Il cellulare con grassometro incorporato

Girano in rete informazioni e immagini su un'invenzione brevettata da BenQ, che permette di tenere sotto controllo la massa grassa attraverso un optional per telefoni cellulari

Roma – Chi ha problemi di peso, d’abitudine si mantiene sotto controllo pesandosi sulla bilancia e guardandosi allo specchio. C’è anche chi ignora il problema, ma chi vuole approfondire la questione si rivolge a un nutrizionista: se non ne ha il tempo, da oggi potrà contare sul valido supporto consulenziale del proprio telefono cellulare.

Gli accessori bizzarri integrati nei telefonini sono all’ordine del giorno, ma il grassometro in questione sembra più che originale, persino inquietante. Secondo quanto riportato da Unwired View , l’innovativa trovata sarebbe di BenQ , che avrebbe già brevettato l’applicazione “misura-grasso”.

Il grassometro L’apparecchio che ne è dotato effettua una rilevazione della massa grassa dell’utente, tramite la rilevazione dell’impedenza data dall’emissione di una piccolissima scossa elettrica attraverso il suo corpo, mediante il contatto con due elettrodi (installati sul cellulare). Un microprocessore riceve poi il segnale elettrico ricevuto, e sul display dell’apparecchio viene esposto l’indice del grasso rilevato.

L’invenzione di BenQ sarà sicuramente evitata da tutti coloro che indulgono ai piaceri della buona tavola senza preoccuparsi dell’ultimo bue muschiato ingurgitato a cena. Ma anche da chi ritiene superfluo farsi veicolo di un seppur irrisorio segnale elettrico da trasmettere al proprio cellulare, preferendo metodi più tradizionali (anche se già da tempo esistono bilance impedenzometriche basate sul medesimo principio).

Molto più interessante – e forse più proponibile per l’integrazione in un telefono cellulare – appare invece lo strumento, progettato ad Hong Kong da alcuni scienziati, per misurare il livello di zucchero presente nel sangue , che agisce sfruttando le proprietà dei raggi infrarossi, che vengono assorbiti dal glucosio dopo aver penetrato la pelle. L’innovativo glucosimetro, stando alle descrizioni diffuse dalla stampa, avrebbe dimensioni compatibili con quelle di un telefono cellulare e potrebbe rivelarsi utile per gli utenti affetti da diabete o da chi, per altri problemi, deve mantenere sotto controllo il livello di glucosio.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Nessuno vi obbliga a vendere nulla
    Non c'è nessuno che punta alle tempie dei tabaccai una P38 obbligandoli a vendere qualcosa se non è economicamente conveniente. Non prendete le ricariche e fatela finita, come per altri prodotti commercialmente insoddisfacenti. Che ce vo? Mal che vada servono comunque da specchietto per allodole, si compra la ricarica e magari dando un'occhiata in negozio anche qualcos'altro.
  • clarkent89 scrive:
    Chi ci va di mezzo è sempre il POPOLO
    Beh, cosa dire riguardo a questa notizia? Ribellarsi solo con gli scioperi non serve a nulla...Io credo anche un'altra cosa: che problema c'è se per le ricariche i tabaccai non intascano niente? La vendita di ricariche telefoniche non serve a dare profitti al venditore, ma a dare un servizio fondamentale nell'economia... Una pubblicità. Infatti una buona percentuale di persone entra nel locale per prendere una ricarica ed esce con la "spesa". In altre parole non bisogna utilizzare la vendita di carte ricaricabili per ottenere un profitto, bensì per attirare clienti... Poi può darsi che mi sbaglio, ma io penso questo!Renato Telesca.
  • Anonimo scrive:
    Caro governo
    se hai l'onore liberalizza davvero e non per postal'apertura di negozi. tabaccherie etc etc, fallo fare a volontà e senza limiti, vedrai che concorrenza vera e quanti evasori fiscali in meno.i giovani sono pronti ad intraprendere attività a tutto ritmo e finalmente avere un lavoro vero e non da schiavi di industriali e commercianti evasori ed elusori.
  • Anonimo scrive:
    Da oggi? A me pare sia cosi' da sempre
    Bah, x quanto mi riguarda e' sempre stato cosi'.Trovare le ricariche da 5 in un tabaccaio e' un impresa impossibile, spesso non si riescono a trovare neanche quelle da 10 euro, e cosi',con un sorriso grosso cosi' stampato in faccia ti senti dire: "no, minimo ce le ho da 30", sorriso che pero' non vedi sulle facce di quei pochi tabaccai che invece le ricariche "mini" ce le hanno; e te le vendono contro voglia.Meno male che adesso fanno tutto con il terminale della sisal.. o vorranno eliminare anke questa opzione?
  • Anonimo scrive:
    MINIricarica dipende dai punti di vista!
    Io con 10 euro + 10 euro che tutti gli anni mi regala Wind ci tiro un anno intero! Giuro!Quindi per me 5 euro di ricarica (che non credo esista) sarebbero 6 mesi di utilizzo.Non mi sembra tanto MINI una ricarica che duri 6 mesi.Cerchiamo di riprenderci, mica tutti sono spendaccioni come quei babai che ricaricano ogni settimana (ca22o c'avranno poi di così interessante da raccontare... mah...)!
    • YellowT scrive:
      Re: MINIricarica dipende dai punti di vi
      Forse hanno solo più amici o più lavoro da fare
      • Anonimo scrive:
        Re: MINIricarica dipende dai punti di vi
        oppure son osolo delle persone che non danno il giusto valore ai soldi che hanno... come quelli che ogni mattina deovno farsi la colazione al bar ed ogni giorno prendersi 10 mila caffe sempre al bar, ma caxxo fattelo a casa che ti costa di meno no?!?!? è u nmondo di spendaccioni epoi si lamentano che non arrivano a fine mese, per forza non vogliono fare nessuna rinuncia ed in più spendono in cose inutili!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: MINIricarica dipende dai punti di vi
          - Scritto da:
          oppure son osolo delle persone che non danno il
          giusto valore ai soldi che hanno... come quelli
          che ogni mattina deovno farsi la colazione al bar
          ed ogni giorno prendersi 10 mila caffe sempre al
          bar, ma caxxo fattelo a casa che ti costa di meno
          no?!?!? è u nmondo di spendaccioni epoi si
          lamentano che non arrivano a fine mese, per forza
          non vogliono fare nessuna rinuncia ed in più
          spendono in cose
          inutili!!!!e di quelli che si ostinano a comprare le case invece che costruirsele da soli ne vogliamo parlare?è incredibile oggigiorno quanta gente ricorra alle case già pronte invece che armarsi di cazzuola!ma perché, quelli che usano solo un lato della carta igienica?è uno schifo.
  • Anonimo scrive:
    Scioperate fino alla fine del Tempo!
    :@Scioperate fino alla fine del Tempo, per quel che mi riguarda!siete I-NU-TI-LI! @^
  • Anonimo scrive:
    Perchè...
    non si vendono le miniricariche dai vari Bancomat e affini ? ;)
  • Anonimo scrive:
    sempre a lamentarvi ...
    avevate già le tasche piene di soldi col monopolio delle sigarette, poi vi hanno permesso di installare le macchinette per la distribuzione automatica, cosi' potete venderle anche oltre l'orario di chiusura (anche ai minorenni),poi è arrivata altra manna dal cielo: il Lotto e i gratta e vinci, il pagamento dei vari canoni e bollette e i biglietti per lo stadio.Ora, avete il coraggio di lamentarvi che gli introiti delle ricariche sono bassi. Poverini.ma finitela, per favore !
    • Anonimo scrive:
      Re: sempre a lamentarvi ...
      Le tasche piene di soldi? Guarda che hai sbagliato categoria! Pensa alle tue di tasche...I distributori (almeno a Modena dove vivo) necessitano per il tabacco di tessere che accertino la maggiore età.Il coraggio di lamentarsi?? Se tu lavorassi e non venissi retribuito avresti il coraggio di lamentarti? Poverino...Falla finita e vai a lavorare te per la gloria...- Scritto da:

      avevate già le tasche piene di soldi col
      monopolio delle sigarette,


      poi vi hanno permesso di installare le
      macchinette per la distribuzione automatica,
      cosi' potete venderle anche oltre l'orario di
      chiusura (anche ai
      minorenni),

      poi è arrivata altra manna dal cielo: il Lotto e
      i gratta e vinci,


      il pagamento dei vari canoni e bollette e i
      biglietti per lo
      stadio.

