          sta?


          E' così? Io non ho molte informazioni sulla

          notizia, ma quanto riportato non appare il

          naturale appagamento di una pulsione sessuale

          comprensibile e

          lecita.


          Appare l'imitazione distorta e traviata di un

          mondo pornografico che viene sempre più proposto

          come "normale" e punto di

          riferimento.

          E anche se fosse c'e' bisogno di portarli in
          tribunale?

          Stai male....


          Eppure non ci vuole uno psicologo per capire che

          certi comportamenti sono difficili da gestire

          psicologicamente, anche da adulti

          maturi.

          Secusa se 3 adulti decidono di fare sesso di
          gruppo e di filmarsi sono da
          psicologo???Sì, per cercare il quarto. Altrimenti si gioca col morto e diventa necrofilia :D
  • Anonimo scrive:
    La cosa buffa è che a partire dai 14anni
    si è già "adulti sessualmente" per il609 quater Atti sessuali con minorenneSoggiace alla pena stabilita dall`articolo 609 bis chiunque, al di fuori delle ipotesi previste in detto articolo, compie atti sessuali con persona che. al momento del fatto:1) non ha compiuto gli anni quattordici;2) non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia l`ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato o che abbia, con quest`ultimo, una relazione di convivenza.Non è punibile il minorenne che, al di fuori delle ipotesi previste nell`articolo 609 bis compie atti sessuali con un minorenne che abbia compiuto gli anni tredici, se la differenza di età tra i soggetti non è superiore a tre anni.Nei casi di minore gravità la pena è diminuita fino a due terzi.Si applica la pena di cui all`articolo 609 ter, secondo comma, se la persona offesa non ha compiuto gli anni dieci.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: La cosa buffa è che a partire dai 14
      - Scritto da:
      si è già "adulti sessualmente"Vero. Purtroppo i CDP che hanno fatto la legge sulla pedopornografia (mi pare sia stata introdotta dalla sinistra nel 1997 o giù di lì) e che l'hanno resa ancora più ridicola poi (con la destra... tempo di elezioni) non hanno ben capito quello che stavano facendo.La loro crociata morale ora sta colpendo proprio la categoria di persone che immaginavano nella loro mente malata ed ipocrita di difendere.
  • Anonimo scrive:
    Cos'è la pedopornografia "virtuale"
    (newbie)
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
      - Scritto da:
      (newbie)È quella che esiste solo nella mente del giudice che ti giudica... e non sto scherzando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
      Tu produci delle immagini con il tuo bel programma di computergrafica, immagini pornografiche o anche solo erotiche, i tuoi soggetti sono giovanili e tu sei molto bravo e riesci a renderle realistiche.Vieni denunciato, il giudice guarda le tue opere e valuta che i soggetti sembrano minorenni.Tu gli fai vedere i tuoi sorgenti dai quali si capisce che le immagini sono davvero virtuali e nessuno, neanche indirettamente, è stato molestato.Il giudice concorda sul fatto che sono virtuali.Tu vai in galera per tre anni, perché comunque la legge dice così.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
        - Scritto da:

        Tu produci delle immagini con il tuo bel
        programma di computergrafica, immagini
        pornografiche o anche solo erotiche, i tuoi
        soggetti sono giovanili e tu sei molto bravo e
        riesci a renderle
        realistiche.

        Vieni denunciato, il giudice guarda le tue opere
        e valuta che i soggetti sembrano
        minorenni.

        Tu gli fai vedere i tuoi sorgenti dai quali si
        capisce che le immagini sono davvero virtuali e
        nessuno, neanche indirettamente, è stato
        molestato.

        Il giudice concorda sul fatto che sono virtuali.

        Tu vai in galera per tre anni, perché comunque la
        legge dice
        così.Vero.Ma non solo... rischiano la galera anche molti artisti come Otto Lohmüller (se lo cercate con google poi non venite a lamentarvi con me... e se lo volete fare comunque usate Tor, oramai è l'unico mezzo sicuro per informarsi senza rischiare di finire in galera).Per fortuna che non vive in Italia sennò immagino sarebbe in galera da un pezzo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
        - Scritto da:

        Tu produci delle immagini con il tuo bel
        programma di computergraficaCioé, la scena saffica tra cheerleaders che ho fatto con "Movies" per esempio?

        Tu vai in galera per tre anni, perché comunque la
        legge dice
        così.Dura lex sed lex. Traduzione: la legge é dura e te la pigli nel sedere.
      • Guybrush scrive:
        Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
        - Scritto da:

        Tu produci delle immagini con il tuo bel
        programma di computergrafica, immagini
        pornografiche o anche solo erotiche, i tuoi
        soggetti sono giovanili e tu sei molto bravo e
        riesci a renderle
        realistiche.

        Vieni denunciato, il giudice guarda le tue opere
        e valuta che i soggetti sembrano
        minorenni.

        Tu gli fai vedere i tuoi sorgenti dai quali si
        capisce che le immagini sono davvero virtuali e
        nessuno, neanche indirettamente, è stato
        molestato.

        Il giudice concorda sul fatto che sono virtuali.

