Il boom del riconoscimento facciale

La polizia scozzese inizia il testing delle tecnologie Imagis per rintracciare i ricercati. Nel New Jersey tre scuole osservate da un ciclope hi-tech


Roma – Non si ferma l’onda veloce che in mezzo mondo caratterizza l’imporsi delle nuove tecnologie biometriche di sicurezza: nel giro di poche ore la polizia scozzese ha annunciato le prime sperimentazioni del riconoscimento facciale. Misure diverse ma per molti versi simili vengono proposte ora in tre scuole americane, nel New Jersey.

I sistemi scelti dalla polizia scozzese sono quelli della Imagis , azienda resa celebre anche dal fatto che il suo chairman è stato vicedirettore dell’FBI. Il software ID-2000 viene descritto come in grado di analizzare 692 diversi punti del volto per tracciare un profilo che viene poi confrontato con un database in cui trovano posto fotografie, video e immagini pittoriche.

I distretti di polizia che stanno iniziando a testare il sistema sostengono che il database possa essere scansionato a caccia di “positivi”, cioè di riscontri, ad una velocità di 15 milioni di record al minuto. Anche Imagis, come tutte le aziende del settore, afferma che il proprio sistema è in grado di identificare una persona anche se truccata, con barbe finte o occhiali scuri, per esempio. La polizia sembra dar ragione ad Imagis sostenendo che il sistema per ora fallisce “soltanto” nel 10 o 20 per cento dei casi. Questo accade quando ID-2000 ritiene di aver individuato qualcuno che poi risulta non essere la persona i cui tratti si trovano nel suo database.

In New Jersey, invece, tre scuole hanno deciso di aderire ad una sperimentazione di sicurezza biometrica che riguarda la scansione dell’iride. Una tecnologia che sarà utilizzata per identificare il personale delle scuole e tutti coloro che sono autorizzati a recarsi a scuola a prelevare i giovani studenti all’uscita dalle lezioni. L’idea è quella di impedire l’accesso agli sconosciuti, cosa che è invece accaduta in alcune occasioni.

Come noto, l’uso di questi sistemi allarma i difensori dei diritti civili, che temono possano venire utilizzati per schedature non autorizzate. Una questione affrontata anche nella recente intervista al Gruppo Sisge realizzata da Punto Informatico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Installazione
    Qualcuna la ha provata?Mi pare di capire che semplicemente ti installia Woody, poi aggiungi al source.conf un mirror Trusted Debian:deb http://trusteddebian.concepts.nl/pub/linux/trusteddebian/ stable main contrib apt-get update; apt-get upgradeE apt sostituisce i paccehtti Debian standard con quelli modificati Trusted.Se funziona veramente come ho capito io (non sono una cima in inglese) e' figa. Senza contare che si puo' ritornare alla Debian standard abbastanza facilmente.Ciao, Krecker
    • Skaven scrive:
      Re: Installazione
      - Scritto da: Anonimo
      Se funziona veramente come ho capito io (non
      sono una cima in inglese) e' figa. Senza
      contare che si puo' ritornare alla Debian
      standard abbastanza facilmente.Io non me ne sono ancora interessato, ma se funziona davvero cosi, hai ragione, è davvero una figata. Posso trasformare le mie 6 woody (ma ne arriveranno altre! :P) che ho in azienda in 6 Trusted woody con un solo comando.. che cosa puo' volere di piu dalla vita un sistemista? un lucano? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Installazione
        ehh non saprei puoi sempre provare unapt-get install lucano ;-PPPC'e' poco d fare Debian e APT sono fantastici!Ciao, Krecker
  • Anonimo scrive:
    ormai parlano come windowz
    che tristezza.ho letto la intro dell'articolo ... scrivere "Windows" al posto di linux semmbrerebbe il classico articolo di Microsoft sulla sicurezza che "arriverà".ma che non c'èmai stata.ma lo schifo è che ora c'è scritto LINUX :-(
  • Anonimo scrive:
    tutti dentro!!!
    gi ho sognato che gli sfegatati di windoze erano caricati su treni merci, insieme ai loro pc (zeppi di sw pirata, vi ricordo che il reato e' penale). Alla fine del rastrellamento i wintriglioni erano winpochissimi e si respirava un'aria piu' pulita, il puzzo di chiuso non stagnava.
  • Anonimo scrive:
    Trusted Debian vs Trusted MS
    ma almeno MS e avanti anni luce
    • Anonimo scrive:
      Re: Trusted Debian vs Trusted MS
      - Scritto da: Anonimo
      ma almeno MS e avanti anni luceChe versione di Debian usi ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Trusted Debian vs Trusted MS
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma almeno MS e avanti anni luce


        Che versione di Debian usi ?Post rimasto desolatamente senza risposta....Sarà che il tizio in questione una Debian non l'ha vista neppure in fotografia ?Mah.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Trusted Debian vs Trusted MS
          - Scritto da: Anonimo
          Sarà che il tizio in questione una Debian
          non l'ha vista neppure in fotografia ?

          Mah.....Io, nonostante creda molto in linux ed open-source in generale, l'unica debian che ho visto la devono riavviare una volta al giorno. Non è certo una buona presentazione. Con questo non voglio iniziare a fare l'elenco di tutti i problemi da win3.11 in poi, dico solo che a volte "vedere" una distro in funzione non è poi così illuminante..
          • Anonimo scrive:
            Re: Trusted Debian vs Trusted MS
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Sarà che il tizio in questione una Debian

            non l'ha vista neppure in fotografia ?



            Mah.....

            Io, nonostante creda molto in linux ed
            open-source in generale, l'unica debian che
            ho visto la devono riavviare una volta al
            giorno. Non è certo una buona presentazione.Beh, io tutte quelle che ho visto (ed utilizzato) erano invece molto stabili. Evidentemente quella che hai visto tu ha qualche problema che andrebbe indagato.
            Con questo non voglio iniziare a fare
            l'elenco di tutti i problemi da win3.11 in
            poi, dico solo che a volte "vedere" una
            distro in funzione non è poi così
            illuminante..Ma parlare di cose che non si conoscono lo è ancora meno....
          • Giambo scrive:
            Re: Trusted Debian vs Trusted MS
            - Scritto da: Anonimo
            l'unica debian che
            ho visto la devono riavviare una volta al
            giorno.Perche' ? Che problemi ti dava ? Si bloccava ? Sono curioso, dato che le _mie_ debian non hanno mai avuto problemi di sorta.O forse che (Oddio !) tu abbia cercato di rifilarci una balla ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Trusted Debian vs Trusted MS
            - Scritto da: Anonimo
            CUT

            Io, nonostante creda molto in linux ed
            open-source in generale, l'unica debian che
            ho visto la devono riavviare una volta al
            giorno. Non è certo una buona presentazione.Mi sa problemi di manico ....399 giorni di uptime sul mio server debianSaluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Trusted Debian vs Trusted MS
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            CUT



            Io, nonostante creda molto in linux ed

            open-source in generale, l'unica debian
            che

            ho visto la devono riavviare una volta al

            giorno. Non è certo una buona
            presentazione.
            Mi sa problemi di manico ....
            399 giorni di uptime sul mio server debian

            SalutiMagari sono problemi hardware....
          • Anonimo scrive:
            Re: Trusted Debian vs Trusted MS

            l'unica debian che
            ho visto la devono riavviare una volta al
            giorno. Non è certo una buona presentazione.Magari se la Ferrari di Barrichello la guido io, faccio la fine di quel sistemista...
          • Anonimo scrive:
            Re: Trusted Debian vs Trusted MS
            - Scritto da: Anonimo

            l'unica debian che

            ho visto la devono riavviare una volta al

            giorno. Non è certo una buona
            presentazione.

