Il cellulare tradisce i pomodori?

Condotti nuovi studi sul mondo vegetale. I risultati? Sorprendenti, ma non ancora rilevanti dal punto di vista medico e statistico

Roma – Se la vexata quaestio del rischio salute comportato dall’uso del cellulare è ancora lontana da una pronuncia definitiva e univocamente interpretabile, sembra che esista già qualcosa di certo in merito al mondo degli ortaggi: tra quelli che soffrono maggiormente dell’esposizione alle onde elettromagnetiche, secondo alcune ricerche, spiccano i pomodori.

i pomidoro La notizia , riportata dal quotidiano francese Le Parisien e da Landes Bioscience , riguarda il rapporto causa/effetto – in termini sanitari e biologici – dell’esposizione alle onde elettromagnetiche. In molte ricerche è emerso che le piante di pomodori reagiscono a queste emissioni in modo anomalo: “Le piante esposte a raggi elettromagnetici ad alta frequenza (900 Mhz, 5 volt/metro) sono sprovviste di coscienza, immobili, molto sensibili all’ambiente e presentano mutazioni” osserva il professor Alain Vian, ricercatore dell’Università Blaise Pascal di Aubières.

La reazione delle piante di pomodoro all’elettrosmog sembra simile per molti versi a quella che producono dinanzi a cause atmosferiche e sbalzi di temperatura: interpretano le onde emesse dai telefonini come fossero un pericolo.

La dottoressa Elisabeth Cardis del CIRC – Centro Internazionale di Ricerca sul Cancro (CIRC/OMS) – afferma però che si tratta di dati non ancora statisticamente affidabili: “Nell’uomo non si può dire che non ci sono effetti, né che ci sono effetti dovuti ai raggi elettromagnetici sulla salute, ma se esiste un rischio individuale, questo è piuttosto debole”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Albi A scrive:
    Tralasciando i contenuti del succitato b
    Tralasciando i contenuti del succitato blog ......Ma come si fa a scrivere un articolo un blog tralasciandone i contenuti.I nomi di quelle persone sono stati inseriti allinterno di un sito chiaramente antisemita nel suo contesto. Inoltre i professori vengono accusati di svolgere attività non ben precisate di lobby sulla base di essere solamente di religione ebraica. Tali affermazioni non possono che rivelare chiari sfondi razziali, perchè riprendono le ormai desuete propagande razziste del nazismo, che accusavano gli Ebrei di dominare leconomia e di conseguneza la società, per finire con il mondo.
  • pottigher scrive:
    domanda da uomo libero
    perchè tutti i media si sono mobilitati appena hanno sentito parlare di Sionismo?Bhè se prendete un qualunque libro di storia potete trovare un trafiletto che ne parla, ma passa agli occhi di tutti senza significato..perchè fuori contesto.Il sionismo è il movimento per la crezione dello stato di israele.I Sionisti si sono creati, solo il lasciapassare per fare e disfare, affinchè non fossero più additati come è successo nell'arco dei secoli;ma hanno(perchè oramai è così)trasformato la TERRA PROMESSA cn il pianeta TERRA.Con questo non nego lo sterminio di milioni di ebrei,ma nego la mano e i fini di tali atrocità.Quindi arrivo alla mia domanda ma ci sono i giorni della memoria dello sterminio degli indiani d'America? e dei popoli sudamericani? e dei vietnamiti? dei popoli africani? perchè?Perchè invece di chiedersi il perchè queste persone scritte su di una "lista anonima" in un "blog anonimo" hanno subito cercato il COLPEVOLE?
  • giovanni rossi scrive:
    elenco professori
    http://www.nostreradici.it/riprendiamo-appello.htmhttp://www.ucei.it/CONGRESSO2006/relazioni/antisemitismo.aspChe dici, li denunciamo?Quel blogghista prese l'elenco dal primo link che ti ho indicato, che facciamo, denunciamo anche questi due siti, e quindi gli ebrei stessi?L'ipotesi di reato decade proprio, non credi?
  • edoardo scrive:
    liste antisemite
    Vi segnaliamo il sito dell'organizzazione ebraica Masada 2000 (http://www.masada2000.org/shit-list.html): gli autori hanno inserito quasi 8000 ebrei in una poco invidiabile "shit list" (sopra i lori nomi appare l'immagine di un water) per aver - a detta loro - tradito Israele. Tra le vittime illustri ci sono Woody Allen, Adam Shapiro, Amira Hass, una lunga lista di professori israeliani e anche diversi italiani. Ci auguriamo dunque che il mondo politico e i media intervengano energicamente per censurare questa iniziativa presente su Internet da diversi anni. Palestina News
  • Boogie scrive:
    Critica fuori bersaglio
    Alcuni media hanno scritto che la lista era pre esistente altri no. Quasi tutti hanno specificato che i nomi non erano tutti ebrei, anche se i titoli, per necessaria semplificazione, si riferivano ai soli ebrei. Leggerezza dei media? No, direi più analisi errata di Annunziata. Perché lo scandalo non è per la lista in sé, ma per il fatto che qualcuno la pubblichi additandolo all'odio anti semita. Che poi si tratti di un cretino non c'è dubbio. Ma lei, caro Annunziata, conosce il Qi di coloro che facevano simili liste di proscrizione durante il periodo delle leggi razziali? Oppure quelle liste erano meno preoccupanti perché contenevano nomi già noti? I media sono superficiali, chi li critica a volte pure.
    • Separatista Laico del Burmini scrive:
      Re: Critica fuori bersaglio
      - Scritto da: Boogie
      Alcuni media hanno scritto che la lista era pre
      esistente altri no. Quasi tutti hanno specificato
      che i nomi non erano tutti ebrei, anche se i
      titoli, per necessaria semplificazione, si
      riferivano ai soli ebrei. Leggerezza dei media?
      No, direi più analisi errata di Annunziata.
      Perché lo scandalo non è per la lista in sé, ma
      per il fatto che qualcuno la pubblichi
      additandolo all'odio anti semita. Che poi si
      tratti di un cretino non c'è dubbio. Ma lei, caro
      Annunziata, conosce il Qi di coloro che facevano
      simili liste di proscrizione durante il periodo
      delle leggi razziali? Oppure quelle liste erano
      meno preoccupanti perché contenevano nomi già
      noti? I media sono superficiali, chi li critica a
      volte
      pure.Quoto, finalmente un commento serio e condivisibile su questa storia indegna di un paese civile.
      • FinalCut scrive:
        Re: Critica fuori bersaglio
        - Scritto da: Separatista Laico del Burmini

        I media sono superficiali, chi li critica a

        volte pure.

