Il mistero del jailbreak della PS3

Ci sono i video e uno shop che vende una chiavetta USB. Collegata alla console Sony permetterebbe di provare le "copie di backup" dei giochi. Ma per chi ci prova online, pare scatti il ban da PlayStation Network

Roma – Tra tutte le console della generazione attuale, portatili e non, la PlayStation 3 di Sony era l’unica a non aver ancora ceduto alla pirateria allo sblocco. Recentemente è spuntato però all’orizzonte un miracoloso “USB modchip” che promette di far partire dal menù Cross Media Bar le copie di backup dei giochi, riversate direttamente sull’hard disk della macchina o su una memoria esterna.

La “penna magica”, presumibilmente derivata dai dongle che i centri assistenza utilizzano per rianimare le PS3 in panne e avviare software non certificato, esegue un vero e proprio jailbreak stile iPhone che inganna la protezione interna, rendendo di fatto la console “aperta”. Senza alcun bisogno di modifiche all’hardware e senza invalidare la garanzia. A quel punto basta quindi affidarsi ad un programma di backup apposito, reperibile sul web, per rippare tranquillamente il contenuto del Blu-Ray originale.

Stando alla descrizione del team australiano che ha effettuato l’hack (e dello shop online che lo sta vendendo al prezzo di 120 euro circa ) il sistema funziona perfettamente. Il “PlayStation Jailbreak” sarebbe compatibile con tutte le versioni-revisioni-regioni della PS3, FAT o SLIM, e riuscirebbe addirittura a bloccare gli aggiornamenti forzati del firmware imposti da Sony.

Le frammentate opinioni della community appaiono però contrastanti. Chi ha già provato il prodotto parla di grossi limiti. Il PS-Jailbreak non sarebbe in grado di gestire file troppo grandi e non riuscirebbe a lanciare veramente tutti i giochi presenti nel vasto catalogo della PS3. Quindi, nonostante il video dimostrativo messo online dal piratesco team, i dubbi sulla buona riuscita della modifica rimangono. È probabile però che questo sia solo il primo round di un lunghissimo e combattuto match.

