Il brevetto telefonico su LAN wireless

Symbol ha annunciato di aver ottenuto il brevetto per le comunicazioni telefoniche con dispositivi digitali wireless che utilizzano reti LAN wireless


Roma – Nel coacervo di brevetti industriali che cresce ad un ritmo impressionante e sul quale vengono posti ogni giorno nuove formule di proprietà intellettuale ne spicca uno annunciato ieri da Symbol Technologies. Si tratta del brevetto che copre “le comunicazioni telefoniche con dispositivi digitali wireless che utilizzano reti LAN wireless”.

Stando a Symbol , il brevetto riguarda il VoIP wireless, cioè la possibilità di gestire comunicazioni vocali telefoniche trasmesse su reti LAN wireless 802.11.

“L’abilitazione di comunicazioni vocali e telefonia aziendale su reti dati wireless ? ha affermato Jerome Swartz, presidente e CEO di Symbol ? massimizza gli investimenti infrastrutturali esistenti e aggiunge ulteriori funzionalità a LAN e sistemi telefonici wireless già installati. È un brevetto interessante che sfrutta le tecnologie core da noi messe a punto nei settori delle LAN wireless, dell’elaborazione mobile e del rilevamento di dati codificati come codici a barre”.

Il brevetto è intestato al Dott. Swartz, al Dott. Fred Heiman, ex Vicepresidente di Symbol Technologies, Inc. e promotore della divisione LAN wireless, e al Dott. Bob Beach, ricercatore presso la società. Negli ultimi 20 anni Symbol ha ottenuto nel settore oltre 750 brevetti rilasciati negli USA. Il Dott. Swartz, da parte sua, ne detiene oltre 160.

Il brevetto Symbol, presentato il 16 gennaio 1998, riguarda l’aggiunta di funzionalità telefoniche a telefoni wireless e portatili che utilizzano reti di tipo 802.11, 802.11b e 802.11a.

Secondo Symbol, prima dell’introduzione di questa tecnologia, i dispositivi client che utilizzano LAN wireless non supportavano la funzionalità telefonica e le funzioni PBX, come ad esempio l’identificazione del chiamante, l’inoltro della chiamata, il trasferimento della chiamata, e l’avviso di chiamata.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    http://www.crackz.ws/s9.htm
    Provate a caricare questa pagina 2 o 3 volte...Io mi sono trovato due eseguibili installati e lanciati sul mio computer anche chiudendo tutte le finestre!
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.crackz.ws/s9.htm
      - Scritto da: gb
      Provate a caricare questa pagina 2 o 3
      volte...
      Io mi sono trovato due eseguibili installati
      e lanciati sul mio computer anche chiudendo
      tutte le finestre!ci vado subito!!!
  • Anonimo scrive:
    Ecco quel che si dice...
    ... un browser sicuro.Ancora complimenti alla M$.
  • Anonimo scrive:
    IntelliTech Web Solutions CHE NON ESISTE PIù
    è scomparsa dal web prima fanno i furbi si prendono un sacco di quattrini dall'azienda o aziende che gli hanno commissionato questa piccola aggiunta e poi non si prendono le responsabilità di questo gesto.Avremmo voluto vedere sul sito un messaggio del tipo licenziato programmatore interno che infettava e non scoprire la non più reperibilità dell'azienda sul web.
    • Anonimo scrive:
      Re: IntelliTech Web Solutions CHE NON ESISTE PIù
      hai dimenticato:fra un po ritornano con un'altro nome altretanto esoticocontinueranno a prendere la gente per il *****questa non e attivita economica, questa e truffa...- Scritto da: atamata
      è scomparsa dal web prima fanno i furbi si
      prendono un sacco di quattrini dall'azienda
      o aziende che gli hanno commissionato questa
      piccola aggiunta e poi non si prendono le
      responsabilità di questo gesto.
      Avremmo voluto vedere sul sito un messaggio
      del tipo licenziato programmatore interno
      che infettava e non scoprire la non più
      reperibilità dell'azienda sul web.
  • Anonimo scrive:
    active x
    microsofr ha voluto gli active x per poter permettere l'accesso diretto all'hardware, adesso sapete perche`'auguri!!
    • Anonimo scrive:
      Re: active x
      - Scritto da: macuser
      microsofr ha voluto gli active x per poter
      permettere l'accesso diretto all'hardware,
      adesso sapete perche`'
      auguri!!Non esiste nessun activeX che va a ravanare dentro la mie mutande, ergo il mio hardware è al sicuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: active x


        microsofr ha voluto gli active x per poter

        permettere l'accesso diretto all'hardware,

        adesso sapete perche`'

        auguri!!

