Il nuovo VoIP made in Italy sfida Skype

Nasce dalla riviera romagnola una soluzione VoIP anti-Skype. I dettagli

Rimini – È stata presentata il mese scorso al Motor Show di Bologna e si propone ora come una nuova soluzione VoIP capace di costituire un’alternativa al celeberrimo Skype . Si chiama Voikap ed è stata sviluppata dalla società Karupa .

“Voikap – si legge nel comunicato diffuso dall’azienda – si affaccia sul mercato del Voice over IP con una serie di servizi di telefonia innovativi. Permette di telefonare gratis da computer a computer e di avere tariffe competitive verso i telefoni fissi e i cellulari”.

Il nuovo servizio La dinamica del servizio è analoga a quelle di altre soluzioni VoIP già conosciute. Le tariffe di Voikap Out (la funzione omologa di SkypeOut) per chiamare linee telefoniche tradizionali sono pubblicate a questo indirizzo : tanto per fare un esempio, chiamare un numero fisso italiano costa 2,232 centesimi di euro al minuto, mentre chiamare un cellulare (sempre italiano) costa 22,272 centesimi al minuto (entrambe le tariffe sono IVA compresa). Ai nuovi utenti che si registreranno dopo aver scaricato il client (da 6,70 MB), Voikap promette un “bonus di ingresso” del valore di 3 euro di traffico voce.

I limiti principali sono quelli noti e caratteristici di altre soluzioni VoIP di questo tipo: Voikap non supporta né consente la trasmissione di chiamate d’emergenza. È però già prevista da Voikap, anche se non è ancora attuabile in Italia, la possibilità di ricevere chiamate telefoniche da linee fisse e mobili. La funzione, “corrispondente” a SkypeIn, si chiama IN55 e, come spiega l’azienda, “si tratta dei numeri 55 per servizi VoIP, che saranno numeri personali simili ai numeri di cellulare, che potranno ricevere e chiamare sui telefoni VoIP, sempre e ovunque”.

