Il buon nome di RapidShare

Attaccati una serie di siti che avrebbero abusato della fama del servizio di hosting utilizzando più o meno direttamente il suo marchio registrato: continua la strategia per legalizzare i contenuti ospitati

Roma – RapidShare, il servizio di file hosting che ha da poco deciso di adottare una politica a tutela del diritto d’autore, ha ora dichiarato guerra a quei raccoglitori di link e quei motori di ricerca che utilizzano il suo marchio per spingere gli utenti a scaricare contenuti protetti da copyright. La richiesta è di interrompere la loro attività e cedere i domini per evitare una dura battaglia legale a suon di tutela di marchio.

Destinatari della minaccia siti come Rapidshare.net , Rapid.org e Rapidshare4movies.com che contengono un riferimento al servizio di file hosting.

Il CEO Bobby Chang (che tuttavia sembra destinato a lasciare l’azienda) aveva nei mesi scorsi tracciato la via della legalizzazione per la piattaforma che si era trovata ad ospitare numerosi contenuti in violazione di proprietà intellettuale.

Chang aveva affermato che tali siti, aggregatori di link e motori di ricerca destinati a indicizzare i contenuti ospitati dalla sua piattaforma (servizio che per il momento lo stesso sito non offre), sfrutterebbero il marchio RapidShare per distribuire contenuti protetti da proprietà intellettuale. Metterebbero inoltre in pratica azioni di concorrenza sleale.

Ora RapidShare ha deciso di passare alle vie di fatto, chiedendo ai proprietari di questi siti di interrompere l’abuso e di rinunciare al proprio dominio per evitare una disputa legale, passandolo entro due settimane a RapidShare stessa.

Gli accusati hanno risposto sorpresi: “È sorprendente, considerando il traffico (e conseguentemente le membership premium) che dirottiamo verso RapidShare, che ci attaccano in maniera così aggressiva”, dichiara il fondatore di Rapid.org . Che afferma la possibilità di cambiare servizio di riferimento o di crearne uno proprio. Non piegandosi alla “ridicola minaccia di cedere il nostro dominio”.

Oltre a questi primi passi sul fronte legale, RapidShare ha depositato presso l’OMPI (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale), una serie di dispute nei confronti dei domini contenenti il proprio nome registrato che puntano a dare un respiro internazionale alle sue richieste.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ruppolo scrive:
    Errore nel titolo
    La patch NON ha fatto cilecca (rotfl)
  • Difensore scrive:
    W2K Il Windows piu stabile di sempre
    Come da oggetto, la versione Windows piu stabile di sempre.Leggero, veloce ottimo per uffici. Come server lo supera solamente 2003. Anche se W2K e' insuperabile nella stabilita. Mai e dico mai un a BSOD
  • Mah scrive:
    Mah
    Sarebbe ora di aggiornare i server (per coloro che hanno ancora la versione 2000)!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Mah
      Se aggiornano windows devono poi cambiare il server per farlo girare :D
      • coschizza scrive:
        Re: Mah
        se ci gira un 2000 non vedo perche non dovrebbe fare lo stesso con un 2003 o un 2008 ancora meglio con un un 2008 r2 che è basato sul codice di 7 quindi ancora meglio per gardware datato
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Mah
          - Scritto da: coschizza
          se ci gira un 2000 non vedo perche non dovrebbe
          fare lo stesso con un 2003 o un 2008 ancora
          meglio con un un 2008 r2 che è basato sul codice
          di 7 quindi ancora meglio per gardware
          datatoLa marmotta sta ancora incartando la cioccolata? (rotfl)
        • pippO scrive:
          Re: Mah

          se ci gira un 2000 non vedo perche non dovrebbe
          fare lo stesso con un 2003 o un 2008 ancora
          meglio con un un 2008 r2 che è basato sul codice
          di 7 quindi ancora meglio per gardware
          datatoDimmi che stai scherzando vero? :|
        • krane scrive:
          Re: Mah
          - Scritto da: coschizza
          se ci gira un 2000 non vedo perche non dovrebbe
          fare lo stesso con un 2003 o un 2008 ancora
          meglio con un un 2008 r2 che è basato sul codice
          di 7 quindi ancora meglio per gardware datatoCerto con 256Mg di ram win7 gira benissimo come 2000.
    • mura scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: Mah
      Sarebbe ora di aggiornare i server (per coloro
      che hanno ancora la versione
      2000)!Si certo perchè è una cosa da tutti i giorni rimpiazzare server mission critical che magari regge database o servizi web pubblicati su una intranet o su una extranet. Non dico che sia impossibile ma spesso e volentieri prima di fare un passo del genere di considerazioni ne vengono fatte veramente tante soprattutto sui costi e sui downtime.Sentirti parlare così mi fa pensare che l'unico pc con windows 2000 che tu abbia mai visto nella tua vita sia il tuo bel desktop che hai sbattuto via secoli fa quando non ti faceva più giocare a dovere.
  • fix scrive:
    caro vekkio windows
    ho visto usare windows ME come server - con database di 15 mila utenti
Chiudi i commenti