Il Nepal chiude le TLC

L'ultimo capriccio di re Gyanendra, monarca e dittatore dello stato himalayano: tagliare le telecomunicazioni per facilitare la repressione violenta degli oppositori, annegandola nel silenzio


Kathmandu (Nepal) – Grosso guaio a Kathmandu: il re Gyanedra, sovrano semiassoluto del piccolo stato asiatico, ha ordinato il blocco totale delle telecomunicazioni . Il regime, ormai in piena deriva totalitaria, ha considerato la mossa come strategica e necessaria: mentre le linee telefoniche fisse e mobili erano fuori uso, la polizia militare ha soffocato nel sangue una rivolta fomentata da alcuni partiti locali d’estrema sinistra.

Il numero delle vittime tra i manifestanti , la maggior parte dei quali appartiene al movimento rivoluzionario maoista nepalese, è ormai a quota 26. La polizia ha inoltre arrestato più di 200 cittadini e numerosi membri dei sette partiti nazionali, coesi ed unitamente schierati contro il tiranno Gyanedra.

Oltre al blocco delle telecomunicazioni, ripristinate a singhiozzo solo in certe aree del paese, Gyanedra ha interrotto il traffico Internet e la pubblicazione di qualsiasi forma di notiziario. Secondo i reporter della BBC , l’aria che tira nella capitale nepalese è “spettrale”, simile a quella di un “villaggio abbandonato”. Gli organi di stampa della Repubblica Popolare Cinese rincarano la dose: il re avrebbe imposto il coprifuoco totale , accompagnato dal silenzio telefonico, tutti i giorni dalle otto di mattina fino alle sei del pomeriggio.

L’obiettivo del monarca è di impedire il passaparola e la nascita di un movimento di liberazione: i sette partiti del parlamento nepalese, sciolto lo scorso febbraio dopo il golpe dei monarchici, stanno da tempo progettando una gigantesca manifestazione pubblica per tentare di ripristinare la democrazia.

“Il governo nepalese ha completamente perso la testa”, fa sapere il segretario generale del Partito Comunista Nepalese, Madhav Kumar. Critiche pesantissime anche da parte dell’India e delle Nazioni Unite: “Il timore di una rivoluzione violenta non può giustificare rastrellamenti a tappeto tra gli appartenenti ai partiti politici regolari “, sostiene un osservatore ONU in Nepal.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mimmo Crewz scrive:
    ragadiandsomeware
    io o appena preso il ragadi ransomware perché nessuno parla? HO DOVUTO PAGARE 20 BTC per la privacy e 10 per una ciambella da mettere sotto il XXXX (perché mi hanno convinto che le ragadi le ho davvero, anche se chkrootkit non trova niente!)
  • steveacab scrive:
    tvb
    spero che te la cavi senza troppi XXXXXX (...)per diventare bravi programmatori molte volte si deve prima creare il danno e poi riuscirlo a risolvere.per aiutare gli altri a diventare bravi programmatori a volte (persone altruiste) rilasciano righe di codice a scopo espressamente informativo/scolastico.se uno poi lo modifica e ci fa i cavoli suoi sopra che colpa ne ha chi ha creato il codice iniziale?quando io ho creato uno script potenzialmente dannoso e l ho passato ad un mio amico per farglielo vedere e li ho detto:"Non eseguirlo! aprilo solo e leggi il contenuto" lui lo apre e danneggia il suo pc più altri 11 pc in rete la colpa di chi è stata?ovviamente io l ho creato e io dopo ho risolto il problema (solo perchè lui era un mio amico, altrimenti si attaccava!) ma solo perchè conoscevo il tipo di danno che poteva creare e sapevo il metodo per risolverlo.non accusate le persone gratuitamente, altrimenti passate dalla parte degli ignoranti.
  • Anonimo scrive:
    Che schifo
    Ti è andata persino bene. Per me avresti meritato molto di più, poiché è palese che la pena non ti ha assolutamente riabilitato nei confronti della società. Dovevi rimanere dentro fino a quando non capivi l'errore che hai commesso.
    • krivoj scrive:
      Re: Che schifo
      Mi Dispiace tanto per te, ma non sono mai stato dentro e mai ci andrò. Non sono neppure stato arrestato....dormi bambimo bello...
      • Pentoz scrive:
        Re: Che schifo
        Anche io ho conosciuto il signor forte... È venuti a casa mia e si è vantato pure con me di teSolo che io ero dentro a NASA e marina militare usaDa quel giorno lui è diventato dioE a me non è sucXXXXX nulla manco proXXXXX hihihihih
  • Anonimo scrive:
    ma quell' "omissis" a fine articolo...
    che, in pompa magna, autodefinisci come un prodotto paragonabile a quelli di software house della cubatura di Symantec & co., a cosa allude?Così, per sfizio, esiste sul web qualcosa di consultabile? (magari senza worm... ;)Sono curioso...
  • flyzone scrive:
    perchè l'hai scritto?
    Completamente d'accordo sul fatto che certi software sono peggio dei virus, che non si ha nemmeno idea di cosa ci sia nel sorgente dato che abbiamo a disposizione il compilato...ma è una linea di difesa (sul forum) che non regge...mi sembra tanto di sentire un bambino invidioso del fatto che l'amico ha il gelato e tu no.... (ok è un pò esagerato ma non trovo un altro modo per esprimermi).Riguardo al "virus"...scusami...ma perchè l'hai scritto? E sopratutto perchè l'hai fatto eseguire ad una persona che era collegata alla rete? Ha come scopo di replicarsi via email, mi pare ovvio che avrebbe avuto delle conseguenze (negative).Che non faccia danni è un altro discorso, è l'idea progettuale iniziale che fa acqua.In ogni caso...ricorri in appello.Saluti
  • krivoj scrive:
    Bravo Sir Parsifal..
    Avevi ragione tu: per molto poco.
  • Anonimo scrive:
    Massima solidarieta'.
    Anche io sono finito davanti ad un giudice per una storia "informatica".Stesse sensazioni, stessi casini e peggio che peggio, stessa collettiva inettitudine.A me e' solo andata di culo, mi hanno assolto.Osso di Seppia
  • Anonimo scrive:
    Secondo me la cosa va letta diversamente
    Oltre lo sfogo penso che il messaggio che va letto riguardi la profonda incompetenza degli ometti che vengono chiamati in causa qui in italia ogni volta che si aprono casi di questo tipo. A partire dal tizio che, come segnalato nella lettera, si vanta in ogni suo libro di aver arrestato il "pericolosissimo hacker" e proseguendo per tutta quella serie di "periti" che avrebbero confuso un tostapane con un computer si denota che qui in italia si vive in un clima di ignoranza praticamente assoluto.Come si può definire un giudice "perito dei periti" quando questo spesso e volentieri non conosce neppure tutte le leggi che il suo lavoro gli obbliga di conoscere senza contare che in tutte le altre attività non direttamente pertinenti al suo lavoro si affida a tizi che pare abbiano imparato su hacker journal (i più istruiti) ?Andando un po' oltre al caso in questione ecco spiegato come spesso e volentieri la giustizia non funzioni a dovere: per manifesta incompetenza degli organi di controllo, punto di partenza fondamentale per poter rovesciare cause dal teorico esito certo.
  • bit01 scrive:
    ...e se ti andava bene?
    Saresti qui adesso? A dire le stesse cose?Se non ti beccavano, poco o tanto che sia stato il tuo reato, dove saresti ora?A scrivere altri virus? Altro codice?Non mi dire che i virus nascono per studio perchè sennò ti fai una bella lan e ti studi tutto quello che vuoi.Non pubblichi i sorgenti di un programma che sai che può creare scompensi:http://web.tiscali.it/krivoj/ (perfettamente raggiungibile)e lo definisci:"...questi sono i tratti fondamentali di vierika... e' solo codice...e arte tecnologiga..."Perchè se così la pensi allora, come artista, questa non sarebbe stata la tua ultima opera. Ne avresti fatte ancora.Io sto dall'altra parte della barricata. Quella dove un utente ignorante può chiamarmi per tirare fuori dal suo portafoglio dei soldi per chiedere aiuto in caso di pc bloccato. I soldi si fa fatica a guadagnarli e gli "utonti" vanno comunque trattati con rispetto, non si può dirgli "sono affari tuoi se clicchi". Vanno educati certo ma non in questo modo.In questo modo la gente s'imbestialisce e dell'informatica ne ha un'idea distorta.Se ti hanno preso e adesso ti fanno pagare è anche per evitare che ti metta in guai ben più grossi in futuro ma soprattutto perchè tu con la tua "arte" non metta nei casini chi sta oltre la tua connessione internet.E' comunue un passo avanti il fatto di poterti parlare, sia mai che in futuro la tua bravura o il tuo talento sia di aiuto agli altri. Conosco tanti onesti e forti programmatori che si fanno il mazzo in orari in cui io dormo. Di quelli nessuno sa, tranne i pochi che li conoscono e capiscono il loro operato. Tu hai avuto la "fortuna" di esporti e in qualche modo di metterti in gioco, sta a te cavarne fuori qualcosa di buono.
    • krivoj scrive:
      Re: ...e se ti andava bene?

      Non pubblichi i sorgenti di un programma che sai
      che può creare scompensi:

      http://web.tiscali.it/krivoj/ (perfettamente
      raggiungibile)
      Per me quel programma non crea scompensi. Sai quanti programmatori usano quelle routine per gestire la posta di Outlook?
      Perchè se così la pensi allora, come artista,
      questa non sarebbe stata la tua ultima opera. Ne
      avresti fatte ancora.Ma io ne ho fatte ancora. Come ho detto nell'altro thread non ti dò il link per non farmi pubblictà qui, ma rimarresti ALLIBITO.

      Io sto dall'altra parte della barricata. Quella
      dove un utente ignorante può chiamarmi per tirare
      fuori dal suo portafoglio dei soldi per chiedere
      aiuto in caso di pc bloccato. Io non ti blocco il Pc.
      Conosco
      tanti onesti e forti programmatori che si fanno
      il mazzo in orari in cui io dormo. Di quelli
      nessuno sa, tranne i pochi che li conoscono e
      capiscono il loro operato. Programmatori forti? Presentameli perchè due aziende per cui lavoro li cercano disperatamente.Linguaggio di sviluppo: Delphi, C e Assembler. Richieste competenze nella trasmissione video in tempo reale.I database non ci interessano.
      Tu hai avuto la
      "fortuna" di esporti e in qualche modo di
      metterti in gioco, sta a te cavarne fuori
      qualcosa di buono.Per il momento la mia cassa segna -6.800 euro.
      • bit01 scrive:
        Re: ...e se ti andava bene?

        Per me quel programma non crea scompensi. Sai
        quanti programmatori usano quelle routine per
        gestire la posta di Outlook?---------------------------------------------------------------------------Da: http://www.f-secure.com/v-descs/vierika.shtml"The attachment contains a small script, that lowers Internet Explorer security zone settings and also changes the start page to an Italian site. This page contains a script code, which is the main part of the worm.Next time when Internet Explorer is started, the browser will connect to the infected page. Since security zone settings are lowered by the first part of the worm ("Vierika.JPG.vbs"), the second part ("Vindex.html") is able to execute directly from the web site.This part will first drop a file "c:Vierika.JPG.vbs" that is the first part of the worm, and spread it using Microsoft Outlook to to each recipient in every address book". ---------------------------------------------------------------------------Sono tutte azioni che non vengono confermate dall'utente. Non è informato di quello che succederà e si vedrà posto a sua insaputa come mittente delle mail infette inviate. Vengono abassate le protezioni di Explorer e reindirizzata la pagina web di partenza.Senza il MIO consenso. A me basta e avanza per chiamarlo virus. A me basta e avanza per chiamarli danni e/o scompensi.Il codice che hai scritto, senza spiegazioni e un accettazione da parte mia, nel MIO pc fa quello che vuole. Sai com'è a qualcuno 'ste cose danno fastidio.

        Perchè se così la pensi allora, come artista,

        questa non sarebbe stata la tua ultima opera. Ne

        avresti fatte ancora.

        Ma io ne ho fatte ancora. Come ho detto
        nell'altro thread non ti dò il link per non farmi
        pubblictà qui, ma rimarresti ALLIBITO.Bene, bravo, che vuoi che ti dica? E avevi bisogno con quell'intelligenza che ti ritrovi di fare i tuoi test e studi in rete?? Sapendo che poteva andarti male??E' stata una caduta di stile se mi dice che hai fatto cose che allibiscono la gente. Anche questa stupidata ne ha allibiti molti.

        Io sto dall'altra parte della barricata. Quella

        dove un utente ignorante può chiamarmi per
        tirare

        fuori dal suo portafoglio dei soldi per chiedere

        aiuto in caso di pc bloccato.

        Io non ti blocco il Pc. Beh non è un'attenuante. Fai dell'altro e basta e avanza.

        Conosco

        tanti onesti e forti programmatori che si fanno

        il mazzo in orari in cui io dormo. Di quelli

        nessuno sa, tranne i pochi che li conoscono e

        capiscono il loro operato.

        Programmatori forti? Presentameli perchè due
        aziende per cui lavoro li cercano disperatamente.
        Linguaggio di sviluppo: Delphi, C e Assembler.
        Richieste competenze nella trasmissione video in
        tempo reale.
        I database non ci interessano.Chi ha parlato di database? Dai per scontato di fare solo tu delle genialate?

        Tu hai avuto la

        "fortuna" di esporti e in qualche modo di

        metterti in gioco, sta a te cavarne fuori

        qualcosa di buono.

        Per il momento la mia cassa segna -6.800 euro.Ti è andata bene, è stato il prezzo da pagare per fare i tuoi studi sulle macchine altrui. Un spesa di affitto insomma. Sennò ne spendevi 500 di euro, ti prendevi un pc, un cavo incrociato e gli esperimenti te li facevi in garages o in camera da letto. Ci avresti risparmiato.==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 22.20.33
        • krivoj scrive:
          Re: ...e se ti andava bene?

          Sono tutte azioni che non vengono confermate
          dall'utente. Non è informato di quello che
          succederà e si vedrà posto a sua insaputa come
          mittente delle mail infette inviate. Vengono
          abassate le protezioni di Explorer e
          reindirizzata la pagina web di partenza.
          Senza il MIO consenso. A me basta e avanza per
          chiamarlo virus. A me basta e avanza per
          chiamarli danni e/o scompensi.
          Il codice che hai scritto, senza spiegazioni e un
          accettazione da parte mia, nel MIO pc fa quello
          che vuole. Sai com'è a qualcuno 'ste cose danno
          fastidio.

          Anche a me. Sembra che solo il mio codice faccia quel c...o che vuole. Gli altri ti informano operazione per operazione.... Riporto ancora l'esempio dei cd autoinstallanti di Libero, Tin ecc....
          Bene, bravo, che vuoi che ti dica? E avevi
          bisogno con quell'intelligenza che ti ritrovi di
          fare i tuoi test e studi in rete?? Sapendo che
          poteva andarti male??
          E' stata una caduta di stile se mi dice che hai
          fatto cose che allibiscono la gente. Anche questa
          stupidata ne ha allibiti molti.
          Sai che ogni uomo ha un suo percorso di vita? Culturale, sentimentale, professionale...

          Io non ti blocco il Pc.
          Beh non è un'attenuante. Fai dell'altro e basta e
          avanza.E allora non mi lanciare!

          I database non ci interessano.
          Chi ha parlato di database? Dai per scontato di
          fare solo tu delle genialate?
          Non faccio genialate. Pero' su 10 colloqui 9 usano database e se glieli togli non sanno più niente...

          Per il momento la mia cassa segna -6.800 euro.
          Ti è andata bene, è stato il prezzo da pagare per
          fare i tuoi studi sulle macchine altrui. Un spesa
          di affitto insomma. Sennò ne spendevi 500 di
          euro, ti prendevi un pc, un cavo incrociato e gli
          esperimenti te li facevi in garages o in camera
          da letto. Ci avresti risparmiato.eh, ma in casa mia dove le mettevo 1500 persone?
          • bit01 scrive:
            Re: ...e se ti andava bene?
            - Scritto da: krivoj
            Anche a me. Sembra che solo il mio codice faccia
            quel c...o che vuole. Gli altri ti informano
            operazione per operazione.... Riporto ancora
            l'esempio dei cd autoinstallanti di Libero, Tin
            ecc....Ma cavolo, c'è una legge in Italia (adesso non chiedermi esattamente qual'è, ma c'è..) che dice che se il MIO pc invia mail infette e TU le ricevi anche senza che facciano danni, mi puoi denunciare!Le righe di codice tue (lascia perdere gli altri, si parla di te) fanno compiere un'azione che può portarmi dei danni materiali senza un mio esplicito consenso.Se mi si pianta solo la mia macchina è un affare tra il codice scritto da te e la macchina gestita da me, ma se la usi per replicare il codice, la faccenda è più seria.E poi fammi il piacere, ti avrei scusato se avessi fatto un secondo link in cui dicevi: "ok è stato uno scherzo, adesso clicca qui che si rimette a posto il pc". Invece no, il pc è stato infettato e adesso son cavoli miei. Almeno certi software mal che vada li disinstalli! Il tuo non era però un software, nè di test, nè scritto male (CD di Tin, libero, ecc), nè di studio, nè di valutazione. No, era, nell'intento un virus, cioè qualcosa che va estirpato dalla macchina con mezzi e procedure non alla portata dei famosi "utonti".


            Io non ti blocco il Pc.

            Beh non è un'attenuante. Fai dell'altro e basta
            e avanza.
            E allora non mi lanciare!Io nella MIA macchina lancio quello che voglio. Il principio è quello. Posso averlo fatto volontariamente perchè sono masochista, o involontariamente perchè sono ignorante, ma TU devi darmi la possibilità di tornare indietro! Il tuo software non lo fa! E prima di questa allegra scoperta nessuno è stato avvertito! Eh certo sennò perchè diffonderlo, se poi nessuno ci cliccava su? E' questo che volevi no? Che fossero in migliaia, in milioni i "furbi" che ci cascavano. Lo volevi vedere in testa alle classifiche dei virus più diffusi? Senò perchè farlo? Questo mi sfugge. Il rischio era enorme. [cut]...Sennò ne spendevi 500 di

            euro, ti prendevi un pc, un cavo incrociato e
            gli esperimenti te li facevi in garages o in camera

            da letto. Ci avresti risparmiato.
            eh, ma in casa mia dove le mettevo 1500 persone?Già quello era l'intento, come dicevo sopra. Per replicare il fuzionamento di un mail server e di un virus come il tuo potevi con 3 pc fare tutto quello che volevi. Perchè metterlo in rete? Perchè?
          • krivoj scrive:
            Re: ...e se ti andava bene?
            - Scritto da: bit01
            E poi fammi il piacere, ti avrei scusato se
            avessi fatto un secondo link in cui dicevi: "ok è
            stato uno scherzo, adesso clicca qui che si
            rimette a posto il pc". Ti faccio notare che il software rimette a posto le cose da solo. In pratica, vengono cambiati i settaggi di Explorer, vengono inviate le email, vengono rimessi a posto i settaggi, e, non solo, c'è l'autodistruzione del file allegato.Questo però al Giudice non interessava. Era scritto nella perizia tecnica non accettata.Non c'era una infezione e un danno permanente come fanno i virus normali.
            E' questo che volevi no? Che fossero
            in migliaia, in milioni i "furbi" che ci
            cascavano. Lo volevi vedere in testa alle
            classifiche dei virus più diffusi? Senò perchè
            farlo? Questo mi sfugge. Il rischio era enorme.Se avessi voluto questo lo avrei fatto. Lo potrei tutt'ora fare.
            Perchè metterlo in rete?
            Perchè? Perchè l'ho *solo* messo in rete, nel mio sito. Non l'ho diffuso a 1500 Pc. Queste sono balle.
          • bit01 scrive:
            Re: ...e se ti andava bene?

            Ti faccio notare che il software rimette a posto
            le cose da solo. In pratica, vengono cambiati i
            settaggi di Explorer, vengono inviate le email,
            vengono rimessi a posto i settaggi, e, non solo,
            c'è l'autodistruzione del file allegato.
            Questo però al Giudice non interessava. Era
            scritto nella perizia tecnica non accettata.

            Non c'era una infezione e un danno permanente
            come fanno i virus normali.Sì, insomma cancelli le prove e buona notte.Mi piacerebbe avere del tempo per installare freco fresco un SO su un pc nuovo. Ci lancio il tuo virus, poi aspetto che si cancelli da solo, poi se trovo anche 1 solo file modificato nel sistema senza il mio consenso ci risentiamo e mi spieghi chi te l'ha chiesto di farlo e quando mi hai detto che sarebbe successo.

            E' questo che volevi no? Che fossero

            in migliaia, in milioni i "furbi" che ci

            cascavano. Lo volevi vedere in testa alle

            classifiche dei virus più diffusi? Senò perchè

            farlo? Questo mi sfugge. Il rischio era enorme.

            Se avessi voluto questo lo avrei fatto. Lo potrei
            tutt'ora fare.Aridaje:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1278848&tid=1277762&p=1&r=PI#1278848

            Perchè metterlo in rete?

            Perchè?

            Perchè l'ho *solo* messo in rete, nel mio sito.
            Non l'ho diffuso a 1500 Pc. Queste sono balle.Hai dato la possibilità ai lameroni di fare danni, come se nel mondo non ce ne fossero già abbastanza. Se ne mettevi solo il 95% di quel codice in modo che qualcuno avesse dovuto aggiungere il pezzo mancante per innescare la bomba, io sarei qui a difenderti (ma tu probabilmente non saresti qui a parlarne).
          • krivoj scrive:
            Re: ...e se ti andava bene?
            - Scritto da: bit01
            Mi piacerebbe avere del tempo per installare
            freco fresco un SO su un pc nuovo. Ci lancio il
            tuo virus, poi aspetto che si cancelli da solo,
            poi se trovo anche 1 solo file modificato nel
            sistema senza il mio consenso ci risentiamo e mi
            spieghi chi te l'ha chiesto di farlo e quando mi
            hai detto che sarebbe successo.Fallo, ti garantisco che non ci sarà alcuna alterazione al tuo sistema. Solo la pagina di partenza di Explorer rimarrà cambiata. Ma quella.... te la rimetti a posto.
            Hai dato la possibilità ai lameroni di fare
            danni, come se nel mondo non ce ne fossero già
            abbastanza. Se ne mettevi solo il 95% di quel
            codice in modo che qualcuno avesse dovuto
            aggiungere il pezzo mancante per innescare la
            bomba, io sarei qui a difenderti (ma tu
            probabilmente non saresti qui a parlarne).Sai cosa mi hanno chiesto lameroni? Volevano il codice per replicarsi con OUTLOOK EXPRESS.Nelmio sito non lo trovi....e a loro non l'ho di certo inviato, sennò sai che danni?L'ho anche scritto nel sito che non l'avrei mai diffuso.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...e se ti andava bene?
            Salve a tutti :D.Ragazzi è inutile che lo attacchiate,ha sbagliato ed ora ha pagato,ma di certo NESSUNO di deve permetter di mettere in dubbio le sue capacità oppure di dagli del lamer,xk credo che qua dentro pochissimi saprebbero fare tutto questo,in più io lo difendo,ho fatto dei test e devo dire che non fa nulla quel virus assolutamente nulla...
          • HotEngine scrive:
            Re: ...e se ti andava bene?
            - Scritto da: krivoj
            Non c'era una infezione e un danno permanente
            come fanno i virus normali.Ti risulta che il 615 ter faccia distinzione tra abuso permanente o temporaneo?==================================Modificato dall'autore il 24/01/2006 8.38.16
      • midori scrive:
        Re: ...e se ti andava bene?
        Ma almeno gli hai fatto causa per diffamazione a Repubblica?!?!?ciau ciau
  • Anonimo scrive:
    E lo scopo del thread e`..?
    ..raccogliere consensi? Smuovere gli animi? Creare indignazione? Cercare popolarita`? Cercare compassione? Imporre sensi di colpa? Mostrare quanto la giustizia sia brutta e cattiva?Probabilmente se restavi nell'ombra facevi una figura migliore. Gia` te ne eri fatta una da manuale con le tue azioni, peggiorarla e` masochismo.Danilo
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo scopo del thread e`..?
      Fare informazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo scopo del thread e`..?
      - Scritto da: Anonimo
      ..raccogliere consensi? Smuovere gli animi?
      Creare indignazione? Cercare popolarita`? Cercare
      compassione? Imporre sensi di colpa? Mostrare
      quanto la giustizia sia brutta e cattiva?

