Il Falun Gong attacca via satellite

Il livello tecnologico della setta perseguitata dal regime cinese ha sorpreso le autorità che hanno subìto i suoi attacchi satellitari. I dettagli


Roma – La chiamano “setta” ma quella del Falun Gong è piuttosto una disciplina nata in Cina che si ispira a radicate tradizioni orientali, che ora, sfruttando le novità delle tecnologie satellitari, ha trovato nuovi spazi di comunicazione cogliendo completamente di sorpresa le autorità di Pechino, da anni impegnate nella persecuzione degli adepti Falun.

Stando a quanto riportato dall’agenzia di stampa cinese Xinhua, alla fine di giugno per circa una settimana, esponenti del movimento Falun Gong sono riusciti a sovrapporre le proprie trasmissioni satellitari a quelle governative sfruttando il satellite Sinosat.

L’iniziativa di Falun Gong, tesa a raccontare ai cinesi la sua verità sulle persecuzioni del regime comunista di Pechino dentro e fuori la Cina, sembra aver colto completamente di sorpresa le autorità, come ha confermato alla Xinhua proprio un funzionario governativo.

A quanto pare, in almeno dieci occasioni e per una decina di minuti i nove canali della Televisione Centrale Cinese sono stati “sostituiti” dalle trasmissioni satellitari del Falun Gong.

Una clamorosa iniziativa che il regime si è affrettato a definire criminale. In una nota il Consiglio di Stato di Pechino ha affermato che si è così “impedito alla gente di vedere le celebrazioni per il quinto anniversario del ritorno di Hong Kong sotto la sovranità cinese nonché i Mondiali di calcio”. Il Consiglio ha anche chiesto condanne internazionali per chi viola le trasmissioni satellitari. Sempre secondo l’agenzia Xinhua, domani il “Quotidiano del Popolo”, la voce ufficiale del Partito Comunista, pubblicherà un commento sulla questione ispirato ai crimini dell’hacking satellitare che avrebbero messo a nudo le caratteristiche del Falun Gong: “La sua natura è contro l’umanità, la scienza e la società”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    bravo giornalista!
    Il giornalista da bravo professionista si e' prima docimentato sul DIZIONARIO DELLA LINGUA ITALIANA (non dico quale, a voi scoprirlo)"hacker =s. m. invar. (inform.) esperto di computer che riesce a introdursi nei sistemi di rete di enti, istituzioni ecc. per esplorare i codici dei sistemi operativi e dei programmi | nell'uso corrente, cracker."
    • Anonimo scrive:
      Re: bravo giornalista!
      ..bravo? La definizione da te trovata (nello Z@n1k3ll1 credo...) è un pò troppo scarna... vuoi sapere ke vuol dire hacker (ma hacker,e non cracker) vai su http://www.geocities.com/rigamontialfredo e leggiti qualke doc sull'argomento... poi vienimi a parlare di hacker & co.![P.S. io non sono ne un hacker, ne un craker e non mi piacciono le persone ke fanno questi tipi di atti... e ci tengo a dirlo!]
  • Anonimo scrive:
    Belli, brutti e cattivi...
    ...belli brutti o cattivi, alla fine siamo tutti onesti e siamo tutti ladri... assassini e poliziotti... ognuno ha in sè conoscenze che può usare a suo piacimento, nel bene o nel male... siamo tutti potenziali schegge impazzite....Ma fare di tutta un'erba un fascio è un errore imperdonabile. I media per fare notizia, usano mezzucci che fanno schifo...Mi fermo qui perchè sto iniziando ad alterarmi..
  • Anonimo scrive:
    i TG come le Fiction
    I TG italiani si stanno letteralmente livellandoverso il basso. I servizi sono costruiticon i metodi delle fiction TV, le notizie seguonola moda (ci sono periodi di soli incidenti aerei,altri solo di bambini uccisi dalle madri, altrisolo di stragi del sabato sera). Il servizio diapertura molte volte e`: caldo record o freddo record. Si sono ridotti a parlare del tempo come sifa al bar senza nemmeno sapere che dire: "oggi latemperatura e` al di sopra della media stagionaredi ben 2 gradi" e` scontato, perche` non tutti igiorni possono essere come la media stagionale (studiassero cosa significa media matematica).Se poi si riempiono la bocca di paroloni di cuinon conoscono il risultato e` la normale conseguenza, cos ci si puo` aspettare ormai dai TG?? Stanno pure rasentanto il limite di inventarsi le notizie di sana pianta, dopodiche` addio telegiornale e professione del giornalista...
  • Anonimo scrive:
    Giornalista: licenza di dire panzane
    E'abbastanza noto che buona parte dei giornalisti inizia facendo apprendistato "all'acqua di rose" poi passa un test ministeriale dove le racc.... le note critiche dei già appartenenti alla categoria segnano indelebilmente la carriera del povero cristo e poi, se tutto và bene si passa al lavoro.Se quando diventi giornalista sei femmina ed hai un bel viso magari vai sugli schermi, un po perchè sei fotogentica e sfondi lo schermo, un po perchè trovi altri modi per farti apprezzare, magari in privato.Dietro alla scialba informazione odierna, che purtroppo è invisa anche di volontà politiche e desiderio di depistaggio in alcuni casi particolari si cela spesso qualche interesse diverso.Un articolo dove una persona girata di spalle dice che è stato un hacker a mandare quelle lettere non ha valore legale, non è una dichiarazione fatta davanti ad un questore e, ovviamente, il giornalista non diffonderà il nome dell'"informatore", il che fà si che tutti noi ci siamo sciroppati una simpatica idea di chi sia stato a mandare quelle lettere senza possibilità di vedere se queste cose sono vere o no, roba da Cronaca Vera (e mi scusi cronaca vera...)Poi magari la verità è un altra, ma intanto questa potrebbe essere tanto l'idea di un mitomane quanto qualsiasi altra cosa...E vabbè, la disinformazione in Italia guida le masse (di buoi)
  • Anonimo scrive:
    ma chi se ne frega
    ma davvero tanto non cambia niente
  • Anonimo scrive:
    dobbiamo (purtroppo) smetterla di stupirci
    ...finchè ognuno in casa non avrà un figlio che sia stato chiamato ingiustamente "pirata informatico" temo che pochi sapranno la differenza...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco la soluzione
    Mi sembra molto meglio fare come per le altre correzioni "on the fly" fatte finora: Si istruiscono i giornalisti in modo che non facciano più uso improprio di termini come nel caso (per fare un esempio) del KGB, una volta chiamato KappaGìBì e ora KeGèBè.Ci vorrebbero di nuovo le vecchie maestre con la bacchetta, altro che...Ciauz
  • Anonimo scrive:
    Tanto rumore per nulla
    Insomma, cerchiamo di essere seri... i giornalisti non sono informatici, non mi sembra logico dedicare un intero (e scandalizzato) articolo di PI al fatto che un TG nazionale ha usato il termine "hacker" per significare "pirata informatico".La lingua evolve, e nel corso dei secoli è sempre successo che parole con un certo significato finissero per assumerne un altro nell'uso comune, poi definitivamente consolidato.Nell'italiano corrente oggi "hacker" è effettivamente sinonimo di "pirata informatico", quindi da questo punto di vista la giornalista non ha commesso proprio alcun errore, ma ha semplicemente usato un termine adatto e comprensibile per descrivere il concetto che intendeva comunicare.Mi sembra più grave il fatto che abbia dato enfasi e rilevanza alle dichiarazioni di un personaggio che, a quanto si dice, pareva ben poco credibile. Questo sensazionalismo a tutti i costi è ciò che si dovrebbe condannare, ma in tutta l'informazione, anche stampata.Quanto alla definizione etimologica di "hacker", teniamocela tra noi informatici, senza pretendere che un giornalista (di informazione generalista) abbia letto i saggi di Eric S. Raymond.Teniamo in considerazione il fatto che i giornalisti dei TG devono occuparsi di una gran quantità di ambiti in cui non possono essere esperti, ma soprattutto devono essere capiti dagli ascoltatori.Lancio una provocazione: non è per aso che in un TG la parola hacker usata in modo corretto verrebbe fraintesa dagli ascoltatori (che intenderebbero sempre e comunque "pirata informatico")?E poi un po' di autocritica: leggendo gli interventi nel forum di PI un Accademico della Crusca concluderebbe che gli informatici sono mediamente degli ignoranti che non conoscono grammatica e sintassi della lingua italiana.Chi è senza peccato scagli la prima pietra. E' facile sparare sugli altri quando toppano sulla nostra materia, ma nessuno può essere onnisciente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto rumore per nulla