Fino a questo momento, Sony Computer Entertainment non ha ancora risposto al fuoco con un comunicato ufficiale, ma qualcosa si è mosso. A quanto pare, l’ID del PS-Jailbreak viene già riconosciuto dall’errore 8002A227 , e sembra che provando a giocare online con la famigerata chiavetta USB inserita ci si ritrovi automaticamente bannati dai servizi del PlayStation Network.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • strumenti musicali scrive:
    strumenti musicali
    http://www.strumenti-musicali.info
  • ullala scrive:
    ma abbiamo...
    Abbiamo mica dei "nostri" politici che sono emigrati in USA?Lo stile... sembrerebbe quello...
    • Sandro kensan scrive:
      Re: ma abbiamo...
      - Scritto da: ullala
      Abbiamo mica dei "nostri" politici che sono
      emigrati in
      USA?
      Lo stile... sembrerebbe quello...Poi i loro conterranei nel parlamento italiano diranno: "noi facciamo la stessa cosa fatta dall'evoluta America." e il cerchio si chiude.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2010 14.49-----------------------------------------------------------
  • evilripper scrive:
    In italia ci vuole la piva per AddSense
    Be' vi ricordo che in italia stiamo messi anche peggio visto che per mettere Add Sense occorre avere una PIVA e fino a poco tempo fa non esisteno nemmeno quelle a regime minimo.Che poi tutti fanno i loro porci comodi mettendo addsense senza e piva e non dichiarino un centesimo di euro senza pagare le tasse è un'altra storia! -_-
    • Salvo scrive:
      Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
      credo che nel valutare le cose dovremmo avere un po di elasticità, che no esiste piu'. Governa solo il diodenaro...mbhe non ho idea di quanto possa far guadagnare adsense.Correggetemi se mi sbaglio, ma credo che la media sia di una 50ina di euro l'anno per un blog con un discreto numero di visitatori.Anche se fossero 200 euro non mi pare tutto questo capitale... una volta fino a 5,000 euro non c'era bisogno di dichiararli. Ora credo che sia cambiata la legge in tal senso vero ?
    • anonimo scrive:
      Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
      - Scritto da: evilripper
      Che poi tutti fanno i loro porci comodi mettendo
      addsense senza e piva e non dichiarino un
      centesimo di euro senza pagare le tasse è
      un'altra storia!
      -_-Quelli che in Italia hanno il blog e guadagnano con Adsense probabilmente si contano sulle dita di una mano. Probabilmente quelli più popolari si comprano una pizza con quei soldi.
      • ospite scrive:
        Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
        Tutti parlano di guadagni ma nessun parla di spese. E' vero che ci sono molti siti che offrono blog gratuitamente, ma è anche vero che se il proprio sito diventa molto trafficato si è praticamente obbligati ad acquistare uno spazio da un provider che garantisca un servizio e una banda decenti.Non parliamo poi del costo dell'ADSL stessa, obbligatoria altrimenti i siti come si aggiornano, con la telepatia ?In sostanza, 50 dollari di guadagno con AdSense ? Bene, sottraiamo i costi di gestione. A quanto siamo ? Per me sotto zero di un bel po'.Se invece siete molto sopra lo zero allora si, è anche giusto pagare le tasse come tutte le attività produttive. Ma chi è che guadagna con un blog ? Nessuno.
        • anonimo scrive:
          Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
          - Scritto da: ospite
          Tutti parlano di guadagni ma nessun parla di
          spese. E' vero che ci sono molti siti che offrono
          blog gratuitamente, ma è anche vero che se il
          proprio sito diventa molto trafficato si è
          praticamente obbligati ad acquistare uno spazio
          da un provider che garantisca un servizio e una
          banda
          decenti.Se hai un blog su blogspot non mi pare che ci siano problemi di banda quando il traffico ho alto. Ho visto blog essere linkati da slashdot ed erano perfettamente leggibili senza rallentamente.
          Non parliamo poi del costo dell'ADSL stessa,
          obbligatoria altrimenti i siti come si
          aggiornano, con la telepatia
          ?Dai l'ADSL ti serve per tante cose, non è che la prendi per mettere Adsense sul blog. Fra l'altro un blog uno lo può aggiornare anche con un 56k, per mettere del testo e delle immagini non è necessaria tanta banda.
          In sostanza, 50 dollari di guadagno con AdSense ?
          Bene, sottraiamo i costi di gestione. A quanto
          siamo ? Per me sotto zero di un bel
          po'.Come ho detto sopra le spese di gestione se uno vuole le può portare quasi a zero, il problema è che non c'è da guadagnare granché.
          Se invece siete molto sopra lo zero allora si, è
          anche giusto pagare le tasse come tutte le
          attività produttive. Ma chi è che guadagna con un
          blog ?
          Nessuno.Esatto, almeno in Italia è così. In America probabilmente c'è molta più gente che guadagna, ma non credo che anche lì si faccia chissà che cifre con il blog.
          • anonimo scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: anonimo
            Se hai un blog su blogspot non mi pare che ci
            siano problemi di banda quando il traffico ho
            alto. Ho visto blog essere linkati da slashdot ed
            erano perfettamente leggibili senza
            rallentamente.
            mi sono scappati un po' di errori
      • evilripper scrive:
        Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
        - Scritto da: anonimo
        Quelli che in Italia hanno il blog e guadagnano
        con Adsense probabilmente si contano sulle dita
        di una mano. Probabilmente quelli più popolari si
        comprano una pizza con quei
        soldi.ma infatti io sostengo che il sistema attuale sia assurdo la gente invece di protestare o farsi sentire fa finta di niente bypassando il problema.
      • FinalCut scrive:
        Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
        - Scritto da: anonimo
        Quelli che in Italia hanno il blog e guadagnano
        con Adsense probabilmente si contano sulle dita
        di una mano. Probabilmente quelli più popolari si
        comprano una pizza con quei
        soldi.Non credo. Sei hai numeri importanti i soldi li fai eccome.Da noi ci escono quasi due stipendi al mese, ma siamo ovviamente un TOP Pubblisher, uno di quelli che Google contatta di persona e che cerca di aiutare a monetizzare ancora di più dando tutta una serie di consigli del menga che non aiutano nemmeno un po.(linux)(apple)
        • evilripper scrive:
          Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
          - Scritto da: FinalCut
          Non credo. Sei hai numeri importanti i soldi li
          fai
          eccome.