Al momento sono disponibili numeri del distretto di Rimini, perciò con prefisso 0541. Il numero telefonico aggiuntivo, aggiunge Voikap, non comporterà costi aggiuntivi.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • VITTORIO DAMATO scrive:
    DISISTALLAZIONE ADSL+TELEFONO
    buon giorno nel mese di febbraio o disdetto il contratto dopo anni 4,con la societa' telefonica infostrada si tratta di tutto compreso ADSL+TELEFONO FISSO nell'ultima fattura che mi e arrivata a parte i consumi mi anno messo nel conto 40,00 x la disistallazione a voi vi sembra che sia giusto? la legge bersani non si capisce di preciso se dobbiamo pagare questo tipo di tassa oppure truffa.vorrei una rispostaprima di pagare grazie. vittorio
  • giuseppe mizzi scrive:
    disdetta contatto
    sono abbonato telecom e' ho un contratto dal 2006 con un altro operatore per il traffico.sto aderendo ad una promozine telecom e voglio disdire il contratto, ma l'operatore della gestione del traffico mi ha chiesto una panale , a seguito del decreto bersani (mi ha detto con potere retroattivo), per la la cessazione del contratto.e' vero?
    • Valeren scrive:
      Re: disdetta contatto
      Può essere vero, la Bersani prevede un compenso verso l'operatore come sorta di rimborso al posto del canone di 12 mesi obbligatorio.Spesso era meno costoso il canone, anche perché potevano chiedertelo solo se disdicevi entro il primo anno.Comunque è un thread di gennaio 2007, che sei un becchino?
  • Pasquale Viglia scrive:
    legge bersani numero?
    Per documentazione vorrei sapere con precisione quando il decreto Bersani è stato convertito in legge sul pacchetto comprendente telefonia fissa e mobile. Legge numero....del...etc,
  • paolo pagliotto scrive:
    chiusura contratto tim
    cosa devo fare per chiudere il contratto dalla tim
  • paolo pagliotto scrive:
    chiusura contratto tim
    cosa devo fare per chiudere inl contratto dell mio telefono
  • fabrizio achilli scrive:
    informazioni
    salve volevo sapere se posso sbloccare un telefonino tre di mia proprieta' legalmente e come fare.
    • fabrizio achilli scrive:
      Re: informazioni
      - Scritto da: fabrizio achilli
      salve volevo sapere se posso sbloccare un
      telefonino tre di mia proprieta' legalmente e
      come
      fare.eurodogsas@libero.it
  • Di Pietranton io Costantino scrive:
    distacco adsl. da Tele 2
    Salve: ho chiesto il distacca della comunicazione adsl a Tele 2 con raccomandata, mi sono trovato in fattura un addebito di EURO 60 per il solo distacco, io ho detratto dalla fattura tale cifra , tele 2 per prima cosa mi distaccato la comunicazione telefonica, e poi mi hanno fatto un sollecito di pagamento per la cifra mancante e piu' euro 10 di spese , cosa devo fare? il decreto bersani come viene interpretato? vi ringrazio anticipatamente. Distinti Saluti: Di Pietrantonio Costantino
    email:< costadipie@yahoo.it
  • ENIO BARTOLETTI scrive:
    RECESSO CONTRATTO VODAFON
    Vorrei sapere se devo pagare le penali per n.5 telefonimobili contratto stipulato in data 22/09/2006, avendo la necessita di recedere in quanto sono andato in pensione lavodafon mi ha chiesto 348 per telefono-Enio Bartolettieniobar@tin.it
  • stefano collina scrive:
    pag.penale x rescindere contratto di tel
    volevo sapere se devo pagare la penale x rescindere un contratto di telefonia mobile fatto con tim nel 2007 avendo una srl?
  • andrea volonnino scrive:
    richiesta di rimborso tele 2
    Vorrei sapere se e giusto che devo pagare 120,00euro di penalita a tele due perche ho fatto disdetta anticipata della linea telefonica e del adsl.Loro sostengono che sono costi di attivazione e spese amministrative di gestione.Attendo una vostra risposta l'email e andreavolonnino@fastwebnet.it vi ringrazio anticipatamente.
  • ZORIK GHARIBIAN scrive:
    PENALE CONTRATTO MOBILE TIM
    IN DATA 20/09/07 HO FATTO UN CONTRATTO CON TIM, PER 2 LINEE, IL CONTRATTO PREVEDEVA 2 TELEFONI OMAGGIO, IN DATA 21/09/07 HO RICEVUTO LE SIM. IN DATA 04/10/07 SENZA NEANCHE APRIRE LA BUSTA DELLE 2 SIM HO CONTATTATO IL SERZIO CLIENTI TIM PER SAPERE COME RESTITUIRLE E CESSARE IL CONTRATTO.NESSUNO MI HA CONTATTATO, PER PARECCHI MESI HO MANDATO DEI FAX PER CHIEDERE ISTRUZIONI PER LA RESTITUZIONE DELLE SIM,INTANTO TIM MI FATTURAVA SOLO LA TASSA DI CONCESSIONE, FINO A QUANDO A META' FEBBRAIO SONO STATO CONTATTATO, E' MI E' STATO DETTO CHE DOVRO' PAGARE I PRIMI 2 MESI DELLA TASSA DI CONCESSIONE E'IN PIU' 100 EURO DI PENALE PER OGNI LINEA.E' GIUSTO?
  • capitano scrive:
    pagamento penale
    vorrei sapere se di deve pagare ancora la penale per la rescissione del contratto con wind
    • Franco T. scrive:
      Re: pagamento penale
      21-02-08 Anche a me è stato chiesto il pagamento di 40 come contributo ai costi di disattivazione da Wind... Tutto ciò è regolare??
  • Fiore Candalise scrive:
    contratto telefonia mobile
    Volevo sapere se è possibile recedere un cotratto di telefonia mobile senza pagare la penale. Grazie
  • gerp scrive:
    recesso
    La mia vecchia compagnia di telefonia mobile mi impone a pagare le penali per le mie tre sim attivate(E 600)perchè dice che essendo una srl, il decreto bersani non prevede nulla in merito.E' vero?
  • gerp scrive:
    recesso telefonia mobile
