Il Messenger del futuro è Live

Microsoft ha avviato il beta testing di un nuovo servizio live di comunicazione che estende le funzionalità di MSN Messenger e lancia il guanto di sfida a Skype
Microsoft ha avviato il beta testing di un nuovo servizio live di comunicazione che estende le funzionalità di MSN Messenger e lancia il guanto di sfida a Skype


Redmond (USA) – Nei prossimi giorni Microsoft darà il via al beta testing di Windows Live Messenger , un servizio per la messaggistica e la comunicazione destinato agli utenti consumer e ai piccoli uffici.

Live Messenger fa parte della costellazione di servizi web-based che Microsoft sta lanciando in seno alla propria iniziativa Windows Live . Il suo compito sarà quello di rimpiazzare MSN Messenger come principale client consumer per l’instant messaging, ma rispetto a questo fornirà più avanzate funzionalità VoIP e nuovi strumenti per la condivisione dei file . Oltre alla videoconferenza e alle chiamate vocali PC-to-PC, Live Messenger permetterà agli utenti di utilizzare il PC per chiamare i telefoni fissi : una caratteristica che farà di Microsoft un nuovo e temibile avversario di Skype e Google Talk.

Microsoft ha già stretto un accordo con l’operatore di telefonia americano MCI per offrire, già a partire dalla fase di lancio del prodotto, servizi VoIP in USA, Canada, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito.

Che nel settore della telefonia IP Microsoft avesse iniziato a fare sul serio, lo si era già notato con le recenti acquisizioni di Teleo e Media-streams.com AG , due società del settore che hanno rispettivamente per target gli utenti consumer e quelli aziendali.

Windows Live Messenger includerà anche un nuovo strumento per la condivisione, chiamato Shared Folders , che permetterà a due utenti di condividere foto, musica e altri file semplicemente trascinandoli sulla finestra di conversazione: così facendo sul server di Microsoft verrà creata una cartella condivisa in cui entrambi gli utenti potranno aggiungere file e modificarli, mantenendo le copie locali sincronizzate con quelle remote.

Nelle prossime beta, il big di Redmond conta di aggiungere altre funzionalità di social networking e gestione dei contatti: un elenco completo e ufficiale delle caratteristiche del software è stato pubblicato qui .La prima fase di beta testing di Live Messenger vedrà coinvolto un numero molto ristretto di tester, nell’ordine delle poche centinaia. Il colosso conta di mettere il servizio a disposizione di un maggior numero di persone in più paesi durante la prima metà del prossimo anno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 12 2005
Link copiato negli appunti