Il Giappone dà lezioni di ecologia

Il governo nipponico installerà pannelli fotovoltaici su 32mila edifici scolastici entro il 2020

Per ridurre le emissioni di CO2 e i costi dell’energia, il Giappone ha annunciato di voler installare pannelli solari su 32mila edifici scolastici, oltre ai 1200 istituti già alimentati con energia sostenibile.

L’obiettivo dovrebbe essere raggiunto entro il 2020 e riguarderebbe le scuole pubbliche elementari e medie. Seguendo l’esempio di Australia e Gran Bretagna , il Giappone prevede di investire tra i 460 milioni e i 700 milioni di euro nel nuovo progetto eco-friendly . I pannelli saranno da 20Kw e dovrebbero servire ad illuminare giornalmente dieci classi scolastiche secondo le stime del ministero dell’educazione nipponico.

Se l’obiettivo venisse completamente raggiunto, si prevede che l’energia generata sarebbe pari a quella consumata in 200mila case giapponesi e quella creata in eccesso verrebbe rivenduta, così da garantire un’ulteriore guadagno per le scuole.

Un grande progetto che richiederebbe un contributo degli enti locali di solo il 2,5 per cento dell’investimento totale.

Tale decisione si inserisce nel quadro di iniziative ecologiche portate avanti dal governo nipponico. Secondo il primo ministro Taro Aso, infatti, l’energia solare e le macchine elettriche giocheranno un ruolo fondamentale nel superare la crisi economica e permettere una forte crescita del Paese. (F.R.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pabloski scrive:
    Re: Pratica commerciale scorretta
    entrambe, si tratta di dumping nel caso di Intel e pure nel caso di MS se decidesse di procedere cosìil problema di intel poi era che in bundle ti regalava l'atom, mentre se prendevi solo l'atom o il chipset separati pagavi un bottoMS si trova palesemente in posizione dominante e una mossa del genere sarebbe considerata certamente un abuso del resto lo scopo dell'antitrust è evitare che un monopolista turbi il mercato, cosa che accadrebbe se MS si facesse pagare xp in dualboot di più
  • pclinux scrive:
    Sarà un fallimento.
    Non funzionerà!Non ha senso pagare per due sistemi operativi visti i margini che hanno sui netbook.E poi la gente come me, ovvero tutti quelli che cercano il sistema operativo alternativo, lo cercano per non foraggiare M$ e si inc.no quando scoprono di aver pagato una licenza di XP pur avendo scentemente e proprio per non pagare il pizzo a M$ scelto un pc, nel mio caso lAcer A110L con preinstallato GNU/Linux.(http://www.pclinux.eu/images/Scatola_Acer_Aspire_A110L.PNG)E M$ con i suoi ricatti e le minacce finirà per farli desistere dalladottare un sistema operativo alternativo come è sucXXXXX per Asus, che inizialmente aveva tentato ma quando M$ ha visto che lunica cosa che si vendeva erano netbook ha bussato alla sua porta perchè non voleva perdere quegli introiti e guarda caso ora Asus non fornisce più netbook con GNU/Linux e Acer che come detto per non offendere M$ inseriva, e faceva pagare, anche una licenza di XP che chi compra un netbook con GNU/Linux non vuole e poi ha abbandonato GNU/Linux cedendo alle pressioni di M$.Non funzionerà finchè la gente non si sveglierà e farà in modo di costringere gli OEM a installare quello che viene chiesto dal cliente anzichè quello che viene chiesto da M$!
    • panda rossa scrive:
      Re: Sarà un fallimento.
      Io il mio acer con linux gia ce l'ho.Funziona e sono soddisfatto.Non ho in programma di cambiarlo o di prenderne altri nei prossimi 2/3 anni.Quindi il problema per me non si pone.
    • lroby scrive:
      Re: Sarà un fallimento.
      - Scritto da: pclinux
      Non funzionerà finchè la gente non si sveglierà e
      farà in modo di costringere gli OEM a installare
      quello che viene chiesto dal cliente anzichè
      quello che viene chiesto da
      M$!ma tu quando vai a comprare delle scarpe le chiedi senza le stringhe preinstallate? chi chiedi tu le stringhe che preferisci?
      • panda rossa scrive:
        Re: Sarà un fallimento.
        - Scritto da: lroby
        - Scritto da: pclinux

