Il Cd-ROM che fa male alla salute

Research Machines avverte: ci sono Cd fratturati che possono sparare pericolosi pezzi di plastica contro gli utenti. Allarmismi?
Research Machines avverte: ci sono Cd fratturati che possono sparare pericolosi pezzi di plastica contro gli utenti. Allarmismi?

Londra – Il Cd-ROM fa male? Lo sostengono i serissimi esperti di Research Machines (RM), impresa britannica che vende computer e supporti informatici alle scuole e alle università.

Secondo un advisory pubblicato dall’azienda, infatti, i Cd-ROM danneggiati o fratturati (vedi figura a lato), se inseriti in drive più veloci di 48x, possono trasformarsi in un vero e proprio pericolo. Possono, sostiene RM, “sparare” fuori dal drive piccoli pezzi di plastica ad alta velocità e ferire l’utente.

Nel suo “CD ROM Safety Advice – Product Safety Notice”, RM spiega che il problema è stato riscontrato nei suoi PC venduti tra giugno 1999 e luglio 2001, ma non esclude che la cosa riguardi anche computer di altre marche. A causa di questi rischi, RM avverte di “non utilizzare Cd-ROM che sono fratturati”. E spiega: “Se vengono utilizzati Cd-ROM danneggiati in drive CD ad alta velocità, si corrono rischi. I computer che hanno questo problema sono realizzati da molti diversi produttori”.

“Abbiamo scoperto – scrive la RM – che in circostanze molto rare, alcuni drive CD ad alta velocità (48x o più veloci) possono diventare pericolosi quando utilizzati con Cd-ROM che presentino piccole fratture. Il risultato è che il disco può danneggiarsi ulteriormente o fratturarsi del tutto e, in circostanze eccezionali, frammenti del disco rotto possono essere espulsi attraverso il frontalino del drive. Questo potrebbe causare danni fisici seri”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 08 2001
Link copiato negli appunti