      La lingua evolve, e nel corso dei secoli è
      sempre successo che parole con un certo
      significato finissero per assumerne un altro
      nell'uso comune, poi definitivamente
      consolidato.Per lo stesso motivo se dovessero definire "crackers" coloro che vengono ora definiti come "hackers", la domanda successiva posta dall'italiano medio sarebbe: "Salati in superficie?"Cordialmente,Think Wrong
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto rumore per nulla

      articolo di PI 1. non e' un articolo e' una lettera
      La lingua evolve2. pirata informatico non e' hackered e' proprio una questione di lingua
      Nell'italiano corrente oggi "hacker" è
      effettivamente sinonimo di "pirata
      informatico", 3. vaneggi
      il concetto che intendeva
      comunicare.4. che hai capito solo tu
      Questo sensazionalismo a
      tutti i costi è ciò che si dovrebbe
      condannare, ma in tutta l'informazione,
      anche stampata.5. Ok
      Quanto alla definizione etimologica di
      "hacker", teniamocela tra noi informatici,
      senza pretendere che un giornalista (di
      informazione generalista) abbia letto i
      saggi di Eric S. Raymond.6. cazzata. se parli di pirati informatici si presuppone che tu sappia cosa siano. altrimenti di che parli?
      ma soprattutto devono essere
      capiti dagli ascoltatori.7. chi ha capito cosa?1 su 7, complimenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto rumore per nulla
        Segue un tipico esempio di ottusa idiozia tipica degli informatici:- Scritto da: anti-troll-patrol

        articolo di PI

        1. non e' un articolo e' una lettera


        La lingua evolve

        2. pirata informatico non e' hacker
        ed e' proprio una questione di lingua


        Nell'italiano corrente oggi "hacker" è

        effettivamente sinonimo di "pirata

        informatico",

        3. vaneggi


        il concetto che intendeva

        comunicare.

        4. che hai capito solo tu


        Questo sensazionalismo a

        tutti i costi è ciò che si dovrebbe

        condannare, ma in tutta l'informazione,

        anche stampata.

        5. Ok


        Quanto alla definizione etimologica di

        "hacker", teniamocela tra noi informatici,

        senza pretendere che un giornalista (di

        informazione generalista) abbia letto i

        saggi di Eric S. Raymond.

        6. cazzata. se parli di pirati informatici
        si presuppone che tu sappia cosa siano.
        altrimenti di che parli?



        ma soprattutto devono essere

        capiti dagli ascoltatori.

        7. chi ha capito cosa?