        Non funzionerà finchè la gente non si sveglierà
        e

        farà in modo di costringere gli OEM a installare

        quello che viene chiesto dal cliente anzichè

        quello che viene chiesto da

        M$!
        ma tu quando vai a comprare delle scarpe le
        chiedi senza le stringhe preinstallate? chi
        chiedi tu le stringhe che
        preferisci?Intanto esistono anche i mocassini senza stringhe,e poi alcune scarpe si possono indossare anche senza stringhe, benche' previste,e poi il costo della stringa di una scarpa e' decisamente trascurabile rispetto al totale della scarpa stessa,in ogni caso chi produce le scarpe produce anche le stringhe.In conclusione il tuo paragone, e' proprio il caso di dire che "non calza".
      • pclinux scrive:
        Re: Sarà un fallimento.
        - Scritto da: lroby
        - Scritto da: pclinux

        Non funzionerà finchè la gente non si sveglierà
        e

        farà in modo di costringere gli OEM a installare

        quello che viene chiesto dal cliente anzichè

        quello che viene chiesto da

        M$!
        ma tu quando vai a comprare delle scarpe le
        chiedi senza le stringhe preinstallate? chi
        chiedi tu le stringhe che
        preferisci?Il discorso delle scarpe onestamente non c'entra molto.Il produttore delle scarpe decide se farle con i lacci o meno perchè produce il prodotto finito.Quello che tu riferisci delle scarpe è parzialmente giusto ma bisogna prendere in esame cio' di cui non si stava parlando e cioè Apple.Apple commercializza in proprio il computer quindi, anche se discutibile, è nel suo diritto metterci il sistema operativo che gli pare (anche se per farlo ha attinto a piene mani dal mondo open).Il discorso è ben diverso per Microsoft che vende un componente immateriale non indispensabile (esistono moltissime alternative libere) che quindi non può pretendere di legare ad hardware venduto da altri.Si faccia costruire e venda in proprio con il proprio marchio anche il pc e io non ho niente da dire.Che costringa produttori hardware "indipendenti" ad installare forzatamente il suo S.O. questo proprio non va'.Comunque se i produttori fossero chiari non ci sarebbe problema.Vedremo di organizzarci e trovare qualcuno disposto a costruire netbook e notebook senza S.O. per l'installazione del sistema... ci arrangiamo!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2009 20.21-----------------------------------------------------------
        • lroby scrive:
          Re: Sarà un fallimento.
          - Scritto da: pclinux
          Vedremo di organizzarci e trovare qualcuno
          disposto a costruire netbook e notebook senza
          S.O. per l'installazione del sistema... ci
          arrangiamo!guarda onestamente io mi sento fortunatissimo..prima scelgo il netbook o il notebook che mi piace di più a livello hardware (cpu, ram,hdd, svga tutto insomma)poi mi danno in dotazione già un s.o. che adoro (e che mi stà bene averlo avuto nel prezzo che ho pattuito per quel hardware) e poi posso ancora decidere di aggiungerci linux se mi interessa il dual boot.. e che vuoi di più. un lucano? :D
          • pclinux scrive:
            Re: Sarà un fallimento.
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: pclinux

            Vedremo di organizzarci e trovare qualcuno

            disposto a costruire netbook e notebook senza

            S.O. per l'installazione del sistema... ci

            arrangiamo!
            guarda onestamente io mi sento fortunatissimo..
            prima scelgo il netbook o il notebook che mi
            piace di più a livello hardware (cpu, ram,hdd,
            svga tutto
            insomma)
            poi mi danno in dotazione già un s.o. che adoro
            (e che mi stà bene averlo avuto nel prezzo che ho
            pattuito per quel hardware)

