Il MIT denuncia Sony e chiede i danni

Il prestigioso istituto americano accusa Sony di aver sfruttato brevetti del MIT per la televisione digitale


Boston (USA) – Sony approfitta di brevetti non propri per portarsi avanti nella competizione sulla televisione digitale? Lo sostengono gli esperti del Massachussets Institute of Technology (MIT) che hanno denunciato la multinazionale giapponese per essersi “appropriata” di tecnologie altrui.
Secondo il prestigioso istituto americano, sarebbero quattro i brevetti del MIT utilizzati abusivamente da Sony. Per questo, il MIT chiede i danni di compensazione oltre all’obbligo, per Sony, di astenersi dall’uso di queste tecnologie, considerate “cardine” dello sviluppo dei sistemi di tv digitale. Nella denuncia si legge: “Il MIT è stato e continuerà ad essere seriamente e irreparabilmente danneggiato a meno che questo tribunale non prenda provvedimenti contro Sony”.

Va detto che il MIT non è nuovo ad azioni del genere. Denunce contro la divisione americana di Toshiba e contro Sharp, infatti, sono già state presentate in passato proprio in materia di brevetti hi-tech. In quei due casi, i procedimenti furono interrotti dopo la conclusione di accordi di licenza tra le parti. Non si può dunque escludere che l’offensiva del MIT vada nella direzione di obbligare Sony ad un accordo.

Da parte sua, Sony ha fatto sapere di non avere alcuna intenzione di commentare la denuncia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    LIBERTA AI DEFACER E AGGRESSORI =)
    LIBERATELOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOBY E4M
  • Anonimo scrive:
    Re: l'ignoranza delle persone...

    2) possibile che negli USA continuino a
    mandare in galera minorenni?E perche' non dovrebbero? Piu' che altro e' incredibile che in Italia si discuta se due che hanno massacrato madre e fratellino a coltellate debbano andare in comunita' o ai domiciliari.
  • Anonimo scrive:
    Aiutateli!
    Questi script-kid brufolosi, disadattati e senza una vita propria andrebbero aiutati con tanto tanto affetto, magari la pianterebbero di rompere i cosiddetti alla gente che lavora...(poverini)
  • Anonimo scrive:
    Re: l'ignoranza delle persone...
    - Scritto da: James T. Kirk
    1) possibile che un ragazzino possa fare
    tanti danni; ovvero, posta la domanda al
    contrario: possibile che ci siano tanti
    sysadmin sprovveduti e tanti sistemi fragili
    che svolgono compiti critici?Eh già. L'espansione commerciale di internet è un'ordine di grandezza più veloce delle curve di apprendimento e della formazione di professionisti... quindi è OVVIO che ci sia una marea di cialtroni e di sistemi conseguentemente malconfigurati. Un'informatico non si improvvisa su due piedi...
    2) possibile che negli USA continuino a
    mandare in galera minorenni?Conseguenza naturale dello stato di diritto che vige in quel Paese. In USA a 16 anni, di fronte alla legge, sei abbastanza "uomo" da guidare un'auto e possedere un'arma (in molti Stati), con tutte le conseguenze civili e penali del caso, puoi sceglierti tutte le materie scolastiche prendendoti una responsabilità che ti segna per tutta la vita, e quindi puoi anche andare dritto in galera se fai una c@zzata, e nessuno sta lì a piangere "povero ragazzino, non sapeva quel che faceva". Sistema diverso da quelli europei, che può scandalizzare qualche garantista ad oltranza, ma non per questo peggiore o migliore, dato che la percentuale di crimini commessi si equivale dai due lati dell'oceano (esclusi alcuni paradisi di law & order come il Texas o l'Arizona).
  • Anonimo scrive:
    Ancora a difendere queste persone?!?
    Io veramente rimango allibito.A 15 anni è il genio dell'informatica da tutelare perchè ha fatto un attacco DoS?!? E magari non sa neanche cosa è il TCP/IP.Che cosa c'è da apprezzare non capisco, preferisco elogiare i bambini di bravo-bravissimo che fanno i balletti, non questi lamerozzi prenatal da 4 lire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora a difendere queste persone?!?

