Il clima in analisi da un supercomputer

La NASA si avvarrà di uno dei più potenti elaboratori al mondo per valutare il reale impatto delle attività umane sul clima terrestre


Moffett Field (USA) – Utilizzando quello che si prefigura essere un prototipo del più potente calcolatore al mondo impiegato nel campo meteorologico, gli scienziati della NASA stanno conducendo studi sull’impatto delle attività umane sulla natura e sul clima.

SGI, la madre del nuovo mostro di calcolo, sostiene che questo prototipo equipaggiato con 512 processori è circa 10 volte più veloce dei precedenti supercomputer utilizzati in questo campo. Il sistema è dotato di 192 GB di memoria e due terabyte di spazio disco: la sua potenza di calcolo supera i 300 miliardi di operazioni per secondo.

Con ASCI Blue Mountain, SGI ricopre attualmente il sesto posto nella classifica dei supercomputer più veloci al mondo, dietro a IBM ed Intel.

“Questo sostanziale incremento di prestazioni – ha affermato Ghassem
Asrar, uno degli scienziati della NASA che conduce le ricerche sui mutamenti climatici – ci consente di completare le simulazioni climatiche terrestri in giorni invece che in mesi. Questo strumento ci aiuterà a valutare oggettivamente gli effetti delle attività naturali e umane sul clima globale”.

Asrar sostiene che, con la potenza elaborativa del nuovo supercomputer, sarà possibile simulare con un solo giorno di elaborazioni, il clima globale compreso in un arco di tempo di centinaia di giorni.

Gli scienziati hanno in progetto, per la fine di agosto, di combinare due supercomputer da 512 processori da impiegare come sistema di test, utilizzandolo per le operazioni di routine solo quando l’hardware ed il software saranno stati ampiamente collaudati e ritenuti affidabili. Il prossimo step, secondo gli scienziati della NASA, sarà quello di applicare agli studi climatici modelli di calcolo distribuito via Internet, in modo da dar vita ad una sorta di supercomputer virtuale dalle capacità di calcolo ancor più straordinarie.

Fra gli scienziati sensibili alle tematiche sull’ambiente, come Debbie Boger di SierraClub.org , si coltiva la speranza che queste più accurate ricerche sui cambiamenti climatici della Terra possano responsabilizzare maggiormente l’amministrazione Bush sulle future scelte in materia di ambiente. Scelte che, come noto, sono state duramente contestate dopo il rifiuto di Bush di firmare il “protocollo di Kyoto” sulla riduzione degli agenti inquinanti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sono tornati a IIS
    Era bello e breve. Ricerca su Netcraftfatta oggi:The site whitehouse.org is running Microsoft-IIS/5.0 on Windows 2000 Last changed 1 Ago 2001Beh, non si può avere tutto. Ma IMHO era prevedibile. Attuale inquilino di Casa Biancaè un gran sostenitore di M$ e Bill.Ciao, Pietro
  • Anonimo scrive:
    IIS su Solaris?
    Sono io che ho capito male o veramente l'articolista dice che il sito della Casa Bianca non è più su Solaris a causa di un baco di IIS?Adesso anche le migrazioni da Solaris a Linux sono colpa di Microsoft?Viviamo in un mondo strano.
    • Anonimo scrive:
      Re: IIS su Solaris?
      La prima che hai detto.Come al solito hai capito male, altrimentiperche` difendersti SEMPRE a spada trattail pover Bill?
  • Anonimo scrive:
    Povero Bush.
    Nella prossima campagna elettorale niente dollari della Microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: Povero Bush.
      -- Scritto da: DC
      Nella prossima campagna elettorale niente
      dollari della Microsoft.Ma non era finanziato dalla Shell?
      • Anonimo scrive:
        Re: Povero Bush.

        Ma non era finanziato dalla Shell?Non lo so, però la Shell è olandese.Comunque, fai una ricerca in Internet con Bush e Microsoft ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Povero Bush.
        - Scritto da: Amon
        -- Scritto da: DC

        Nella prossima campagna elettorale niente

        dollari della Microsoft.

