IBM spinge gli HDD per notebook a 80 GB

Big Blue spinge in avanti la densità di registrazione dei propri hard disk per notebook e svela i primi modelli da 80 GB. In arrivo anche i primi HDD mobili da 7.200 RPM
Big Blue spinge in avanti la densità di registrazione dei propri hard disk per notebook e svela i primi modelli da 80 GB. In arrivo anche i primi HDD mobili da 7.200 RPM


Armonk (USA) – Grazie ad un’evoluzione della sua tecnologia Antiferromagnetically-Coupled (AFC), simpaticamente soprannominata “polvere di fata” (Pixie Dust), IBM ha presentato un nuovo modello di hard disk per notebook in grado di raggiungere la capacità record di 80 GB e una densità di memorizzazione pari a 70 Gbit per pollice quadrato, quasi tre volte superiore a quella annunciata al tempo del debutto – nel maggio del 2001 – della tecnologia Pixie Dust.

Due fra le più dirette concorrenti di Big Blue nel settore degli hard disk per notebook, Toshiba e Fujitsu, hanno recentemente annunciato di aver raggiunto densità di poco superiori ai 50 Gbit per pollice quadrato, mentre i prodotti attualmente sul mercato raramente si spingono oltre i 40 Gbit.

Il nuovo hard disk di IBM a raggiungere il traguardo degli 80 GB è il Travelstar 80GN, che sarà disponibile sul mercato a partire dall’inizio del prossimo anno.

La densità di memorizzazione è un fattore importantissimo per incrementare la capacità degli hard disk, soprattutto nei notebook, dove i drive hanno dimensioni più piccole e il loro consumo energetico, direttamente correlato al numero di piatti magnetici utilizzato per memorizzare i dati, rappresenta un fattore non trascurabile.

La tecnologia Pixie Dust consiste nel rivestire la superficie magnetica del disco di uno strato spesso tre atomi di rutenio, un metallo prezioso simile al platino. Questa “pellicola” a base di rutenio stabilizza i campi elettromagnetici consentendo la memorizzazione dei bit su unità fisiche più piccole rispetto a quelle attuali, aprendo la strada, per il 2003, a densità di memorizzazione di 100 miliardi di bit (Gbit) per pollice quadrato.

IBM ha poi pianificato, per il prossimo futuro, il rilascio di una nuova famiglia di hard disk mobili Travelstar con una velocità di rotazione per minuto (RPM) pari a 7.200 giri, identica a quella oggi adottata sulla maggior parte degli hard disk da 3,5 pollici destinati ai computer desktop. Il Travelstar 80GN si avarrà invece di una più tradizionale velocità di 4.200 RPM.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 11 2002
Link copiato negli appunti