            Magari se la Ferrari di Barrichello la guido
            io, faccio la fine di quel sistemista...Magari è meglio lasciare le F1 ai piloti (veri) e i server ai sistemisti (veri).
          • Anonimo scrive:
            Re: Trusted Debian vs Trusted MS
            - Scritto da: Anonimo
            Io, nonostante creda molto in linux ed
            open-source in generale, l'unica debian che
            ho visto la devono riavviare una volta al
            giorno. Non è certo una buona presentazione.
            Con questo non voglio iniziare a fare
            l'elenco di tutti i problemi da win3.11 in
            poi, dico solo che a volte "vedere" una
            distro in funzione non è poi così
            illuminante..Vedere una debian configurata per bene è l'esatto contrario :-)- Asdman -
    • Anonimo scrive:
      Re: Trusted Debian vs Trusted MS
      - Scritto da: Anonimo
      ma almeno MS e avanti anni luceBUAHAHAHAHAHAHAHAAAAA!!!anni luce?? Continua con i tuoi giochini su XP che è meglio, anzi ricordati di scaricare gli ultimi Windoz Update di oggi e ultima cosa paga per il software che usi.
      • pippo75 scrive:
        Re: Trusted Debian vs Trusted MS

        anni luce?? Continua con i tuoi giochini su
        XP che è meglio, anzi ricordati di scaricare
        gli ultimi Windoz Update di oggi e ultima
        cosa paga per il software che usi.Perche' si deve usare senza pagare, quello Free si, ma quello commerciale sarebbe da pagare (altrimendi vedi Mandrake....).Quando avro' un po di tempo installero la mandrake 9.1 e se mi va bene sono dell'idea di comperarlo in versione ufficiale,.
    • Anonimo scrive:
      Re: Trusted Debian vs Trusted MS
      davvero? hanno implementato la non eseguibilita' dello stack per prevenire gli exploit stackoverflow-based? da quando?
    • Anonimo scrive:
      Re: Trusted Debian vs Trusted MS
      - Scritto da: Anonimo
      ma almeno MS e avanti anni lucesolo perchè la gente sviluppa software ?parliamo di architettura dell'OS...- AsdMan -
  • Anonimo scrive:
    ma linuz e l'open non era esente da buch
    i che e stato che e successo, la fanciullezza e finita e si sbatte il muso sulla realta.ahahahahha
    • johndoe scrive:
      Re: ma linuz e l'open non era esente da buch
      Credo che nessuno abbia mai detto che Linux (e l'open source) sia esente da bug. Quel che è ragionevolmente vero è che le patch vengono rilasciate molto più rapidamente di quanto non avvenga per i sistemi proprietari.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma linuz e l'open non era esente da buch
        Il problema è poi trovarli, sperare che siano compatib. con la prpria ver. di linuz, (nel pegg. dei casi) ricompilarli... e prima che hai finito di fare tutto questo è gia uscita una nuova patch... :) Non che con M$ le cose siano migliori ma almeno quando escono vai a colpo sicuro...il tempo e denaaaarooooo....byz goldfix
        • Anonimo scrive:
          Re: ma linuz e l'open non era esente da
          - Scritto da: Anonimo
          Il problema è poi trovarli, sperare che
          siano compatib. con la prpria ver. di linuz,
          (nel pegg. dei casi) ricompilarli... e prima
          che hai finito di fare tutto questo è gia
          uscita una nuova patch... :) apt-get updateapt-get upgradeBoh......
          Non che con M$ le cose siano migliori ma
          almeno quando escono vai a colpo sicuro...Ehm.....
          il tempo e denaaaarooooo....Già.... però non capisco come mai a parità di MB un update con apt-get è molto più rapido di un update di Windows...Senza contare che quando fai l'update di Windows se ti va bene devi fare il reboot una volta sola....Il tempo è denaro.....
          • Anonimo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da
            Devi sapere che questi pseudo sostenitori M$ parlano senza mai aver provato una qualsiasi distribuzione Linux. Non dico Debian ma magari anche una Red Hat o una SUSE dovrebbero per prima cosa vederla prima di parlare a vanvera.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Il problema è poi trovarli, sperare che

            siano compatib. con la prpria ver. di
            linuz,

            (nel pegg. dei casi) ricompilarli... e
            prima

            che hai finito di fare tutto questo è gia

            uscita una nuova patch... :)

            apt-get update
            apt-get upgrade

            Boh......


            Non che con M$ le cose siano migliori ma

            almeno quando escono vai a colpo sicuro...

            Ehm.....


            il tempo e denaaaarooooo....

            Già.... però non capisco come mai a parità
            di MB un update con apt-get è molto più
            rapido di un update di Windows...

            Senza contare che quando fai l'update di
            Windows se ti va bene devi fare il reboot
            una volta sola....

            Il tempo è denaro.....gli openari sempre con sta cosa del reboot, win rebootta di continuo noi no lalalala.e grazie se pacchi un programma che non è il kernel allora ti do ragione (ad esempio bind eheheehhheheh), ma se devi paccare il kernel allora son dolori altro che reboot la devi compila e c'è pure il rischio che non riparte più.altro che non fare
          • Anonimo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da
            - Scritto da: Anonimo.....

            Il tempo è denaro.....

            gli openari sempre con sta cosa del reboot,
            win rebootta di continuo noi no lalalala.

            e grazie se pacchi un programma che non è il
            kernel allora ti do ragione (ad esempio bind
            eheheehhheheh), ma se devi paccare il kernel
            allora son dolori altro che reboot la devi
            compila e c'è pure il rischio che non
            riparte più.

            altro che non fareIl quoting è pessimo e l'italiano ovviamente è sullo stesso livello, ma facciamo finta di nulla e andiamo avanti....A me francamente non me ne frega nulla se quando fai l'upgrade in Windows devi fare il reboot o meno. Ma visto che qualcuno ha tirato fuori il concetto che il tempo è denaro allora direi che va contato pure il tempo di reboot.Riguardo al discorso che hai fatto sull'update del kernel, hai solo dimostrato di parlare a vanvera, visto che:1) Il kernel lo puoi benissimo scaricare come pacchetto già compilato.2) Il kernel nuovo non sovrascrive quello vecchio, quindi se il nuovo non va basta che fai ripartire il vecchio.
          • johndoe scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da

            A me francamente non me ne frega nulla se
            quando fai l'upgrade in Windows devi fare il
            reboot o meno. Ma visto che qualcuno ha
            tirato fuori il concetto che il tempo è
            denaro allora direi che va contato pure il
            tempo di reboot.Sono d'accordo. Il reboot è un problema quando si tratta di un server.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da