      Probabilmente se restavi nell'ombra facevi una
      figura migliore. Gia` te ne eri fatta una da
      manuale con le tue azioni, peggiorarla e`
      masochismo.

      DaniloDanilo hai ragione sei dei nostri vedi il thread come mukke e capirai:) un abbraccio
    • krivoj scrive:
      Re: E lo scopo del thread e`..?
      - Scritto da: Anonimo
      ..raccogliere consensi? Smuovere gli animi?
      Creare indignazione? Cercare popolarita`? Cercare
      compassione? Imporre sensi di colpa? Mostrare
      quanto la giustizia sia brutta e cattiva?

      Probabilmente se restavi nell'ombra facevi una
      figura migliore. Gia` te ne eri fatta una da
      manuale con le tue azioni, peggiorarla e`
      masochismo.

      DaniloLo scopo è quello di insegnare il mondo dell'informatica a te. Cominciamo dall'inizio: questo è un sito: si chiama Punto Informatico. Davanti c'è www, una sigla che ti spiegherò più avanti. Per sintetizzare ti dico solo che non lo gestisco io, ma essendoci un articolo su una sentenza penale che mi riguarda e una mia missiva inviata al direttore, ho pensato di presenziare.Si chiama discussione.Devi inoltre sapere che è difficile restare nell'ombra quando ti ritrovi in prima pagine sui quotidiani con interviste che non hai mai fatto.Tu stai chiuso in casa, ma quelli comunque scrivono di te. Alcuni ti inseguono e ti aspettano sotto casa pur di riprenderti in Tv. Poi quando non sei più di moda, ti mollano lì.Sintetizzando ulteriormente, faccio un pò quel c...o che mi pare.
      • Anonimo scrive:
        Re: E lo scopo del thread e`..?
        Lascialo perdere poverino, è spaventato.... tu sei uno di quelli che gli scombussola il modus vivendi.Pensi, ragioni e fai i tuoi errori come tutti, solo che lui poverino è abituato e pensare che le cose brutte succedono agli altri e basta.Finchè non succedono a lui.E poi non ha capito nulla di quello che hai fatto.Da parte mia tanti auguri sinceri, sei stato solo sfortunato.:)
      • Anonimo scrive:
        Re: E lo scopo del thread e`..?
        - Scritto da: krivoj

        Sintetizzando ulteriormente, faccio un pò quel
        c...o che mi pare.Anche la postale...........
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo scopo del thread e`..?
      Te lo spiego io qual'e'.Primo: ce l'hai un Dio ?Bene, se ce l'hai pregalo, perche' non ti faccia mai finire davanti ad un giudice per una questione di computer.A meno che tu non sia il capo dei grossi coli, il che spiegerebbe tutto, compresa la domanda.Osso di Seppia
  • Anonimo scrive:
    Una scuola di hackers!
    E' da tempo che ho in testa un idea: una scuola di hacker.Che ne dite? Chi si unisce al progetto? Idee idee idee...Maktub!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una scuola di hackers!
      Comprati dei libri di sicurezza delle reti e trovi tutto quello che vuoi ma poi scusa: vorrai mica passare da anarco-insurrezionalista (termine senza senso ma sempre utilizzato quando si vuole colpire qualcuno senza avere idea precisa di come farlo) ?
  • krivoj scrive:
    Non ci posso credere. E' ancora attivo.
    Re: qualche infoscritto il 23/01/06 alle 16:48 (+ Forum book) -----------------------------------------------------------------------------
    Ma sai leggere? Clicca sulla pagina di tiscali e
    leggi. E magari pulisci la cache del browser, è
    possibile che ti sia rimasta la versione che
    avevi quando ti sei infettato.questo è sotto sequestro:http://web.tiscali.it/krivojrog /ma qui ci arrivo lo stesso, anche se è sotto sequestro:http://web.tiscalinet.it/krivojrog/vierika/Vindex.html ATTENZIONE NON CLICCARE Scusate, ma sapere che dopo 5 anni non hanno sequestrato e rimosso nulla e che è ancora attivo, conferma la mia ipotesi: questi non sanno cosa fanno.la Gdf si è vantata di aver agito in tempi strettissimi per evitare la diffusione.....Leggo qui: http://www.gdf.it/rivista/Sito_Rivista_2001/Rivista_5-2001/ARTICOLI/15-5-2001.htm"Dopo pochissime ore dall'allarme, infatti, erano già alcune migliaia le macchine infettate. Se non si fosse intervenuti subito, infatti, i problemi ed i danni sarebbero stati sicuramente maggiori."==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 18.32.07==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 18.32.15
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci posso credere. E' ancora atti
      - Scritto da: krivoj
      Re: qualche info
      scritto il 23/01/06 alle 16:48 (+ Forum book)

      --------------------------------------------------


      Ma sai leggere? Clicca sulla pagina di tiscali e

      leggi. E magari pulisci la cache del browser, è

      possibile che ti sia rimasta la versione che

      avevi quando ti sei infettato.

      questo è sotto sequestro:
      http://web.tiscali.it/krivojrog /

      ma qui ci arrivo lo stesso, anche se è sotto
      sequestro:
      http://web.tiscalinet.it/krivojrog/vierika/Vindex.
      ATTENZIONE NON CLICCARELol io ho cliccato, chissà magari ti denunciano ancora per diffusione di virus :)ps. tranquillo io non ho preso il virus :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ci posso credere. E' ancora atti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: krivoj

        Re: qualche info

        scritto il 23/01/06 alle 16:48 (+ Forum book)




        --------------------------------------------------




        Ma sai leggere? Clicca sulla pagina di
        tiscali e


        leggi. E magari pulisci la cache del browser,
        è


        possibile che ti sia rimasta la versione che


        avevi quando ti sei infettato.



        questo è sotto sequestro:

        http://web.tiscali.it/krivojrog /



        ma qui ci arrivo lo stesso, anche se è sotto

        sequestro:


        http://web.tiscalinet.it/krivojrog/vierika/Vindex.

        ATTENZIONE NON CLICCARE

        Lol io ho cliccato, chissà magari ti denunciano
        ancora per diffusione di virus :)I vbscript su firefox non vanno.

        ps. tranquillo io non ho preso il virus :)
    • midori scrive:
      Re: Non ci posso credere. E' ancora atti

      Scusate, ma sapere che dopo 5 anni non hanno
      sequestrato e rimosso nulla e che è ancora
      attivo, conferma la mia ipotesi: questi non sanno
      cosa fanno.
      la Gdf si è vantata di aver agito in tempi
      strettissimi per evitare la diffusione.....UHAAAAAAAAAAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH.....Scusate..................PFHH.... HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!NON CE LA FACCIO!!!!!!!!!!!!!!!!!Hanno lasciato la pagina attiva E NE METTONO ANCHE L'INDIRIZZO NELLA HOME dove dicono che è sotto sequestro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!E le prove prodotte da questi signori SONO STATE RITENUTE SUFFICIENTI!!!!Mamma mia che paura... chill on my skin....Peccato che tra 3 minuti questa notizia ed il relativo forum cadranno nel dimenticatoio...
      Leggo qui:
      http://www.gdf.it/rivista/Sito_Rivista_2001/Rivist
      "Dopo pochissime ore dall'allarme, infatti, erano
      già alcune migliaia le macchine infettate. Se
      non si fosse intervenuti subito, infatti, i
      problemi ed i danni sarebbero stati sicuramente
      maggiori."Ahhh, ma allora non era il Vernacoliere di Livorno...
      • midori scrive:
        Re: Non ci posso credere. E' ancora atti
        Un'ultima cosa....Io farei un disegno legge:Art.1.Non si puo' condannare un individuo che usi FrontPage per scrivere una pagina web.:) :) :)(preso dalla pagina web: )
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ci posso credere. E' ancora atti
          - Scritto da: midori
          Un'ultima cosa....

          Io farei un disegno legge:

          Art.1.
          Non si puo' condannare un individuo che usi
          FrontPage per scrivere una pagina web.
          stralol
  • Anonimo scrive:
    qualche info
    mcafee:http://vil.nai.com/vil/content/v_99031.htmsymantec:http://tinyurl.com/9xsdptrendmicro:http://tinyurl.com/cexgyNella pagina di trendmicro c'è l'indicazione del sito dove ci si può infettare con vierika (http://web.tiscalinet.it/krivojrog.... eccetera).Non capisco come mai questo sito sia tuttora attivo!!!Forse è attivo per scopo di studio?
    • Anonimo scrive:
      Re: qualche info
      - Scritto da: Anonimo
      Nella pagina di trendmicro c'è l'indicazione del
      sito dove ci si può infettare con vierika
      (http://web.tiscalinet.it/krivojrog....
      eccetera).
      Non capisco come mai questo sito sia tuttora
      attivo!!!
      Forse è attivo per scopo di studio?Ma sai leggere? Clicca sulla pagina di tiscali e leggi. E magari pulisci la cache del browser, è possibile che ti sia rimasta la versione che avevi quando ti sei infettato.
      • Anonimo scrive:
        Re: qualche info

        Ma sai leggere? Clicca sulla pagina di tiscali e
        leggi. E magari pulisci la cache del browser, è
        possibile che ti sia rimasta la versione che
        avevi quando ti sei infettato.questo è sotto sequestro:http://web.tiscali.it/krivojrog/ma qui ci arrivo lo stesso, anche se è sotto sequestro:http://web.tiscalinet.it/krivojrog/vierika/Vindex.html ATTENZIONE NON CLICCARE
        • Anonimo scrive:
          Re: qualche info
          - Scritto da: Anonimo
          questo è sotto sequestro:
          http://web.tiscali.it/krivojrog/

          ma qui ci arrivo lo stesso, anche se è sotto
          sequestro:
          http://web.tiscalinet.it/krivojrog/vierika/Vindex.
          ATTENZIONE NON CLICCAREPerò tiscali neanche fa niente per cancellare le pagine. :-(
        • Anonimo scrive:
          Re: qualche info
          - Scritto da: Anonimo

          Ma sai leggere? Clicca sulla pagina di tiscali e

          leggi. E magari pulisci la cache del browser, è

          possibile che ti sia rimasta la versione che

          avevi quando ti sei infettato.

          questo è sotto sequestro:
          http://web.tiscali.it/krivojrog/

          ma qui ci arrivo lo stesso, anche se è sotto
          sequestro:
          http://web.tiscalinet.it/krivojrog/vierika/Vindex.
          ATTENZIONE NON CLICCAREFirefox è immune ai vbscript
  • Anonimo scrive:
    scusami, ma ti ritengo un patetico....
    no veramente, mi sono letto tutto dun fiato quello che hai scritto e le risposte degli utenti del forum....sei spettacolare....Spettacolare quando insisti sul fatto...gli altri sono peggio e nessuno li castiga....a me invece...Ti rendi conto,che con le dovute proporzioni, e come se avessi preso un pistola e sparato vari colpi nel mucchio.Per tutta una serie di concidenze:1° non hai ucciso nessuno2° non hai provocato danni con le pallottoleNon nasconderti dietro il dito, non è "importante chi o a chi hai danneggiato", personalmente ritengo che sia anche + grave il gesto....hai volutamente cercato di diffondere un virus...per culo (o perche sei incapace) hai scritto una 1/2 ciofeca...Ok non hai infettato, ne fatto danno...ma pensa se fossi stato un mago del codice...By Air.z
    • Anonimo scrive:
      Re: scusami, ma ti ritengo un patetico..
      - Scritto da: Anonimo
      no veramente, mi sono letto tutto dun fiato
      quello che hai scritto e le risposte degli utenti
      del forum....
      sei spettacolare....
      Spettacolare quando insisti sul fatto...gli altri
      sono peggio e nessuno li castiga....a me
      invece...
      Ti rendi conto,che con le dovute proporzioni, e
      come se avessi preso un pistola e sparato vari
      colpi nel mucchio.
      Per tutta una serie di concidenze:
      1° non hai ucciso nessuno
      2° non hai provocato danni con le pallottole
      Non nasconderti dietro il dito, non è "importante
      chi o a chi hai danneggiato", personalmente
      ritengo che sia anche + grave il gesto....hai
      volutamente cercato di diffondere un virus...per
      culo (o perche sei incapace) hai scritto una 1/2
      ciofeca...Ok non hai infettato, ne fatto
      danno...ma pensa se fossi stato un mago del
      codice...Il processo e la condanna per le intenzioni fin'ora è stato fatto da pochi stati dittatoriali per esportare la propria dittatura anche all'estero.In uno stato civile la pena deve essere commisurata al danno.
      • Anonimo scrive:
        Re: scusami, ma ti ritengo un patetico..
        Non mi pare che sia un processo alle intezioni. Quello che ha fatto (perchè LO HA FATTO), lo ha persino confessato.Dunque... chi è causa del suo mal... pianga se stesso...
      • SirParsifal scrive:
        Re: scusami, ma ti ritengo un patetico..

        In uno stato civile la pena deve essere
        commisurata al danno.infatti si è beccato una pena minima...
    • uguccione500 scrive:
      Re: scusami, ma ti ritengo un patetico..
      Ma basta... Vierika non ha fatto male a nessuno e quindi è come se non fosse mai uscito... Prendi un qualsiasi automobilista, per esempio: lo arrestereste voi solo perchè ha superato il limite di velocità? Solo perchè per culo non ha investito qualcuno? No... Quindi....
  • Anonimo scrive:
    colpa tua
    Non guardare gli altri, lascia perdere la Sony, Mitnick e i CD autoinstallanti.Hai fatto un virus, questo è contro la legge, e quindi prenditi la tua condanna (tra l'altro anche leggera) e almeno stai zitto.
    • J3njy scrive:
      Re: colpa tua
      Sai almeno cos'e' un virus ?!?! Conosci la differenza tra virus e worm ?!? e la legge ?!?! Cos'è la legge ?!?Studia qualcosina in materia prima di sparare le tue 4 parole insipide !
    • uguccione500 scrive:
      Re: colpa tua
      PERCHE', LA SONY NON HA RILASCIATO UN VIRUS (chiamalo rootkit ma sempre di virus si tratta)...Perchè non risarcire chi con il cd della sony ha riformattato o ha perso dati? Solo perchè la Sony è un colosso??? Eh già, basta raffrontarlo al nano pelato che ci governa: io sbaglio i pagamenti di un centesimo e mi fanno la multa e la messa in mora, a lui basta che si proponga una legge che gli faccia saltare qualche miliarducolo di tasse che tutti sono contenti... BELLA GENTE GLI ITALIANI!!!!
  • Anonimo scrive:
    Be che dire......
    Be che dire visto che fra un po solo perche uso linux e digito su una consolle mi accusano di tentato intrusione.Colgo l'occasione per fare i migliore auguri Gabriele Canazza ed a Punto Informatico che seguo giornamente edi come da tanto spazio all'open source ed la voce alle personeCiaoA.Alfio
  • Anonimo scrive:
    La legge non ammette ignoranza ...
    ma l'ignoranza di chi è chiamato a giudicare, su una materia dove l'incompetenza e fa da padrona e dove CIARLATTANI ex GdF si millantano consulenti per la sicurezza, fa una strage del Diritto. Vengono prese decisioni in materia d'informatica da persone che difficilmente riescono ad accendere un PC, persone il cui giudizio ERRATO cade sulla testa di milioni di consumatori rei di aver comprato un masterizzatore per salvare le proprie foto e i filmini.Certo il comportamento di chi crea e diffonde virus è esecrabile e dev'essere bandito dalla comunita informatica.Certo anche chi commette pirateria informatica è allo stesso piano di cui sopra ma ...le Major che inoculano malware per proteggere pseudo diritti infettano i virus di chi HA PAGATO per un CD (cifre esorbitanti) non sono colpevoli? E Microsoft che da anni ci fa pare correzioni da bugs spacciandole per upgrade di prodotto .. non è colpevole?Allora è proprio vero: la giustizia è uguale per tutti ma non tutti sono uguali per la giustizia.Lublis
    • SirParsifal scrive:
      Re: La legge non ammette ignoranza ...
      - Scritto da: Anonimo
      ma l'ignoranza di chi è chiamato a giudicare, su
      una materia dove l'incompetenza e fa da padrona e
      dove CIARLATTANI ex GdF si millantano consulenti
      per la sicurezza, fa una strage del Diritto.I conosco il lavoro di F. e definirlo un ciarlatano è assolutamente assurdo (oltre che reato, poi non venite a piangere che vi hanno sequestrato il PC gli sbirri cattivi).II il modus operandi è stato valutato dal giudice.III leggiti sta sentenza, poi parlahttp://www.penale.it/page.asp?mode=1&IDPag=182 ==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 15.51.16
      • Anonimo scrive:
        Re: La legge non ammette ignoranza ...
        La sentenza da chi è scritta?Dal giudice?E se il giudiceè uno di quelli che fa la faccia da demente al primo termine informatico che si incontra e non capsce una mazza di informatica, la sentenza è ancora attendibile?è inutile che riporti ancora quella sentenza.Però se era uno "potente" a fare una cosa ben più grave, aveva l'avvocato miglore di sta terra e ne usciva pulito pulito come le chiappe dei vostri figli
        • Anonimo scrive:
          Re: La legge non ammette ignoranza ...
          - Scritto da: Anonimo
          La sentenza da chi è scritta?

          Dal giudice?

          E se il giudiceè uno di quelli che fa la faccia
          da demente al primo termine informatico che si
          incontra e non capsce una mazza di informatica,
          la sentenza è ancora attendibile?Aggiungici che, secondo Gabriele, la perizia effettuata dalla sua università non è nemmeno stata ammessa agli atti. Vogliamo scommettere che la ragione è che il giudice sarebbe stato incapace di comprenderla?La legge non ammette ignoranza, ma se è il giudice per primo ad essere ignorante, come la mettiamo?
          • SirParsifal scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...

            Aggiungici che, secondo Gabriele, la perizia
            effettuata dalla sua università non è nemmeno
            stata ammessa agli atti. Vogliamo scommettere che
            la ragione è che il giudice sarebbe stato
            incapace di comprenderla?Premesso che la perizia è tutta un'altra cosa chi lo dice che non è stata ammessa?"Quanto al funzionamento del programma, non sembra che la complessiva impostazione difensiva abbia posto seriamente in discussione il meccanismo sopra descritto, avendo appuntato le proprie critiche, anche con l?ausilio di tecnici, su aspetti del funzionamento e degli effetti del programma, ipotizzati o ritenuti dalla p.g., che in questa sede non sono stati ritenuti rilevanti ai fini dell?affermazione della penale responsabilità dell?imputato. Le attenzioni della difesa, nella memoria depositata alla udienza del 23/6/04, si sono concentrate sul fatto che il programma interagisce solo con Outlook e non con la più diffusa versione Outlook Express; su correzioni terminologiche (come il riferimento improprio ai programmi ?sorgente? sequestrati all?imputato) o sulle valutazioni del teste F., in particolare in ordine alla potenziale diffusività del programma; sulle generalizzazioni ed esemplificazioni contenute nelle note di p.g. ""Dalle stesse considerazioni della difesa si ricava, peraltro, che ?Vierika è un codice autoreplicante in due parti...in grado di infettare...le macchine con Windows 95 o 98 con istallato il software ?Outlook Professional? della piattaforma ?Microsoft Office?, p. 2; si legge ancora che ?se andiamo a leggere il codice di Vierika, troviamo che esso chiama funzioni dell?interfaccia MAPI completa, in particolare per acquisire gli indirizzi dalla rubrica?, p. 3; a p. 5 si contesta la sussumibilità delle impostazioni di protezione di Internet Explorer nel concetto normativo di misure di sicurezza, ma non che il programma apponesse tali modifiche, tanto più che - si spiega - per ripristinare le impostazioni originarie sarebbero bastati ?quattro click del mouse?; si contesta la ingannevolezza del messaggio e-mail portatore del programma, ma non il fatto che abbia una doppia estensione e contenga un codice eseguibile; si contesta che il programma abbia un funzionamento di tipo ?troiano? con appropriazione e diffusione di dati riservati, ma si ammette che esplica ?funzioni di mailing del software Outlook installato sulla macchina al fine di autoreplicarsi?, p. 9; a p. 22 si riconosce che Vierika è un worm che si autodiffonde utilizzando gli indirizzi di posta elettronica e che si manifesta come allegato di posta elettronica."Mi speighi di cha altro aveva bisogno il giudice? "Appare in questa sede opportuno precisare che non si è ritenuto necessario disporre una perizia volta ad esplicare il funzionamento del programma: da una parte, infatti, i testi di p.g. (in particolare, F. D.) avevano le competenze tecniche necessarie per la decifrazione del codice, dall?altra si è ritenuto che la difesa non abbia in sostanza contestato i meccanismi di funzionamento del programma, come esplicitati dai testi escussi e sopra descritti al punto 2, nonostante si sia servita anche della collaborazione di un esperto informatico (per criticare e contestare, come si è detto, aspetti della deposizione del teste F. che non sono stati valorizzati in questa sede).Deve inoltre sottolinearsi che gli elementi di conoscenza probatoria di cui dispone il Tribunale poggiano anche su produzioni documentali assunte con il consenso delle parti, come la cd. analisi tecnica redatta da F. D. ed allegata alla nota di p.g. del 15/5/01 e la documentazione relativa ai files sequestrati nel computer dell?imputato (all. 1 alla nota di p.g. del 28/3/01)."
            La legge non ammette ignoranza, ma se è il
            giudice per primo ad essere ignorante, come la
            mettiamo?Appoggiala al muro che sono stanco.
          • krivoj scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...