        Tu vai in galera per tre anni, perché comunque la
        legge dice
        così.Pedopornografia virtuale:L'uso di immagini di minori VERI per scene di sesso FALSE.Ad es: la nipotina che fa il bagnetto montata su un bel primo piano di John Holmes.O anche un modello 3d su cui viene applicata una texture ottenuta da una immagine vera.Se ritrovo il link alla legge in questione la pubblico, e' abbastanza chiara e scritta in modo da non far finire in galera chiunque tiene da parte una copia di Lolita.
        GT
        • Anonimo scrive:
          Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"

          Se ritrovo il link alla legge in questione la
          pubblico, e' abbastanza chiara e scritta in modo
          da non far finire in galera chiunque tiene da
          parte una copia di
          Lolita.cosa intendi dire?
          • outkid scrive:
            Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
            guarda.. proprio la legge a memoria non la ricoordo.. ma e' stata spiegata alla tivvi.in pratica: e' vero che se tu disegni o crei in maniera virtuale immagini di minori(?) realistiche sei caduco ad essa anzi.. ti diro' di piu, dice anche: sono vietate anche produzioni di maggiorenni che possono APPARIRE minorenni.quindi se tu sei una promettente pornoattrice diciottenne e sembri piu' piccola.. scatta gia' il reato di pornografia.bhe dai.. con la classe dirigente che ci ritroviamo nn t'aspetta' di meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
            - Scritto da: outkid
            in pratica: e' vero che se tu disegni o crei in
            maniera virtuale immagini di minori(?)
            realistiche sei caduco ad essa anzi.. No, ha ragione guybrush: deve esserci almeno l'immagine di un minore in una scena porno, come quella da lui citata, cioè di un fotomontaggio di un bambino e john holmes che fanno sesso.Non basta fare un disegno di un minore che fa sesso.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
            - Scritto da:

            - Scritto da: outkid


            in pratica: e' vero che se tu disegni o crei in

            maniera virtuale immagini di minori(?)

            realistiche sei caduco ad essa anzi..

            No, ha ragione guybrush: deve esserci almeno
            l'immagine di un minore in una scena porno, come
            quella da lui citata, cioè di un fotomontaggio di
            un bambino e john holmes che fanno
            sesso.

            Non basta fare un disegno di un minore che fa
            sesso.
            Puoi indicarmi la legge che dice quanto hai affermato qui sopra?Da quello che so io... nessuno... nemmeno gli stessi avvocati... sanno cosa significa "sembra reale".
          • outkid scrive:
            Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
            guarda la legge come ho detto non la conosco, conosco la spiegazione che stata data, nn ricordo se da un politico o da un tizio delle fdo.. pero' quel che ho citato e' quel che e' stato detto..
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
            - Scritto da: outkid
            guarda la legge come ho detto non la conosco,
            conosco la spiegazione che stata data, nn ricordo
            se da un politico o da un tizio delle fdo.. pero'
            quel che ho citato e' quel che e' stato
            detto..Premetto che non sono d'accordo con la legge nemmeno nel caso in cui considerasse pedopornografia virutale la realizzazione di immagini estremamente realistiche.Anzi, questa "clausola" dimostra senza ombra di dubbio che l'obiettivo del legislatore NON è difendere i bambini e i ragazzini, ma imporre la sua morale sugli altri. "Art. 600-quater.1. (Pornografia virtuale). Le disposizioni di cui agli articoli 600-ter e 600-quater si applicano anche quando il materiale pornografico rappresenta immagini virtuali realizzate utilizzando immagini di minori degli anni diciotto o parti di esse, ma la pena e' diminuita di un terzo.Per immagini virtuali si intendono immagini realizzate con tecniche di elaborazione grafica non associate in tutto o in parte a situazioni reali, la cui qualità di rappresentazione fa apparire come vere situazioni non reali". In particolare la seconda parte dell'articolo è molto vaga, cosa si intende che una situazione "appare reale"? È lasciato al giudice deciderlo.Comunque la prima parte esclude chiaramente Shotacon e Lolicon in quanto realizzati senza usare immagini di minori o parti di esse.Ripeto che non sono d'accordo perché è evidente che in questo caso si tratta di una situazione del tutto inventata e che nulla ha a che fare con violenza sui bambini ma ha invece tanto a che fare con il voler imporre la propria morale a forza.È poi assurdo che anche nei filmati e nelle fotografie reali non si faccia distinzione fra violenza e non violenza e fra coercizione e non coercizione. Diversi film passati con questa legge non si sarebbero potuti realizzare ed è evidente a chiunque che i ragazzi ripresi non sono stati sottoposti né a violenza né a coercizione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"

            Comunque la prima parte esclude chiaramente
            Shotacon e Lolicon in quanto realizzati senza
            usare immagini di minori o parti di
            esse.
            Per rassicurare chi ti legge... Metti una lolicon come avatar se hai coraggio!!! :D
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
            - Scritto da:


            Comunque la prima parte esclude chiaramente

            Shotacon e Lolicon in quanto realizzati senza

            usare immagini di minori o parti di

            esse.




