Il laser verde cancella le stampe

Fasci laser su fogli di carta "inchiostrati" dalla stampante: il laser cancella l'inchiostro e permette di riutilizzare il foglio. Ma non per troppe volte, almeno per ora
Fasci laser su fogli di carta "inchiostrati" dalla stampante: il laser cancella l'inchiostro e permette di riutilizzare il foglio. Ma non per troppe volte, almeno per ora

All’Università di Cambridge vogliono sintetizzare un raggio laser in grado di cancellare l’inchiostro sui fogli di carta stampati, così da permettere il riutilizzo dei fogli succitati con tutti i vantaggi ambientali ed economici che la cosa comporterebbe – negli uffici e non solo.

I ricercatori britannici sono partiti dai lavori sperimentali già fatti in passato con l’uso di laser da varie lunghezze d’onda sparati con impulsi di diversa durata. Testando svariate configurazioni di lunghezza d’onda e durata di impulsi, i ricercatori hanno infine individuato la lunghezza d’onda (532 nanometri) e l’impulso (4 nanosecondi) ideali.

Un laser tarato sui 532 nm è nient’altro che la luce visibile nella tonalità verde, nondimeno gli impulsi da 4 ns sono in grado di “vaporizzare” le micro-particelle di toner senza danneggiare il foglio di carta sottostante. Almeno per le prime tre volte in cui si ripete il processo.

I ricercatori, infatti, ammettono che il loro metodo non è perfetto, e dopo “i buoni risultati” dei primi tre cicli di cancellazione e riutilizzo aumentano le possibilità di danneggiare il foglio di carta, “forse ingiallendolo”. Nondimeno, i risultati sin qui raggiunti incoraggiano ulteriori sperimentazioni con il laser rimuovi-toner.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 03 2012
Link copiato negli appunti