        Quoto, finalmente un commento serio e
        condivisibile su questa storia indegna di un
        paese civile.Straquoto, finalmente qualcuno che ne se è accorto... cominciavo a sentirmi solo. :)(linux)(apple)
    • Kosmos scrive:
      Re: Critica fuori bersaglio
      Sarebbe tutto giusto se non fosse che tra i media l'annunziata è il primo ad aver detto che quella lista non se l'e' inventata il tipo. E questo fa crollare un po' tutto il tuo discorso ;)
  • Becero scrive:
    Geniale Annunziata!
    In un colpo solo è riuscito a far uscire allo scoperto sia gli antisemiti che la minoranza di ebrei che ricorre un po' troppo al (fastidioso come i pianti di Sandra Milo :| :D, ma certo molto meno grave dell'intolleranza) vittimismo. :p
  • Shipping e dintorni scrive:
    lo shipping in mediterraneo
    Esistono paesi del Mediterraneo (tutti quelli arabi, quindi il magreb, l'egitto, la siria etc, etc,) e del mar rosso (dal sudan agli emirati arabi) che richiedono, quando si vuole mandare merce nei loro territori, una certa dichiarazione cosiddetta "anti-israeliana" che attesti che la nave con cui la merce arriva nei loro territori non batta badniera israeliana e neppure sia TRANSITATA per le acque territoriali israeliane.ovviamente qualunque compagnia di navigazione emette tale certificato noostante le loro navi transitino in acque territoriali israeline ma non lo fanno quando scalano i porti israeliani.per contro la compagnia di navigazione israeliana (la ZIM) non dovrebbe offrire servizi di shipping per quelle nazioni cosiddette anti-israeliane, puntualmente offrono tali servizi sulle loro navi (quindi ci sono navi ZIM che scalano ad esempio in Indonesia, una nazione considerata antiisraeliana) ma il documento principale della spedizione (la polizza di carico o Bill Of Lading) non viene emessa su carta intestata della ZIM ma di una altra compagnia di nvigazione disingapore, la SETH SHIPPING CO.tanto perchè lo sappiateil business è business
  • Banana Joe scrive:
    Responsabilità dei media
    Il risalto dato alle notizie scatena le emulazioni. E' successo ai tempi dei suicidi dei najoni, dei sassi sul cavalcavia, per l'omicidio di perugia che ha ispirato una testa di minchia francese ad accoltellare l'amante.Con che criterio si dà eco nazionale a determinate notizie? Perché la propaganda "avversaria" viene trasmessa a proprie spese? Se escludiamo l'idiozia di massa, che è una teoria equivalente a quelle complottistiche, la risposta è: si dà eco a quello che fa comodo. In fondo questa notizia sottolinea i problemi e i pericoli di internet, e viene messa in luce dai media tradizionali. Fate 2 + 2.Non entro nel merito dei rischi corsi dai nomi sulla lista. Dopotutto un berlusca dice che l'islam e' indietro e va conquistato, e nessuno gli torce un capello quando il primo coglionazzo che passa e' in grado di tirargli un treppiede. Un giornale danese o un calderoli mostrano le vignette del profeta, e giu' suore ammazzate per ritorsione. Di fronte a un mondo cosi' capire se i nomi della lista corrono qualche rischio è un terno al lotto. Certamente la eco data alla notizia non li aiuta.
    • anonimo01 scrive:
      Re: Responsabilità dei media

      Con che criterio si dà eco nazionale a
      determinate notizie? Perché la propaganda
      "avversaria" viene trasmessa a proprie spese? Se
      escludiamo l'idiozia di massa, che è una teoria
      equivalente a quelle complottistiche, la risposta
      è: si dà eco a quello che fa comodo. In fondo
      questa notizia sottolinea i problemi e i pericoli
      di internet, e viene messa in luce dai media
      tradizionali. Fate 2 +
      2. casualmente a queste tecniche cia, usaf e compagnia bella danno il nome di HUMINT, SIGINT e PSYOP (cerca con g!/wk)
      Non entro nel merito dei rischi corsi dai nomi
      sulla lista. Dopotutto un berlusca dice che
      l'islam e' indietro e va conquistato, e nessuno
      gli torce un capello quando il primo coglionazzo
      che passa e' in grado di tirargli un treppiede.
      Un giornale danese o un calderoli mostrano le
      vignette del profeta, e giu' suore ammazzate per
      ritorsione. Di fronte a un mondo cosi' capire se
      i nomi della lista corrono qualche rischio è un
      terno al lotto. Certamente la eco data alla
      notizia non li
      aiuta.è invece interessante riflettere chi viene aiutato e a chi fanno comodo tutte queste ..."notizie"...(anonimo)
  • Laonte scrive:
    Accusare di fare lobby non è reato.
    [...]"Ricapitolando. Una lista di attivisti contro l'antisemitismo diventa lo strumento in mano agli antisemiti per marchiare accademici e professionisti."[...]Non era una lista di attivisti contro l'antisemitismo.Era una lista di attivisti che cercavano di impedire il boicottaggio delle università israeliane, promosso dalle università inglesi.In Italia, così come in Inghilterra, non è vietato accusare un gruppo di persone di fare lobby, quindi non si capisce perchè si sia fatto tanto rumore per nulla.Il semitismo e l'antisemitismo non centrano proprio nulla.L'argomento è e rimane politico, non religioso o etnico.Le università inglesi hanno promosso un boicottaggio contro il regime razzista israeliano.Chi tira in ballo il semitismo, l'ebraismo, il revisionismo e quant'altro, lo fa in malafede.Da tutto ciò si nota quanto diventi sempre più difficile esprimere la propria opinione su Israele.Si viene subito marchiati come antisemiti e negazionisti.E chi nega la libertà di parola cos'è allora ?
    • lucass scrive:
      Re: Accusare di fare lobby non è reato.
      - Scritto da: Laonte
      [...]
      "Ricapitolando. Una lista di attivisti contro
      l'antisemitismo diventa lo strumento in mano agli
      antisemiti per marchiare accademici e
      professionisti."
      [...]