      Io veramente rimango allibito.anche io
      A 15 anni è il genio dell'informatica da
      tutelare perchè ha fatto un attacco DoS?!? E
      magari non sa neanche cosa è il TCP/IP.appunto.. e lo metti in galera con 58 capi d'imputazione? allora rimango allibito io...
      Che cosa c'è da apprezzare non capisco,nessuno sta chiedendo di apprezzare niente...qui si parla di un caso assurdo, in cui un 15enne,magari giochicchiando con qualcosa che nemmeno conosceva, rischia di pagare un prezzo che dovrebbe pagare qualcun'altro...se un ragazzino di 15 anni ti mette in ginocchio il sito cerca di fare qualcosa di diverso che prendertela con lui come fosse un criminale incallito... magari se arriva un criminale vero che ti frega le carte di credito nenache lo denunci per paura della cattiva pubblicita'...mi smebra che siamo andati oltre.. la repressione non serve a niente... specialmente fatta cosi'...
      preferisco elogiare i bambini di
      bravo-bravissimo che fanno i balletti, non
      questi lamerozzi prenatal da 4 lire.e gli altri invece li sbattiamo in galera...complimenti
  • Anonimo scrive:
    Una triste realtà
    Quel ragazzo a 15 anni è molto in gamba, sa fare cose che alcuni amministratori di sistema non sanno fare nemmeno con 20 anni di esperienza alle spalle; potrebbe essere seguito, potrebbe essere una pietra miliare per la storia dell'informatica ed invece? E' stato giudicato da gente che non vede al di là del proprio naso, una schiera di giudici che, incollati ai libri dalla nascita, hanno il cervello atrofizzato dalle leggi e non riescono a farlo funzionare; sono automi: 1+1=2 senza chiedersi il perchè.Il suo crimine è stato quello di scovare un segreto, un baco... come se denunciassimo il meccanico per aver capito perchè la nostra automobile non funziona."Si io sono un criminale... il mio crimine è la mia curiosità... il mio crimine è scoprire quelche vostro segreto, qualcosa che non vi farà più dimenticare il mio nome".
    • Anonimo scrive:
      Re: Una triste realtà
      Il problema qui non è il meccanico che trova il baco, ma che ti spinge a 200 H per poi dire "hai visto il baco".La questione di fondo qui non è se Mafiaboy abbia o meno ragione, ma se debba pagare per un errore commesso a 15 anni con una pena che in nessun modo lo aiuterà!Personalemnte anche io, non essendo un genio, a 15 anni avrei fatto la stessa cosa, non capivo di certo cosa stessi facendo.A 25 ho lanciato un programma in c con fork sotto unix al centro di calcolo del poli di MI. Dopo un istante il superuser ha dovuto resettare tutto (parlo di 11 anni fa). Non l'ho fatto apposta e neppure pensavo fosse possibile. Ma sapeste quanti mi hanno chiesto il sorgente! Ed anche io, avcessi saputo com'era (l'ho cancellato subito) l'avrei riutilizzato. A 15 anni si vuole essere dei ribelli, andare controcorrente perchè non si vuole essere schiavi della società, di una distinzione a cui questa ti obbliga. A 25 (o 30) sei già assuefatto ed i sogni te li sei già persi per strada.Auguri MAfiaBoy, La galera non ti serve, se stai facendo già qlc di sociale (lavori in quel ristorante, no?) capirai che è meglio aiutare gli altri (più deboli) che non colpire i più forti.The Raptus.P.S. Ho tagliato molto le mie considerazioni per non essere prolisso. P.F. non datemi addosso!
      • Anonimo scrive:
        Re: Una triste realtà

        P.F. non datemi addosso!Al contrario, direi che quello che dici è molto sensato
      • Anonimo scrive:
        Re: Una triste realtà
        - Scritto da: The Raptus!
        La questione di fondo qui non è se Mafiaboy
        abbia o meno ragione, ma se debba pagare per
        un errore commesso a 15 anni con una pena
        che in nessun modo lo aiuterà!
        The Raptus.
        P.S. Ho tagliato molto le mie considerazioni
        per non essere prolisso. P.F. non datemi
        addosso!Pienamente d'accordo con te.Siamo giunti al punto in cui è giusto che una persona viene punita perchè ha commesso un reato. SBAGLIATO!Una persona viene punita perchè ha commesso un reato e deve capire veramente che ciò che ha fatto è sbagliato, quindi la pena deve essere una valida "cura". E non dovrà poi essere solo d'esempio per gli altri.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Una triste realtà

