Il cucciolo di ICQ è pronto a correre

ICQ Lite, la versione alleggerita del noto client di IM, ha raggiunto la maturità ed è ora pronto per essere scaricato dall'home page di ICQ. Offre solo le funzionalità più usate e fa a meno dei banner

Roma – Dopo diversi mesi di alpha testing, il fratellino di ICQ, detto “Lite”, è finalmente pronto per essere scaricato nella sua prima versione beta, che nella tradizione di ICQ – da sempre rilasciato come “beta” – equivale ad una sorta di versione 1.0.

ICQ Lite è una versione ai minimi termini del popolare software di instant messaging ed è dedicato a chi ritiene il client tradizionale troppo complesso, pesante e vorace di memoria. ICQ “il piccolo” ha una dimensione di 1,7 MB, contro i 3,6 MB del “grande”, e contiene solo un piccolo sottoinsieme delle funzionalità di ICQ.

Questo cucciolo di ICQ offre poi un’interfaccia più sobria e razionale che, fra le altre cose, rinuncia ai fastidiosi e tanto criticati banner.

“ICQ Lite si propone a quegli utenti che non hanno mai usato ICQ prima d’ora, come anche ai vecchi utenti di ICQ che non necessitano di tutte le opzioni della versione integrale di ICQ”, ha affermato in un comunicato Ariel Yarnitsky, co-general manager di ICQ.

Con ICQ Lite è possibile inviare e ricevere messaggi di testo, SMS e file; salvare automaticamente i messaggi in una history; fare ricerche nel database di utenti di ICQ.

Gli utenti che installano ICQ Lite su di un PC dove è già presente ICQ 2002a sono in grado di passare a quest’ultimo con un semplice clic del mouse.

Similmente a quanto già fa MSN Messenger, ICQ Lite dispone di un indicatore che mostra quando il nostro interlocutore sta digitando un messaggio: una banale funzione che, fino ad oggi, è sempre mancata a ICQ.

Gli utenti che prediligono l’immediatezza e la semplicità dello sparamessaggini lite dovranno fare a meno di molte – ma spesso inutilizzate – funzioni di ICQ, fra cui chat di gruppo e supporto alle chiamate vocali. Recentemente anche la versione integrale di ICQ è stata sfoltita di diverse funzioni, fra cui (purtroppo) il comodissimo reminder, le note e la possibilità di interfacciarsi ad alcuni giochini on-line. ICQ sta poi seguendo la strategia di offrire funzionalità aggiuntive solo su richiesta dell’utente: queste sono direttamente installabili dal Web e possono essere raggiunte attraverso Services/Add More Features.

ICQ lite può essere scaricato da qui per tutte le versioni di Windows a partire dalla 95.

Alla fine dello scorso anno AOL/ICQ lanciò una versione basata sul Web del proprio sparamessaggini che, guarda caso, si chiamava proprio ICQ Lite. Questo client porta ora il nome di ICQ2Go! e può essere installato, sotto forma di applet Java, da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ecco il mio sistema
    Ottime considerazioni io invece tengo un pc assemblato così composto dual Athlon MP 1800+ 2 gigabyte di memoria RAM un disco fisso di avvio da 80 Gb con quattro hard disk da 120 GB che fanno un RAID da 500 GB come scheda video tengo una leadtek da 128 Mb di ram che monta il Geforce 4 Ti tengo anche una scheda TV della Pinnacle una scheda di video acquisizione sempre della Pinnacle chiamata DV500+ sound Blaster audigy,che altro dire? CIAO firmato Fantamen
  • Anonimo scrive:
    Doppio AMD
    Io Uso un Doppio AMD Athlon della serie MP non XP voi cosa ne pensate del doppio ATHLON???
    • Anonimo scrive:
      Re: Doppio AMD
      - Scritto da: Fantamen
      Io Uso un Doppio AMD Athlon della serie MP
      non XP voi cosa ne pensate del doppio
      ATHLON???Che ho un dualMP 1800+ su tyan tigerMPX con ram della Micron Tech. (PC2700) ed è la macchina più stabile che abbia mai avuto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Doppio AMD