          Da noi ci escono quasi due stipendi al mese, ma
          siamo ovviamente un TOP Pubblishercon partita iva! notare che PI che ha la piva in basso! :-Dciao
          • FinalCut scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: evilripper
            - Scritto da: FinalCut


            Non credo. Sei hai numeri importanti i soldi li

            fai

            eccome.



            Da noi ci escono quasi due stipendi al mese, ma

            siamo ovviamente un TOP Pubblisher


            con partita iva! notare che PI che ha la piva in
            basso!
            :-D

            ciaoSi ma sei hai i numeri fai i soldi anche senza partita IVA, cosa cambierebbe?(newbie)(linux)(apple)
          • evilripper scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense

            Si ma sei hai i numeri fai i soldi anche senza
            partita IVA, cosa
            cambierebbe?(newbie)sto cercando di spiegarti il paradosso che in italia per guadagnare quei soldi onestamente ci vuole la partita iva altrimenti non li puoi dichiarare(è così prova a fare un paio di ricerche con google)e se uno prende quei soldi senza piva vuol dire che sta facendo evasione fiscale.Essendo soldi che passano per circuito telematico sono estramamente rintracciabili e se ci sono cifre importanti(ovviamente chi guadagna 200 euro all'anno non compariranno neanche) le probabilità di beccarsi una multa sono alte ergo chi guadagna molto tramite pubblicità su internet ha la partita iva. :-DSe questo stato facesse rientrare il guadagno da servizi pubblicitari nelle normali dichiarazioni dei redditi non sarebbe meglio? Questo dico.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2010 16.07-----------------------------------------------------------
          • FinalCut scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            Ma noi siamo un paese medioevale anzi terzo mondo... fossero solo queste le incoerenze del sistema la situazione non sarebbe tanto malaccio, invece...D'altronde, se chi scrive le leggi si chiamano: Barbareschi, Carlucci, Mastella, Bondi, Schifani... cosa ti aspetti?(linux)(apple)PS: non ho citato per par condicio D'Alema, Rutelli e Fassino perché questi di leggi per fortuna ne fanno poche.
          • panda rossa scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: FinalCut
            Ma noi siamo un paese medioevale anzi terzo
            mondo... fossero solo queste le incoerenze del
            sistema la situazione non sarebbe tanto malaccio,
            invece...

            D'altronde, se chi scrive le leggi si chiamano:
            Barbareschi, Carlucci, Mastella, Bondi,
            Schifani... cosa ti
            aspetti?Ci siamo dimenticati Urbani?
            (linux)(apple)

            PS: non ho citato per par condicio D'Alema,
            Rutelli e Fassino perché questi di leggi per
            fortuna ne fanno
            poche.Ma avallano quelle fatte da quegli altri sopra citati, senza opporsi, quindi sono corresponsabili.
          • ullala scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: FinalCut

            Ma noi siamo un paese medioevale anzi terzo

            mondo... fossero solo queste le incoerenze del

            sistema la situazione non sarebbe tanto
            malaccio,

            invece...



            D'altronde, se chi scrive le leggi si chiamano:

            Barbareschi, Carlucci, Mastella, Bondi,

            Schifani... cosa ti

            aspetti?

            Ci siamo dimenticati Urbani?


            (linux)(apple)



            PS: non ho citato per par condicio D'Alema,

            Rutelli e Fassino perché questi di leggi per

            fortuna ne fanno

            poche.