        Non esiste nessun activeX che va a ravanare
        dentro la mie mutande, ergo il mio hardware
        è al sicuro.il solito commento costruttivo...magari mentre guardi il logo il tuo "hardware" viene sputtanato senza nemmeno che tu te ne accorga...
  • Anonimo scrive:
    IL PREZZO DEL FREE INTERNET
    Beh, un modo per guadagnare qualcosa lo dovevano pur trovare alla fine, la notizia non mi stupisce granchè, cmq almeno personalmente, io sarei pronto a sacrificare un po' della mia privacy pur di continuare a vedere la parola "gratis" online.. certo, basta che non si mettano a leggere le mie email, ma se vogliono sapere che siti visito magari la cosa aiuta anche a personalizzare l'offerta e ad arricchire certi tipi di contenuti, e comunque ricordiamocelo, NESSUNO REGALA NIENTE (purtroppo..)
    • Anonimo scrive:
      Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET

      NESSUNO REGALA NIENTE allora che internet com'e cosi chiuda...e si ritorni a com'era prima...come si permette uno sito di modificare la configurazione del mio pc ????(a parte che me ne frego visto che uso altro)
      • Anonimo scrive:
        Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET
        - Scritto da: blah
        allora che internet com'e cosi chiuda...e si
        ritorni a com'era prima...DOV'E' CHE SI DEVE FIRMARE ? Gopher, Veronica, Wais, Lynx... è ora di tirar fuori i vecchi backup !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET

          Gopher, Veronica, Wais, Lynx... è ora di
          tirar fuori i vecchi backup !!!ah veronica...;-)in fondo non andava cosi male a quei tempi...anzi...
        • Anonimo scrive:
          Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET

          DOV'E' CHE SI DEVE FIRMARE ?

          Gopher, Veronica, Wais, Lynx... è ora di
          tirar fuori i vecchi backup !!!Firmo anche io, ditemi dove
      • Anonimo scrive:
        Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET

        allora che internet com'e cosi chiuda...e si
        ritorni a com'era prima...Perche'? Va benissimo cosi'!Mozilla + Eudora + Junkbuster e non c'e'piu' nessun problema. E questo se propriouno vuole per forza tenersi Windows. Altrimenti...
        (a parte che me ne frego visto che uso altro)Ecco. Internet e' diventato un luogo pericoloso.Se vuoi difederti devi lavorare, devi scaricaresoftware vero, e mandare a casa i giocattoli cheti ritrovi installati per default sul PC. Io nonprovo nessuna solidarieta' per chi scarica gigabytes di mp3, ma dice che usa IE e OutLookperche' stanno li' e non ha voglia di scaricarsi altro e poi si ritrova decine di trojan. Vuoi la privacy? Devi guadagnartela, purtroppo.
        • Anonimo scrive:
          Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET
          - Scritto da: Trabantbel nick;-)

          allora che internet com'e cosi chiuda...e
          si

          ritorni a com'era prima...