      Ora, avete il coraggio di lamentarvi che gli
      introiti delle ricariche sono bassi.
      Poverini.


      ma finitela, per favore !
  • YellowT scrive:
    Gli operatori sono solo contenti.
    Da sempre gli operatori cercano di farci comprare ricariche dal valore più alto. Con questo sciopero i tabaccai fanno solo un piacere a wind tim vodafone e tre. Ma chi guida il sindacato dei tabaccai? Pippo e Topolino?Una protesta sensata non ci può essere dato che un bancomat è uguale al tabaccaio, oppure internet banking o i supermercati ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli operatori sono solo contenti.
      - Scritto da: YellowT
      Da sempre gli operatori cercano di farci comprare
      ricariche dal valore più alto. Con questo
      sciopero i tabaccai fanno solo un piacere a wind
      tim vodafone e tre. Ma chi guida il sindacato dei
      tabaccai? Pippo e
      Topolino?

      Una protesta sensata non ci può essere dato che
      un bancomat è uguale al tabaccaio, oppure
      internet banking o i supermercati
      ecc.I tabaccai non fanno sciopero per fare un favore agli operatori, dato che se questi avessero voluto abolire le ricariche di piccolo taglio l'avrebbero fatto da tempo.Pippo e Topolino (il sindacato) ha deciso di inibire la vendita della mini ricariche per obbligare la clientela che acquista esclusivamente piccoli tagli a spendere di più compensando così almeno in parte il mancato guadagno dovuto all'assottigliarsi del margine dei tabaccai.Gli altri venditori di ricariche rappresentano una minima parte della vendite, la rete più estesa, capillare e maggiormente utilizzata è quella dei tabaccai.
      • YellowT scrive:
        Re: Gli operatori sono solo contenti.

        Gli altri venditori di ricariche rappresentano
        una minima parte della vendite, la rete più
        estesa, capillare e maggiormente utilizzata è
        quella dei
        tabaccai.Questa è una tua opinione...Se prima il 15enne comprava una ricarica da 3 Euro ogni 2 giorni, ora ne comprerà una alla settimana da 10. Anzi, visto che tradizione vuole che siano sempre senza soldi, magari allungheranno i periodi di credito zero.Alla fine il tabaccaio ci guadagnerà o la stessa cifra oppure meno, dato che altri canali ci sono eccome. Il fatto che siano meno "comodi" viene compensato dalla maggior scelta di tagli, sempre pensando che un tabaccaio che ti vende il grattino sia più comodo di una ricarica fatta da bancomat o da internet banking. Comunque la regola è sempre quella: se non gli conviene vendere ricariche, perchè non smettono del tutto. Sarà che alla fine i soldi che entrano sono comunque così rilevanti da non volerli perdere? ma non guadagnavano poco?Ma che scioperino pure tanto l'effetto sul cliente sarà nullo. Già mi vedo il tabccaio disonesto che dice al cliente che è la tim che ha tolto le ricariche, non lui...
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli operatori sono solo contenti.
          Non è la mia opinione, è un dato che viene da statistiche di settore, e il divario tra le ricariche vendute dalla rete di tabaccai e gli altri canali è considerevole... informati.
          Se prima il 15enne comprava una ricarica da 3
          Euro ogni 2 giorni, ora ne comprerà una alla
          settimana da 10.E' un obbiettivo secondario dello sciopero.
          Già mi vedo il tabccaio
          disonesto che dice al cliente che è la tim che ha
          tolto le ricariche, non
          lui...I tabaccai sono i venditori meno disonesti, è difficile fregare la gente quando devi quasi in tutto intermediare con lo stato.
  • Anonimo scrive:
    Ci spiace arrecare fastidio ai nostri cl
    ienti!(rotfl)(rotfl)(rotfl) Trollbaccai, ve ne frega quattro di quei quattro fumatori incancreniti!Profitti, profitti, profittttiiiii!!
  • Anonimo scrive:
    A proposito di ricariche...
    Qualcuno di voi ha mai provato (dopo il decreto Bersani) la SOS ricarica di 3 euro di Vodafone?Ieri sera s'è preso 1 euro come costo di ricarica.E' legale ciò?
  • Anonimo scrive:
    Tabaccaio : attivita' non piu'necessaria
    Il nome stesso lo dice : SALI & TABACCHIUn tempo parte dei monopoli di stato, poi diventati esercizi commerciali, i tabacchi oggi vendono quello che e' possibile trovare in negozi per telefonia, alimentari, grandi supermercati e a volte in comune (bolli auto, etc..).Ad eccezione, appunto, del tabacco.Delle sigarette.Quindi, per essere precisi, i tabaccai vendono una merce (il tabacco da fumo) che provoca tumori.A cosa serve un tabacchino oggigiorno ?A nulla, e' una vestigia del passato.Un po' come i piccoli alimentari che fanno sovrapprezzo sulla merce e offrono meno di un grande supermercato.Certo, si potrebbe dire che i supermercati sono controllati da questo o quel monopolista di mercato, ma la stessa cosa vale per tutti i piccoli negozi privati (controllati da associazioni e sindacati...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tabaccaio : attivita' non piu'necess

      A cosa serve un tabacchino oggigiorno ?
      A nulla, e' una vestigia del passato.
      Un po' come i piccoli alimentari che fanno
      sovrapprezzo sulla merce e offrono meno di un
      grande
      supermercato.
      Bravo, sempre in ginocchio davanti al megaindustriale di turno. Così non lamentiamoci quando le Major ci inculano.Stronzo.Spero che ti investa un camion della spazzatura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tabaccaio : attivita' non piu'necess
      Visto che le sigarette si possono comprare solo dai tabaccai, direi che la loro utilita' ce l'hanno e come. Se le sigarette si potessero comprare altrove magari ti potrei dare ragione, ma cosi' non e'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tabaccaio : attivita' non piu'necess
        - Scritto da:
        Visto che le sigarette si possono comprare solo
        dai tabaccai, direi che la loro utilita' ce
        l'hanno e come. Se le sigarette si potessero
        comprare altrove magari ti potrei dare ragione,
        ma cosi' non
        e'.Visto che le sigarette altro non fanno se non contribuire alla crescita dei tumori in persone predisposte e alla crescita della spesa sanitaria nazionale per gli stronzi che pagano le tasse, non vedo perche' si permetta la vendita delle sigarette, e quindi non vedo perche' si lascino i tabaccai in funzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tabaccaio : attivita' non piu'necess
        infatti in spagna ed altri paesi le sigarette si trovano praticamente in ogni locale. Come al solito l'italia è lenta, lentissima..... come l'età media della popolazione d'altronde, tra le più vecchie d'europa... un paese di rincoglioniti? Ci stiamo provando e sembra anche con grandi risultati ! ciao!
  • Anonimo scrive:
    Quanti morti per il fumo?
    non vi vergognate a guadagnare sulla pelle dei drogati da sigaretta? Quante persone sono morte o moriranno anche grazie alle sigarette che avete venduto e su cui avete guadagnato?...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanti morti per il fumo?
      Sono un fumatore.Fumo 6-10 sigarette al giorno.Non sono uno di quelli che quando gli chiedono "fumi?" risponde "eh si purtroppo ho questo vizio" no.Fumo, mi piace fumare, so farne a meno tranquillamente senza andare in crisi isteriche (mi è capitato anche di stare 3 giorni senza toccarne una in situazioni eccezionali) ma MI PIACE FUMARE.Quindi tutto questo perbenismo "il fumo uccide, il fumo fa male, i DROGATI DI SIGARETTA" mi da veramente il voltastomaco e mi fa innervosire... innervosire al punto che... mi fumo una sigaretta.E TU NE SEI IL RESPONSABILE.Stiamo parlando di ricariche cosa c'entra tirare in ballo il fumo di tabacco che è uno dei pochi piaceri della vita oltre al buon cibo e al sano sesso ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanti morti per il fumo?

