Il Governo italiano assume online

La prima selezione dei candidati per i progetti internazionali avverrà online attraverso una banca dati sul sito dedicato. Chi vuole proporsi non ha che da compilare un form


Roma – Sulla via della semplificazione delle assunzioni per i progetti internazionali in cui è coinvolta l’Italia anche in qualità di promotrice, il ministero degli Esteri e quello delle Attività Produttive hanno lanciato per la prima volta un sistema di ricerca e selezione del personale via internet.

Il nuovo sistema è totalmente automatizzato ed è stato presentato come un modo per rendere più semplice la creazione di un “bacino” di esperti disponibili e interessati a progetti che vanno dalla cooperazione scientifica a quella agroindustriale, dalle telecomunicazioni alla sanità, alla cultura.

“Gli esperti così individuati – si legge in una nota – saranno a disposizione delle regioni Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia, a cui il progetto offre assistenza tecnica per lo sviluppo di iniziative che intensifichino gli scambi economici e culturali con l?estero, rafforzino la posizione del mezzogiorno nei processi di integrazione dei mercati e diano visibilità alla sua cultura e immagine”.

I due siti interessati e disponibili per chi si vuole proporre lasciando online i propri dati sono quello della Farnesina e quello del ministero delle Attività Produttive .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il nome mi ricorda troppo...
    Un tristemente (non per le qualita' indubbie) famoso S.O. della IBM...
  • Anonimo scrive:
    che dire un accoppiata
    perdenteceo linari del menga
  • Anonimo scrive:
    Mandrake 9
    Tra i linux user-friendly preferisco decisamente mandrake a LindowsOS che punta troppo solo sul nome.MDK, invece, ad ogni versione (ho provato la RC2 di MKD9 e non vedo l'ora che esca la finale) aggiunge features su features ed ha un SUO stile.. non cerca di scopiazzare winzoz.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mandrake 9
      - Scritto da: P.O.W.
      non cerca di scopiazzare
      winzoz.Su questo ho dei dubbi..Anche RedHat (non so se hai visto la recensione della neo 8.0) si sta winzozzando un pò troppo..della serie "non vi preoccupate, facciamo tutto noi, a voi non resta che aprire Tux Racer.. mentre si autoconfigura il sistema :))Da questa "politica" è nato win.. non aggiungo altro.Ora, sul desk, mi aspetto di trovare nell'ordine: "Risorse del computer", "Risorse di rete", "Documenti" e "Sincronia file"..Con orrore, perplesso(Slack o Deb.. e boicottiamo i DE: GNOME e KDE?? ottimi progetti, peccato facciano di tutto per essere la brutta copia di win.. quando ho visto le icone di "lock e quit" di KDE3 ho riso 2 giorni..)
      • Anonimo scrive:
        Re: Mandrake 9
        Fosse per me farei tutto da bash, però se i desktop windows-like possono far avvicinare nuovi utenti (seppur utonti) dandogli l'illusione di aver tutto sottocontrollo allora ben vengano.
        • Anonimo scrive:
          AncoraNON riuscite a capire
          - Scritto da: RKY

          Fosse per me farei tutto da bash, però se i
          desktop windows-like possono far avvicinare
          nuovi utenti (seppur utonti) dandogli
          l'illusione di aver tutto sottocontrollo
          allora ben venganoSe dev'essere un' illusione allora prima o poi si sgonfiera' in un FLOP.Allora il punto e' che l' Utente medio DEVE avere la possibilta' di avere un facile controllo REALE su alcune impostazioni del sistema. PUNTO.Con Un' OS FLESSIBILE e' possibile fare questo ma anche accedere direttamente ai files.CONF del sistema (e delle varie applicazioni).In mandrake si puo' fare questo certamente:Da GUI ho un certo livello di controllo; Se ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf (da bash o altra shell); senno' modifico direttamente le direttive dei vari files di configurazione.Dov'e' il problema?Nelle icone KDE troppo simili a quelle di Win?Mah... ci sono anche schemi simli a quelli di Apple se e' per questo:nelle GUI oramai TUTTI copiano da tutti e la prima e' stata proprio M$ copiando NON da Apple ma da OS/2 (OS/2 per chi non lo sapesse aveva GIA' una GUI senza il concetto di Program manager ma con le icone e il DeskTop stile Win 95 gia' nel lontano '92 e una GUI ad OGGETI).Non si inventa piu' nula ma si rielabora si integra cio' che gia' c'e'.
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire

            Se dev'essere un' illusione allora prima o
            poi si sgonfiera' in un FLOP.
            Allora il punto e' che l' Utente medio DEVE
            avere la possibilta' di avere un facile
            controllo REALE su alcune impostazioni del
            sistema. PUNTO.PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora Flop sarà.. hahahah (che fa anche rima)
            Con Un' OS FLESSIBILE e' possibile fare
            questo ma anche accedere direttamente ai
            files.CONF del sistema (e delle varie
            applicazioni).
            In mandrake si puo' fare questo certamente:Accedere ai files ".conf"? Ah beh se si puo fare in mandrake allora domani tutti a casa tua a imparare dove trovarli nel sistema (miraccomando chmod 777 altrimenti non puoi "accedere" ;)
            Da GUI ho un certo livello di controllo; Se
            ne voglio uno piu' basso uso LinuxConfE qui volevo arrivare... da GUI come ti piace tanto dire, controlli degli scripts che.. indovina indovinello... fanno poi le stesse cose che puoi fare a "mano" o in "lavatrice" (linuxconf) - allora non pensi sia meglio sapere almeno cosa succede sotto le tue finestrelle e dietro i tuoi scripts? Oppure quando attivi la condivisione in mandrake non sai neanche come cambiare lo scope DHCP? Hai il controllo massimo, non uno piu basso da shell, ignorantz! (da
            bash o altra shell); senno' modifico
            direttamente le direttive dei vari files di
            configurazione.
            Dov'e' il problema?
            Nelle icone KDE troppo simili a quelle di
            Win?SI
            Mah... ci sono anche schemi simli a quelli
            di Apple se e' per questo:SI
            nelle GUI oramai TUTTI copiano da tutti e la
            prima e' stata proprio M$ copiando NON da
            Apple ma da OS/2 (OS/2 per chi non lo
            sapesse aveva GIA' una GUI senza il concetto
            di Program manager ma con le icone e il
            DeskTop stile Win 95 gia' nel lontano '92 e
            una GUI ad OGGETI).Dai facciamo a gara, io voto per il Workbench Amiga che veniva in faccia a tutti gli altri, next?Slutz
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Slutz
            Accedere ai files ".conf"? Ah beh se si puo
            fare in mandrake allora domani tutti a casa
            tua a imparare dove trovarli nel sistema
            (miraccomando chmod 777 altrimenti non puoi
            "accedere" ;)Hai provato a guardare in /etc/? O forse hai dimenticato di fare un insmod da root ai tuoi neuroni?
            Hai il controllo massimo, non
            uno piu basso da shell, ignorantz!Ma chi se ne frega! Se voglio un prodotto dekstop da installare in un'ufficio "quel" tipo di controllo non solo non serve ma e' anche dannoso!C'e' ma e' "troppo nascosto": 'zzo! E' quello che voglio come amministratore! L'utonto e' tale, IO sono root!Sul server slack e deb? Forse: molto meglio BSD.M.
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire



            Da GUI ho un certo livello di controllo;
            Se

            ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf

            E qui volevo arrivare... da GUI come ti
            piace tanto dire, controlli degli scripts
            che.. indovina indovinello... fanno poi le
            stesse cose che puoi fare a "mano" o in
            "lavatrice" (linuxconf) - allora non pensi
            sia meglio sapere almeno cosa succede sotto
            le tue finestrelle e dietro i tuoi scripts?
            Oppure quando attivi la condivisione in
            mandrake non sai neanche come cambiare lo
            scope DHCP? Hai il controllo massimo, non
            uno piu basso da shell, ignorantz!Ecco, è il motivo perchè Linux non è ancora diffuso negli utenti (o utonti, come vi piace chiamarli) normali.Non tutti possono o vogliono studiarsi un S.O. per usare il pc, anche se a qualcuno sembra strano.Probabilmente anche per un chimico sembra strano che le persone vadano in farmacia a comprare una medicina invece di mischiare gli ingredienti e farsela così hanno più controllo, così come un muratore potrebbe costruirsi la casa come vuole lui... e allora che si fa? si diventa tutti onniscenti?Windows ha mille difetti (più M$ che Windows, forse) però bisogna riconoscere che senza di esso i pc sarebbero un dispositivo usato da ben poche persone.Speriamo che ora che la strada è aperta altri S.O. ne sappiano approfittare
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Slutz
            PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora Flop
            sarà.. hahahah (che fa anche rima)Vabbe' forse sono stato un po' troppo perentorio pero' un "utente medio" NON SA CHE FARSENE di un os che per configurare ogni minina cazzatella debba chiamare un sistemista Linux e del resto L'utete medio e' raro che aia il tempo per leggersi approfoditamente le documetazioni e impararsi bene i comandi di shell.Si vede che non hai esperienza con l'utenza media, sia privata che aziendale.