      Io Uso un Doppio AMD Athlon della serie MP
      non XP voi cosa ne pensate del doppio
      ATHLON???un tempo non c'era alcuna finale differenza tra l'xp e l'mp...ora un mp costa circa 50$ in piu e ha un bel taglietto proprio per non farli usare su sistemi dual...comunque un dual e un'ottima scelta...io pure ne ho uno...pero in europa i sistemi dual costano troppo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Doppio AMD
        - Scritto da: blah

        Io Uso un Doppio AMD Athlon della serie MP

        non XP voi cosa ne pensate del doppio

        ATHLON???
        un tempo non c'era alcuna finale differenza
        tra l'xp e l'mp...ora un mp costa circa 50$si ci sono alcune differenze, se trovo qualcosa in rete posto il link....
        • Anonimo scrive:
          Re: Doppio AMD
          Per la precisione, tra l'Athlon XP e MP ci sono 31 istruzioni di differenza e il supporto DUAL (dato dal core); ovvero il supporto SMP.Ho appena acquistato una Microstar K7 D master (in realtà il fornitore si è sbagliato, e mi ha fornito una K7 D master L, cioè con il supporto lan eth: pago meno tanto meglio!) su cui ci andranno a giorni 2 Athlon MP 2100+ (è tutto pronto dall'ATI Radeon 7500 al case big tower, e i processori sono arrivati)La cosa che meno mi piace è che il supporto SMP per gli Athlon sia garantito solo dal chipset AMD 760: non c'è concorrenza. Al max il chip south bridge di questo chipset può essere sostituito con un south bridge VIA.La cosa più bella è che in quel server/workstation non ci andrà windows*, cioè quella macchina non vedrà mai quell'o.s.; tanto ormai lo uso solo per 2 periferiche che nessun UNIX supporta. Ma ormai ho deciso tra circa 1 anno lo scanner sarà almeno Linux comp.; e più tardi anche la web cam: quindi eliminerò del tutto windows dalla mia vita e recupererò un computer che per allora windows giudicherebbe obsoleto.Il server/workstation AMD MP, dovrà ospitare: 8 o.s. UNIX, e sarà anche l'ultimo, per almeno 5 anni, basato su arch. x86.Il prossimo sarà Sparc: Sun Blade 100 o Sun Blade 150; con l'aria che spira da Redmond che vuole per forza farti usare Palladium e di conseguenza win*, il ricorso a Sun è ormai inevitabile: senza Palladium ci sarei cmq andato, con l'avvendo del palladium di Bill ci vado più convinto.
  • Anonimo scrive:
    Corri AMD...
    Ancora un anno per Barton?? Metti il turbo o resti indietroooo!Contiamo su di te
    • Anonimo scrive:
      Re: Corri AMD...
      - Scritto da: Jury
      Ancora un anno per Barton?? Metti il turbo o
      resti indietroooo!
      Contiamo su di temah finchè i modelli di punta intel vanno un 10% di più e costano il doppio, AMD dorme sogni tranquilli... :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Corri AMD...
        io non farei tanti bei sogni se sapessi che la mia ditta fa acqua da tutte le parti ed i conti sono in rosso da ben 3 anni, dopo tutti i problemi che mi hanno dato spero che chiudano, fanno le CPU + inaffidabili del mercato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Corri AMD...
          Come fà un processore ad essere inaffidabile ???Il sistema può essere inaffidabile ma questo non è un problema di AMD ma di chi proggetta il sistema: raffreddamento, perifieriche, ecc..
          • Anonimo scrive:
            Re: Corri AMD...
            Come fa un processore ad essere inaffidabile? Semplice basta che venga commercializzato prima di una adeguata fase di messa a punto. Oppure credi che un processore sia un pezzo di plastica nera?
          • Anonimo scrive:
            Re: Corri AMD...
            Credo che tu sia abbastanza ignorante in materia.....Ripeto,non esistono processori inaffidabili.... il punto di criticità nel sistema non è nel processore ma l'uomo che proggetta il sistema stesso (o al massimo le componenti meccaniche).A mia memoria soltanto il primo pentium a 60Mhz aveva un bug su un semisommatore puntualmente corretto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Corri AMD...
            - Scritto da: Z80
            Come fa un processore ad essere
            inaffidabile?
            Semplice basta che venga commercializzato