        1 su 7, complimenti.
        Ma staccati un po' da 'sto computer esci di casa e se ci riesci fai un po' di sesso invece che stare chiuso li' a sparare cazzate, va...
        • Anonimo scrive:
          Re: Tanto rumore per nulla

          Ma staccati un po' da 'sto computer esci di
          casa e se ci riesci fai un po' di sesso
          invece che stare chiuso li' a sparare
          cazzate, va...E tu invece? Argomentazioni di qualche tipo?
  • Anonimo scrive:
    e allora ?
    Davvero vi da così fastidio???Onestamente non me ne potrebbe fregare di meno.....^________^don't worry, be happy !!OzzO
    • Anonimo scrive:
      Re: e allora ?
      A TE, a qualcuno evidentemente interessa, che dici?
      • Anonimo scrive:
        Re: e allora ?
        - Scritto da: Anti-troll-patrol
        A TE, a qualcuno evidentemente interessa,
        che dici?Beh a giudicare dai 40 post sicuramente interessa a qualcuno, il punto è xchè ! Obbiettivamente l'uso comune che si fa della parola hacker è quello di "pirata informatico" e che tu lo voglia o no il significato principale di una parola è quello che gli attribuisce la maggioranza delle persone, e questo perchè le lingue sono fatte per far comunicare il maggior numero di individui! "Hacker" è una parola che fa parte del gergo informatico e che è entrata nell'uso comune per diversi motivi, soprattutto per quell'alone di mistero che sono stati proprio gli stessi hacker a creare e che è tanto piaciuto ai media!Il fatto è che pochi di voi si lamenterebbero se al tg dessero una definizione errata di "router" mentre invece quando si toccano i termini sacri come hacker (ma anche molti altri) ecco che fioccano le proteste! Xchè ?Ti interessa così tanto l'opinione che la gente ha di quello che fai ? (sapendo che non ne capisce un tubo)Ti arrabbiresti con uno straniero che ti dice "st**zo" credendo che sia un modo per dirti "buongiorno" ? OzzO
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco la soluzione
    ma che razza di soluzione sarebbe questa?! perche' si dovrebbe cambiare il nome proprio di una categoria di persone (che non fanno nulla di male a mio avviso) per colpa dell'ignoranza di altre categorie di persone (che invece a causa del loro fare disinformazione, un po' di male lo fanno)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco la soluzione
      per colpa dei giornalisti oggi sui dizionari c'è scritto che "Obbiettivo" è una variate di "Obiettivo" (con una sola B)Quando andavo a scuola io e sbagliavo mi segnavano l'errore in rosso con la frusta sulla schiena, adesso che i giornalisti ignoranti sbagliano si tratta di "Evoluzione della lingua"!TERRIBILE!!Per carità, ben venga l'evoluzione della lingua, altrimenti parlavamo ancora tutti in latino... ma proprio da chi dovrebe essere "letterato" e soprattutto per errore e non per scelta! (capisco Dante...)Saluti a tutti!
  • Anonimo scrive:
    Stampa varia
    Qualche tempo fa io e alcuni amici abbiamo organizzato un cineforum indipendente, con tanto di conferenza e comunicato stampa.Ebbene, la marea di inesattezze superficiali scritte dai giornali in quell'occasione mi ha fatto perdere ogni credibilità nella stampa.Chissà quante ne leggiamo in continuazione, ma che non riconosciamo perchè non conosciamo la materia o la situazione...
  • Anonimo scrive:
    Colpa dei media? Ma nemmeno per sogno....
    A me piacerebbe sapere cosa chiedono agli esami per diventare giornalisti.Ma è mai possibile che quando uno viene ammazzato quel pirla di cronista l'unica cosa che sa chiedere alla madre "ma lei li perdona gli assassini di suo figlio?", quando sono passate magari tre o quattro ore e non si sa ancora nulla dalle indagini?.Questo è il tipo di giornalismo che vediamo tutti i giorni, il giornalismo che deve costruire scoop su scoop altrimenti non ragiunge sufficiente ascolti.Oggi il lettore ha trovato una faciloneria nell'abuso di frasi fatte nell'informatica, ma era sufficiente che aprisse un qualsiasi giornale e leggesse un qualsiasi articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa dei media? Ma nemmeno per sogno....
      Concordo al 100% ed è x questo che prima o poi mando a fanculo tutta 'sta società di merda e mi faccio eremita...ok, computer a parte però!
      • Anonimo scrive:
        Re: Colpa dei media? Ma nemmeno per sogno....
        - Scritto da: Yo!
        Concordo al 100% ed è x questo che prima o
        poi mando a fanculo tutta 'sta società di
        merda e mi faccio eremita...ok, computer a
        parte però!Non c'è bisogno di farsi eremita....puoi semplicemente entrare a far parte di un Centro Sociale.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa dei media? Ma nemmeno per sogno....
      Due giorni fa su televideo : "[...] hanno morto due persone [...]"corretto dopo 15 minuti :(
  • Anonimo scrive:
    siete tutti fuori strada
    un tg che ripete 15 volte 'berlusconi' ad ogni edizione, non fa informazione, ma racconta storie e favole.baci a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: siete tutti fuori strada
      - Scritto da: maicol
      un tg che ripete 15 volte 'berlusconi' ad
      ogni edizione, non fa informazione, ma
      racconta storie e favole.

      baci a tuttiSe il presidente del consiglio fosse Rutelli, il TG ripeterebbe 15 volte "rutelli".....e tu non ci troveresti nulla da ridire. Alla faccia dell'obiettività.
      • Anonimo scrive:
        Re: siete tutti fuori strada
        - Scritto da: Alberto


        - Scritto da: maicol

        un tg che ripete 15 volte 'berlusconi' ad

        ogni edizione, non fa informazione, ma

        racconta storie e favole.



