Il giocoso Pinguino di Cedega 5.0

La nuova versione del noto software per Linux consente di far girare su Linux alcune centinaia di giochi per Windows, tra cui gli ultimi capitoli di Battlefield e Dungeon Siege. Ecco le novità


Toronto (Canada) – Con il rilascio del nuovo Cedega 5.0, il piccolo team canadese di TransGaming ha ulteriormente allungato la lista dei giochi per Windows che, con questo software, è possibile far girare sotto Linux. Tra i nuovi titoli supportati vi sono Battlefield 2, Dungeon Siege II, City of Villains e le ultime edizioni di Madden NFL, ma l’elenco comprende anche nomi del calibro di Half Life 2, Grand Theft Auto: San Andreas e Black & White. La lista completa si trova qui .

La nuova versione di Cedega promette un’interfaccia utente più semplice, maggiori performance e un più esteso supporto alle varie distribuzioni di Linux. In particolare, Cedega 5.0 sfrutta la migliorata tecnologia di scheduling dei processi degli ultimi kernel di Linux e aggiunge il supporto alla specifica Pixel Shaders 1.4 e alle più recenti funzionalità dei driver OpenGL 2.0.

Un tempo noto con il nome di WineX, Cedega si basa sulla tecnologia open source di Wine , il noto software capace di far girare su Linux molte delle applicazioni scritte per Windows. Gli sviluppatori di TransGaming hanno aggiunto a Wine tutta una serie di estensioni necessarie per l'”emulazione” dei giochi di Windows. Tra queste le più importanti sono costituite dall’implementazione delle API (Application Program Interface) DirectX di Microsoft, incluse quelle Direct3D, DirectInput e DirectSound.

“La conoscenza che il nostro team ha di API come le DirectX è probabilmente seconda solo a quella di Microsoft”, si legge sul sito della società canadese.

Sebbene Cedega 5.0 rappresenti attualmente l’unico modo per far girare i più recenti giochi per Windows sotto Linux, il software è ben lungi dall’essere perfetto. Nelle note di rilascio del programma la lista dei giochi che funzionano in modo limitato, o che per funzionare necessitano di patch e particolari configurazioni, è molto lunga. Per girare a frame rate decenti, alcuni dei giochi 3D più recenti richiedono poi configurazioni hardware molo pompate.

Per incrementare il proprio bacino di utenti, al momento piuttosto piccolo, TransGaming confida nella crescita di Linux sul mercato consumer. Secondo la società, Linux desktop starebbe cominciando ad affermarsi soprattutto in Asia ed Europa: quel che non dice, però, è che la maggior parte delle installazioni vengono oggi effettuate in ambito professionale e aziendale.

Cedega viene venduto su abbonamento ad un prezzo di 5 euro al mese (per un minimo di tre mesi) o di 55 euro all’anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    CELL!!! Tutti ne parlano nessuno lo ha..
    ...mai VistaSono 4 anni che si parla di sto CELL ed IBM non ha ancora creato una architettura reale concreta per questo processore!
  • The Raptus scrive:
    Richieste di sistema:
    The minimum system requirements for running the CBE programming environment are roughly: Processor: x86 or x86-64; anything under 2GHz or so will be slow to the point of being unusable. Storage: At least 5GB of available disk space Memory: At least 1GB of RAM Note that these are all the minimal requirements for a comfortable install and operating environment. Insomma se emulo una superCPU su un sistema più "lento" ... SOno caratteristiche che ben si adattano a pc di 2 anni almeno, (magari solo aumentando la RAM, che non costa neppure molto) certo che è un bel colpo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Richieste di sistema:
      emuli le istruzioni e puoi testere il comportamento delle tue applicazioni in un sistema multicore come quello del cell....di certo non emuli la sua velocita pazzesca in floating point
  • Anonimo scrive:
    ma dove?
    Ma dove lo si puo' trovare? E' a pagamento?Datemi un link please.
Chiudi i commenti