            Ma avallano quelle fatte da quegli altri sopra
            citati, senza opporsi, quindi sono
            corresponsabili.A proposito di "avalli" pseudobipartizan e di dimenticanze ma Pisanu non ce lo vogliamo mettere?
          • Pippi scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: FinalCut
            Ma noi siamo un paese medioevale anzi terzo
            mondo... fossero solo queste le incoerenze del
            sistema la situazione non sarebbe tanto malaccio,
            invece...

            D'altronde, se chi scrive le leggi si chiamano:
            Barbareschi, Carlucci, Mastella, Bondi,
            Schifani... cosa ti
            aspetti?

            (linux)(apple)

            PS: non ho citato per par condicio D'Alema,
            Rutelli e Fassino perché questi di leggi per
            fortuna ne fanno
            poche.Ne fanno poche semplicemente perché le fanno presentare ad altri, restando in disparte ma puoi scommettere che dietro a molte ci sono anche loro
        • anonimo scrive:
          Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
          - Scritto da: FinalCut
          Da noi ci escono quasi due stipendi al mese, ma
          siamo ovviamente un TOP Pubblisher, uno di quelli
          che Google contatta di persona e che cerca di
          aiutare a monetizzare ancora di più dando tutta
          una serie di consigli del menga che non aiutano
          nemmeno un
          po.

          (linux)(apple)Dici "siamo" quindi siete più di uno, facciamo che siete in due se ci tiri fuori "quasi due stipendi", vuol dire che in due non tirate fuori due stipendi interi e siete top publisher, pensa gli altri. Poi io mi riferivo ai blog, da come ne parli sembra una cosa un po' diversa. Tipo Pollycoke ha traffico eppure da quello che dice pare che non riesca a tirare su molto.
          • FinalCut scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: FinalCut

            Da noi ci escono quasi due stipendi al mese, ma

            siamo ovviamente un TOP Pubblisher, uno di
            quelli

            che Google contatta di persona e che cerca di

            aiutare a monetizzare ancora di più dando tutta

            una serie di consigli del menga che non aiutano

            nemmeno un

            po.



            (linux)(apple)

            Dici "siamo" quindi siete più di uno, facciamoDico siamo perché il sito è della azienda e non mio, io produco solo contenuti (anche) per esso.
            che siete in due se ci tiri fuori "quasi due
            stipendi", vuol dire che in due non tirate fuori
            due stipendi interi e siete top publisher, pensa
            gli altri.Non importa se li metti insieme a fine anno ci viene una bella cifra che permette al sito di pagarsi le spese e andare avanti da solo, senza Adsence sarebbe probabilmente stato chiuso da tempo.
            Poi io mi riferivo ai blog, da come ne parli
            sembra una cosa un po' diversa.Si, ma non molto, ovviamente anche in questo ultimo caso devi fare distinguo, c'è il blog (personale) e ci sono blog come "Gekkissmo" che non chiamarei blog.
            Tipo Pollycoke ha traffico eppure da quello che
            dice pare che non riesca a tirare su
            molto.Non conosco... sorry...(linux)(apple)
          • anonimo scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: FinalCut
            Dico siamo perché il sito è della azienda e non
            mio, io produco solo contenuti (anche) per
            essook ma un prodotto aziendale è già diverso. Anche punto-informatico sono sicuro che guadagna, però se parliamo del singolo blogger che cerca di tirare su i soldi con la pubblicità in Italia è dura in america è già diverso, ma anche lì non penso sia una passeggiata.Però un americano ha il vantaggio di rivolgersi a un mercato interno enorme, più tutti gli stranieri che seguono siti in lingua inglese. Ma anche la posizione geografica, se uno fa un sito di tecnologia e vive in California è avvantaggiato rispetto a uno che sta in Italia. Da noi al massimo si interpreta quello che arriva da là.Resta comunque il fatto che ci sono blogger americani che scrivono dei pezzi interessanti e in modo costante, mentre da noi molti (anche famosi) non fanno altro che linkarsi a vicenda aggiungendo qualche frase.

            Tipo Pollycoke ha traffico eppure da quello che

            dice pare che non riesca a tirare su

            molto.