        Auguri MAfiaBoy, La galera non ti serve, se
        stai facendo già qlc di sociale (lavori in
        quel ristorante, no?) capirai che è meglio
        aiutare gli altri (più deboli) che non
        colpire i più forti.pienamente d'accordo con te ma quel "e' meglio" lo correggerei o con "e' meglio per te" o con "e' piu' facile"...sul fatto poi che si possano aiutare i deboli senza colpire i forti ho i miei dubbi... comunque questa e' un altra storia :) anche perche' dubito che mafiaboy avesse intenzione di "colpire i piu' forti"...ciao
  • Anonimo scrive:
    mah
    lavoro in una piccola azienda, qui sviluppiamo con grandi sacrifici economici e fisici servizi da vendere poi ai big del net... corriamo sempre sul filo di un rasoio come perso moltissime nuove e non aziende che operano in questo settore,,, a volte basta poco per farti chiudere....Se un ragazzino o dei ragazzini decidessere per puro divertimento di mettere i nostri server sotto continuo attacco il danno economico sarebbe enorme.. e non possiamo permettercelo... meditate anche su questo perchè sono sicuro che non è solo una nostra relatà....a volte è difficile giudicare... l'importante è tentare sempre di vedere le cose non solo dai due lati della medaglia ma anche dai bordi della stessa.bye
    • Anonimo scrive:
      Re: mah
      Se già non lo avete, assumete un amministratore di sistema in gamba, che sia esperto in sicurezza; se già lo avete, pagatelo meglio ed incentivatelo ad occuparsi della sicurezza.E' un investimento, non un costo...- Scritto da: pippo
      lavoro in una piccola azienda, qui
      sviluppiamo con grandi sacrifici economici e
      fisici servizi da vendere poi ai big del
      net... corriamo sempre sul filo di un rasoio
      come perso moltissime nuove e non aziende
      che operano in questo settore,,, a volte
      basta poco per farti chiudere....

      Se un ragazzino o dei ragazzini decidessere
      per puro divertimento di mettere i nostri
      server sotto continuo attacco il danno
      economico sarebbe enorme.. e non possiamo
      permettercelo... meditate anche su questo
      perchè sono sicuro che non è solo una nostra
      relatà....

      a volte è difficile giudicare...
      l'importante è tentare sempre di vedere le
      cose non solo dai due lati della medaglia ma
      anche dai bordi della stessa.

      bye
      • Anonimo scrive:
        Re: mah
        Puoi avere anche il miglior amministratore dle mondo, ma di fronde a un D-DOs, con magari qualche gigabit di flood che ti tira giù una dorsale intera di interbisiness, hai poco da fare...L'unico modo è non farti nemiche certe persone =)
        • Anonimo scrive:
          Re: mah
          ma che logica mafiosa del cazzo e' questa ? ma sei il solito che ha paura ?ma tu sei suonato ! ma si devono combattere questi delinquenti, non averne paura !- Scritto da: Dreadnought....

          L'unico modo è non farti nemiche certe
          persone =)
    • Anonimo scrive:
      Re: mah