        Stiamo parlando di ricariche cosa c'entra tirare
        in ballo il fumo di tabacco che è uno dei pochi
        piaceri della vita oltre al buon cibo e al sano
        sesso
        ?Sprechi tempo con questi sfigati che vedono il sesso solo nel quartiere a luci rosse di Second Life.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanti morti per il fumo?
        e a quello con cui farcire il tabacco per renderlo + "vivace" :p
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanti morti per il fumo?
        una oersona che fuma secondo mè è più instabile di una persona che non fuma e il motivo è molto semplice, non avete l'autocontrollo su voi stessi, quindi perdete il controllo della vostra mente e non riuscite a fare a meno di non fumare (per sempre intendo), mentre una persona sana che non fuma è molto più stabile dal quel punto di vista quindi è anche meno ,diciamo vicina alal pazzia... fumare per nervoso o cose del genere = instabilità mentale!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanti morti per il fumo?
          - Scritto da:
          una oersona che fuma secondo mè è più instabile
          di una persona che non fuma e il motivo è molto
          semplice, non avete l'autocontrollo su voi
          stessi, quindi perdete il controllo della vostra
          mente e non riuscite a fare a meno di non fumare
          (per sempre intendo), mentre una persona sana che
          non fuma è molto più stabile dal quel punto di
          vista quindi è anche meno ,diciamo vicina alal
          pazzia... fumare per nervoso o cose del genere =
          instabilità
          mentale!!Secondo me una persona che si fa tali masturbazioni mentali e' instabile ed anche socialmente pericoloso: manicomio subito !
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanti morti per il fumo?

        il fumo di tabacco che è uno dei pochi
        piaceri della vita oltre al buon cibo e al sano
        sesso
        ?io vorrei farti fare un giro in un reparto oncologico e farti vedere qualche gallery di lastre polmonari,e non so se dopo definiresti ancora il fumo di tabacco uno dei pochi piaceri della vita.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanti morti per il fumo?
          - Scritto da:


          il fumo di tabacco che è uno dei pochi

          piaceri della vita oltre al buon cibo e al sano

          sesso

          ?

          io vorrei farti fare un giro in un reparto
          oncologico e farti vedere qualche gallery di

          lastre polmonari,

          e non so se dopo definiresti ancora il fumo di
          tabacco uno dei pochi piaceri della
          vita.Perche' ? Il vino fa forse schifo perche' esiste la cirrosi epatica ?Perche' ? Il sesso fa forse schifo perche' esistono le malattie sessuali ?io vorrei farti fare un giro in un repartoospedaliero qualsiasi o su un qualunque libro di medicina e farti vedere qualche gallery di qualsiasi cosa si possa prendere a meno che tu non preferisca vivere sotto una campana di vetro, poi fai tu.P.S. Quello che respirano i non fumatori dai gas di scarico invece tutta salute he ? Almeno io quando scendo in strada a fumare ho il filtro !
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            Perche' ? Il vino fa forse schifo perche' esiste
            la cirrosi epatica
            ?Il vino fa bene, a piccole dosi. Se ne abusi fa male.
            Perche' ? Il sesso fa forse schifo perche'
            esistono le malattie sessuali
            ?Il sesso è salutare, se si prendono le necessarie precauzioni. Se ne abusi fa male.Il fumo fa male. STOP.
            io vorrei farti fare un giro in un reparto
            ospedaliero qualsiasi o su un qualunque libro di
            medicina e farti vedere qualche gallery di
            qualsiasi cosa si possa prendere a meno che tu
            non preferisca vivere sotto una campana di vetro,
            poi fai
            tu.Ma che scherziamo?! Un conto è "prendere" qualcosa, un altro è andarsela a cercare!

            P.S. Quello che respirano i non fumatori dai gas
            di scarico invece tutta salute he ? Almeno io
            quando scendo in strada a fumare ho il filtro
            !Ah beh... comoda come scusa.Resta il fatto che i non fumatori oltre ad essere vittime dei gas di scarico sono ANCHE vittime del fumo passivo di VOI fumatori.Non è una scusa il fatto che già l'aria sia inquinata. Voi peggiorate la situazione!In sintesi: fumare fa male!Se poi penso che si comincia solo per "essere più fichi"...
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Perche' ? Il vino fa forse schifo perche' esiste

            la cirrosi epatica

            ?

            Il vino fa bene, a piccole dosi. Se ne abusi fa
            male.


            Perche' ? Il sesso fa forse schifo perche'

            esistono le malattie sessuali

            ?

            Il sesso è salutare, se si prendono le necessarie
            precauzioni. Se ne abusi fa
            male.

            Il fumo fa male. STOP.


            io vorrei farti fare un giro in un reparto

            ospedaliero qualsiasi o su un qualunque libro di

            medicina e farti vedere qualche gallery di

            qualsiasi cosa si possa prendere a meno che tu

            non preferisca vivere sotto una campana di
            vetro,

            poi fai

            tu.

            Ma che scherziamo?! Un conto è "prendere"
            qualcosa, un altro è andarsela a
            cercare!




            P.S. Quello che respirano i non fumatori dai gas

            di scarico invece tutta salute he ? Almeno io

            quando scendo in strada a fumare ho il filtro

            !

            Ah beh... comoda come scusa.

            Resta il fatto che i non fumatori oltre ad essere
            vittime dei gas di scarico sono ANCHE vittime del
            fumo passivo di VOI fumatori.Io non ho l'auto ma fumo: i non fumatori in auto inquinano piu' di me, andate tutti a piedi e smetto di fumare.
            Non è una scusa il fatto che già l'aria sia
            inquinata. Voi peggiorate la
            situazione!

            In sintesi: fumare fa male!
            Se poi penso che si comincia solo per "essere
            più fichi"...
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            Io non ho l'auto ma fumo: i non fumatori in auto
            inquinano piu' di me, andate tutti a piedi e
            smetto di
            fumare.Io non lavoro per lo stato ma sono un ladro. Secondo me lo stato ruba più di me. Fate in modo che lo stato smetta di rubare e smetterò anche io.(troll2)
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Io non ho l'auto ma fumo: i non fumatori in auto

            inquinano piu' di me, andate tutti a piedi e

            smetto di

            fumare.

            Io non lavoro per lo stato ma sono un ladro.
            Secondo me lo stato ruba più di me. Fate in modo
            che lo stato smetta di rubare e smetterò anche
            io.

            (troll2)Mi piace e' una figata !!!!Me la metto come firma !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            secondo me quelli che ragionano come te dovrebbero morire all'istante così avremo qualche coxxione in meno sulla terra
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            secondo me quelli che ragionano come te
            dovrebbero morire all'istante così avremo
            qualche coxxione in meno sulla terraSe invece muoiono quelli che dico io avremmo una terra meno inquinata :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?

            Perche' ? Il vino fa forse schifo perche' esiste
            la cirrosi epatica
            ?il vino, in dosi non esagerate, farebbe anche bene, il fumo fa sempre male.
            Perche' ? Il sesso fa forse schifo perche'
            esistono le malattie sessuali
            ?ci si puo' sempre proteggere.
            io vorrei farti fare un giro in un reparto
            ospedaliero qualsiasi o su un qualunque libro di
            medicina e farti vedere qualche gallery di
            qualsiasi cosa si possa prendere a meno che tu
            non preferisca vivere sotto una campana di
            vetro,ho gia' preso qualcosa, grazie, ma certo non me la sono andata a cercare.
            P.S. Quello che respirano i non fumatori dai gas
            di scarico invece tutta salute he ? Almeno io
            quando scendo in strada a fumare ho il filtrosi potra' sempre inventare un combustibile menp inquinante dell benzina, il fumo di sigarette sara' sempre nocivo, filtro o non filtro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            Perche' ? Il vino fa forse schifo perche' esiste

            la cirrosi epatica

            ?


            il vino, in dosi non esagerate, farebbe anche
            bene, il fumo fa sempre male.




            Perche' ? Il sesso fa forse schifo perche'

            esistono le malattie sessuali

            ?

            ci si puo' sempre proteggere.



            io vorrei farti fare un giro in un reparto

            ospedaliero qualsiasi o su un qualunque libro di

            medicina e farti vedere qualche gallery di

            qualsiasi cosa si possa prendere a meno che tu

            non preferisca vivere sotto una campana di

            vetro,

            ho gia' preso qualcosa, grazie, ma certo non me
            la sono andata a cercare.