            Con Un' OS FLESSIBILE e' possibile fare

            questo ma anche accedere direttamente ai

            files.CONF del sistema (e delle varie

            applicazioni).

            In mandrake si puo' fare questo
            certamente:
            Accedere ai files ".conf"? Ah beh se si puo
            fare in mandrake allora domani tutti a casa
            tua a imparare dove trovarli nel sistema
            (miraccomando chmod 777 altrimenti non puoi
            "accedere" ;)Ognuno lo impara a casa propria se na ha voglia e tempo....

            Da GUI ho un certo livello di controllo;
            Se

            ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf

            E qui volevo arrivare... da GUI come ti
            piace tanto dire, controlli degli scripts
            che.. indovina indovinello... fanno poi le
            stesse cose che puoi fare a "mano" o in
            "lavatrice" (linuxconf) - allora non pensi
            sia meglio sapere almeno cosa succede sotto
            le tue finestrelle e dietro i tuoi scripts?
            Oppure quando attivi la condivisione in
            mandrake non sai neanche come cambiare lo
            scope DHCP? Hai il controllo massimo, non
            uno piu basso da shell, ignorantz!No hai capito: i livelli o "strati di astrazione" piu' alti sono le GUI, quindi e' ovvio che la riga di comando e' un livello piu' basso...(perche' tra la shell ed il Kernel... non c'e' altro) non che si ha il controllo minimo!
            (da

            bash o altra shell); senno' modifico

            direttamente le direttive dei vari files
            di

            configurazione.

            Dov'e' il problema?


            Nelle icone KDE troppo simili a quelle di

            Win?
            SIMADDAI... ci sono aspetti ben piu' importanti che quelli di facciata.a parte quelli "ergonomici" che hanno la loro importanza.

            nelle GUI oramai TUTTI copiano da tutti e
            la

            prima e' stata proprio M$ copiando NON da

            Apple ma da OS/2 (OS/2 per chi non lo

            sapesse aveva GIA' una GUI senza il
            concetto

            di Program manager ma con le icone e il

            DeskTop stile Win 95 gia' nel lontano '92
            e

            una GUI ad OGGETI).
            Dai facciamo a gara, io voto per il
            Workbench Amiga che veniva in faccia a tutti
            gli altri, next?Si da il caso pero' che M$ abbia collaborato con IBM alla progettazione iniziale di OS/2 e NOn con Apple per la progettazione di MAc...quindi se doveva copiare da qualcuno... faceva prima da Apple eh? Particolare certamente non trascurabile...
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Volta&Gabbana


            - Scritto da: Slutz


            PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora
            Flop

            sarà.. hahahah (che fa anche rima)

            Vabbe' forse sono stato un po' troppo
            perentorio pero' un "utente medio" NON SA
            CHE FARSENE di un os che per configurare
            ogni minina cazzatella debba chiamare un
            sistemista Linux e del resto L'utete medio
            e' raro che aia il tempo per leggersi
            approfoditamente le documetazioni e
            impararsi bene i comandi di shell.
            Si vede che non hai esperienza con l'utenza
            media, sia privata che aziendale.Non che andare sul personale mi ecciti, anzi, ma per tua unica informazione il mio lavoro consiste nell'assistere quella che tu chiami "utenza media", credo comunque tu ti riferisca a una sorta di "coglione del computer", in ogni caso, come ti dicevo la mia occupazione unica è guardacaso seguire tale categoria e indovina... SIA PRIVATA CHE AZIENDALE! Strano vero? Eppure lo faccio e lo faccio bene e se ho fatto usare ad una vecchia di 60 anni Linux allora quello che ha un problema sei tu, e di conseguenza coloro che segui e istruisci con i tuoi PUNTO.Congratulations, you are an IT Pro.Tornando al discorso, il caro utente medio non ha chiaramente interesse ad andarsi a configurare il sistema nel dettaglio - non ne ha nessun bosogno nella fattispecie - ma qui viene in evidenza la tua ignoranza personale, oppure I had a dream, e tutto quello che ho visto deve essere stato causa di qualche sostanza... Se per te l'utente medio è colui che muove il mouse e clicca dove è piu colorato allora hai ragione, ma il tuo ragionamento è decisamente di quelli che tendono a frenare chi, con poche nozioni ma di QUALITA', potrebbe elevarsi dalla condizione di medio... basterebbe smetterla di spaventare la gente come se stessimo parlando di uno strumento di tortura per menti malate, Linux puo essere facile quanto vuoi, o difficile quanto vuoi... a te la scelta, bel Gabbaniello. Ma chiunque lo puo usare, capire e configurare, la scusa della pigrizia, anche solo per leggersi 4 righe di manuale, è solo una scusa per giustificare la tua scarsa condizione.Kepp it simple, Slutz
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Slutz