            Sono d'accordo. Il reboot è un problema
            quando si tratta di un server.Infatti dove lavoro abbiamo ca 350 client dislocati su 4 sedi e ogni reboot è un problema....
        • postmaster scrive:
          Re: Aggiornamento installato, tutto bene
          Ma che droghe usi ? roba pesante immagino .. - Scritto da: Anonimo
          Il problema è poi trovarli, sperare che
          siano compatib. con la prpria ver. di linuz,
          (nel pegg. dei casi) ricompilarli... e prima
          che hai finito di fare tutto questo è gia
          uscita una nuova patch... :)
          Non che con M$ le cose siano migliori ma
          almeno quando escono vai a colpo sicuro...

          il tempo e denaaaarooooo....

          byz goldfix
        • Anonimo scrive:
          Re: ma linuz e l'open non era esente da
          - Scritto da: Anonimo
          Il problema è poi trovarli, sperare che
          siano compatib. con la prpria ver. di linuz,
          (nel pegg. dei casi) ricompilarli... e prima
          che hai finito di fare tutto questo è gia
          uscita una nuova patch... :)
          Non che con M$ le cose siano migliori ma
          almeno quando escono vai a colpo sicuro...

          il tempo e denaaaarooooo....

          byz goldfixapt-get update ; apt-get upgrade. Fine.Complicato, eh?Informati prima di scrivere 'ste cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma linuz e l'open non era esente da buch
        - Scritto da: johndoe
        Credo che nessuno abbia mai detto che Linux
        (e l'open source) sia esente da bug. Quel
        che è ragionevolmente vero è che le patch
        vengono rilasciate molto più rapidamente di
        quanto non avvenga per i sistemi
        proprietari.e grazie tenete nascosti i buchi ci lavorate e ovvio che poi fate venir fuori la patch in concomitanza con l'avviso di sicurezza (altra accusa elevata a Ms che voi openari sfuttate alla grande), come non è vero, allora guarda le polemiche nate tra ICS e la comunità open dopo la publicazione di un pericolosissimo bug per apache.la verita e la realta fa male agli openari
        • Giambo scrive:
          Re: ma linuz e l'open non era esente da
          - Scritto da: Anonimo
          e grazie tenete nascosti i buchi ci lavorateLa cospirazione ! Nonostante il codice sia visibile da tutti, "noi" teniamo nascosti i BUGs ! Magari eliminiamo fisicamente chi ne venga a conoscenza prima del previsto (Grazie all'aiuto della CIA e degli Omini Grigi di Roosvelt, gli stessi che hanno ucciso Kennedy e costruito il clone di Saddam Hussein ...)
          la verita e la realta fa male agli openariLa tua, di realta', e' leggermente sfasata :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Anonimo


            e grazie tenete nascosti i buchi ci
            lavorate

            La cospirazione ! Nonostante il codice sia
            visibile da tutti, "noi" teniamo nascosti i
            BUGs ! Magari eliminiamo fisicamente chi ne
            venga a conoscenza prima del previsto
            (Grazie all'aiuto della CIA e degli Omini
            Grigi di Roosvelt, gli stessi che hanno
            ucciso Kennedy e costruito il clone di
            Saddam Hussein ...)


            la verita e la realta fa male agli openari

            La tua, di realta', e' leggermente sfasata
            :-)e vero infatti mi sono sognato anche le proteste elevate dalla comunita open alla ICS.peccato che chi vive nel mondo dei sogni siete voi.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Giambo



            - Scritto da: Anonimo




            e grazie tenete nascosti i buchi ci

            lavorate



            La cospirazione ! Nonostante il codice sia

            visibile da tutti, "noi" teniamo nascosti
            i

            BUGs ! Magari eliminiamo fisicamente chi
            ne

            venga a conoscenza prima del previsto

            (Grazie all'aiuto della CIA e degli Omini

            Grigi di Roosvelt, gli stessi che hanno

            ucciso Kennedy e costruito il clone di

            Saddam Hussein ...)




            la verita e la realta fa male agli
            openari



            La tua, di realta', e' leggermente sfasata

            :-)


            e vero infatti mi sono sognato anche le
            proteste elevate dalla comunita open alla
            ICS.

            peccato che chi vive nel mondo dei sogni
            siete voi.in quello che ti fumi mettici il tabacco di tanto in tanto.Ci puoi indicare il nome del tuo spacciatore please
          • Giambo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da
            - Scritto da: Anonimo

            La tua, di realta', e' leggermente sfasata

            :-)

            e vero infatti mi sono sognato anche le
            proteste elevate dalla comunita open alla
            ICS.Il comportamento e' scorretto sia che venga applicato per Microsoft, sia che venga applicato al "mondo open".Ma da qui ad arrivare ad immaginarsi una congiura di hACkerZ che lavorano in grande segreto per publicizzare i BUGs Microsoft e nascodere quelli "open" ... ¨
            peccato che chi vive nel mondo dei sogni
            siete voi.Giochiamo a fare i bambini dell'asilo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma linuz e l'open non era esente da
            - Scritto da: Anonimo

            e vero infatti mi sono sognato anche le
            proteste elevate dalla comunita open alla
            ICS.

            peccato che chi vive nel mondo dei sogni
            siete voi.sì, ma noi viviamo in un sogno che si allarga sempre di più, mentre voi state uscendo dal mondo dei sogni, ma da sogni monopolistici e da sogni di un mondo fatto solo da utonti ;)
  • Anonimo scrive:
    ahaahahhahhahhahahha i linari clonari
    oltre a clonare i programmi win cominciano a clonare anche la filosofia, le idee.a quando la clonazione di palladium ahahahahahhahhahahlinari clonari mettevi il disco in testa e il saio colorato di stallman e prendete la prima nave spaziale per il buco nero più vicino, farete un grande favore all'umanita.
    • Anonimo scrive:
      Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonari
      - Scritto da: Anonimo
      oltre a clonare i programmi win cominciano a
      clonare anche la filosofia, le idee.Ma da quando ? Ti rendo noto che i BSD (guarda caso open-source) fanno della sicurezza il loro punto di forza da diverso tempo, ben prima che Zio Bill si accorgesse che perdeva clienti a causa del fatto che i suoi SW sono dei colabrodi.
      • Anonimo scrive:
        Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonari
        senza offesa!!la BSD NON E LINUX!!!(in caso contrario si potrebbe pensare che Linux oltre che copiare Win copia UNIX ?!?!?! )byz...
        • Anonimo scrive:
          Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonari
          - Scritto da: Anonimo
          senza offesa!!Ma ti pare !
          la BSD NON E LINUX!!!Infatti, ma volevo fare un esempio di open-source Vs. closed-source, tanto poi la polemica va a cadere sempre li.....
        • stevie scrive:
          Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonari
          - Scritto da: Anonimo
          senza offesa!!

          la BSD NON E LINUX!!!Se intendi a livello di kernel, no, ma a livelo di distribuzione c'è qualcosa di BSD in molte distribuzioni (il processo di boot della Slackware, ad esempio)
          (in caso contrario si potrebbe pensare che
          Linux oltre che copiare Win copia UNIX
          ?!?!?! )Guarda che Linux __è__ un clone di Unix! :)http://www.kernel.orgRegards,Stevie
    • Anonimo scrive:
      Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
      - Scritto da: Anonimo
      oltre a clonare i programmi win cominciano a
      clonare anche la filosofia, le idee.ROTFL !!!!!!!Le uniche idee originali della M$ sono state l'ombra sotto il puntatore del mouse e Clippy....
      • Anonimo scrive:
        Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        oltre a clonare i programmi win
        cominciano a

        clonare anche la filosofia, le idee.