            P.S. Quello che respirano i non fumatori dai gas

            di scarico invece tutta salute he ? Almeno io

            quando scendo in strada a fumare ho il filtro


            si potra' sempre inventare un combustibile menp
            inquinante dell benzina, il fumo di sigarette
            sara' sempre nocivo, filtro o non
            filtro.Scherzi ? Si potranno sempre inventare sigarette che non facciano male, cosi' come il combustibile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanti morti per il fumo?
          Io ci lavoro nell'ooncologia. E come tanti mieie collehi mi fumo le mie sigarettee, le mie canne e quant'altro. Nessuno pensa di vivere in eterno penso
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            Io ci lavoro nell'ooncologia. E come tanti mieie
            collehi mi fumo le mie sigarettee, le mie canne e
            quant'altro. Nessuno pensa di vivere in eterno
            pensoNessuno lo pensa, ma quantomeno viviamo bene quello che ci resta, no?Ci sono tante cose che fanno male nella vita, ma tra queste il fumo è quella che trovo più inutile e dannosa. Fa male a tutti, anche a chi non fuma!E trovo assurdo che si scriva nei pacchetti di sigarette NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE... ma allora perchè sono legali?
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Io ci lavoro nell'ooncologia. E come tanti

            mieie collehi mi fumo le mie sigarettee, le

            mie canne e quant'altro. Nessuno pensa di

            vivere in eterno penso
            Nessuno lo pensa, ma quantomeno viviamo bene
            quello che ci resta, no?Appunto: perche' privarci di quello che ci piace ?
            Ci sono tante cose che fanno male nella vita,
            ma tra queste il fumo è quella che trovo più
            inutile e dannosa. Fa male a tutti, anche a
            chi non fuma!Tu la trovi inutile e dannosa, pensa che io ho un amico a cui non piace nessun tipo di formaggio, eppure non pensa che siano inutili...Se vogliamo eliminare le cause di inquinamento e di tossicita' eliminiamole in ordine di tossicita' almeno.
            E trovo assurdo che si scriva nei pacchetti di
            sigarette NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE... ma
            allora perchè sono legali?E soprattutto : perche' l'erba e' illegale ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Io ci lavoro nell'ooncologia. E come tanti


            mieie collehi mi fumo le mie sigarettee, le


            mie canne e quant'altro. Nessuno pensa di


            vivere in eterno penso


            Nessuno lo pensa, ma quantomeno viviamo bene

            quello che ci resta, no?

            Appunto: perche' privarci di quello che ci piace ?Perchè a questo mondo non puoi fare quello che ti passa per la capa solo perchè ti piace. Ci sono delle regole per vivere civilmente, se fumi arrechi danno anche agli altri, è questo il problema.


            Ci sono tante cose che fanno male nella vita,

            ma tra queste il fumo è quella che trovo più

            inutile e dannosa. Fa male a tutti, anche a

            chi non fuma!

            Tu la trovi inutile e dannosa, pensa che io ho un
            amico a cui non piace nessun tipo di formaggio,
            eppure non pensa che siano
            inutili...I formaggi hanno indubbia utilità. Il fumo che utilità avrebbe?Ma senza andare troppo lontano:Il gioco diventa un vizio solo se si eccede.L'alcol diventa un vizio solo se si eccede.Il fumo è un vizio in partenza, non c'è nessuna utilità nemmeno in un uso moderato.
            Se vogliamo eliminare le cause di inquinamento e
            di tossicita' eliminiamole in ordine di
            tossicita'
            almeno.Sarebbe come dire: se ci sono dei problemi da risolvere nel mondo cominciamo dai più gravi, come la fame nel mondo!Non si tratta di schioccare le dita e far sparire il problema. Per l'inquinamento stanno cercando una soluzione, ma tuttora rimane un problema irrisolto.Certo però questa non deve rappresentare una scusa per fumare!

            E trovo assurdo che si scriva nei pacchetti di

            sigarette NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE... ma

            allora perchè sono legali?

            E soprattutto : perche' l'erba e' illegale ?Perchè brucia i neuroni fino a rendere ebeti!
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:



            Io ci lavoro nell'ooncologia. E come



            tanti mieie collehi mi fumo le mie



            sigarettee, le mie canne e quant'altro.



            Nessuno pensa di vivere in eterno penso


            Nessuno lo pensa, ma quantomeno viviamo


            bene quello che ci resta, no?

            Appunto: perche' privarci di quello che ci
            piace ?
            Perchè a questo mondo non puoi fare quello che
            ti passa per la capa solo perchè ti piace. Ci
            sono delle regole per vivere civilmente, se
            fumi arrechi danno anche agli altri, è questo
            il problema.Anche se guidi l'auto: come puo' senz'altro confermarti l'amico oncologo di sopra i polmoni di una persona che vive in una grande citta' sono in pessime condizioni. Io che fumo e non guido l'auto faccio meno male a chi mi circonda di tanti non fumatori che vanno al lavoro in auto tutte le mattine.


            Ci sono tante cose che fanno male nella


            vita, ma tra queste il fumo è quella che


            trovo più inutile e dannosa. Fa male a


            tutti, anche a chi non fuma!

            Tu la trovi inutile e dannosa, pensa che io

            ho un amico a cui non piace nessun tipo di

            formaggio, eppure non pensa che siano

            inutili...
            I formaggi hanno indubbia utilità. Il fumo
            che utilità avrebbe ?
            Ma senza andare troppo lontano:
            Il gioco diventa un vizio solo se si eccede.
            L'alcol diventa un vizio solo se si eccede.
            Il fumo è un vizio in partenza, non c'è
            nessuna utilità nemmeno in un uso moderato.E allora ? C'e' a chi piace... Del resto esiste chi fa sesso in modo masochista...

            Se vogliamo eliminare le cause di

            inquinamento e di tossicita' eliminiamole

            in ordine di tossicita' almeno.
            Sarebbe come dire: se ci sono dei problemi da
            risolvere nel mondo cominciamo dai più gravi,
            come la fame nel mondo!E si, sarebbe proprio il caso, altrimenti si rischia di perdersi in cavolate mentre meta' del mondo muore di fame, non mi sembra bello.
            Non si tratta di schioccare le dita e far
            sparire il problema. Per l'inquinamento stanno
            cercando una soluzione, ma tuttora rimane un
            problema irrisolto.In questo caso si potrebbe chiedersi cosa facciano le industrie del tabacco per rendere le sigarette meno nocive per se' e per gli altri, ma pultroppo si sa che la legge non e' uguale per tutti e le industrie del tabacco fanno eccezzione anche troppo spesso: ad esempio sapevi che lo stato italiano non dice ai cittadini quali additivi vengono messi nelle sigarette del monopolio ? Figurati poi le ditte straniere.
            Certo però questa non deve rappresentare una
            scusa per fumare!Fumare mi piace, e non smettero' solo perche' hai gusti diversi dai miei.


            E trovo assurdo che si scriva nei


            pacchetti di sigarette NUOCE GRAVEMENTE


            ALLA SALUTE... ma allora perchè sono


            legali?

            E soprattutto : perche' l'erba e' illegale ?
            Perchè brucia i neuroni fino a rendere ebeti!La scienza non e' mai riuscita a dimostrarlo, vuoi provarci tu ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            Perche' il corpo e' MIO e devo essere liberi di gestirmelo, e se ne ho voglia anche danneggiarlo, come mi pare e piace. Piuttosto non c'e' da chiedersi perche' sono legali le sigarette, ma perche' sono ancora illegali tutte le altre droghe!
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            Perche' il corpo e' MIO e devo essere liberi di
            gestirmelo, e se ne ho voglia anche danneggiarlo,
            come mi pare e piace. Piuttosto non c'e' da
            chiedersi perche' sono legali le sigarette, ma
            perche' sono ancora illegali tutte le altre
            droghe!La tua libertà finisce dove inizia quella di un altro. Se fumi fai male non solo a te stesso (e ci sarebbe da discutere sul tuo "diritto" di farti del male...) ma anche agli altri. Quindi NON si tratta solo di te, ma di tante altre persone.Stesso discorso per le droghe.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Perche' il corpo e' MIO e devo essere liberi di

            gestirmelo, e se ne ho voglia anche
            danneggiarlo,

            come mi pare e piace. Piuttosto non c'e' da

            chiedersi perche' sono legali le sigarette, ma

            perche' sono ancora illegali tutte le altre

            droghe!

            La tua libertà finisce dove inizia quella di un
            altro. Se fumi fai male non solo a te stesso (e
            ci sarebbe da discutere sul tuo "diritto" di
            farti del male...) ma anche agli altri. Quindi
            NON si tratta solo di te, ma di tante altre
            persone.