        baci a tutti

        Se il presidente del consiglio fosse
        Rutelli, il TG ripeterebbe 15 volte
        "rutelli".....e tu non ci troveresti nulla
        da ridire. Alla faccia dell'obiettività.quando il premier era d'alema parlavan di berlusconi comunque, comunque su Rutelli,D'Alema,Berlusconi e Fassino ho MOLTO da ridire
    • Anonimo scrive:
      Re: siete tutti fuori strada
      Sono daccordo.Ormai è da Dicembre 2000 ke guardo POKISSIMA televione, sto giorni e giorni senza ma accenderla. TG interi sprecati a parlare di 22 deficenti strapagati ke corrono dietro a una palla, oppure a far vedere un povero cristo piangere per la morte di uno caro mentre il giornalista continua imbassivo a fare domande..Poi parliamo anke di informazione quando dico 6 canali sono in mano direttamente o indirittamente alla stessa persona? ahahahahaE ora non venitemi a kiamare comunistello, perke sono totalemente contro ogni forma di estremismo. Ma l'informazione dovrebbe provenire da entrami i poli, e non mi sembra ke questo accada ai giorni nostri :)
      • Anonimo scrive:
        Re: siete tutti fuori strada
        prova a guardare un po' più di tv, magari trovi qualche corso di grammatica del cepu che ti spiega come si scrive "che", "chi", "qualche", ecc...
        • Anonimo scrive:
          Re: siete tutti fuori strada
          - Scritto da: il matto
          prova a guardare un po' più di tv, magari
          trovi qualche corso di grammatica del cepu
          che ti spiega come si scrive "che", "chi",
          "qualche", ecc...Complimentoni! Nel tuo illuminante post sei riuscito pienamente ad entrare nel merito dellequestioni trattate, mostrando di avere argomentazioni da vendere!Ancora complimentikakkio
  • Anonimo scrive:
    hai il mio appoggio, leBo
    sono d'accordo con te.
    • Anonimo scrive:
      Re: hai il mio appoggio, leBo
      Anche il mio. Che dite, tempestiamo di mail la casella del tg3? Devono sapere che non possono sempre dire e far credere quel cazzo che vogliono 'sti quà...
  • Anonimo scrive:
    Ma credete ancora nei media?
    Ma credete ancora che in Italia esista una giustainformazione?Ma c'e' la piu' totale disinformazione su tuttocio' che e' piu' importante.Bisogna assicurare algli italiani la loro dosedi calcio giornaliero e tutti saranno assuefattialle piu' ignobili ingiustizie.L'italia e' condannata ogni giorno dall'Unione Europea per il mancato rispetto dei diritti civili e politici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma credete ancora nei media?
      Io onestamente si, ci credo. Credo in Punto Informatico per esempio.E credo anche negli altri medi che leggo sempre con lo stesso occhio critico con cui leggo PI.C'e' gente che disdegna l'informazione tradizionale e chi la segue invece, disdegna l'informazione "alternativa" (di solito l'anarco-comunista contro-poteri-forti per forza).Secondo me, vista l'omologazione dei media tradizionali e la cronaca esasperata senza analisi complete dell'informazione "alternativa", si deve oggi più che mai credere nei media, tutti indistintamente per poterci lavorare su e costruire una propria idea della verità...Onestamente anche io rimango offeso quando leggo o sento parlare di hacker dal giornalismo per lo più ignorante in materia, ma è solo una mia deformazione professionale... ma credo sia normale (anche se non giustificabile) che i giornalisti continuino a commettere questi errori.Scusate, ma quante volte parlando con un avvocato o con un tecnico di un altro campo, non vi siete sentiti all'altezza già solo nel gergo che usate per descrivere una situazione nel loro campo?Questa è la stessa cosa, ad ognuno il suo mestiere. Il mestiere del giornalista è quello di informare, purtroppo spesso diventa quello di fare audience a tutti i costi, ma sono pur sempre giornalisti, non informatici.Cambieranno con il tempo, con la crescita della consapevolezza generale nei confronti del termine hacker... oppure il termine hacker diverrà sinonimo di pirata informatico in barba alla sua origine.In fin dei conti il termine "Frocio" (dispreggiativo di Gay) deriva da "Francioso"... il termine della roma papale di fine 800 usato per definire i francesi...Francese = Gay ? Ed allora i francesi virili che dovrebbero dire? Imbufalirsi per l'equazione linguistica che abbiamo fatto noi italiani?Su su, non ci incazziamo per un hacker di troppo... magari cerchiamo di spiegare la verità.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma credete ancora nei media?
        - Scritto da: Renton78[snip]
        Scusate, ma quante volte parlando con un
        avvocato o con un tecnico di un altro campo,
        non vi siete sentiti all'altezza già solo
        nel gergo che usate per descrivere una
        situazione nel loro campo?
        Questa è la stessa cosa, ad ognuno il suo
        mestiere. Il mestiere del giornalista è
        quello di informare, purtroppo spesso
        diventa quello di fare audience a tutti i
        costi, ma sono pur sempre giornalisti, non
        informatici.Io non dico che devono saper parlare in assembler :) se vogliono parlare d'informatica, è normale che un giornalista possa avere competenze limitate a certi campi: ma prima di criminalizzare un'intera categoria dovrebbero farsela una ricerchina per capire chi sono gli hacker (leggete il Jargon file!).Il problema è che si fa sempre questo con chi non può difendersi, e allora sono criminali gli hacker, gli zingari, gli albanesi, gli alti, i bassi (no, loro non più dal maggio 2001...)
        Cambieranno con il tempo, con la crescita
        della consapevolezza generale nei confronti
        del termine hacker... oppure il termine
        hacker diverrà sinonimo di pirata
        informatico in barba alla sua origine.Temo che andrà a finire così considerato quanti utonti ci sono...
        In fin dei conti il termine "Frocio"
        (dispreggiativo di Gay) deriva da
        "Francioso"... il termine della roma papale
        di fine 800 usato per definire i francesi...
        Francese = Gay ? Ed allora i francesi virili
        che dovrebbero dire? Imbufalirsi per
        l'equazione linguistica che abbiamo fatto
        noi italiani?Avresti ragione se invece di "frocio" fosse "francese" lo spregiativo di gay, la storpiatura salva la faccia.
        Su su, non ci incazziamo per un hacker di
        troppo... magari cerchiamo di spiegare la
        verità.Fosse facile, ogni volta che lo faccio sono guardato come se stessi difendendo la pedofilia...Temo non ci sia più nulla da fare, coniamoci un nuovo termine per hacker sperando che i girnali non diano la notizia così:"I pirati informatici cambiano nome: per fregarci non si chiameranno + hacker bensì xyz"Il problema non è nei media, è nell'ignoranza di chi ci sta dentro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma credete ancora nei media?
          - Scritto da: wish
          campi: ma prima di criminalizzare un'intera
          categoria dovrebbero farsela una ricerchina
          per capire chi sono gli hacker (leggete il
          Jargon file!).Il Jargon File?? E che sarà mai? Il file che fà word con la composizione auomatica x creare la lista della spesa?!! ;-)! A me i giornalisti, come tutto il sistema legislativo, fanno schifo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma credete ancora nei media?
        In generale un buon discorso ma: - Scritto da: Renton78
        Il mestiere del giornalista è
        quello di informare,perfetto,
        purtroppo spesso
        diventa quello di fare audience a tutti i
        costi, ma sono pur sempre giornalistiNo, ecco; in questo caso non sono più *giornalisti* ma cinici presentatori di show, paragonabili ad avvoltoi (con tutto il rispettto per la razza animale che fa comunque il suo dovere di spazzino)ciauz
  • Anonimo scrive:
    Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
    Vi scandalizzate per questo?Pensate davvero che la gente capisca la differenza tra Hacker e Pirata Informatico?Io penso di sì, se non fosse che l'argomento sicurezza di questi tempi venga trito e ritrito per fare solamente notizia.Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
      - Scritto da: Stufo dei TG.
      Vi scandalizzate per questo?