            Mi speighi di cha altro aveva bisogno il giudice?
            Per esempio il giudice aveva bisogno di sapere che nessun sito è mai stato oscurato e che l'intevernto della GDF non ha arginato nessun problema.A sentir loro il worm si sarebbe propagato a tutto il mondo.Allora perchè è ancora attivo?
          • SirParsifal scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...


            Mi speighi di cha altro aveva bisogno il
            giudice?
            Per esempio il giudice aveva bisogno di sapere
            che nessun sito è mai stato oscurato e che
            l'intevernto della GDF non ha arginato nessun
            problema.A) il fatto che il sito sia ancora raggiungibile (per molto poco credo) è imputabile unicamente a Tiscali che non lo ha messo off line e non c'entra nulla la GdF.B) il fatto che l'infezione sia stata rapidamente arginata ti ha evitato una condanna più severaC) HAI SCRITTO NELLA TUA RELAZIONE DI PARTEche il software esplica ?funzioni di mailing del software Outlook installato sulla macchina al fine di autoreplicarsi?, p. 9; a p. 22 si riconosce che Vierika è un worm che si autodiffonde utilizzando gli indirizzi di posta elettronica e che si manifesta come allegato di posta elettronica."ti rifaccio l domanda:Mi spieghi di cha altro aveva bisogno il giudice?
          • krivoj scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...
            .
            A) il fatto che il sito sia ancora raggiungibile
            (per molto poco credo) è imputabile unicamente a
            Tiscali che non lo ha messo off line e non
            c'entra nulla la GdF.Ma tu lo conosci bene il comportamento di Vierika?
            B) il fatto che l'infezione sia stata rapidamente
            arginata ti ha evitato una condanna più severaMi spieghi per favore cosa hanno arginato se è tutto ancora funzionante?Se ti invio il pezzo di Vierika satellite in email e tu lo clicchi, vieni spedito a quella pagina e parte il mass-mailing.Mi spieghi quindi in cosa consiste l'intevento delle forze dell'ordine se non in una grossa pubblicità basata sul nulla?
            C) HAI SCRITTO NELLA TUA RELAZIONE DI PARTE
            che il software esplica ?funzioni di mailing del
            software Outlook installato sulla macchina al
            fine di autoreplicarsi?, p. 9; a p. 22 si
            riconosce che Vierika è un worm che si
            autodiffonde utilizzando gli indirizzi di posta
            elettronica e che si manifesta come allegato di
            posta elettronica."
            ti rifaccio l domanda:
            Mi spieghi di cha altro aveva bisogno il giudice? Replicarsi in email è reato?
          • SirParsifal scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...


            A) il fatto che il sito sia ancora raggiungibile

            (per molto poco credo) è imputabile unicamente a

            Tiscali che non lo ha messo off line e non

            c'entra nulla la GdF.
            Ma tu lo conosci bene il comportamento di Vierika?Cosa c'entra il comportamento di vierika con l'accessibilità del sito?Tu lo sai come si sequestra un sito?
            Mi spieghi per favore cosa hanno arginato se è
            tutto ancora funzionante?Ok allora diciamo che "il fatto che abbiano ritenuto arginato il problema ti ha evitato una condanna più severa".
            Se ti invio il pezzo di Vierika satellite in
            email e tu lo clicchi, vieni spedito a quella
            pagina e parte il mass-mailing.Non credo
            Mi spieghi quindi in cosa consiste l'intevento
            delle forze dell'ordine se non in una grossa
            pubblicità basata sul nulla?Non capisco cosa ti roda. Che ti hanno beccato o che qualcuno si sia fatto pubblicità con il fatto?cmq inizio a capire poerché il tuo avvocato non ti ha fatto intervenire in udienza.

            C) HAI SCRITTO NELLA TUA RELAZIONE DI PARTE

            che il software esplica ?funzioni di mailing del

            software Outlook installato sulla macchina al

            fine di autoreplicarsi?, p. 9; a p. 22 si

            riconosce che Vierika è un worm che si

            autodiffonde utilizzando gli indirizzi di posta

            elettronica e che si manifesta come allegato di

            posta elettronica."

            ti rifaccio l domanda:

            Mi spieghi di cha altro aveva bisogno il
            giudice?

            Replicarsi in email è reato?Se lo fai ad insaputa e, probabilmente, contro la volontà dell'utente SI.
          • krivoj scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...


            Ma tu lo conosci bene il comportamento di
            Vierika?
            Cosa c'entra il comportamento di vierika con
            l'accessibilità del sito?
            Tu lo sai come si sequestra un sito?Ora mi è tuto chiaro: "Cosa c'entra il comportamento di vierika con l'accessibilità del sito?"Cosa c'entra??????? ma stai scherzando?????Ma io stò parlando con uno che non ha la più pallida idea di come funziona Vierika!!!!Avanti un altro, dai!
            Ok allora diciamo che "il fatto che abbiano
            ritenuto arginato il problema ti ha evitato una
            condanna più severa".Mi hanno già fatto la grazia?

            Replicarsi in email è reato?
            Se lo fai ad insaputa e, probabilmente, contro la
            volontà dell'utente SI.Bene, inventati anche il codice penale e siamo a posto.Non replicare per favore. La tua prima domanda "Cosa c'entra il comportamento di vierika con l'accessibilità del sito?" mi costringe a dirti che prima si aprire la bocca dovresti informarti.
          • SirParsifal scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...



            Ma tu lo conosci bene il comportamento di

            Vierika?

            Cosa c'entra il comportamento di vierika con

            l'accessibilità del sito?

            Tu lo sai come si sequestra un sito?Ti rifaccio la domanda. Cosa c'entra il comportamento di vierika con il fatto che TISCALI non abbia inibito l'accesso al sito. Ho scritto:A) il fatto che il sito sia ancora raggiungibile (per molto poco credo) è imputabile unicamente a Tiscali che non lo ha messo off line e non c'entra nulla la GdF
            Cosa c'entra??????? ma stai scherzando?????
            Ma io stò parlando con uno che non ha la più
            pallida idea di come funziona Vierika!!!!Mi sa che tu hai qualche problema...In ogni caso so no sempre più convito che il tuo avvocato abbia fatto molto bene a tenerti lontano dall'aula di udienza.

            Ok allora diciamo che "il fatto che abbiano

            ritenuto arginato il problema ti ha evitato una

            condanna più severa".
            Mi hanno già fatto la grazia?Direi di sì. La condanna è stata molto leggera. Dimmi hai fatto appello?
            Bene, inventati anche il codice penale e siamo a
            posto.Che strano mi sembra che anche il giudice lo abbia interpretato cosi. Vuoi vedere che sei l'unico al mondo che ha capito la legge!
          • Anonimo scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...
            - Scritto da: SirParsifal
            Ti rifaccio la domanda. Cosa c'entra il
            comportamento di vierika con il fatto che TISCALI
            non abbia inibito l'accesso al sito.
            Ho scritto:
            A) il fatto che il sito sia ancora raggiungibile
            (per molto poco credo) è imputabile unicamente a
            Tiscali che non lo ha messo off line e non
            c'entra nulla la GdFE se la GdF avesse chiesto a Tiscali di lasciare il sito up per infettare altra gente, e così avere le prove che non ha mai presentato?Tu credi che sia raggiungibile per molto poco, ma nelle ultime 24 ore non si è fatto niente nonostante la pubblicità. Io comincio a pensare male.
          • SirParsifal scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...

            E se la GdF avesse chiesto a Tiscali di lasciare
            il sito up per infettare altra gente, e così
            avere le prove che non ha mai presentato?
            Tu credi che sia raggiungibile per molto poco, ma
            nelle ultime 24 ore non si è fatto niente
            nonostante la pubblicità. Io comincio a pensare
            male.E se fossero stati i marziani o magari Bin Laden o la CIA...Le prove le hanno, il processo c'è stato, mi spieghi che altro dovrebbero farci...
        • SirParsifal scrive:
          Re: La legge non ammette ignoranza ...

          Dal giudice?Bravo, ci sei arrivato da solo o ti ha aiutato la mamma?
          E se il giudiceè uno di quelli che fa la faccia
          da demente al primo termine informatico che si
          incontra e non capsce una mazza di informatica,
          la sentenza è ancora attendibile?Direi che se passa in giudicato diventa parecchio attendibile. Detto questo sono costretto ad invitarti a leggerla per bene dato che affronta con sufficiente competenza anche gli aspetti tecnici della questione.
          è inutile che riporti ancora quella sentenza.Che ci vuoi fare, a me piace parlare partrendo da basi concrete, con le chiacchiere non so che farci.
          Però se era uno "potente" a fare una cosa ben più
          grave, aveva l'avvocato miglore di sta terra e ne
          usciva pulito pulito come le chiappe dei vostri
          figliE le stagioni sono tutte uguali, non ci cono più mezze stagioni e poi, signora mia!, che tempi. Si stava meglio quando si stava peggio. Credi che basti con i luoghi comuni?In ogni caso se avessi letto con attenzione avrestio visto che l'avvocato del nostro amico è il presidente di alcei. Questo significa che si tratta di un certo Andrea Monti che rappresenta in Italia il MIGLIOR avvocato relativamente ai reati informatici. Quindi il nostro amico è stato difeso dal Taormina della situazione. La prosima volta conta fino a 10 prima di scrivere, che ti eviti brutte figure.
      • Anonimo scrive:
        Re: La legge non ammette ignoranza ...
        - Scritto da: SirParsifal
        - Scritto da: Anonimo

        ma l'ignoranza di chi è chiamato a giudicare, su

        una materia dove l'incompetenza e fa da padrona
        e

        dove CIARLATTANI ex GdF si millantano consulenti

        per la sicurezza, fa una strage del Diritto.
        I conosco il lavoro di F. e definirlo un
        ciarlatano è assolutamente assurdo (oltre che
        reato, poi non venite a piangere che vi hanno
        sequestrato il PC gli sbirri cattivi).
        II il modus operandi è stato valutato dal giudice.
        III leggiti sta sentenza, poi parla
        http://www.penale.it/page.asp?mode=1&IDPag=182Non sarebbe stato il caso di sollevare la questione dell'anticostituzionalità della legge, in particolare nei riguardi del comma secondo del terzo articolo?
        • Anonimo scrive:
          Re: La legge non ammette ignoranza ...
          - Scritto da: Anonimo
          Non sarebbe stato il caso di sollevare la
          questione dell'anticostituzionalità della legge,
          in particolare nei riguardi del comma secondo del
          terzo articolo?IMHO, non è ancora il momento, questo si fa al 3 grado di un processo.
      • Anonimo scrive:
        Re: La legge non ammette ignoranza ...
        - Scritto da: SirParsifal
        I conosco il lavoro di F. e definirlo un
        ciarlatano è assolutamente assurdo Non esageriamo, la fama non gli attribuisce il dogmatico rispetto che si deve ai santi, usando altri termini possiamo mettere in discussione il lavoro di chiunque.
        (oltre che reato, poi non venite a piangere che vi
        hanno sequestrato il PC gli sbirri cattivi).E' reato anche calunniare le persone, chi denuncia può tranquillamente aspettarsi una controdenuncia.
        • SirParsifal scrive:
          Re: La legge non ammette ignoranza ...


          I conosco il lavoro di F. e definirlo un

          ciarlatano è assolutamente assurdo
          Non esageriamo, la fama non gli attribuisce il
          dogmatico rispetto che si deve ai santi, usando
          altri termini possiamo mettere in discussione il
          lavoro di chiunque.IMHO tra santificare e definire ciarlatano c'è qualche grado di separazione. Mi piacerebbe che chi parla provasse a fare qualcosa del calibro di IRITALY (non che sia impossibile, eh), poi ne riparliamo.
          E' reato anche calunniare le persone, chi
          denuncia può tranquillamente aspettarsi una
          controdenuncia.Ed allora che la faccia. Preccato che in questo caso è impossibile parlare di calunnia dato che abbiamo una sentenza di condanna.
          • Anonimo scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...
            posso chiedere cosa c'entri quella distro?
          • SirParsifal scrive:
            Re: La legge non ammette ignoranza ...
            - Scritto da: Anonimo
            posso chiedere cosa c'entri quella distro?bastava controllare il team di sviluppo...cmq per i più pigri ecco qui il linkhttp://www.iritaly.org/pages/2/index.htmper quelli ancora più pigri dirò solo che Df è fondatore e leader del progetto.Claro?
  • Anonimo scrive:
    Dittatura
    Che dire... leggendo queste righe mi sale in bocca lo stesso sapore quando leggevo e mi documentavo sui più grandi errori del nostro stato. Le varie tragedie,scandali economici etc...tutte queste vicende che per giorni/mesi/anni puntano il dito su altre persone...ma alla fine dove è lo stato. Non voglio criticare nessuno con la presente.. ma mi sembra di essere tornato nel 40... li una volta c'era un dittatore (sono di destra premetto) che aveva una peculiarieta ... il fenomeno di massa del momento era la stampa se eri sospettato di dire qualcosa contro o altro finivi sotto terra.Beh ora la nuova propaganda si chiama WEB ed è diventata fuori dal controllo (solo per loro noi ci sappiamo autoregolare) degli enti statali. Ora mai WEB è diventata da un semplice foglio di carta ad una lama che può "ferire" se non "uccidere" le altre persone.Lo stato su WEB vuole mettere la dittatura al fine regolare l'ultimo strumento di comunicazione libera presente in questo mondo. Se vierika è colpevole sia portata alla gogna ma cosa c'è scritto in tutte le aule di tribunale ?? muoia maciste e tutti i filistei...Oggi 2006 un filisteo vestito da Maciste muore....come capro espiatorio di una struttura non adatta ma che deve sempre lasciare il segno.Miei cari dittatori ... tornerà la repubblica.. prima o poi....Un abbraccio a chi ha solo fatto l'errore di farsi beccare (ma non gli è ne voglio contro ) ed un saluto a chi nel futuro renderà WEB sempre uno strumento di comunicazione libero e pulitoVostroAkirA
  • SirParsifal scrive:
    Giusto per chiarezza...
    Caro Krivoj, capisco la tua amarezza, ma vorrei farti notare alcune cose che "a caldo" e da dentro è difficle rilevare. Premetto che non intendo in alcun modo valutare e giudicare l'operato del collega (non avendo il fascicolo non ho modo di farlo), ma credo che buona parte della condanna sia imputabile al tuo comportamento processuale.Le mie valutaizoni le faccio esckusivamente sulla base della motivazione della tua condanna:http://www.penale.it/page.asp?mode=1&IDPag=182A) Il processo si è svolto in tua contumacia (e cioè non ti sei presentato in aula) e questo può aver influito nell'opinione dei giudici. A volte guardare in faccia l'imputato fa capire al giudice che non si tratta di un criminale.B) Le prove a tuo carico sono state assunte con il tuo consenso. C) Non hai fatto spontanee dichiarazioni per chiarire la tua posizione e le tue ragioni e *stante la contumacia e la non opposizione delle parti* in udienza venivano letti ed acquisiti ex art. 513 c.p.p., i verbali di interrogatorio resi dagli imputati il 07/09/01 e, in sede di interrogatorio, il 7 settembre 2001, hai confermato di avere creato e diffuso il programma Vierika.In particolare permettimi di osservare che le attenzioni della difesa, nella memoria depositata alla udienza del 23/6/04, si sono concentrate sul fatto che il programma interagisce solo con Outlook e non con la più diffusa versione Outlook Express; su correzioni terminologiche (come il riferimento improprio ai programmi ?sorgente? sequestrati all?imputato) o sulle valutazioni del teste F., in particolare in ordine alla potenziale diffusività del programma; sulle generalizzazioni ed esemplificazioni contenute nelle note di p.g.Nion è che dire "il worm non era poi fatto così bene" sia una buona linea difensiva...Da ultimo il giudice ha spiegato perché non ha deciso di avvalersi di un perito:"Appare in questa sede opportuno precisare che non si è ritenuto necessario disporre una perizia volta ad esplicare il funzionamento del programma: da una parte, infatti, i testi di p.g. (in particolare, F. D.) avevano le competenze tecniche necessarie per la decifrazione del codice, dall?altra si è ritenuto che la difesa non abbia in sostanza contestato i meccanismi di funzionamento del programma, come esplicitati dai testi escussi e sopra descritti al punto 2, nonostante si sia servita anche della collaborazione di un esperto informatico (per criticare e contestare, come si è detto, aspetti della deposizione del teste F. che non sono stati valorizzati in questa sede)."Tu affermi:----Si arriva ad un processo penale. Abbiamo un giudice CUTgiro nel web. PRENDIAMONE UNA A CASO, DAI!----Vediamo con ordine che prove sono state prodotte:Per il 615-quinquies la prova è piuttosto semplice:La confessione!In merito alle tue motivazioni il giudice ha correttamente osservato che è sufficiente l?accertata volontà dell?imputato di diffondere il programma con la consapevolezza dei suoi effetti (conoscenza derivante dall?esserne il C. l?autore), non esigendo la norma che il fine dell?agente sia diretto alla distruzione od al danneggiamento del sistema.Non sembra che il dolo possa venire escluso dalle motivazioni che hanno spinto il C. a realizzare Vierika, da lui ricondotte, in occasione dell?interrogatorio, a fini di studio e ricerca, e dal suo difensore a fini ludici: infatti, esse non elidono, ma anzi presuppongono, la volontà di diffusione del programma con la conoscenza dei suoi effetti ed integrano, semplicemente, il movente del reato (apprezzabile in sede di trattamento sanzionatorio).Passiamo ora all'accesso abusivo.Per il 615-ter la prova è unicamente dell'accesso abusivo ed in sentenza leggo che le prove a tuo carico, valutate dal giudice sono state:Per l'accesso abusivo:1) verbali di perquisizione e sequestro operato il 21 marzo 2001 dalla Polizia Tributaria della Lombardia a carico di C. G. e S.; 2) verbale di acquisizione di tracce telematiche del 14 marzo 2001 eseguita presso Infostrada s.p.a. dalla Polizia Tributaria della Lombardia; 3) documento prot. SEI 010313009355 e SEI 010314009405 di Infostrada s.p.a. relativo all?amministrazione dello spazio web digilander.iol.it/vierika/index.html (fax del 16/3/01); 4) verbale di esibizione e sequestro del 14 marzo 2001 eseguito presso Tiscali s.p.a. dalla Polizia Tributaria della Sardegna; 5) comunicazione e-mail Tiscali s.p.a. del 14 marzo 2001 relativa all?amministrazione del sito web.tiscalinet.it/krivojrog/vierika/Vindex.html; 4) annotazioni di p.g. della Polizia Tributaria della Lombardia del 13/3/01, 19/3/01, 28/3/01 (con all. n. 1), 15/5/01; 5) testimonianze di F. D., R. D., B. C., M. G.; 6) verbale di interrogatorio dell?imputato del 7 settembre 2001.Esistono, dunque, indizi gravi, precisi e concordanti dell?avvenuta introduzione, per mezzo del programma da lui creato, all?interno di sistemi informatici altrui protetti da misure di sicurezza.
    • krivoj scrive:
      Re: Giusto per chiarezza...
      Purtroppo divincolarmi nella legislatura informatica è per me un grosso sforzo. Tecnicamente vedo però alcune lacune:Supponiamo che il codice sia colpevole. Posso anche avere creato un virus distruttivo e costituirmi il giorno dopo. Supponiano qualcosa tipo "i love you" che cancellava direttamente i files.A questo punto credo vadano accertati e quantificati i danni recati. Quindi: quanti Pc infettati, quanti files cancellati. E chi sono questi signori che hanno subito questi effetti?Zero nel caso di Vierika.A qusto punto sono processabile e/o condannabile? Forse si, non conosco così a fondo la legislatura.Ora supponiamo che io abbia creato un sofwtare e lo venda sul mercato con tanto di confezione.Questo software ha un bug: ogni tanto va in crash e danneggia il sistema operativo e cancella files.Nella successiva release correggo il bug.Per i danni recati agli acquirenti sono passibile di denuncia? Suppongo di si.L'effetto è identico, i modi con cui si sono concepiti i 2 software diversi.Certo, la mia confessione (che al tempo pensavo fosse una 'collaborazione' per chiarire la mia posizione) è stata devastante. Devo infatti per questo ringraziare il vecchio avvocato, non quello attuale.
      • SirParsifal scrive:
        Re: Giusto per chiarezza...
        - Scritto da: krivoj
        Purtroppo divincolarmi nella legislatura
        informatica è per me un grosso sforzo.A quello dovrebbe pensarci l'avvocato ;)CUT
        A questo punto credo vadano accertati e
        quantificati i danni recati. No il 615-quinquies sanziona il semplice invio di virus, indipendentemente dai danni cagionati.
        Quindi: quanti Pc infettati, quanti files
        cancellati. E chi sono questi signori che hanno
        subito questi effetti?
        Zero nel caso di Vierika.Infatti hai evitato il 6135-bis (danneggiamento).
        A qusto punto sono processabile e/o condannabile?
        Forse si, non conosco così a fondo la
        legislatura.SI. NB: NON CONDIVIDO il testo del 615-quinquies, ma all' stato dei fatti è così.
        Ora supponiamo che io abbia creato un sofwtare e
        lo venda sul mercato con tanto di confezione.
        Questo software ha un bug: ogni tanto va in crash
        e danneggia il sistema operativo e cancella
        files.
        Nella successiva release correggo il bug.
        Per i danni recati agli acquirenti sono passibile
        di denuncia? Suppongo di si.No. Non si tratta di danni volontari. Puoi essere chiamato a risponderne in sede civile, ma solo per errori grossolani (sto semplificanmdo al massimo).
        L'effetto è identico, i modi con cui si sono
        concepiti i 2 software diversi.Esatto. In termioni tecnici si chiama ELEMENTO SOGGETTIVO.
        Certo, la mia confessione (che al tempo pensavo
        fosse una 'collaborazione' per chiarire la mia
        posizione) è stata devastante. Devo infatti per
        questo ringraziare il vecchio avvocato, non
        quello attuale.IMHO ti ha evitato sanzioni più severe. Poi ribadisco non conosco il fascicolo.
        • krivoj scrive:
          Re: Giusto per chiarezza...
          - Scritto da: SirParsifal
          No il 615-quinquies sanziona il semplice invio di
          virus, indipendentemente dai danni cagionati.Ok, chi stabilisce che è un virus e non un software pubblicitario? remote Administrator 2.2 (utilissimo software di controllo remoto) è riconosciuto come Virus da Norton.Se il fatto che si autoreplichi e il fatto che cambia settaggi di Explorer è sufficente per stabilire che è un virus allora ... beh, abbiamo milioni di virus nei nostri Pc.Ma questa è un'altra storia....
          • grassman scrive:
            Re: Giusto per chiarezza...

