I videogiocatori sono più veloci?

Una ricerca sembra affermare che il cervello dei videogiocatori incalliti sia più veloce rispetto al normale. Il merito? Tutto dei frenetici sparatutto in soggettiva


Roma – Un durissimo allenamento a base di mouse e monitor sembra essere la via più breve per sviluppare le capacità del cervello. Due ricercatori nordamericani hanno pubblicato un articolo sulla rivista Acta Psychologyca dove rendono noti i risultati di un recente esperimento condotto sui videogiocatori incalliti.

Sembra che la passione smodata per l’intrattenimento digitale contribuisca alla velocizzazione dei tempi medi per l’ elaborazione dei dati visivi : il principale autore di questo studio, Dott. Alan Castel, sostiene che il cervello delle persone abituate a giocare “è semplicemente più rapido”. Secondo Castel tutto questo è possibile grazie a maggiori capacità d’ adattamento nei confronti dell’ambiente, unite ad una visione periferica più sviluppata.

I test sono stati condotti su due gruppi di studenti universitari ben distinti in quanto ad abitudini informatiche: i primi passano una media quotidiana di due ore di fronte ai videogiochi, mentre i secondi si limitano ad un uso meno intensivo del computer. Le due squadre , come in un gioco, si sono “affrontate” in una sorta di competizione: localizzare oggetti casuali sullo schermo nel minore tempo possibile. Il risultato apre una interessantissima serie di ipotesi: i videgiocatori abituali sembrano avere un anticipo di 100 millisecondi rispetto agli avversari.

Adesso gli scienziati suggeriscono che l’uso delle simulazioni trimensionali nell’addestramento dei piloti potrebbe avere ottimi risultati in termini di sicurezza ed affidabilità. “Persino quei 100 millisecondi possono fare la differenza”, dichiara il Dott. Castel nel suo articolo.

L’interesse degli psicologi in questo campo di studi non è certo nuovo ed è nato dall’esigenza di capire le potenzialità didattiche delle simulazioni informatiche : la speranza è di poter usare i videogiochi nella riabilitazione post-traumatica dei soggetti che hanno sofferto gravi disturbi neurologici.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bene,così i ladri ci taglieranno le dita
    Anche il più giovane tra gli imbecilli deve aver letto un poco di fantascienza dove certe cose sono all'ordine del giorno. Io non lo avrei mai detto che una simile polizia Orwelliana sarebbe mai esistita, ma evidentemente la follia non ha limiti, e finiremo tutti con le dita tagliate, così si prenderanno la nostra identità e faranno quello che gli pare in banca al posto nostro..
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene,così i ladri ci taglieranno le

      Anche il più giovane tra gli imbecilliBe, se ti tagliano un dito te ne accorgi, si suppone.Se entrano in un db e tagliano il dito elettronico a milioni di utenti in un colpo solo attraverso lo stesso atto di intrusione possono anche compiere il lavoro di cancellarne le tracce.Una misura di sicurezza biometrica la vedo molto bene come fattore in una double (o più) factor autentication (es, come era o doveva essere una volta: carta di credito + firma -
      oggi potrebbe essere smartcard + dito magari + password), il cui vantaggio basilare è mescolare più fonti di autenticazione eterogenee in modo da richiedere abilità diverse per essere exploitate... ce lo vedi il cracker 15enne ad andare in giro a tagliare dita, o il "mariuolo" a crackare una smartcard di una banca (non le pseudosicurezze dei satelliti o dei vecchi etac, bucati in partenza) e fare social engineering per trovare la pw (per esempio bruteforzare una pw anche di pochi caratteri se il sistema si blocca a tre tentativi, o se la devi inseriredavanti ad un addetto, non è una buona idea!)Insomma, la sicurezza è una materia di studio vera e propria, non un campo di applicazione per le chiacchere da bar specialmente se ideologizzate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene,così i ladri ci taglieranno le
        La biometria non potrà mai essere utilizzata per la sicurezza, i dati biometrici li avranno i governi, le polizie e chiunque utilizzerebbe questo sistema per i permessi. Va bene per la polizia, ma se viene utilizzata per l'accesso ai servizi siamo finiti
      • castigo scrive:
        Re: Bene,così i ladri ci taglieranno le
        - Scritto da: Carlo_Martello

