Il MIT forgia il bracciale domotico

Gli studiosi del MIT sviluppano un braccialetto-sensore per il controllo della casa intelligente. Risparmio energetico e benessere a portata di polso
Gli studiosi del MIT sviluppano un braccialetto-sensore per il controllo della casa intelligente. Risparmio energetico e benessere a portata di polso

Il Massachusetts Institute of Technology sta lavorando ad un intrigante progetto denominato WristQue , che farà felici gli appassionati di eco-domotica. Un tecnologico laccetto da tenere sempre al polso, che potrà essere utilizzato per monitorare l’ambiente circostante, tutelare il comfort e risparmiare risorse.

Dal bracciale in questione sarà possibile, ad esempio, regolare illuminazione e temperatura della casa, a patto di vivere in un ambiente altrettanto “automatizzato”. Il prototipo ideato dagli studiosi del MIT funziona proprio come una centralina: rileva dati autonomamente e usa un chip per comunicare via wireless con gli altri sensori intelligenti installati nell’edificio.

L’attuale configurazione del WristQue propone solamente tre pulsanti. Due sono utilizzati per impostare manualmente caldo e freddo, mentre il terzo serve per attivare le gesture quando ci si trova nelle vicinanze di apparecchi come TV o computer che supportano il motion-tracking stile Kinect .

Se nella stanza sono presenti più persone con il magico bracciale, il software cercherà ovviamente di trovare una via di mezzo tra le diverse temperature desiderate e lo stesso criterio verrà applicato alle lampade da tenere accese. Secondo il team di sviluppo l’utilizzo del bracciale all’interno del MIT Media Lab ha ridotto i consumi energetici del 24 per cento, in un periodo di prova di sole 3 settimane.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 01 2012
Link copiato negli appunti