      Non era una lista di attivisti contro
      l'antisemitismo.
      Era una lista di attivisti che cercavano di
      impedire il boicottaggio delle università
      israeliane, promosso dalle università
      inglesi.
      In Italia, così come in Inghilterra, non è
      vietato accusare un gruppo di persone di fare
      lobby, quindi non si capisce perchè si sia fatto
      tanto rumore per
      nulla.

      Il semitismo e l'antisemitismo non centrano
      proprio
      nulla.
      L'argomento è e rimane politico, non religioso o
      etnico.
      Le università inglesi hanno promosso un
      boicottaggio contro il regime razzista
      israeliano.
      Chi tira in ballo il semitismo, l'ebraismo, il
      revisionismo e quant'altro, lo fa in
      malafede.

      Da tutto ciò si nota quanto diventi sempre più
      difficile esprimere la propria opinione su
      Israele.
      Si viene subito marchiati come antisemiti e
      negazionisti.

      E chi nega la libertà di parola cos'è allora ?ti quoto al 100%
    • Categorico scrive:
      Re: Accusare di fare lobby non è reato.
      - Scritto da: Laonte[...]
      Le università inglesi hanno promosso un
      boicottaggio contro il regime razzista
      israeliano. Eeeeeeeeh? Ma questa cavolata da dove viene, dalla propaganda di Hamas?
      • Laonte scrive:
        Re: Accusare di fare lobby non è reato.
        - Scritto da: Categorico
        - Scritto da: Laonte
        [...]

        Le università inglesi hanno promosso un

        boicottaggio contro il regime razzista

        israeliano.

        Eeeeeeeeh? Ma questa cavolata da dove viene,
        dalla propaganda di
        Hamas?Secondo te perchè si fa chiamare stato ebraico ?E i non ebrei secondo te come vengono trattati in uno stato ebraico ?In ogni caso basta non essere in mala fede per vedere che a gaza è in atto una pulizia etnica.Non facciamo finta di niente, come è sucdesso per gli ebrei nella seconda guerra mondiale.
        • Danone scrive:
          Re: Accusare di fare lobby non è reato.
          Si fa chiamare stato ebraico perchè è stato fondato su principi di matrice e cultura ebraica.E i non ebrei che ci vivono non se la passano così male. Gli arabi sono 1/5 della popolazione e hanno numerosi rappresentanti in parlamento. Se si esclude la famosa legge del ritorno (cittadinanza e sussidi alle persone ebree o di origine ebraica che decidono di trasferirsi là) tutti i cittadini godono di pari diritti.Per finire, le operazioni militari a Gaza e in Cisgiordania (incursioni, arresti o raid aerei) possono essere criticate, magari considerate illegali -io non lo credo- ma sono ben lontane da costituire una pulizia etnica. E qui basta un dizionario.
          • Amos Fortuna scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            - Scritto da: Danone
            Si fa chiamare stato ebraico perchè è stato
            fondato su principi di matrice e cultura
            ebraica.

            E i non ebrei che ci vivono non se la passano
            così male. Gli arabi sono 1/5 della popolazione e
            hanno numerosi rappresentanti in parlamento. Se
            si esclude la famosa legge del ritorno
            (cittadinanza e sussidi alle persone ebree o di
            origine ebraica che decidono di trasferirsi là)
            tutti i cittadini godono di pari
            diritti.
            Per finire, le operazioni militari a Gaza e in
            Cisgiordania (incursioni, arresti o raid aerei)
            possono essere criticate, magari considerate
            illegali -io non lo credo- ma sono ben lontane da
            costituire una pulizia etnica. E qui basta un
            dizionario.SEI UN BUGIARDO!
          • Danone scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            Ok, e posso sapere perchè?
          • Laonte scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            Perchè menti pur sapendo di mentire.Ricordati di Isaia...La verità sta venendo a galla.Sempre più gente si sta rendendo conto di cosa succede in Israele.
          • Danone scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            Dici? allora forse non so di sapere che mento... proverò a sentire il mio analista.Comunque ti consiglierei di fare un viaggio da quelle parti con un po' di mente aperta, e non si sa mai che impari qualcosa!Saluti
          • Laonte scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            Non c'è bisogno di andarci di persona.Ci sono le testimonianze di tantissimi israeliani non ebrei, di tantissimi ebrei non sionisti, e di tantissimi turisti da ogni parte del mondo, oltre che dalle vittime del sionismo per eccellenza: i palestinesi.E' triste sentir raccontare che i cristiani vengono presi a sputi senza nessun motivo se non quello di essere non ebrei.Ma questo è comprensibile.Basta leggere sui Talmud che i non ebrei vengono considerati animali parlanti...
          • Danone scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            Allora ti porto anche la mia testimonianza come ebreo italiano che ha vissuto in Israele per un anno a causa di uno scambio universitario. E spero che non giudicherai quello che scrivo solo dalla mia religione a prescindere dai contenuti.Nell'università che ho frequentato insegnano dei professori arabi, e numerosi sono anche gli studenti (di religione musulmana, cristiana e drusa); ho conosciuto personalmente due ragazzi arabi, con cui mi trovavo spesso per studiare, e con cui ho avuto occasione di parlare e discutere.Anche l'etnia di origine russa, che rappresenta un altro quinto della popolazione, conta una buona percentuale di persone non credenti o anche cristiane; a Natale ho visto molti alberelli addobbati, e nessuno si è scandalizzato.Certo è che esistono anche gruppi più intransigenti e si trovano estremisti di tutti i colori. Per farti un esempio se entri di sabato in un quartiere ultra-ortodosso parlando al cellulare (vietato nel giorno del riposo) puoi davvero aspettarti che ti sputino adosso... ma lo farebbero a te -cristiano ateo o buddhista- come a me o a chiunque altro!Questa è una cosa deprecabile, tanto più se fatta da persone che si professano pie, ma stiamo parlando di una netta minoranza.In definitiva si tratta di una società multietnica difficile da catalogare, che ha sicuramente difetti e problemi di razzismo (ebrei contro arabi, sefarditi ed est-europei, bianchi e neri etiopi), ma è più simile alle società occidentali di oggi che a quelle medio-orientali.Infine citi il Talmud con l'intenzione di estendere le tue critiche su Israele anche a tutti gli ebrei in generale. Non so se tu l'abbia letto (e io certamente non tutto), ma dubito che una cosa del genere sia mai stata scritta. Messa così senza neanche citare un riferimento sembra solo frutto di una fantasia delirante come se ne trovano a non finire sulla rete.E ti dico di più: anche se esistesse una frase del genere, sappi che il Talmud è una raccolta storica di discussioni tra "saggi", e ci puoi trovare pensieri strambi e l'ingenuità dell'uomo medievale; ma il fatto è che non è un testo sacro. Quelle discussioni sono lì per stimolare il pensiero libero.Ed è questo che vorrebbe essere il pensiero ebraico: poco dogmatico e libero di mettersi in discussione.Questa è l'opinione mia e di altri, ma sicuramente non è la sola.
          • Laonte scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            Se vuoi leggere alcuni aspetti interessanti del Talmud, ti consiglio questo libro:Titolo: "Il Talmud e i non ebrei"Autore: H. de Vries de HeekelingenEditore: All'insegna del VeltroE poi non tralasciare anche questo:Titolo: "Storia ebraica e giudaismo: il peso di 3 millenni"Autore: Israel ShahakSempre a proposito di Israel Shahak, ti consiglio di dare un'occhiata alla pagina wiki:http://en.wikipedia.org/wiki/Israel_Shahak#Books_.28partial.29Prova anche a cercare su internet il discorso che Benjamin Freedman (ebreo) tenne, nel 1961, al Willard Hotel di Washington ad un'influente platea, riunita dal giornale americano Common Sense.Sono sicuro che lo troverai interessante.Per quanto riguarda l'accesso al governo di Israele anche ai non ebrei, credo proprio che dovresti cercare di informarti meglio su come stanno in realtà le cose.A proposito, ma come mai ai cittadini israeliani, con passaporto che indica a chiare lettere nome, cognome e credo religioso (come nella Germania nazista), è vietato vendere terreni ai non ebrei ? Cosa succederebbe se anche in Italia si chiedesse di scrivere sul passaporto il proprio credo religioso ?Ah, dimenticavo: ma com'è che l'unica democrazia del Medio Oriente non ha ciò che sta alla base di qualsiasi democrazia, cioè la Costituzione ?Come si fa a sapere su quali principi si basa Israele ?Per finire, come è possibile che tutti gli ebrei che iniziano a mettere in dubbio la rettitudine morale dell'odierno ebraismo (giudaismo, ispirato dal Talmud e dal Sionismo) finiscono in liste di proscrizione e vengono additati come ebrei che odiano se stessi?Accidenti, liste di proscrizione, come quelle che hanno destato tutto questo clamore in questi giorni!Ecco un bell'esempio:http://www.masada2000.org/shit-list.htmlAccidenti, c'è pure Woody Hallen in questa SHIT list.Questa naturalmente è una delle tante liste, non certo l'unica. Mai una volta che la A.D.L. se ne accorga...Per inciso, il mio miglior amico è ebreo, di mamma ebrea e di nonna ebrea. Andiamo molto d'accordo, ma quando iniziamo a discutere di queste cose sembra che in lui scatti un meccanismo automatico di negazione dell'evidenza.Si chiude a riccio. Mette la testa sotto la sabbia.
          • mosè scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.
            - Scritto da: Danone
            Allora ti porto anche la mia testimonianza come
            ebreo italiano che ha vissuto in Israele per un
            anno a causa di uno scambio universitario. E
            spero che non giudicherai quello che scrivo solo
            dalla mia religione a prescindere dai
            contenuti.