            Per rassicurare chi ti legge... Metti una lolicon
            come avatar se hai coraggio!!!
            :DMi piace l'avatar che ho... vuoi che la redazione mi cacci a calci in cuXo?http://en.wikipedia.org/wiki/Lolicon Accontentati di quella che c'è lì.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
        ma scusate...l'"hentai" (immagini chiaramente grafiche senza riferimenti a persone vere o usando texture riconducibili alla realtà) stile "lolicon" è considerato pedopornografia virtuale???
        • Anonimo scrive:
          Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
          - Scritto da:
          ma scusate...l'"hentai" (immagini chiaramente
          grafiche senza riferimenti a persone vere o
          usando texture riconducibili alla realtà) stile
          "lolicon" è considerato pedopornografia
          virtuale???No.L'applicazione la legge può essere applicata solo se c'è fotorealismo.Quindi foto vere manipolate o disegni fatti da persone tecnicamente eccellenti (o magari semplicemente 'ricalcate')
        • Alucard scrive:
          Re: Cos'è la pedopornografia "virtuale"
          - Scritto da:
          ma scusate...l'"hentai" (immagini chiaramente
          grafiche senza riferimenti a persone vere o
          usando texture riconducibili alla realtà) stile
          "lolicon" è considerato pedopornografia
          virtuale???In giappone volevano renderle ilegali però...
  • Anonimo scrive:
    a 16 anni mi sono VHS il pisello
    con una telecamera VHS, giusto per vedere come appariva in TV per fortuna quando avevo 16 anni non c'era ancora questa legge, e quindi non era reato...senno' il primo magistrato che legge questo forum dovrebbe beccare il mio IP e mettermi in galera :D :D :D
    • Wakko Warner scrive:
      Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
      - Scritto da:
      con una telecamera VHS, giusto per vedere come
      appariva in TV


      per fortuna quando avevo 16 anni non c'era ancora
      questa legge, e quindi non era
      reato...
      senno' il primo magistrato che legge questo forum
      dovrebbe beccare il mio IP e mettermi in galera


      :D :D :DPure io mi sono fatto il filmino all'epoca.
      • kotaro scrive:
        Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        con una telecamera VHS, giusto per vedere come

        appariva in TV





        per fortuna quando avevo 16 anni non c'era
        ancora

        questa legge, e quindi non era

        reato...

        senno' il primo magistrato che legge questo
        forum

        dovrebbe beccare il mio IP e mettermi in galera





        :D :D :D

        Pure io mi sono fatto il filmino all'epoca.Filmino d'epoca.
        • Wakko Warner scrive:
          [OT] Re: a 16 anni mi sono VHS il pisell
          - Scritto da: kotaro

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da:


          con una telecamera VHS, giusto per vedere come


          appariva in TV








          per fortuna quando avevo 16 anni non c'era

          ancora


          questa legge, e quindi non era


          reato...


          senno' il primo magistrato che legge questo

          forum


          dovrebbe beccare il mio IP e mettermi in
          galera









          :D :D :D



          Pure io mi sono fatto il filmino all'epoca.

          Filmino d'epoca.-.- Non sei ancora andato a dormire tu?
          • kotaro scrive:
            Re: [OT] Re: a 16 anni mi sono VHS il pi
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: kotaro



            - Scritto da: Wakko Warner








            Pure io mi sono fatto il filmino all'epoca.



            Filmino d'epoca.

            -.- Non sei ancora andato a dormire tu?senti chi parla -.- il cucciolosone e' tornato e tu non ci sei. Sono solo io e lui
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: a 16 anni mi sono VHS il pi
            - Scritto da: kotaro

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da: kotaro





            - Scritto da: Wakko Warner












            Pure io mi sono fatto il filmino all'epoca.





            Filmino d'epoca.



            -.- Non sei ancora andato a dormire tu?

            senti chi parla -.- il cucciolosone e' tornato e
            tu non ci sei. Sono solo io e
            luiGiù le mani dal cucciolo! :@
          • kotaro scrive:
            Re: [OT] Re: a 16 anni mi sono VHS il pi
            - Scritto da: kotaro

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da: kotaro





            - Scritto da: Wakko Warner












            Pure io mi sono fatto il filmino all'epoca.





            Filmino d'epoca.



            -.- Non sei ancora andato a dormire tu?

            senti chi parla -.- il cucciolosone e' tornato e
            tu non ci sei. Sono solo io e
            lui :D 5 secondi netti, un record
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: a 16 anni mi sono VHS il pi
            - Scritto da: kotaro

            - Scritto da: kotaro



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da: kotaro







            - Scritto da: Wakko Warner
















            Pure io mi sono fatto il filmino
            all'epoca.







            Filmino d'epoca.





            -.- Non sei ancora andato a dormire tu?



            senti chi parla -.- il cucciolosone e' tornato e

            tu non ci sei. Sono solo io e

            lui

            :D 5 secondi netti, un record :@ :@ :@ :@ :@ Prendimi per il cuXo tu... mi raccomando... :@ :@ :@
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: a 16 anni mi sono VHS il pi
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: kotaro



            - Scritto da: kotaro





            - Scritto da: Wakko Warner







            - Scritto da: kotaro









            - Scritto da: Wakko Warner




















            Pure io mi sono fatto il filmino

            all'epoca.









            Filmino d'epoca.







            -.- Non sei ancora andato a dormire tu?





            senti chi parla -.- il cucciolosone e'
            tornato
            e


            tu non ci sei. Sono solo io e


            lui



            :D 5 secondi netti, un record

            :@ :@ :@ :@ :@ Prendimi per il cuXo tu... mi
            raccomando... :@ :@
            :@Perché? Non gli piacerebbe? :|
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: a 16 anni mi sono VHS il pi
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da: kotaro





            - Scritto da: kotaro







            - Scritto da: Wakko Warner









            - Scritto da: kotaro











            - Scritto da: Wakko Warner
























            Pure io mi sono fatto il filmino


            all'epoca.