        Ma non era finanziato dalla Shell?M$ e' stato uno dei maggiori finanziatori della campagna elettorale, che poi per puro caso si e' visto assolvere da quelle pendenze giudiziare che prima gli davano tanto fastidio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Povero Bush.
          - Scritto da: GrayLord
          M$ e' stato uno dei maggiori finanziatori
          della campagna elettorale, che poi per puro
          caso si e' visto assolvere da quelle
          pendenze giudiziare che prima gli davano
          tanto fastidio.E' anche finanziato dalla shell, e magicamente gli usa non vogliono rispettare gli accordi per la limitazione dell'inquinamento da co (o co2? boh!)
  • Anonimo scrive:
    A me sembra Apache e non Netscape
    Facendo un trace con VisualRoute 5.1C, all'indirizzo www.whitehouse.org, apparecome SO Red Hat Linux, e fin qui ci siamo, mentre come Web server mi da Apache/1.3.3. Inoltre il computer è un server Sun Cobalt. E questa macchina viene venduta di default con Apache installato.E se si digita un indirizzo errato, da l'inconfondibile pagina di errore di Cobalt server.Ora non sò se sbaglia NetCraft oppure VisualRoute.Poi un IIS su Solaris, non l'ho mai visto, nè penso che Microsoft l'abbia mai rilasciato....Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: A me sembra Apache e non Netscape
      Da Netcraft:The site www.whitehouse.org is running Apache/1.3.3 Cobalt (Unix) (Red Hat/Linux) on LinuxThe site www.whitehouse.gov is running unknown on Linux.L'articolo parla di .gov e nel link che propongono, netcraft non riconosce il tipo di webserver, mentre per il .org trova Apache.Considera però che i due siti hanno nr IP differenti, per cui sono server differenti.Prova con visualroute sul .gov
  • Anonimo scrive:
    Domanda..
    Se il vecchio sito era su Sun ed il vermicello colpisce IIS dei sistemi NT o Win2k, perchè hanno spostato il sito su Linux?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda..
      Il porting di un sito in tempi brevi è più semplice da Unix a Unix piuttosto che da Unix a Win (database, php, ecc...)- Scritto da: Amon
      Se il vecchio sito era su Sun ed il
      vermicello colpisce IIS dei sistemi NT o
      Win2k, perchè hanno spostato il sito su
      Linux?
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda..
        L'infezione ai server serviva per aquisire adepti atti all'attacco contro la casa bianca che non sarebbe avvenuto per infezione ma sarebbe stato un Dos.- Scritto da: Ginko
        Il porting di un sito in tempi brevi è più
        semplice da Unix a Unix piuttosto che da
        Unix a Win (database, php, ecc...)

        - Scritto da: Amon

        Se il vecchio sito era su Sun ed il

        vermicello colpisce IIS dei sistemi NT o

        Win2k, perchè hanno spostato il sito su

        Linux?
  • Anonimo scrive:
    Linux è nemico di UNIX
    Lo dico da tempo, il Linux è il peggior nemico degli UNIX proprietari e non di Windows.Piano piano sostituirà tutte le costosissime release SUN, IBM, COMPAQ con un impatto minimo sulle applicazioni già sviluppate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è nemico di UNIX