        ROTFL !!!!!!!

        Le uniche idee originali della M$ sono state
        l'ombra sotto il puntatore del mouse e
        Clippy....
        be almeno la ms per fare le ombre sotto il puntatore non pianta la macchina come kde e gnome.la grande flessibilita dei desktop manager di linuzclick sul bottone attesa 10 minuti bottone premuto 10 minuti sparizione bottone 10 minuti ridisegno del bottone rilasciato..ahahahhahahahhe linuz vuole soppiantare win in applicazioni desktopahaahahahla più grande idiozia mai proferita da bocca umana
        • Anonimo scrive:
          Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          oltre a clonare i programmi win

          cominciano a


          clonare anche la filosofia, le idee.



          ROTFL !!!!!!!



          Le uniche idee originali della M$ sono
          state

          l'ombra sotto il puntatore del mouse e

          Clippy....




          be almeno la ms per fare le ombre sotto il
          puntatore non pianta la macchina come kde e
          gnome.Che a me girano fluidi anche sul mio PC vecchio di 6 anni.....Certo che KDE è pesante. Ma in tutta sincerità trovo che Linux+KDE3 sul mio PC gira più veloce di Windows 2000.
          la grande flessibilita dei desktop manager
          di linuzLa grande flessibilità è che se trovi KDE lento allora puoi utilizzare BlackBox, Xfce, WindowMaker, Enlightment o altri svariati window manager. Se invece trovi lento Win XP non ti rimane che buttare il PC...
          click sul bottone attesa 10 minuti bottone
          premuto 10 minuti sparizione bottone 10
          minuti ridisegno del bottone rilasciato..Si. Forse con KDE2 su un 486 con 16 MB di ram....
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: Anonimo[cut]

            click sul bottone attesa 10 minuti bottone

            premuto 10 minuti sparizione bottone 10

            minuti ridisegno del bottone rilasciato..

            Si. Forse con KDE2 su un 486 con 16 MB di
            ram....Ah, lascialo andare! Evidentemente non sa che basta installare hdparm per "spremere" un po' l'HD, e poi dare unapt-get install kernel-patch-2.4-preempt kernel-patch-lowlatency-2.4O, meglio ancora,apt-get install kernel-patch-ck 2.4.20-ck1-1e ricompilare il kernel per avere una latenza del kernel ridotta di molto..Regards,Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            patch patch patch patch
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: Anonimo
            patch patch patch patchSi, si, si, si. Per due motivi:1) Le patch in Linux sai cosa fanno, in windows no. E le puoi anche togliere senza lasciare nessuna traccia, non come in windows, dove ti trovi file sparsi di roba che hai disinstallato mesi prima (i famosi file condivisi) e il registro di sistema che finisce per contaminarsi, e non poco. 2) Le prime due patch sono un backport dalla serie di sviluppo del kernel (attualmente 2.5), e finché il kernel 2.6 non sarà rilasciato, non saranno incluse nella serie 2.4Sono stato sufficientemente chiaro su quest'ultimo punto?Regards,Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar

            Sono stato sufficientemente chiaro su
            quest'ultimo punto?chiaro e insopportabile come sempre
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: Anonimo

            Sono stato sufficientemente chiaro su

            quest'ultimo punto?

            chiaro e insopportabile come sempreGrazie del "chiaro" e altrettanto dell'"insopportabile"Non trovi argomenti migliori perché ho detto due cose giuste, eh?Lascio i giudizi su di te agli eventuali lettori di questo thread, altrimenti mi mettono una X rossa sopra.Regards,Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar

            Non trovi argomenti migliori perché ho detto
            due cose giuste, eh?non trovo la motivazione per rispondertie sentirmi la solita sbrodolata di luoghicomuni e tecnicismi da shellaro qualesei
            Lascio i giudizi su di te agli eventuali
            lettori di questo thread, altrimenti mi
            mettono una X rossa sopra.ecco bravo, rimettiti al giudizio dei lettoriche metterebbero una X ogni volta cheti vedono
            Regards,soreta
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: Anonimo

            Non trovi argomenti migliori perché ho
            detto

            due cose giuste, eh?

            non trovo la motivazione per risponderti
            e sentirmi la solita sbrodolata di luoghi
            comuni e tecnicismi da shellaro quale
            seiA parte l'insulto, se non trovi la motivazione stai zitto!Definire "shellaro" un utente linux è di per se un luogo comune, perciò come vedi dovresti evitare di scrivere post come questi! E poi, non tiro fuori tecnicismi, se lo dovessi fare, non è nelle mie intenzioni (a parte che digitando su un motore di ricerca "preemption patch", ad esempio, ti escono una marea di siti che ti spiegano cos'è).E poi, cos'ho detto di tanto tecnico da essere incomprensibile? "backport", per caso? "registro di sistema"? In tal caso, scusa la proprietà di linguaggio...

            Lascio i giudizi su di te agli eventuali

            lettori di questo thread, altrimenti mi

            mettono una X rossa sopra.

            ecco bravo, rimettiti al giudizio dei lettori
            che metterebbero una X ogni volta che
            ti vedonoDi nuovo: tu chi rappresenti? Tutto il forum? Punto Informatico? Te stesso? Sinceramente uno anonimo che dà giudizi a nome di tuti per me vale meno di un c****.

            Regards,

            soretaHo capito chi sei! Quello di windows media player su Linux! Quello che non mi ha risposto quando gli ho spiegato come mai metto Regards alla fine dei miei post, vero? Evidentemente anche allora non sapevi che c*****e tirare fuori, come hai appena fatto.Che poveretto, mi fai pena...Reagards,Stevie
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: stevie
            Reagards,Mi correggo in corsa prima che tu ti metta a cavillare anche su questo: Regards
            Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: stevie
            - Scritto da: stevie


            Reagards,

            Mi correggo in corsa prima che tu ti metta a
            cavillare anche su questo: RegardsLMAO
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar

            A parte l'insulto, se non trovi la
            motivazione stai zitto!sia mai detto
            Definire "shellaro" un utente linux è di per
            se un luogo comune, perciò come vedi[bla bla
            nil]
            Di nuovo: tu chi rappresenti? Tutto il
            forum? Punto Informatico? Te stesso?
            Sinceramente uno anonimo che dà giudizi a
            nome di tuti per me vale meno di un c****. tu invece sei un'autorità
            Ho capito chi sei! Quello di windows media
            player su Linux! Quello che non mi ha
            risposto quando gli ho spiegato come mai
            metto Regards alla fine dei miei post, vero?no
            Evidentemente anche allora non sapevi che
            c*****e tirare fuori, come hai appena fatto.
            Che poveretto, mi fai pena...non c'é nulla da dire
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: Anonimo

            A parte l'insulto, se non trovi la

            motivazione stai zitto!

            sia mai detto


            Definire "shellaro" un utente linux è di
            per

            se un luogo comune, perciò come vedi
            [bla bla
            nil]Se magari scrivi in italiano...