      Pensate davvero che la gente capisca la
      differenza tra Hacker e Pirata Informatico?
      Perché? C'è differenza?
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio

        - Scritto da: Stufo dei TG.

        Pensate davvero che la gente capisca la

        differenza tra Hacker e Pirata

        Informatico?
        - Scritto da: Alberto



        Perché? C'è differenza?Purtroppo c'e' molta disinformazione su questo argomento, caro Alberto.Ti consiglierei di farti un giretto su www.tuxedo.org .Sono convinto che tu abbia voglia conoscere a differenza dei pecoroni che si riempiono la bocca con la parola 'hacker' giusto perche' 'fa tanto moderno'...
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
        - Scritto da: Alberto
        - Scritto da: Stufo dei TG.

        Vi scandalizzate per questo?No, ormai la maggior parte delle persone "normali", cioè quelle a cui non gliene frega niente, hanno capito che l'hacker è un pirata informatico... pazienza... questo non si può cambiare.

        Pensate davvero che la gente capisca la

        differenza tra Hacker e Pirata Informatico?
        Perché? C'è differenza?Sì (o meglio, ci sarebbe...)"""The basic difference is this: hackers build things, crackers break them."""http://www.tuxedo.org/~esr/faqs/hacker-howto.html#WHAT_IS
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
          - Scritto da: A.C.
          - Scritto da: Alberto

          - Scritto da: Stufo dei TG.


          Vi scandalizzate per questo?

          No, ormai la maggior parte delle persone
          "normali", cioè quelle a cui non gliene
          frega niente, hanno capito che l'hacker è un
          pirata informatico... pazienza... questo non
          si può cambiare.



          Pensate davvero che la gente capisca la


          differenza tra Hacker e Pirata
          Informatico?

          Perché? C'è differenza?