      Piano piano sostituirà tutte le costosissime
      release SUN, IBM, COMPAQ con un impatto
      minimo sulle applicazioni già sviluppate.Il discorso "denaro" per certe multinazionali passa in secondo piano davanti al discorso "affidabilita'". Se pure con questo modo di pensare Linux si affermasse a discapito degli UN*X proprietari, allora vuol dire che e' sia un prodotto di qualita' che un prodotto affidabile.Pero' fa' sempre male vedere un SO "morire", anche se non molto utilizzabile (HP-UN*X) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è nemico di UNIX
      - Scritto da: Ginko
      Lo dico da tempo, il Linux è il peggior
      nemico degli UNIX proprietari e non di
      Windows.
      Piano piano sostituirà tutte le costosissime
      release SUN, IBM, COMPAQ con un impatto
      minimo sulle applicazioni già sviluppate.Mah, io credo che linux sia un po nemico di tutti, il fatto che essendo freesoftware può essere impiegato un po ovunque (anche nei desktop, spero).In ogni caso se sono costosissime le versioni Unix di SUN, COMPAQ, HP, IBM è anche vero che Microsoft si fa pagare bene per il SW che fa.Inoltre IBM e COMPAQ sta appoggiando e distribuendo linux un po ovunque (vedi il porting di DB2, WebSphere, S/390...) e la SUN deve rilasciare StarOffice 6.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Linux è la manna dal cielo per Unix
      Ti ricordo che i sistemi operativi di questi signori girano in primo luogo sulle rispettive e proprietarie piattaforme con stabilità e prestazioni notevolmente alte.Se loro stessi in prima linea supportano Linux, è per spingere i loro applicativi per sistemi unix su piattaforma Intel, la più utilizzata al mondo.Per Sun, HP, Compaq, IBM e attacchiamoci anche SGI il Linux è come la manna dal cielo, perchè è riuscito a portare unix su macchine medio-piccole, cosa che loro hanno sempre snobbato, perdendosi quello che oggi è un mercato molto redditizio.
    • Anonimo scrive:
      La manna continua
      Aggiungo anche, che se oggi una mezza calzetta come Alien e ragazzini che gli corrono dietro riescono ad installare un sistema unix/posix è solo grazie a Linux. Chiedi al 90% degli utenti Linux che sono approdati su questa piattaforma grazie a distribution stupid friendly, cosa riescono a fare davanti ad un server HP, Compaq, IBM o SGI .. se riescono a toglierlo dall'imballaggio è già tanto.Linux è la manna dei sistemi unix.
      • Anonimo scrive:
        Re: La manna continua
        - Scritto da: Amon
        Aggiungo anche, che se oggi una mezza
        calzetta come Alien e ragazzini che gli
        corrono dietro riescono ad installare un
        sistema unix/posix è solo grazie a Linux.
        Chiedi al 90% degli utenti Linux che sono
        approdati su questa piattaforma grazie a
        distribution stupid friendly, cosa riescono
        a fare davanti ad un server HP, Compaq, IBM
        o SGI .. se riescono a toglierlo
        dall'imballaggio è già tanto.
        Linux è la manna dei sistemi unix.Ehm... A casa uso una Mandrake, la distribuzione piu' stupid friendly che ci sia. A lavoro uso HP-UX. Indovina cosa ho trovato piu' complesso da installare e da amministrare ?
        • Anonimo scrive:
          Re: La manna continua
          - Scritto da: TeX
          Ehm... A casa uso una Mandrake, la
          distribuzione piu' stupid friendly che ci
          sia. A lavoro uso HP-UX. Indovina cosa ho
          trovato piu' complesso da installare e da
          amministrare ?Usi hpux o hai montato ed installato un server hpux?
          • Anonimo scrive:
            Re: La manna continua
            al lavoro ho 3 server AIX;li ho disimballati,montati FISICAMENTE,ho installato le parti non preinstallate (X,pagine man ecc.ecc.),ho configurato alcuni servizi (a onor del vero altri me li hanno configurati dei tecnici IBM,quali CICS,DCE ecc.ecc.),e li amministro;tutto questo lo ho fatto anche su svariate distro ed è indubbio il tutto che è stato + facile su linux!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: La manna continua
            - Scritto da: FtW
            è indubbio il tutto che è stato + facile su linux!!!Pensandoci bene, la difficoltà di alcune installazioni sta sulla complicatezza HW delle linee di server di fascia alta e non nel setup di installazione degli unix proprietari.Grazie per la correzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: La manna continua

