Il dialer del pedoweb

Lo individuano i cybercop italiani nell'Operazione Microportal, che da un sito a pagamento ha portato dritto a decine di fruitori di materiali di pornografia infantile. Che pagavano via bolletta telefonica
Lo individuano i cybercop italiani nell'Operazione Microportal, che da un sito a pagamento ha portato dritto a decine di fruitori di materiali di pornografia infantile. Che pagavano via bolletta telefonica


Roma – Sono una novantina le perquisizioni eseguite nelle scorse ore dai cybercop italiani della Polizia postale di Torino in molte regioni italiane. Perquisizioni che si devono alla fruizione di un dialer internet che, scaricato da decine di utenti, consentiva di accedere ad immagini di pornografia infantile attraverso un numero telefonico a pagamento.

L’Operazione Microportal della PolPost è nata da una indagine che va avanti da circa un anno e che per la prima volta prende di mira l’utilizzo di un dialer quale porta di accesso a contenuti illeciti di questa natura. A quanto pare, le perquisizioni hanno consentito di individuare materiale illegale nei computer di circa 80 persone.

Secondo Fabiola Silvestri, vicequestore aggiunto del compartimento della Polizia postale e delle Telecomunicazioni di Torino, da ottobre 2002 gli agenti italiani hanno iniziato ad indagare su un certo numero di utenti che si connettevano a uno sito che “spacciava” il dialer di connessione.

Il nome dell’operazione si deve proprio al fatto che a mettere a disposizione il dialer, denominato “incest” o “littel”, era una società francese che faceva capo ad un uomo che gestiva il sito microportal.com e che l’anno scorso è stato arrestato proprio perché diffondeva materiale pedopornografico.

Sempre ieri Telefono Arcobaleno, l’associazione che da sempre si batte contro la diffusione di pornografia infantile sulla rete, ha annunciato di aver denunciato un sito italiano che riproduceva foto pedopornografiche all’interno di un contesto che, ha spiegato l’ associazione , appariva in tutto e per tutto quello di un sito di famiglia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 12 2003
Link copiato negli appunti