Il co-fondatore di Ripple subisce un attacco personale, altri cali per XRP?

Il co-fondatore di Ripple subisce un attacco personale, altri cali per XRP?

Colpito uno dei co-fondatori di Ripple, il che ha portato scompiglio nella community e ha frenato la crescita di queste ore: si indaga.
Il co-fondatore di Ripple subisce un attacco personale, altri cali per XRP?
Colpito uno dei co-fondatori di Ripple, il che ha portato scompiglio nella community e ha frenato la crescita di queste ore: si indaga.

In seguito a un breve rialzo del prezzo di Ripple (XRP), molti pensavano che avesse finalmente trovato un po’ di pace… ma non è stato così. Il 31 gennaio, il co-fondatore di Ripple Chris Larsen è intervenuto su X (ex Twitter) – dopo la notizia dell’hack di ZachXBT – dichiarando l’accesso non autorizzato ad alcuni dei suoi account XRP personali, per un valore di oltre 112 milioni di dollari. Ha continuato menzionando il coinvolgimento delle forze dell’ordine e il potenziale congelamento degli indirizzi colpiti.

Questo sviluppo coincide con il calo del prezzo di XRP, che è già in ribasso. Questo aumenta ulteriormente la preoccupazione per XRP, con i possessori che stanno vivendo un momento difficile. Nel frattempo, a seguito dell’aumento del sentimento degli investitori dopo l’ETF su BTC, InQubeta (QUBE), un nuovo altcoin AI, si sta preparando a salire alle stelle dopo il suo lancio, fatto che lo rende uno degli altcoin da tenere d’occhio.

InQubeta (QUBE): un nuovo altcoin AI

L’intersezione tra l’AI e la blockchain è stata indicata come una delle narrative che guideranno il prossimo mercato rialzista. L’obiettivo di entrare in questo mercato è InQubeta (QUBE), un altcoin AI emergente. Non ancora lanciato, la prevendita è una delle più riuscite e ha recentemente superato gli 8,6 milioni di dollari di finanziamenti iniziali.

L’ICO è nella fase 7 e un token costa solo 0,0224 $. Acclamata come la migliore nuova criptovaluta in cui investire, gli analisti prevedono che questa migliore ICO possa avere un rialzo di 50x dopo il suo lancio. Se non hai ancora preso posizione, non c’è momento migliore di questo.

Oltre ai suoi potenziali vantaggi, i problemi critici che mira a risolvere hanno attirato l’attenzione degli esperti del settore. Sebbene sia uno dei settori in più rapida crescita, la raccolta di fondi e l’accessibilità al mercato sono due dei problemi principali del settore dell’AI. InQubeta si propone di risolvere questi problemi con la tecnologia blockchain.

InQubeta costruirà la prima piattaforma di crowdfunding al mondo per consentire alle startup tecnologiche di AI di raccogliere fondi attraverso le criptovalute. Grazie alla creazione di opportunità di investimento sul suo marketplace NFT personalizzato, rappresentate da NFT basati su azioni, gli sviluppatori di AI possono ottenere capitali.

Allo stesso tempo, la frazionabilità di questi investimenti tokenizzati nell’AI del mondo reale consentirà agli investitori di investire parzialmente in iniziative di AI indipendentemente dal loro reddito. Al fine di diventare un early adopter di questo progetto innovativo e di una delle migliori criptovalute in cui investire, clicca sul link qui sotto.

Ripple (XRP): il co-fondatore subisce un attacco personale

Ripple (XRP) è un token in difficoltà, con una svolta apparentemente lontana dalla sua portata. Insieme a causa in corso contro la SEC e un calo del prezzo da affrontare, la community è stata recentemente colpita da un allarme hacking.

Il 31 gennaio ZachXBT, un investigatore della DeFI, ha annunciato un hacking di Ripple per un totale di 213 milioni di token e un valore di ben 112,5 milioni di dollari. Ha detto che questi fondi rubati sono stati riciclati attraverso diversi exchange di criptovalute, tra cui Binance, MEXC, OKX, Kraken e HTX.

Questo sviluppo ha provocato onde d’urto in tutta la community di XRP – inaspettatamente – anche se il co-fondatore di Ripple Chris Larsen è riuscito a fare chiarezza sulla situazione. In risposta al tweet di ZachXBT, ha chiarito che è stato violato il suo account XRP personale, non quello di Ripple, come si pensava in precedenza.

La sua dichiarazione su X (ex Twitter) recita: “Ieri c’è stato un accesso non autorizzato ad alcuni dei miei account XRP personali (non di Ripple) – siamo stati in grado di individuare rapidamente il problema e di notificare agli exchange il blocco degli indirizzi interessati. Le forze dell’ordine sono già coinvolte”.

Nonostante questo chiarimento, XRP continua a scambiare in zona al ribasso. Recentemente ha perso il supporto di 0,5 $ e non è escluso un ulteriore ribasso. Nonostante ciò, una manciata di analisti rimane ottimista sulla sua rimonta, nonostante gli investitori al ribasso stiano  vivendo una giornata intensa. I prossimi giorni determineranno se Ripple è una criptovaluta da acquistare o meno.

Conclusione

I guai per XRP potrebbero non essere ancora finiti a causa dell’attacco, anche se personale. Nel frattempo, InQubeta, una delle nuove ICO più promettenti e una altcoin AI, si sta preparando a salire alle stelle dopo il suo lancio. Al fine di posizionarsi in vista di guadagni significativi, si tratta di una delle migliori criptovalute da acquistare ora.

Visita la prevendita di InQubeta

Unisciti alle community di InQubeta

 

 

In collaborazione con LocxLabs

Punto Informatico non accetta alcuna responsabilità per eventuali errori su questo sito Web (comprese omissioni o materiale inesatto). Punto Informatico non è altresì responsabile per eventuali perdite derivanti da trading o investimento subite dai visitatori.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 feb 2024
Link copiato negli appunti