I telefonini con l'audio Hi-Fi

I telefonini con l'audio Hi-Fi

Una startup americana ha presentato una tecnologia che è in grado di migliorare le qualità audio dei cellulari, abbattendo il rumore di fondo nelle conversazioni telefoniche effettuate in ambienti rumorosi
Una startup americana ha presentato una tecnologia che è in grado di migliorare le qualità audio dei cellulari, abbattendo il rumore di fondo nelle conversazioni telefoniche effettuate in ambienti rumorosi

Roma – La qualità audio di molti cellulari può spesso sembrare metallica o troppo “telefonica”. Le cose stanno però per cambiare e nel futuro dei telefonini potrebbe esserci una qualità da Hi-Fi. Almeno secondo Audience una startup americana della Silicon Valley che ha presentato un circuito integrato da utilizzare nei cellulari di nuova generazione, per soddisfare gli utenti che hanno… orecchio.

Il circuito – riporta il NY Times – è in un chip leggermente più grande di un granello di sabbia. L'azienda sostiene pure che il dispositivo è in grado di offrire una qualità di riduzione del rumore “migliore di quella disponibile attraverso i software dei cellulari di oggi”. Una feature che si traduce in una maggiore efficienza dei network di telefonia mobile, dal momento che nell'ambito di una conversazione telefonica, meno rumori estranei restano a sottofondo delle voci degli interlocutori, meno banda viene impegnata. Con la stessa tecnologia, precisa Audience, è possibile migliorare l'audio del vivavoce integrato in un telefonino e la funzionalità di riconoscimento vocale.

Audience ha organizzato una dimostrazione delle performance del chip in occasione del Mobile World Congress di Barcellona effettuando una chiamata da un ambiente invaso da musica rock ad alto volume. Quando sul telefono del ricevente viene attivato il chip di soppressione del rumore, il livello del rumore di fondo può essere abbattuto ad un valore di 25 decibel, rendendo la voce dell'interlocutore molto più comprensibile.

La tecnologia permetterà dunque di migliorare la qualità delle conversazioni telefoniche in ambienti affollati o rumorosi: in luoghi come discoteche, cantieri, stazioni ferroviarie, stadi, spiagge con mare mosso e bambini che giocano, telefonare non sarà più un problema e frasi cone “come? chiamami più tardi, non ti sento” rimarranno una semplice scusa. Riconoscibile “a orecchio”.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 02 2008
Link copiato negli appunti