        Anche il più giovane tra gli imbecilli
        Be, se ti tagliano un dito te ne accorgi, si
        suppone.
        Se entrano in un db e tagliano il dito
        elettronico a milioni di utenti in un colpo solo
        attraverso lo stesso atto di intrusione possono
        anche compiere il lavoro di cancellarne le
        tracce.allora i casi sono 2:a) devono essere proprio dei cretinetti, visto che si fanno sgamare in continuazioneb) si fanno sgamare apposta per abbattere le barriere naturali (diffidenza) all'introduzione di certe misure ;)
        Una misura di sicurezza biometrica la vedo molto
        bene come fattore in una double (o più) factor
        autentication (es, come era o doveva essere una
        volta: carta di credito + firma -
        oggi potrebbe
        essere smartcard + dito magari + password), il
        cui vantaggio basilare è mescolare più fonti di
        autenticazione eterogenee in modo da richiedere
        abilità diverse per essere exploitate... ce lo
        vedi il cracker 15enne ad andare in giro a
        tagliare dita, o il "mariuolo" a crackare una
        smartcard di una banca (non le pseudosicurezze
        dei satelliti o dei vecchi etac, bucati in
        partenza) e fare social engineering per trovare
        la pw (per esempio bruteforzare una pw anche di
        pochi caratteri se il sistema si blocca a tre
        tentativi, o se la devi inseriredavanti ad un
        addetto, non è una buona idea!)bravo, mettiamoci la smart, il dito, l'occhio, la password e magari un bel rfid nel sedere, così dal giorno dopo saltano fuori magicamente provenzano e bin laden :Dnon mi preoccupano nè i quindicenni nè i mariuoli, ma gli stati che vogliono imporre procedure di controllo che possono solo applicarsi ai cittadini, chi vuole delinquere stai tranquillo che riesce tranquillamente a farlo, ne ha le capacità e soprattutto i mezzi materiali ed economici.
        Insomma, la sicurezza è una materia di studio
        vera e propria, studiata male, si direbbe, dato che continuano a bucare l'impossibile.... e ci sarebbe quasi da chiedersi se non lo facciano apposta, a studiarla male.e in effetti questi sono degli esempi molto belli di come la sicurezza venga studiata con cura :Dhttp://money.cnn.com/2005/06/06/news/fortune500/security_citigroup/index.htm?cnn=yeshttp://www.newstarget.com/008227.htmlnon un campo di applicazione per
        le chiacchere da bar specialmente se
        ideologizzate.certo, certo, quando salta fuori un'opinione non conforme la si classifica come chiacchera da bar o qualunquismo.molto comodo, ma del tutto inutile per mascherare una mancanza di argomenti disarmante ;)==================================Modificato dall'autore il 04/07/2005 19.22.47
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene,così i ladri ci taglieranno le

          non un campo di applicazione per

          le chiacchere da bar specialmente se

          ideologizzate.

          certo, certo, quando salta fuori un'opinione non
          conforme la si classifica come chiacchera da bar
          o qualunquismo.
          molto comodo, ma del tutto inutile per mascherare
          una mancanza di argomenti disarmante ;)Scusa, premetto che non sono quello "più sopra", ma quello del post delle 20,36 su "Tutti gli Stati Europei...."Guarda che qui di opinione non conforme semmai c'è la nostra di noi che siamo d'accordo, o che insomma non ci preoccupa troppo: siete quasi tutti a dirne peste e corna!Quanto alla mancanza di argomenti disarmante, non è detto che si debba applicare a "quello più sopra" e comunque tu vuoi esprimere la tua opinione ed i tuoi "sputazzi", ma non permetti lo stesso agli altri, mi pare.Per me non c'è dubbio che alcune vostre opinioni siano frutto di ideologie e non di ragionamenti logici. Non per niente infatti è una proposta Blair, uno davvero poco ideologico e molto concreto, tant'è che ha messo la sinistra spesso in imbarazzo (all'inizio erano applausi e terza via...). Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene,così i ladri ci taglieranno le
      - Scritto da: Anonimo