            e poi posso ancora decidere di aggiungerci linux
            se mi interessa il dual boot.. e che vuoi di più.
            un lucano?
            :DUn pc senza pagare un sistema operativo che non voglio e che non userò mai!Del resto l'ha ammesso anche Ballmer che Vista è stato un fiasco!Se tu devi campare vendendo e lavorando per forza su sistemi operativi M$ mi dispiace per te.Io che nell'informatica "lavoro" per passione visto che è un hobby ho smesso di rispondere a richieste di gente che ha Vista e ha fatto XXXXXX! 8)
          • lroby scrive:
            Re: Sarà un fallimento.
            - Scritto da: pclinux
            Del resto l'ha ammesso anche Ballmer che Vista è
            stato un
            fiasco!guarda che ammettere che Vista è un fiasco solo per spingere sul prossimo loro os è solo una mossa di marketing. io vedo personalmente come funziona e sinceramente per il momento lo preferisco al 7.vedremo quando 7 sarà uscito in versione definitiva.
            Se tu devi campare vendendo e lavorando per forza
            su sistemi operativi M$ mi dispiace per
            te.a te dispiace,ma non sai a me invece quanto fà felice.io non penso che i meccanici siano dispiaciuti di lavorare sulle automobili e non credo che ai dentisti faccia schifo di lavorare sulle bocche degli altri (per non parlare dei ginecologi :D )comunque ho fatto anche qualche assistenza su Linux e sinceramente preferisco farle sui sistemi MS (visto che li conosco MOLTO meglio e sono più sicuro di risolvere tutti i problemi e di prevenirne quelli futuri,almeno in parte)poi mi è già capitato anche un caso di installazione di Windows 7 RC.
            Io che nell'informatica "lavoro" per passione
            visto che è un hobby ho smesso di rispondere a
            richieste di gente che ha Vista e ha fatto
            XXXXXX!io non riesco più a distinguere tra hobby e professione, per me sono ormai la stessa cosa..io non smetterò mai di rispondere alle richieste delle altre persone, persino se fossero per un Commodore 64 :D
  • Lord Kap scrive:
    Re: Pratica commerciale scorretta
    - Scritto da: Funz
    Questa di mettere due CPU per farci girare anche
    Windows è la più grossa cretinata che mi è
    capitata di vedere ultimamente...Concordo. In effetti sembra essere la XXXXXXXta dell'anno.Prima che si scatenino i vari fanboy, la cretinata è mettere due CPU per far girare due SO, quali che siano.-- Saluti, Kap
    • lroby scrive:
      Re: Pratica commerciale scorretta
      - Scritto da: Lord Kap
      Prima che si scatenino i vari fanboy, la
      cretinata è mettere due CPU per far girare due
      SO, quali che
      siano.ci aveva provato già la Commodore con il C128 per far girare sia la modalità nativa che il CPM e non ha avuto molto sucXXXXX..senza contare il maggior costo della 2à cpu e di tutta la logica annessa e connessa
  • MAH scrive:
    Si può già parlare di fallimento?
    Un dual boot sui netbook...
    • pabloski scrive:
      Re: Si può già parlare di fallimento?
      bisognerà vedere chi dei due fallirà :D
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Si può già parlare di fallimento?
        una cosa è certa: non c'è ne vista ne win7... e nemmeno linux, anche se Android deriva da quest'ultimo.
        • pabloski scrive:
          Re: Si può già parlare di fallimento?
          cavolo è vero, perchè 7 non c'è? la rtm è disponibile e il netbook uscirà ad agosto, bastava posticiparlo di una decina di giornio forse ci sono altre motivazioni dietro l'adozione del sempre verde xp
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            - Scritto da: pabloski
            cavolo è vero, perchè 7 non c'è? la rtm è
            disponibile e il netbook uscirà ad agosto,
            bastava posticiparlo di una decina di
            giorniInfatti, ma visto come vanno le cose c'è anche caso che win7 esca domani... doveva uscire nel primo semestre 2010 :D
            o forse ci sono altre motivazioni dietro
            l'adozione del sempre verde
            xpDomanda retorica, come lo era il mio post iniziale ;)
    • KaysiX scrive:
      Re: Si può già parlare di fallimento?
      Ma no, che fallimento...Basta appioppargli un nome vendibile e vedrai come va...Dualbook! Sarà un sucXXXXX! :D
      • pabloski scrive:
        Re: Si può già parlare di fallimento?
        scherzi a parte secondo te l'utonto non lo comprerà?l'utonto penserà: "cavolo mi danno due programmi al prezzo di uno, è un affare"
        • Attenti scrive:
          Re: Si può già parlare di fallimento?
          Infatti... l'utonto non sa che l'OS che gira sul proXXXXXre ARM non ha prezzo, nel senso che è gratis :-)
        • KaysiX scrive:
          Re: Si può già parlare di fallimento?
          Sai che cosa penso? Che se non ha un senso, la gente comprerà, la gente comprerà lo stesso... ;) A parte gli scherzi, un senso deve averlo, ma bisognerebbe chiederlo a loro...L'idea dell'architettura ibrida mi sembra troppo complessa e costosa rispetto alla "percezione di figosità" che l'utente medio premierebbe con l'acquisto, a meno di essere indotto a pensare "cavolo mi danno due *computer* al prezzo di uno, è un affare" ;) Mi sembra più plausibile l'ipotesi Android x86, a mano di uscire dalla fascia di prezzo che consideriamo appropriata per i netbook, ed andare a scontrarsi con i subnotebook di fascia medio-alta e magari col futuro "iTablet" (sul quale, udite udite, girerà un nuovo OS fatto apposta, con kernel di base BSD o Linux, che si chiamerà Apploid :D )
          • pabloski scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            personalmente posso portarti un'esperienza personaleofferta da expert sull'aspire 110x....tempo 3 giorni esauriti oltre un migliaio di aspirecioè, non ho capito ma la gente mangia pane o netbook?non penso che erano tutti grandi managers, penso piuttosto che la maggior parte di quegli acquirenti fosse spinta dalla moda di fare i fighetti col netbooke sarà così anche con questa nuova proposta di Acer, che del resto sembra saperci fare in quanto a marketing
          • lroby scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            - Scritto da: pabloski
            personalmente posso portarti un'esperienza
            personale