            Non conosco... sorry...Meglio, non mi piace, però è diventato popolare. Anche se ora non scrive quasi più e ha lasciato una sezione per gli utenti dove vengono segnalate notizie in continuazione. Però slashdot, planet gnome e kde li leggo anche da solo
          • FinalCut scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            Tutto vero, aggiungo solo che gli italiano sono un popolo di furbi, arroganti e stupidi.Si fanno vanto di usare "noscript" e poi si lamentano se il blog non è gratuito e in generale non cliccano, non comprano, non donano un euro nemmeno sotto tortura.Quindi non solo un Americano ha un pubblico 10 volte più grande, ma anche molto migliore del nostro blogger italiano.Gli stranieri sono diversi, molto diversi. Una volta un professore universitario ci ha chiesto se poteva scaricare e far vedere un mio filmato ai suoi studenti. La società gli ha ufficialmente risposto che poteva farlo e che non ci doveva nulla perché lo scopo era educativo, bè il professore ci ha chiesto l'indirizzo e ha fatto comunque una donazione con PayPal... quasi non ci credevamo...(linux)(apple)PS: aggiungo anche che il "tema" del blog è importante, dato che Adsence ti spara pubblicità attinenti.Per dire un click su una pubblicità di un farmaco arrivano a darti anche 10 per un click su un offerta per una nuova fotocamera digitale sono 0,01 cents.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 agosto 2010 23.39-----------------------------------------------------------
          • sigmo sm scrive:
            Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
            - Scritto da: FinalCut

            Si fanno vanto di usare "noscript" e poi si
            lamentano se il blog non è gratuito e in generale
            non cliccano, non comprano, non donano un euro
            nemmeno sotto
            tortura.Bè non direi, almeno in questo caso:http://www.danielemartinelli.it/2009/12/25/grazie-a-tutti-voi/ Il blogger qui ha raccolto in un anno 5 mila e 200 euro che non sono pochi per un blog amatoriale che parla di politca.
    • beebox scrive:
      Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
      - Scritto da: evilripper
      Che poi tutti fanno i loro porci comodi mettendo
      addsense senza e piva e non dichiarino un
      centesimo di euro senza pagare le tasse è
      un'altra storia!L'infischiarsene delle leggi è ciò che salva l'Italia (ovviamente anche con qualche effetto collaterale negativo), perché in Italia, molto spesso, le leggi sono:1) Troppe, spesso inutili e non di rado dannose.2) Fatte molto spesso per favorire questa o quella categoria, con i relativi privilegi; basti pensare che mentre noi ormai andremo in pensione solo dopo che saremo defunti, chi dovrebbe dare l'esempio si è auto-nominato (lautamente) pensionabile dopo soli 3 anni e mezzo di "lavoro" (virgolette intenzionali); e ancora, mentre ormai tutti sono nel regime contributivo, ci sono categorie che, zitte-zitte, si sono mantenute ancora quello retributivo; e così via, potremmo continuare all'infinito.Scusate l'OT
      • beebox scrive:
        Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
        - Scritto da: beebox
        (...) basti pensare che mentre noi ormai andremo in pensione
        solo dopo che saremo defunti, chi dovrebbe dare
        l'esempio si è auto-nominato (lautamente)
        pensionabile dopo soli 3 anni e mezzo di "lavoro"
        (virgolette intenzionali); e ancora, mentre ormai
        tutti sono nel regime contributivo, ci sono
        categorie che, zitte-zitte, si sono mantenute
        ancora quello retributivo; e così via, potremmo
        continuare
        all'infinito.Dimenticavo l'esempio più calzante: ai blogger chiedono soldi anche se non guadagnano nulla, ai giornali cartacei li danno anche se non rendono nulla. Queste sono le leggi italiane.
        • FinalCut scrive:
          Re: In italia ci vuole la piva per AddSense
          - Scritto da: beebox
          Dimenticavo l'esempio più calzante: ai blogger
          chiedono soldi anche se non guadagnano nulla, ai
          giornali cartacei li danno anche se non rendono
          nulla. Queste sono le leggi
          italiane.Come non quotarti... :((linux)(apple)
Chiudi i commenti