        Aggiungo anche, che se oggi una mezza
        calzetta come Alien e ragazzini che gli
        corrono dietro riescono ad installare un
        sistema unix/posix è solo grazie a Linux.
        Chiedi al 90% degli utenti Linux che sono
        approdati su questa piattaforma grazie a
        distribution stupid friendly, cosa riescono
        a fare davanti ad un server HP, Compaq, IBM
        o SGI .. se riescono a toglierlo
        dall'imballaggio è già tanto.
        Linux è la manna dei sistemi unix.si perche adesso solo una casta di eletti sono in grado di farlo...se uno usa anche il cervello e ha un minimo di conoscenze di unix, magari ci mette qualche minuto in piu, ma stai tranquillo che ci riesce...inoltre, d'accordo, molti cosidetti "linuxari" (per me 40%) hanno installatoil sistema solo per fare i fiki con gli amici...
        • Anonimo scrive:
          Re: La manna continua
          - Scritto da: blah
          si perche adesso solo una casta di eletti
          sono in grado di farlo...Non intendevo dire questo,
          se uno usa anche il
          cervello e ha un minimo di conoscenze di
          unix, magari ci mette qualche minuto in piu,
          ma stai tranquillo che ci riesce...intendevo che anche senza metterci troppo di cervello, con nessuna conoscenza unix, linux lo installi. Mentre confermi anche tu, che qualche sforzo con alcuni sistemi proprietari bisogna farlo.
          inoltre, d'accordo, molti cosidetti
          "linuxari" (per me 40%) hanno installatoil
          sistema solo per fare i fiki con gli
          amici... Vuoi dire che il win non e' piu' di moda?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è nemico di UNIX
      - Scritto da: Ginko
      Lo dico da tempo, il Linux è il peggior
      nemico degli UNIX proprietari e non di
      Windows.
      Piano piano sostituirà tutte le costosissime
      release SUN, IBM, COMPAQ con un impatto
      minimo sulle applicazioni già sviluppate.Diciamo che è ancora un po' presto per vedere girare linux su macchine con decine di processori.In ogni caso, di solito, i sistemi Unix commerciali sono quanto di meglio fatto epr una macchina, anche perchè sono spesso ottimizzati e preinstallati per girare sulla macchina su cui sono venduti, con driver appositi, quindi molto affidabili. Il costo, d'altronde, non è dei + economici.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è nemico di UNIX
        - Scritto da: l
        - Scritto da: Ginko

        Lo dico da tempo, il Linux è il peggior

        nemico degli UNIX proprietari e non di

        Windows.

        Piano piano sostituirà tutte le
        costosissime

        release SUN, IBM, COMPAQ con un impatto

        minimo sulle applicazioni già sviluppate.
        Diciamo che è ancora un po' presto per
        vedere girare linux su macchine con decine
        di processori.
        In ogni caso, di solito, i sistemi Unix
        commerciali sono quanto di meglio fatto epr
        una macchina, anche perchè sono spesso
        ottimizzati e preinstallati per girare sulla
        macchina su cui sono venduti, con driver
        appositi, quindi molto affidabili. Il costo,
        d'altronde, non è dei + economici.Su macchine alpha multiprocessore gira gia' a quanto si legge http://mail-index.netbsd.org/tech-smp/2001/04/20/0000.html
  • Anonimo scrive:
    Alea iacta est
    "In verità, come detto in precedenza, il passaggio a sistemi Linux sembra dovuto più ad una pura casualità - l'utilizzo di questo sistema operativo da parte del nuovo fornitore di hosting - che ad una reale scelta di campo. A questo punto sarà curioso vedere se, passato il pericolo, i tecnici della Casa Bianca manterranno la piattaforma Linux o torneranno a Solaris."...o piuttosto, come ha fatto anche SlashDot, decideranno di passare definitivamente ad OpenBSD "4 anni senza un remote vulnerability advisory".
    • Anonimo scrive:
      Re: Alea iacta est
      - Scritto da: *BSD RULEZ
      OpenBSD "4 anni senza un remote vulnerability advisory". http://www.linuxsecurity.com/advisories/openbsd.htmlmi sembra alla pari degli altri sistemi, sia nei dos che negli applicativi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alea iacta est

        - Scritto da: *BSD RULEZ

        OpenBSD "4 anni senza un remote
        vulnerability advisory".