    Gradirei capire se i possessori di contratto con telefonia mobile devono pagare le penali per il successivo passaggio ad un nuovo operatore telefonico.
  • Cristina Nicoli scrive:
    comodato d'uso telefonia
    Sono anch'io in cerca di notizie per torgliermi dal collo un fardello di 20 euro mensili per un telefono che non funziona più.E' stato acquistato più di un'annofa ma il cotratto dura 23 mesi!Ringrazio chiunque mi dia notizie.E_mail: stella_brill@alice.it
  • pierluigi nataloni scrive:
    protesta
    ho stipulato con H3G (Tre) un contratto del tipo SUPER 3 circa 8 mesi fa ed alla notizia della variazione delle condizioni di contratto (che avverrebbero a partire dal primo settembre) ho contattato un operatore call center Tre per informazioni sul diritto di recesso maturato in seguito alla variazione stessa. La risposta è stata l'intimazione di pagamento di una somma indicata non più come "penale" bensì come "somma dovuta. e allora mi chiedo le leggi bersani sono solo fatte per i furbi? perche' non bloccano questi soprusi? SALUTO DISTINTAMENTE PIERLUIGI GROTTAZZOLINA
  • William Antonucci scrive:
    Comunicazione urgente verifica ulteriore
    Possibile che la wind in data 22/08 2007 mi abbia detto attraverso l'operatrice di turno che per quanto riguarda la legge Bersani, o meglio il decreto Bersani , non è stato approvato del tutto e quindi la parte che riguarda la possibilità che il credito non scadeva mai invece entro 12 mesi comunque bisogna ricaricare la scheda wind per favore comunicatemelo se è vero o è falso all'indirizzo imail glamourama@alice.it. Anticipatamente vi invio i più cordiali saluti
  • William Antonucci scrive:
    Comunicazione urgente verifica ulteriore
    Oggi data 22 08 2007 la Wind mi ha comunicato che per mantenere il valore della ricarica telefonica mobile, devo ricaricare la scheda comunque entro un anno dalla scadenza non avevate detto che la legge Bersani aboliva oltre alla cifra in più cioè il costo di ricarica anche il fatto che il credito andava all'infinito. quindi non c'era scadenza?Perpiacere per questa conferma potete contattarmi aòòa posta elettronica glamourama@alice.it grazie anticipatamente
  • daniele cocchi scrive:
    e mail mancante
    dr.dott@libero.it
  • daniele cocchi scrive:
    comodato d'uso
    Io ho due telefoni in comodato d'uso della 3 e volevo tutte le delucidazioni in merito per la durata del comodato, disdetta, restituzione dell'oggetto in comodato.Pertanto tenete presente che sono obbligato ad effettuare una ricarica mensile di 20 euro. Inoltre vorrei sapere da voi se passando ad un altro operatore rischio di rimanere senza linea telefonica e se perdo il credito maturato. Inoltre vorrei sapere quanto ammontano le spese di cessazione.Vi ringrazio cortesemente allego la mia e-mail per un eventuale risposta .Distinti saluti.
  • Giuseppe Picone scrive:
    Assicurazioni
    Sign. Ministro, faccia volare l'idea di abolire l'obbligazione della assicurazione auto, sono certo che , come un nido di vespe cominciano a smuoversi ed ad abbassare le ali. Non ho incidenti dal 1964 e malgrado anche quest'anno riscontro un aumento di quello che loro chiamano premio. CON OSSERVANZA, Giuseppe Piconepicone9@libero.itGiuseppe Picone c/da s.Anna 88841 Isola di Capo Rizzuto
  • Alessandro Penna scrive:
    Disdire abbonamento Tim
    Sono anch'io nelle tue medesime condizioni.Per me la prima bolletta è stata una mazzata terribile:4 cellulari somma traffico effettuato voce e dati 100 eurototale : 770 EuroIncredibile!!!Peccato però che nessuno possa darci un consiglio...
  • barbaficus scrive:
    DISDIRE ABBONAMENTO TIM
    CIAO A TUTTI!HO LETTO CHE CON LE LIBERALIZZAZIONI NON è POSSIBILE LEGARE GLI UTENTI(NOI) PER TANTO TEMPO COME ME! CASO MIO SPECIFICO: HO FATTO UN CONTRATTO TIM (7 SU 7) UN ANNO CIRCA FA E ORA VISTO CHE SPENDO TROPPO VORREI RECEDERLO, MA NEL CONTRATTO NON POTEVO PRIMA DI 24 MESI (2 ANNI!!) O MEGLIO POSSO MA PAGO!!SAPETE COME SI FA??GRAZIEEMANUELE
  • Anonimo scrive:
    ragionate con la testa (LA VOSTRA)
    ma chissà perchè la minoranza non voleva l'abolizione dei di ricarica per il digitale terrestre... ma forse c'entra qualcosa BERLUSCONI??? mah chi lo sa!!! e il conflitto d'interesse???? come al solito c'è gente che si lascia trasportare dalle parole ascoltate senza ragionare con la propria testa!!
  • Anonimo scrive:
    E se ho in tasca una ricarica?
    Se ho in tasca una ricarica (ce l'ho, da 25!), se la uso dopo il 4 marzo, mi vale 25 o ci sarà un controllo che me ne fa ricaricare solo 20?Qlc1 mi sa rispondere?ThanksFrijo
  • danieleMM scrive:
    x chi dice: aumenteranno le tariffe
    mi riferisco ovviamente agli operatori telefoniciaumentano le tariffe?si.. forsema quelle nuovese non cambiate tariffa la vostra resta con i costi attualila risposta pertanto è la seguente:se aumentano le tariffe: non cambiate la vostra tariffa. fine.e non fatevi abbindolare da proposte tipo: se metti questa nuova tariffa i primi 2 mesi sono gratisciao
    • frk scrive:
      Re: x chi dice: aumenteranno le tariffe
      I fatti hanno smentito completamente il tuo POST!Hai visto quello che ha fatto Wind con il passaggio forzato dei clienti da Wind 10 a Wind 12?
      • danieleMM scrive:
        Re: x chi dice: aumenteranno le tariffe
        - Scritto da: frk
        I fatti hanno smentito completamente il tuo POST!