      a volte è difficile giudicare...
      l'importante è tentare sempre di vedere le
      cose non solo dai due lati della medaglia ma
      anche dai bordi della stessa.se per far guadagnare te i ragazzini di 15 anni devono finire in galera preferisco che tu chiuda e ti metta a fare il pizzaiolo (nota.. guadagnano bene)...a volte e' importante prendersi un po' meno sul serio...
  • Anonimo scrive:
    MafiaBoy:Galileo Glilei
    IO ho molti anni e ammiro tutti quei ragazzini che si dedìcano all'informatica.Cosa sarebbe successo se Galilei non fosse andato avanti con i suoi studi, quando la chiesa volevo metterlo al rogo per il solo motivo che insisteva che era la terra che girava intorno al sole enon viceversa.Giudici svegliatevi oppure vi si atorifizzato il cervello.Onofrio Marchese
    • Anonimo scrive:
      Re: MafiaBoy:Galileo Glilei
      Un conto è fare hacking, un'altro è essere un mezzo incapace che sfrutta il duro lavoro degli altri hackers più bravi che scoprono i Bug dei sistemi e utilizzarlo per rompere le palle a chi vuoi tu.E' un atteggiamento stupido e bastardo, sia che lo fai contro Microsoft (mah forse comntro microsoft no...), oppure che lo fai contro la IBM o contro siti come BugTraqE comunque, comunistello mio, cosa centra la chiesa con internet e questo ScriptKiddie?
      • Anonimo scrive:
        Re: MafiaBoy:Galileo Glilei
        Tanto x cominciare il comunistello lo dai a qualcun altrofigurati i li ho sempre deprecati x la loro demagogiaLa mia non voleva essere una difesa a spada tratta ma un invito a guidare tutti que giovani che sanno ingegnarsi in eta' cosi precoce e non doverli amanettare.Onofriom
    • Anonimo scrive:
      Re: MafiaBoy:Galileo Glilei
      - Scritto da: onofriom
      IO ho molti anni e ammiro tutti quei
      ragazzini che si dedìcano all'informatica.Anche io, anche io (anche io ammiro, intendo dire, non che ho molti anni)
      Cosa sarebbe successo se Galilei non fosse
      andato avanti con i suoi studi, quando la
      chiesa volevo metterlo al rogo per il solo
      motivo che insisteva che era la terra che
      girava intorno al sole enon viceversa.Eresia! Anatema!Galileo era uno scienziato serio, e per difendere le sue idee ci ha rimesso di persona!MafiaBoy (che dal nome non mi sembra proprio autodefinirsi uno scienziato) non mi sembra paladino di qualche idea; dirò di più, ad occhio mi sembra che ne abbia poche e discutibili: un hacker (anche se di hacker non si tratta ma di script kiddie) sceglie un nome che lo definisca (Nomen Est Homen!), e il suo è tutto un programma!
      Giudici svegliatevi oppure vi si
      atorifizzato il cervello.
      Onofrio MarcheseSu questo come non essere d'accordo?Ossequi Marchese
      • Anonimo scrive:
        Re: MafiaBoy:Galileo Glilei
        Criticarlo per il nome mi pare un pò sterile, se permetti...e poi Galileo ci ha rimesso di persona? Ma guardo che, saggiamente, ha preferito ritirare le proprie idee piuttosto per farsi rosolare...
        • Anonimo scrive:
          Re: MafiaBoy:Galileo Glilei
          Mi sembrerebbe molto più sterile farsi mandare al rogo :))Inoltre anche la ritrattazione non era "gratis"; prima di ritrattare è stato torchiato ben benino...Riguardo al nome, come ho detto: nomen est homen, non era una critica ma una osservazione; l'ho criticato per quello che ha fatto, non certo per il nome.- Scritto da: JosaFat
          Criticarlo per il nome mi pare un pò
          sterile, se permetti...
          e poi Galileo ci ha rimesso di persona? Ma
          guardo che, saggiamente, ha preferito
          ritirare le proprie idee piuttosto per farsi
          rosolare...
    • Anonimo scrive:
      Re: MafiaBoy:Galileo Glilei --Schiavi
      ...siamo schiavi di un sistema... Il mercato ci manipola a suo piacimento, pensando solo al profitto. Soprattutto in america... dove la crisi giovanile è arrivata a tal punto... Mafiaboy rispetto ai suoi coetanei è un agioletto secondo me, è l'unico che ha reagito in modo che nn ha fatto male a nessuno (a differenza degli anti-global a Genova).-----Dal manifesto di un Hacker ------"Voi costruite bombe atomiche, voi fate la guerra, voi uccidete, spergiurate, e ci mentite e tentate di farci credere che è per il nostro bene, eppure siamo noi i criminali."--------------------------------------Siamo schiavi del sistema, e mafiaboy ha reagito come meglio poteva.
      • Anonimo scrive:
        Re: MafiaBoy:Galileo Glilei --Schiavi