            - Scritto da: Volta&Gabbana





            - Scritto da: Slutz




            PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora

            Flop


            sarà.. hahahah (che fa anche rima)



            Vabbe' forse sono stato un po' troppo

            perentorio pero' un "utente medio" NON SA

            CHE FARSENE di un os che per configurare

            ogni minina cazzatella debba chiamare un

            sistemista Linux e del resto L'utete medio

            e' raro che aia il tempo per leggersi

            approfoditamente le documetazioni e

            impararsi bene i comandi di shell.

            Si vede che non hai esperienza con
            l'utenza

            media, sia privata che aziendale.

            Non che andare sul personale mi ecciti,
            anzi, ma per tua unica informazione il mio
            lavoro consiste nell'assistere quella che tu
            chiami "utenza media", credo comunque tu ti
            riferisca a una sorta di "coglione del
            computer", in ogni caso, come ti dicevo la
            mia occupazione unica è guardacaso seguire
            tale categoria e indovina... SIA PRIVATA CHE
            AZIENDALE! Strano vero? Eppure lo faccio e
            lo faccio bene e se ho fatto usare ad una
            vecchia di 60 anni Linux allora quello che
            ha un problema sei tu, e di conseguenza
            coloro che segui e istruisci con i tuoi
            PUNTO.
            Congratulations, you are an IT Pro.

            Tornando al discorso, il caro utente medio
            non ha chiaramente interesse ad andarsi a
            configurare il sistema nel dettaglio - non
            ne ha nessun bosogno nella fattispecie - ma
            qui viene in evidenza la tua ignoranza
            personale, oppure I had a dream, e tutto
            quello che ho visto deve essere stato causa
            di qualche sostanza... Se per te l'utente
            medio è colui che muove il mouse e clicca
            dove è piu colorato allora hai ragione, ma
            il tuo ragionamento è decisamente di quelli
            che tendono a frenare chi, con poche nozioni
            ma di QUALITA', potrebbe elevarsi dalla
            condizione di medio... basterebbe smetterla
            di spaventare la gente come se stessimo
            parlando di uno strumento di tortura per
            menti malate, Linux puo essere facile quanto
            vuoi, o difficile quanto vuoi... a te la
            scelta, bel Gabbaniello. Ma chiunque lo puo
            usare, capire e configurare, la scusa della
            pigrizia, anche solo per leggersi 4 righe di
            manuale, è solo una scusa per giustificare
            la tua scarsa condizione.

            Kepp it simple,

            Slutz
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Volta&Gabbana

            Non che andare sul personale mi ecciti,

            anzi, ma per tua unica informazione il mio

            lavoro consiste nell'assistere quella che
            tu

            chiami "utenza media", credo comunque tu
            ti

            riferisca a una sorta di "coglione del

            computer",Credi... non ho detto ne lasciato intendere questo Chiaramente.
            in ogni caso, come ti dicevo la

            mia occupazione unica è guardacaso seguire

            tale categoria e indovina... SIA PRIVATA
            CHE

            AZIENDALE! Strano vero? Eppure lo faccio e

            lo faccio bene e se ho fatto usare ad una

            vecchia di 60 anni Linux allora quello che

            ha un problema sei tu, e di conseguenza

            coloro che segui e istruisci con i tuoi

            PUNTO.

            Congratulations, you are an IT Pro.Veramente vai ancora per "credenze"... non ho nessun problema che credi tu...ma questa signora si configura la rete di una Workstation LinuX? Si configura le condivisioni da sola magari a riga di comando?Si O no? Tu lasceresti ad un "utente medio" mano libera nel configurare queste cose?Dico in azienda, in ufficio poi a casa uno e' libero di fare tutte le prove e i pasticci che vuole....