            Di nuovo: tu chi rappresenti? Tutto il

            forum? Punto Informatico? Te stesso?

            Sinceramente uno anonimo che dà giudizi a

            nome di tuti per me vale meno di un
            c****.

            tu invece sei un'autoritàMai detto di esserlo. E non sparo giudizi e insulti sugli altri come fai tu. Restando anonimo, per giunta!

            Ho capito chi sei! Quello di windows media

            player su Linux! Quello che non mi ha

            risposto quando gli ho spiegato come mai

            metto Regards alla fine dei miei post,
            vero?

            noEddai che sei tu. L'altra volta mi hai scritto "Regards tua soreta". Per certe cose ho una memoria di ferro.

            Evidentemente anche allora non sapevi che

            c*****e tirare fuori, come hai appena
            fatto.

            Che poveretto, mi fai pena...

            non c'é nulla da direBravo, bene! Vedo che sei d'accordo con me!Regards,Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar


            [bla bla
            nil]

            Se magari scrivi in italiano...pensavo ti fosse più consono..

            tu invece sei un'autorità

            Mai detto di esserlo. E non sparo giudizi e
            insulti sugli altri come fai tu. Restando
            anonimo, per giunta!ecco appunto, non sei un'autorità e mipremeva sottolinearlo, tutto qui

            no

            Eddai che sei tu. L'altra volta mi hai
            scritto "Regards tua soreta". Per certe cose
            ho una memoria di ferro.stai dimostrando che l'efficenza del cervellonon si misura solo nel numero di informazioniche riesce ad accumulare, ma anche nel modoin cui riesce ad associarlel'utilizzo di un neologismo senza alcuna ragioneevidentemente risulta inappropriato per più diuna persona, 'soreta mi pare sia un modo didire abbastanza comuneoppure credi che tutti quelli che scrivonoROTFL, LMAO, LOL siano la stessa persona ?


            Che poveretto, mi fai pena...



            non c'é nulla da dire

            Bravo, bene! Vedo che sei d'accordo con me!

            Regards,Ora puoi avere l'ultima parola (come al solito) iosono fuori da questo thread.Ci si rivede al prossimo (ah, se non mi riconosciricordati: cerca soreta nel testo).
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: Anonimo


            [bla bla
            nil]



            Se magari scrivi in italiano...

            pensavo ti fosse più consono..Già, si usano molto cose di questo genere in Linux.... ma va'...


            tu invece sei un'autorità



            Mai detto di esserlo. E non sparo giudizi
            e

            insulti sugli altri come fai tu. Restando

            anonimo, per giunta!

            ecco appunto, non sei un'autorità e mi
            premeva sottolinearlo, tutto quiAnche a me. Tutti qui.


            no



            Eddai che sei tu. L'altra volta mi hai

            scritto "Regards tua soreta". Per certe
            cose

            ho una memoria di ferro.

            stai dimostrando che l'efficenza del cervello
            non si misura solo nel numero di informazioni
            che riesce ad accumulare, ma anche nel modo
            in cui riesce ad associarleUh, che bello! Sì, belle parole!
            l'utilizzo di un neologismo senza alcuna
            ragione
            evidentemente risulta inappropriato per più
            di
            una persona, 'soreta mi pare sia un modo di
            dire abbastanza comuneMah, ti dirò... tu stai dimostrando invece di scrivere cose senza fermarti a pensarci per un momento.Lo dimostri non solo perché "Regards" è nella lingua inglese da chissà quanti anni, ma perché non sai neanche cosa voglia dire neologismo.Neologismo: s.m. (ling.) parola o costrutto introdotto di recente nella lingua, ordinariamente per dar nome ad un oggetto, o a un concetto nuovo.Non mi risulta che "Regards" sia mai stato introdotto nei vocabolari di lingua italiana (non nei miei, almeno!).Chiamalo "inglesismo", se vuoi, oppure "anglicismo", che tanto sono sinonimi, ma non neologismo!
            oppure credi che tutti quelli che scrivono
            ROTFL, LMAO, LOL siano la stessa persona ?Quegli acronimi incomprensibili non mi stanno troppo simpatici, specialmente ROTFL e LMAO. Già migliori sono AKA, BTW e IMO (o IMHO). Comunque no, non credo siano la stessa persona, perché sono acronimi molto diffusi.Viceversa, su questi forum ho visto scritto poche volte "soreta" (tra l'altro, sempre vicino a "regards").



            Che poveretto, mi fai pena...





            non c'é nulla da dire



            Bravo, bene! Vedo che sei d'accordo con
            me!



            Regards,

            Ora puoi avere l'ultima parola (come al
            solito) io
            sono fuori da questo thread.Uff, stavo cominciando a preoccuparmi di quanto saremmo andati avanti!
            Ci si rivede al prossimo (ah, se non mi
            riconosci
            ricordati: cerca soreta nel testo).Ti aspetto! Nel frattempo, per ingannare l'attesa, perché non ti registri?Regards,Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar

            Uff, stavo cominciando a preoccuparmi di
            quanto saremmo andati avanti!ROTFLperò vedo che l'ultima parola devi sempreprenderla ;-)
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: Anonimo

            Uff, stavo cominciando a preoccuparmi di

            quanto saremmo andati avanti!

            ROTFL
            però vedo che l'ultima parola devi sempre
            prenderla ;-)Tu non sei da meno, visto che avevi detto di essere fuori del thread! O sbaglio? Non mi avresti dovuto rispondere, se fosse stato vero! Ti ho risposto solo perché mi sentivo di correggerti sulla faccenda "Regards" + "neologismo"! :-)Regards,Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            soreta ? :-P
          • Anonimo scrive:
            Re: stevie come se fosse antani con scap
            - Scritto da: stevie
            - Scritto da: Anonimo

            [cut]



            click sul bottone attesa 10 minuti
            bottone


            premuto 10 minuti sparizione bottone 10


            minuti ridisegno del bottone
            rilasciato..



            Si. Forse con KDE2 su un 486 con 16 MB di

            ram....

            Ah, lascialo andare! Evidentemente non sa
            che basta installare hdparm per "spremere"
            un po' l'HD, e poi dare un

            apt-get install kernel-patch-2.4-preempt
            kernel-patch-lowlatency-2.4

            O, meglio ancora,

            apt-get install kernel-patch-ck 2.4.20-ck1-1

            e ricompilare il kernel per avere una
            latenza del kernel ridotta di molto..