            Se il fatto che si autoreplichi e il fatto che
            cambia settaggi di Explorer è sufficente per
            stabilire che è un virusNon conosco la definizione giuridica. Ma penso che almeno sul 90% dei testi informatici che trattano l'argomento il virus è definito proprio come software che ha come scopo replicarsi (senza l'intervento dell'operatore).(in effetti con questa definizione anche diversi spyware dovrebbero essere considerati virus, e mi pare ci sia pure una questione internazionale al riguardo).Che poi il virus faccia o meno danni è, stando ala comune definizione, irrilevante. Sempre di virus si tratta.Hai cmq ragione su un fatto, se norton classifica un software come virus allora è virus.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Giusto per chiarezza...

            Ok, chi stabilisce che è un virus e non un
            software pubblicitario? remote Administrator 2.2
            (utilissimo software di controllo remoto) è
            riconosciuto come Virus da Norton.Uno degli elementi essenziali valutati dal giudice nel tuo caso è stato che vierika si installava ed autoreplicava ad insaputa dell'utente, senza dare nessuna informazoine o richiedere alcuna autorizzazione. In particolare leggi la parte dove il Giudice confuta la tua tesi sui CD autoinstallanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giusto per chiarezza...
            - Scritto da: krivoj

            Ok, chi stabilisce che è un virus e non un
            software pubblicitario? remote Administrator 2.2
            (utilissimo software di controllo remoto) è
            riconosciuto come Virus da Norton.Lo ammetti tu stesso che e' un virus
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto per chiarezza...
        - Scritto da: krivoj
        Purtroppo divincolarmi nella legislatura
        informatica è per me un grosso sforzo.
        Tecnicamente vedo però alcune lacune:

        Supponiamo che il codice sia colpevole. Posso
        anche avere creato un virus distruttivo e
        costituirmi il giorno dopo. Supponiano qualcosa
        tipo "i love you" che cancellava direttamente i
        files.

        A questo punto credo vadano accertati e
        quantificati i danni recati.
        Quindi: quanti Pc infettati, quanti files
        cancellati. E chi sono questi signori che hanno
        subito questi effetti?

        Zero nel caso di Vierika.

        A qusto punto sono processabile e/o condannabile?
        Forse si, non conosco così a fondo la
        legislatura.

        Ora supponiamo che io abbia creato un sofwtare e
        lo venda sul mercato con tanto di confezione.
        Questo software ha un bug: ogni tanto va in crash
        e danneggia il sistema operativo e cancella
        files.
        Nella successiva release correggo il bug.

        Per i danni recati agli acquirenti sono passibile
        di denuncia? Suppongo di si.

        L'effetto è identico, i modi con cui si sono
        concepiti i 2 software diversi.L' effetto e' identico, la volonta' no!Le persone in malafede devono pagare!
  • grassman scrive:
    Esportiamo la (tele)democrazia!!!
    Abbiamo giustificato la guerra coloniale in Iraq con la scusa che serviva per "esportare la democrazia".Invece ci ritroviamo in uno stato goffo e ignorante (non che l'iraq sia meglio, sia chiaro) che non ha gli strumenti per gestire, analizzare e valutare l'uso delle nuove tecnologie.Ho rabbrividito quando ho assistito ad un sequestro dove hanno portato via anche i mouse e le tastiere. Lasciando una azienda in ginocchio, senza server e senza i pc.L'azienda (internet provider) ha chiuso all'istante. Non era sufficiente prendere gli hard disk?Rabbrividisco pensando, simulando nel mio cervello, il tuo processo.Mi ritorna alla testa il giorno che ho denunciato alla polpost un accesso abusivo su un mio server.Ricordo l'ispettore capo che ha redatto la mia denuncia che aveva scritto " achero " sul verbale e io timidamente gli dicevo di sostituirlo con " il resposabile dell'accesso non autorizzato " tentando di spiegare che gli hacker sono un altra cosa.(tra l'altro la denuncia non so se ha avuto seguito... ho portato alla polpost date, ora e ip. nonchè l'hard disk. Risultato: niente...)Mi piacerebbe assistere al processo di uno imputato di fare portscanning ed eventuale DoS. pagherei il biglietto per assistere allo spettacolo di avvocati che parlano di ticcippì e ippì, di frammenti di pacchetti natalizi, demoni e esorcisti.Caro Gabriele, non sto a sentenziare se hai fatto bene o male a scrivere lo sciagurato worm. (ma se lo hai diffuso hai comunque fatto male)Tuttavia penso che tu sia vittima della filosofia del "colpirne uno per colpirne mille". Ogni tanto sparano nel mucchio. Stavolta hanno preso te.Sei diventato, tuo malgrado, la bandiera di alcune persone che su di te hanno, volendolo forse, speculato.E questo è di gran lunga più grave del danno che tu avresti arrecato.Altro che democrazia da esportare
    • SirParsifal scrive:
      Re: Esportiamo la (tele)democrazia!!!
      Hai letto la sentenza?
      Mi piacerebbe assistere al processo di uno
      imputato di fare portscanning ed eventuale DoS.
      pagherei il biglietto per assistere allo
      spettacolo di avvocati che parlano di ticcippì e
      ippì, di frammenti di pacchetti natalizi, demoni
      e esorcisti.Mai parlato con avvocati che si occupano *seriamente* di diritto dell'informatica? fallo potresti rimanere sorpreso.
      • grassman scrive:
        Re: Esportiamo la (tele)democrazia!!!
        - Scritto da: SirParsifal
        Hai letto la sentenza?


        Mi piacerebbe assistere al processo di uno

        imputato di fare portscanning ed eventuale DoS.

        pagherei il biglietto per assistere allo

        spettacolo di avvocati che parlano di ticcippì e

        ippì, di frammenti di pacchetti natalizi, demoni

        e esorcisti.
        Mai parlato con avvocati che si occupano
        *seriamente* di diritto dell'informatica? fallo
        potresti rimanere sorpreso.E hai ragione.Peccato che l'ho fatto solo dopo aver inviato il post.Le posizioni vanno maturate col tempo, e adesso -dopo un breve approfondimento- penso che Gabriele è stato proprio sciocco.Sia nel comportamento durante processo (diciamo la strategia difensiva), sia sulle usenet (cerca "vierika --
        ecco i sorgenti...") ammesso che l'autore sia proprio lui.Confermo, tuttavia, l'inesperienza di tante persone che operano curando gli aspetti legali e giuridici su dispute informatiche.L'avvocato te lo scegli, ma chi ti giudica quanto è preparato?Che poi nel caso specifico tutti siano stati all'altezza è, a mia impressione, più una rarità che la norma.
        • SirParsifal scrive:
          Re: Esportiamo la (tele)democrazia!!!

          E hai ragione.Grazie ;)
          Le posizioni vanno maturate col tempo, e adesso
          -dopo un breve approfondimento- penso che
          Gabriele è stato proprio sciocco.
          Sia nel comportamento durante processo (diciamo
          la strategia difensiva), sia sulle usenet (cerca
          "vierika --
          ecco i sorgenti...") ammesso che
          l'autore sia proprio lui.Ricordo il post ed il thread su icv se non sbaglio.
          Confermo, tuttavia, l'inesperienza di tante
          persone che operano curando gli aspetti legali e
          giuridici su dispute informatiche.
          L'avvocato te lo scegli, ma chi ti giudica quanto
          è preparato?Questo è il difficile. Ci sono un sacco di cialtroni in giro, ma anche avvocati che, pur essendo bravi, non conoscendo l'argomento fanno più danni della grandine...
          • Anonimo scrive:
            Re:Avvocato anche tu??
            - Scritto da: SirParsifal

            Questo è il difficile. Ci sono un sacco di
            cialtroni in giro, ma anche avvocati che, pur
            essendo bravi, non conoscendo l'argomento fanno
            più danni della grandine... ... da quello che scrivi pare che tu appartenga alla categoria (degli avvocati, non dei cialtroni). Hai un web dal quale possiamo vedere quanto sei bravo?
          • SirParsifal scrive:
            Re:Avvocato anche tu??
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: SirParsifal



            Questo è il difficile. Ci sono un sacco di

            cialtroni in giro, ma anche avvocati che, pur

            essendo bravi, non conoscendo l'argomento fanno

            più danni della grandine...
            ... da quello che scrivi pare che tu appartenga
            alla categoria (degli avvocati, non dei
            cialtroni). Hai un web dal quale possiamo vedere
            quanto sei bravo?Magari in privato, non vorrei che mi si accusasse di cercare pubblicità...==================================Modificato dall'autore il 24/01/2006 11.42.53
          • Anonimo scrive:
            Re:Avvocato anche tu??
            ... basta googlare con il tuo nome e cognome riportato nel tuo profilo di PI (sempre che sia quello vero...)
          • SirParsifal scrive:
            Re:Avvocato anche tu??

            ... basta googlare con il tuo nome e cognome
            riportato nel tuo profilo di PI (sempre che sia
            quello vero...)è quello vero.
          • Anonimo scrive:
            Re:Avvocato anche tu??
            ...ah, bene! allora: quante cause hai fatto di computer crimes? quante ne hai vinte?
          • SirParsifal scrive:
            Re:Avvocato anche tu??

            ...ah, bene! allora: quante cause hai fatto di
            computer crimes? quante ne hai vinte?Non capisco se trolli o cerchi un avvocato...Ti ribadisco, cmq, che non sono qui per farmi pubblicità o cercare clienti e che le informazioni che chiedi sono vietate dal codice deontologico:ART. 17. - Informazioni sull?esercizio professionale. ? È consentito all?avvocato dare informazioni sulla propria attività professionale, secondo correttezza e verità, nel rispetto della dignità e del decoro della professione e degli obblighi di segretezza e di riservatezza.L?informazione è data con l?osservanza delle disposizioni che seguono.OMISSISII - Quanto ai contenuti della informazione:C) Devono ritenersi vietati:? i dati che riguardano terze persone;? le percentuali delle cause vinte o l?esaltazione dei meriti.Spero di essere stato chiaroPSGiusto per curiosità cosa significaper te "vincere una causa"?==================================Modificato dall'autore il 26/01/2006 12.59.22
  • Guybrush scrive:
    Se e' andata come dici...
    ...il giudice e' stato buonissimo.Ti ha dato, o meglio ha dato al tuo avvocato, tutte le armi per essere assolto in appello.
    GT
    • SirParsifal scrive:
      Re: Se e' andata come dici...
      - Scritto da: Guybrush
      ...il giudice e' stato buonissimo.
      Ti ha dato, o meglio ha dato al tuo avvocato,
      tutte le armi per essere assolto in appello.Potrei conoscere i FONDAMENTI GIURIDICI di questa tua affermazione?Sai sto studiandomi la sentenza e sono proprio curioso di capire dove sono tutti questi bug...
  • krivoj scrive:
    Caro Nabla
    Caro Nabla,sono perfettamente d'accordo con te. Ti chiedo per cortesia di *aiutarmi a convincermi* che sono colpevole.Per esempio potresti inviarmi la lista delle 1500 persone (Nome e Cognome) che avrebbero ricevuto Vierika. Almeno mi dai la possibilità di scusarmi personalmente e anche di risarcirli economicamente per il danno prodotto. Naturalmente mi occorre anche la prova inequivocabile del danno subito e la quantificazione in euro (sai, non vorrei che mi scrivesse mezza Italia...)Se proprio non li trovi mi fai avere un log dei provider che certifica (almeno a livello teorico) la lista delle mail inviate dal mass-mailing?Ti chiedo un ulteriore sforzo: spiegami l'articolo 615 ter del codice penale perchè non ho capito bene come l'avrei infranto.Ah, quando hai finito ci sarebbe da inviare un migliaio di denunce alla Polizia Postale; anzi, fai così, fai una sola denuncia e indica quelle centinaia di migliaia di siti che diffondono Dialer e script Irc dotati di backdoor e svariati tools per 'guerre telematiche'. Non trovi che sarebbe ora di sbatterli tutti in galera quelli come me?Ignora questa missiva se hai meno di 14 anni.Grazie per l'attenzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Nabla
      Nabla e' registrato, mandagli un messaggio privato grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Nabla
        - Scritto da: Anonimo
        Nabla e' registrato, mandagli un messaggio
        privato grazie.Peccato, ero curioso di leggera la risposta di Nabla in pubblico... spero che uno dei due soddisferà la mia curiosità, grazie
    • Nabla scrive:
      Re: Caro Nabla
      - Scritto da: krivoj
      Caro Nabla,

      sono perfettamente d'accordo con te. Ti chiedo
      per cortesia di *aiutarmi a convincermi* che sono
      colpevole.Non ho tutte queste pretese... addiruttura ottenere un pentimento pubblico mi sembra difficile.Inoltre da quanto ho capito soffri un pò (un pò tanto a dire il vero) della sindrome del "c'è chi l'ha fatta più grossa di me e l'ha passata liscia".C'è qualcuno che ha tirato in ballo SONY, io in altri post avevo preso l'esempio di UnaBomber: se lui è fuori allora tutti i delinquenti fino agli assassini possono lecitamente usare la tua affermazione.E giusto per concludere il discorso del "io si e lui no", non mi pare che uno degli esempi che hai riportato sia proprio calzante: Kevin Mitnick di gabbia se n'è fatta un bel pò e prima di diventare consulente ha dovuto stare distante dagli apparecchi elettronici per mooooooolto tempo (l'avevano chiamato come attore in un serial e quando doveva recitare davanti ad un pc in realtà gli facevano usare una scatola vuota)
      Per esempio potresti inviarmi la lista delle 1500
      persone (Nome e Cognome) che avrebbero ricevuto
      Vierika. Almeno mi dai la possibilità di scusarmi
      personalmente e anche di risarcirli
      economicamente per il danno prodotto. Io per curiosità ho fatto una ricerca su Google di Vierika e ho visto che è classificato da tutti i principali produttori di antivirus come mass-mailer (ergo qualcuno l'avrà "scaricato e installato" per vedere come funziona, no ??)C'era anche il link a quello che penso sia il tuo sito, per curiosità ci sono entrato e come per incanto l'antivirus s'è illuminato come un albero di natale.E' anche spuntato fuori il codice che cerca di modificare il file di registro senza il consenso dell'utente.A questo punto mi domando perchè, se le tue finalità erano positive/ludiche/educative/altruiste, non hai messo una bella finestrella di avviso in cui si diceva:"sto per cambiarti delle voci nel registro di Windows e installarti un programma che manda mail a tutti i tuoi contatti in Outlook comunemente classificato come worm. Vuoi continuare ? SI - NO"
      Naturalmente mi occorre anche la prova
      inequivocabile del danno subito e la
      quantificazione in euro (sai, non vorrei che mi
      scrivesse mezza Italia...)Guarda che non c'è bisogno di formattare un HD o flashare il BIOS per commettere reato altrimenti pochissimi virii in circolazione sarebbero "punibili".Se io trovo la password di un utente e vado a guardare nella sua posta elettronica commetto reato anche se non cancello nulla o non gli faccio perdere 1 minuto di tempo della sua vita.E' REATO intrufolarsi nei sistemi contro la volontà degli utenti... non importa se questi siano buggati, sprotetti e accessibili anche per un ragazzino... se tu o un programma da te creato penetra un sistema informatico senza il consenso del proprietario commetti reato, punto.Il tuo programma chiedeva il consenso per essere installato ? NoIl tuo programma agiva meschinamente nel Pc della vittima all'insaputa dell'utente ? SIIl tuo programma è illegale.

      Se proprio non li trovi mi fai avere un log dei
      provider che certifica (almeno a livello teorico)
      la lista delle mail inviate dal mass-mailing?

      Ti chiedo un ulteriore sforzo: spiegami
      l'articolo 615 ter del codice penale perchè non
      ho capito bene come l'avrei infranto.
      Non so se sia il 615 o un altro ma se tu o un tuo programma penetra un sistema informatico senza il consenso dell'utente commetti reato anche se non fai danni materiali.Per fare un paragone con la vita meno cyber e più reale è la "violazione di domicilio".
      Ah, quando hai finito ci sarebbe da inviare un
      migliaio di denunce alla Polizia Postale; anzi,
      fai così, fai una sola denuncia e indica quelle
      centinaia di migliaia di siti che diffondono
      Dialer e script Irc dotati di backdoor e svariati
      tools per 'guerre telematiche'. Non trovi che
      sarebbe ora di sbatterli tutti in galera quelli
      come me?SI, decisamente SI.Che ti devo dire... io non ho mai avuto questa visione "romantica" dell'hacker che fluttua etereo nel cyber-spazio per intrufolarsi biricchinamente laddove gli ingenuotti hanno lasciato qualche porta aperta.Io molto più brutalmente vedo hackers, spammers, virus writers & Co. come gente di cui la società farebbe volentieri a meno.Gente da cui difendersi, gente che rende necessario l'uso di firewalls, antivirus, antiquà e antilà... paragonabili in tutto e per tutto a coloro che rendono necessari gli allarmi per auto e gli allarmi per le case.

      Ignora questa missiva se hai meno di 14 anni.

      Grazie per l'attenzione.

      Prego, Nabla==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 16.49.01
      • krivoj scrive:
        Re: Caro Nabla

        A questo punto mi domando perchè, se le tue
        finalità erano
        positive/ludiche/educative/altruiste, non hai
        messo una bella finestrella di avviso in cui si
        diceva:

        "sto per cambiarti delle voci nel registro di
        Windows e installarti un programma che manda mail
        a tutti i tuoi contatti in Outlook comunemente
        classificato come worm. Vuoi continuare ? SI -
        NO"
        Secondo te, se scrivo un software uguale uguale a Vierika e ci metto questa finestra, diventa legale? La differenza è questa finestra?Perchè se è così lo faccio subito.
        E' REATO intrufolarsi nei sistemi contro la
        volontà degli utenti... non importa se questi
        siano buggati, sprotetti e accessibili anche per
        un ragazzino... se tu o un programma da te creato
        penetra un sistema informatico senza il consenso
        del proprietario commetti reato, punto.E secondo te io mi sono intruffolato nei Pc altrui senza il consenso?

        Il tuo programma chiedeva il consenso per essere
        installato ? NoMicca si installava infatti. Tu lo clicchi l'allegato? E allora sei tu che dai il consenso. Se poi dopo ti rendi conto di avere fatto una caz...a, affari tuoi.
        Il tuo programma agiva meschinamente nel Pc della
        vittima all'insaputa dell'utente ? SILa questione morale non ha valore penale. Guarda il sito di real player e guarda quanto è meschino (installazione compresa...hai notato quelle spunte nascoste?)
        Non so se sia il 615 o un altro ma se tu o un tuo
        programma penetra un sistema informatico senza il
        consenso dell'utente commetti reato anche se non
        fai danni materiali.il 615 ter prevede il superamento di password e/o protezioni (firewall per esempio).

        Ah, quando hai finito ci sarebbe da inviare un

        migliaio di denunce alla Polizia Postale; anzi,

        fai così, fai una sola denuncia e indica quelle

        centinaia di migliaia di siti che diffondono

        Dialer e script Irc dotati di backdoor e
        svariati

        tools per 'guerre telematiche'. Non trovi che

        sarebbe ora di sbatterli tutti in galera quelli

        come me?


        SI, decisamente SI. Ecco, allora comincia.
        Io molto più brutalmente vedo hackers, spammers,
        virus writers & Co. come gente di cui la società
        farebbe volentieri a meno.
        Gente da cui difendersi, gente che rende
        necessario l'uso di firewalls, antivirus, antiquà
        e antilà... paragonabili in tutto e per tutto a
        coloro che rendono necessari gli allarmi per auto
        e gli allarmi per le case.Hai mai pensato che chi li vende questi firewall e questi antivirus vederebbero calare il proprio fatturato drasticamente?
        • Nabla scrive:
          Re: Caro Nabla

          Secondo te, se scrivo un software uguale uguale a
          Vierika e ci metto questa finestra, diventa
          legale?
          La differenza è questa finestra?
          Perchè se è così lo faccio subito.Legale ? No, ma sicuramente avrebbe contribuito a renderlo meno illegale.



          E' REATO intrufolarsi nei sistemi contro la

          volontà degli utenti... non importa se questi

          siano buggati, sprotetti e accessibili anche per

          un ragazzino... se tu o un programma da te
          creato

          penetra un sistema informatico senza il consenso

          del proprietario commetti reato, punto.

          E secondo te io mi sono intruffolato nei Pc
          altrui senza il consenso?
          Installare un programma sfruttando bugs del OS a casa mia si chiama accesso abusivo.



          Il tuo programma chiedeva il consenso per essere

          installato ? No

          Micca si installava infatti. Tu lo clicchi
          l'allegato? E allora sei tu che dai il consenso.
          Se poi dopo ti rendi conto di avere fatto una
          caz...a, affari tuoi.
          Già infatti, la colpa è del malcapitato che ha acceso il Pc... hai premuto il tasto dell'accensione del Pc ?? Se poi ti rendi conto di aver fatto una caz..a, affari tuoiDai divertiamoci un pò con il tuo ragionamento paradossale (a mio modo di vedere):Virii, tutti legali, se clicchi l'allegato o se clicchi sul pulsante della connessione ad internet hai dato il tuo consenso a prenderti ogni sorta di schifezza che la rete propone.SPAM, tutto sano, legale e meritorio... non lo vuoi ? non aprire le mail degli spammersHackers/crackers... mica è colpa loro se quando cercano di violarti il sistema tu non fai nulla per bloccarli: vale la regola del silenzio assenso.


          Il tuo programma agiva meschinamente nel Pc
          della

          vittima all'insaputa dell'utente ? SI

          La questione morale non ha valore penale. Guarda
          il sito di real player e guarda quanto è meschino
          (installazione compresa...hai notato quelle
          spunte nascoste?)
          Aridajje... "perche loro si e io no ?"E comunque io non entro nel merito legale (non è il mio campo) ma do un parere su quello che hai fatto.E vorrei vedere quanti son disposti a dire "evviva i virus writers !! se ce ne fossere 10,100, 1000 volte tanto il mondo e la rete sarebbero migliori"

          Non so se sia il 615 o un altro ma se tu o un
          tuo

          programma penetra un sistema informatico senza
          il

          consenso dell'utente commetti reato anche se non

          fai danni materiali.

          il 615 ter prevede il superamento di password e/o
          protezioni (firewall per esempio).



          Ah, quando hai finito ci sarebbe da inviare un


          migliaio di denunce alla Polizia Postale;
          anzi,


          fai così, fai una sola denuncia e indica
          quelle


          centinaia di migliaia di siti che diffondono


          Dialer e script Irc dotati di backdoor e

          svariati


          tools per 'guerre telematiche'. Non trovi che


          sarebbe ora di sbatterli tutti in galera
          quelli


          come me?





          SI, decisamente SI.

          Ecco, allora comincia.
          A dire il vero avevo già cominciato... la pula postale ha già indagato su mie segnalazioni.

          Hai mai pensato che chi li vende questi firewall
          e questi antivirus vederebbero calare il proprio
          fatturato drasticamente?