            Filmino d'epoca.









            -.- Non sei ancora andato a dormire tu?







            senti chi parla -.- il cucciolosone e'

            tornato

            e



            tu non ci sei. Sono solo io e



            lui





            :D 5 secondi netti, un record



            :@ :@ :@ :@ :@ Prendimi per il cuXo tu... mi

            raccomando... :@ :@

            :@

            Perché? Non gli piacerebbe? :| :@ :@ :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
      - Scritto da:
      con una telecamera VHS, giusto per vedere come
      appariva in TV


      per fortuna quando avevo 16 anni non c'era ancora
      questa legge, e quindi non era
      reato...
      senno' il primo magistrato che legge questo forum
      dovrebbe beccare il mio IP e mettermi in galera


      :D :D :Dmi sa che l'avevo fatto pure io, per capire come ce l'avevo!!!!!ma che caz... c'avevamo in testa???? :-|hehheeh ... lo so lo so che c'avevamo...
      • Wakko Warner scrive:
        Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
        - Scritto da:
        mi sa che l'avevo fatto pure io, per capire come
        ce
        l'avevo!!!!!

        ma che caz... c'avevamo in testa???? :-|


        hehheeh ... lo so lo so che c'avevamo...Qundi fino ad ora siamo in tre autopedofili®... altri che vogliono confessare? Fra l'altro... non per vantarmi... ma da ragazzino io ero veramente carino. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
      Nel caso ce l'avessi ancora (il VHS), cancellalo subito, perché altrimenti scatta il possesso :)
      • Wakko Warner scrive:
        Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
        - Scritto da:

        Nel caso ce l'avessi ancora (il VHS), cancellalo
        subito, perché altrimenti scatta il possesso
        :)Eh tu scherzi... ma _è_ così. :/
    • Anonimo scrive:
      Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
      Pensa adesso che ti ci puoi fare il DVD con gli extra.(cylon)
      • Alucard scrive:
        Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
        - Scritto da:
        Pensa adesso che ti ci puoi fare il DVD con gli
        extra.
        (cylon)Io vorrei registrarmi in HD ma non ho una telecamera adatta :$
        • Wakko Warner scrive:
          Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
          - Scritto da: Alucard

          - Scritto da:

          Pensa adesso che ti ci puoi fare il DVD con gli

          extra.

          (cylon)
          Io vorrei registrarmi in HD ma non ho una
          telecamera adatta
          :$Ostia che esigente.... se ti prendi due o tre telecamere puoi anche filmarti da diverse posizioni che poi scegli con il telecomando del dvd-player.
          • Anonimo scrive:
            Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
            - Scritto da: Wakko Warner
            Ostia che esigente.... se ti prendi due o tre
            telecamere puoi anche filmarti da diverse
            posizioni che poi scegli con il telecomando del
            dvd-player.Già. Avete notato come i film porno siano praticamente gli unici con l'opzione multiangle?Jenna Haze a 360°... Anche se gliene bastano 90.
          • Anonimo scrive:
            Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
            (newbie) :o Io non l'ho mai trovato un film col multiangle! O) Sarà perché quando avevo meno di diciott'anni non c'era ancora né il VHS né il DVD? ;) (geek)Achab
          • Wakko Warner scrive:
            Re: a 16 anni mi sono VHS il pisello
            - Scritto da:
            (newbie) :o Io non l'ho mai trovato un film col
            multiangle! O)

            Sarà perché quando avevo meno di diciott'anni non
            c'era ancora né il VHS né il
            DVD?

            ;) (geek)

            AchabNon c'era il VHS? Quand'è stato introdotto il VHS??? (newbie)
  • Wakko Warner scrive:
    Altre povere vittime
    di questa ridicola caccia alle streghe basata sul nulla se non sulla fobia pura e semplice di qualche idiota che, per sfortuna, ha il coltello dalla parte del manico.Mi auguro che questi ragazzini, che hanno dovuto svegliarsi in un mondo fatto da bigotti imbecilli la cui paura per il nudo e il sesso va ben al di là di qualunque limite razionale accettabile, possano uscirne con il minimo danno possibile e invito i genitori ad informare i propri figli sia sui rischi e sul male causato da questi bigotti che su mezzi di autodifesa come Truecrypt (da preferirsi) e PGPDisk.Un corsetto di crittografia forte e anti-bullismo da parte dello Stato dovrebbe essere obbligatorio in tutte le scuole dell'obbligo.Coraggio ragazzi, non buttatevi giù e non fate stupidaggini, quelli che hanno torto sono loro, voi non avete fatto assolutamente nulla di sbagliato.P.S.: Ringrazio il signor Minotti per aver scritto questo articolo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 01.11-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Altre povere vittime
      Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 01.11
      --------------------------------------------------Ti vedo in forma stasera Wakko :DMi rinfreschi la memoria ?La crittografia "forte" (sopra i 64-bit ?) e' vietata per legge in Italia ?Ogni tanto mi sfugge la lista dei paesi che ha messo al bando le varie forme di occultamento...
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Altre povere vittime
        - Scritto da:
        Ti vedo in forma stasera Wakko :D