        http://www.linuxsecurity.com/advisories/openb

        mi sembra alla pari degli altri sistemi, sia
        nei dos che negli applicativi.a parte il fatto che esiste anche qualche versione linux piuttosto sicura...
        • Anonimo scrive:
          Re: Alea iacta est
          - Scritto da: blah
          versione linux piuttosto sicura...slackwarema la maggioranza dei bug, sono negli applicativi, come sendmail, bind, ssh. Qualsiasi sistemista che li usi, su qualsiasi piattaforma, incappera' negli stessi bug.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alea iacta est
      - Scritto da: *BSD RULEZ
      "In verità, come detto in precedenza, il
      passaggio a sistemi Linux sembra dovuto più
      ad una pura casualità - l'utilizzo di questo
      sistema operativo da parte del nuovo
      fornitore di hosting - che ad una reale
      scelta di campo. A questo punto sarà curioso
      vedere se, passato il pericolo, i tecnici
      della Casa Bianca manterranno la piattaforma
      Linux o torneranno a Solaris."
      ...o piuttosto, come ha fatto anche
      SlashDot, decideranno di passare
      definitivamente ad OpenBSD "4 anni senza un
      remote vulnerability advisory". Veramente slashdot utilizza Linux... (fonte: NetCraft). Quella che si volesse passare a *BSD era solo un pesce d'aprile... ;)
  • Anonimo scrive:
    Perchè non hanno messo un bel IIS ?
    Io penso che ricorrere a Linux sia stato uno sbaglio, si poteva benissimo scegliere un bel Information Server su Windows 3.11.Non è vero Alien?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non hanno messo un bel IIS ?
      Ma del resto Linux non era anti-americano, la summa di tutto quel che per l'america e' inutile e dannoso, un giocattolo?Mah
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non hanno messo un bel IIS ?
        - Scritto da: Phalanx
        inutile e dannoso, un giocattolo?Dicevano lo stesso di Windows
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non hanno messo un bel IIS ?

      Io penso che ricorrere a Linux sia stato uno
      sbaglio, si poteva benissimo scegliere un
      bel Information Server su Windows 3.11.
      Non è vero Alien?!?si, perche c'era l'iis per windows 3.11 (per fortuna) ??? hanno probabilmente passato a quel provider perche costava di meno...discorso chiuso...
  • Anonimo scrive:
    Bastava cambiare indirizzo IP
    giusto per fare notizia.Linux non c'entra niente.
  • Anonimo scrive:
    ahahahah
    "Il webserver presidenziale, il più prestigioso servizio Web del più importante ufficio del più potente paese al mondo, è stato messo sotto attacco dal worm Code Red. Come tenere il sito Web presidenziale lontano da qualsiasi danno? Con Linux, naturalmente"La Casa Bianca utilizza strumenti messi a punto da "pulciosi" simili a quelli che a Genova ha fatto legnare a sangue...
    • Anonimo scrive:
      Re: ahahahah
      - Scritto da: Franco
      "Il webserver presidenziale, il più
      prestigioso servizio Web del più importante
      ufficio del più potente paese al mondo, è
      stato messo sotto attacco dal worm Code Red.
      Come tenere il sito Web presidenziale
      lontano da qualsiasi danno? Con Linux,
      naturalmente"

      La Casa Bianca utilizza strumenti messi a
      punto da "pulciosi" simili a quelli che a
      Genova ha fatto legnare a sangue...ma che ca**o dici?linux si propone come alternativa agli altri os ponendosi in concorrenza con essi, la concorrenza è parte integrante della filosofia capitalista, da chi poi venga usato non c'entra niente
      • Anonimo scrive:
        Re: ahahahah

        linux si propone come alternativa agli altri
        os ponendosi in concorrenza con essi, la
        concorrenza è parte integrante della
        filosofia capitalista, da chi poi venga
        usato non c'entra nientesicuramente: forse però non hai ben presente la foto di Ricky Stallmann: coglieresti subito la somiglianza fra la sua barba e certe barbe contestatarie...
        • Anonimo scrive:
          Re: ahahahah
          - Scritto da: Franco