          Dio benedica i ladri !! ... sai che fine farebbe la povera GT Auto Alarm se questi onorabili signori non dessero il loro prezioso contributoDio benedica i rapinatori !! ... è solo grazie a loro che i sistemi anti-rapina dei furgoni corrazzati han raggiunto tale livello tecnologico e funzionano addirittura via satellite... ringrazia tu quelli che dan da vivere alle fabbriche che producono bombolette urticanti e sistemi anti stupro... io non me la sentoNabla
          • krivoj scrive:
            Re: Caro Nabla
            - Scritto da: Nabla


            Secondo te, se scrivo un software uguale uguale
            a

            Vierika e ci metto questa finestra, diventa

            legale?

            La differenza è questa finestra?

            Perchè se è così lo faccio subito.


            Legale ? No, ma sicuramente avrebbe contribuito a
            renderlo meno illegale.
            Ah si? Meno illegale? Magari3 mesi invece di 6? E allora ? Che differenza c'è tra Vierika venduto in scatola nei negozi e cliccato come allegato in email?Spiegamela questa.
            Installare un programma sfruttando bugs del OS a
            casa mia si chiama accesso abusivo.A casa mia no. Si chiama virus (articolo 615 quinquies e non 615 ter).C'è una bella differenza tra essere condannati per 2 reati invece che 1.
            Dai divertiamoci un pò con il tuo ragionamento
            paradossale (a mio modo di vedere):
            Il mio ragionamento è molto semplice: ilmondo dell'informatica si autoregolamenta. Virus? Antivirus.Bug e vari accessi non consentiti? Firewall e/o altri soluzioni tecniche.Vuoi portare in Tribunale chi compie determinati reati? Benissimo, sono d'accordo: pero' fai procedure standard, scrivi leggi precise e non interpretabili. Fai fare il lavoro a persone competenti in materia.Distingui *nettamente* il confine tra virus e software dedicato a danneggiare sistemi informatici.
            Aridajje... "perche loro si e io no ?"Certo, io si e loro no. Perchè? Perchè servivo a qualcuno io. Sequestrare i siti che contengono worm, dialer, virus ecc... non fa notizia e non serve a nessuno per fare carriera.Quindi lo ribadisco: perchè io si e loro no? Non sono un virus writer, sinceramente non me ne inporta nulla; di hackerare siti web non me ne può fregar di meno. io scrivo software.
            A dire il vero avevo già cominciato... la pula
            postale ha già indagato su mie segnalazioni.
            Si? e, per curiosità, cosa ha risolto? Secondo me non ti hanno ca....o pari.E se lo hanno fatto, perchè non sento in Tv e sulla stampa lo stesso clamore per il mio caso?
            Dio benedica i ladri !! ...
            Dio benedica i rapinatori !! ... è solo grazie a
            loro...Sto parlando di informatica, non di stupratori e ladri.Sto parlando di migliorare il software e questo avviene proprio grazie a chi trova i bug.Lascia stare gli esempi dove rapporti altre realtà.il concetto di "come se" l'ho già esposto sul mio sito.Il "come se" è un errore grossolano.
          • Nabla scrive:
            Re: Caro Nabla

            Ah si? Meno illegale? Magari3 mesi invece di 6? E
            allora ? Che differenza c'è tra Vierika venduto
            in scatola nei negozi e cliccato come allegato in
            email?
            Spiegamela questa.
            Ok dai, ti do ragione, tutti i virus sono innocui allegati e in fondo son le persone che cliccandoci sopra danno il loro consenso perche il loro Pc diventi uno spara-mail Se poi il virus apre delle falle... l'han cliccato loroSe poi il virus formatta l'HD ... l'han cliccato loro e magari avevano proprio bisogno di una bella formattazione (del resto il programma format.exe esiste ed è utilizzato)Se poi il virus flasha il bios... stesso discorso di sopra.


            Installare un programma sfruttando bugs del OS a

            casa mia si chiama accesso abusivo.

            A casa mia no. Si chiama virus (articolo 615
            quinquies e non 615 ter).
            C'è una bella differenza tra essere condannati
            per 2 reati invece che 1.
            Io non opero in campo legale... ma "a lume di naso" quel che hai combinato è ILLEGALE... e per tale motivo sei stato condannato.



            Dai divertiamoci un pò con il tuo ragionamento

            paradossale (a mio modo di vedere):



            Il mio ragionamento è molto semplice: ilmondo
            dell'informatica si autoregolamenta. Virus?
            Antivirus.
            Bug e vari accessi non consentiti? Firewall e/o
            altri soluzioni tecniche.
            Vuoi portare in Tribunale chi compie determinati
            reati? Benissimo, sono d'accordo: pero' fai
            procedure standard, scrivi leggi precise e non
            interpretabili. Fai fare il lavoro a persone
            competenti in materia.
            Distingui *nettamente* il confine tra virus e
            software dedicato a danneggiare sistemi
            informatici.
            Fosse cosi' facile distinguere nettamente tra giusto e sbagliato non ci sarebbe bisogno di 3 gradi di giudizio e le sentenze si risolverebbero in 10 minutiMa lasciando perdere il cavillo legale o l'interpretazione della norma... quel che davvero lascia ALLIBITI è che tu hai scritto un virus, l'hai pubblicato in rete e adesso vieni a protestare e lamentarti perchè ti han condannato.E invece di dire "tutti in galera hackers, crackers, virus-writers e spammers" parli di norme poco chiare, giudici incompetenti e persone non condannate... è pazzesco fidati, è davvero pazzesco.

            Non sono un virus writer, sinceramente non me ne
            inporta nulla; di hackerare siti web non me ne
            può fregar di meno. io scrivo software.
            Si software che si installa nei pc degli utenti e si replica sparando mail a tutti i contatti di Outlook.Dannazione... se non è un virus/worm questo....
            Si? e, per curiosità, cosa ha risolto? Secondo me
            non ti hanno ca....o pari.
            E se lo hanno fatto, perchè non sento in Tv e
            sulla stampa lo stesso clamore per il mio caso?

            In realtà hanno sempre proceduto e sempre condannato l'individuo.Clamore pubblico ?? Secondo me fan solo bene... almeno il prossimo che pensa di fare un "software che si installa cliccando l'allegato e che si autoinvia in automatico" ci penserà 2 volte prima di realizzarlo.Gogna pubblica tipo la pubblicazione delle foto sui giornali inglesi o le webcam nelle prigioni texane... il migliore deterrente del mondo.Diventando pubblico esempio per tutti saprai che tanti ragazzini incoscienti grazie a te non realizzeranno un worm e non avranno a che fare con la giustizia... il fine educativo e' stato raggiunto ;-)

            Dio benedica i ladri !! ...

            Dio benedica i rapinatori !! ... è solo grazie a

            loro...

            Sto parlando di informatica, non di stupratori e
            ladri.
            Sto parlando di migliorare il software e questo
            avviene proprio grazie a chi trova i bug.
            Lascia stare gli esempi dove rapporti altre
            realtà.
            il concetto di "come se" l'ho già esposto sul mio
            sito.
            Il "come se" è un errore grossolano.
            Sai... se non ci fosse la gente come te i programmatori non si preocuperebbero di sistemare i vari buffer overflows e bugs di sicurezza e impegnerebbero il loro tempo a rendere il software DAVVERO migliore (più performante e più funzionale)Inoltre non venite a raccontare storie... virus, worms e compagnia bella rendono il software e l'OS SOLAMENTE più pesante e meno performante (il SO o il software deve occuparsi anche della sicurezza oltre che del naturale scopo per cui è stato creato)Infine ti ripeto quanto ho detto prima... la gente farebbe VOLENTIERI a meno di hackers, crackers, virus writers e spammers... o di gente che scrive -software che si installa con un click e rende il pc una macchina sparamail- come teNabla
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Nabla
            e soprattutto, se il tuo virus fosse stato creato a scopo didattico o per aiutare a trovare un bug, non lo avresti fatto che funziona e si diffonde.Semplicemente avresti dovuto avvisare chi di dovere della falla da te scoperta. SENZA diffondere in rete il software dannoso.No, amico, non sei affatto un cacciatore di bug, un risolutore di problemi. Sei dall'altra parte della barricata. Sei uno di quelli che cerca la falla, e prova a sfruttarla mettendo in circolazione schifezze simili a quella che hai diffuso tu. Per altro senza neppure dimostrare- nè una particolare abilità (non è difficile fare ciò che tu hai fatto)- nè una particolare furbizia (lo hai fatto in modo goffo e dissennato, infatti ti han beccato. E in che modo ti han beccato... da pollo!)
          • krivoj scrive:
            Re: Caro Nabla


            Ok dai, ti do ragione, tutti i virus sono innocui
            allegati e in fondo son le persone che
            cliccandoci sopra danno il loro consenso perche
            il loro Pc diventi uno spara-mail Appunto, quello che serve è cultura informatica.Quanti problemi di virus avremmo oggi se tutti sapessero distinguere una mail *normale* dalla tipica trappola (dialer, script ecc) ?
            Io non opero in campo legale... ma "a lume di
            naso" quel che hai combinato è ILLEGALE... e per
            tale motivo sei stato condannato.Bene. Allora condannami "a lume di naso" e "un tantro al chilo".3 mesi, 6 anni, tira i dadi per stabilire la mia pena.
            Fosse cosi' facile distinguere nettamente tra
            giusto e sbagliato non ci sarebbe bisogno di 3
            gradi di giudizio e le sentenze si risolverebbero
            in 10 minuti
            Tanto pago io.... ti faccio notare che quando arrivi in fondo e magari ne esci innocente da un qualsiasi processo penale, tu di soldi ne hai tirati fuori parecchi. io scrivo software.


            Si software che si installa nei pc degli utenti e
            si replica sparando mail a tutti i contatti di
            Outlook.

            Dannazione... se non è un virus/worm questo....
            No, guarda, scrivo software. Non ti dò il link di un mio software ( che è l'unico prodotto in Italia e commercializzato in tutto il mondo) perchè non voglio aproffittare di questo forum per farmi pubblicità, ma rimarresti TU ALLIBITO.
            Diventando pubblico esempio per tutti saprai che
            tanti ragazzini incoscienti grazie a te non
            realizzeranno un worm e non avranno a che fare
            con la giustizia... il fine educativo e' stato
            raggiunto ;-)
            li metteremo nei carceri minorili seguendo il tuo ragionamento che non è paradossale.
          • limaro scrive:
            Re: Caro Nabla
            Caro Nabla,questo krivoj e' un troll. Non so se e' il vero autore del virus, ma di sicuro e' uno che vuole provocare.Se e' il vero autore del virus, allora mi compiaccio dell'operato del giudice, che forse non capisce molto di informatica, ma di sicuro ha capito che tipo di persona aveva davanti.Se questo krivoj non e' il vero autore, allora consiglio al vero autore di smentire l'intervento in questo thread a nome krivoj, perche' se poteva aver suscitato qualche simpatia (non comprensione, solo compassione) con l'articolo, ebbene l'intevento nel forum gli ha fatto perdere un bel po' di posizioni, e se lo dovesse leggere il giudice di un eventuale appello, penso che molto probabilmente inasprirebbe la pena.
          • krivoj scrive:
            Re: Caro Nabla

            e se lo dovesse leggere
            il giudice di un eventuale appello, penso che
            molto probabilmente inasprirebbe la pena.E' bastata la stampa per farmi inasprire la pena.Poi guarda,sarò sincero: oggi avevo voglia di rispondere alla discussione che mi riguarda. Mi becco una condanna anche per questo?Provoco? sono antipatico? Sai a me che c...o me ne frega? Io sconto la mia pena e pago il mio debito verso lo stato. Zitto però non ci stò.
          • Nabla scrive:
            Re: Caro Nabla

            Appunto, quello che serve è cultura informatica.
            Quanti problemi di virus avremmo oggi se tutti
            sapessero distinguere una mail *normale* dalla
            tipica trappola (dialer, script ecc) ?
            AHAHA, robe da pazzi... sentire te è come sentire un borseggiatore che dice ai figli "occhio ragazzi che se sul tram qualcuno vi si piazza addosso dovete stare attenti che non vi freghi il portafoglio".Cultura informatica ?!?!? Virus (quello che hai scritto tu), worms (quello che hai scritto tu), trojans, dialers, spyware sono solo schifezze informatiche cha mostrano quanto meschine possan diventare le persone... e non hanno nulla a che spartire con la Cultura Informatica.

            Io non opero in campo legale... ma "a lume di

            naso" quel che hai combinato è ILLEGALE... e per

            tale motivo sei stato condannato.

            Bene. Allora condannami "a lume di naso" e "un
            tantro al chilo".
            3 mesi, 6 anni, tira i dadi per stabilire la mia
            pena.
            Infatti non son stato io a condannarti ma qualcuno che di Diritto ne sa sicuramente più di me (e di te).Quel che ti voglio far capire è che, anche se uno non è un'Azzeccagarbugli campione del foro, riesce a capire da un chilometro di distanza che hai torto e che hai creato e diffuso un programma con caratteristiche illegali.


            Fosse cosi' facile distinguere nettamente tra

            giusto e sbagliato non ci sarebbe bisogno di 3

            gradi di giudizio e le sentenze si
            risolverebbero

            in 10 minuti



            Tanto pago io.... ti faccio notare che quando
            arrivi in fondo e magari ne esci innocente da un
            qualsiasi processo penale, tu di soldi ne hai
            tirati fuori parecchi.


            io scrivo software.Ma NON ne sei uscito innocente per cui smettiamola con il buonismo da osteria "poverino, ha dovuto pagare la multa e gli han macchiato la fedina penale"... hai sbagliato, ti han giudicato colpevole, paghi e ripeto che non ci vuole un genio forense per capire che hai torto marcio.

            No, guarda, scrivo software. Non ti dò il link di
            un mio software ( che è l'unico prodotto in
            Italia e commercializzato in tutto il mondo)
            perchè non voglio aproffittare di questo forum
            per farmi pubblicità, ma rimarresti TU ALLIBITO.

            Si, si... ma guarda che vedere un'esperto di informatica fare una ca###ta così enorme e rovinarsi la fedina penale in modo così ingenuo lascia ALLIBITI.Cmq il fatto che tu scriva software strafigo e straconosciuto non cambia di una virgola quelli che sono i fatti:hai creato un software che si installa senza consenso dell'utente e che si replica sparando mail a tutti quelli della lista di Outlook.Secondo i canoni informatici questo è un virus/worm.Secondo la concezione comune questo è un virus/worm.Secondo le più autorevoli società produttrici di antivirus questo è classificato come mass-mailer worm.Secondo un tribunale della Repubblica Italiana questo è un virus/worm.... ma son tutti degli idioti che non han capito nulla vero ??

            Diventando pubblico esempio per tutti saprai che

            tanti ragazzini incoscienti grazie a te non

            realizzeranno un worm e non avranno a che fare

            con la giustizia... il fine educativo e' stato

            raggiunto ;-)



            li metteremo nei carceri minorili seguendo il tuo
            ragionamento che non è paradossale.
            In cosa è paradossale il mio ragionamento ?? Nel fatto che la gogna pubblica sia il migliore deterrente ??Che si sappia che è illegale... che si sappiaE son pronto a scommetterci che pure a te la lezione è servita e che ti sia passata del tutto la voglia di scrivere -software che si installa con un click e che si autoreplica inviandosi tramite mail-Nabla
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Nabla
            che noia questo thread
          • krivoj scrive:
            Re: Caro Nabla

            AHAHA, robe da pazzi... sentire te è come sentire
            un borseggiatore che dice ai figli "occhio
            ragazzi che se sul tram qualcuno vi si piazza
            addosso dovete stare attenti che non vi freghi il
            portafoglio".
            Perchè, uno che ti si piazza addosso non vuole fregarti il portafogli o farti del male?Tu non diresti a tuo figlio di stare attento?Io si.Gli insegnerei ciò che so io. Quindi sul tram "stai attento al portafogli". E' educazione.Ed è la stessa cosa che si deve fare in ogni campo. Imparare. Cultura informatica. Ti arriva una mail sconosciuta con un allegato. Guarda bene.Questa è cultura informatica. Imparare.Mi fermo qui.Un virus è un programma che per funzionare necessita di un altro programma a cui attaccarsi.Un virus non è un per forza di cose un programma atto a danneggiare sistemi informatici.Nel codice penale della Repubblica Italiana non si parla mai di virus.

            E son pronto a scommetterci che pure a te la
            lezione è servita e che ti sia passata del tutto
            la voglia di scrivere -software che si installa
            con un click e che si autoreplica inviandosi
            tramite mail-
            Se decidessi di farlo, non lo sapresti mai e nessuno riuscirebbe mai a provare che sono stato io.Ma il Sasser in confronto sarebbe un giochino...L'unico motivo per cui non lo faccio è che domani mattina devo pensare a lavorare.
          • bit01 scrive:
            Re: Caro Nabla


            E son pronto a scommetterci che pure a te la

            lezione è servita e che ti sia passata del tutto

            la voglia di scrivere -software che si installa

            con un click e che si autoreplica inviandosi

            tramite mail-


            Se decidessi di farlo, non lo sapresti mai e
            nessuno riuscirebbe mai a provare che sono stato
            io.
            Ma il Sasser in confronto sarebbe un giochino...
            L'unico motivo per cui non lo faccio è che domani
            mattina devo pensare a lavorare.Eccola qui la cultura di cui tanto vai parlando. Quella che ti fa dire ancora, allo stato dei fatti: "ah se voglio vi spacco in due quel Winzozzo che usate dalla mattina alla sera senza sapere cosa fate, ignoranti!!".Ancora ci credi in questa mentalità? Ancora insisti?Ma fatti onore onestamente e ringrazia che domani un lavoro ce l'hai. Fai in modo che però non sia quello che ti trattiene dallo scrivere virus, fai in modo che sia il tuo cervello che ti dice che è meglio lasciare perdere.
          • krivoj scrive:
            Re: Caro Nabla
            ma io non farei mai danni...non spaccherei mai niente.Questa mentalità me la attribuite voi.Dico solo che ho le capacità per farlo, e le userei solo per portare un messaggio.Io condanno moralmente chi scrive virus distruttivi.
          • Nabla scrive:
            Re: Caro Nabla
            - Scritto da: krivoj



            AHAHA, robe da pazzi... sentire te è come
            sentire

            un borseggiatore che dice ai figli "occhio

            ragazzi che se sul tram qualcuno vi si piazza

            addosso dovete stare attenti che non vi freghi
            il

            portafoglio".



            Perchè, uno che ti si piazza addosso non vuole
            fregarti il portafogli o farti del male?
            Tu non diresti a tuo figlio di stare attento?
            Io si.
            Gli insegnerei ciò che so io. Quindi sul tram
            "stai attento al portafogli". E' educazione.
            Si ma vedi... sentirsi fare discorsi dulla Moralità e Cultura informatica da uno che è stato condannato per aver creato un virus/worm ha del grottesco.E' come sentire Rocco Siffredi predicare e raccomandare la castità sessuale :D
            Ed è la stessa cosa che si deve fare in ogni
            campo. Imparare.
            Cultura informatica. Ti arriva una mail
            sconosciuta con un allegato. Guarda bene.
            Questa è cultura informatica. Imparare.
            Per me cultura informatica ed Etica informatica è ANCHE non creare quel genere di schifezze.

            Mi fermo qui.
            Un virus è un programma che per funzionare
            necessita di un altro programma a cui attaccarsi.
            Un virus non è un per forza di cose un programma
            atto a danneggiare sistemi informatici.

            Nel codice penale della Repubblica Italiana non
            si parla mai di virus.
            e quindi le cose coincidono perfettamente:- Il codice penale NON parla di virii- tu NON hai creato un virusQuindi giustamente ti sei beccato il multone e la gabbia



            E son pronto a scommetterci che pure a te la

            lezione è servita e che ti sia passata del tutto

            la voglia di scrivere -software che si installa

            con un click e che si autoreplica inviandosi

            tramite mail-


            Se decidessi di farlo, non lo sapresti mai e
            nessuno riuscirebbe mai a provare che sono stato
            io....dannazione, ma questo ragionamento non potevi farlo prima ? :D
            Ma il Sasser in confronto sarebbe un giochino...
            L'unico motivo per cui non lo faccio è che domani
            mattina devo pensare a lavorare.
            ...e ringraziamo il Tribunale Italiano che ti ha messo in condizioni di non creare altra Cultura Informatica nell'immediato futuro.Nabla
          • krivoj scrive:
            Re: Caro Nabla

            Si ma vedi... sentirsi fare discorsi dulla
            Moralità e Cultura informatica da uno che è stato
            condannato per aver creato un virus/worm ha del
            grottesco.

            E' come sentire Rocco Siffredi predicare e
            raccomandare la castità sessuale :D
            E' proprio per questo che non accetto questa condanna.
            Per me cultura informatica ed Etica informatica è
            ANCHE non creare quel genere di schifezze.
            Che male possona farti? Se le conosci (cultura informatica) le deridi.

            - Il codice penale NON parla di virii
            - tu NON hai creato un virus

            Quindi giustamente ti sei beccato il multone e la
            gabbiaEcco la contraddizione: vorrei poter dire un giorno: io ho creato un virus, non un programma atto a danneggiare sistemi informatici.Solo che quando nomini la parola 'Virus' , automaticamente sei un criminale. Anche questa è cultura inforamtica: distinguere i Virus da programmi che danneggiano SO.

            Se decidessi di farlo, non lo sapresti mai e

            nessuno riuscirebbe mai a provare che sono stato

            io.