        Mi rinfreschi la memoria ?
        La crittografia "forte" (sopra i 64-bit ?) e'
        vietata per legge in Italia
        ?http://rechten.uvt.nl/koops/cryptolaw/cls2.htm#itNon c'è nessuna legge simile.Considero crittografia forte tutto ciò che è superiore ai 128bit (AES, Twofish, Serpent, ecc).
    • Anonimo scrive:
      Re: Altre povere vittime
      Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 01.11
      --------------------------------------------------Ci sarebbero i presupposti per una denuncia per istigazione alla pedofilia.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Altre povere vittime
        - Scritto da:
        Ci sarebbero i presupposti per una denuncia per
        istigazione alla
        pedofilia.Purtroppo quanto dici è probabile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Altre povere vittime
          - Scritto da: Wakko Warner
          - Scritto da:

          Ci sarebbero i presupposti per una denuncia per

          istigazione alla

          pedofilia.

          Purtroppo quanto dici è probabile.Lo scrissi tempo fa : in italia TUTTO e' reato.Poi che ti denuncino o meno (ma soprattutto che ti condannino o meno) dipende sostanzialmente da due cose :-Se fai torto alla persona (politico, in genere) sbagliata.-Se vieni coinvolto in qualche onda mediatica, e i giornalisti ti piombano addosso come avvoltoi.(sempre che non arrivi Mastella con un nuovo indulto e successiva amnistia...bisogna esser fortunati :D )
    • HomoSapiens scrive:
      Re: Altre povere vittime
      praticamente se io minorenne mi faccio una foto mentre sono nudo rischio il carcere per detenzione di materiale pedopornografico..? E' così? :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Altre povere vittime
        - Scritto da: HomoSapiens
        praticamente se io minorenne mi faccio una foto
        mentre sono nudo rischio il carcere per
        detenzione di materiale pedopornografico..? E'
        così?
        :|Non esageriamo... se fai una foto alla tua ragazza, allora si, rischi la galera, specie se i suoi genitori ti denunciano e lei ha dei ripensamenti, stai certo che passi dei guai.
  • Angelone scrive:
    12 anni di galera
    non li davano manco a Pacciani.Occhio a farvi le seghe minorenni. Basta che un coglione qualsiasi vi filmi di nascosto e VOI siete perduti per sempre.
    • Anonimo scrive:
      Re: 12 anni di galera
      mi fa davvero specie pensare che per il capriccio di una persona, rivolgersi alle fdo quando basta parlare col proprio figlio, 8 ragazzi possano vedersi il futuro compromesso a questo modo.. e tutto questo a prescindere dalla lecità delle loro azioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: 12 anni di galera
        da quelo che ne so non mi pare che "chiara" avesse dato l'assenso per inserire il suo video nei vari circuiti di internet/p2p.....
        • Angelone scrive:
          Re: 12 anni di galera
          - Scritto da:
          da quelo che ne so non mi pare che "chiara"
          avesse dato l'assenso per inserire il suo video
          nei vari circuiti di
          internet/p2p.....Quello è un problema SECONDARIO e non necessariamente concatenato al primo. Più grave del primo chiaramente.
        • Anonimo scrive:
          Re: 12 anni di galera
          - Scritto da:
          da quelo che ne so non mi pare che "chiara"
          avesse dato l'assenso per inserire il suo video
          nei vari circuiti di
          internet/p2p.....Se non ricordo male, il video venne diffuso per errore.Ma c'è anche chi lo fà per ricattare la sua ex. Che cosa vergognosa e disgustosa :(
      • Anonimo scrive:
        Re: 12 anni di galera

        UPPO e QUOTO

        completamente d'accordo su tutta la linea.

        la madre poteva semplicemente cercare di parlare
        con la figlia piuttosto che rivolgersi alle fdo
        ciecamente. Ha rovinato, credo per sempre, la
        vita di sua figlia e dei suoi
        amici.Li ha costretti ad un processo che loro stessi dovranno pagare (dubito che la figlia abbia i soldi per un avvocato), trattandola, inoltre, da estranea. Cosa pensi succederà ora? Lei non considererà più loro, nascondendo tutto.Queste beghe assurde ed esasperate, a livello familiare, sono veramente raccapriccianti. Una volta, addirittura, a forum erano finite 2 sorelle ed una pretendeva dall'altra un fotio di soldi, in quanto, aveva dato in affidamento il coniglio di casa alla sorella. Per una serie di sviste il coniglio è fuggito ed il pirla è andato a rosicchiare i cavi del televisore (ergo, coniglio arrosto per pranzo).Una svista così, può capitare, ma chiedere 1000 di risarcimento danni, alla propria sorella (erano minorenni entrambi), è proprio orribile. I genitori poi, completamente d'accordo sulla faccenda. Bah...

        anche io ho fatto i filmini, ho fatto sesso da
        quando avevo 14anni con coetanei o ragazzi/e poco
        piu' grandi o piu' piccoli.. e a 20 anni avevo
        una relazione con una persona piu' piccola di me
        di 5 anni, tutto vissuto con estrema serenita' e
        "godimento"
        soprattutto...