            Tornando al discorso, il caro utente medio

            non ha chiaramente interesse ad andarsi a

            configurare il sistema nel dettaglio - non

            ne ha nessun bosogno nella fattispecie -
            ma

            qui viene in evidenza la tua ignoranza

            personale, oppure I had a dream, e tutto

            quello che ho visto deve essere stato
            causa

            di qualche sostanza... Se per te l'utente

            medio è colui che muove il mouse e clicca

            dove è piu colorato allora hai ragione, ma

            il tuo ragionamento è decisamente di
            quelli

            che tendono a frenare chi, con poche
            nozioni

            ma di QUALITA', potrebbe elevarsi dalla

            condizione di medio... basterebbe
            smetterla

            di spaventare la gente come se stessimo

            parlando di uno strumento di tortura per

            menti malate, Linux puo essere facile
            quantoBravo cosi' diventano tutti sistemisti...eh?Si configurano la rete da soli...?Un' utente sopra la media al massimo SA installarsi openoffice da solo (ma possibilmente e' meglio non lasciarglielo fare), monta e smonta il floppy...quelli piu' bravi (pochissimi) sanno usare forse il tar e il gzip a riga di comando...E forse ho pure esagerato.ma che vuoi che si configurino?L'utente medio IN azienda non deve fare altro che queste poche cose e e configurarsi il Desktop e BASTA.... Quelli piu' bravini si installano lo scanner e la fotocamera USB in win98...Il resto lo DEVE lasciar stare...oppure l' amministratore e' un coglione.Poi a casa fa quello che gli pare...se vuole gli insegno pure a ricompilare il kernelMa l' utente anche quello sopra la MEDIA in DITTAtiene le manine parecchio fermine sulle iconcine del desktop... si configura la sua scrivania e BASTA.Perche' Utente e' e utente rimane.Sia con Win98, che con Win2000 che con Linux.Ma se non ci fossero KDE e/o GNOME l'"UTENTE medio Linux" semplicemente NON esisterebbe o coinciderebbe con gli amministratori di sistema e pochi altri bravi smanettoni... O No? fammi un po' capire...Secondo te Linux si diffonderebbe tranquillamente tra i desktop Home e aziendali anche con la sola riga comandi? Non e' che hai mangiato un po' pesante?

            vuoi, o difficile quanto vuoi... a te la

            scelta, bel Gabbaniello. Ma chiunque lo
            puo

            usare, capire e configurare, la scusa
            della

            pigrizia, anche solo per leggersi 4 righe
            di

            manuale, è solo una scusa per giustificare

            la tua scarsa condizione.