            Regards,

            Stevieche dire hai ragione e non dimentichiamo che con un po di supercazzola alla prematurata con scappellamento a desta e come se fosse antani il sistema diventa quasi real time altro che win xp dove lanci win update e non sai cosa ti installa, in linurtio sai quello che installi perche la prematurata e scritta come se fosse antani .
          • stevie scrive:
            Re: stevie come se fosse antani con scap

            che dire hai ragione e non dimentichiamo che
            con un po di supercazzola alla prematurata
            con scappellamento a desta e come se fosse
            antani il sistema diventa quasi real time
            altro che win xp dove lanci win update e non
            sai cosa ti installa, in linurtio sai quello
            che installi perche la prematurata e scritta
            come se fosse antani .Ok, riposta tutto in italiano e ne riparliamo.Regards,Stevie
      • Anonimo scrive:
        Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
        bhe... LINUX non è che ha introdotto chi sa che...se vogliamo parlare di veri rivoluzionari dobbiamo ammirare persone come Sinclair e aziende come la Apple...byz
        • Anonimo scrive:
          Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
          - Scritto da: Anonimo......
          mi ma tu vai a zelig, no e allora perche non
          ci vai almeno oltre a far ridere me fai
          ridere tanti altriCi hai messo quasi 2 giorni e mezzo per pensare ad una replica... ma direi che i risultati si sono visti..... Di post così ricchi di contenuti tecnici e di opinioni ben argomentate se ne vedono pochi su PI...No...dico sul serio... complimenti.....Adesso però torna a giocare sulla pleistescion... che fra un po' diventa tardi e la mamma ti mette a dormire.
      • Giambo scrive:
        Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
        - Scritto da: Anonimo
        Le uniche idee originali della M$ sono state
        l'ombra sotto il puntatore del mouseL'avevo gia' con Amiga. Come pure le ombre sotto le finestre (Cosa che stanno implementando ora sotto XWindow).
        e Clippy....Ugh !
        • Anonimo scrive:
          Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
          - Scritto da: Giambo

          - Scritto da: Anonimo


          Le uniche idee originali della M$ sono
          state

          l'ombra sotto il puntatore del mouse

          L'avevo gia' con Amiga. Come pure le ombre
          sotto le finestre (Cosa che stanno
          implementando ora sotto XWindow).Allora rimane solo Clippy....
      • Anonimo scrive:
        nemmeno quello!

        Le uniche idee originali della M$ sono state
        l'ombra sotto il puntatore del mouseNemmeno quella! L'Amiga gia` ce l'aveva da mo`!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
      ROTFL!!!Certo che se siete tutti così voi sostenitori della M$ allora dormo sonni tranquilli, ciao caro
      • Anonimo scrive:
        Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
        - Scritto da: Anonimo
        ROTFL!!!

        Certo che se siete tutti così voi
        sostenitori della M$ allora dormo sonni
        tranquilli, ciao caroe grazie a forza di guadagnare e lavorare con win a sbafo e certo che dormi sonni tranquilli, ma attento fra un po finisce la pacchia e le licenze win le dovrai pagare e anche care
    • Anonimo scrive:
      Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
      copiare windows? e da quando windows ha implementato un sistema per la non eseguibilita' dello stack (per prevenire exploit stackoverflow-based)? Ma vai a lavorare ragazzino cliccamouse
    • pippo75 scrive:
      Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
      - Scritto da: Anonimo
      oltre a clonare i programmi win cominciano a
      clonare anche la filosofia, le idee.Se un idea è buona non vedo cosa ci sia di male, magari riescono ad aggiungere qualcosa per migliorarla.Dopotutto anche SM per copiare non è l'ultima.

      a quando la clonazione di palladium
      ahahahahahhahhahahPiu' che altro chiederei a quando un linux compatibile con palladium, secondo me uscirà anche questo, certificato non da MS ma da un'altro ente, come ad esempio verysing (o come si scrive). Cambio discorso, Premetto che non consco Linux, l'ho visto poco, e magari quello che scrivo potrebbe essere inutile (sopratutto per il discorso virus, che sento che sotto linux hanno vita dura).Ho tra le mani i CD di installazione di Mandrake 9.1, con una configurazione normale, ovvero fatta da lui in automatico, sapete che livello di sicurezza esiste, sopratutto per virus e simili da internet.Esiste la possibilità di impedire ad eventuli programmi di accedere ad internet, sotto windows uso un programma che si chiama ZoneAlarm che mi permette di fare questo.
      • stevie scrive:
        Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
        - Scritto da: pippo75

        - Scritto da: Anonimo

        oltre a clonare i programmi win
        cominciano a

        clonare anche la filosofia, le idee.

        Se un idea è buona non vedo cosa ci sia di
        male, magari riescono ad aggiungere qualcosa
        per migliorarla.Esatto!
        Dopotutto anche SM per copiare non è
        l'ultima.Doppiamente esatto![cut]
        Cambio discorso,

        Premetto che non consco Linux, l'ho visto
        poco, e magari quello che scrivo potrebbe
        essere inutile (sopratutto per il discorso
        virus, che sento che sotto linux hanno vita
        dura).Hanno vita dura perché ce ne sono pochi! I maledetti cracker (morissero tutti) sono interessati a fare danni sulle piattaforme più utilizzate, cioè windows, quindi non sono molto interessati a scrivere worm, virus e quant'altro per Linux.
        Ho tra le mani i CD di installazione di
        Mandrake 9.1, con una configurazione
        normale, ovvero fatta da lui in automatico,
        sapete che livello di sicurezza esiste,
        sopratutto per virus e simili da internet.Mah, devi controllare se ci sono servizi abilitati di default che girano e che per te magari sono inutili.Fatto questo, ti installi il pacchetto iptables (o come si chiama sotto mandrake), quindi vai a farti un giretto su http://www.netfilter.org, ti scarichi gli howto sulla configurazione e configuri il tuo bel firewall (casomai lo posti in qualche mailing list e chiedi opinioni su cosa eventualmente non va) eventualmente ricompilando il kernel con le opzioni occorrenti o caricando i moduli corrispondenti, se ci sono nel kernel di default.Se vuoi un consiglio, prova a smanettare con la debian, così parti da una distribuzione abbastanza sicura di suo.
        Esiste la possibilità di impedire ad
        eventuli programmi di accedere ad internet,
        sotto windows uso un programma che si chiama
        ZoneAlarm che mi permette di fare questo.Anch'io sotto windows uso ZoneAlarm, e devo dire che è sorprendente la quantità di programmi che tentano di raggiungere Internet senza che nessuno dica loro niente, non trovi?Come pure è sorprendente la quantità di accessi che ti blocca (e chissà quanti ne passano lo stesso!).In Linux normalmente i programmi non fanno quello che vogliono loro (potrei sbagliarmi, ma visto che non mi è mai capitato.....). Di conseguenza, non c'è bisogno di software tipo ZoneAlarm.Regards,Stevie
        • pippo75 scrive:
          Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar

          Anch'io sotto windows uso ZoneAlarm, e devo
          dire che è sorprendente la quantità di
          programmi che tentano di raggiungere
          Internet senza che nessuno dica loro niente,
          non trovi?sicuramente non sono pochi, ZA lo uso solo per questo.
          Come pure è sorprendente la quantità di
          accessi che ti blocca (e chissà quanti ne
          passano lo stesso!).qui vorrei sapere esattamente cosa sono tutti questi accessi, secondo me non sono cosi' pericolosi.
          In Linux normalmente i programmi non fanno
          quello che vogliono loro (potrei sbagliarmi,
          ma visto che non mi è mai capitato.....). Di
          conseguenza, non c'è bisogno di software
          tipo ZoneAlarm.
          sapere chi accede e chi no ad internet non mi dispiacerebbe, dopututto l'abbonatemento lo pago io e non i programmi :-)grazie per le risposte.
          • stevie scrive:
            Re: ahaahahhahhahhahahha i linari clonar
            - Scritto da: pippo75
            sicuramente non sono pochi, ZA lo uso solo
            per questo.Già...