            Nell'università che ho frequentato insegnano dei
            professori arabi, e numerosi sono anche gli
            studenti (di religione musulmana, cristiana e
            drusa); ho conosciuto personalmente due ragazzi
            arabi, con cui mi trovavo spesso per studiare, e
            con cui ho avuto occasione di parlare e
            discutere.E che c'entra? Anche nei campi di sterminio nazisti c'erano i kapò che bastonavano i loro amici ebrei e stavano dalla parte dei nazisti.Purtroppo l'esperienza di un ebreo italiano in un'università israeliana non ci può dire cose nuove.Sarebbe stato diverso se avessi passato un anno a Gaza, o in Cisgiordania. Allora sì avresti potutto dirci delle cose interessanti. Ma stranamente non si ha notizia di nessun ebreo italiano che abbia voluto trascorrere un periodo di tempo in territorio palestinese. Già, chissà perché.
          • mosè scrive:
            Re: Accusare di fare lobby non è reato.

            Si fa chiamare stato ebraico perchè è stato
            fondato su principi di matrice e cultura
            ebraica.Non matrice e cultura ebraica, ma discendenza ebraica. Cioè un requisito prettamente razziale.Secondo te, se chiedo la cittadinanza israeliana perché affermo di essermi convertito e fatto circoncidere, me la danno? O devo provare che mia nonna era ebrea?
            E i non ebrei che ci vivono non se la passano
            così male. Gli arabi sono 1/5 della popolazione eSì, con somma preoccupazione del governo che sta cercando il modo di espellerli. Visto che sei così informato dì a tutti se un arabo israeliano (cioè un non ebreo) ha gli stessi diritti dei suoi concittadini ebrei di essere padrone di un pezzo di terra.
            hanno numerosi rappresentanti in parlamento. SeNumerosi? Dì quanti. E dì quale giuramento devono fare, a differenza dei loro colleghi ebrei.
            si esclude la famosa legge del ritornoE la "legge del non ritorno" che priva i profughi palestinesi del diritto al ritorno alle loro terre da cui erano stati cacciati dai terroristi sionisti (cerca Lehi e Irgun sul tuo dizionario, prima di protestare).
            (cittadinanza e sussidi alle persone ebree o di
            origine ebraica che decidono di trasferirsi là)
            tutti i cittadini godono di pari
            diritti.Falso. Falsissimo. O sei in malafede, o sei accecato dall'ammirazione verso la razza superiore ebraica. Un arabo israeliano che sposa una palestinese residente nei territori occupati perde il suo diritto di risiedere in israele. E' lo stesso anche per un ebreo che sposa un italiana?
            Per finire, le operazioni militari a Gaza e in
            Cisgiordania (incursioni, arresti o raid aerei)
            possono essere criticate, magari considerate
            illegali -io non lo credo- ma sono ben lontane da
            costituire una pulizia etnica. E qui basta un
            dizionario.Un dizionario sionista, immagino, dove mancano le pagine dispari.
  • bubba scrive:
    non ignorata, ma CORRETTA chiaramente
    no, le sciocchezze non vanno sempre e solo ignorate, specialmente sul web.perchè quando sono sciocchezze si moltiplicano a gran volume e quando ci sarebbe la correzione tutti "non si curano di lor ma guardan e passano" ?che hanno la tendinite e gli stronzi il braccio bionico?su su, bisogna scrivere "questa è una stronzata e ora vi spiego perché e le fonti sono questa e quest'altra"costa poco, vale molto.non ignorate, correggete!AUGH
  • PincoPallin o scrive:
    Per ridicolizzare la questione
    Per ridicolizzare la questione della "lista" era sufficiente che altri fedeli ebrei pubblicassero una lista con mille o più nomi con un titolo del tipo: "Anche io lo sono, e allora?".La questione sarebbe terminata lì, ridicolizzando quei cretini che si mettono a fare ste str****ate.
  • Parole Parole Parole scrive:
    Indegno
    Al di là dei contenuti (parole) degli articoli e dei link postati qui da qualcuno, la vera verità, il significato finale, il ditillato di ogni commento e considerazione, di fornte al quale ogni altra idea tace annichilita (o dovrebbe tacere) è l'inutilità di queste stragi.I morti, quelli ammazzati da l'una e dall'altra parte, ed i loro corpi straziati sono la migliore icone della stupidità e dell'arroganza umana.Tutti loro hanno una madre, un padre, un amore, una vita... in tutti i casi la violenza è uno schifo indegno.
  • Nilok scrive:
    L'Ignoranza e la Discriminazione
    Ave.Niente fa più danni dall'Ignoranza e la Discriminazione messi insieme; l'ultima volta hanno causato più di 6 milioni di morti.C'è chi proprio NON E' in grado di imparare dagli errori ed orrori del passato.A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • PincoPallin o scrive:
      Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
      Non dimenticare di aggiungere anche gli altri milioni morti nei gulag siberiani...
      • pippo scrive:
        Re: L'Ignoranza e la Discriminazione

