IDC: Windows 8 sta uccidendo il mercato dei PC

La società di analisi stima un crollo senza precedenti nella commercializzazione di computer nel primo trimestre dell'anno, e questa volta sul banco degli imputanti c'è soprattutto Windows 8. Bocciato senza appello

Roma – I dati IDC sui PC commercializzati nel primo trimestre del 2013 fotografano una situazione sempre più negativa per il mercato informatico, una situazione che si è chiusa male nel 2012 e potrebbe fare decisamente peggio alla fine di quest’anno. La colpa? Attribuibile soprattutto a Windows 8, ma non solo.

La società di analisi stima che il numero di PC commercializzati nei primi 3 mesi del 2013 è sceso del 13,9 per cento rispetto all’anno scorso, un crollo mai visto dal 1994, vale a dire dall’anno in cui IDC ha avviato le sue misurazioni sul mercato.

Vanno male, malissimo i principali produttori di sistemi informatici, tutti con gli indici negativi compresi fra un -31,3 per cento (Acer) e un -10,9 per cento (Dell). Unica azienda che passa ancora indenne la bufera è la cinese Lenovo, con vendite sostanzialmente piatte ma almeno non negative come il resto della compagnia.

Nell’analizzare le motivazioni che si celano dietro la debacle del settore, IDC è impietosa nel crocifiggere Windows 8 e le responsabilità dirette di Microsoft e del suo nuovo corso tutto piastrelle, app e touch: “A questo punto – sostiene il vice-presidente di IDC Bob O ‘Donnell – sembra chiaro che il lancio di Windows 8 non solo ha fallito nel fornire una spinta positiva al mercato dei PC, ma sembra aver rallentato il mercato”.

Alcuni consumatori apprezzano “i nuovi form factor e le funzionalità touch di Windows 8″, continua O ‘Donnell, ma nel complesso i cambiamenti radicali dell’OS a piastrelle hanno paradossalmente reso il PC una alternativa meno allettante rispetto ai tablet dedicati” e agli altri dispositivi concorrenti. Una bocciatura senza appello , quella dedicata da IDC nei confronti di Redmond, che ribadisce la necessità di “scelte difficili” per ritornare a conquistare consumatori e mercato.

Non è ovviamente il solo lancio di Windows 8 a deprimere il mercato dei computer, e oltre alla concorrenza delle tavolette e degli altri gadget mobile – che secondo Gartner “ruberanno” la maggioranza del mercato dei dispositivi di computing al PC da qui a 4 anni – viene da più parti segnalata la scarsa propensione degli utenti ad aggiornare i propri sistemi, con performance solide e sufficienti alle esigenze più comuni che si protraggono negli anni.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Ancora con Thunderbolt?
    Ma che cosa è una marca di aspirapolveri?Guardate che non basta che sia supportata dai Mac perchè diventi uno standard!USB ha dalla sua la retrocompatibilità, nessuno la potrà mai scalzare, non almeno nel prossimo futuro!Cavolo non ci è riuscita l'ESATA che a livello di HD prometteva un salto prestazionale rispetto ad USB 2 eccezzionale cosa volete che sia la differenza di prestazioni fra USB 3 e Thunderbolt?
  • fjfjh kgk scrive:
    w usb
    io preferisco usb 3.0, perchè essenzialmente odio i connettori e le porte proprietarie, usb non sarà open ma già nel nome propone una standardizzazione ed è anche un simbolo, di standardizzazione.Se poi uno ha esigenze particolari usi Thunderbolt, Sata, e-sata, firewire, pci-e o quello che vuole, ma sul mio portatile voglio usb.Senza contare che, sempre su portatili, dove meno buchi ci sono meglio è la retrocompatibiltà non è cosa da poco
  • MacGeek scrive:
    Thunderbolt
    Ha senso solo in ambito professionale, l'USB 3 è 'buona abbastanza' per la maggior parte degli utenti.Da una parte è un peccato perché Thunderbolt è migliore, ma dall'altra avere un'interfaccia comunque veloce che non richiede cavi da 50 è una buona cosa. Farà la fine che ha fatto la Firewire, roba di nicchia.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Thunderbolt
      il Firmware era utile per estrapolare i video dai nastri.
      • MacGeek scrive:
        Re: Thunderbolt
        - Scritto da: Sgabbio
        il Firmware era utile per estrapolare i video dai
        nastri.Non solo per quello, gli HD esterni erano più veloci e soprattutto era possibile metterli in cascata senza degradi di prestazioni. Anche a livello audio era un'interfaccia superiore (latenze minori), ecc.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Thunderbolt
          Per la mia esperienza, più veloce - rispetto ad USB2 - ma veramente di poco.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Thunderbolt
            Non pesava sulla CPU il fireware, se non erro, mantenendo una velocità costante a differenza del usb 2.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2013 12.21-----------------------------------------------------------
          • fjfjh kgk scrive:
            Re: Thunderbolt
            fireware...
          • ego scrive:
            Re: Thunderbolt
            FIRE-fucking-WIRE
          • Sgabbio scrive:
            Re: Thunderbolt
            lapsus.
          • tucumcari scrive:
            Re: Thunderbolt
            - Scritto da: Joe Tornado
            Per la mia esperienza, più veloce - rispetto ad
            USB2 - ma veramente di
            poco.Insignificante...già da usb2 a usb3 a firewire si percepisce qualche differenza (dipende da che si parla come periferica molto più che dalla architettura di connessione) ...Il punto è comunque che non esiste computer il cui complesso (dma-cpu) sia in grado di supportare non in teoria ma in pratica transfer rate più elevati di tanto.... la questione quindi è al momento di poca sostanza.Ciò che c'è è già nella categoria "good enough" e francamente l'argomento retrocompatibilità (tipo usb3-usb2) è di gran lunga più rilevante rispetto alle prestazioni oltretutto teoriche più che pratiche!
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Thunderbolt

            Ciò che c'è è già nella categoria "good enough" e
            francamente l'argomento retrocompatibilità (tipo
            usb3-usb2) è di gran lunga più rilevante rispetto
            alle prestazioni oltretutto teoriche più che
            pratiche!Assolutamente d'accordo. I miei Box SATA USB-3 (velocità doppia rispetto al predeXXXXXre) funzionano benissimo anche sui miei ruderi di dieci anni fa con scheda USB-2 installata su slot PCI.
Chiudi i commenti