            Kepp it simple, Certamente impararsi un po' di riga di comando per un' utente non fa male ma scusa fammi un po' capire: i tuoi utenti si installano i pacchetti .tar.gz a mano a riga di comando? Dico TUTTI....Scompattano a mano gli archivi compressi? Se devono installarsi Open Office non usano forse la GUI?Scrivono con VI? I documenti aziendali con Latex? Descrivimi un po' che fanno...Perche' come l'hai messa non hai spiegato proprio NULLA A parte scrivere assurdita' sulla mia condizione... Poterlo capire (e molti potrebbero certamente) non significa avere il tempo per farlo.... forse una segretaria... io vedo quelle che lavorano hanno a malapena il tempo si starmi a sentire.... e' per questo che esistono tanti mestieri, perche' nessuno puo' fare tutto e tutto allo stesso modo e allo stesso livello.
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Slutz
            E qui volevo arrivare... da GUI come ti
            piace tanto dire, controlli degli scripts
            che.. indovina indovinello... fanno poi le
            stesse cose che puoi fare a "mano" o in
            "lavatrice" (linuxconf) - allora non pensi
            sia meglio sapere almeno cosa succede sotto
            le tue finestrelle e dietro i tuoi scripts?
            Oppure quando attivi la condivisione in
            mandrake non sai neanche come cambiare lo
            scope DHCP? Hai il controllo massimo, non
            uno piu basso da shell, ignorantz!no, io voglio un sistema che funziona e basta, non mi interessa NIENTE di avere il controllo massimo in cose che non mi servono.una mentalità come la tua è il freno più potente per la diffusione di Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON.. e l'alfabetizzazione informatica??
            - Scritto da: Vlta&Gabbana
            Con Un' OS FLESSIBILE e' possibile fare
            questo ma anche accedere direttamente ai
            files.CONF del sistema (e delle varie
            applicazioni).
            In mandrake si puo' fare questo certamente:
            Da GUI ho un certo livello di controllo; Se
            ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf (da
            bash o altra shell); senno' modifico
            direttamente le direttive dei vari files di
            configurazione.
            Dov'e' il problema?Il problema sta nel fatto che solitamente le applicazioni formattano i file di conf a proprio uso e consumo, non preoccupandosi neanche di salvare una copia dell'originale; nessuno si è mai preoccupato di andare a vedere le modifiche "invasive" che compie sul sitema (ad esempio) kppp dopo aver inserito la pass di root richiesta?? a volte, dopo una conf di kppp diventa problematico ripristinare una connessione manuale.Il problema sta nel fatto che l'utente medio andrebbe reso cosciente, un minimo, di quello che sta facendo invece di preparargli le pappine pronte in stile win che lo relegano nella totaleignoranza informatica.. il software libero si basa appunto su questo principio.Uso WindowMaker, ma apprezzavo GNOME per la sua configurabilità fin nei minimi dettagli.. e cos'hanno fatto con GNOME2?? hanno ben pensato di eliminare gran parte delle opzioni di conf dell'interfaccia perchè, dice, avrebbero *confuso* l'utente medio.. la chiamano "usability"..vien da chiedersi: "ma chissene frega dell'utente medio??" in particolar modo se questo se ne frega di imparare qualcosa e pretende di usare strumenti senza averne la minima cognizione.
            Nelle icone KDE troppo simili a quelle di
            Win?Il problema, qui, non è tanto nell'aspetto, ma nell'effetto che questo provoca; l'utente medio proveniente da win non vede Linux come una cosa nuova e diversa da imparare, ma come una brutta scopiazzatura di win.. che non fa le cose come le fa win.. e lo giudica "inutile" senza neanche capirne peculiarità, possibilità e vantaggi.In questo senso il concetto di open-source come metodo di alfabetizzazzione informatica ha fallito.
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON.. e l'alfabetizzazione informatica??

            vien da chiedersi: "ma chissene frega
            dell'utente medio??" in particolar modo se
            questo se ne frega di imparare qualcosa e
            pretende di usare strumenti senza averne la
            minima cognizione.Il problema qui e` che si e` perso completamente il senso dell`interfaccia grafica, quando e` nata la cosa piu` importante che voleva trasmettere era l`idea della metafora, ci sono elementi grafici su cui agisco e per trasposizione il computer fa delle cose per analogia con quello che ho fatto graficamente, questo serve per poter mettere il computer alla portata di tutti e questo e` stato quello che ha permesso la diffusione del computer e che ha cambiato la societa`, se ce ne freghiamo dell`utente medio rimaniamo solo poche migliaia di persone ad usare un computer, quasi tutti programmatori ma senza clienti a cui vendere i nostri programmi.Tornando alla metafora, una buona interfaccia grafica dovrebbe permettere all`utente di fare le stesse cose che si possono fare con l`interfaccia a catatteri. Di interfaccie cosi` non ne vedo in giro pero`, la tendenza attuale (di windows ma anche degli altri) e` invece quella di far fare al computer tutto in automatico non dando alcun potere all`utente. La sfida per linux se vuole conquistare il mercato desktop dovrebbe essere quella di differenziarsi da windows e produrre un`interfaccia cosi`
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON.. e l'alfabetizzazione informatica??
            Sono perfettamente d'accordo con te, soprattutto sul fatto che Linux dovrebbe 'differenziarsi' e creare, per quanto riguarda l'interfaccia utente, qualcosa di nuovo, magari migliore, che rispecchi la sua natura.Su una cosa permettimi un minimo dissenso:l'utente medio andrebbe portato progressivamente a conoscenza degli strumenti che si trova ad usare, perchè di questo va a *suo vantaggio*; l'utente ignaro è facile preda degli interessi di un mercato che ha dimostrato, ben più di una volta, di non avere scrupoli. L'utente ignaro è fin troppo facile da "gestire", e su questo trovano terreno fertile progetti e tecnologie folli (cfr. Palladium).Chi ha cognizione di ciò che fa è anche in grado di "difendersi".L'open-source stesso si fonda su questo principio--"Knowledge must be free and for all"
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON.. e l'alfabetizzazione informatica??