            ...dannazione, ma questo ragionamento non potevi
            farlo prima ? :D
            No. Proprio perchè non volevo fare del male a nessuno stavo lì come un coglione. Se volevo *colpire* micca mi trovavi...
            ...e ringraziamo il Tribunale Italiano che ti ha
            messo in condizioni di non creare altra Cultura
            Informatica nell'immediato futuro.Macchè, ha dato invece la possiblità ad altri di farlo: il codice sul sito incriminato è ancora attivo. Pensa come hanno agito bene i tecnici della Gdf...
          • Nabla scrive:
            Re: Caro Nabla
            E allora VIVA LA CULTURA INFORMATICA...10, 100, 1000, un milione di programmi che inondano la rete di mail spazzaturaUn milione di programmi che s'approfittano dell'inesperienza degli utenti per installarsiUn milione di virus writers che vogliono diffondere nel mondo il loro Verbo senza danneggiare i PcUn milione di euro di multa ai giudici incompetenti che hanno ritenuto illegate un programma così utile ed educativoEd un milione di insulti... da parte mia e da parte di tutti coloro che sulla tua presunta cultura informatica ci sputano sopra dicendo "NO GRAZIE"Nabla
          • krivoj scrive:
            Re: Caro Nabla
            Non ci siamo, ma grazie comunque.Continuo a fare esperienza.
        • HotEngine scrive:
          Re: Caro Nabla
          - Scritto da: krivoj
          Secondo te, se scrivo un software uguale uguale a
          Vierika e ci metto questa finestra, diventa
          legale? SI.
          La differenza è questa finestra?SI. O meglio: la differenza è che avvisando l'utente il successivo passo è unicamente imputabile alla sua volontà.
          Perchè se è così lo faccio subito.Da quel che dici si evince una cosa: non hai chiaro in mente cosa sia una legge. Per carità lungi da me accusarti, le tue considerazioni su sony etc... sono validissime ma non contano nulla in un processo. La legge 615 ter è talmente chiara che non capisco come tu o il tuo avvocato non siate riusciti a coglierne il significato. Vediamo di spiegarci:Quella legge mette in essere la protezione del domicilio informatico, così come esiste quella relativa al proprio domicilio. Se ti è chiaro che è reato entrare in casa altrui allora dovrebbe esserti chiara anche la 615 ter. Se trovi le chiavi di casa di qualcuno infilate sbadatamente nella toppa ritieni di poter entrare in casa sua lecitamente? Chiedilo al tuo avvocato.
          E secondo te io mi sono intruffolato nei Pc
          altrui senza il consenso? Esattamente. No dico, stai scherzando???
          Micca si installava infatti. Tu lo clicchi
          l'allegato? E allora sei tu che dai il consenso.
          Se poi dopo ti rendi conto di avere fatto una
          caz...a, affari tuoi. Ma ti sei letto la sentenza? Tu hai posto in essere una situazione che nascondeva la reale pericolosità dell'azione di cliccare. Hai nominato lo script con doppia estensione per visualizzarne solo la prima (che ingannevolmente faceva pensare ad una immagine e non ad una applicazione). Concordo che solo i polli abbiano cliccato ma questo non sminuisce il fatto che tu abbia ottenuto quel click con una sorta di *inganno*, cioè avevi volontà di nascondere la reale finalità dell'allegato. Forse gli ingenui non sono degni della tutela della legge?
          il 615 ter prevede il superamento di password e/o
          protezioni (firewall per esempio).Le protezioni le hai infatti disabilitate (vedasi quelle relative alle impostazioni di outllok) altrimenti non avrebbe avuto successo il collegamento http al sito con relativo download automatico della restante parte del *virus*. Quindi, volente o nolente, devi prendere atto che hai modificato delle barriere poste in essere dall'utente per proteggersi. Ai fini del compimento del reato non ha alcuna importanza che i mezzi di difesa siano più o meno efficaci ma vale la volontà di proteggersi (e all'opposto quella di scardinare le misure prese).
  • Anonimo scrive:
    Incostituzionalità della legge
    Il problema sostanziale che mette in evidenza Gabriele , col quale devo sinceramente complimentarmi in quanto sono completamente in accordo con quello che dice , deriva sostanzialemnte da una sorta quasi di "incostituzionalità " della legge , ossia da un non rispetto ed uguaglianza della legge per tutti ( vedi caso Sony?.Allora il problema che sorge spontaneo è il seguente : io singolo non vengo tutelato dalla legge , nonostante essa sia presente , :@ ed inoltre i grandi colossi ossia i detentori del potere sia esso economico o quant'altro posso permettersi di cavarsela con un semplice scusate .Il problema poi si estende , ad una eventuale possibilità che il web possa diventare privato , e quindi possa stare nelle mani di pochi ( non è un caso se nell'ultima conferenza di banca italia è stato delineato che il 10% delle famiglie italiane detengono il 53% della ricchezza del paese ) :o Pochi ma buoni , diventerebbe pochi ma ricchi sfondati .
  • Anonimo scrive:
    Norton inutility
    Ve le ricordate?c'era pure il simulatore di virus. :p
  • Anonimo scrive:
    L'hanno condannato...
    sopratutto perche' il virus era fatto in visual basic. (troll2)
  • Anonimo scrive:
    Dire ho sbagliato ma...
    hanno sbagliato anche altri e l'hanno fatta franca e' tipico italiano.Si sente anche dire "Bhe! ok ho rubato e allora? Ha rubato anche tizio caio e sempronio e molto piu' di me ma voi ve la prendete con me".Queste parole si sentono spesso in Italia. :s
  • Anonimo scrive:
    mi fate ridere...ma mettetelo in galera.
    "Raoul Chiesa, che attualmente è titolare della torinese @Mediaservice.net, è stato processato per aver violato il sito della Banca d'Italia, anche se, tutto sommato, non aveva fatto nulla di grave"ma cosa significa sta frase? nulla di grave? ma ragazzi voi date i numeri...
    • J3njy scrive:
      Re: mi fate ridere...ma mettetelo in gal
      Pezzo d'ignorante che non sei altro !!!! Prima di parlare informati su come sono andati i fatti ...... http://www.mediamente.rai.it/biblioteca/biblio.asp?id=465&tab=intTanto per precisare il sistema bucato da Raoul Chiesa all'epoca era un sistema di test con le password di default impostate.Fosse stato al giorno d'oggi direi che era una bella Honeypot, un bel sistema "Esca" per "Pescare" qualche cracker novizio.La verita' e' che al tempo ... la colpa e' da accollare unicamente all'incompetenza del sysadmin che collego' una macchina di test con password di default alla rete interna e resa accessibile dall'esterno.A parte l'intrusione nel sistema ... non ci fu cmq una propagazione agli altri sistemi della subnet ..... quindi niente accesso a dati confidenziali, finanziari, o altro .A mio avviso .... manderei in galera l'admin del sistema, in quanto attualmente la legge dice che un sistema informatico deve essere dotato delle ADEGUATE PROTEZIONI !!!!!
  • Telcofreedom scrive:
    Errata Corrige
    non entro nel merito del reato. Chiedo solo che la definizione di Mitnick come "un vero criminale" venga corretta, credo che pochi sappiano cosa ha fatto Mitnick realmente..se è un vero criminale Mitnick....grazie per l'attenzione
    • Anonimo scrive:
      Re: Errata Corrige
      - Scritto da: Telcofreedom
      non entro nel merito del reato. Chiedo solo che
      la definizione di Mitnick come "un vero
      criminale" venga corretta, credo che pochi
      sappiano cosa ha fatto Mitnick realmente..se è un
      vero criminale Mitnick....grazie per l'attenzionecome andrebbe corretta?
    • Anonimo scrive:
      eh?
      - Scritto da: Telcofreedom
      non entro nel merito del reato. Chiedo solo che
      la definizione di Mitnick come "un vero
      criminale" venga corretta, credo che pochi
      sappiano cosa ha fatto Mitnick realmente..se è un
      vero criminale Mitnick....grazie per l'attenzioneCos'e' invece un angioletto?
      • Anonimo scrive:
        Re: eh?
        l'unica attenuante di Mitnick è che non ha mai tratto profitto (se non soddisfazione e pappa per il suo ego) da ciò che ha combinatogià...in questa ottica un assassino non trae profitto se la sua vittima era un perfetto sconosciuto...però lo ha ammazzato e quindi è un criminale ed è colpevole così come lo è Mitnick
        • Anonimo scrive:
          Re: eh?
          così come lo è Gabriele Canazza, mi piacerebbe sapere perchè (se ho ben capito) ha messo online e downloadabile le "2 righe di codice" se tanto non sapeva nemmeno se funzionasse...tanto da provarlo lui e il suo amico...le uniche vittime dell'esecuzione delle "2 righe di codice"
    • Anonimo scrive:
      Re: Mitnick era un tamarro
      - Scritto da: Telcofreedom
      non entro nel merito del reato. Chiedo solo che
      la definizione di Mitnick come "un vero
      criminale" venga corretta, credo che pochi
      sappiano cosa ha fatto Mitnick realmente..se è un
      vero criminale Mitnick....grazie per l'attenzioneMitnick era un lamerone che si divertiva a bucare server importanti procurando danni per milioni di dollari.quindi si Mitnick era un criminale....
      • Anonimo scrive:
        Re: Mitnick era un tamarro
        - Scritto da: Anonimo
        Mitnick era un lamerone che si divertiva a bucare
        server importanti procurando danni per milioni di
        dollari.
        quindi si Mitnick era un criminale....Per non parlare delle decine di migliaia di numeri di carte di credito di cui disponeva e che usava nei modi più disparati.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mitnick era un tamarro

          Per non parlare delle decine di migliaia di
          numeri di carte di credito di cui disponeva e che
          usava nei modi più disparati.tipo?ma per cortesia!!! erano altri tempi ed altri generere di persone, l'unico vero crimine che abbia mai compiuto e' stato quello di non aver mai pagato una bolletta telefonica...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mitnick era un tamarro
            - Scritto da: Anonimo

            Per non parlare delle decine di migliaia di

            numeri di carte di credito di cui disponeva e
            che

            usava nei modi più disparati.

            tipo?Tipo darli ad altri hacker in cambio di account di appoggio.
            ma per cortesia!!! Guarda che sono fatti.
            erano altri tempi ed altri
            generere di persone, LOL, questa sì che è un'acuta difesa.
            l'unico vero crimine che
            abbia mai compiuto e' stato quello di non aver
            mai pagato una bolletta telefonica...Ma cosa ne sai...
    • SirParsifal scrive:
      Re: Errata Corrige
      ---Kevin Mitnick, un reale criminale "vero", è diventato un consulente del governo americano.---Mitnick ha pagato pesantemente per le sue azioni, che poi abbia deciso di saltare il fosso è una sua libera scelta.Se non erro, il Condor ha passato 36 mesi in galera, di cui 8 in isolamento, senza processo. A Marzo del 1999 la sentenza definitiva lo ha condannato a 46 mesi di carcere e ad un piccolo risarcimento per le società violate. Il 21 gennaio 2000, scontate anche alcune pene precedenti, viene rilasciato con il divieto di toccare un computer e qualsiasi telefono cellulare per tre anni. Kevin Mitnick, è bene ricordarlo, non ha guadagnato un solo centesimo dalle sue azioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Errata Corrige
        - Scritto da: SirParsifal
        ---
        è bene
        ricordarlo, non ha guadagnato un solo centesimo
        dalle sue azioni.Anche i kamikaze, se è per questo.
        • SirParsifal scrive:
          Re: Errata Corrige
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: SirParsifal

          ---

          è bene

          ricordarlo, non ha guadagnato un solo centesimo

          dalle sue azioni.

          Anche i kamikaze, se è per questo.Cosa vorresti insinuare con tal quote canino?
          • Anonimo scrive:
            Re: Errata Corrige


            Anche i kamikaze, se è per questo.
            Cosa vorresti insinuare con tal quote canino?Non insinuo bensì *affermo* che agire senza scopo di lucro non è mitigante visto che in questo caso contano i *DANNI* provocati.Ma potevi anche arrivarci da solo... no?Ah... il canino spero dolga a te.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Errata Corrige

            Non insinuo bensì *affermo* che agire senza scopo
            di lucro non è mitigante visto che in questo caso
            contano i *DANNI* provocati.Ok fatti un giro sul codice penale e vedrai che, in genere, lo scopo di lucro aggrava il reato soprattutto nel caso di reati contro il patrimonio.Che poi i danni influiscano è evidente (mai detto il contrario), ma è probable che se avesse agito a scopo di lucro la pena sarebbe stata molto più pesante.In breve l'affermazione "non ha guadagnato un solo centesimo dalle sue azioni" era finalizzata a chiarire la posizione processuale del Mitnick.Ora se sei così gentile da spiegarmi che cosa c'entrano i kamikaze, te ne sarei grato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Errata Corrige
            - Scritto da: SirParsifal
            Ora se sei così gentile da spiegarmi che cosa
            c'entrano i kamikaze, te ne sarei grato.il paradiso, che altro se no? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Errata Corrige
            - Scritto da: SirParsifal
            In breve l'affermazione "non ha guadagnato un
            solo centesimo dalle sue azioni" era finalizzata
            a chiarire la posizione processuale del Mitnick.Ovviamente il fatto di aver scambiato numeri di carte di credito in cambio di accessi è irrilevante...in fondo gli accessi sono gratuiti, vero?
            Ora se sei così gentile da spiegarmi che cosa
            c'entrano i kamikaze, te ne sarei grato.I kamikaze non guadagnano un solo centesimo per il lavoretto che fanno.E non mi sento di dire che, per questo, la loro colpa sia minore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Errata Corrige
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: SirParsifal

            In breve l'affermazione "non ha guadagnato un

            solo centesimo dalle sue azioni" era finalizzata

            a chiarire la posizione processuale del Mitnick.
            Ovviamente il fatto di aver scambiato numeri di
            carte di credito in cambio di accessi è
            irrilevante...
            in fondo gli accessi sono gratuiti, vero?

            Ora se sei così gentile da spiegarmi che cosa

            c'entrano i kamikaze, te ne sarei grato.
            I kamikaze non guadagnano un solo centesimo per
            il lavoretto che fanno.
            E non mi sento di dire che, per questo, la loro
            colpa sia minore. Del resto non c'e' mai stato un kamikaze che sia stato accusato e condannato per la sua azione :D .
          • SirParsifal scrive:
            Re: Errata Corrige

            Ovviamente il fatto di aver scambiato numeri di
            carte di credito in cambio di accessi è
            irrilevante...
            in fondo gli accessi sono gratuiti, vero?Giuridicamente si tratta di profitto (mancato depauperamento del proprio patrimonio) ed è differente dal lucro. Mi spieghi perché mi costringi a difendere la posizione di M.Qualcuno ha affermato che non era un criminale, ho specificato che è stato condannato (quindi non era innocente anche se non ha agito a scopo di lucro) e mi trovo a parlare (con uno che neanche si firma) di kamikaze...

            Ora se sei così gentile da spiegarmi che cosa

            c'entrano i kamikaze, te ne sarei grato.
            I kamikaze non guadagnano un solo centesimo per
            il lavoretto che fanno.
            E non mi sento di dire che, per questo, la loro
            colpa sia minore.Mai detto il contrario.In ogni caso sei sicuro che non guadagnino un centesimo? Io no.Detto questo non sto qui a calibrare colpe morali, ma devo informarti che da un punto di vista giurico, in parecchi reati, l'agire per uno scopo "morale" (NOTA LE VIRGOLETTE PRIMA DI FLAMMARE) è meno grave che l'agire a scopo di lucro.
  • Anonimo scrive:
    PRENDERE ADEGUATE PRECAUZIONI
    con drivecrypt plus pack è possibile criptare un'intera partizione fat32 o ntfs compreso l'intero sistema operativo e i relativi file di boot e di swap, file temporenai, eccetera. Inoltre giocando con il dischetto di avvio di emergenza di drivecrypt plus pack e con un boot manager è possibile configurare il pc in modo che se non si inserisce il dischetto allora parte in automatico una partizione non criptata, completamente "pulita", mentre quella criptata, se si analizza l'hard disk, appare come una partizione non formattata. In questo caso, a tutti gli effetti, il pc sembra completamente pulito: tutto ciò che è contenuto nella partizione criptata, senza usare il dischetto, non può essere recuperato: anzi, non è neppure possibile dimostrare che la partizione sia criptata, e non c'è neppure traccia di software per crittografia. L'unica piccola traccia si trova nel dischetto. Da notare che questo software cripta le partizioni così come sono, senza riformattarle. Quindi per via della biunivocità del processo, non può in alcun modo aggiungere informazioni a quelle già esistenti. Infatti il codice per avviare il processo di decriptazione, e la relativa chiave crittografica, si trovano solo nel dischetto di emergenza. Normalmente questi dati si troverebbero anche nel master boot record che DriveCrypt installa nel momento in cui si formatta la partizione di avvio; ma basta sovrascriverlo con un qualsiasi altro boot manager per farlo sparire. A questo punto, la partizione criptata appare come un'area piena di dati totalmente random, senza alcun indizio (software o chiavi) che si tratti di dati criptati. Qualunque tool di analisi del disco segnala la partizione come "fat32 (o ntfs) non formattata". Inoltre, chiunque dovesse accendere il PC, troverà un normalissimo Windows (preinstallato in una partizione in chiaro configurata come boot di default) che parte regolarmente senza chiedere password e senza traccia di software sospetti. Pertanto non avrà motivo di sospettare nulla, visto che il boot avviene regolarmente e senza chiedere password. Certo un'undagine più approfondita rivelerà la presenza di una partizione non formattata, ma nulla di più.Qualcuno sa se esiste qualcosa del genere per Linux?si consiglia dcpp 2.6 + kappagì
    • Anonimo scrive:
      Re: PRENDERE ADEGUATE PRECAUZIONI
      Per Windows aggiungerei anche TrueCrypt.Per Linux, TrueCrypt anche in quel caso, loop-aes, dm-crypt ed il cryptoloop.Per quanto riguarda la scelta del sistema opportuno, dovresti documentarti e farti un'idea, ci sono delle questioni abbastanza controverse riguardo questi software. Uno spunto lo puoi trovare qui:http://mareichelt.de/pub/texts.cryptoloop.phpblasnoff
    • Anonimo scrive:
      Re: PRENDERE ADEGUATE PRECAUZIONI
      I dischetti hanno vita breve, occorrerebbe mettere da qualche altra parte un backup.
  • Anonimo scrive:
    Stessa cosa a me!!!!
    Anche io sto subendo un processo penale per altri motivi tra i quali vengo accusato di avere violato un accesso sul servizio di msn messenger ricorrendo a tecniche di hacker ahahhahahahah:apparte il fatto che ha suo tempo farlo era assolutamente una cazzata perke la psw lo forniva il sistema dopo avere digitato a caso piu rikieste di recupero psw(ora è stato tolto questo sistema chissa perke)inoltre l'amico perke amiko lo è tutto ora a suo tempo era stato informato(sfida tra amici).Vi posso assicurare tornando alla questione principale che in aula ho visto gente discutere tecnici dei carabinieri che non sapevano assolutamente niente di quello che stavo dicendo non sapevano nemmeno cosa era un servizio di messagistica immediata non sapevo nemmeno leggere e vi giuro è successo i tabulati di telefonate da me fatte con tanto di legenda in fondo con me ke ho dovuto richiamare l'attenzione del presidente sullo strafalcione detto dall'espertone di turno.Quoto in toto tutto quello che ha detto l'autore di vierika:veniamo giudicati da gente che non sa un ca++o di quello che puo essere il ns mondo
    • Anonimo scrive:
      Re: Stessa cosa a me!!!!
      A si dimenticavo che a suo tempo è stata esibita una stampata di questo programma che io avrei utilizzato per minacciare una persona una semplice stampata che puo essere fatta da qualsiasi persona in qualsiasi modo pero per farglelo capire ho dovuto kiamare in ingegnere informatico(500 euri) per farli dire cio che era lampante era solo una stampa su foglio bianco che chiunque poteva fare e che non aveva nessun valore di prova :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Stessa cosa a me!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        A si dimenticavo che a suo tempo è stata esibita
        una stampata di questo programma che io avrei
        utilizzato per minacciare una persona una
        semplice stampata che puo essere fatta da
        qualsiasi persona in qualsiasi modo pero per
        farglelo capire ho dovuto kiamare in ingegnere
        informatico(500 euri) per farli dire cio che era
        lampante era solo una stampa su foglio bianco che
        chiunque poteva fare e che non aveva nessun
        valore di prova :(La punteggiatura, questa sconosciuta.....
    • The Raptus scrive:
      Re: Stessa cosa a me!!!!
      Perdonami, sono chiaramente OT, ma se imapri ad esprimerti meglio magari eviti un po' di problemi, qualche errore di ortografia, qualche incomprensione (e, perchè no, qualche guaio con la giustizia). Quella k .. dai, non sono mica sms!Ciò non toglie che quello che hai passato (tu e l'autore dell'articolo) sembra incredibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Stessa cosa a me!!!!
      Se ti stai difendendo scrivendo memorandum nello stesso modo in cui hai scritto i precedenti messaggi mi sa che non hai speranze.Impara ad usare la lingua italiana, il pc non è un cellulare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Stessa cosa a me!!!!
        Ho scritto di getto,mi scuso per la punteggiatura e tutto il resto :D ma è un argomento che mi colpisce molto.Solo che tutta sta storia va avanti ormai da 4 anni e sapere che vengo giudicato da gente veramente incompetente mi fa estremamente paura:ah si dimenticavo che ha suo tempo mi fu portato via il portatile(acquistato molti mesi dopo il fattaccio) per scoprire se erano rimaste traccie del messaggio ?????? ma dico piu incompetenti di cosi :(
  • J3njy scrive:
    ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI ?
    Che dire .... qualche anno fa' mi sarei davvero sbalordito ... meravigliato, e mi sarei mangiato il fegato a morsi, per aver letto una cosa così .... oggi come oggi, dopo una decina d'anni d'internettismo a livello hobbistico, didattico, e professionale, non mi fa' piu' alcun effetto !!SIGNORI dobbiamo prendere ATTO che molto spesso (mi viene tentato di dire SEMPRE) la legge e' un punto di vista, un punto di vista in quanto non e' mai chiara su cio' che bisogna fare, si puo' fare .... e come.Sopratutto in un contesto tecnologico in questo caso "Informatico" in cui la chiarezza su carta è TUTTO.Tanto per fare un esempio banale, informatevi sul contratto e la lettera di manleva per effettuare un Penetration Test, e vedete tutte le clausole che vengono riportate .... a dir poco esaustivo ed eloquente !Per quello che ne so' io ... essendo diciamo "conoscente" della materia, avrei 1000 perplessita' almeno :Dove sono i danneggiati ?!? Avrebbero diritto a un risarcimento .... perche' non si presentano ?!?Come sono stati acquisiti i dati dalla GDF ?!? Hanno fatto la copia speculare dei dischi o cosa ?!? Che software hanno usato ?!? Software Commerciale ? Open Source ?. Hanno rispettato i diritti dell'indagato ?Chi e come ha condotto la perizia tecnica ?!? Ma questa gente hanno degli skill per poter fare perizie, o basta chiamarsi Ing. per poter dire di avere gli skill tecnici ?!?Perche' la legge viene applicata in modo diverso da caso a caso ?!? I siti web che usano bug dei browser per installare Dialer quelli come si chiamano ?!? Perchè QUELLA gente non va' in galera ?E poi la polpost viene a parlarmi che vogliono un software per la copia speculare bit a bit perchè encase non e' opensource e in sede processuale non si puo' dimostrare che faccia quel che dice che faccia il software ! Usate dd cosa dirvi ?!? In fondo siete ing. e doc. avete le conoscenze tecniche per farlo no ?!?Gente ..... concludo !!!Non meravigliatevi, non meravigliatevi, questo succede dappertutto non solo nell'informatica !!!L'italia e' la repubblica delle banane !!!E' Ora di svegliarsi !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
      Hai detto una triste verità: in italia la legge è solo un punto di vista.
      • Anonimo scrive:
        Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
        ... non prendetevela con l'Italia... tutto il mondo è paese! te lo dice uno svizzero che per lavoro ha viaggiato parecchio.Ogni paese è uguale, le cose o persone hanno nomi diversi, ma i fatti sono perfettamente identici.
      • Anonimo scrive:
        Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
        - Scritto da: Anonimo

