Il MIT denuncia Sony e chiede i danni

Il MIT denuncia Sony e chiede i danni

Il prestigioso istituto americano accusa Sony di aver sfruttato brevetti del MIT per la televisione digitale
Il prestigioso istituto americano accusa Sony di aver sfruttato brevetti del MIT per la televisione digitale


Boston (USA) – Sony approfitta di brevetti non propri per portarsi avanti nella competizione sulla televisione digitale? Lo sostengono gli esperti del Massachussets Institute of Technology (MIT) che hanno denunciato la multinazionale giapponese per essersi “appropriata” di tecnologie altrui.
Secondo il prestigioso istituto americano, sarebbero quattro i brevetti del MIT utilizzati abusivamente da Sony. Per questo, il MIT chiede i danni di compensazione oltre all'obbligo, per Sony, di astenersi dall'uso di queste tecnologie, considerate “cardine” dello sviluppo dei sistemi di tv digitale. Nella denuncia si legge: “Il MIT è stato e continuerà ad essere seriamente e irreparabilmente danneggiato a meno che questo tribunale non prenda provvedimenti contro Sony”.

Va detto che il MIT non è nuovo ad azioni del genere. Denunce contro la divisione americana di Toshiba e contro Sharp, infatti, sono già state presentate in passato proprio in materia di brevetti hi-tech. In quei due casi, i procedimenti furono interrotti dopo la conclusione di accordi di licenza tra le parti. Non si può dunque escludere che l'offensiva del MIT vada nella direzione di obbligare Sony ad un accordo.

Da parte sua, Sony ha fatto sapere di non avere alcuna intenzione di commentare la denuncia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 08 2001
Link copiato negli appunti