          Sì (o meglio, ci sarebbe...)
          """
          The basic difference is this: hackers build
          things, crackers break them.
          """
          http://www.tuxedo.org/~esr/faqs/hacker-howto.ohhhooo e immagino che tuxedo.org sia la massima autorita' nella definizione dei termini, a cui tutti gli italiani dovrebbero fare appoggio. Immagino che su tuxedo.org trovi anche l'espressione italiana "pirata informatico" chiaramente definita nei suoi determinati confini dialettici ad uso di tutti gli italiani.E' bello sapere che esiste una nuova Accademia della Crusca informatica a cui affidarsi, che sciocchi sono stati gli italiani ad affidarsi all'uso comune delle parole per secoli.Il senso delle parole, benche' non vi piaccia, CAMBIA, da lingua a lingua e da generazione a generazione. Una volta per i latini era sbagliato dire "caballus" invece di "equus", adesso se dite che avete cavalcato un "equo" non vi capisce nessuno. Allo stesso modo e' inutile essere tanto pedanti su hacker/cracker/pirata. Sembrate dei novelli Benedetto Croce pronti a difendere delle verita' irrigidite. Che vi piaccia o no, corretto o no, il termine hacker in Italia ha anche il senso di pirata informatico e se vi scandalizzate per questo mettetevi in fila dietro a quelli che si scandalizzano per "dribblare" "scannare" ecc. Che vi piaccia o no, la lingua e' viva ed elastica, e le vostre polemiche sulla corretta accezione di un termine sono sterili e superate dall'uso comune.Con questo non voglio assolutamente giustificare i media che non hanno alba di cosa raccontano e non hanno il pudore di come lo raccontano. Ma di censori pedanti ne abbiamo gia' abbastanza, non vi pare? Non aggregatevi a loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            Ho capito, la lingua, i latini, Benedetto Croce, l'evoluzione...Ah quindi se io ti dico "vaffa....." in realtà ti invito ad andare a costruire un fondoschiena...Ho capito!Ho capitoEureka!Grazie!
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            hai delle ottime argomentazioni, complimenti!! Hai studiato leggendo i puffi?Non hai aggiunto un grammo alla discussione, replica se sei capace, altrimenti non vali una cicca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            Il pallone è tuo e se non ti fanno giocare te ne vai piagnucolando dalla mamma... "non sono più amichetto vostro"vai a leggerti lo Stallman pensiero http://www.gnu.org/home.it.htmle in particolarehttp://www.gnu.org/philosophy/words-to-avoid.html#TOCPiracyehttp://www.gnu.org/software/classpath/doc/hacking.htmlPs. sia questo sia il precedente interveno erano e sono ironici, se tu ti scaldi cosi' tanto per una battuta... non vorrei avere il tuo fegato!Ciao:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            - Scritto da: Daniele
            vai a leggerti lo Stallman pensiero
            http://www.gnu.org/home.it.htmlOMG! Lascia stare lo Stallman -fissato e fondamentalista- pensiero!... altrimenti altro che hacker/cracker...
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            - Scritto da: Daniele
            Il pallone è tuo e se non ti fanno giocare
            te ne vai piagnucolando dalla mamma... "non
            sono più amichetto vostro"Beh, non essere amico tuo e' un onore, .
            Ps. sia questo sia il precedente interveno
            erano e sono ironici, se tu ti scaldi cosi'
            tanto per una battuta... non vorrei avere il
            tuo fegato!A si? Rileggi le piccole letterine in sequenza che hai digitato, piccolo puffetto:"Ah quindi se io ti dico "vaffa....." in realtà ti invito ad andare a costruire un fondoschiena..."Certo, e' ironico, ma e' anche offensivo. Anche io posso dirti che sei idiota e aggiungere "naturalmente sto scherzando". Eh si', questo risolve tutto. Comuque mi fa piacere che hai aggiunto un paio di argomentazioni alla tua replica, in effetti prendere per il culo la gente non fa di te un interlocutore degno di attenzione, solo un buzzurro. Almeno adesso hai dimostrato di essere uno che legge qualcosa. Peccato che non hai centrato il punto. La polemica era sui media che abusano delle parole, stravolgendone il senso originale. Cose che sono sempre successo a dispetto di chi usava i termini da anni in una diversa accezione. Ma torniamo ai tuoivalidissimi argomenti:
            vai a leggerti lo Stallman pensiero
            http://www.gnu.org/home.it.htmlOh, che emozione la home page del progetto GNU. Che cosa aggiunge alla questione dell'uso dei termini in una lingua? Ti rispondo io, zero.
            o

            e in particolare
            http://www.gnu.org/philosophy/words-to-avoid.Una lista di termini da usare nelle corrette accezioni per gli sviluppatori. Vediamo:"Freeware", "Give away software", "Intellectual property", non vedo la parola hacker che e' il centro di discussione di questa notizia.
            e
            http://www.gnu.org/software/classpath/doc/hacl'url e' tronco, probabilmente e' http://www.gnu.org/software/classpath/doc/hacking.htmlSe la pagina e' questa allora e' un dettagliato documento su GNU Classpath, una implementazione free delle librerie Java. Interessante!Ma sei ubriaco? Perche' ti preoccupio del mio fegato!!Che link mi dai la leggere, cosa c'entrano?Mi vuoi dire con questi url che l'hacker, inteso in maniera anglosassone, e piu' in specifico, nella comunita' GNU, e' un programmatore, ed un esperto. Bene, purtroppo per te nella lingua italiana questo termine ha assunto un significato diverso. Dura legge del mutare delle parole. Colpa di giornalisti superficiali, certo, ma la lingua cambia e cresce anche cosi'.A vagheggiare con la mente di palo in frasca senza portare reali contributi ad una discussione ma proponendo invece temi fuorvianti, non e' segno di lucidita'.Buona sbronza.Naturalmente sto scherzando.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe

            Mi vuoi dire con questi url che l'hacker,
            inteso in maniera anglosassone, e piu' in
            specifico, nella comunita' GNU, e' un
            programmatore, ed un esperto. Bene,
            purtroppo per te nella lingua italiana
            questo termine ha assunto un significato
            diverso. Dura legge del mutare delle parole.
            Colpa di giornalisti superficiali, certo, ma
            la lingua cambia e cresce anche cosi'.Quindi mi vuoi dire che siccome in alcune parti d'Italia grattare vuol dire rubare, non dirai a nessuno il verbo in questione per non temere di essere denunciato, tutto questo perchè la lingua si evolve...(questa è una arrampicata sugli specchi un po paradossale però è il concetto finale che interessa...)E per i link di cui sopra:Il pensiero di Stallman sarà anche estremista come ha detto qualcuno ma anche quello che demonizza la copia non autorizzata di software protetto da copyright lo è, magari non conoscevi il sito e te l'ho linkato.La guida non era per farti innamorare del Java, ma era per l'appunto un esempio del corretto (secondo me) uso della parola Hackere sull'ultimo link, volevo farti leggere la sezione piracyhttp://www.gnu.org/philosophy/words-to-avoid.html#TOCPiracyChe descrive cio' che sto cercando di dire in modo delirante da 3 post... If you don't believe that illegal copying is just like kidnaping and murder, you might prefer not to use the word ``piracy'' to describe itPs. Torniamo a toni + normali, se ti ho offeso con la storia del vaffa ti chiedo scusa, non volevo farne una questione personaleCiauz
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            Grazie Daniele, questo messaggio e' una lezione di stile. Mi fa davvero piacere vedere che c'e' qualcuno in grado di discutere civilmente, anche di fronte a personaggi irritanti come questo simpatico signor "ooohhhooo", che poi dimostra chiaramente di non aver capito nulla continuando con la sua sterile polemica e i suoi toni offensivi nelle risposte che seguono.Ciauz- Scritto da: Daniele

            Mi vuoi dire con questi url che l'hacker,

            inteso in maniera anglosassone, e piu' in

            specifico, nella comunita' GNU, e' un

            programmatore, ed un esperto. Bene,

            purtroppo per te nella lingua italiana

            questo termine ha assunto un significato

            diverso. Dura legge del mutare delle
            parole.