          Perche'? Va benissimo cosi'!
          Mozilla + Eudora + Junkbuster e non c'e'
          piu' nessun problema. E questo se proprio
          uno vuole per forza tenersi Windows.
          Altrimenti...intendevo dire senza tutta quella gente che infesta con la loro presenza...all'inizio non c'erano...poi sono arrivati...tu cerchi di scapare da loro ma ti inseguono daperttutto...;-)
          Vuoi la privacy? Devi guadagnartela,
          purtroppo.si per me e uguale, ma non e giusto che gli altri se la devono guadagnare...la privacy dovrebbe essere garantita...e se proprio non vogliamo garantirla okey, ma in nome di un diritto piu alto di quello della imprenditorialita...
    • Anonimo scrive:
      IL PREZZO DI UN CORSO DI CHITARRA.
      - Scritto da: MaX
      Beh, un modo per guadagnare qualcosa lo
      dovevano pur trovare alla fineSulla mia pelle no grazie, scusa, fammicapire, e se invece mi metto a pagareregolarmente per quello che vedo e scarico,che ne so, un servizio ADSL o qualcosa dianalogo allora invece è giusto ??!!??!
      la notizia
      non mi stupisce granchè, cmq almeno
      personalmente, io sarei pronto a sacrificare
      un po' della mia privacy pur di continuare a
      vedere la parola "gratis" online.. Ehmmm...ti spego come funziona:Tu vedi una cosa free,e dici, toh, che belloora inizio ad usarla.Come te fanno altre 10, 20 30.000 persone,dopodichè..."ci scusiamo ma gli ultimiavvenimenti in campo finanziario...bla bla bla...costretti a richiedere un piccolo contributoper continuare a usufruire bla bla bla".SEMPRE così, ovunque, si chiama stategiaaziendale.(quanti sms riesci a madare ora, con un servizioche ti garantisca il recapito in almeno 6mesi?)
      certo,
      basta che non si mettano a leggere le mie
      email La tecnologia e il software per farlo esisteda tempo, solo che nessuno a ancora tiratofuori le palle a fare campagne pubblicitareche usano queste vulnerabilità. Ma aspetta...
      ma se vogliono sapere che siti visito
      magari la cosa aiuta anche a personalizzare
      l'offerta e ad arricchire certi tipi di
      contenuti, Sicuro, questo è probabilmente vero.Ma da un lato capiscono che ti piacciono, cheso, le moto e ti danno contenuti mirati ai tuoi interessi, e dall'altro ti bombardanodi spam la casella di posta sull'ultima monsteruscita o su un sito d'usato online.
      e comunque ricordiamocelo,
      NESSUNO REGALA NIENTE
      (purtroppo..)Ah, si?E allora cosa cacchio ci fanno i migliaia disviluppatori di software free o che fanno tuttosotto licenza GPL?E quelli che forniscono informazione gratis(all'utente finale, intendo) come PI ecc..?Guadagnano coi banner sicuramente e conpubblicità varie, ma non mi è ancora capitatoche SI METTANO A FRUGARE SUL MIO PC!!Se io ti faccio un favore, allargo i tuoiorizzonti, ti insegno a suonare la chitarrapoi tu mi fai frugare nei cassetti a casa tua?Tanto io ti do contenuti e cultura gratis,me lo dovresti almeno permettere.E non dire che non è la solita cosa perchèla mia casella di posta è privata come lo èil mio cassetto.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET
      In verita', IMO, non e' "il prezzo di internet" quanto il costo che la comunita' sta' sopportando , provocato da coloro che vogliono arricchirsi senza produrre piu' di tanto (l' esasperazione del concetto capitalistico-implenditoriale, il massimo ricavo con il minimo delle spese al primo posto e la fornitura del bene/servizio in secondo /terzo piano).
      Beh, un modo per guadagnare qualcosa lo
      dovevano pur trovare alla fineMah, c'e' una bella differenza tra offrire qualcosa di free e chidere in cambio qualche cosa, in modo evidente e concordato, (limitazioni all' utilizzo, assenza di garanzie, pubblicita', ecc...) e installare proditoriamente spyware e add-on pubblicitari inamovobili dall' utente quadratico medio (proprio ieri sera ne ho rimosso uno da un mio cliente disperato).
      io sarei pronto a sacrificare
      un po' della mia privacy pur di continuare a
      vedere la parola "gratis" online.. Hum. Io pago, e salato (circa 90+ euro al mese), per l' infrastruttura. *Non* pago, o contribuisco in modo indiretto, con la pubblicita', la maggiorparte dei siti che visito in questo momento, amatoriali o istituzionali, che ringrazio sentitamente.
      e comunque ricordiamocelo, NESSUNO REGALA
      NIENTE (purtroppo..)There ain't no such things as free lunch, nemmeno nel volontariato. Esiste sempre, nel sistema generale, un costo.
      • Anonimo scrive:
        Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET

        In verita', IMO, non e' "il prezzo di
        internet" quanto il costo che la comunita'
        sta' sopportando , provocato da coloro che
        vogliono arricchirsi senza produrre piu' di
        tanto (l' esasperazione del concetto
        capitalistico-implenditoriale, il massimo
        ricavo con il minimo delle spese al primo
        posto e la fornitura del bene/servizio in
        secondo /terzo piano).e andra sempre peggio;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: IL PREZZO DEL FREE INTERNET

      Beh, un modo per guadagnare qualcosa lo
      dovevano pur trovare alla fine, la notiziaSi beh,... magari potevano trovare qualcosa che non usasse un bug pero'.
Chiudi i commenti