            offerta da expert sull'aspire 110x....tempo 3
            giorni esauriti oltre un migliaio di
            aspire

            cioè, non ho capito ma la gente mangia pane o
            netbook?no ti riporto la mia esperienza personale dopo 10 anni di lavoro svolti dentro negozi/laboratori di informatica:tantissima gente mi chiedeva (all'epoca in cui i netbook manco esistevano nella mente di chi li ha inventati) un notebook SOLO per questioni di poco spazio in casa (un fisso occupava troppo spazio per le loro necessità)e per poterselo portare in giro se ogni tanto ne capitava la necessità, avendo ben presente che lo scotto era :maggiore costo del notebook rispetto all'accoppiata pc fisso + monitor e peso eccessivo (mediamente 3kg/3,5kg) nel caso di spostamenti. e per usarlo come? per cose molto banali (internet / office / email / chat / skype etc.etc)oggi esistono finalmente prodotti che permettono di fare le stesse cose ma:1) costando meno2) pesando meno3) occupando meno spazio in casa4) in alcuni casi avendo maggiore autonomiae sopratutto considerando che i netbook vengono forniti con XP e non con Vista (che purtroppo molti non gradiscono)ecco la 5' e forse più forte motivazione della preferenza di un netbook rispetto ad un notebookanche se costassero uguali (aggiungendo pure il costo di un eventuale DVD-RW esterno per chi lo vuole)
          • KaysiX scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            Mi rendo conto che il mio è un caso assolutamente "alieno" rispetto all'umano medio, ma darebbe un senso ad un generico netbook.Il mio unico ed attuale portatile è un giurassico Celeron 500 con schermo 12", preso usatissimo anni fa, con batteria già morta (e da qui già si intuisce che non ne faccio un uso mobile all'aperto, ma semplicemente in posti che non sono casa mia).Pur essendo un 12" non è affatto leggero in proporzione; il grande pregio che ha è che non ho mai avuto problemi di sincronizzazione con i vari videoproiettori ai quali ho dovuto collegarlo, neanche alternando la modalità testo a quella grafica.Un guaio invece è che il lettore cd non legge i riscrivibili, il che mi impedisce ad esempio di illustrare una distribuzione live.Non trovate che in questo particolare caso un netbook anche di fascia bassissima sia comunque un progresso? Più potente del mio, con un po' di autonomia mobile finché vive la batteria, più leggero, con possibilità di boot da usb/sd...Non ho necessità immediata di aggiornarmi, ma quando sarà penso davvero che potrei accontentarmi di un netbook (che non userei per telefonare, giuro!)
          • lroby scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            - Scritto da: KaysiX
            Non trovate che in questo particolare caso un
            netbook anche di fascia bassissima sia comunque
            un progresso? Più potente del mio, con un po' di
            autonomia mobile finché vive la batteria, più
            leggero, con possibilità di boot da
            usb/sd...se pensi che io comprai l'anno scorso il mio primo netbook (9", 20gb ssd, 2gb ddr2 ram) per sostituire il vecchio portatile 12" che aveva hdd 20gb magnetico e lento, 64mb di ram di sistema, lettore cd e NON dvd e la parola masterizzare NON sapeva manco come si scriveva? e pure niente boot da usb
          • KaysiX scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            Davvero molto simile al mio; l'unica differenza è che al momento non ho esigenze di aggiornamento, ma se riesco a vendere il marchio "DualBook" alla Psion, festeggio con un upgrade ;)