      Anche il più giovane tra gli imbecilli
      deve aver letto un poco di fantascienza
      dove certe cose sono all'ordine del
      giorno. Io non lo avrei mai detto che
      una simile polizia Orwelliana sarebbe
      mai esistita, ma evidentemente la follia
      non ha limiti, e finiremo tutti con le dita
      tagliate, così si prenderanno la nostra
      identità e faranno quello che gli pare
      in banca al posto nostro..Non credo proprio: per tagliarti il dito ti devono per lo meno aggredire, sequestrare o uccidere. Nel qual caso:1) aggressione: come minimo vai alla polizia a denunciare il fatto (e mostrare il taglio), questa può bloccare le credenziali del tuo dito e se i ladri lo usano si fregano con le loro mani (e con il tuo dito). 2) sequestro: se manchi da casa per troppo tempo qualcuno denuncerebbe la tua scomparsa. Seguendo le tracce dell'uso della credenziale biometrica risalirebbero ai sequestratori (o comunque potrebbero annullare eventuali operazioni bancarie, ecc.)3) omicidio: che ti frega se ti svuotano il conto in banca? sei morto!!!!
  • Anonimo scrive:
    Non c'è nulla di coercitivo
    Invece dell'indice potrai mostrare il medio :D
  • Anonimo scrive:
    Tutti gli stati Europei...
    ...con la scusa del progresso tecnologico, si stanno trasformando, un pochino ogni giorno che passa, in stati di polizia. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti gli stati Europei...
      - Scritto da: Wakko Warner
      ...con la scusa del progresso tecnologico, si
      stanno trasformando, un pochino ogni giorno che
      passa, in stati di polizia. :(E' il nuovo ordine mondiale agente Warner,è inevitabile!La massa è troppo rimbambita per opporsi e il sistema,in modo sottile e silenzioso,ogni giorno ci ruba un pezzo di libertà!!Tempo 30 anni e ci ritroveremo un mondo da incubo e forse sarà troppo tardi.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutti gli stati Europei...
        - Scritto da: Anonimo
        E' il nuovo ordine mondiale agente Warner,è
        inevitabile!La massa è troppo rimbambita per
        opporsi e il sistema,in modo sottile e
        silenzioso,ogni giorno ci ruba un pezzo di
        libertà!!Tempo 30 anni e ci ritroveremo un mondo
        da incubo e forse sarà troppo tardi.....Mi sa che ci tocca andare a vivere su un isola deserta se continua così.Facciamo così, io porto il mio computer, tu il tuo e mettiamo su un server (quello lo posso portare io).Il server sta nel centro dell'isola, io sto da una parte e tu dall'altra.Sul server ci facciamo girare un forum che chiamiamo PI e ci scriviamo lì.Cos'è che manca? Sento che manca qualcosa... ah si... il frigo! Comunque... tutto come adesso solo che lo Stato siamo noi... che ti pare? :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutti gli stati Europei...
          - Scritto da: Wakko Warner
          Comunque... tutto come adesso solo che lo Stato
          siamo noi... che ti pare? :)Hmmm no aspetta... mancano anche i Topocani... dove si comprano i Topocani? Dove ne ha trovati PI così tanti? Ma c'è un allevamento in giro da qualche parte???
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutti gli stati Europei...
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: Wakko Warner

            Comunque... tutto come adesso solo che lo Stato

            siamo noi... che ti pare? :)

