Il bimbo che voleva un PC

Chi lancia una colletta internazionale per placare l'11enne cinese capace di trascinare la madre in tribunale perché non gli ha comprato il computer promesso?


Hong Kong (Cina) – Una notizia quasi surreale quella riportata nelle scorse ore dallo Star britannico, vicenda senza precedenti avvenuta in Cina: un 11enne ha denunciato la madre perché non gli ha comprato il computer.

Stando a quanto riportato dal giornale, che riprende fonti locali, un ragazzino cinese se l’è presa moltissimo perché la mamma gli aveva promesso un computer qualora la media dei propri voti scolastici superasse 94/100. Dopo aver folgorato quella media e portato a casa un 97 su 100, il giovanissimo aspirante smanettone ha reclamato il suo PC sentendosi rispondere dalla madre che i soldi per acquistare un computer in casa non c’erano.

La rivelazione è stata eccessiva per il fragile sistema nervoso del giovane studente, che ha quindi deciso di rivolgersi ai giudici di Xingzheng, cittadina della grande provincia di Henan, affinché i suoi interessi fossero tutelati e venisse data efficacia alla improvvida promessa verbale della madre.

Fortuna ha voluto che il magistrato incaricato del caso abbia esercitato la propria saggezza, riuscendo nell’impresa di far tornare sui suoi passi il giovane che, a quanto pare, si è persino riconciliato con la genitrice.

Stando alle fonti cinesi, il ragazzino avrebbe appreso come adire le vie legali osservando l’attività dell’impresa di famiglia gestita dai suoi familiari. Forse, prima che procuri altri dolori alla famiglia, qualcuno dovrebbe mettere in piedi una colletta internazionale che possa placare il piccolo mostro e dargli finalmente l’agognato PC.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    3 anni e 1 anno di reclusione?
    siamo alla follia
  • Anonimo scrive:
    M.P.C.G
    Solo quattro parole: Meglio Pazzi Che Grulli:))))
  • Anonimo scrive:
    Se mi espongo nudo?
    Se mi espongo nudo/seminudo (vedere l'ombelico puo' essere semi-nudita'?) ritenendo di essere al riparo da sguardi indiscreti (vedi vicolo buio), pero' ho davanti una telecamera ad infrarossi non adeguatamente "segnalata da cartelli" adibita a sorveglianza e monitorata dagli organi di polizia neozelandesi, posso denunciarli se non ottengono il consenso a filmare il mio ombelico?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se mi espongo nudo?
      - Scritto da: Anonimo
      Se mi espongo nudo/seminudo (vedere
      l'ombelico puo' essere semi-nudita'?)
      ritenendo di essere al riparo da sguardi
      indiscreti (vedi vicolo buio), pero' ho
      davanti una telecamera ad infrarossi non
      adeguatamente "segnalata da cartelli"
      adibita a sorveglianza e monitorata dagli
      organi di polizia neozelandesi, posso
      denunciarli se non ottengono il consenso a
      filmare il mio ombelico?SI, se lo scopri e puoi dimostrare che che è stata violata la tua privacy.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se mi espongo nudo?


        Se mi espongo nudo/seminudo (vedere

        l'ombelico puo' essere semi-nudita'?)E se mi espongo nudo e mi piace farmi fotografare dai fotofonini e poi cambio idea e non mi piace più posso denunciare?
  • Santos-Dumont scrive:
    Vale anche per Echelon & Co.?
    Visto che i neozelandesi sono tra gli utenti principali di questi "sistemoni", per coerenza le autorità dovrebbero autoingattabuiarsi per violazioni anche peggiori della privacy.
  • NeutrinoPesante scrive:
    Proporzionalita' reato-pena?
    Ma alla base dei sistemi giuridici occidentali non ci dovrebbe essere una certa proporzionalita' tra il reato e la pena?Voglio dire, credo che tre anni di carcere non vengano dati ad uno che spaccia droga, cosa che mi sembra molto piu' grave che fotografare di nascosto il fondoschiena di una ragazza.Sono d'accordo sulla protezione della privacy, ma mi sembra che la questione stia assumendo proporzioni da caccia alle streghe.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Proporzionalita' reato-pena?
      Effettivamente non hai torto, pare che ultimamente stiano facendo leggi tanto per farle, tanto per far vedere che "lavorano"... sollevano nuvoloni di polvere per coprire il vuoto più assoluto...- Scritto da: NeutrinoPesante
      Ma alla base dei sistemi giuridici
      occidentali non ci dovrebbe essere una certa
      proporzionalita' tra il reato e la pena?

      Voglio dire, credo che tre anni di carcere
      non vengano dati ad uno che spaccia droga,
      cosa che mi sembra molto piu' grave che
      fotografare di nascosto il fondoschiena di
      una ragazza.

      Sono d'accordo sulla protezione della
      privacy, ma mi sembra che la questione stia
      assumendo proporzioni da caccia alle
      streghe.

      Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Proporzionalita' reato-pena?