        Hai detto una triste verità: in italia la legge è
        solo un punto di vista.Vero altrimenti non avremmo dei condannati in maniera definitiva in parlamento e 'lunto e bisunto a capo del governo,. ma tutti in galera
    • Wolf01 scrive:
      Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
      quello che dà più fastidio è che si viene giudicati da persone che non sanno assolutamente niente in materia
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
      Hai letto le motivazioni della sentenza o solo quello che ti faceva comodo?http://www.penale.it/page.asp?mode=1&IDPag=182Io credo che il nostro abbia ragione ad essere sdegnato, in Italia come nel resto del mondo talvolta vi sono due misure, ma resta il fatto che ha violato la legge ed è stato condannato davanti ad un tribunale.Finiamola di voler essere buonisti a tutti i costi, a voler scusare ogni comportamento solo perché c'è chi fa di peggio. ll signore ha avuto la suo opportunità di esser difeso, gli poteva andar molto peggio (il c.p. prevede pene ben più severe), se crede di essere vittima di un errore può ricorrere in appello ed eventualmente in cassazione. Se crede che l'avvocato non abbia svolto correttamente il suo lavoro può fare esposto all'ordine. Altrimenti, smetta di sbattere i piedini e faccia un doveroso mea culpa.
    • Candido scrive:
      Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
      - Scritto da: J3njy
      E' Ora di svegliarsi !!!Appunto, svegliamoci.Nessuno si è chiesto quanto ci sia di vero in quello che è stato scritto?Perché in altre interviste ha affermato cose molto molto diverse?http://www.censurati.it/index.php?q=node/97&from=50&comments_per_page=50«La professionalita' e l'eleganza del Tenente Rasetti e dei suoi colleghi sono state ammirabili. Elenco i motivi: primo fra tutti e' che al momemto della perquisizione io non ero presente nella mia abitazione. Si sono trovati di fronte mia madre, una persona di una certa eta' e facilmente impressionabile.Ma hanno trovato i modi e le parole per tranquillizzarla, senza quindi usare quei metodi da film che possono spaventare una persona 'indifesa'. Quando sono rientrato a casa, e' stato facile trovare un dialogo e una certa collaborazione. Ci siamo anche intrattenuti a discutere alcuni aspetti tecnici del software Vierika. E informaticamente parlando ci siamo 'trovati'.»http://web.tiscali.it/krivoj/espresso.htm«La sicurezza in Rete è bassissima, per colpa dei provider che invece dovrebbero tutelare gli utenti. Quando ho creato Vierika ero convinto che non si sarebbe propagato. Mi son detto: dopo l'esperienza di I love you, i provider avranno preso le giuste contromisure. E invece niente. Commettere reati su Internet è ancora un gioco da ragazzi»
      • krivoj scrive:
        Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
        Eccone un altro...Rasetti & C. sono stati eleganti e non sono degli stupidi. Sono preparati in informatica.Questo è un concetto: segnati i soggetti: Rasetti & C.Il Giudice e Il PM non sapevano di cosa parlavano.Hai notato differenze tra i soggetti della prima frase e della seconda?... hai letto che l'Espresso mi voleva fotografare con la benda da pirata? Se io dico "Azzurro" cosa pensi che scriva l'Espresso?1-Azzurro2-Blu3-Magenta, Cyan4-Nero5-Formaggio
        • Candido scrive:
          Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
          - Scritto da: krivoj
          Il Giudice e Il PM non sapevano di cosa parlavano.Ho letto male, oppure dalla sentenza risulta che eri contumace?
          • krivoj scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            Tu hai la più pallida idea di cosa significhi contumacia e di come si svolga un processo penale?
          • Candido scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            - Scritto da: krivoj
            Tu hai la più pallida idea di cosa significhi
            contumacia e di come si svolga un processo
            penale?Qualcosina.420 quater cpp - Se l'imputato ... non compare all'udienza ... il giudice, sentite le parti, ne dichiara la contumacia.Immagino, dunque, che tu non ci fossi a tutte le udienze, però nella lettera lasci intendere il contrario parlando dell'atteggiamento del giudice, il che mi è parso strano.Un'altra osservazione, se mi permetti.Avete contestato i metodi usati per copiare il codice, però non avete contestato alcuna alterazione al codice sequestrato, oppure mi sbaglio? Avete semplicemente contestato il metodo, non il risultato, è corretto?
          • krivoj scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            Se l'imputato non compare all'udienza il giudice, sentite le parti, ne dichiara la contumacia.Significa: mettiamolo assente sul registro di classe. Nulla di più.Il Pubblico Ministero, cioè l'accusa, se lo ritiene opportuno può convocarlo obbligatoriamente come teste per essere interrogato al fine di ottenere delucidazioni.Il Pubblico Ministero ha ritenuto opportuno non ascoltarmi e non pormi alcuna domanda (forse non sapeva cosa chiedermi).Il Giudice può fare altrettanto. Ma anche lui ha ritenuto ininfluente interrogarmi.Abbiamo contestato sia il metodo che i fatti.Per i fatti pero' è accaduto questo: la GDF ha presentato una analiasi tecnica che ovviamente mi dava contro. E il Giudice l'ha accettata.La Difesa ha presentato una perizia tecnica realizzata dall'Università di Milano che smontava tecnicamente le IPOTESI della GDF.Il Giudice ha rifiutato di mettere agli atti la perizia della difesa. Attento!: non che l'ha letta e poi ha detto "no, non la voglio". Ha detto: "non la voglio neanche vedere, mi basta quella della GDF".Di solito, si accettano entrambe le perizie, eventualmente si richiede una terza perizia tecnica imparziale e quindi si valuta.Come so tutte queste cose se ero in contumacia?Esistono i fascicoli, gli atti e le registrazioni su nastro di tutto il dibattimento.
          • Candido scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            Prima di tutto grazie per le tue risposte. Non deve essere comunque facile discutere di queste cose quando si sono vissute in prima persona.
            Il Pubblico Ministero ha ritenuto opportuno non
            ascoltarmi e non pormi alcuna domanda (forse non
            sapeva cosa chiedermi).Eh, però l'interrogatorio c'è stato, da parte del PM. Sembra che tu non sia *mai* stato sentito, il che non è possibile.
            Abbiamo contestato sia il metodo che i fatti.Nella sentenza si legge:"Dalle stesse considerazioni della difesa si ricava, peraltro, che ?Vierika è un codice autoreplicante in due parti...in grado di infettare...le macchine con Windows 95 o 98 con istallato il software ?Outlook Professional? della piattaforma ?Microsoft Office?, p. 2; si legge ancora che ?se andiamo a leggere il codice di Vierika, troviamo che esso chiama funzioni dell?interfaccia MAPI completa, in particolare per acquisire gli indirizzi dalla rubrica?, p. 3; a p. 5 si contesta la sussumibilità delle impostazioni di protezione di Internet Explorer nel concetto normativo di misure di sicurezza, ma non che il programma apponesse tali modifiche, tanto più che - si spiega - per ripristinare le impostazioni originarie sarebbero bastati ?quattro click del mouse?; si contesta la ingannevolezza del messaggio e-mail portatore del programma, ma non il fatto che abbia una doppia estensione e contenga un codice eseguibile; si contesta che il programma abbia un funzionamento di tipo ?troiano? con appropriazione e diffusione di dati riservati, ma si ammette che esplica ?funzioni di mailing del software Outlook installato sulla macchina al fine di autoreplicarsi?, p. 9; a p. 22 si riconosce che Vierika è un worm che si autodiffonde utilizzando gli indirizzi di posta elettronica e che si manifesta come allegato di posta elettronica."Insomma, a me pare che molte cose siano state confermate proprio da voi.Inoltre:"Nella fattispecie in esame la difesa, nonostante abbia presentato quattro memorie ex art. 121 c.p.p., non ha prodotto alcun documento o parere che disconosca il funzionamento del worm nei suoi aspetti delineati al punto 2, gli unici valorizzati in questa sede: a fronte della descrizione del codice operata dalla p.g., non ha invero allegato un diverso funzionamento del programma, chiedendone l?accertamento ad opera di un perito."Infine:"Non può, inoltre, non evidenziarsi che la difesa si è limitata a porre suggestivamente la questione in ordine alla metodologia di sequestro del programma: non ha, invece, allegato la sua avvenuta alterazione in concreto, nonostante la disponibilità della versione da cui fu copiato il programma successivamente analizzato dalla p.g., rimasta nel possesso dell?imputato, le avrebbe permesso l?accertamento e l?allegazione di eventuali anomalie."Tutte queste conclusioni sono molto in contrasto con li tenore della tua lettera, se mi permetti l'osservazione..Insomma, a me il tuo è sembrato un tentativo di cercare un'assoluzione da parte del "popolo della rete". Tentativo legittimo da parte tua, ma non per questo da prendere acriticamente.
          • krivoj scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            Guarda... io non sono *MAI* stato sentito.Per quello che riguarda il codice inutile negare l'evidenza: si autoreplica, cambia i settaggi ecc....tutto vero.Ma io non vedo i danni recati.Ok, apro le strada ad altri virus più 'cattivi'. Ma non sono io che faccio i danni, condannate gli altri.Poi è tutto ipotetico: non vedo questi 1500 Pc. Non c'è nessuno che mi ha detto: "mi hai fatto tot danni, ho pagato i tecnici per ripristinarmi i Pc".Certo, moralmente mi si può contestare: "sei una testa di c...o" ... e ti dò anche ragione!Mi si accusa di avere acquisito dati personali riservati: quali? Tutt'al piu' le email che NON sono dati personali riservati. E comunque io come persona fisica non entravo in possesso nemmeno delle email.In pratica ho detto: l'ho fatto e l'ho diffuso. Ma se oggi vado in Questura e dico "ho ucciso un uomo" e non è vero, micca mi condannano per omicidio.Tutt'al più per procurato allarme che è un altro reato.E' inconcepibile lo svolgimento del processo, non il codice di Vierika che è evidentissimo. Tutta teoria, ipotesi e mancanza di fatti concreti.
          • SirParsifal scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            - Scritto da: krivoj
            Guarda... io non sono *MAI* stato sentito.Una volta avviato il processo, tu come imputato HAI IL DIRITTO di non presentarti o, se presente, di non rispondere. Dovevi essere tu a chidere di essere ascoltato, il PM NON può.
            Ma io non vedo i danni recati.Non servono danni
            Ok, apro le strada ad altri virus più 'cattivi'.
            Ma non sono io che faccio i danni, condannate gli
            altri.Debole come difesa...
            Poi è tutto ipotetico: non vedo questi 1500 Pc.
            Non c'è nessuno che mi ha detto: "mi hai fatto
            tot danni, ho pagato i tecnici per ripristinarmi
            i Pc".Ringrazia il cielo ;)
            Mi si accusa di avere acquisito dati personali
            riservati: quali? Tutt'al piu' le email che NON
            sono dati personali riservati. E comunque io come
            persona fisica non entravo in possesso nemmeno
            delle email.Non acquisito, trattato, è diverso. E cmq anche lì non ti hanno contestato il reato specifico.
            In pratica ho detto: l'ho fatto e l'ho diffuso.
            Ma se oggi vado in Questura e dico "ho ucciso un
            uomo" e non è vero, micca mi condannano per
            omicidio.Già, al massimo per autocalunnia ;)Però se vai lì e dici ho ucciso un uomo ed a casa tua trovano il cadavare la vedo dura a spiegare che è morto nel sonno...
            Tutt'al più per procurato allarme che è un altro
            reato.No autocalunnia.
          • Fiorenzo scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            - Scritto da: krivoj

            Certo, moralmente mi si può contestare: "sei una
            testa di c...o" ... e ti dò anche ragione!
            ecco, e' tutto qui. un multone e la galera per essere stato testa di C, sono d'accordo, e' troppo.
          • Candido scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            - Scritto da: krivoj
            Guarda... io non sono *MAI* stato sentito.Forse intediamo cose diverse, nella sentenza si parla esplicitamente di interrogatorio, cosa tra l'altro obbligatoria in ogni procedimento penale.
            Ma io non vedo i danni recati.Purtroppo (in questo caso, per te) i danni non contano, poiché basta il pericolo.
            Poi è tutto ipotetico: non vedo questi 1500 Pc.
            Non c'è nessuno che mi ha detto: "mi hai fatto
            tot danni, ho pagato i tecnici per ripristinarmi
            i Pc".Questa mi sembra una fortuna, per quanto ti riguarda. Una causa civile, in questo senso, avrebbe potuto costarti molto molto di più...
            Certo, moralmente mi si può contestare: "sei una
            testa di c...o" ... e ti dò anche ragione!Non ne faccio una questione morale, credimi. Ognuno ha i propri motivi, a me è sembrata in buona parte un'ingenuità, ma è solo una mia opinione.
            Mi si accusa di avere acquisito dati personali
            riservati: quali? Tutt'al piu' le email che NON
            sono dati personali riservati. E comunque io come
            persona fisica non entravo in possesso nemmeno
            delle email.Eh, anche qui ce ne sarebbero da dire, poiché è assolutamente pacifico che gli indirizzi mail siano dati personali, come è pacifico che la legge parla di trattamento, non di possesso.
            In pratica ho detto: l'ho fatto e l'ho diffuso.Però te l'hanno trovato nel computer, nel server e in giro per la rete... In bocca al lupo, grazie ancora per il tempo!
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            a leggere gli atti del processo non mi sembra affatto inconcepibile.ANZI.mi pare INECCEPIBILE.hai fatto il software e lo hai diffuso. Lo hai tu stesso ammesso.Non lo hai mai smentito in fase processuale, anzi, la difesa ha confermato, cercando solo di spiegare che lo hai fatto per motivi di ricerca (!!!).Cosa per altro che, anche se vera, non cambierebbe il reato commesso.Ci sono stati utenti che si sono lamentati di essere stati infettati, società antivirus lo annoverano fra i virus conosciuti (quindi era in rete e qualcuno lo ha notato).Per assurdo potrebbe anche non esserci stato neppure un pc infetto. Ma ciò per cui sei stato condannato è il semplice fatto di averlo fatto e di averlo messo in rete. E su questo non ci piove, neppure per la tua difesa!ps. le email SONO dati personali e il tuo software (a causa tua, in quanto programmato e diffuso da te) li trattava illecitamente. Ti è andata bene che non sei stato processato pure per quello.(da 50 a 250 euro per ogni email trattata illecitamente, a seguito di denuncia, più responsabilità penale da aggiungere alla pena scaturita dal processo che ti han fatto....)
          • krivoj scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            Le email non sono dati personali. La tua rubrica non è un dato personale.Secondo te: george.bush@whitehouse.com è l'indirizzo di posta del presidente americano?Lo puoi affermare con estrema certezza?
          • Candido scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            - Scritto da: krivoj
            Le email non sono dati personali.Guarda che è assolutamente confermato che lo siano.
          • krivoj scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            None... non sono dati personali.Pero'...sinceramente forse lo sono diventati dopo il 2001. Ma al tempo, non lo erano, ne sono certo al 100%.
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            Sei proprio a digiuno per quello che riguarda la legge. In particolare la legge sulla privacy.www.garanteprivacy.itma ti aiuto:QUALSIASI indirizzo di posta elettronica che esiste ed appartiene a qualcuno è un dato personale per definizione.Anche se non so a chi appartiene.Usarlo per spedire un messaggio non richiesto, che per di più contiene un virus va da se che è contro la legge. Ma sarebbe contro la legge anche se il messaggio non contenesse un virus... pensa un po'!Per trattare i dati personali, occorre il preventivo consenso.Ma stiamo andando fuori rotta. Qui si parlava di un tizio che ha fatto un virus, lo ha diffuso in rete, e pensa pure che dopotutto non ha fatto nulla di male...
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            - Scritto da: krivoj
            Secondo te: george.bush@whitehouse.com è
            l'indirizzo di posta del presidente americano?
            Lo puoi affermare con estrema certezza?Beccato! addirittura l' indirizzo del presidente usa!!!!!!! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIA : LA LEGGE E' UGUALE X TUTTI
            - Scritto da: krivoj
            E' inconcepibile lo svolgimento del processo, non
            il codice di Vierika che è evidentissimo. Tutta
            teoria, ipotesi e mancanza di fatti concreti.I fatti li riassumo: hai creato un virus e diffuso un virus.e' illegaleti hanno beccato.Piu' chiaro di cosi! E' la parte delle tue lamentele che non capisco.
  • Nabla scrive:
    "La vita è una roulette..."
    "Quindi devo assumere che la vita è una roulette, ti può andar bene, ti può andar male."Secondo me il buon virus-writer s'è dimenticato una parte della frase:la vita è una roulette -
    fai il furbo -
    ti può andare bene o ti può andare male.Ti sei divertito a scrivere il mass-mailer ?? BravoLo hai fatto per scopo ludico/educativo ?? Siiii, siam tutti qui a crederciTi piace installare roba nei pc degli utenti senza il loro consenso ?? BenissimoHai fatto il furbo e t'è andata male ?? Adesso paghi e frigna pure finchè vuoi.Nabla
    • Anonimo scrive:
      Re: "La vita è una roulette..."
      - Scritto da: Nabla
      Ti piace installare roba nei pc degli utenti
      senza il loro consenso ?? BenissimoScusa ma allora la Sony quanti milioni di dollari di multa dovrebbe allora pagare per il suo rootkit installato all'insaputa degli utenti?Lui avrà pure sbagliato, ma la pena per i danni che ha combinato è completamente sproporzionata.Stefano
      • Anonimo scrive:
        Re: "La vita è una roulette..."
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Nabla

        Ti piace installare roba nei pc degli utenti

        senza il loro consenso ?? Benissimo

        Scusa ma allora la Sony quanti milioni di
        dollari di multa dovrebbe allora pagare per il
        suo rootkit installato all'insaputa degli utenti?
        Lui avrà pure sbagliato, ma la pena per i danni
        che ha combinato è completamente sproporzionata.

        StefanoMha, personalmente cerco di non comprare mai nulla della Sony: sono notoriamente dei furbastri e i loro prodotti non sono certamente meglio di altri, anzi...
      • Nabla scrive:
        Re: "La vita è una roulette..."
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Nabla

        Ti piace installare roba nei pc degli utenti

        senza il loro consenso ?? Benissimo

        Scusa ma allora la Sony quanti milioni di
        dollari di multa dovrebbe allora pagare per il
        suo rootkit installato all'insaputa degli utenti?
        Lui avrà pure sbagliato, ma la pena per i danni
        che ha combinato è completamente sproporzionata.

        StefanoSproporzionata ?!?!?...e allora quel "poveruomo" che spammava tutto l'universo noto a cui han dato fantastiliardi di dollari di multa ???Se invece di dire "ci sono tanti colpevoli impuniti... liberi tutti" diceste "quelli che beccano paghino anche per gli altri" allora vedreste che virii, trojans, dialers e amenità varie si ridurrebbero sensibilmente di numero.Sony ? Ha sbagliato, che paghi: una bella class action e vedete che le passa la voglia.Nabla
        • Alessandrox scrive:
          Ma allora PERCHE'.....
          - Scritto da: Nabla
          Sony ? Ha sbagliato, che paghi: una bella class
          action e vedete che le passa la voglia.Perche' per avere giustizia sul caso Sony (enormemente piu' grave, anzi incommensurabilmente) ocorre una class action mentre per l' autore di vierika si e' proceduto senza una denuncia da parte dei diretti interessati?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma allora PERCHE'.....
            perche' negli usa valgono le leggi usa e in italia valgono le leggi italiane
          • francescor82 scrive:
            Re: Ma allora PERCHE'.....
            - Scritto da: Anonimo
            perche' negli usa valgono le leggi usa e in
            italia valgono le leggi italianeSbaglio o in Italia non si è proceduto di ufficio contro Sony, ma sono state necessarie denunce individuali?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Ma allora PERCHE'.....

            Perche' per avere giustizia sul caso Sony
            (enormemente piu' grave, anzi
            incommensurabilmente) ocorre una class action
            mentre per l' autore di vierika si e' proceduto
            senza una denuncia da parte dei diretti
            interessati?Forse perché SONY è in america?Forse perché nessuno ha denunciato SONY (che io sappia)?Forse perché il procedimento diventa pubblico quando finiscono le indagini?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma allora PERCHE'.....
            - Scritto da: SirParsifal

            Perche' per avere giustizia sul caso Sony

            (enormemente piu' grave, anzi

            incommensurabilmente) ocorre una class action

            mentre per l' autore di vierika si e' proceduto

            senza una denuncia da parte dei diretti

            interessati?
            Forse perché SONY è in america?
            Forse perché nessuno ha denunciato SONY (che io
            sappia)?La "ALCEI" l'ha fattohttp://punto-informatico.it/p.asp?i=56024
          • krivoj scrive:
            Re: Ma allora PERCHE'.....


            La "ALCEI" l'ha fatto
            http://punto-informatico.it/p.asp?i=56024Guarda caso il presidente dell'Alcei è il mio avvocato.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Ma allora PERCHE'.....
            Appunto, vedi punto 3
    • Anonimo scrive:
      Re: "La vita è una roulette..."
      - Scritto da: Nabla
      "Quindi devo assumere che la vita è una roulette,
      ti può andar bene, ti può andar male."
      Secondo me il buon virus-writer s'è dimenticato
      una parte della frase:
      la vita è una roulette -
      fai il furbo -
      ti può
      andare bene o ti può andare male.No, ma perche' aggiungere. Va bene senza "fai il furbo". E' giusto, la vita e' una roulette.A parita' di atti compiuti (siano essi positivi o negativi) ti può andar bene, ti può andar male.Non a caso avviene anche che lavori tanto, ti impegni e poi non vieni premiato, come sarebbe giusto e in certi casi nemmeno i tuoi diritti riesci a far valere. Anche quest succede, no?Poi, se vuoi colpevolizzare, e'un'altra faccenda.
      • Nabla scrive:
        Re: "La vita è una roulette..."