            Colpa di giornalisti superficiali, certo,
            ma

            la lingua cambia e cresce anche cosi'.

            Quindi mi vuoi dire che siccome in alcune
            parti d'Italia grattare vuol dire rubare,
            non dirai a nessuno il verbo in questione
            per non temere di essere denunciato, tutto
            questo perchè la lingua si evolve...

            (questa è una arrampicata sugli specchi un
            po paradossale però è il concetto finale che
            interessa...)

            E per i link di cui sopra:
            Il pensiero di Stallman sarà anche
            estremista come ha detto qualcuno ma anche
            quello che demonizza la copia non
            autorizzata di software protetto da
            copyright lo è, magari non conoscevi il sito
            e te l'ho linkato.
            La guida non era per farti innamorare del
            Java, ma era per l'appunto un esempio del
            corretto (secondo me) uso della parola
            Hacker

            e sull'ultimo link, volevo farti leggere la
            sezione piracy
            http://www.gnu.org/philosophy/words-to-avoid.
            Che descrive cio' che sto cercando di dire
            in modo delirante da 3 post...
            If you don't believe that illegal copying is
            just like kidnaping and murder, you might
            prefer not to use the word ``piracy'' to
            describe it

            Ps. Torniamo a toni + normali, se ti ho
            offeso con la storia del vaffa ti chiedo
            scusa, non volevo farne una questione
            personale

            Ciauz
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            - Scritto da: Daniele
            vai a leggerti lo Stallman pensiero
            http://www.gnu.org/home.it.htmlahahah!!! forte questa... lo stallman pensiero.eccolo qua:http://docs.freebsd.org/cgi/getmsg.cgi?fetch=0+0+archive/2001/freebsd-advocacy/20010225.freebsd-advocacyand don't mention, mi raccomando... OMERTA' ASSOLUTA :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            veramente sono d'accordo con te... ma forse non si è capito dal mio messaggio... non mi scandalizzo (più) per questo errore perché, appunto, è ormai entrato nell'uso comune, ho solo voluto mostrare la differenza che *ci sarebbe* tra "hacker" e "pirata informatico" (e per quest tuxedo.org è il posto più indicato, visto che ospita lo Jargon file...), che poi venga usata in modo diverso... cosa ci posso fare? come dici tu: la lingua si evolve con l'uso che se ne fa...personalmente adesso mi scandalizzo molto di più per quelli ke mettono akka dappertutto... :-/
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            Ok, ho capito, ti chiedo scusa se sono stato un po' aggressivo, ma ho davvero l'impressione che spesso molti vogliano mettere dei paletti impossibili alla lingua, che cambia nel bene e nel male- Scritto da: A.C.
            personalmente adesso mi scandalizzo molto di
            più per quelli ke mettono akka
            dappertutto... :-/Kaspita e' vero, io ci ho fatto quasi il kallo...Dovrebbe essere un modo di alkuni di mostrasi "kontro" e "diversi", ma alla fine e' una moda, si imitano tutti kome scimmie e alla fine sono tutti omogenei. Perbakko! Ke skrivano kome gli pare, ma le akka non li renderanno migliori, solo le azioni lo faranno. Ma meglio kiudere l'argomento qui ke altrimenti si sfocia in politica e subito avremo qualkuno ke e' "kontro" ke interviene per konvincerci che mettere tante akka e' bello.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            - Scritto da: ooohhhooo

            Il senso delle parole, benche' non vi
            piaccia, CAMBIA, da lingua a lingua e da
            generazione a generazione. Una volta per i
            latini era sbagliato dire "caballus" invece
            di "equus", adesso se dite che avete
            cavalcato un "equo" non vi capisce nessuno.
            Allo stesso modo e' inutile essere tanto
            pedanti su hacker/cracker/pirata. Sembrate
            dei novelli Benedetto Croce pronti a
            difendere delle verita' irrigidite. Che vi
            piaccia o no, corretto o no, il termine
            hacker in Italia ha anche il senso di pirata
            informatico e se vi scandalizzate per questo
            mettetevi in fila dietro a quelli che si
            scandalizzano per "dribblare" "scannare"
            ecc. Dalle mie parti la parola 'coglione' indica unaparte anatomica pero` scommetto che se ti do` delcoglione tu ti offendi (o no??)Allo stesso modo prova se un inglese ti si presentacome hacker e tu gli dai del pirata e del criminaleha diritto di offendersi o no???Il senso delle parole non lo decidi tu (assieme aituoi amici giornalisti) altrimenti quando ti vai afare un giro all'estero ci fai delle emerite figuredi m...
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            - Scritto da: ooohhh noooo!!
            Allo stesso modo prova se un inglese ti si
            presenta
            come hacker e tu gli dai del pirata e del
            criminale
            ha diritto di offendersi o no???