            prima di una adeguata fase di messa a punto.
            Oppure credi che un processore sia un pezzo
            di plastica nera?sui vecchi athlon è possibile, ma sugli XP cè poco da dire, scaldano di più degli intel ma sono perfetti e tecnologicamente avanzati...
        • Anonimo scrive:
          Re: Corri AMD...
          - Scritto da: morph
          io non farei tanti bei sogni se sapessi che
          la mia ditta fa acqua da tutte le parti ed i
          conti sono in rosso da ben 3 anni, dopo
          tutti i problemi che mi hanno dato spero che
          chiudano, fanno le CPU + inaffidabili del
          mercato.Ho avuto tre pc tutti equipaggiati con processori AMD, li ho consigliati agli amici e non hanno mai dato problemi, anzi!Perchè dovrebbero essere inaffidabili?
          • Anonimo scrive:
            Re: Corri AMD...
            A casa ho 4 pc con CPU AMD (un K6 233, un Athlon 500, un Athlon XP1600+ e un notebook Athlon4 1500+) e funzionano alla perfezione, mai avuto un problema. Allo stesso modo conosco parecchia gente a cui ho installato degli AMD che non hanno mai dato problemi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Corri AMD...
          - Scritto da: morph
          io non farei tanti bei sogni se sapessi che
          la mia ditta fa acqua da tutte le parti ed i
          conti sono in rosso da ben 3 anni, dopo
          tutti i problemi che mi hanno dato spero che
          chiudano, fanno le CPU + inaffidabili del
          mercato.Ecco perche' sei in rosso da 3 anni.. pensi sia colpa della CPU mentre invece il problema e' da un'altra parte.. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Corri AMD...
          E' presto spiegato. La tua bella azienda, come molte, si affidano per l'acquisto delle attrezzature a delle società che praticano i prezzi più competitivi.Ma questi, per far ciò, utilizzano a loro volta i componenti meno costosi presenti sul mercato.Inoltre sono spesso degli incompetenti, e pensano che qualunque componente risulta totalmente compatibile con altri.Adottano i box per cpu meno costosi, spesso insufficienti, anche se le spacciano per dedicate;impiegano moduli di memoria oem non certificate, cosi anche se lo sapessero non possono controllare l'elenco delle memorie riconosciute incompatibili con quella scheda madre ; e altre cose del genere, puramente hardware.L'unica cosa vera da denunciare, è che a voltel'introduzione di un nuovo processore non risulta totalmente compatibile con il chipset e lo si mette comunque nel mercato per ragioni di marketing, rimandando la soluzione a delle future revisioni.AMD soffre di una carenza di chipset dedicati creati in casa e quindi il mercato è inondato da soluzioni alternative spesso piu rapide nell'introdurre novità ma forse meno compatibili.Inoltre è risaputo che la Intel produce la piu performante e stabile accoppiata chip+chipset.Con questo attenzione non dico che il Pentium sia piu potente dell'Atlon, ma solo che il chipset di casa è sempre risultato il migliore per le sue cpu, a differnza di AMD, purtroppo.E poi finiamola con il marchio che l'Atlon scalda di piu del Pentium. Prendiamo :un Atlon XP 2200+ (reale 1800 Mhz), consuma 67,9 Watt, 0,13 micron, 37,2 Milioni di transistor;ed un Pentium 4 , 2200 Mhz, consuma 69 Watt, 0,13 micron, 55 Milioni di transistor;è evidente che l'Atlon pur consumando poco meno del Pentium soffre di una concentrazione di energia termica nettamente superiore, in quanto a parità di processo produttivo contiene meno transistor, quindi una superficie del die piu contenuta ,attraverso cui il calore deve essere estratto.Quindi necessita di un dissipatore piu efficiente.Inoltre le precedenti versioni non disponevano di un sensore termico che in casi di surriscaldamenti comunicava alla scheda madre il problema.Risultato, molti K7 bruciati. I box piu economici fanno affidamento sulla resistenza della cpu di resistere ad alta temoeratura e siccome l'XP viene accreditato per una temperatura max del die di ben 85 C se ne approfittano, a differenza del P4 che ne supporta 69 C.Quindi avremo box per AMD che fanno funzionare la cpu ad alta temperatura, favorendone il deterioramento, e box per i processori Intel che avendo un superficie del die superiore supportano meglio queste economie.Morale della favola, risparmiando ci si rimette.