          linux si propone come alternativa agli

          altri os ponendosi in concorrenza con essi,

          la concorrenza è parte integrante della

          filosofia capitalista, da chi poi venga

          usato non c'entra niente

          sicuramente: forse però non hai ben presente
          la foto di Ricky Stallmann: coglieresti
          subito la somiglianza fra la sua barba e
          certe barbe contestatarie...Figata...Secono lo stesso ragionamento, a guardare le foto di Einstain e degli scienziati in generale, in confronto alle tendenze dei nostri politicanti...Si deduce l'ottusita' della gente incravatta.
    • Anonimo scrive:
      Re: ahahahah
      - Scritto da: Franco
      La Casa Bianca utilizza strumenti messi a
      punto da "pulciosi" simili a quelli che a
      Genova ha fatto legnare a sangue...pulcioso sarai tu e le legnate a genova le fa tua sorella. Se proprio ti interessa saperlo, penso che a genova ne abbiano ammazzati pochi, e non ho nessuna voglia di sentirmi assimilare a quelle teste di cazzo, pacifiche o meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: ahahahah

        pulcioso sarai tu e le legnate a genova le
        fa tua sorella. Se proprio ti interessase non riesci a capire il nesso che esiste fra GPL, OpenSource, FreeSoftware e compagnia bella e la cultura antagonista, il problema è solo tuo...riguarda a mia sorella e alle mie pulci, pensa a tua madre e alle tue cimici...
        saperlo, penso che a genova ne abbiano
        ammazzati pochi, ecco, sei solo uno stronzo cresciuto e pasciuto...e non ho nessuna voglia di
        sentirmi assimilare a quelle teste di cazzo,
        pacifiche o meno.nessuno ti assimila, stai tranquillo: non pranzeremo mai insieme: non mi piace la puzza di merda mentre mangio...
        • Anonimo scrive:
          Re: ahahahah
          complimenti ad entrambi per il linguaggio aulico e l'abbondanza dei contenuti.Quello che mi fa arrabbiare è che certi toni finora visti solo su questo forum si stanno propagando su mailing list + "nobili" quale quella li Linux&co....e io che ero fiducioso sulla media intellettuale di chi si interessa di IT....
          • Anonimo scrive:
            Re: ahahahah

            complimenti ad entrambi per il linguaggio
            aulico e l'abbondanza dei contenuti.Quello
            che mi fa arrabbiare è che certi toni finora
            visti solo su questo forum si stanno
            propagando su mailing list + "nobili" quale
            quella li Linux&co....e io che ero fiducioso
            sulla media intellettuale di chi si
            interessa di IT....qualche utonto comincia a infiltrarsi tra di noi...segno che linux si sta espandendo...;-0)))))))))
          • Anonimo scrive:
            Re: ahahahah
            Non capisco la tua associazione tra la lettura della miling list da me citata,la mia pretesa di + civiltà e il fatto di essere un utonto....e cmq ti assicuro che non mi si può definire tale.
          • Anonimo scrive:
            Re: ahahahah

            Non capisco la tua associazione tra la
            lettura della miling list da me citata,smettero di fare ironia...
            la
            mia pretesa di + civiltà UTONTI = INCIVILI
            e il fatto di
            essere un utonto....NON ho detto che TU lo sei...
            e cmq ti assicuro che
            non mi si può definire tale.come sopra...
        • Anonimo scrive:
          Re: ahahahah

          se non riesci a capire il nesso che esiste
          fra GPL, OpenSource, FreeSoftware e
          compagnia bella e la cultura antagonista, il
          problema è solo tuo...Mitico. Allora dato che siete anarchici non vi scoccia se scopiazzo tutto fregandomene della licenza no? Tanto fuck the police e no rules...
        • Anonimo scrive:
          Re: ahahahah
          - Scritto da: Franco
          se non riesci a capire il nesso che esiste
          fra GPL, OpenSource, FreeSoftware e
          compagnia bella e la cultura antagonista, il
          problema è solo tuo...L'ultima volta che qualcuno ha tirato fuori argomenti simili su it.comp.os.linux.iniziare, l'hanno flammato a sangue......
      • Anonimo scrive:
        Re: ahahahah