            Stesso discorso per le droghe.Stesso discorso per gli idrocarburi allora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:
            Io ci lavoro nell'ooncologia. E come tanti mieie
            collehi mi fumo le mie sigarettee, le mie canne e
            quant'altro. Nessuno pensa di vivere in eterno
            pensomi auguro non come medico !
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            Io personalmente no. Ma di medici oncologi fumatori (o consumatori di altro) te ne posso presentare a bizzeffe.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanti morti per il fumo?
        non sai quello che dici, non sei tu a parlare ma la tua dipendenza da nicotina.il fumo non è un piacere della vita, è la dipendenza da nicotina che te lo fa percepire così.smettere di fumare è stata la cosa migliore che abbia fatto in vita mia, sono come rinato, ringiovanito di almeno 5 anni, di fisico e cervello, finalmente padrone delle mie azioni, della mia vita e di un patrimonio che buttavo per uccidermi lentamente e con una straziante agonia.apri gli occhi, il giorno che ammetterai a te stesso di essere solo vittima di una tossicodipendenza legalizzata capirai molte cose che ora ti sfuggono.garantito.buona fortuna.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanti morti per il fumo?
          - Scritto da:
          non sai quello che dici, non sei tu a parlare ma
          la tua dipendenza da
          nicotina.

          il fumo non è un piacere della vita, è la
          dipendenza da nicotina che te lo fa percepire
          così.

          smettere di fumare è stata la cosa migliore che
          abbia fatto in vita mia, sono come rinato,
          ringiovanito di almeno 5 anni, di fisico e
          cervello, finalmente padrone delle mie azioni,
          della mia vita e di un patrimonio che buttavo per
          uccidermi lentamente e con una straziante
          agonia.

          apri gli occhi, il giorno che ammetterai a te
          stesso di essere solo vittima di una
          tossicodipendenza legalizzata capirai molte cose
          che ora ti
          sfuggono.

          garantito.

          buona fortuna.Io tutti i tossicomani che ho conosciuto erano ben contenti di farsi, quelli che stanno peggio sono proprio quelli che hanno smesso, che ora non riescono a smettere di pensarci...
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanti morti per il fumo?
          - Scritto da:
          non sai quello che dici, non sei tu a parlare
          ma la tua dipendenza da nicotina.Secondo me non sei tu a parlare, ma la tua paura: hai dovuto smettere per qualche malattia vero ?
          il fumo non è un piacere della vita, è la
          dipendenza da nicotina che te lo fa percepire
          così.

          smettere di fumare è stata la cosa migliore che
          abbia fatto in vita mia, sono come rinato,
          ringiovanito di almeno 5 anni, di fisico e
          cervello, finalmente padrone delle mie azioni,
          della mia vita e di un patrimonio che buttavo per
          uccidermi lentamente e con una straziante
          agonia.

          apri gli occhi, il giorno che ammetterai a te
          stesso di essere solo vittima di una
          tossicodipendenza legalizzata capirai molte cose
          che ora ti
          sfuggono.

          garantito.

          buona fortuna.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            non sai quello che dici, non sei tu a parlare

            ma la tua dipendenza da nicotina.

            Secondo me non sei tu a parlare, ma la tua paura:
            hai dovuto smettere per qualche malattia vero
            ?assolutamente no, non ero malato, ero perfettamente sano, per quanto possa esserlo un fumatore, vale a dire ero pieno di tic, insicurezze, alitosi, nervosismo, catarro, affanno, ecc. tutte cose alle quali quando sei schiavo del vizio non fai caso, ma che riesci a vedere quando smetti e non le hai più.la mia unica malattia era la dipendenza dalla nicotina. risolta quella sono guarito.ho smesso perché mi è capitato per le mani un libro che mi ha aperto gli occhi. ero convinto di voler fumare perché mi piaceva, leggendo quel libro ho fatto i conti con la realtà dei fatti, che i fumatori sono vittime di un grandissimo imbroglio, una truffa colossale. nessuno vuole realmente fumare per piacere ma solo per dipendenza. una volta accettato questo, abbattere la dipendenza è un gioco da ragazzi.non faccio il nome del libro perché non voglio fare pubblicità e perché questo è un off topic, ma è un testo che come ha fatto del bene a me e a molti milioni di ex-fumatori può far bene a moltissima altra gente.solitamente i miei amici fumatori che erano abituati a vedermi sempre con la sigaretta in mano pensano che sono impazzito, o che ho subito un lavaggio del cervello.forse sono vere ambedue le cose, ma l'unica certezza che ho è che non solo ho smesso di fumare, ma sono felice di questo, perché l'ho vissuto come l'inizio di una nuova vita, la fine di una schiavitù, e mai, mai, mai e poi mai desidererei ricominciare, nonostante quello che pensano i fumatori che leggono questo post.anch'io come loro ho provato moltissime volte, con enormi sofferenze, a smettere, ma invano, poi ho letto quel libro ed è stata la cosa più semplice, serena e gioiosa del mondo smettere.insomma, io per filosofia sarei portato a dire che ognuno è libero di decidere che fare della propria vita, ma so per esperienza personale che i fumatori non lo sono, per questo mi ostino a non lasciarli in pace.io ho argomentazioni (grazie a quel libro) per controbattere razionalmente a qualunque obiezione mi venga sollevata dai fumatori sul perché fumano, questo è un dato di fatto incontrovertibile che potrà verificare chiunque.so che non siete voi ad accanirvi con odio contro di me, ma la vostra malattia, per cui non provo rancore ma solo tanta rabbia contro il mercato del tabacco.cari saluti a tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            non sai quello che dici, non sei tu a parlare


            ma la tua dipendenza da nicotina.



            Secondo me non sei tu a parlare, ma la tua
            paura:

            hai dovuto smettere per qualche malattia vero

            ?

            assolutamente no, non ero malato, ero
            perfettamente sano, per quanto possa esserlo un
            fumatore, vale a dire ero pieno di tic,
            insicurezze, alitosi, nervosismo, catarro,
            affanno, ecc. tutte cose alle quali quando sei
            schiavo del vizio non fai caso, ma che riesci a
            vedere quando smetti e non le hai
            più.
            la mia unica malattia era la dipendenza dalla
            nicotina. risolta quella sono
            guarito.


            ho smesso perché mi è capitato per le mani un
            libro che mi ha aperto gli occhi. ero convinto di
            voler fumare perché mi piaceva, leggendo quel
            libro ho fatto i conti con la realtà dei fatti,
            che i fumatori sono vittime di un grandissimo
            imbroglio, una truffa colossale. nessuno vuole
            realmente fumare per piacere ma solo per
            dipendenza. una volta accettato questo, abbattere
            la dipendenza è un gioco da
            ragazzi.

            non faccio il nome del libro perché non voglio
            fare pubblicità e perché questo è un off topic,Guarda che l'abbiamo capito benissimo : http://scncatalog.scientology.net/OA_HTML/ibeCCtpItmDspRte.jsp?cosFsmId=&csFolder=&csDomain=dianetics&item=3218§ion=10698&csSiteId=dianetics&csLocale=it_IT&minisite=10443&db1_prod_ses=jdn%24j%3DIBE%3A1025%3AIBEGUEST%3AUS%3A%3AUSD%3ADD-MON-RRRR%3AJTFUCSS.CSS%3Ajtfpfalse%3Ajtfpi-1%3A671%3A22372%3A0%3A19644052%7Ezv%3D19644052%7Ezu%3Da%7Ezs%3Dt%7Ezp%3D1024%7Ezo%3D81%7Ezm%3D10041%7Ezj%3DGuest%7Ezi%3D1024%7Eze%3D22372%7Eza%3D1023%7Ejsm%3DJTF_FULLSESSION%7Edb1_prod%3D7B6EDFA3E693CE69%7EcosFsmId%3D
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            non sai quello che dici, non sei tu a
            parlare




            ma la tua dipendenza da nicotina.





            Secondo me non sei tu a parlare, ma la tua

            paura:


            hai dovuto smettere per qualche malattia vero


            ?



            assolutamente no, non ero malato, ero

            perfettamente sano, per quanto possa esserlo un

            fumatore, vale a dire ero pieno di tic,

            insicurezze, alitosi, nervosismo, catarro,

            affanno, ecc. tutte cose alle quali quando sei

            schiavo del vizio non fai caso, ma che riesci a

            vedere quando smetti e non le hai

            più.

            la mia unica malattia era la dipendenza dalla

            nicotina. risolta quella sono

            guarito.





            ho smesso perché mi è capitato per le mani un

            libro che mi ha aperto gli occhi. ero convinto
            di

            voler fumare perché mi piaceva, leggendo quel

            libro ho fatto i conti con la realtà dei fatti,

            che i fumatori sono vittime di un grandissimo

            imbroglio, una truffa colossale. nessuno vuole

            realmente fumare per piacere ma solo per

            dipendenza. una volta accettato questo,
            abbattere

            la dipendenza è un gioco da

            ragazzi.



            non faccio il nome del libro perché non voglio

            fare pubblicità e perché questo è un off topic,

            Guarda che l'abbiamo capito benissimo :
            http://scncatalog.scientology.net/OA_HTML/ibeCCtpI:) no, niente scientology nè religioni nè filosofie... un banalissimo manuale per smettere di fumare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanti morti per il fumo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            non sai quello che dici, non sei tu a

            parlare






            ma la tua dipendenza da nicotina.