        Non dimenticare di aggiungere anche gli altri
        milioni morti nei gulag
        siberiani...o i bambini vietnamiti...
        • Laonte scrive:
          Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
          E le donne e i bambini palestinesi...E le donne e i bambini libanesi...E le donne e i bambini iraqueni...
    • Giambo scrive:
      Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
      - Scritto da: Nilok
      Niente fa più danni dall'Ignoranza e la
      Discriminazione messi insieme; l'ultima volta
      hanno causato più di 6 milioni diUna piccola precisazione, da perfetto rompiballe: I 6 milioni di morti non sono solo ebrei, ma anche zingari, omosessuali, ritardati mentali, ...
      • anonimo01 scrive:
        Re: L'Ignoranza e la Discriminazione

        Una piccola precisazione, da perfetto rompiballe:
        I 6 milioni di morti non sono solo ebrei, ma
        anche zingari, omosessuali, ritardati mentali,
        ...è una giusta precisazione;però (domanda appositamente provocante) come mai zingari, romeni e tutti gli altri non sono inclini a fare le vittime da 60'anni a questa parte mentre altri si?
        • Athlon64 scrive:
          Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
          - Scritto da: anonimo01
          però (domanda appositamente provocante) come mai
          zingari, romeni e tutti gli altri non sono
          inclini a fare le vittime da 60'anni a questa
          parte mentre altri
          si?Perché gli Ebrei sono perseguitati da migliaia di anni, hanno subito una diaspora e defraudati della loro patria, e nei 2000 anni di Cristianesimo sono stati sempre ghettizzati... E poi il nazismo se l'è presa direttamente con loro, gli Ebrei erano la vittima predefinita a tavolino (bisogna fornire un "nemico da combattare" al popolo... che siano gli Ebrei, i Comunisti, i padroni, gli Anarchici, la TAV, gli inceneritori... l'elenco di "nemici" è lungo).Quindi è giusto e sacrosanto ricordare che nei campi di concentramento nazisti sono stati sterminati molti altri oltre agli Ebrei, ma è sensato che gli Ebrei come popolo se la siano presa un po' di più...
          • anonimo01 scrive:
            Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
            ottima risposta :)
          • mosè scrive:
            Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
            - Scritto da: Athlon64
            - Scritto da: anonimo01

            però (domanda appositamente provocante) come mai

            zingari, romeni e tutti gli altri non sono

            inclini a fare le vittime da 60'anni a questa

            parte mentre altri

            si?

            Perché gli Ebrei sono perseguitati da migliaia di
            anni, hanno subito una diaspora e defraudati
            della loro patria, e nei 2000 anni di
            Cristianesimo sono stati sempre ghettizzati... E
            poi il nazismo se l'è presa direttamente con
            loro, gli Ebrei erano la vittima predefinita aLo scrittore (ebreo) Norman Filkenstein, nel suo libro "L'industria dell'olocausto", da un'altra spiegazione.Posso solo constatare che la tua versione dei fatti è meno compromettente della sua, dato che in questi giorni non ho avuto notizia di alcuna perquisizione della digos a casa di un utente nascosto dietro il nick "Athlon64", mentre Filkenstein per il suo libro è stato licenziato dall'università dove lavorava e i lobbisti ebrei americani sono riusciti a impedirgli di trovare un altro posto come docente in un altra qualsiasi università americana.
        • Laonte scrive:
          Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
          Perchè la razza eletta è solo una.Tutti gli altri son nessuno.
          • Mossad scrive:
            Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
            - Scritto da: Laonte
            Perchè la razza eletta è solo una.
            Tutti gli altri son nessuno.Le razze riferite alla specie umana non esistono.
        • Giambo scrive:
          Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
          - Scritto da: anonimo01
          però (domanda appositamente provocante) come mai
          zingari, romeni e tutti gli altri non sono
          inclini a fare le vittime da 60'anni a questa
          parte mentre altri
          si?Per equilibrare la risposta di Athlon64:La "lobby ebraica" ha acquistato un grande potere nel dopoguerra. Possono far sentire la loro voce piu' forte di altri gruppi perseguitati. Probabilmente sono anche stati colpiti piu' duramente e quello che sconcerta e' che in Germania erano cittadini "integrati", non facilmente distinguibili come zingari o ritardati mentali. La loro persecuzione forse piu' di altre dimostra la follia del pensiero che ci stava dietro.E, a pensare male, questa tragedia puo' essere utilizzata per addolcire quella parte dell'opinione pubblica che confonde lo stato di Israele con tutti gli ebrei ...
      • Nello Gala scrive:
        Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
        Quoto!!!!!!!!!!Ma non erano solo ritardati, ma anche epilettici, come me... - Scritto da: Giambo
        - Scritto da: Nilok