        fatto male a nessuno (a differenza degli
        anti-global a Genova).chi ha fatto male a genova e' stato qualcun altro.... cmque non vedo perche' piazzare gli slogan alla fine dei messaggi... pidiessino?mesa' di si...state rovinando questo paese....
  • Anonimo scrive:
    Una triste realtà
    Quel ragazzo a 15 anni è molto in gamba, sa fare cose che alcuni amministratori di sistema non sanno fare nemmeno con 20 anni di esperienza alle spalle; potrebbe essere seguito, potrebbe essere una pietra miliare per la storia dell'informatica ed invece? E' stato giudicato da gente che non vede al di là del proprio naso, una schiera di giudici che, incollati ai libri dalla nascita, hanno il cervello atrofizzato dalle leggi e non riescono a farlo funzionare; sono automi: 1+1=2 senza chiedersi il perchè.Il suo crimine è stato quello di scovare un segreto, un baco... come se denunciassimo il meccanico per aver capito perchè la nostra automobile non funziona."Si io sono un criminale... il mio crimine è la mia curiosità... il mio crimine è scoprire quelche vostro segreto, qualcosa che non vi farà più dimenticare il mio nome".
    • Anonimo scrive:
      Re: Una triste realtà...e' solo un coglione
      Scusate...ma sono molto stanco di queste storie.MafiaBoy e' solo un coglione...non e' un hacker.Magari e' anche geniale perche' ha saputo DDosare dei siti non da poco....ma e' solo un coglione, se davvero ha queste potenzialita', potrebbe fare ben altro che perder tempo a far danni in giro.Ricordatevi che gli Hacker non fanno DDos...solo i cracker e gli scriptkidz lo fanno...ovvero solo dei coglioni!Meditate e piantatela di citare sempre il Manifesto, gli Hacker sono diversi!
      • Anonimo scrive:
        Re: Una triste realtà...e' solo un coglione
        mahhh... se fossi il capo di una grossa azienda informatica, farei carte false per inserire nel mio organico un ragazzo che a 15 anni ha fatto fessi decine e decine di informtici ben + anziani...Di certo non offro lavoro a quei quindicenni che bevono e fumano tutto il giorno davanti al bar....I coglioni forse sono solo loro.... lui di certo va educato, ma come dicono molti, può diventare un'ottima risorsa da sfruttare.Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Una triste realtà...e' solo un coglione
          - Scritto da: birilla
          mahhh... se fossi il capo di una grossa
          azienda informatica, farei carte false per
          inserire nel mio organico un ragazzo che a
          15 anni ha fatto fessi decine e decine di
          informtici ben + anziani...Infatti non ho detto che non possa essere un'ottima risorsa se usata bene....Quello che volevo esprimere era un altro concetto, ovvero che MafiaBoy non e' un hacker per aver fatto un DDos (per quanto grande sia stato), anzi, questa azione denota solo stupidita'.Gli Hacker ragionano in modo diverso e non si divertono ad incasinare il lavoro delle altre persone, per quanto scarse possano essere, anzi si prodigano per aiutarle, facendogli capire dove sono gli errori.Inoltre, se si continua a citare il Manifesto ogni volta che se la prendono con un Cracker, siamo noi stessi a creare la confusione nella gente che poi etichetta gli Hacker come delinquenti.Meditate gente!Per quanto geniale possa essere, rimane sempre una persona esibizionista, che non si preoccupa del danno che possono causare le sue azioni, e preferisce compiere delle azioni illegali per mettersi in mostra; non so se vorrei una persona cosi' se fossi un capo di una grossa azienda, le persone non si valutano solo sulle capacita' professionali.Preferisco (e ce ne sono tanti) le persone che si sbattono veramente tanto per imparare, scoprire e creare qualcosa di utile (vedi i vari programmatori del mondo GNU, quelli sono hacker!).
          Di certo non offro lavoro a quei quindicenni
          che bevono e fumano tutto il giorno davanti
          al bar....Non c'e' dubbio.Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Una triste realtà...e' solo un coglione
          Prima di tutto i quindicenni dovrebbero studiare e non lavorare; e se tu facessi carte false per farlo lavorare nella tua (ipotetica) azienda informatica io di (ipoteticamente) manderei in galera...E poi -mi consenta- le persone sono persone e non risorse da sfruttare (anche se pare che il Nano Pelato la pensi diversamente)- Scritto da: birilla
          mahhh... se fossi il capo di una grossa
          azienda informatica, farei carte false per
          inserire nel mio organico un ragazzo che a
          15 anni ha fatto fessi decine e decine di
          informtici ben + anziani...