        Hai visto quello che ha fatto Wind con il
        passaggio forzato dei clienti da Wind 10 a Wind
        12?qui dipende dai contrattidubito che wind potesse legalmente fare ciò che ha fatto.. si vedrà con il tempoWind comunque non è una compagnia affidabile, e lo ha dimostrato in più di un occasione, così facendo non farà altro che perdere ancora più utentisinceramente credo che Vodafone e Tim non faranno questi giochetti, anche perché non penso che possano farli da contrattoho amici con tariffe vodafone di parecchi anni fa con 10 cent per sms e si guardano bene dal cambiar tariffa..
  • Anonimo scrive:
    Furbi
    Da una parte di aumentano tutte le tasse, dall'altra ti riducono i costi dove non intascano.Cosi' almeno fanno bella figura
  • Anonimo scrive:
    Farà la fine della "rivoluzione" TAXI?
    Ci credo quando lo vedo!Questo Ministro ha dei buoni slanci ma finora non ha quagliato nulla (oltre all'aumento delle tasse). Appena qualcuno, amico di qualcun'altro, compare di coalizione al traballente Governo, alzerà la voce...tutto rientrerà inesorabilmente. Spero di sbagliarmi ...
  • Anonimo scrive:
    ..E ORA UN DECRETO SULLE LE COOPERATIVE!
    A parte che bersani non ha inventato nulla di nuovo, stà cercando solo di prendersi meriti che non ha. Perchè invece di lavarsi tanto la bocca con meriti non suoi non fa un bel decretone magari con valore retroattivo per far pagare le tasse alle cooperative rosse?!
    • Anonimo scrive:
      Re: ..E ORA UN DECRETO SULLE LE COOPERAT
      - Scritto da:
      A parte che bersani non ha inventato nulla di
      nuovo, stà cercando solo di prendersi meriti che
      non ha. Perchè invece di lavarsi tanto la bocca
      con meriti non suoi non fa un bel decretone
      magari con valore retroattivo per far pagare le
      tasse alle cooperative
      rosse?!ma cosa vai ciarlando, baluba?ma vacci a fare la spesa alle cooperative (ed associati), così almeno scopri come funzionano (e che non c'è un dirigente capo maximum supremo, come ovunque altrove) e risparmi un po' di dindi...sai ad esempio che i prodotti con "l'euro che ride" (quelli gialli) sono in realtà prodotti di marca venduti senza la marca?spendi circa la metà.questi sono fatti, non le tue chiacchiere da "il Giornale" ((rotfl)chiamarlo "giornale" poi, il nome l'avranno scelto per autoconvincersi...)adios
      • Anonimo scrive:
        Re: ..E ORA UN DECRETO SULLE LE COOPERAT