        che c'e' di male a provar piacere, un bel sano
        orgasmo.. a patto che non ci sia
        costrizione/violenza/sottomissione (a tutte le
        eta' e
        gradi)??E' vietato dal GrandeFratello/FabbricaDeiMostriDiMediaset, perchè va contro ad una insulsa moralità morente di sta cippa, usata dal popolino rincitrullito italiano, per tirarsi secchiate di veleno, dal forte odore di snob e trollagine, verso tutti coloro che stanno loro sulle scatole o intralciano, in qualche modo, i sogni di conquista e di fama. Orrenda e vomitevole come cosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: 12 anni di galera
        - Scritto da: Wakko Warner
        Chi sta in silenzio oggi su queste cose
        perché ha paura di parlare, paura di essere
        giudicato, paura di finire nel mirino di
        qualche fobico...
        non sta facendo altro che rendersi complice di
        questa caccia alle streghe e di mettere a
        rischio il futuro dei suoi stessi figli.Oppure perché ha già avuto un sacco di guai perché ha PARLATO (e basta eh, soltanto parlato). Non puoi fargliene un torto se oggi non vuole parlare più.
  • Anonimo scrive:
    Buongiorno Italia
    Qualcuno che ragiona c'è ancora.Avvocato Minotti, ha mai pensato di entrare in politica? Qualunque schieramento decida, avrebbe il mio voto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Buongiorno Italia
      - Scritto da:
      Qualcuno che ragiona c'è ancora.
      Avvocato Minotti, ha mai pensato di entrare in
      politica? Qualunque schieramento decida, avrebbe
      il mio
      voto.bravo, appena entrano in politica dimenticano quel che erano, qualsiasi cosa fossero.meglio che resti così, un grande.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Buongiorno Italia
        - Scritto da:
        bravo, appena entrano in politica dimenticano
        quel che erano, qualsiasi cosa
        fossero.Non so lui... ma non credo che farei una cosa simile nell'eventualità di entrare in politica... non si può corrompere uno a cui i soldi interessano meno di niente.Anzi, la prima cosa che farei sarebbe di limitare a 2000 euro al mese lo stipendio e la pensione dei politici, dall'ultimo arrivato ai senatori, niente più auto blu (al massimo il Pandino comunale) e niente "surplus"... anche se credo che dovrei dotarmi di una scorta non indifferente prima di incominciare con le riforme.Immagino che già dopo queste semplici riforme il numero di parlamentari calerebbe di brutto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Buongiorno Italia
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:

          bravo, appena entrano in politica dimenticano

          quel che erano, qualsiasi cosa

          fossero.

          Non so lui... ma non credo che farei una cosa
          simile nell'eventualità di entrare in politica...
          non si può corrompere uno a cui i soldi
          interessano meno di
          niente.
          Anzi, la prima cosa che farei sarebbe di limitare
          a 2000 euro al mese lo stipendio e la pensione
          dei politici, dall'ultimo arrivato ai senatori,
          niente più auto blu (al massimo il Pandino
          comunale) e niente "surplus"... anche se credo
          che dovrei dotarmi di una scorta non indifferente
          prima di incominciare con le
          riforme.

          Immagino che già dopo queste semplici riforme il
          numero di parlamentari calerebbe di
          brutto.Motivo per cui non riuscirai mai a mettere piede nell' aula di montecitorio.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da:
            Motivo per cui non riuscirai mai a mettere piede
            nell' aula di
            montecitorio.Probabile... ma se ce l'ha fatta Calderoli... sono ottimista insomma.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Motivo per cui non riuscirai mai a mettere piede

            nell' aula di

            montecitorio.

            Probabile... ma se ce l'ha fatta Calderoli...
            sono ottimista
            insomma.Proprio perche' ce l'ha fatta Calderoli, non dovresti essere cosi' ottimista...Lui prima di entrare in politica era bello, alto 1,87, biondo, occhi azzurri e intelligentissimo (Q.I. 210 !).Amava l'arte, la pittura e la musica, beveva solo acqua minerale e recitava poesie boccaccesche.Poi e' entrato in politica.... :D
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Motivo per cui non riuscirai mai a mettere
            piede


            nell' aula di


            montecitorio.



            Probabile... ma se ce l'ha fatta Calderoli...

            sono ottimista

            insomma.

            Proprio perche' ce l'ha fatta Calderoli, non
            dovresti essere cosi'
            ottimista...

            Lui prima di entrare in politica era bello, alto
            1,87, biondo, occhi azzurri e intelligentissimo
            (Q.I. 210
            !).
            Amava l'arte, la pittura e la musica, beveva solo
            acqua minerale e recitava poesie
            boccaccesche.

            Poi e' entrato in politica.... :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Buongiorno Italia
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:

          bravo, appena entrano in politica dimenticano

          quel che erano, qualsiasi cosa

          fossero.

          Non so lui... ma non credo che farei una cosa
          simile nell'eventualità di entrare in politica...
          non si può corrompere uno a cui i soldi
          interessano meno di
          niente.
          Anzi, la prima cosa che farei sarebbe di limitare
          a 2000 euro al mese lo stipendio e la pensione
          dei politici, dall'ultimo arrivato ai senatori,
          niente più auto blu (al massimo il Pandino
          comunale) e niente "surplus"... anche se credo
          che dovrei dotarmi di una scorta non indifferente
          prima di incominciare con le
          riforme.