            Come pure è sorprendente la quantità di

            accessi che ti blocca (e chissà quanti ne

            passano lo stesso!).

            qui vorrei sapere esattamente cosa sono
            tutti questi accessi, secondo me non sono
            cosi' pericolosi.No, magari, anzi sicuramente, non sono _tutti_ pericolosi, ma d'altro canto è anche vero che è difficile accertare se lo sono o meno, visto che gli attacchi possono avvenire praticamente in qualsiasi modo...

            In Linux normalmente i programmi non fanno

            quello che vogliono loro (potrei
            sbagliarmi,

            ma visto che non mi è mai capitato.....).
            Di

            conseguenza, non c'è bisogno di software

            tipo ZoneAlarm.
            sapere chi accede e chi no ad internet non
            mi dispiacerebbe, dopututto l'abbonatemento
            lo pago io e non i programmi :-)Niente da dire! Alcuni programmi, tipo Media Player, accedono ad internet per cercare in un database i titoli e la copertina del cd che hai inserito e lì non ho niente in contrario. Gradirei soltanto che queste cose non fossero attivate di default, perché sono IO UTENTE che abilito determinate cose SE e QUANDO ne ho bisogno. No?
            grazie per le risposte.Di niente, figurati!Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    Due ammissioni
    La prima e' che Linux ha i bugLa seconda e' che e' difficile eliminarliE questo fa giustizia di tanti commenti postati in passato nei forum di pi
    • Anonimo scrive:
      Re: Due ammissioni
      - Scritto da: Anonimo
      La prima e' che Linux ha i bugI sostenitori dell'opensource (gli informatici veri, non i polemiconi talebani) non hanno mai detto che non ve ne erano. Solamente che, data la disponibilità dei sorgenti, gli analisti di sicurezza hanno un'arma in più per scovarli prima che facciano grandi danni, mentre invece se il SW è closed non puoi fare altro che una ricerca "al buio", tentando, tentando, tentando, etc. processo più lento e inefficiente.
      La seconda e' che e' difficile eliminarliIdem come sopra
      E questo fa giustizia di tanti commenti
      postati in passato nei forum di piDimmi un po': ma tu credi veramente che quelli che preferiscono soluzioni open a quelle closed siano tutti come chi si diverte a fare polemica su questo forum ?CiaoAlex
      • cico scrive:
        Re: Due ammissioni

        Dimmi un po': ma tu credi veramente che
        quelli che preferiscono soluzioni open a
        quelle closed siano tutti come chi si
        diverte a fare polemica su questo forum ?A me sembra che il tizio abbia scritto:"E questo fa giustizia _di tanti_ commenti..."e non: "... _di tutti_ ..."Mi sembra lecito ricordare che in questiforum ci sono _parecchi_ fondamentalistiche pur di gettare fango asserisconoqualunque cosa
    • Anonimo scrive:
      Re: Due ammissioni
      - Scritto da: Anonimo
      La prima e' che Linux ha i bug

      La seconda e' che e' difficile eliminarliTerza, e non meno importante: OpenBSD è un bel pezzo più avanti di linux quanto a sicurezza di tutto l'ambaradan, e questo è solo un simpatico tentativo di rimettersi in pari.
  • Anonimo scrive:
    L'ho già sentita..
    da un signore che si chiama Bill, questo pazzo ha aperto una caccia al bug qualche mese fa ma come al solito ha detto una fesseria. Sono certo che questo progetto ha mille ragioni in più di essere più valido di quello del signor Bill, oppure già Bill aveva copiato l'idea da qualcuno più "aperto" di lui...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho già sentita..
      - Scritto da: Anonimo
      da un signore che si chiama Bill, questo
      pazzo ha aperto una caccia al bug qualche
      mese fa ma come al solito ha detto una
      fesseria. Sono certo che questo progetto ha
      mille ragioni in più di essere più valido di
      quello del signor Bill, oppure già Bill
      aveva copiato l'idea da qualcuno più
      "aperto" di lui...Non c'è bisogno di essere "aperti" per intraprendere un progetto finalizzato alla minimizzazione dei bug.E non è detto nemmeno che lo "zio Bill" abbia sempre idee cattive.Il tuo tentativo di polemica fa acqua da tutte le parti.In compenso però è ragionevole affermare che se un tale progetto viene intrapreso da sviluppatori closed-source sarà estremamente difficile verificare se hanno effettivamente fatto qualcosa oppure se stanno vendendo, per l'ennesima volta, aria fritta.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ho già sentita..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        da un signore che si chiama Bill, questo

        pazzo ha aperto una caccia al bug qualche

        mese fa ma come al solito ha detto una

        fesseria. Sono certo che questo progetto
        ha

        mille ragioni in più di essere più valido
        di

        quello del signor Bill, oppure già Bill

        aveva copiato l'idea da qualcuno più

        "aperto" di lui...

        Non c'è bisogno di essere "aperti" per
        intraprendere un progetto finalizzato alla
        minimizzazione dei bug.
        E non è detto nemmeno che lo "zio Bill"
        abbia sempre idee cattive.
        Il tuo tentativo di polemica fa acqua da
        tutte le parti.

        In compenso però è ragionevole affermare che
        se un tale progetto viene intrapreso da
        sviluppatori closed-source sarà estremamente
        difficile verificare se hanno effettivamente
        fatto qualcosa oppure se stanno vendendo,
        per l'ennesima volta, aria fritta.
        La tua affermazione mi sembra invece poco ragionevole invece. :-)Secondo me, non sara' poi cosi' difficile, lo dimostreranno i risultati non credi? Oppure pensi che per chissa' quale casualita', chi adesso scopre bug, smettera' di farlo? :-)
    • johndoe scrive:
      Re: L'ho già sentita..