        Niente fa più danni dall'Ignoranza e la

        Discriminazione messi insieme; l'ultima volta

        hanno causato più di 6 milioni di

        Una piccola precisazione, da perfetto rompiballe:
        I 6 milioni di morti non sono solo ebrei, ma
        anche zingari, omosessuali, ritardati mentali,
        ...
      • Nilok scrive:
        Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
        E' vero, hai ragione.CiaoNilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • Athlon64 scrive:
      Re: L'Ignoranza e la Discriminazione

      Niente fa più danni dall'Ignoranza e la
      Discriminazione messi insieme; l'ultima volta
      hanno causato più di 6 milioni di
      morti.Purtroppo non è stata l'ultima volta... perché si dimenticano sempre tutti della pulizia etnica avvenuta pochi anni fa nei Balcani? O al tremendo genocidio ruandese (http://it.wikipedia.org/wiki/Genocidio_ruandese)?Queste cose succedono ancora, vicino a noi.
      • Nilok scrive:
        Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
        Hai ragione, purtroppo i Mass Media non hanno messo e non mettono mai abbastanza dati in circolazione su questi orrori.CiaoNilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • bubba scrive:
      Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      Niente fa più danni dall'Ignoranza e la
      Discriminazione messi insieme; l'ultima volta
      hanno causato più di 6 milioni di
      morti.

      C'è chi proprio NON E' in grado di imparare dagli
      errori ed orrori del
      passato.Hai ragione; per questo anonymous ci sta aprendo gli occhi.Lode a Xenu, nostro Signore che presto tornerà sulla terra per illuminarci con la sua saggezza, era partito dicendo "vado a prendere le siga" e non s'è più visto. Siam preoccupati.Non rispondo agli anonimi spammatori
    • Undertaker scrive:
      Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
      - Scritto da: Nilok
      Niente fa più danni dall'Ignoranza e la
      Discriminazione messi insieme; l'ultima volta
      hanno causato più di 6 milioni di
      morti.e tutti questi milioni di morti dove sarebbero finiti ?Anche se fossero stati tutti cremati dovrebbero rimanere tracce, denti,ossa bruciate.invece *nulla*
      • anonimo01 scrive:
        Re: L'Ignoranza e la Discriminazione

        e tutti questi milioni di morti dove sarebbero
        finiti
        ?
        Anche se fossero stati tutti cremati dovrebbero
        rimanere tracce, denti,ossa
        bruciate.

        invece *nulla*fornirsci le prove di quel che dici;e all'occhio: com'è vero che da un lato il sionismo sta prendendo/ha preso/prenderà un brutto andazzo, è anche vero che il negazionismo è usato sia per gettar discredito dulla controinformazione sia sia come vera e propria arma per le psyop
      • Giambo scrive:
        Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
        - Scritto da: Undertaker
        e tutti questi milioni di morti dove sarebbero
        finiti
        ?Probabilmente nello stesso posto dove ora si trovano i passeggeri del volo che l'11 settembre non ha colpito il pentagono.Appena le scie chimiche si dipaneranno, la verita' uscira' fuori !!Nota per i polli: Si chiama "ironia" ...
    • Pitone scrive:
      Re: L'Ignoranza e la Discriminazione
      Mamma mia che populismo! Ora ogni volta che un testa di cazzo mette una minchiata (seppure potenzialmente offensiva) su Internet dovremmo indignarci tutti! E dai!Se qualcuno ricicla e manipola una lista di nomi pubblica e ci appiccica sopra una "teoria" non c'è bisogno che si stia tutti a puntare il dito contro quasi che il non puntarlo significhi condividere l'insana teoria. E' vero che in passato (e anche di recente) si è ignorato un problema e ciò ha consentito azioni infami e vere stragi ma spesso ignorare la provocazione è meglio che darle risalto!
  • kattle87 scrive:
    Pompare le notizie
    Ecco di cosa campano oggi i mass media:-pompare le notizie e gli accadimenti-pompare un personaggio (attore/isolaro dei famosi/ecc...)Poi chissene se è falso...Tanto per dare una idea, la famosa lettera aperta della Sapienza è stata pubblicata 2 mesi (o giù di lì) prima della presunta venuta del papa, poi però... MAGIA!!! L'hanno trovata i giornalisti ed è diventato l'evento dell'anno... Chissenefrega se quello che ho letto l'ho travisato... Chissenefrega se magari non ho neanche letto...Tanto bastano i paroloni per suscitare un putiferio e tirare su l'audience:"Gli han tappato la bocca", "Atto gravissimo di Antisemitismo"...Che tristezza sapere in mano di chi è l'informazione...
    • anonimo01 scrive:
      Re: Pompare le notizie