        No, ma perche' aggiungere. Va bene senza "fai il
        furbo". E' giusto, la vita e' una roulette.
        A parita' di atti compiuti (siano essi positivi o
        negativi) ti può andar bene, ti può andar male.
        Non a caso avviene anche che lavori tanto, ti
        impegni e poi non vieni premiato, come sarebbeIn questo caso fai un qualcosa di POSITIVO e non hai il giusto ricooscimento.In quel caso ha fatto qualcosa di NEGATIVO ed HA AVUTO il giusto riconoscimento :D
        giusto e in certi casi nemmeno i tuoi diritti
        riesci a far valere. Anche quest succede, no?
        Poi, se vuoi colpevolizzare, e'un'altra faccenda.Colpevolizzare ?? Macchè, ce ne fossero di virus-writers... sono ancora troppo pochi, fanno ancora pochi danni, danneggiano la rete ancora troppo poco... mahNabla
    • Anonimo scrive:
      Re: "La vita è una roulette..."

      la vita è una roulette -
      fai il furbo -
      ti può
      andare bene o ti può andare male.la vita è una roulette -
      fai il furbo -
      dipende chi sei-
      ti può andare bene o ti può andare male.
      Ti sei divertito a scrivere il mass-mailer ??
      BravoTi sei divertito a sfruttare vulnerabilita' di windows?Sai che prodezza :D
    • Anonimo scrive:
      Re: "La vita è una roulette..."
      può anche aver fatto il fubro e gli èandata male.. okpuò essersi divertito a fare "del male" a dei pc...okma resta il fatto ke: la pena è eccessiva.retsa il fatto che il giudice è incompetente in materia informatica e quesll'uomo è stato condannato NON in seguito all'analisi di perizie tecniche, MA SOLO sulla parola di qualkuno.resta il fatto che la GdF non dovrebbe dare giudizi negativi sulla collaborazione del ragazzo quando hausato a sbafo casa sua e il suo pc.inoltre scrivere virus è il metodo + utile per rilevare falle quindi dovrebbero dargli un premio. Ma siamo in un mondo skifoso, in una nazione ancora + mer-bip-osadova non si può nemmeno scrivere mer-bip-osa se no arriva il censore.Spero in una sana sorta di rivoluzione francese che porti tante e tante teste da mozzare (letteralmente) e che possare ridare coraggio, libertà e carattere ai cittadini.
      • Anonimo scrive:
        Re: "La vita è una roulette..."
        - Scritto da: Anonimo
        può anche aver fatto il fubro e gli èandata
        male.. okPuò? Ti vedo dubbioso. Strano.
        può essersi divertito a fare "del male" a dei
        pc...okPuò? Ti vedo dubbioso. Strano.
        ma resta il fatto ke: la pena è eccessiva.La galera sì, ma l'ha fatta davvero?
        retsa il fatto che il giudice è incompetente in
        materia informaticaSu questo non ti vedo dubbioso. Strano.
        e quesll'uomo è stato
        condannato NON in seguito all'analisi di perizie
        tecniche, MA SOLO sulla parola di qualkuno.Su questo non ti vedo dubbioso.
        resta il fatto che la GdF non dovrebbe dare
        giudizi negativi sulla collaborazione del ragazzo
        quando hausato a sbafo casa sua e il suo pc.Su questo non ti vedo dubbioso.
        inoltre scrivere virus è il metodo + utile per
        rilevare falle quindi dovrebbero dargli un
        premio.Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah Ah ah ah
      • SirParsifal scrive:
        Re: "La vita è una roulette..."

        ma resta il fatto ke: la pena è eccessiva.
        retsa il fatto che il giudice è incompetente in
        materia informatica e quesll'uomo è stato
        condannato NON in seguito all'analisi di perizie
        tecniche, MA SOLO sulla parola di qualkuno.
        resta il fatto che la GdF non dovrebbe dare
        giudizi negativi sulla collaborazione del ragazzo
        quando hausato a sbafo casa sua e il suo pc.Hai letto la sentenza. HAI LETTO CHE LA SUA COLLABORAZIONE E' STATA VALUTATA POSITIVAMENTE E, PROBABILMENTE, è l'unica ragione per cui se l'è cavata con una multa?
        inoltre scrivere virus è il metodo + utile per
        rilevare falle quindi dovrebbero dargli un
        premio. Ma siamo in un mondo skifoso, in una
        nazione ancora + mer-bip-osa
        dova non si può nemmeno scrivere mer-bip-osa se
        no arriva il censore.Hai ragione e sparare alla gente è il modo migliore per verificare se indossano un giubbotto antiproiettile...

        Spero in una sana sorta di rivoluzione francese
        che porti tante e tante teste da mozzare
        (letteralmente) e che possare ridare coraggio,
        libertà e carattere ai cittadini.Benissimo, poi non ti sorprendere se ti trova a guardare la piazza da una prospettiva un po' strana...
    • uguccione500 scrive:
      Re: "La vita è una roulette..."
      Anche sobny ti installa il rootkit senza dirti nulla...e allora perchè non la si denuncia??? CHE GENTE...
  • Anonimo scrive:
    ITALIANI: BRAVA GENTE
    Sulle prime coprono di insultihttp://punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=35320&tfid=2&r=PIhttp://punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=54261&tfid=2&r=PIOra che sanno la tua versione dei fattiti diranno "solidarietà, ecc"ITALIANI: BRAVA GENTE
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIANI: BRAVA GENTE
      E' un classico Made in Italy!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIANI: BRAVA GENTE
      - Scritto da: Anonimo
      Sulle prime coprono di insulti

      http://punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=3532

      http://punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=5426

      Ora che sanno la tua versione dei fatti
      ti diranno "solidarietà, ecc"

      ITALIANI: BRAVA GENTEGli italiani sono in maggioranza ignoranti delle leggi in vigore (anche gli statunitensi, ma questo non riduce il problema).Nonostante in questo caso ed in altri casi simili sia sufficiente l'articolo 3 della nostra costituzione italiana:"Art. 3.Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese."molte persone pensano ancora che siano perfettamente costituzionali le norme che non considerano lo stato economico delle persone a cui sono imposte multe o pene carcerarie.Ad esempio ad una persona non è lecito chiedere 50 euro di multa per un divieto di sosta quando ne guadagna 1000 al mese e quando la stessa sanzione è imposta ad una persona che ne guadagna 10 000 al mese (quest'ultimo infatti ha un trattamento diverso, dato che la multa è considerata come un semplice pagamento del parcheggio).Il problema è che ci hanno fatto un lavaggio del cervello talmente radicato che spesso nemmeno le cose ovvie sembrano giuste..."tirarsi la zappa sui piedi" è una espressione che calza a pennello" in questi casi.
      • Candido scrive:
        Re: ITALIANI: BRAVA GENTE
        - Scritto da: Anonimo
        molte persone pensano ancora che siano
        perfettamente costituzionali le norme che non
        considerano lo stato economico delle persone a
        cui sono imposte multe o pene carcerarie.Ecco, ci mancava Calamandrei...
        Il problema è che ci hanno fatto un lavaggio del
        cervello talmente radicato che spesso nemmeno le
        cose ovvie sembrano giuste...Ecco, qualcuno ha sbagliato candeggio...
        • Anonimo scrive:
          Re: ITALIANI: BRAVA GENTE
          - Scritto da: Candido
          - Scritto da: Anonimo


          molte persone pensano ancora che siano

          perfettamente costituzionali le norme che non

          considerano lo stato economico delle persone a

          cui sono imposte multe o pene carcerarie.

          Ecco, ci mancava Calamandrei...
          Si e ce ne sarebbero dovuti essere di più, per evitare certi compromessi che che fanno i loro danni ancora oggi. Comunque trovo il tuo commento piuttosto insulso. Se vuoi ribattere alle tesi, fallo. Ma evita il sarcasmo che non porta ad altro che ai flame. O è quello che cercavi?Marlenus
  • Anonimo scrive:
    Siamo in Italia
    La legge NON è uguale per tuttiSei colpevole fino a quando non dimostri di essere innocente.
  • midori scrive:
    Come sempre
    Come sempre in italia pagano gli sprovveduti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come sempre
      Quoto in toto!I furbi la fanno franca.... quasi sempre!E quelli che "ci provano" finiscono per fare i capri espiatori e i fenomeni da sbattere in prima pagina per far bello qualcuno!
      • Anonimo scrive:
        Re: Come sempre
        - Scritto da: Anonimo
        Quoto in toto!
        I furbi la fanno franca.... quasi sempre!
        E quelli che "ci provano" finiscono per fare i
        capri espiatori e i fenomeni da sbattere in prima
        pagina per far bello qualcuno!"Forti con i deboli e deboli con i forti" ti dice niente?
        • Anonimo scrive:
          Re: Come sempre
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Quoto in toto!

          I furbi la fanno franca.... quasi sempre!

          E quelli che "ci provano" finiscono per fare i

          capri espiatori e i fenomeni da sbattere in
          prima

          pagina per far bello qualcuno!

          "Forti con i deboli e deboli con i forti" ti dice
          niente?Si, mi dice che poi gli altri deboli danno ragione ai forti.Da li poi si capisce perché i forti sono sempre più forti ed i deboli sono sempre più deboli ma anche un po' co...ni.
  • Anonimo scrive:
    Complimenti ...
    ... al tuo avvocato !
    • vince65 scrive:
      Re: Complimenti ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... al tuo avvocato !Sinceramente non condivido. In effetti, da quanto vien dato di capire si trattava un processo nato con la sentenza già scritta, e in quelle condizioni nemmeno il Perry Mason o il Matlock di turno avrebbe potuto fare qualcosa: serviva un colpevole da offrire al volgo come monito ed esempio (colpirne uno per colpirne molti), e questo è stato trovato e cucinato. In barba a tutte le nozioni di diritto e di giurisprudenza.Un rattristito saluto dal Debian di vince
  • EveryMan scrive:
    non fermarti!
    Ci sono passato anche io. Calunniato da un tale, mi sono trovato in casa la Polizia Postale proprio 3 anni fa, questi entrano in casa mia sostenendo di dover sequestare "tutto".. tutto cosa?! Qualsiasi cosa potesse assomigliare anche lontanamente ad un supporto informatico, dopo un paio d'ore di urla per ogni movimento che facevo (come infilarmi una ciabatta, raccogliere un foglio da terra, andare nell'alra stanza per prendere l'elenco telefonico per chiamare un avvocato), si sono portati via il PC, qualche CD e qualche floppy, compresi quelli di una tastiera musicale ed di un vecchio Atari ST520 Si facevano padroni in casa mia, ma sul decreto di perquisizione non c'era niente riguado ai motivi per cui si procedeva, tranne "reato di cui all'art. 617" commesso in.. il.. Alla fine delle indagini preliminari, prima che mi venisse notificato un qualunque atto, la Polizia si vantava con una conferenza stampa di come avevano brillantemente portato a termine l'operazione, il calunniatore si faceva intervistare da qualche giornale, c'è chi scriveva la mia storia, senza conoscerla! (cerca in rete "la storia di everyman")A maggio del 2005, sono stato assolto dalle accuse, ma la Polizia non ha fatto nessuna conferenza stampa, per ammettere l'errore, per vantarsi di aver distrutto il mio PC inviandomelo per posta senza un imballaggio idoneo al trasporto e soprattutto non si sono vantati per non saper interpretare la prova fondamentale sulla quale si basavano le loro indagini, il files di log del server del calunniatore infatti indicavano chiaramente chi era il responsabile dell'attacco!Posso immaginare che può essere frustrante, ma io ti incoraggio a non fermarti e a proseguire fino all'ultimo grado del processo.==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 0.49.28==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 0.49.39==================================Modificato dall'autore il 23/01/2006 0.49.48
    • Anonimo scrive:
      Re: non fermarti!
      "come me, non fermarti"...... con l'unica differenza che il signore, qui, è reo confesso (qui http://groups.google.it/group/it.comp.sicurezza.virus/browse_thread/thread/dcfcca6571a9d939/a85151ac43bed424?lnk=st&q=vierika+group%3Ait.comp.sicurezza.virus&rnum=2&hl=it#a85151ac43bed424 come agli atti del processo)Ma per piacere.
      • krivoj scrive:
        Re: non fermarti!
        - Scritto da: Anonimo
        "come me, non fermarti"...
        ... con l'unica differenza che il signore, qui, è
        reo confesso (qui
        http://groups.google.it/group/it.comp.sicurezza.vi

        Ma per piacere.e tu non dimenticare che sui newsgroup sono comparsi decine di messaggi con il mittente 'Krivoj' che però non ero io. Un pò come le interviste inventate della stampa...Difficilmente mi troverai a scrivere in un newsgroup.
        • Anonimo scrive:
          Re: non fermarti!
          - Scritto da: krivoj


          e tu non dimenticare che sui newsgroup sono
          comparsi decine di messaggi con il mittente
          'Krivoj' che però non ero io. Un pò come le
          interviste inventate della stampa...
          Difficilmente mi troverai a scrivere in un
          newsgroup.Ma adesso sei tu?O sei un altro?
          • krivoj scrive:
            Re: non fermarti!

            Ma adesso sei tu?O sei un altro?Bravo, hai fatto una domanda intelligente. Chi ti garantisce che io sia Gabriele Canazza?Come puoi provare che non sia un mitomane che ne ha preso il posto?Potresti chiedere al direttore del sito di tracciare l'Ip. Al provider di risalire all'utenza Telefonica. Alla Polizia Postale di stabilire che scriva da un certo numero telefonico. A questo punto... a casa mia potrebbe essere chiunque a scrivere. Per esempio mio cugino...Poi cosa hai in mano? Dei Log? ma i Log sono file di testo che chiunque può creare, non hanno valore probatorio.Quante incognite in questo mondo virtuale... però con Vierika è bastato dire "E' stato lui e ha fatto tot danni su tot Computer".Senza uno straccio di prova.
          • HotEngine scrive:
            Re: non fermarti!
            - Scritto da: krivoj
            Quante incognite in questo mondo virtuale... però
            con Vierika è bastato dire "E' stato lui e ha
            fatto tot danni su tot Computer".
            Senza uno straccio di prova.Cioè quello che si è proclamato reo confesso davanti ai carabinieri in casa propria era un altro?
        • SirParsifal scrive:
          Re: non fermarti!
          Dimmi solo questo. Il 7 settembre 2001 a confermava di avere creato e diffuso il programma Vierika sei stato tu o un morpher?.
          • krivoj scrive:
            Re: non fermarti!
            - Scritto da: SirParsifal
            Dimmi solo questo. Il 7 settembre 2001 a
            confermava di avere creato e diffuso il programma
            Vierika sei stato tu o un morpher?.Oddio, giuro che non ricordo. Alla polizia postale (nel Marzo 2001) dissi di essere stato io a crearlo e che avevo inviato delle email.
          • Anonimo scrive:
            Re: non fermarti!


            Vierika sei stato tu o un morpher?.

            Oddio, giuro che non ricordo. Alla polizia
            postale (nel Marzo 2001) dissi di essere stato io
            a crearlo e che avevo inviato delle email.In sentenza è scritto che in quella data hai confermato alla GDF di averlo fatto tu.L'unica cosa che non capisco è la scelta di non presentarti...
          • Anonimo scrive:
            Re: non fermarti!
            in pratica sei reo-confesso. Di che ti lamenti?se la legge prevede una sanzione o una pena, in merito a quanto tu stesso hai dichiarato ed ammesso di aver fatto, che c'è di male si ti condannano?ok, c'è chi fa e ha fatto molto di peggio, ma questo non ti esenta da affrontare la tua seppur minore e/o circoscritta colpa.Non capisco, e sarei lieto se lo volessi spiegare tu, perchè sostieni che non ci sono prove a tuo carico, quando addirittura esiste una tua confessione a riguardo.
          • krivoj scrive:
            Re: non fermarti!
            perchè io posso dire che ho ucciso qualcuno, ma se non trovi il cadavere e l'arma del delitto potrei anche aver detto il falso. Azi, sono innocente fino a quando non trovi il cadavere.Dove è il cadavere? (i Pc infetti) Non c'è.
          • Anonimo scrive:
            Re: non fermarti!
            Dunque mi son letto per bene la sentenza. E devo dire che hai torto marcio.Torto perchè tu stesso hai ammesso di aver commesso il fatto.Torto perchè non lo hai mai negato durante il processo, semmai hai cercato di nasconderti dietro "motivi ludici" o "di ricerca" (se pure fosse, sempre di reato si sarebbe trattato). Ovviamente non tu che non c'eri, ma i tuoi avvocati, da te incaricati.Torto perchè a casa tua han trovato i codici sorgenti del programma.Torto perchè tiscali e infostrada confermano che quello spazio web era da te gestito e da casa tua utilizzato.Torto.Torto perchè il primo spazio web ti fu chiuso proprio a seguito di segnalazioni da parte di utenti che avevano ricevuto il tuo virus (o chiamalo come vuoi tu, ma il concetto è quello)Torto perchè anche una società antivirus ne aveva segnalato la presenza in rete (dunque la diffusione è avvenuta)Torto perchè stavi già operando presso un nuovo spazio web per aggirare la chiusura del primo.e ce n'è ancora, per chiunque desideri leggersi la sentenza con tutte le motivazioni (e tu spero che almeno l'abbia letta).Non serve avere un filmato di te che programmi il virus... nè portare in tribunale un pc infetto. le prove portate sono più che sufficienti. Come pure la linea difensiva le avvalora, non le smentisce ma cerca solo di puntare ad uno scopo finale diverso dalla ricerca del danno, bensì teso alla ricerca (ripeto, pure se fosse, nulla sarebbe cambiato).Renditi conto che quello che hai fatto sarà certo poco dannoso, ma è senz'altro contro la legge. Fattene una ragione e cerca almeno di capirne il perchè.
          • Anonimo scrive:
            Re: non fermarti!
            Ha, dimenticavo:in tutto questo sei stato pure parecchio ingenuo.Il sistema che hai usato corrisponde a lasciare la tua carta di identità sul luogo del delitto, per ogni email inviata...E' incredibile come non ti abbiano beccato dopo 2 ore...
          • midori scrive:
            Re: non fermarti!
            - Scritto da: Anonimo
            Ha, dimenticavo:

            in tutto questo sei stato pure parecchio ingenuo.

            Il sistema che hai usato corrisponde a lasciare
            la tua carta di identità sul luogo del delitto,
            per ogni email inviata...

            E' incredibile come non ti abbiano beccato dopo 2
            ore...Infatti, come dicevo in un altro topic, pagano gli sprovveduti...Ho letto due articoli del finanziere che ha svolto le indagini. Ok tutti tendono a gonfiare le proprie "imprese", ma questo esagera :) :)Vabe' era anche il 2001, erano altri tempi... A me le cose che piu' fanno ridere sono le notizie del tipo "individuato hacker dopo 6 mesi di indagini" (uso "hacker" perche' cosi' li chiamano i giornali, voi che volete!)Poi vai ad indagare e vedi che ci hanno messo 6 mesi per acchiappare uno sprovveduto...
          • Anonimo scrive:
            Re: non fermarti!
            - Scritto da: krivoj
            Oddio, giuro che non ricordo. Alla polizia
            postale (nel Marzo 2001) dissi di essere stato io
            a crearlo e che avevo inviato delle email.E poi ti lamenti se ti gabbiano???
  • Anonimo scrive:
    Odissea giustizia

    Inoltre, posso assicurare a chi dovesse trovarsi a
    discutere in Tribunale di cause inerenti l'informatica che
    ciò che l'aspetta è un qualunquismo e una sommarietà
    che sfiorano la comicità: nessuno capisce nulla di
    Computer, quindi chi se ne frega!Non voglio entrare nel merito della decisione del giudice, ma ci tengo ad esprimerti la mia solidarietà. Si sa bene che in Italia un giusto processo è un'illusione.Penso che si sia deciso a priori che tu dovessi pagare, e a questo punto non c'è perizia o difesa che tenga.Questo è di sicuro un momento difficile per te, ma tieni duro!
  • Anonimo scrive:
    Caso Archiviato
    Pensa, a 15 anni assistevo giornalmente un vecchio che voleva imparare ad usare il computer. Gli avevo anche aperto una casella email. Ovviamente sapevo tutti i suoi codici, me li diceva lui (anzi, li decidevamo insieme). Dopo 1 anno che mi ha rotto, in cui mi prometteva sempre un regalo finale è sparito nel nulla...sai, un 16enne pieno di brufoli non ha la responsabilità di un 25enne...allora gli scrissi un'auto-mail dicendogli di essere una testa di cazzo. Dopo 5 mesi mi ritrovai la polizia postale in casa con 5 kg di fogli su tutto quello che riguardava me e la mia famiglia, ma soprattutto tutto ciò che avevo fatto, visitato, scritto & co. su internet da quando mi sono connesso la prima volta. Tra stupore e paura (sono stato "pedinato" virtualmente per mesi) mi ritrovo una denuncia per diffamazione, una per "accesso illegale in spazio informatico altrui" o simili e una per "utilizzo di password in modo illegale" o simili (ormai sono passati troppi anni per ricordarmi. Sono dovuto andare al tribunale dei minori a riferire al PM di tutto...ovviamente è stato tutto archiviato perchè come ben sappiamo in Italia tutto va per le lunghe, ma cosa mi sarebbe successo per un "testa di cazzo" ad uno che mi ha fregato un anno della mia adolescenza? E se l'avessi fatto da maggiorenne?Storie diverse, si...solo per far notare che quel "La legge è uguale per tutti" è una cazzata tremenda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caso Archiviato
      Scusa se il caso è archiviato che significa ?vuol dire che non hai dovuto subire il processo e quindi hai la fedina penale pulita oppure no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Caso Archiviato
        - Scritto da: Anonimo
        Scusa se il caso è archiviato che significa ?
        vuol dire che non hai dovuto subire il processo e
        quindi hai la fedina penale pulita oppure no?vuol dire che i tuoi soldi sono stati buttati e io è come se non ho fatto nulla...se c'è qualcuno più ferrato di me in questo campo sono pronto ad essere crocifisso!
      • Anonimo scrive:
        Re: Caso Archiviato
        - Scritto da: Anonimo
        Scusa se il caso è archiviato che significa ?
        vuol dire che non hai dovuto subire il processo e
        quindi hai la fedina penale pulita oppure no?Di solito i PM chiedono l'archiviazione se non ci sono gli elementi per un rinvio a giudizio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Caso Archiviato
          o se ritirano la denuncia, giusto?magari ha qualche amico e ha fatto il tutto per spaventarlo un attimo....proprio da vero testa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Caso Archiviato
            io ti avrei dato anche il 615-ter...che motivo c'era di inviare una mail, peraltro dalla sua casella? mah..
          • SirParsifal scrive:
            Re: Caso Archiviato

            io ti avrei dato anche il 615-ter...che motivo
            c'era di inviare una mail, peraltro dalla sua
            casella? mah..Aggiungici l'ingiuria, ma trattandosi di un ragazzino hanno probabilmente lasciato perdere. IMHO il PM ha esercitato la richiesta ex 27 DPR 448/88.In breve dovrebbe ringraziare
  • Anonimo scrive:
    Ricorri in appello
    Non so come funziona, ma per 6 mesi di carcereci sta la conversione in pena pecuniare e le attenuanti.Fai appello fai costituire parte civile alcuni tuoi amicie chiedi i danni morali Cè gente che ha fatto insider trading agiotaggio associazione a delinquere e sta a spasso è evidente che hai ricevuto un trattamento denigratorio a causa del tuo avvocato che probabilmente è una cerqua.Auguri e non demordere
  • Anonimo scrive:
    italiano
    il fatto che ci sia qualche italiano che crei worm è un buon segno...ma finire in galera x 1500 pc mi sembra un'offesa.. :s
  • Anonimo scrive:
    Poveretto....
    ..., piuttosto dovrebbero mettere dentro quelli che parlano senza sapere che differenza c'è tra un computer e un tostapane... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretto....
      la differenza far un pc e un tostapane non è data dai due oggetti ma da chi li utilizza....ho visto fare cose da professionisti con un semplice tostapane che incapaci non irescono con il pc   ;)
  • deathstar scrive:
    Tutta la mia comprensione
    Come da oggetto.Maurizio
Chiudi i commenti