            Su una cosa permettimi un minimo dissenso:
            l'utente medio andrebbe portato
            progressivamente a conoscenza degli
            strumenti che si trova ad usare, perchè di
            questo va a *suo vantaggio*; il problema e` come?L`utente medio ha solo una necessita` usare al meglio i suoi programmi e essere produttivo in quello che e` l`obbiettivo del suo lavoro, quindi disegni , testi, elaborazioni di dati, musica, film, animazioni etc. Non ha minimamente intenzione di mettersi ad imparare il funzionamento del computer, gia` si scontra ogni giorno con le interfaccie dei programmi non sempre cosi` intuitive come potrebbe essere invece l`uso di carta penna e calcolatrice.Qui dovrebbe intervenire l`uso della metafora dell`interfaccia grafica.Dal punto di vista della comprensione di quello che fa il computer non c`e` nessuna differenza per esempio mettere una icona in un cestino o digitare un comando unix che dice di cancellare quel file.In nessuno dei due casi capisco cosa fa il computer, l`unica cosa che vedo e` il risultato, il file non c`e` piu`, una volta capito questo torno a ripetere una buona interfaccia e` quella che ti permette di fare qualunque cosa fa un`interfaccia a caratteri, la differenza e` che l`utente medio maneggia piu` facilmente l`interfaccia grafica di quella a caratteri, pero` se questa e` fatta bene ed e` coerente con il sistema sottostante permette all`utente di imparare mentre la usa, se non e` coerente l`utente impara a fare qualche cosa che non c`entra niente con il funzionamento del computer.Fare questo non e` per niente semplice, e potrebbe essere necessario a volte modificare il sistema per mantenere la coerenza con l`interfaccia piuttosto che fare il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON.. e l'alfabetizzazione informatica??
            Ti ricordo che il livello del famigerato utente medio è più o meno questo:un mio caro amico, famoso per essere colui a cui tutti si rivolgono per problemi al piccì, mi si è stupito nell'apprendere che i file si potessero copiare sull'HD dal CD....Ovviamente chi segue PI è un pochino più avanti, ma ritengo che l'opera di alfabetizzazione informatica sia più che necessaria. Con questo non voglio dire che l'utente medio debba diventare un genio informatico, ma sapere quel tanto che basta per *capire* ciò che usa.Che poi l'utente voglia solo accendere il piccì, fare due cosine e spegnerlo è uno dei mali della nostra società, dove tutto deve essere rapido, pratico, fatto senza il minimo sforzo/ragionamento, senza cultura.Questo, secondo me, dovrebbe cambiare.Se prendi la patente (altrimenti NON puoi guidare ;) ti fanno studiare il motore.. anche se non farai mai il meccanico, ti sei mai chiesto perchè?Ti assicuro che non esistono utonti incapaci di apprendere (un minimo).. il fatto è che IMHO produttori come M$ *vivono* sull'incapacità dell'utente.. la cercano e la sfruttano.Linux ha una propensione innata all'apprendimento.. un interfaccia *diversa* da win permetterebbe all'utente di porsi di fronte a Linux come di fronte ad una "cosa nuova". Che questa, poi, debba essere di facile utilizzo mi trova assolutamente d'accordo. (p.s. cosa c'è di più pratico del mio caro WindowMaker?? :) perchè non prenderlo "concettualmente" ad esempio??)
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Vlta&Gabbana
            nelle GUI oramai TUTTI copiano da tutti e la
            prima e' stata proprio M$ copiando NON da
            Apple ma da OS/2 (OS/2 per chi non lo
            sapesse aveva GIA' una GUI senza il concetto
            di Program manager ma con le icone e il
            DeskTop stile Win 95 gia' nel lontano '92 e
            una GUI ad OGGETI).Eh! Gia! OS/2 nel 92....nel lontano 92....peccato che il primo MacOS con interfaccia a icone sia uscito nel preistorico 1984.........per chi non lo sapesse....:)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire

            Eh! Gia! OS/2 nel 92....nel lontano
            92....peccato che il primo MacOS con
            interfaccia a icone sia uscito nel
            preistorico 1984.....
            ....per chi non lo sapesse....
            :)

            Ciaoprima prima, prima del mac Apple aveva fatto lisa, una spanna al di sopra di ogni mac prima del MacII
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Pietro


            Eh! Gia! OS/2 nel 92....nel lontano

            92....peccato che il primo MacOS con

            interfaccia a icone sia uscito nel

            preistorico 1984.....