        pulcioso sarai tu e le legnate a genova le
        fa tua sorella. Se proprio ti interessa
        saperlo, penso che a genova ne abbiano
        ammazzati pochi, e non ho nessuna voglia di
        sentirmi assimilare a quelle teste di cazzo,
        pacifiche o meno.Infatti gli otto che andavano bastonati non li hanno nemmeno toccati....
      • Anonimo scrive:
        Re: ahahahah

        pulcioso sarai tu e le legnate a genova le
        fa tua sorella. Se proprio ti interessa
        saperlo, penso che a genova ne abbiano
        ammazzati pochi, e non ho nessuna voglia di
        sentirmi assimilare a quelle teste di cazzo,
        pacifiche o meno.Grazie per il testa di cazzo
    • Anonimo scrive:
      Re: ahahahah
      - Scritto da: Franco.....
      La Casa Bianca utilizza strumenti messi a
      punto da "pulciosi" simili a quelli che a
      Genova ha fatto legnare a sangue...Invece di dire queste stronzate perche' non ti fai furbo ogni tanto ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ahahahah
      - Scritto da: Franco
      "Il webserver presidenziale, il più
      prestigioso servizio Web del più importante
      ufficio del più potente paese al mondo, è
      stato messo sotto attacco dal worm Code Red.
      Come tenere il sito Web presidenziale
      lontano da qualsiasi danno? Con Linux,
      naturalmente"

      La Casa Bianca utilizza strumenti messi a
      punto da "pulciosi" simili a quelli che a
      Genova ha fatto legnare a sangue...Cosa c'entra con la notizia di quali strumenti utilizza e da chi sono realizzati?Non credi di essere offtopic????Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ahahahah

      La Casa Bianca utilizza strumenti messi a
      punto da "pulciosi" simili a quelli che a
      Genova ha fatto legnare a sangue...Povero Thorvalds ,si stara' rivoltando nel suo frigorifero...
    • Anonimo scrive:
      Re: ahahahah
      avevo scritto un commento ironico e "leggero", peraltro su una notizia davvero marginale, visto che il passaggio a Linux è un fatto contingente e probabilmente temporaneo...ne è venuto fuori un puttanaio...mi spiace.ribadisco tuttavia che secondo me c'è un profondo nesso tra questa diatriba e Genova...mi pareva inoltre curioso che l'attuale inquilino della White House sia piuttosto benevolo nei confronti di M$ e contemporaneamente debba rivolgersi alla concorrenza (in certi contesti definita "cancerosa" e "contraria allo spirito imprenditoriale americano") per avere dei risultati accettabili...Non ho nulla da dire a chi scrive frasi del tipo "a Genova ne abbiamo ammazzati pochi": gli lascio la responsabilità delle sue idee...ps. io mi firmo con nome e indirizzo, non mi nascondo dietro un nick: mi piacerebbe sapere chi è che mi sta insultando...
      • Anonimo scrive:
        Re: ahahahah
        Spero solo che a Bill Gates vada di traverso 'sto ca.... di Windows 2000 che si pianta ogni volta che manda in stampa qualcosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: ahahahah
        - Scritto da: Franco
        avevo scritto un commento ironico e
        "leggero", peraltro su una notizia davvero
        marginale, visto che il passaggio a Linux è
        un fatto contingente e probabilmente
        temporaneo...
        ne è venuto fuori un puttanaio...
        mi spiace.

        ribadisco tuttavia che secondo me c'è un
        profondo nesso tra questa diatriba e
        Genova...

        mi pareva inoltre curioso che l'attuale
        inquilino della White House sia piuttosto
        benevolo nei confronti di M$ e
        contemporaneamente debba rivolgersi alla
        concorrenza (in certi contesti definita
        "cancerosa" e "contraria allo spirito
        imprenditoriale americano") per avere dei
        risultati accettabili...

        Non ho nulla da dire a chi scrive frasi del
        tipo "a Genova ne abbiamo ammazzati pochi":
        gli lascio la responsabilità delle sue
        idee...

        ps. io mi firmo con nome e indirizzo, non mi
        nascondo dietro un nick: mi piacerebbe
        sapere chi è che mi sta insultando...Qualche pirla, ma non farci caso, l'ignoranza non conosce confini...
Chiudi i commenti