      da un signore che si chiama Bill, questo
      pazzo ha aperto una caccia al bug qualche
      mese fa ma come al solito ha detto una
      fesseria.Evidentemente la sai lunga: per quale ragione dici che ha detto una fesseria?
  • hoff scrive:
    però!
    Mi sembra molto interessante. Resta da vedere se è davvero più sicuro di OpenBSD, che finora ha avuto la fama di essere il sistema più sicuro.
    • Chernobyl scrive:
      re: però
      - Scritto da: hoff
      Mi sembra molto interessante. Resta da
      vedere se è davvero più sicuro di OpenBSD,
      che finora ha avuto la fama di essere il
      sistema più sicuro.sarà anche il sistema operativo più sicuro, però nel mio caso è molto vulnerabile ad attacchi DoS, anche se non so se si può chiamare attacco il mio ping -f nella mia lan a 100 mbit contro un p100, fattosta che si rallenta in modo incredibile. Che dite, sarà che è l'hw lento come il cucco ?
      • Anonymous scrive:
        Re: re: però
        - Scritto da: Chernobyl

        sarà anche il sistema operativo più sicuro,
        però nel mio caso è molto vulnerabile ad
        attacchi DoS, anche se non so se si può
        chiamare attacco il mio ping -f nella mia
        lan a 100 mbit contro un p100, fattosta che
        si rallenta in modo incredibile. Che dite,
        sarà che è l'hw lento come il cucco ?direi che in questo caso contano di piu' la ram e il processore che non il sistema operativo...
      • Anonimo scrive:
        Re: re: però
        - Scritto da: Chernobyl
        - Scritto da: hoff

        Mi sembra molto interessante. Resta da

        vedere se è davvero più sicuro di OpenBSD,

        che finora ha avuto la fama di essere il

        sistema più sicuro.

        sarà anche il sistema operativo più sicuro,
        però nel mio caso è molto vulnerabile ad
        attacchi DoS, anche se non so se si può
        chiamare attacco il mio ping -f nella mia
        lan a 100 mbit contro un p100, fattosta che
        si rallenta in modo incredibile. Che dite,
        sarà che è l'hw lento come il cucco ?Bhe mi sembra ovvio, se quel povero PC si trova a dover gestire 100mbit/s di pacchetti ICMP, si rallenta per forza. In questo caso conta molto la velovita' di accesso alla memoria, visto che tutti i dati passano di li e per gestire ogni pacchetto ci deve accedere 2 volte.Non e' un caso se molto spesso i server di mezzo mondo rifiutano gli ICMPSe ti vuoi divertire procurati un programmino che faccia un Syn flood. In pratica anzi che mandare pacchetti ICMP a raffica mandi paccehtti che richiedono l'apertura di una comunicazione TCP (appunto il pacchetto di Syn). Questo mette in moto la procedura di handshake di TCP che e' molto pesante da gestire -
        inchiodi la macchina.Cmq non credo che il DoS sia un problema di sicurezza in senso stretto, non violi i dati o l'integrita' di un sistema, ne impedisci soltanto l'uso. In genere con regole di filtraggio dei paccehtti ben fatte risolvi il problema.Ciao, Krecker
    • Anonymous scrive:
      Re: però!
      - Scritto da: hoff
      Mi sembra molto interessante. Resta da
      vedere se è davvero più sicuro di OpenBSD,
      che finora ha avuto la fama di essere il
      sistema più sicuro.Openbsd e' sicuro di default perche' di default non installa niente!!Prendi una mandrake e _di default_ non installare nulla che abbia a che fare con la rete: ecco che hai creato un sistema super sicuro (perche' si parla sempre di sicurezza intesa come da remoto).Certo, il team di openbsd sta lavorando bene, tutto il sistema operativo e' tendenzialmente sviluppato in modo da evitare anche i possibili problemi futuri, limitare i buffer overflow, rinchiudere i demoni dei processi in un chroot...Ma sta storia che di default e' sicuro, "nessun buco di sicurezza negli ultimi 3 (4?) anni con l'installazione di default" ha rotto le palle.Anonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: però!
        - Scritto da: Anonymous

        Ma sta storia che di default e' sicuro,
        "nessun buco di sicurezza negli ultimi 3
        (4?) anni con l'installazione di default" ha
        rotto le palle.Che ti abbia rotto le palle è irrilevante. La sbalorditiva sicurezza e robustezza di OpenBSD contro gli attacchi remoti è una delle poche cose relativamente certe nel mondo della ICT moderna... e sto parlando di canary stack guarding, migliore sfruttamento della segmentazione dei descrittori, stack space non eseguibile, wrapping delle library calls, non certo di applicazioni che si possono o meno avere tra le balle scritte senza chroot e rigorosa separazione dei privilegi.
        • Anonymous scrive:
          Re: però!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonymous

          Che ti abbia rotto le palle è irrilevante.
          La sbalorditiva sicurezza e robustezza di
          OpenBSD contro gli attacchi remoti è una
          delle poche cose relativamente certe nel
          mondo della ICT moderna... e sto parlando di
          canary stack guarding, migliore sfruttamento
          della segmentazione dei descrittori, stack
          space non eseguibile, wrapping delle library
          callsquesto non l'ho messo in dubbio, infatti ho detto che il team di openbsd sta lavorando bene.Quello che mi da' fastidio e' la storia della "sicurezza di default".Installa una slack minimale e un openbsd "di default" e nota le differenze: nel secondo caso non hai neanche la meta' dei binari!!E su una slack minimale non e' installato niente di superfluo.Questo vuol dire che l'installazione di openbsd di default e' inutile perche' non permette di fornire servizi accettabili e di fatto non esiste.Quindi perche' continuare a pubblicizzare tanto questa storia?In queste condizioni chiunque sarebbe capace di preparare un so inviolabile da remoto, basta non far girare nessun servizio.Anonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: però!
        - Scritto da: Anonymous
        Ma sta storia che di default e' sicuro,
        "nessun buco di sicurezza negli ultimi 3
        (4?) anni con l'installazione di default" ha
        rotto le palle.Perche' mai???Quante macchine connesse ad internet ci sono con l'installazione di default e sono piene di bachi, back-door & C. ??Vedi i vari windows... E' utilissimo soprattuto per chi non le sa' configurare e proteggere.Se tutti i PC windows avessero i servizi chiusi (vedi porta 136 e 139) ci sarebbero molti meno problemi...
        • Anonymous scrive:
          Re: però!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonymous

          Ma sta storia che di default e' sicuro,

          "nessun buco di sicurezza negli ultimi 3

          (4?) anni con l'installazione di default"
          ha

          rotto le palle.

          Perche' mai???
          Quante macchine connesse ad internet ci sono
          con l'installazione di default e sono piene
          di bachi, back-door & C. ??E quante installazioni di default di openbsd offrono servizi su internet?Nessuna, perche' quello non e' un server in grado di farlo.E allora perche' continuare a pubblicizzare questa presunta sicurezza?Bada bene che non ho detto che non e' sicuro, dico solo che e' solo una trovata publicitaria perche' "di default" openbsd non e' usabile.
          Vedi i vari windows...
          E' utilissimo soprattuto per chi non le sa'
          configurare e proteggere.Se non lo sai configurare non te lo installi.Mi sembra banale come concetto.Anonymous
    • Anonimo scrive:
      Re: però!
      - Scritto da: hoff
      Mi sembra molto interessante. Resta da
      vedere se è davvero più sicuro di OpenBSD,
      che finora ha avuto la fama di essere il
      sistema più sicuro.nessun sitema e' 'più sicuro'BSD e Linux lo sono entrambe, se sei un incapace non lo sono affatto.Windos ....lasciamo perdere!
Chiudi i commenti