        ma cosa vai ciarlando, baluba?
        ma vacci a fare la spesa alle cooperative (ed
        associati), così almeno scopri come funzionano (e
        che non c'è un dirigente capo maximum supremo,
        come ovunque altrove) e risparmi un po' di
        dindi...neanche nelle gradi catene c'e' un proprietario, ci sono dei soci che si chiamano azionisti.Lui dice solo, apri due supermercati viciniuno ipercorativa, l'altro iperscar, tutte e due vendono gli stessi prodotti, il primo paga meno tasse, chiede che siano messi a pari' situazione, non vedo cosa ci sia di male.Perche' i dipendenti del primo devono lavorare dove si paga meno tasse?"il
        Giornale" ((rotfl)chiamarlo "giornale" poi, il
        nome l'avranno scelto per
        autoconvincersi...)lui leggera' Il Liornale, tu l'Unita'

        adios
    • Anonimo scrive:
      Re: ..E ORA UN DECRETO SULLE LE COOPERAT
      - Scritto da:
      A parte che bersani non ha inventato nulla di
      nuovo, stà cercando solo di prendersi meriti che
      non ha. Perchè invece di lavarsi tanto la bocca
      con meriti non suoi non fa un bel decretone
      magari con valore retroattivo per far pagare le
      tasse alle cooperative
      rosse?!scherzi? Al tempo giravano voci che l'indultino era stato richiesto per salvare poltrone delle cooperative, altrimenti avrebbero fatto traballare per bene il governo....
  • Cirene scrive:
    Ringraziamo D'Ambra,no?
    Propongo una letterina di ringraziamenti ad Andrea D'ambra e a tutti quelli che ci hanno creduto nella battaglia da pubblicare on-line sul sito di PI,oppure dove volete voi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ringraziamo D'Ambra,no?
      - Scritto da: Cirene
      Propongo una letterina di ringraziamenti ad
      Andrea D'ambra e a tutti quelli che ci hanno
      creduto nella battaglia da pubblicare on-line sul
      sito di PI,oppure dove volete
      voi.io ringrazio! GRAZIE Andrea D'ambra! =NiL= (amiga)(linux)(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ringraziamo D'Ambra,no?
      Vai qui:http://www.aboliamoli.eu/e/o qui:http://www.andreadambra.eu/
  • MeX scrive:
    ...nuovo scatto alla risposta...
    "Nuovo Scatto Riscatto"Dopo la ricarica il costo dello scatto alla risposta della prima telefonata avrà il costo di 5 :)
  • Anonimo scrive:
    che pena...
    qui la gente non arriva a fine messo e sto ministro pensa a togliere i due euro dalle ricarichesiamo alla frutta ragazzi
    • MeX scrive:
      Re: che pena...
      - Scritto da:
      qui la gente non arriva a fine messo e sto
      ministro pensa a togliere i due euro dalle
      ricariche

      siamo alla frutta ragazzi

      si è vero... invece che toglierli poteva aggiungerli... no?
  • Anonimo scrive:
    Grande conquista?
    Con Wind non ho mai pagato la tassa di ricarica e con Tim se ricarico 50 euro mi danno 10 euro per una settimana di telefonate verso i fissi (e solitamente li uso tutti, contro una tassa di 5 euro). Vodafone non so. Quindi alla fine cosa ho conquistato? Che probabilmente perderò i bonus (10 euro di bonus - 5 di costi = 5 euro di bonus effettivi).
  • Bisco scrive:
    Tutti sul carro, aleee
    Come risulta da una dichiarazione di Andrea D'Ambra a Rainews24, le associazioni dei consumatori, all'epoca, non si erano minimamente interessati alla questione.Oggi invece, tutti a dire la loro.Che vergogna. Ho fatto bene a non pagare mai la quota di iscrizione a questi lacchè del potere...
  • Anonimo scrive:
    Aboliranno le ricariche piccole
    Che ingenui che siete, davvero credete che le compagnie oligopolistiche non abbiano comunque il coltello dalla parte del manico?D'ora in poi le ricariche costeranno minimo 40 euro.E tariffe più alte.
  • Tit. scrive:
    Bersani = vecchi e nuovi monopoli
    Queste non sono liberalizzazioni, sono Coopizzazioni!!!Se volesse davvero liberalizzare, inizierebbe a togliere a Telecom il monopolio delle TLC e a ENEL il monopolio dell'energia. Ma non lo fa, nonostante l'Europa ci stia da tempo bacchettando per questa situazione. A lui interessano le coop rosse, mica gli italiani.In un paese che si evolve l'energia e le telecomunicazioni sono ambiti primari, strategici, tutto il resto è di secondo piano.Le sue coopizzazioni creeranno i monopoli delle sue care coop, e l'Italia andrà sempre di più nel baratro, con gli italiani che saranno sempre più strozzati da un mercato in cui uno solo deciderà cosa si vende e a che prezzo.Ma per svegliare i compagni ci vuole la guerra termonucleare globale....E forse non ci si riesce neanche....
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani = vecchi e nuovi monopoli
      - Scritto da: Tit.
      Queste non sono liberalizzazioni, sono
      Coopizzazioni!!!
      Se volesse davvero liberalizzare, inizierebbe a
      togliere a Telecom il monopolio delle TLC e a
      ENEL il monopolio dell'energia. Ma non lo fa,
      nonostante l'Europa ci stia da tempo bacchettando
      per questa situazione. A lui interessano le coop
      rosse, mica gli
      italiani.
      In un paese che si evolve l'energia e le
      telecomunicazioni sono ambiti primari,
      strategici, tutto il resto è di secondo
      piano.

      Le sue coopizzazioni creeranno i monopoli delle
      sue care coop, e l'Italia andrà sempre di più nel
      baratro, con gli italiani che saranno sempre più
      strozzati da un mercato in cui uno solo deciderà
      cosa si vende e a che
      prezzo.