        • Anonimo scrive:
          Re: Corri AMD...
          E' presto spiegato. La tua bella azienda, come molte, si affidano per l'acquisto delle attrezzature a delle società che praticano i prezzi più competitivi.Ma questi, per far ciò, utilizzano a loro volta i componenti meno costosi presenti sul mercato.Inoltre sono spesso degli incompetenti, e pensano che qualunque componente risulta totalmente compatibile con altri.Adottano i box per cpu meno costosi, spesso insufficienti, anche se le spacciano per dedicate;impiegano moduli di memoria oem non certificate, cosi anche se lo sapessero non possono controllare l'elenco delle memorie riconosciute incompatibili con quella scheda madre ; e altre cose del genere, puramente hardware.L'unica cosa vera da denunciare, è che a voltel'introduzione di un nuovo processore non risulta totalmente compatibile con il chipset e lo si mette comunque nel mercato per ragioni di marketing, rimandando la soluzione a delle future revisioni.AMD soffre di una carenza di chipset dedicati creati in casa e quindi il mercato è inondato da soluzioni alternative spesso piu rapide nell'introdurre novità ma forse meno compatibili.Inoltre è risaputo che la Intel produce la piu performante e stabile accoppiata chip+chipset.Con questo attenzione non dico che il Pentium sia piu potente dell'Atlon, ma solo che il chipset di casa è sempre risultato il migliore per le sue cpu, a differnza di AMD, purtroppo.E poi finiamola con il marchio che l'Atlon si bruciano a differenza del Pentium. Prendiamo :un Atlon XP 2600+ (reale 2133 Mhz), consuma 68,3 Watt, 0,13 micron, 37,2 Milioni di transistor;ed un Pentium 4 , 2800 Mhz, consuma 68,4 Watt, 0,13 micron, 55 Milioni di transistor;è evidente che a parità di consumi l'Atlon soffre di una concentrazione di energia termica nettamente superiore al Pentium, in quanto a parità di processo produttivo contiene meno transistor, quindi una superficie del die piu contenuta ,attraverso cui il calore deve essere estratto.Quindi necessita di un dissipatore piu efficiente.Inoltre le precedenti versioni non disponevano di un sensore termico che in casi di surriscaldamenti comunicava alla scheda madre il problema.Risultato, molti K7 bruciati. I box piu economici fanno affidamento sulla resistenza della cpu di resistere ad alta temoeratura e siccome l'XP viene accreditato per una temperatura max del die di ben 85 C se ne approfittano, a differenza del P4 che ne supporta 75 C in queste versioni.Quindi avremo box per AMD che fanno funzionare la cpu ad alta temperatura, favorendone il deterioramento, e box per i processori Intel che avendo un superficie del die superiore supportano meglio queste economie.Morale della favola, risparmiando ci si rimette.
        • Anonimo scrive:
          Re: Corri AMD...
          - Scritto da: morph
          io non farei tanti bei sogni se sapessi che
          la mia ditta fa acqua da tutte le parti ed i
          conti sono in rosso da ben 3 anni, dopo
          tutti i problemi che mi hanno dato spero che
          chiudano, fanno le CPU + inaffidabili del
          mercato.Parla per te io non le cambierei per niente al mondo in questo momento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Corri AMD...
          - Scritto da: morph
          io non farei tanti bei sogni se sapessi che
          la mia ditta fa acqua da tutte le parti ed i
          conti sono in rosso da ben 3 anni, dopo
          tutti i problemi che mi hanno dato spero che
          chiudano, fanno le CPU + inaffidabili del
          mercato.si sono inaffidabili infatti è plausibilissimo che i milioni di utenti che li hanno comprati sono dei coglioni :)PS.: la mia Workstation dual AMD è la macchina più stabile che ho mai avuto, niente BSOD, tutta potenza, mai un problema... se non ci credi non mi tange :)Sono sempre stato un FIDO INTEL e per questioni di divario di prezzo ho optato per una WS AMD based convinto di fare un atto di coraggio, ahimè mi sbagliavo e sono estremamente contento.
Chiudi i commenti