IBM paga chi va con lei

Big Blue incentiva la crescita delle società con cui ha stretto partnership mettendoci i suoi soldi, utili per far progredire skill personali e capacità aziendali nei settori chiave dello sviluppo IT
Big Blue incentiva la crescita delle società con cui ha stretto partnership mettendoci i suoi soldi, utili per far progredire skill personali e capacità aziendali nei settori chiave dello sviluppo IT

Per quanto la perdurante crisi finanziaria minacci ormai molto da vicino l’economia reale, IBM è tra quelle fortunate aziende a vedere rosa nonostante tutto. Gli affari per il gigante dell’IT vanno bene, meglio del previsto , e una parte degli introiti “in più” che entreranno nelle casse societarie verranno dedicati all’incentivazione della crescita tecnologica delle realtà di maggior peso coinvolte in partnership con la corporation.

Non si tratterà, naturalmente, di un contributo “a pioggia” ma di una iniziativa espressamente rivolta a chi collabora con IBM nell’ambito della strategia New Enterprise Data Center : gli incentivi saranno utilizzati per migliorare la conoscenza delle aziende in quattro aree specifiche inerenti al rinnovo del business in crescita dei centri di elaborazione dati, vale a dire virtualizzazione e consolidazione, efficienza energetica e resilienza del business.

La quarta area, infrastruttura dell’informazione, è in via di definizione da parte di Big Blue. Le abilità utili ad operare in questi contesti “sono quelle maggiormente necessarie”, sostiene il marketing leader di IBM Mike Bernard, e dal loro sviluppo “trarranno vantaggio sia i clienti che i partner coinvolti”.

IBM offre gli incentivi in due forme, o per meglio dire “tagli”, di prezzo diversi: 25mila dollari sono dedicati a una specialità generale, mentre 100mila dollari vanno alla specialità “élite”. Chiunque, tra i partner di BigM, è qualificato per riceverli , a patto che naturalmente sia impegnato attivamente nelle aree specificate.

Il contributo della corporation alla crescita del suo ecosistema di aziende vuole rappresentare un investimento concreto oltre il marketing, ed è per questo che i soldi potranno essere impiegati all’interno delle società riceventi per ogni genere di attività , dallo sviluppo di iniziative di business agli investimenti, dal training per le certificazioni di eccellenza sino a coprire i salari del personale qualificato. Come bonus sono infine garantiti l’accesso ai “labs” e ai tool di IBM più un supporto di vendita maggiorato.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 10 2008
Link copiato negli appunti