      Ma alla base dei sistemi giuridici
      occidentali non ci dovrebbe essere una certa
      proporzionalita' tra il reato e la pena?Quando l'autorità non è in grado di far rispettare le leggi che emana, o legifera su cose impossibili da controllare, tende come deterrente a moltiplicare la pena per l'inverso della probabilità di beccare il colpevole. Leggasi quanto il Manzoni ha scritto sulle gride.In altre parole, pene terribilissime per reati quasi insignificanti indicano l'imbecillità di chi crede di vietare teoricamente un comportamento senza aver voglia di studiare come farlo in pratica.
  • Anonimo scrive:
    Tecnologia ed evoluzione
    La tecnologia avanza, avanza velocemente in tutti i campi, e permette alle persone di fare cose che solo poco tempo fa erano impensabili e quindi non erano regolamentate.La tecnologia corre veloce. Ed emergono comportamenti che ora grazie alla tecnologia, divengono possibili e alla portata di tutti.Alcuni di questi comportamenti possono essere invasivi, come quello dell'articolo, e si cerca di correre ai ripari, regolamentando, ma senza tuttavia riuscire ad impedire mai del tutto.Oggi ci sono i videofonini, domani ci saranno direttamente gli occhiali, dotati di filtro ad infrarossi, e telecamera che salveranno sull'HD del walkmen tutto quanto si vede attraverso gli occhiali, e l'HD del walkmen sara' condiviso via internet con connessione wireless...Questo lo scenario, neanche troppo futurista!Che cosa vogliamo fare? Proibire la tecnologia o rassegnarci?
  • Anonimo scrive:
    Sono d'accordo

    è assolutamente inaccettabile e deve portare a sanzioni
    penali, indipendentemente da quanto queste immagini
    siano esplicite".GIUSTO!Vogliamo parlare delle telecamere piazzate nelle nostre citta' e fatte a froma di lampioni?Vogliamo parlare delle telecamere nei semafori?E di quelle della questura?Senza il mio consenso non avrebbero il diritto di filmarmi e controllarmi.Almeno lo facessero mettendo dei cartelli, rendendo EVIDENTI le telecamere, ma nasconderle in un finto lampione e piazzarlo in un incrocio da un giorno all'altro lavorando di notte in modo che nessuno noti che e' comparso un lampione in piu': questo no!Questo si chiama spiare!Che vogliamo fare?CoD
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono d'accordo

      Senza il mio consenso non avrebbero il
      diritto di filmarmi e controllarmi.

      Almeno lo facessero mettendo dei cartelli,
      rendendo EVIDENTI le telecamere, ma
      nasconderle in un finto lampione e piazzarlo
      in un incrocio da un giorno all'altro
      lavorando di notte in modo che nessuno noti
      che e' comparso un lampione in piu': questo
      no!

      Questo si chiama spiare!

      Che vogliamo fare?

      sperare che la normativa vigente, poichè in Italia già esiste, sia prima o poi fatta rispettare:http://blogs.ugidotnet.org/raider/articles/4033.aspx
      CoDpecos
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono d'accordo
        Credo che quelle siano posizionate in punti critici della città soprattutto per motivi di sicurezza, non per guardarti le mutandine... ora non esageriamo con il problema privacy...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono d'accordo
          Non parlo di privacy, ma di trasparenza.Se vogliono filmarmi per motivi di sicurezza ok, ma me lo devono dire!Il 90% delle persone nemmeno si e' accorto che sono comparsi nuovi lampioni in giro per la citta' e non mi e' parso di vedere pubblicizzato da qualche parte che la questura avrebbe installato sistemi di controllo e telecamere.Non mi pare che sia giustificato il segreto in questo caso, per cui dovrebbero dirlo chiaramente.Comunque siamo off-opic, l'articolo parlava d'altro.CoD
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo
            Se hai la coscienza pulita, sapere che c'è una telecamera messa lì per proteggere ANCHE te non ti cambia la vita, e le autorità avrebbero una possibilità in più di non solo di prevenire reati, ma di punire chi i reati effettivamente li compie.Paura di essere ripreso con le dita nel naso? Chi visiona le immagini riprese da queste telecamere è tenuto alla riservatezza. Non ti fidi? Fattela passare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            Se hai la coscienza pulita, sapere che
            c'è una telecamera messa lì
            per proteggere ANCHE te non ti cambia laInteressante, sono le stesse argomentazioni per cui in 1984 di Orwell le persone dovevano avere una telecamera sulla scrivania ...La coincidenza e' naturalmente completamente casuale perche' il romanzo parlava di un regime comunista ....
          • pippo75 scrive:
            Re: Sono d'accordo

            Interessante, sono le stesse argomentazioni
            per cui in 1984 di Orwell le persone
            dovevano avere una telecamera sulla
            scrivania ...
            La coincidenza e' naturalmente completamente
            casuale perche' il romanzo parlava di un
            regime comunista ....se in quell'ufficio c'e' un alto rischio, magari si sono verificate molte rapine (magari in una banca), allora ben vengano.se non sbaglio in vari aeroporti mettendo delle telecamere sono stati scoperti furti di oggetti.ciao
  • Anonimo scrive:
    Giusto
    Giusto
  • Anonimo scrive:
    uffi
    non è giusto:
    • Anonimo scrive:
      Re: uffi
      - Scritto da: Anonimo
      non è giusto:Sa guardonasa!Poi mancasse il porno in rete, eh... su, mica è giusto fare le foto così...Se fosse la tua ragazza, e vedessi qualche idiota con il fotofonino che la riprende, cosa diresti?
      • Anonimo scrive:
        Re: uffi
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        non è giusto:

        Sa guardonasa!Sa zaurdasa!
        Poi mancasse il porno in rete, eh... su,
        mica è giusto fare le foto
        così...
        Se fosse la tua ragazza, e vedessi qualche
        idiota con il fotofonino che la riprende,
        cosa diresti?Dire nulla, fare tante mazzate.
      • 3p scrive:
        Re: uffi (ot)
        - Scritto da: Anonimo
        Se fosse la tua ragazza,
        cosa diresti?Azz.. sei venuta bene! Ma chi è quel tipo nella foto con te??? :@;)
      • Anonimo scrive:
        Re: uffi
        - Scritto da: Anonimo
        Se fosse la tua ragazza, e vedessi qualche
        idiota con il fotofonino che la riprende,
        cosa diresti?Hai troppa cellulite8)
    • Anonimo scrive:
      Re: uffi
      ingiustizia
Chiudi i commenti