          Immagino che già dopo queste semplici riforme il
          numero di parlamentari calerebbe di
          brutto.Tu non entrerai mai in politica perchè non sei una persona con cui si può raggiungere un compromesso.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da:
            Tu non entrerai mai in politica perchè non sei
            una persona con cui si può raggiungere un
            compromesso.Su questo hai parzialmente ragione, non sono uno che molla facilmente, specie quando so di aver ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Tu non entrerai mai in politica perchè non sei

            una persona con cui si può raggiungere un

            compromesso.

            Su questo hai parzialmente ragione, non sono uno
            che molla facilmente, specie quando so di aver
            ragione.Anche Hitler sapeva di aver ragione. Per questo non ha mollato facilmente.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da:
            Anche Hitler sapeva di aver ragione. Per questo
            non ha mollato
            facilmente.Con la differenza che Hitler basava cio che riteneva di sapere sulla fobia e sulle convinzioni personali, io invece sulla ragione.Non dico di non essere affetto da fobie, per esempio ho paura dell'altezza... ma me ne rendo conto e non propongo leggi che impediscano alle scale di essere più alte di 1 metro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Anche Hitler sapeva di aver ragione. Per questo

            non ha mollato

            facilmente.

            Con la differenza che Hitler basava cio che
            riteneva di sapere sulla fobia e sulle
            convinzioni personali, io invece sulla
            ragione.C'era tutta una teoria alla base del nazismo, e hitler avrebbe detto più o meno le stesse tue parole se gli chiedevi un parere, cioè che le sue erano considerazioni ragionate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            Anche Hitler sapeva di aver ragione. Per
            questo


            non ha mollato


            facilmente.



            Con la differenza che Hitler basava cio che

            riteneva di sapere sulla fobia e sulle

            convinzioni personali, io invece sulla

            ragione.

            C'era tutta una teoria alla base del nazismo, e
            hitler avrebbe detto più o meno le stesse tue
            parole se gli chiedevi un parere, cioè che le sue
            erano considerazioni
            ragionate.Wakko è un candido, un'anima bella, che ragiona dritto ma non usa il calcolo per fini personali, che non scinde in sé le esigenze della ragione da quelle del sentimento, le esigenze dell'ambizione sociale da quelle dell'amoreUn ammiratore
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da:
            Un ammiratorePoi si scopa io e te :$
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Buongiorno Italia
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Un ammiratore

            Poi si scopa io e te :$
            Purtroppo non sono bi:P
  • outkid scrive:
    Minori senza diritto alla privacy
    Perche', se io sono un minore, e mi filmo mentre mi faccio una "sega", sto commettendo un illecito, se ho rapporti sessuali con un'altro minore e ci filmiamo, commetto un illecito.. piu' illecito della cosa in se che faccio volontariamente, mi riferisco all'atto sessuale.Fino a quando ci sono le leggi vanno applicate, non si possono biasimare i giudici in questo caso, ma e' una questione politica: vanno cambiate le leggi, adattate al fatto non recente che l'attivita' sessuale comincia ben prima della maggiore eta' e che un CAZZO DI FILMINO PORNO AUTOPRODOTTO non puo' essere reato piu' di quanto non lo sia la ripresa di un bacio, sono cose personali.. ma nei nostri avanzati REGIMI democratici spesso, privato e pubblico sono separati da una linea inesistente.
    • outkid scrive:
      Re: Minori senza diritto alla privacy
      ed una donna amante del sesso e' un'autosfruttatrice della prostituzione. che brutto mondo. :'
      • Angelone scrive:
        Re: Minori senza diritto alla privacy
        Mi sa che gli africani se la vivono meglio di noi per ste cose
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Minori senza diritto alla privacy
          - Scritto da: Angelone
          Mi sa che gli africani se la vivono meglio di noi
          per ste
          coseGli africani non hanno né Ranger Crociati né la Procura di Catania.
          • Anonimo scrive:
            Re: Minori senza diritto alla privacy
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Angelone

            Mi sa che gli africani se la vivono meglio di
            noi

            per ste

            cose

            Gli africani non hanno né Ranger Crociati né la
            Procura di
            Catania.Perche' tiri sempre in mezzo la procura di catania ? ...
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Minori senza diritto alla privacy
            - Scritto da:
            Perche' tiri sempre in mezzo la procura di
            catania ?
            ...Perché oramai è lo zimbello d'Italia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Minori senza diritto alla privacy
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Angelone

            Mi sa che gli africani se la vivono meglio di
            noi

            per ste

            cose

            Gli africani non hanno né Ranger Crociati né la
            Procura di
            Catania.Sarà, ma per riprendersi l'attrezzo hanno bisogno del grandangolare... 8)
        • scribble scrive:
          Re: Minori senza diritto alla privacy
          - Scritto da: Angelone
          Mi sa che gli africani se la vivono meglio di noi
          per ste
          coseIo vivo in Sudafrica: non solo per queste cose, credimi
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Minori senza diritto alla privacy
            - Scritto da: scribble
            Io vivo in Sudafrica: non solo per queste cose,
            credimiGuarda che c'è XR che gira da quelle parti :s :s :s :s :s :s
          • scribble scrive:
            Re: Minori senza diritto alla privacy
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: scribble

            Io vivo in Sudafrica: non solo per queste cose,

            credimi

            Guarda che c'è XR che gira da quelle parti :s :s
            :s :s :s
            :sXR? e chi @^ è?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Minori senza diritto alla privacy
            - Scritto da: scribble
            XR? e chi @^ è?Certa gente ha proprio un sacco di fortuna... ^_^ spera di non avere mai una risposta alla domanda che hai posto. :D
          • scribble scrive:
            Re: Minori senza diritto alla privacy
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: scribble

            XR? e chi @^ è?