      Ma per svegliare i compagni ci vuole la guerra
      termonucleare
      globale....
      E forse non ci si riesce neanche.... :-oio in 5 anni no ho visto nulla.
  • Anonimo scrive:
    Ci sono novità anche in campo ADSL...
    Nel pacchetto vi è indicata l'abolizione delle penali da pagare quando vuoi terminare subito un contratto televisivo, telefonia e ADSL...VALE A DIRE CHE PUOI TOGLIERTI DALLE @@ QUELLA MONNEZZA DI LIBERO ANCHE DA SUBITO ANZICHE' ASPETTARE LA SCADENZA ANNUALE!Ovviamente c'è da precisare che: dalla data di approvazione del pacchetto, i gestori avranno 60 giorni di tempo per adeguare i contratti. Per i nuovi a partire da quella data, invece, è valido fin da subito.Ci voleva proprio!
    • Tit. scrive:
      Re: Ci sono novità anche in campo ADSL..
      e che cosa te ne fai? fossero quelli i problemi!Togli il monopolio Telecom, e poi vedi come si abbassano i prezzi, la velocità schizza alle stelle, la rete funziona e tutto diventa più agile.
  • Anonimo scrive:
    OT OT
    La cosa + interessante del pacchetto Bersani non riguarda la telefonia. Secondo me l'eliminazione del massimo scoperto, dell'autentica notarile sull'estinzione ipotecaria e la riforma dei mutui sono molto + importanti.
  • Anonimo scrive:
    Scadenza credito SkypeOut
    Anche per SkypeOut si hanno solo 180 giorni per consumare il credito.Capisco che la cosa possa essere più complicata da realizzare, ma anche quella scadenza dovrebbe essere abolita.Le regole devono essere uguali per tutti (vedi i costi di ricarica per il digitale terrestre).elCabo
  • Anonimo scrive:
    un bel colpo anche per sky
    poter recedere da sky in qualsiasi momento non è niente male, ora come ora bisogna aspettare un anno, ogni volta che si sottoscrive una nuova opzione salta fuori un altro anno e richiedono preavviso di più di 60 giorni, pura follia!
    • Anonimo scrive:
      Re: un bel colpo anche per sky
      - Scritto da:
      poter recedere da sky in qualsiasi momento non è
      niente male, ora come ora bisogna aspettare un
      anno, ogni volta che si sottoscrive una nuova
      opzione salta fuori un altro anno e richiedono
      preavviso di più di 60 giorni, pura
      follia!Vero. Dicasi anche per i provider di ADSL...Hanno finito di campare sui contratti annuali!
      • Anonimo scrive:
        Re: un bel colpo anche per sky
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        poter recedere da sky in qualsiasi momento non è

        niente male, ora come ora bisogna aspettare un

        anno, ogni volta che si sottoscrive una nuova

        opzione salta fuori un altro anno e richiedono

        preavviso di più di 60 giorni, pura

        follia!
        Vero. Dicasi anche per i provider di ADSL...
        Hanno finito di campare sui contratti annuali!e infatti si ricominceranno a pagare le attivazioni per le adsl, per sky beh che dire, visto che di fatto è un monopolista vorrei che lo trattassero sul serio come si merita, anche se questo è un primo passo interessante
        • Anonimo scrive:
          Re: un bel colpo anche per sky

          e infatti si ricominceranno a pagare le
          attivazioni per le adsl, per sky e la gente comincerà a non abbonarsi... sky non è come il cellulare che al giorno d'oggi devi per forza averlo... se ti dicono che devi pagare un attivazione di 100 euro inizi già a pensarci!
  • Anonimo scrive:
    E I COSTI DI RICARICA DI MEDIASETPREMIUM
    MA SE I COSTI DI RICARICA SONO ILLEGITTIMI PERCHE' QUESTO NON VALE PER IL DIGITALE TERRESTRE?????? LA U.E. HA GIA' BOCCIATO GLI INCENTIVI STATALI PER I DECODER E COME SE NON BASTASSE NON FACCIAMO NIENTE PER I COSTI DI RICARICA!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E I COSTI DI RICARICA DI MEDIASETPRE
      - Scritto da:
      MA SE I COSTI DI RICARICA SONO ILLEGITTIMI
      PERCHE' QUESTO NON VALE PER IL DIGITALE
      TERRESTRE?????? LA U.E. HA GIA' BOCCIATO GLI
      INCENTIVI STATALI PER I DECODER E COME SE NON
      BASTASSE NON FACCIAMO NIENTE PER I COSTI DI
      RICARICA!!!!!!1o: ca**o urli? mica siamo sordi!2o: i prezzi di ricarica di merdaset premium devono MOLTIPLICARE così i tonoloidi che se la sono presa scoprono quant'è salato il pane dei marketing-programmati.
    • Anonimo scrive:
      Re: E I COSTI DI RICARICA DI MEDIASETPRE
      A questo punto vanno eliminati tutti, ma poprio tutti i costi di ricarica, prima fra tutti quella della postepay.
      • Anonimo scrive:
        Re: E I COSTI DI RICARICA DI MEDIASETPRE
        - Scritto da:
        A questo punto vanno eliminati tutti, ma poprio
        tutti i costi di ricarica, prima fra tutti quella
        della
        postepay.Per la PostePay è ben diversa perchè è simile alla situazione delle carte di credito.La fonte di guadagno delle Poste a riguardo di Postepay sono solo le commissioni e basta.Quale profitto varrebbe per le Poste senza le commissioni dunque?Lasciala così com'è che è meglio!Magari puoi dire di adeguare i costi di ricarica in base alla quantità di da ricaricare o da prelevare ma non mi preoccuperei più di tanto.
        • giacche scrive:
          Re: E I COSTI DI RICARICA DI MEDIASETPRE
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          A questo punto vanno eliminati tutti, ma poprio