            Secondo me non sei tu a parlare, ma la tua


            paura:



            hai dovuto smettere per qualche malattia
            vero



            ?





            assolutamente no, non ero malato, ero


            perfettamente sano, per quanto possa esserlo
            un


            fumatore, vale a dire ero pieno di tic,


            insicurezze, alitosi, nervosismo, catarro,


            affanno, ecc. tutte cose alle quali quando sei


            schiavo del vizio non fai caso, ma che riesci
            a


            vedere quando smetti e non le hai


            più.


            la mia unica malattia era la dipendenza dalla


            nicotina. risolta quella sono


            guarito.








            ho smesso perché mi è capitato per le mani un


            libro che mi ha aperto gli occhi. ero convinto

            di


            voler fumare perché mi piaceva, leggendo quel


            libro ho fatto i conti con la realtà dei
            fatti,


            che i fumatori sono vittime di un grandissimo


            imbroglio, una truffa colossale. nessuno vuole


            realmente fumare per piacere ma solo per


            dipendenza. una volta accettato questo,

            abbattere


            la dipendenza è un gioco da


            ragazzi.





            non faccio il nome del libro perché non voglio


            fare pubblicità e perché questo è un off
            topic,



            Guarda che l'abbiamo capito benissimo :


            http://scncatalog.scientology.net/OA_HTML/ibeCCtpI

            :) no, niente scientology nè religioni nè
            filosofie... un banalissimo manuale per smettere
            di
            fumare.Uazzz... Dal tono usato sembrava tanto !!! Ma chi la cerca puo' trovare verita' e luce in ogni luogo !!! Anche in un manualetto per smettere di fumare :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanti morti per il fumo?
      - Scritto da:
      non vi vergognate a guadagnare sulla pelle dei
      drogati da sigaretta? Quante persone sono morte o
      moriranno anche grazie alle sigarette che avete
      venduto e su cui avete
      guadagnato?
      ...E senza che lo stato faccia niente per tutelarli: infatti non c'e' nessuna dichiarazione ne' controllo su cosa vendono le industrie del tabacco. Torniamo alla natura: fumiamoci solo piu' Erba !
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanti morti per il fumo?
      Le sigarette gliele chiediamo noi, nessun tabaccaio mi ha mai puntato una pistola alla tempia per comprarmele.
  • Anonimo scrive:
    SIETE INUTILI!!
    Il mercato detta le regole: se i Tabaccai "non danno valore" rispetto al bancomat è ora che smettiate di fare ricariche e -per cortesia- NON CERCATE di recuperare margini "commerciali" come li chiamati sulla pelle dei consumatori...
    • Anonimo scrive:
      Re: SIETE INUTILI!!
      niente guadagno...non ha senso pretendere di guadagnare senza aggiungere un valore alla merce...
      • Anonimo scrive:
        Re: SIETE INUTILI!!
        Beh io penso che a differenza di una fredda macchina,una persona che ti serve e con cui ci puoi parlare è un servizio aggiunto.Immaginate per esempio se gli uffici postali chiudessero gli sportelli ed offrissero solo servizio automatizzato... .Non sono un tabacchaio nè ho conoscenti tabaccai ma simpatizzo con la categoria.Riguardo alla questione di non vendere proprio le ricariche, non voglio entrare in merito,ma spogliateli di tutto e venderebbero solo i "tabacchi" cosa che non penso assicurerebbe guadagno sufficiente e comunque la vera utilità delle tabaccherie è il loro assortimento.
        • Anonimo scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          - Scritto da:
          Beh io penso che a differenza di una fredda
          macchina,una persona che ti serve e con cui ci
          puoi parlare è un servizio
          aggiunto.
          Io penso di no.Tutto dipende dall'efficienza della persona che ti serve e dall'efficienza del sistema di distribuzione automatica che ti trovi di fronte.
          Immaginate per esempio se gli uffici postali
          chiudessero gli sportelli ed offrissero solo
          servizio automatizzato...
          .Me li immagino perche' nella mia zona sono stati inseriti dei terminali per accesso rapido alle poste.Ti dico solo questo : prima con l'impiegata alla cassa si formava sempre la fila (ogni tanto l'impiegata si andava a prendere un bel caffe', poi parlava con la vicina di sportello, poi chiacchierava con la conoscente/amica che doveva svolgere un operazione...etc...).Ora la prima volta che arrivi ci metti qualche minuto a farti spiegare come funziona la macchinetta (te lo spiega un impiegato all'ufficio informazioni) ma poi vai li, premi un paio di tasti, inserisci cartamoneta o spiccioli, e premi il tasto corrispondente all'operazione.Di code non se ne sono piu' viste, e tieni conto che per ora si possono fare solo operazioni quali versamenti e prelievi.

          Non sono un tabacchaio nè ho conoscenti tabaccai
          ma simpatizzo con la
          categoria.
          Riguardo alla questione di non vendere proprio le
          ricariche, non voglio entrare in merito,ma
          spogliateli di tutto e venderebbero solo i
          "tabacchi" cosa che non penso assicurerebbe
          guadagno sufficiente e comunque la vera utilità
          delle tabaccherie è il loro
          assortimento.Il tabacchino oggi come oggi vende una serie di cose che e' possibile trovare in piu' esercizi.L'unica cosa che non trovi sono le sigarette, di cui onestamente faccio a meno perche' causano tumori.Per il resto, se la categoria non sa essere competitiva, mi pare inutile concedergli soldi extra o spazio.
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da:
            cui onestamente faccio a meno perche' causano
            tumori.Ne fai a meno perchè non ti piace fumare. non diciamo le solite fesserie sempre...se vivi a milano oppure vivi in campagna e ti fumi 6 sigarette al giorno la differenza i tuoi polmoni non la vedono.
          • YellowT scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!

            se vivi a milano oppure vivi in campagna e ti
            fumi 6 sigarette al giorno la differenza i tuoi
            polmoni non la
            vedono.Però se vivi in campagna e non fumi, rispetto a Milano i tuoi polmoni la differenza la vedono eccome.
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da: YellowT


            se vivi a milano oppure vivi in campagna e ti

            fumi 6 sigarette al giorno la differenza i tuoi

            polmoni non la

            vedono.

            Però se vivi in campagna e non fumi, rispetto a
            Milano i tuoi polmoni la differenza la vedono
            eccome.Concordo.E soprattutto la differenza si sente se vivi a Milano E fumi 6 sigarette al giorno (se non di più...)
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da:

            - Scritto da: YellowT




            se vivi a milano oppure vivi in campagna e ti


            fumi 6 sigarette al giorno la differenza i
            tuoi


            polmoni non la


            vedono.



            Però se vivi in campagna e non fumi, rispetto a

            Milano i tuoi polmoni la differenza la vedono

            eccome.

            Concordo.
            E soprattutto la differenza si sente se vivi a
            Milano E fumi 6 sigarette al giorno (se non di
            più...)Infatti: se le fumi con il filtro ti inquini molto meno (rotfl)
          • gerry scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da:

            Io penso di no.
            Tutto dipende dall'efficienza della persona che
            ti serve e dall'efficienza del sistema di
            distribuzione automatica che ti trovi di
            fronte.A cui però non tutti hanno accesso.Pensa solo alle miriadi di ragazzini delle superiori (dovrei dire delle medie, ormai) che vivono sugli SMS.Probabilmente i maggiori acquirenti delle carte a basso costo sono loro, e sicuramente un bancomat non ce l'hanno.
        • Anonimo scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          veramente la principale entrata è proprio data dalle sigarette, sulle quali hanno un consistente agio, i servizi telematici rendono poco e fanno più confusione, inoltre, non servono nemmeno da richiamo, non è che io devo ricaricare il cell e compro anche le sigarette, solitamente è il contrario, dato che devo comprare le sigarette, se ci sono ricarico anche il cell, poi per il fatto del rapporto uomo macchina invece che uomo uomo, dipende tutto da chi consideri, non tutti i tabaccai sono giovani e preparati, alcuni anche per non sbagliare impiegano + tempo a digitare senza contare che devi dare il tuo numero in pubblico e dire di quanto lo ricarichi, insomma va, potrebbero benissimo togliere le ricariche online
    • Anonimo scrive:
      Re: SIETE INUTILI!!
      - Scritto da:
      Il mercato detta le regole: se i Tabaccai "non
      danno valore" rispetto al bancomat è ora che
      smettiate di fare ricariche e -per cortesia- NON
      CERCATE di recuperare margini "commerciali" come
      li chiamati sulla pelle dei
      consumatori...
      Scusa ma a te che te ne frega? Se ti piace caricare al bancomat fallo e non dare consigli spocchiosi ad altre categorie di lavoratori che si fanno un culo così. Caricare dal tabaccaio è comodissimo.Per me hanno ragione, in troppi settori i commercianti prendono percentuali ridicole, mentre i colossi ci magnano sopra.
      • YellowT scrive:
        Re: SIETE INUTILI!!
        Aspetta che comincino a chiedere la percentuale a te cliente ottimista e vedrai come corri dal bancomat anzichè lodare la categoria che crea i clienti per le ASL
        • Anonimo scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          La categoria non ha altro fine che essere ricompensata per il lavoro che svolge.- Scritto da: YellowT
          Aspetta che comincino a chiedere la percentuale a
          te cliente ottimista e vedrai come corri dal
          bancomat anzichè lodare la categoria che crea i
          clienti per le
          ASL
        • Anonimo scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          - Scritto da: YellowT
          anzichè lodare la categoria che crea i
          clienti per le
          ASLSarebbe a dire che secondo te sono i tabaccai ad aver colpa se qualcuno, fumando sigarette, si ammala gravemente? Mi stai dicendo che la gente non fumerebbe se non esistessero tabaccai ma le sigarette fossero comunque vendute dal salumiere? Per te la causa sono i tabaccai e non le sigarette? Spero tu stia scherzando.
    • Anonimo scrive:
      Re: SIETE INUTILI!!
      NON tutti hanno 20 anni, NON tutti hanno l'intellighenzia media che leggo qui. Ci sono anche gli ultrasessantenni che non hanno dimestichezza con bancomat o sistemi simili, e lì il tabaccaio fornisce un servizio di alto valore, visto che da una vita gli ricarica il telefonino, gli scrive l'indirizzo, o che ne so io. Detto questo, pagano fior di tasse per il diritto di esistere, non è che all'utente cambia molto se guadagnano il giusto.
      • Anonimo scrive:
        Re: SIETE INUTILI!!
        - Scritto da:
        NON tutti hanno 20 anni, NON tutti hanno
        l'intellighenzia media che leggo qui. Ci sono
        anche gli ultrasessantenni che non hanno
        dimestichezza con bancomat o sistemi simili, e lì
        il tabaccaio fornisce un servizio di alto valore,
        visto che da una vita gli ricarica il telefonino,
        gli scrive l'indirizzo, o che ne so io. Detto
        questo, pagano fior di tasse per il diritto di
        esistere, non è che all'utente cambia molto se
        guadagnano il
        giusto.Ma vuoi capirlo si o no che non è colpa del consumatore, che veniva inchiappettato coi costi di ricarica, ma sempre delle compagnie telefoniche? Mi vuoi spiegare che cazzo centriamo? Non vedo perchè devano vendere per forza ricariche per 4 cent, che smettano pure.
        • Anonimo scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          - Scritto da:
          Non vedo perchè devano vendere per forza
          ricariche per 4 cent, che smettano
          pure."Devano vendere" è bellissimo. Chi sei il figlio di Filini?
      • Anonimo scrive:
        Re: SIETE INUTILI!!

        NON tutti hanno 20 anni, NON tutti hanno
        l'intellighenzia media che leggo qui.Si dice "intelligenza". L'"intellighenzia" è un'altra cosa. Ma questo dimostra quanto siano deficienti e spocchiosi i lettori di PI.Credono di essere tanto migliori degli altri, sono solo una manica di perdenti sfigati che meritano le continue vessazioni a cui sono sottoposti dalle Persone Vere.Il 20enne medio è rincoglionito quanto l'ultranovantenne malato di Alzheimer. Con la differenza che quest'ultimo ha fatto qualcosa di valido nella sua vita, mentre il 20enne che posta qui può solo raccontare di quanto abbia lottato duramente per far funzionare l'auricolare bluetooth con il suo nuovo cellulare strafico, e di quanto ci abbia messo due giorni per colpa di Bush e degli USA.Ah, dimenticavo: i 20enni qui sono 13enni. Ma è un particolare.
    • Anonimo scrive:
      Re: SIETE INUTILI!!
      e non pensi a chi il bancomat non ce l'ha ?siamo tutti obbligati ad averlo ? a pagare soldi ogni mese per avere una tesserina per ritirare i soldi ?forse non a tutti interessa e c'è anche un LARGHISSIMO BACINO D'UTENZA che l'unica entrata che ha è la "paghetta" del sabato dei "sapiens" o come li chiamano oggi... :) loro non hanno diritto a farsi la ricarichina da 3 euro per mandare gli sms ?
      • baronz scrive:
        Re: SIETE INUTILI!!
        - Scritto da:
        e non pensi a chi il bancomat non ce l'ha ?
        siamo tutti obbligati ad averlo ? a pagare soldi
        ogni mese per avere una tesserina per ritirare i
        soldi
        ?
        forse non a tutti interessa e c'è anche un
        LARGHISSIMO BACINO D'UTENZA che l'unica entrata
        che ha è la "paghetta" del sabato dei "sapiens" o
        come li chiamano oggi...
        :)
        loro non hanno diritto a farsi la ricarichina da
        3 euro per mandare gli sms
        ?Non mi pare 10 euro sia una soglia così elevata, io prima le facevo solo da 40 euro con wind per non pagare i costi di ricarica... ho sempre considerato le ricariche da 3-5-8 euro delle boiate, dato che perdi tempo a fare la ricarica tanto vale che ti duri più di 1 settimana no ? non mi pare abbia molto senso andare dal tabaccaio ogni 2 giorni a fare ricariche da 3 euro !
        • Anonimo scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          - Scritto da: baronz
          Non mi pare 10 euro sia una soglia così elevata,
          io prima le facevo solo da 40 euro con wind per
          non pagare i costi di ricarica... ho sempre
          considerato le ricariche da 3-5-8 euro delle
          boiate, dato che perdi tempo a fare la ricarica
          tanto vale che ti duri più di 1 settimana no ?
          non mi pare abbia molto senso andare dal
          tabaccaio ogni 2 giorni a fare ricariche da 3
          euro
          !Non è una boiata, specie ora con il decreto Bersani che quel credito dura finché non è esaurito. Dipende dagli usi che ne fa. Io per esempio lo uso solo per farmi chiamare quando sono in giro. Se devo chiamare io faccio uno squillo e mi richiamano. Tanto tutti i posti dove devo chiamare (casa, ufficio, fidanzata) hanno la flat per tutte le chiamte.
        • gerry scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          - Scritto da: baronz
          Non mi pare 10 euro sia una soglia così elevata,
          io prima le facevo solo da 40 euro con wind per
          non pagare i costi di ricarica... ho sempre
          considerato le ricariche da 3-5-8 euro delle
          boiate, dato che perdi tempo a fare la ricarica
          tanto vale che ti duri più di 1 settimana no ?
          non mi pare abbia molto senso andare dal
          tabaccaio ogni 2 giorni a fare ricariche da 3
          euro
          !La fuori è pieno di 15enni che 40 euro per una ricarica li vedono solo a Natale :)Si vede che avete una certa età e non capite più i problemi dei gggiovani ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: baronz


            Non mi pare 10 euro sia una soglia così elevata,

            io prima le facevo solo da 40 euro con wind per

            non pagare i costi di ricarica... ho sempre

            considerato le ricariche da 3-5-8 euro delle

            boiate, dato che perdi tempo a fare la ricarica

            tanto vale che ti duri più di 1 settimana no ?

            non mi pare abbia molto senso andare dal

            tabaccaio ogni 2 giorni a fare ricariche da 3

            euro

            !

            La fuori è pieno di 15enni che 40 euro per una
            ricarica li vedono solo a Natale
            :)

            Si vede che avete una certa età e non capite più
            i problemi dei gggiovani
            ;)Che dici??? Io e mio cuggino siamo sempre sulla cresta dell'onda!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            Mah, i giovini potrebbero vivere anche senza cell, adesso c'è perfino il Primofonino di Topolino Ihh :$. Metteranno le ricariche nei lecca lecca, così potranno guadagnare su quelli e non dovranno dare un servizio al cittadino senza lauti guadagni.
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da:
            Mah, i giovini potrebbero vivere anche senza
            cell, adesso c'è perfino il Primofonino di
            Topolino Ihh :$. Metteranno le ricariche nei
            lecca lecca, così potranno guadagnare su quelli e
            non dovranno dare un servizio al cittadino senza
            lauti
            guadagni.Sei vecchio pà, non puoi capire noi giovani!!!
          • baronz scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: baronz


            Non mi pare 10 euro sia una soglia così elevata,

            io prima le facevo solo da 40 euro con wind per

            non pagare i costi di ricarica... ho sempre

            considerato le ricariche da 3-5-8 euro delle

            boiate, dato che perdi tempo a fare la ricarica

            tanto vale che ti duri più di 1 settimana no ?

            non mi pare abbia molto senso andare dal

            tabaccaio ogni 2 giorni a fare ricariche da 3

            euro

            !

