Il bombardamento telefonico

Il bombardamento telefonico

Un lettore ha ricevuto già una decina di telefonate da operatori che gli proponevano un contratto Telecom alternativo a quello Tele2 già sottoscritto. Una situazione destinata, si spera, a cambiare
Un lettore ha ricevuto già una decina di telefonate da operatori che gli proponevano un contratto Telecom alternativo a quello Tele2 già sottoscritto. Una situazione destinata, si spera, a cambiare


Roma – Spettabile redazione di Punto Informatico, siamo una famiglia che, per ridurre i costi derivanti dall’uso dell’apparecchio telefonico sia per la fonia che per il traffico Internet, ha deciso di mantenere due contratti: uno con Tele2 per la fonia e quello normale già fornito da Telecom per l’accesso a Internet.

Finora non abbiamo mai avuto comunicazione da parte di Tele2 per alcunché (salvo 1. quando eravamo abbonati ma non usufruivamo ancora dei loro servizi, 2. le bollette che arrivano -sempre- puntuali!, 3. la modalità di collegamento diretto con il loro servizio), mentre oggi è arrivata la decima telefonata da parte di una centralinista di Telecom che ci invitava a modificare il nostro piano tariffario.

Ora, l’ultima persona che ha telefonato era un’affabile signora che con tono delicato ci proponeva l'”affare”. Ma quasi tutti i centralinisti precedenti tentavano il tutto per far cambiare la situazione contrattuale telefonica da parte nostra, alcuni con veemenza.
Addirittura una centralinista giovane e (così mi è parso) già scocciata per altri dinieghi, appena ho risposto col classico “Pronto?” mi ha investito con una filippica di cinque minuti senza neanche il tempo di replicare.

Ora, vi pongo tre domande:
1. Siete già a conoscenza di casi simili? Pongo questa domanda perché ultimamente non si ha molto tempo a disposizione per la consultazione del vostro archivio.
2. Perché insistono così tanto? Nasce il sospetto che ci vogliano far sospendere il contratto con Tele2, per un’aggressiva politica monopolista che vede la concorrenza come il fumo negli occhi.
3. Non sarebbe un’iniziativa più utile abbassare quell’assurda imposta di 24 e rotti euro su una linea che nessuno mai riparerà in caso di guasto?

Saluti e auguri di buon lavoro
Federico V. e famiglia

Gentile Federico
chi ti ha chiamato con ogni probabilità non era Telecom ma una delle numerose società esterne a cui questo operatore, come tutti gli altri, si appoggia per quello che viene definito “telemarketing”, un’attività dei cosiddetti call center “outbound”: spesso e volentieri questi lavoratori sono pagati in funzione del numero e qualità dei contratti che riescono a chiudere. Ecco il perché delle ripetute chiamate ed ecco probabilmente il perché del tono seccato di quell’operatrice di cui parla.
Le cose cambieranno, così si spera, con l’introduzione dei nuovi elenchi telefonici : in quella sede ciascun cittadino potrà chiarire la propria volontà di non essere bersagliato da proposte commerciali per quanto possano essere ritenute appetitose da coloro che le propongono…
In bocca al lupo,
Alberigo Massucci

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 06 2005
Link copiato negli appunti