Il garante indaga sullo spam amoroso

L'ufficio di Rodotà inizia la sua indagine sugli autori delle tonnellate di email e SMS che in queste settimane hanno travolto gli italiani con profferte d'amore
L'ufficio di Rodotà inizia la sua indagine sugli autori delle tonnellate di email e SMS che in queste settimane hanno travolto gli italiani con profferte d'amore


Roma – Lo spam che invade l’affettività . Questo il titolo dell’articolo con cui Punto Informatico ha recentemente affrontato il problema di uno degli spam più insidiosi e offensivi degli ultimi tempi, quello che promettendo relazioni amorose invitava gli utenti della rete e della telefonia mobile a comporre numeri telefonici a pagamento. Ora di questa storia ha deciso di occuparsi il Garante per la privacy.

Dopo le segnalazioni di numerosi consumatori e utenti, l’Ufficio di Stefano Rodotà ha infatti formalmente aperto le indagini per verificare il comportamento di tutti i soggetti coinvolti, a cominciare dalle imprese da cui si sono originati questi messaggi per finire agli operatori che hanno fornito loro i numeri a pagamento.

Come si ricorderà, con vari artifici si invitavano gli utenti a rispondere a “qualcuno” che “ama in segreto” chiamando un 899.xxx.xxx dal costo di 5 euro al minuto. Chiamando, naturalmente, non c’era alcuno spasimante ad aspettare la vittima dello spam. Una situazione che ha indotto moltissimi lettori di PI a scrivere indignati alla redazione.

L’Autorità di Rodotà intende sapere da tutti i soggetti dove hanno reperito le email e i numeri di telefono degli utenti spammati, se avevano il loro consenso e se siano stati raccolti anche altri dati e, nel caso, per quali finalità.

In secondo luogo l’Ufficio del Garante indagherà anche sui rapporti tra queste società e gli operatori telefonici che hanno messo a disposizione i numeri utilizzati per questa operazione commerciale.

Contro questi episodi, Portel.it ha recentemente attivato una petizione per cercare di bloccare sul nascere lo spam via SMS e, in futuro, MMS.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 07 2002
Link copiato negli appunti