            La fuori è pieno di 15enni che 40 euro per una
            ricarica li vedono solo a Natale
            :)

            Si vede che avete una certa età e non capite più
            i problemi dei gggiovani
            ;)Ok 40 euro no, ma 10 euro li avranno... e comunque anche quando avevo 15 anni facevo le ricariche di grosso taglio... che poi mi duravano tantissimo, la presenza delle mini-ricariche serve soltanto a fare spendere di più ! Tanto sono solo 3 euro, e così lo ricarichi 100 volte e ne spendi 300 ! IMHO ovviamente :D
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            - Scritto da: baronz
            Ok 40 euro no, ma 10 euro li avranno... e
            comunque anche quando avevo 15 anni facevo le
            ricariche di grosso taglio... Quando leggo questi post mi sento vecchissimo (anonimo).
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            io a 15 anni i soldi li usavo per andare a ballare mica li buttavo in ricariche... facevo la ricarica da 50.000 lire Che era la piu piccola 1 volta ogni tanto, ma mi ero inventato le mini ricariche da solo....quando avevo 5.000 lire le mettevo da parte e usavo fino a 5.000 lire del credito.... fin che non avevo altre 5.000 lire il mio cel era come se fosse scarico... e quando era finita la ricarica vera avevo le altre 50.000 lire pronte x frla...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            Non dire ca%%ate... "i problemi dei giovani"... generazioni sono cresciute senza cellulari e sono arrivate alla maggior età senza problemi... peccato per te che tu non sia in grado di capire che i "vostri problemi" sono generati per spennarvi... auguri...- Scritto da: gerry
            - Scritto da: baronz


            Non mi pare 10 euro sia una soglia così elevata,

            io prima le facevo solo da 40 euro con wind per

            non pagare i costi di ricarica... ho sempre

            considerato le ricariche da 3-5-8 euro delle

            boiate, dato che perdi tempo a fare la ricarica

            tanto vale che ti duri più di 1 settimana no ?

            non mi pare abbia molto senso andare dal

            tabaccaio ogni 2 giorni a fare ricariche da 3

            euro

            !

            La fuori è pieno di 15enni che 40 euro per una
            ricarica li vedono solo a Natale
            :)

            Si vede che avete una certa età e non capite più
            i problemi dei gggiovani
            ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: SIETE INUTILI!!
        Giusto, se vuoi una ricarichina da 3 euro paghi dei costi di gestione di tutto il sistema... è giusto quindi il "costo di ricarica"... ingiusto era che fosse solo margine per l'operatore- Scritto da:
        e non pensi a chi il bancomat non ce l'ha ?
        siamo tutti obbligati ad averlo ? a pagare soldi
        ogni mese per avere una tesserina per ritirare i
        soldi
        ?
        forse non a tutti interessa e c'è anche un
        LARGHISSIMO BACINO D'UTENZA che l'unica entrata
        che ha è la "paghetta" del sabato dei "sapiens" o
        come li chiamano oggi...
        :)
        loro non hanno diritto a farsi la ricarichina da
        3 euro per mandare gli sms
        ?
        • Anonimo scrive:
          Re: SIETE INUTILI!!
          Secondo me nn è giusto x niente.I tabaccai fanno bene a fare sciopero..tanto chi è che ci rimette???i ragazzini..o gli anziani..come giustamente detto nei vari post.Ma xkè invece nn fanno 1 bello sciopero contro le multinazionali o contro chi ha stabilito che il loro guadagno sia cosi basso???Di che smettano di vendere del tutto le ricariche allora si che qualcuno si muove.Perche deve sempre rimetterci la povera gente??Se loro si comportano cosi..creando un disagio a me...sai che faccio??mi faccio la ricarica da bancomat oppure on line..e se c'è qlc che nn ci riesce gliela faccio io!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: SIETE INUTILI!!
            Lo sciopero è OVVIAMENTE contro chi decide i margini, contro chi pensavi che fosse?! Il disagio per il consumatore (come in tutti gli scioperi) è temporaneo, lo scarso guadagno del rivenditore che non fa sentire le sue ragioni con il fornitore è permanente.- Scritto da:
            Secondo me nn è giusto x niente.

            I tabaccai fanno bene a fare sciopero..tanto chi
            è che ci rimette???i ragazzini..o gli
            anziani..come giustamente detto nei vari
            post.
            Ma xkè invece nn fanno 1 bello sciopero contro le
            multinazionali o contro chi ha stabilito che il
            loro guadagno sia cosi
            basso???
            Di che smettano di vendere del tutto le ricariche
            allora si che qualcuno si
            muove.

            Perche deve sempre rimetterci la povera gente??
            Se loro si comportano cosi..creando un disagio a
            me...sai che faccio??mi faccio la ricarica da
            bancomat oppure on line..e se c'è qlc che nn ci
            riesce gliela faccio
            io!!!!
    • artemisio scrive:
      Re: SIETE INUTILI!!
      Non capisco una cosa ????????????Le agenzie di viaggio quando le compagnie aeree hanno ridotto drasticamente le commissioni hanno applicato la commisssione di agenzia pari a 10/12 euro a tratta/biglietto emesso.E' un servizio e in quanto tale è ineccepibile che venga richiesta e se voglio risparmiare faccio il biglietto on-line.I tabaccai si lamentano tanto, perchè non fanno altrettanto ?Chiedono l'autorizzazione per operare come intermediazione d'affari e procedono a richiedere una fee di 1 euro per la fornitura delle ricariche di piccolo taglio.Vogliamo fare un'altro esempio ?Bene, ai distributori di benzina io pago la benzina più cara se sono servito rispetto al fai da te.A questo punto vorrei sapere dove è il problema.Il mercato decide; a chi fa comodo pagare di meno farà la ricarica on-line o al bancomat, chi vuole il servizio dal tabaccaio paghi il servizio.E vissero tutti felici e contenti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 maggio 2007 16.36----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 maggio 2007 16.37-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: SIETE INUTILI!!
      concordo....continuate a ventere mor....enm sigarette và....le ricariche le posso fare con la carta di credito.
  • Anonimo scrive:
    IL GIOCO DEL PADRONE
    Capivo la sospensione delle ricariche degli scioperi precedenti, ma stavolta mi sa tanto di caxxata.Che razza di protesta contro gli operatori è costringere gli utenti a comprare ricariche di valore maggiore?E' come raddoppiare l'uso dell'auto per colpire i benzinai!Comunque, anche se i guadagni dei tabaccai per la vendita delle ricariche sarà sempre troppo alto rispetto allo sforzo effettivo che fanno per venderle, non posso che dar loro ragione: non è assolutamente giusto ammortizzare con loro, gli anelli deboli della catena (mai deboli quanto noi comunque) i diminuiti guadagni per l'abbattimento dei costi di ricarica, che erano un vero e proprio furto!!!Oh, io non so voi, ma da quando è entrata in vigore la legge a me le ricariche spariscono come per incanto! Suggestione? Psicosi? Può darsi, lo spero... Comunque, morale, quelli che ci rimettono di più siamo sempre noi.
    • sbittante scrive:
      Re: IL GIOCO DEL PADRONE
      Per quanto mi riguarda le ricariche tipo "gratta e vinci" potevano pure restare a pagamento. Sono inutili, scomode, ed inquinano.Piuttosto era meglio eliminare l'obolo solo da quelle effettuate online o dai bancomat.
    • falcone scrive:
      Re: IL GIOCO DEL PADRONE
      - Scritto da:
      [...] Comunque, anche se i guadagni dei tabaccai per la vendita delle ricariche sarà sempre troppo alto rispetto allo sforzo effettivo che fanno per venderle, non posso che dar loro ragione: non è assolutamente giusto ammortizzare con loro, gli anelli deboli della catena (mai deboli quanto noicomunque) [...]Non sono affari nostri.E' un accordo fra imprenditori (operatore telefonico / tabaccaio). Devono trovare un punto d'accordo per lavorare insieme, altrimenti si smette.Punto.E' ovvio che poi chi paga tutto è il cliente (che comunque non è costretto a comprare).Ci sono modi di pagamento automatici che possono essere remunerativi anche con costi vicino a zero!L'assurdo è che il tabaccaio costi come il bancomat, dove non lavora nessuno.Se davvero fosse desiderabile il servizio del tabaccaio si sarebbe disposti a dargli qualcosa di più.Se no si fa senza!
  • carobeppe scrive:
    Avete ragione!
    Avete ragione, la ricarica in tabaccheria è inutile, ci sono i bancomat, internet, l'addebito in bolletta (wind) e mille altri modi per caricare il cellulare. Avete ragione. Non vendetele più così la piantate di scassare le scatole.
Chiudi i commenti