Il kernel Linux ha la sua mappa interattiva

Una mappa in Java permette di navigare tra i molti elementi del kernel di Linux, comprendendone più facilmente le interazioni e i flussi di controllo e consentendo di raggiungere, con un solo clic del mouse, la relativa porzione di codice

Roma – Da oggi è possibile “navigare” fra l’intricata rete di componenti del kernel del Pinguino grazie alla Linux kernel map , una web application JavaScript che consente di vedere a colpo d’occhio layer, funzionalità, moduli, funzioni e chiamate, ciascun elemento linkato al relativo codice sorgente.

Linux kernel map L’autore, Costantine Shulyupin , afferma che la sua mappa può essere utilizzata per comprendere il funzionamento del kernel di Linux, seguendone il flusso di lavoro. Ad esempio, è possibile tracciare il “percorso” seguito da un pacchetto di rete dal driver di periferica, in fondo in basso, fino alla chiamata del socket, nella parte più alta della mappa. Questa rappresentazione grafica può tornare utile anche a coloro che hanno già una conoscenza base del kernel di Linux e desiderano cercare qualcosa in modo rapido, senza doversi spulciare schemi testuali.

La Linux kernel map è ospitata sul sito makelinux.net , lo stesso che dalla sua scarna home page fornisce agli sviluppatori open source alcuni preziosi contenuti informativi, tra i quali un’esaustiva raccolta di risorse online – web, wiki, manuali, guide, libri, articoli, howto ecc. – relative a Linux e al suo immenso ecosistema.

Per finanziare il progetto, e aggiornarlo con una certa costanza, Shulyupin fornisce la possibilità ai visitatori di ordinare una stampa della mappa in formato poster: i prezzi vanno da 10 euro per il formato 40,6 x 30,5 centimetri a 20 euro per quello da 61 x 45,7 cm. Su richiesta, poi, è possibile ordinare poster da 81,2 x 61,5 cm.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mc Laden scrive:
    la foto
    siamo arrivati a questo punto? cosa vuol dire nascondere le facce in quel modo?ok, sono bambini ma non state esagerando?è solo per il rispetto della legge della privacy o è paura a 360°?se questo è il futuro c'è poco da stare allegri! (anonimo)
  • digital divide scrive:
    + lavoro altro che cappi
    dategli un lavoro a queste famiglie, magari anche ben retribuito e vediamo se il digital divide esistera ancora....assurdo...
  • Math scrive:
    Quadretti
    Ma come siete presi? I quadretti sugli occhi ad una foto di minori dentro un pezzo giornalistico non di cronaca? E dove l'avete presa? Ce l'avete il "model-release"? CHE PALLE! non sopporto queste paranoie post-privacy..
  • Nilok scrive:
    Vendite CRASH
    Augh,è tnalmente caduta in basso, la statistica di vendita di Windows che adesso siamo arrivati al punto che SI DOVRA' dare dei soldi alla microsfot....derivanti PERSINO dalle nostre tasse!!!!Se si decide di REGALARE dei PCs alle "famiglie meno abbienti" per colmare il "Digital Divide"....PLEASE... diamoglieli pure ma SENZA Sitema Operativo pre-installato!!Ecco dove si andrà a finire:dovremo pagare una tassa alla microsfotHo parlatoNilok
    • Marcello scrive:
      Re: Vendite CRASH
      Quando anni fa aquistai il pc, non c'era nessun limite nella scelta del sistema operativo, doveva solo essere presente..
  • black arrow scrive:
    sarà mica un regalo...
    per intrufolarsi in casa e vedere con che modalità sopravvivono? il mondo ormai per la sua composizione è interamente scansionato, per questo diviene oggi più che mai importante, non avere tutto ma avere niente (così chi scansiona se la prende der....) dimostrandogli che non siamo proprio gli allocchi che vorrebbero gestire.Televisione e carte di centri commerciali già me le sono tolte, il prossimo è il telefonino.
  • vavava scrive:
    ditelo in euro !
    160 sterline sono 202 euro !
Chiudi i commenti