            Il senso delle parole non lo decidi tu
            (assieme ai
            tuoi amici giornalisti) altrimenti quando ti
            vai a
            fare un giro all'estero ci fai delle emerite
            figure
            di m...Anche all'estero (USA, Eire e Germania, per quanto ne so io) hacker ha assunto connotazione negativa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di pe
            - Scritto da: ooohhh noooo!!
            Dalle mie parti la parola 'coglione' indica
            una
            parte anatomica pero` scommetto che se ti
            do` del
            coglione tu ti offendi (o no??)
            Allo stesso modo prova se un inglese ti si
            presenta
            come hacker e tu gli dai del pirata e del
            criminale
            ha diritto di offendersi o no???Il tuo paragone non regge: se io ti dico stupido e tu sai che stupido e' un insulto, ti offendi, perche' concordiamo sul significato lessicale della parola..Se ad un inglese dico che e' un "dribblatore", che fa "shopping" e che in tv ci sono tanti "spot", egli rimane perplesso perche' comprende che e' avvenuto un cambiamento di senso tra i termini che lui usa e quelli che uso io (perche' ad esempio gli spot in americano si chiamano "commercial").Quindi se non e' ingenuo, non ha diritto di offendersi se si accorge che lo chiamo hacker con un senso diverso da quello che lui intende.
            Il senso delle parole non lo decidi tu
            (assieme ai
            tuoi amici giornalisti) altrimenti quando ti
            vai a
            fare un giro all'estero ci fai delle emerite
            figure
            di m...Mi hai scritto una risposta simile a quella di daniele e ti meriti una mia replica uguale:"hai delle ottime argomentazioni, complimenti!! Hai studiato leggendo i puffi?Non hai aggiunto un grammo alla discussione, replica se sei capace, altrimenti non vali una cicca."E ora una risposta piu' personalizzata.Dalle mie parti uno come te e' un imbecille.Caro imbecille, se un inglese mi si presenta come hacker, non ho alcun motivo di pensare a lui come pirata informatico. Se pero' la parola in italia ha assunto questo significato, piaccia o no, colpa o merito di giornalisti ingenui, sei tu l'imbecille che lo vuole ignorare a tutti i costi, e neanche l'inglese puo' ignorarlo!Si, che ti piaccia o no, la lingua cambia, termini dialettali scompaiono o diventano italiano (sai l'origine della parola "ciao"?).Termini stranieri vengono assorbiti e cambiano di destinazione d'uso. Come vedi e' da imbecilli ingnorare cose simili, ecco perche' penso che tu lo sia. Come hai detto tu stesso, il senso delle parole non lo decidi tu ed i tuoi amici imbecilli, ma l'uso e la consuetudine.Quanto all'estero, le figure di merda (scrivi pure "merda" senza puntini, hai pur sprecato tempo per scrivere "coglione" per esteso per insultarmi, che ti costa scrivere le parole complete, consumi la tastiera?), dicevo le figure di merda gli italiani le fanno in albergo confondendo sheet (lenzuolo) con shit (merda, guardacaso). I pochi che sanno come te e me l'originale significato di certi termini informatici, la loro accezione e il loro corretto uso all'estero, non cadono in simili tranelli.Ma tu stesso non puoi ignorare questo: se uno in italia per strada ti dice che sei un hacker, ti sta facendo un complimento?Se rispondi no, non sei tanto imbecille, e hai capito che la consuetudine e' la legge, nelle lingue, che devi capire che l'accezione delle parole cambia.Se rispondi si:a) la persona che hai incontrato e' un informaticob) sei un imbecilleAdesso ridi ancora?
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
      Mah, che commento posso fare?! Non guardo praticamente mai televisione visto che sono 10 ore al giorno sul lavoro ed il tempo che mi rimane lo dedico ad attività sportive. La stragrande maggioranza delle notizie sono o di parte o spazzatura. Quanto al giornalista che ha fatto un po' di confusione sul termine "hacker" che ci possiamo fare?? La disinformazione regna!
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
        la disinformazione regna, hai ragione, ma non credo sia un buon motivo per accettarla, assecondarla e magari contribuire a diffonderla.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
          - Scritto da: RiK
          la disinformazione regna, hai ragione, ma
          non credo sia un buon motivo per accettarla,
          assecondarla e magari contribuire a
          diffonderla.Hai pienamente ragione Rik. I giornalisti dovrebbero essere i primi a riportare NOTIZIE FRESCHE E SOPRATTUTTO VERITIERE. E' innammissibile che un giornalista possa divulgare informazioni con tanta leggerezza. Basterebbe documentarsi no?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
            gia', ma purtroppo temo che anche loro, i nostri cari news anchormen/women, siano gli ennesimi burattini di qualcosa di piu' grosso. non sono loro a decidere i pezzi, le notizie da trasmettere, non scelgono loro i titoli e tantomeno il formato... dietro a loro c'e' una redazione piu' o meno consapevole, che riporta al direttore di giornale, che dovrebbe prendersi tutte le responsabilita' per quello che viene detto dall'ultimo della lista, ovvero il primo personaggio di cui sopra... semplice, eppure tanto complicato?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
            Vabbe' pero' l'errore dev'essere tollerato. Senno' finisce tutta li'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi scandalizzate per questo, dai TG esce di peggio
            anch'io ho visto per caso quel tg. nonostante la mia ignoranza e intendo sui termini hacker e cracker sono rimasta colpita dalla leggerezza con cui si dà la parola ad un semianalfabeta sul tema perfido e difficile di un omicidio. eh già, perché sembra si tratti proprio di un omicidio. chi se ne frega dei termini usati a sproposito: a qualsiasi persona mediamente inelligente anche se non ha alcuna preparazione sul tema di hackers e crackers e sulla differenza tra questi e un vero e proprio tecnico informatico e se sono la stessa cosa va bene così, sarà risultato chiaro l'abuso tosto e difficile da interpretare: sulla morte strana del povero Landi e su quella del professor Biagi che sapeva di essere condannato. Grazie E.T.
Chiudi i commenti