          Di certo non offro lavoro a quei quindicenni
          che bevono e fumano tutto il giorno davanti
          al bar....

          I coglioni forse sono solo loro.... lui di
          certo va educato, ma come dicono molti, può
          diventare un'ottima risorsa da sfruttare.

          Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Una triste realtà...e' solo un coglione
            - Scritto da: James T. Kirk
            Prima di tutto i quindicenni dovrebbero
            studiare e non lavorare; e se tu facessi
            carte false per farlo lavorare nella tua
            (ipotetica) azienda informatica io di
            (ipoteticamente) manderei in galera...
            E poi -mi consenta- le persone sono persone
            e non risorse da sfruttare (anche se pare
            che il Nano Pelato la pensi diversamente)grande capitano!mi hai tolto le parole di bocca.. :)ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Una triste realtà...e' solo un coglione
        Concordo, sarà anche un genio, si potrà anche lasciarlo andare a casa senza la prigione e farlo lavorare per qualche azienda, ma fino a che avrà questa mentalità sarà sempre un pirla.- Scritto da: FreeMaN
        Scusate...ma sono molto stanco di queste
        storie.

        MafiaBoy e' solo un coglione...non e' un
        hacker.

        Magari e' anche geniale perche' ha saputo
        DDosare dei siti non da poco....ma e' solo
        un coglione, se davvero ha queste
        potenzialita', potrebbe fare ben altro che
        perder tempo a far danni in giro.

        Ricordatevi che gli Hacker non fanno
        DDos...solo i cracker e gli scriptkidz lo
        fanno...ovvero solo dei coglioni!

        Meditate e piantatela di citare sempre il
        Manifesto, gli Hacker sono diversi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una triste realtà...e' solo un coglione
          Beh ragazzi teniamo conto che questo ha 15 anni...Io sono dell'idea che va istruito...se poi vuole fare il cracker... lo indirizziamo dal grande fratello :O)F@lox'
          • Anonimo scrive:
            Re: Una triste realtà????...e' solo un coglione
            la realtà della questione non è se mboy sia o meno un coglione, ma sta sul fatto che un precedente si dovrà creare....quindi: punire o no questi monelli informatici che causano miliardi di danni a prescindere che siano geni o coglioni (informatici)? IMHO: la galera non serve a niente, fargliela fare addosso con sparate a condanne decennali a lui e a chi aspira a diventare come lui serve un pochino d +, farlo finire di studiare (poverino) per poi farlo lavorare (come genio o coglione che sia) facendogli pagare una bella multa in misura d quello che sa fare è meglio. lo vogliono come super esperto di security pagandogli miliardi? ....multa miliardaria(magari in 5 anni la paga), farà lo spazzino?... una multa un po + piccola ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una triste realtà
      [..]
      Il suo crimine è stato quello di scovare un
      segreto, un baco... come se denunciassimo il
      meccanico per aver capito perchè la nostra
      automobile non funziona.No, è come denunciare il meccanico di aver manomesso la mia macchina, dopo aver scoperto come fare....Scherzi a parte il ragazzo in questione ha causato ingenti danni economici, e non è giustificabile dal fatto che la "protezione" dei sistemi colpiti non sia stata sufficiente, è come dire che un ladro entra in casa mia dalla finestra e viene giustificato dal fatto che non c'erano le inferriate.... suvvia....J k C
  • Anonimo scrive:
    finalmente ...
    come diceva il che ? colpirne uno per educarne cento ?
Chiudi i commenti