          • lroby scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            - Scritto da: KaysiX
            Non ho necessità immediata di aggiornarmi, ma
            quando sarà penso davvero che potrei
            accontentarmi di un netbook (che non userei per
            telefonare,
            giuro!)io con i netbook ci videotelefono anche (e pure Gratis)!grazie Skype ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 luglio 2009 11.08-----------------------------------------------------------
          • KaysiX scrive:
            Re: Si può già parlare di fallimento?
            Hehehe lo so, era un rimando scherzoso all'eterno flame netbook + cell contro iPhone ;)
  • pabloski scrive:
    Re: Pratica commerciale scorretta
    piuttosto credo che acer non voglia rischiare di inimicarsi ms e così sta seguendo la strategia molto spesso usata nel meridione d'Italia di "non scontentare nessuno"poi c'è realisticamente la necessità di mettere in prova Android e di farlo conoscere alla gente in un periodo in cui mancano applicazionise Android farà il botto e compariranno pure le applicazioni, a quel punto Acer difficilmente continuerà su questa strada
  • Nettybuuk scrive:
    Pratica commerciale scorretta
    Dall'articolo:
    a meno che Microsoft - come suggerito da qualcuno - non applichi
    prezzi di licenza più salati ai produttori che utilizzano XP in
    dual-boot con altri sistemi operativi.Tutto è possibile ma sono pratiche commerciali come questa che hanno messo nei guai la MS prima con DoJ americano e poi con la Commissione Europea. Tra aumentare la licenza di Windows a chi installava un browser non MS e aumentarla a chi fa dual boot non ci vedo molte differenze. Se è stato ritenuto un abuso di posizione dominante il primo lo sarà ritenuto anche il secondo.Secondo me MS sarà molto attenta a non ripetere lo stesso errore e troverà qualche modo più sottile per bloccare la concorrenza. Già l'ha fatto imponendo limiti HW innaturali alle macchine che si vogliono ancora vendere con XP: si inventeranno qualcosa anche per i dual boot.
    • Funz scrive:
      Re: Pratica commerciale scorretta
      - Scritto da: NettybuukAdesso ti diranno che sei un comunista che vuole cancellare la libertà di impresa (e la loro libertà di prenderlo nel didietro come pare e piace a Microsoft). :pQuesta di mettere due CPU per farci girare anche Windows è la più grossa cretinata che mi è capitata di vedere ultimamente...
    • harvey scrive:
      Re: Pratica commerciale scorretta
      - Scritto da: Nettybuuk
      chi fa dual boot non ci vedo molte differenze. Se
      è stato ritenuto un abuso di posizione dominante
      il primo lo sarà ritenuto anche il
      secondo.Comunque non e' una pratica commerciale scorretta quella che fa MS, anzi e' fatta praticamente da tutti i commerciantiNon vedere come puniche chi non lo segue, ma fa gli sconti ai fedeli.Altrimenti andiamo pure a fare la multa al fruttivendolo che fa gli sconti ai clienti abituali....E' un problema solo perche' e' il suo SO e' il più diffuso.
      • pabloski scrive:
        Re: Pratica commerciale scorretta
        beh è la pratica che ha portato alla megamulta contro Intel :D
        • harvey scrive:
          Re: Pratica commerciale scorretta
          - Scritto da: pabloski
          beh è la pratica che ha portato alla megamulta
          contro IntelMa per quale motivazione?Pratica commerciale scorretta o posizione dominante.Perche' altrimenti e' come dire che andare al supermercato vestito di giallo e' illegale perche' il tuo vicino ha fatto una rapina vestito di giallo ed è stato arrestato :P
Chiudi i commenti