      Che tristezza sapere in mano di chi è
      l'informazione...wahaha, quoto...ve la ricordate quella storia di poco tempo fa, quella della hostess che a 5k metri di quota andava in cabina di pilotaggio a mostrare le sBombas ai piloti (e di cui studio aperto ha tratto "fonte" d'ispirazione per almeno una decina di "serviz"...puahhhh, arggg, scusate, a parlare di studioaperto e "notizie" nella stessa riga mi viene acidità di stomaco) e a fere gli strip-tease? :Debbene, manco a dirlo, era una notizia falsa pure quella, che serviva a pubblicizzare una serie nuova di p0rni :Dci sono caduti come peri lessi (rotfl)quel che non si rendoco conto i giornalisti, e di cui probabilmente ignorano l'esistenza, è che al giorno d'oggi in rete ci sono molti "poteri forti", e che tra viral marketing, socio-test e sette dedite alla pnl più o meno truffaldina bisogna praticamente filtrare tutto quello che si legge...ma non lo impareranno mai (rotfl)
    • er pecoraro scrive:
      Re: Pompare le notizie
      Gravissimo è il fitto che queste notizie pompate (falsificate a tutti gli effetti) sono senza controllo.Non hanno un albo questi giornalisti? Non dovrebbe servire proprio a richiamare all'ordine certi minc**oni che strumentalizzano e distorcono?
  • FinalCut scrive:
    Ma li conosci i protocolli?
    Caro Annunziata,perché prima d scrivere un articolo come questo non ti documenti su un libro uscito lo scorso secolo, chiamato: "I Protocolli dei Savi di Sion"?Così magari eviteresti di renderti ridicolo di fronte al mondo ebraico dimostrando di ignorare la storia recente che coinvolge il nazismo ed il pregiudizio contro gli ebrei.Perché l'antisemitismo come lo conosciamo noi deriva tutto da quel libretto (falso) pubblicato da non si sa chi e riciclato da Hitler ed affini anni dopo.La notizia recentemente ribalzata sui media, da te schernita, ha proprio la stessa trama di quanto già successo in passato; non è grave il fatto che un giornalista def***nte abbia parlato della cosa, è grave il fatto che un tizio ancora più dem***te abbia manipolato la lista a favore di un pregiudizio contro un popolo.Detto questo ci tengo a precisare che non sono ebreo, anzi, mal sopporto tutte le religioni (o pseudo-c@zzate autonominatesi tali) in genere.(linux)(apple)
    • InitialCut scrive:
      Re: Ma li conosci i protocolli?
      secondo me tu l'articolo non lo hai nemmeno letto, o se lo hai letto, non lo hai capito :D
      • FinalCut scrive:
        Re: Ma li conosci i protocolli?
        - Scritto da: InitialCut
        secondo me tu l'articolo non lo hai nemmeno
        letto, o se lo hai letto, non lo hai capito
        :DGli ebrei del secolo scorso trattarono "i Protocolli" proprio come una sciocchezza che andava ignorata...adesso è più chiaro?Se io incitassi all'odio razziale su un blog secondo te è una cosa che andrebbe ignorata?Sai che è punibile per legge? hai idea di quale quale profondo ci sia dietro le parole "odio razziale"?Leggiti la storia recente e impara a vivere.(linux)(apple)
        • InitialCut scrive:
          Re: Ma li conosci i protocolli?
          appunto, questa è la conferma: NON hai letto l'articolo, E NON lo hai capito :D
          • FinalCut scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            - Scritto da: InitialCut
            appunto, questa è la conferma: NON hai letto
            l'articolo, E NON lo hai capito
            :Dok, spiegamelo vediamo cosa hai capito tu...
          • FinalCut scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: InitialCut

            appunto, questa è la conferma: NON hai letto

            l'articolo, E NON lo hai capito

            :D


            ok, spiegamelo vediamo cosa hai capito tu...beh?! che succede? hai riletto l'articolo e hai scoperto cha avevo ragione io?(rotfl)(linux)(apple)
          • Manuel scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            non si offende gratuitamente la gente...il rasarsi la testa non è indice di alcun estremismo!
          • Obi Lan Kenoby scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            - Scritto da: Manuel
            non si offende gratuitamente la gente...

            il rasarsi la testa non è indice di alcun
            estremismo!Effettivamente e' solo segno di cattivo gusto.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?

            Effettivamente e' solo segno di cattivo gusto.e di mancanza assoluta di style :s
          • Krik&krok scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            Homo homini lupus.Che tristezza. I millenni sono solo numeri che scorrono, gli uomini si ammazzano da sempre. Per interessi mascherati da ideologie o religioni.
          • RS555 scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            o di capelli ;D
          • shezan74 scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            - Scritto da: RS555
            o di capelli ;Dquoto!sigh :)
          • webwizard scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            - Scritto da: FinalCut
            mi vanno bene anche vampiri, alieni e lame
            rotanti, ma con l'odio antisemita ed i protocolli
            non si scherza... "i protocolli" (un libro falso
            come Harry potter) portò direttamente
            all'olocausto della seconda guerra
            mondiale...Premesso che l'odio razziale è stupido non solo quando coinvolge gli ebrei, ma in generale, non sopravvalutare l'importanza dei Protocolli. E' un libriccino che nasce nella seconda metà dell'800, ben prima del Terzo Reich. Altri sono i motivi dell'antisemitismo nazista. I Protocolli sono solo un corollario all'evento, ma senza di essi la Shoah ci sarebbe stata comunque. Purtroppo
          • Autodafè scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            da wikipedia:Sono avvenute persecuzioni anche nella Spagna del XV secolo, dove i cristiani provenienti dal giudaismo erano visti con sospetto: le persecuzioni contro i marranos, gli ebrei che si convertivano solo esteriormente al cristianesimo, erano originate da motivi religiosi poiché i cristiani si sentivano traditi e ingannati dal fenomeno delle false conversioni volte ad ottenere vantaggi di ordine politico-economico. Tali vantaggi venivano revocati nel momento in cui si scopriva il comportamento giudaizzante del falso convertitoe tra l'altro nel paragrafo sotto c'è scritto che pure Carlo Marx era di origini ebree (cosa che non sapevo)l'antisemitismo è molto antico, non a caso nella bibbia si racconta che fuorono cacciati dall'egitto.....
          • FinalCut scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?

            Premesso che l'odio razziale è stupido non solo
            quando coinvolge gli ebrei, ma in generale, nonQuoto,se leggi bene ho già fatto notare che non sono ebreo e " mal sopporto tutte le religioni in genere ", se vuoi ci aggiungo anche che non sopporto il modo di agire in Palestina del governo sionista.
            sopravvalutare l'importanza dei Protocolli. E' un
            libriccino che nasce nella seconda metà dell'800,
            ben prima del Terzo Reich. Altri sono i motivi
            dell'antisemitismo nazista. I Protocolli sono
            solo un corollario all'eventoNO, non sono stati un corollario, sono stati un catalizzatore:http://it.wikipedia.org/wiki/Protocolli_dei_Savi_di_SionI Protocolli divennero parte dello sforzo propagandistico del Nazismo per giustificare la persecuzione degli ebrei e divennero anche una lettura obbligatoria per gli studenti tedeschi . Uno dei più accaniti sostenitori della veridicità dei Protocolli fu Julius Streicher, editore del settimanale antisemita Der Stürmer. Nel libro The Holocaust: The Destruction of European Jewry 1933-1945, Nora Levin afferma che Hitler usava i Protocolli come un manuale nella sua guerra di sterminio contro gli ebreiMa il discorso è troppo lungo e complesso da affrontarlo su un forum di PI e francamente non ho ne voglia ne interesse nel farlo.La mia voleva essere una critica alla ignoranza di Annunziata nel toccare argomenti più grandi di lui.
            ma senza di essi
            la Shoah ci sarebbe stata comunque.
            Purtroppoe qui ti quoto, purtroppo.(linux)(apple)
    • Athlon64 scrive:
      Re: Ma li conosci i protocolli?
      Sono d'accordo con te sul fatto che non si debbano prendere sottogamba quelle che sembrano solo sciocchezze scritte da persone che vaneggiano. Dietro a molte manifestazioni di intolleranza, razzismo, inciviltà, si nasconde lo spettro del malessere e dell'ignoranza della società. Spettro che purtroppo può essere pilotato da alcuni per prendere il potere e portare a tremende conseguenze (la Shoah, i gulag, la pulizia etnica nei balcani ecc.)Resta però un fatto giornalisticamente rilevante di come Internet sia un veicolo per distorcere troppo facilmente le informazioni, e in questo l'articolo di Annunziata non è sbagliato.
      • FinalCut scrive:
        Re: Ma li conosci i protocolli?