            Certa gente ha proprio un sacco di fortuna... ^_^
            spera di non avere mai una risposta alla domanda
            che hai posto. :D


            Guarda, fortunato lo sono di sicuro, anche perché qui è saltata la corrente e tra 5 minuti mi finisce la batteria del laptop, quindi... me ne vado in spiaggia.Ma sono anche molto curioso... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Minori senza diritto alla privacy
      Quale parte di "i minori non hanno diritti" non é chiara?Un minore é sotto tutela.
    • Anonimo scrive:
      Re: Minori senza diritto alla privacy
      - Scritto da: outkid
      Perche', se io sono un minore, e mi filmo mentre
      mi faccio una "sega", sto commettendo un
      illecito, se ho rapporti sessuali con un'altro
      minore e ci filmiamo, commetto un illecito.. piu'
      illecito della cosa in se che faccio
      volontariamente, mi riferisco all'atto
      sessuale.Perche', la legge italiana non punisce il sesso. Tuttavia e' severa con lo sfruttamento del sesso.Produrre o auto produrre film porno ricade in questa seconda cosa. Trombare no.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Minori senza diritto alla privacy
        - Scritto da:
        Tuttavia e' severa con lo sfruttamento del
        sesso.E vorrei proprio sapere in che modo autopedarsi è "sfruttamento del sesso".
        • Anonimo scrive:
          Re: Minori senza diritto alla privacy
          - Scritto da: Wakko Warner
          - Scritto da:

          Tuttavia e' severa con lo sfruttamento del

          sesso.
          E vorrei proprio sapere in che modo autopedarsi è
          "sfruttamento del
          sesso".Quindi ti sfugge il perche' dei guai giudiziari di questi ragazzi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Minori senza diritto alla privacy
      Se non sbaglio, l'uso personale (da parte di un minore) di filmini autoporodotti non è reato. Il problema è quando li cedi a un terzo, anche a titolo gratuito e anche con il consenso dei protagonisti. Se il protagonista sei solo tu, non c'è il reato di diffusione di pedopornografia in quanto tu sei in teoria la "vittima", ma i guai ci sono per il tizio a cui hai duplicato il materiale, maggiorenne o minorenne che sia.Se il filmato contiene altri minori oltre a te, anche con il loro consenso, scatta anche il reato di diffusione di pedopornografia (il concetto di "consenso" fra minori nella pornografia semplicemente non esiste).
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Minori senza diritto alla privacy
        - Scritto da:
        Se non sbaglio, l'uso personale (da parte di un
        minore) di filmini autoporodotti non è reato. Il
        problema è quando li cedi a un terzo, anche a
        titolo gratuito e anche con il consenso dei
        protagonisti. Se il protagonista sei solo tu, non
        c'è il reato di diffusione di pedopornografia in
        quanto tu sei in teoria la "vittima", ma i guai
        ci sono per il tizio a cui hai duplicato il
        materiale, maggiorenne o minorenne che
        sia.
        Se il filmato contiene altri minori oltre a te,
        anche con il loro consenso, scatta anche il reato
        di diffusione di pedopornografia (il concetto di
        "consenso" fra minori nella pornografia
        semplicemente non
        esiste).Infatti l'unica soluzione accettabile è la depenalizzazione dello scambio gratuito di questo materiale... o così oppure casi come quelli di questi ragazzi (che NON sono i primi a finire in queste rogne anche se la stampa si è svegliata solo adesso) sono destinati ad aumentare.Oramai tutti hanno a disposizione fotocamere e telecamere digitali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Minori senza diritto alla privacy
        - Scritto da:
        Se non sbaglio, l'uso personale (da parte di un
        minore) di filmini autoporodotti non è reato. Il
        problema è quando li cedi a un terzo, anche a
        titolo gratuito e anche con il consenso dei
        protagonisti. Se il protagonista sei solo tu, non
        c'è il reato di diffusione di pedopornografia in
        quanto tu sei in teoria la "vittima", ma i guai
        ci sono per il tizio a cui hai duplicato il
        materiale, maggiorenne o minorenne che
        sia.
        Se il filmato contiene altri minori oltre a te,
        anche con il loro consenso, scatta anche il reato
        di diffusione di pedopornografia (il concetto di
        "consenso" fra minori nella pornografia
        semplicemente non
        esiste).Dove sta la pornografia? Qui si parla si sessografia o erotografia. Rappresentare il sesso non è necessariamente pornografia. Il reato contro la detenzione di materiale pornografico non ha senso se non c'è stata transazione economica e per lo sfruttamento va dimostrato. L'accusa dovrebbe sempre dimostrare che il filmino è stato prodotto per il commercio o con lo sfruttamento. In questo caso non c'è nemmeno lo sfruttamento, possibile solo tra maggiorenne e minore. Questo è, a mio modo di vedere
Chiudi i commenti