            ....per chi non lo sapesse....

            :)



            Ciao

            prima prima, prima del mac Apple aveva fatto
            lisa, una spanna al di sopra di ogni mac
            prima del MacIIMa pensa te! E io che credevo che le icone le avesse inventate Bill Gheiz in persona...ma allora ha inventato solo internet e il PC!
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire


            Ma pensa te! E io che credevo che le icone
            le avesse inventate Bill Gheiz in
            persona...ma allora ha inventato solo
            internet e il PC!no ha inventato anche una cosa che ha rivoluzionato tutta l`informatica degli anni novanta, "Alt Ctrl Del"
          • Anonimo scrive:
            Re: AncoraNON riuscite a capire
            - Scritto da: Pietro
            prima prima, prima del mac Apple aveva fatto
            lisa, una spanna al di sopra di ogni mac
            prima del MacIIGia! Lisa, dal nome della figlia....(I pirati della silicon valley...)Ma se non mi sbaglio non e' che fu proprio un grosso successo commerciale, diciamo che coi primi Mac si cominciarono a diffondere i SO a finestre.....poi, arrivarono le altre "finestre" e da li... :(Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Mandrake 9
        - Scritto da: per(p)lesso[Snippete]

        quando ho visto le icone di "lock e quit" di
        KDE3 ho riso 2 giorni..)
        [Snappete]"Interazione uomo macchina": certo che se per SPEGNERE un pc devo premere un pulsante con su scritto AVVIO.... non vedo dove sia la semplicita' e l'intuitivita'....
      • Anonimo scrive:
        Re: Mandrake 9
        - Scritto da: per(p)lesso
        Su questo ho dei dubbi..
        Anche RedHat (non so se hai visto la
        recensione della neo 8.0) si sta winzozzando
        un pò troppo..Perche'? Non capisco assolutamente perche' non debbano esistere distro Linux che alla solidita del so accompagnino tool di configurazione (semi)automatici per il mercato dekstop.Ma McOS X vi fa altrettanto schifo? O l'alternativa di avere un prodotto simile ma Open e free vi schifa?GNU Linux e' inanzitutto un'idea di liberta': con questi atteggiamenti si mina la filosofia da cui TUTTO il movimento OpenSource e' nato.M.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mandrake 9
        se il motivo per cui usi Linux è "perché è diverso da Windows", lo stai usando per il motivo sbagliato e quindi ovviamente non vedi le differenze.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mandrake 9
          ah, per il tuo piacere ti faccio notare che GNOME 2 ha anche un sistema di gestione della configurazione molto simile al registry.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mandrake 9
      - Scritto da: P.O.W.
      Tra i linux user-friendly preferisco
      decisamente mandrake a LindowsOS che punta
      troppo solo sul nome.
      MDK, invece, ad ogni versione (ho provato la
      RC2 di MKD9 e non vedo l'ora che esca la
      finale) aggiunge features su features ed ha
      un SUO stile.. non cerca di scopiazzare
      winzoz.Infatti per riuscire a configurarlo come si deve ho dovuto smontare gli script di configurazione di Mandrake pezzo per pezzo.E' stato un lavoraccio... preferisco un sistema pulito senza "semplificazioni" che finiscono per complicare la vita.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mandrake 9
      - Scritto da: P.O.W.
      MDK, invece, ad ogni versione (ho provato la
      RC2 di MKD9 e non vedo l'ora che esca la
      finale) aggiunge features su features ed haehm... scommettiamo che non devi aspettare più di una settimana? ;)
  • Anonimo scrive:
    in effetti è fuori tema
    Si in effetti la "piccola nota" è "fuori tema". Cosa c'entrano le osservazioni personali del giornalista con la notizia?
    • Anonimo scrive:
      Re: in effetti è fuori tema
      Se vuoi leggere i comunicati stampa leggi l'ANSA, PI non fa per te ;-)- Scritto da: Federico
      Si in effetti la "piccola nota" è "fuori
      tema". Cosa c'entrano le osservazioni
      personali del giornalista con la notizia?
    • Anonimo scrive:
      Re: in effetti è fuori tema
      sara' fuori tema ma ha ragionelo stile grafico e' scopiazzato dal sito apple
Chiudi i commenti