        Resta però un fatto giornalisticamente rilevante
        di come Internet sia un veicolo per distorcere
        troppo facilmente le informazioni, e in questo
        l'articolo di Annunziata non è
        sbagliato.Scusa,questa è la cache della pagina incriminata...http://209.85.135.104/search?q=cache:Ag50yE6J9tgJ:re.go.ilcannocchiale.it/%3FTAG%3DSIONISMO+re.ilcannocchiale+lobby+professori&hl=it&ct=clnk&cd=5&gl=itscorrila e poi vediamo se l'informazione è stata distorta così tanto come dite.(linux)(apple)
        • scicchi scrive:
          Re: Ma li conosci i protocolli?
          Premesso che tutte le forme di discriminazione basate sulla "razza", religione o sesso sono per loro natura esecrabili ed odiose, occorrere distinguere tra "ebrei" e "israeliani". Io non criticherò mai nessuno per essere ebreo, ma posso criticare la politica interna ed esterna israeliana così come quella di qualunque altro Paese (compreso il mio!).In questo senso, le critiche esposte sul blog mi sembrano destinate alla politica perseguita da Israele piuttosto che a persone di religione ebraica, e in questo senso mi sembrano legittime (lo sarebbero anche se fossero contro l'Autorità Palestinese, non lo sarebbero se lo fossero contro persone di religione Musulmana).
          • FinalCut scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            - Scritto da: scicchi
            Premesso che tutte le forme di discriminazione
            basate sulla "razza", religione o sesso sono per
            loro natura esecrabili ed odiose, occorrere
            distinguere tra "ebrei" e "israeliani". Io non
            criticherò mai nessuno per essere ebreo, ma posso
            criticare la politica interna ed esterna
            israeliana così come quella di qualunque altro
            Paese (compreso il
            mio!).

            In questo senso, le critiche esposte sul blog mi
            sembrano destinate alla politica perseguita da
            Israele piuttosto che a persone di religione
            ebraica, e in questo senso mi sembrano legittime
            (lo sarebbero anche se fossero contro l'Autorità
            Palestinese, non lo sarebbero se lo fossero
            contro persone di religione
            Musulmana).Si hai ragione ma per esempio il banner:"BOICOTTA ISRAELE-(729)STRAPPA LA PIATTOLADAL CULO DEL MONDO."Secondo me non è critica è odio razziale, o no?
          • scicchi scrive:
            Re: Ma li conosci i protocolli?
            No. E' comunicazione politica della peggiore specie (per la forma volgare), ma non è diversa rispetto a "Boicotta la Cina" o "Boicotta la Francia" (ricordo che forme di boicottaggio contro i "cugini" transalpini giravano ai temi dei test atomici francesi nel Pacifico).Assai diverso sarebbe stato un banner che invitasse a boicottare persone di religione ebraica (di qualunque nazionalità siano).
    • Pitone scrive:
      Re: Ma li conosci i protocolli?
      Ao', se questa mattina non avevi nulla da dire potevi evitarcelo il tuo inutile polemico contributo! Leggili gli articoli, capiscili e poi commenta!
  • Gush Khatif scrive:
    Perché scherzare?
    Perché scherzare su queste cose?Nel frattempo ISRAEL è l'unica democrazie del Medio Oriente ed è costantemente minacciata da milioni di arabi fanatici sostenuti tra gli altri dalla EU.Riflettiamo perché il barbaro passato nazista europeo può sempre tornare.
    • aaaaaaaaai scrive:
      Re: Perché scherzare?
      - Scritto da: Gush Khatif
      Perché scherzare su queste cose?
      Nel frattempo ISRAEL è l'unica democrazie del
      Medio Oriente ed è costantemente minacciata da
      milioni di arabi fanatici sostenuti tra gli altri
      dalla
      EU.e chissenefrega?
    • KArogna scrive:
      Re: Perché scherzare?
      gush khatif, parte dell'odio attuale nei confronti degli ebrei è determinato dal fatto che vivono solo di passato.
      • Funz scrive:
        Re: Perché scherzare?
        - Scritto da: KArogna
        gush khatif, parte dell'odio attuale nei
        confronti degli ebrei è determinato dal fatto che
        vivono solo di
        passato.passato di pomodoro?No, riscrivi perché non si capisce cosa volevi dire :p
    • anonimo01 scrive:
      Re: Perché scherzare?
      - Scritto da: Gush Khatif
      Perché scherzare su queste cose?
      Nel frattempo ISRAEL è l'unica democrazie del
      Medio Oriente ed è costantemente minacciata da
      milioni di arabi fanatici sostenuti tra gli altri
      dalla
      EU.dovresti vedere che belle sono le foto dei primi insediamenti israeliani, e di come "sgomberavano" quello che non riconoscevano come loro...qualche dubbio ti verrebbe, poi cambieresti rapidamente idea alla visione delle foto attuali su soldati ed "operazioni di sicurezza" (dove non si sa cosa centrino le donne incinte);ma senza scendere a tanto orrore: sai del numero di morti delle rispettive perti almeno?
    • dargor17 scrive:
      Re: Perché scherzare?
      Credi forse alle favole? Pensi davvero che i protocolli siano stati la causa della shoah?Sai che le radici dell'antisemitismo in Europa sono vecchie di millenni? Che i primi movimenti politici moderni antisemiti sono nati in Francia nella seconda metà dell'800?Credi forse che se i protocolli non fossero mai stati pubblicati Hitler non avrebbe mai cavalcato il sentimento antisemita ben radicato nel suo Paese e nel continente?Credimi, se l'antisemitismo tornerà "di moda", sarà per precisi disegni politici, di certo per una lista del cazzo pubblicata su un blog.
Chiudi i commenti