            Hmmm no aspetta... mancano anche i Topocani...
            dove si comprano i Topocani? Dove ne ha trovati
            PI così tanti? Ma c'è un allevamento in giro da
            qualche parte???http://www.ecompratelo.it/default.asp?sku=1406&where=0&idpub=104&Categoria=3&Settore=7
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutti gli stati Europei...
            - Scritto da: Anonimo
            http://www.ecompratelo.it/default.asp?sku=1406&whe:o :o :oMiiiiiiiiiiiiiitico.... potrò avere anche io il mio Topocane!
    • castigo scrive:
      Re: Tutti gli stati Europei...
      - Scritto da: Wakko Warner
      ...con la scusa del progresso tecnologico, si
      stanno trasformando, un pochino ogni giorno che
      passa, in stati di polizia. :(no no, non è nel nome della tecnologia, ma della "lotta al terrorismo", alla "pedofilia" e ai "pirati", e magari con queste scuse un giorno verranno a cercare armi di distruzione di massa anche nel tuo salotto ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti gli stati Europei...
      Mah, io non e' che capisco tanto alcuni vostri commenti.Il sistema di per sé non è né buono né cattivo: non si tratta di una censura su un qualcosa che non puoi dire o fare. Non si tratta di una limitazione alla libertà di esprimersi, di girare ecc. Non è una legge che brevetta il software, né una nuova tassa!Si tratta di un sistema per identificare qualcuno con certezza, per evitare che magari si ferma 20 volte la stessa persona, che ha fatto 19 furti, ogni volta ha dato un nome diverso ecc. ecc. O magari che finisca in prigione un tizio per errore al posto di un altro, è già successo. Comunque: per sapere chi sei!Scollegata da leggi liberticide, questa è una tecnica né più né meno che la carta d'identità, solo che questa può essere più facilmente falsificata, con le impronte biometriche diventa un po' più complesso...A me il fatto che mi identifichino per chi sono non mi fa altro che piacere, visto che non ho niente da nascondere (almeno di grosso: vi va bene così?), così come non mi scandalizzano tutte le strade con le telecamere: a me possono riprendermi quanto vogliono, io non rapino le banche, non spacco i vasi dei fiori, non rigo le auto, non mi ficco nelle risse, cosa devo temere se finisco in qualche video? Al più spero di avere i capelli a posto.Buonanotte
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutti gli stati Europei...
        - Scritto da: Anonimo
        Mah, io non e' che capisco tanto alcuni vostri
        commenti.
        Il sistema di per sé non è né buono né cattivo:
        non si tratta di una censura su un qualcosa che
        non puoi dire o fare. Non si tratta di una
        limitazione alla libertà di esprimersi, di girare
        ecc. Non è una legge che brevetta il software, né
        una nuova tassa!
        Si tratta di un sistema per identificare qualcuno
        con certezza, per evitare che magari si ferma 20
        volte la stessa persona, che ha fatto 19 furti,
        ogni volta ha dato un nome diverso ecc. ecc. O
        magari che finisca in prigione un tizio per
        errore al posto di un altro, è già successo.
        Comunque: per sapere chi sei!
        Scollegata da leggi liberticide, questa è una
        tecnica né più né meno che la carta d'identità,
        solo che questa può essere più facilmente
        falsificata, con le impronte biometriche diventa
        un po' più complesso...
        A me il fatto che mi identifichino per chi sono
        non mi fa altro che piacere, visto che non ho
        niente da nascondere (almeno di grosso: vi va
        bene così?), così come non mi scandalizzano tutte
        le strade con le telecamere: a me possono
        riprendermi quanto vogliono, io non rapino le
        banche, non spacco i vasi dei fiori, non rigo le
        auto, non mi ficco nelle risse, cosa devo temere
        se finisco in qualche video? Al più spero di
        avere i capelli a posto.
        BuonanotteQuesto va bene se il governo è democratico!!Ma in una dittatura è ovvio che tutti questi congegni non verranno di certo usati per dare la caccia ai ladri da quattro soldi!!!
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Tutti gli stati Europei...


      Bisogna finirla con l'accettazione "democratica"

      di qualsiasi cosa propini la maggioranza.
      Però se le democrazie crolleranno,sarai costretto
      ad accettare il pensiero della maggioranza.Se ti
      rifiuterai,anche se parte di una forte
      minoranza,sarai costretto a combattere,a perdere
      tutto o a fuggire dal tuo paese!Nulla dura
      all'infinito,nemmeno le democrazie!!Ho usato la parola "democratico", tra virgolette, per indicare che troppa gente ragiona come se dovesse accettare tutto quello che viene dal governo perché "eeh, è la democrazia". Dimenticando che la maggioranza è in buona parte manipolata dalla propaganda di giornali e televisioni.Combattere, poi, basta avere opinioni diverse da quelle della maggioranza e ti trovi a non far altro tutto il giorno. La sola differenza è che in una democrazia, vera o finta, combatti usando armi legali, sotto una dittatura dichiarata ti senti giustificato a usare ogni mezzo possibile.
  • Solvalou scrive:
    Io non rifiuto.
    Pero' gli do' il dito medio :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non rifiuto.
      - Scritto da: Solvalou
      Pero' gli do' il dito medio :DE fai bene!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non rifiuto.
      - Scritto da: Solvalou
      Pero' gli do' il dito medio :DMiiiiiii, mi hai letto nel pensiero! Paragnosta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non rifiuto.
      - Scritto da: Solvalou
      Pero' gli do' il dito medio :DTu gli dai un dito e loro si prendono tutta la mano! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non rifiuto.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Solvalou

        Pero' gli do' il dito medio :D
        Tu gli dai un dito e loro si prendono tutta la
        mano! :@Può anche andare peggio: tu gli dai un dito e loro se lo infilano nel naso, o magari nel q... (parafrasando Benigni ospite di Pippo Baudo assieme a Valentino: "agli inglesi, si sa, esclusi i presenti, eh, gli piace l'omo").
Chiudi i commenti