          tutti i costi di ricarica, prima fra tutti
          quella

          della

          postepay.
          Per la PostePay è ben diversa perchè è simile
          alla situazione delle carte di
          credito.
          La fonte di guadagno delle Poste a riguardo di
          Postepay sono solo le commissioni e
          basta.
          Quale profitto varrebbe per le Poste senza le
          commissioni
          dunque?
          Lasciala così com'è che è meglio!
          Magari puoi dire di adeguare i costi di ricarica
          in base alla quantità di da ricaricare o da
          prelevare ma non mi preoccuperei più di
          tanto.E' lo stesso ragionamento che hanno sempre fatto le compagnie telefoniche: per loro i 5 euro sono un costo del servizio di ricarica, ovvero del rivenditore, dello sportello bancomat, della banca.Però c'è una legge europea che dice che i costi di "manutenzione" di un servizio non devono essere a carico del cliente, ma del fornitore stesso.
  • pipoz scrive:
    bene, e i soldi estorti fino ad adesso?
    quei brutti ladroni ce li danno indietro i soldi estorti fino ad adesso o no? non vengano a dire che non si può risalire ai pagamenti, hanno sicuramente tutti i dati. senza fargli tirar fuori soldi, basta che facciano degli accrediti per importi equivalenti in telefonate.
    • Anonimo scrive:
      Re: bene, e i soldi estorti fino ad ades
      no che non li ridanno, fino a quando non sara' pubblicato in gazzetta ufficiale questo Decreto era perfettamente legale richiedere quei soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: bene, e i soldi estorti fino ad ades
      - Scritto da: pipoz
      quei brutti ladroni ce li danno indietro i soldi
      estorti fino ad adesso o no? non vengano a dire
      che non si può risalire ai pagamenti, hanno
      sicuramente tutti i dati. senza fargli tirar
      fuori soldi, basta che facciano degli accrediti
      per importi equivalenti in
      telefonate.Le leggi non sono retroattive.
    • ElfQrin scrive:
      Re: bene, e i soldi estorti fino ad ades
      chi ha avuto ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato ha dato, scurdammoce 'o passato, simm''e Napule paisa'
  • Anonimo scrive:
    FINALMENTE!!!!!
    Era davvero ora.... solo che gli altri nostri competitor europei si sono mossi con almeno 15 anni di anticipo. Su tutto.Guido
  • Anonimo scrive:
    Bene per le ricariche, ma ......
    bene per le ricariche ma si deve fare di più per assicurazioni, telefonia fissa e ADSL. E' necessario che ogni piccolo paese possa scegliere se essere cliente (o schiavo) di telecom o altro.
  • Enjoy with Us scrive:
    Bene!
    Ora però pensiamo all'ICI 1390 euro per la prima casa con il nuovo sistema di tassazione (vedi articolo Panorama) mi sembrano eccessivi.Abolire i costi di ricarica non credo proprio che porterà ad un risparmio di 260 euro a famiglia
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ora però pensiamo all'ICI 1390 euro per la prima
      casa con il nuovo sistema di tassazione (vedi
      articolo Panorama) mi sembrano
      eccessivi.
      Abolire i costi di ricarica non credo proprio che
      porterà ad un risparmio di 260 euro a
      famigliaemmm, potrei scommetterci quello che vuoi che se anche (per assurdo) togliessero l'ICI ci sarebbe qualcuno (come te) che se ne uscirebbe con un "e come la mettiamo col bollo?" o "era meglio se toglievano l'IVA!", cioè lamentandosi di altro .o quelli che se ne escono con "c'erano cose più urgenti" ...a questi signori chiedo sempre: e nei 5 anni passati non c'era sufficente tempo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ora però pensiamo all'ICI 1390 euro per la prima
      casa con il nuovo sistema di tassazione (vedi
      articolo Panorama) mi sembrano
      eccessivi.
      Abolire i costi di ricarica non credo proprio che
      porterà ad un risparmio di 260 euro a
      famiglia1390 sì ma dove? Se è un attico di 300 mq in piazza navona sono pure pochi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da:

        - Scritto da: Enjoy with Us

        Ora però pensiamo all'ICI 1390 euro per la prima

        casa con il nuovo sistema di tassazione (vedi

        articolo Panorama) mi sembrano

        eccessivi.

        Abolire i costi di ricarica non credo proprio
        che

        porterà ad un risparmio di 260 euro a

        famiglia

        1390 sì ma dove? Se è un attico di 300 mq in
        piazza navona sono pure
        pochi.minchia! 300mq in piazza navona!e vi lamentate? (c'è gente che vine negli 80mq...)
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Bene!
          No cari disinformati, l'articolo di Panorama si riferiva ad un appartamento di 100 metri quadri, che prima della nuova rivoluzione catastale pagava circa 360 euro, con le nuove regole diventeranno 1360 euro, avete voglia di risparmiare con la ricarica dei cellulari....N.B. l'esempio si riferiva ad una prima casa, perchè nel caso si trattasse di seconda casa, la cifra finale da pagare sarebbe intorno ai 3000 euro.Spero vivamente che abbiano esagerato nei calcoli, certo che da quello che scrivono c'è poco da stare allegri!
  • Anonimo scrive:
    Lo ha voluto l'UE non la sinistra
    Peccato che sia stata l'unione europea non la sinistra che si bea dell'immagine che ne ricava... giusto per dire come stanno le cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
      - Scritto da:
      Peccato che sia stata l'unione europea non la
      sinistra che si bea dell'immagine che ne
      ricava... giusto per dire come stanno le
      cose.(troll3)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
      - Scritto da:
      Peccato che sia stata l'unione europea non la
      sinistra che si bea dell'immagine che ne
      ricava... giusto per dire come stanno le
      cose.Veramente l'hanno voluto gli utenti, non l'UE.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Peccato che sia stata l'unione europea non la

        sinistra che si bea dell'immagine che ne

        ricava... giusto per dire come stanno le

        cose.

        Veramente l'hanno voluto gli utenti, non l'UE.No,l'ho voluto io e non si discute!!! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
      - Scritto da:
      Peccato che sia stata l'unione europea non la
      sinistra che si bea dell'immagine che ne
      ricava... giusto per dire come stanno le
      cose.ma che palle! :(e ti pareva che non ci fosse quello con la puzzetta sotto il naso a lamentarsi! MA CHI SE NE FREGA CHI E' STATO! basta che l'abbiano fatto.e Fine del discorso. (anche perchè sennò poi ci tocca evidenziare che qualcuno NON l'ha fatto...t'è capì? ;) ) ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
      - Scritto da:
      Peccato che sia stata l'unione europea non la
      sinistra che si bea dell'immagine che ne
      ricava... giusto per dire come stanno le
      cose.Gli utenti con la petizinoe hanno chiesto, l'antitrust l'ha proposto al governo di centro sinistra, la UE ha avviato un'indagine e poi ha sentenziato l'abolizione dei costi di ricarica. Il governo di centro sinistra con un decreto legge ha recepito queste varie richieste dei cittadini,organi dello stato e UE e ha provveduto per legge a risolvere il problema. Ma se si e' troppo presi con i propri problemi giudiziari certe richieste passano in secondo piano :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra


        Il governo di centro sinistra con un decreto
        legge ha recepito queste varie richieste dei
        cittadini,organi dello stato e UE e ha provveduto
        per legge a risolvere il problema.E provvede anche ad ammazzare di tasse il ceto medio, a fare incaxxare milioni di categorie produttive, a leccare il qulo ai grossi industriali e banchieri e a favorire i compagnucci delle coop a scapito di tutti gli altri. Poi per fare bella figura toglie il costo della ricarica dei cellulari, che i gestori provvederanno a spalmare sulla ricarica stessa, tanto per sistemare (giustamente) i fessi che esultano nel nome del compagno Bersani.

        Ma se si e' troppo presi con i propri problemi
        giudiziari certe richieste passano in secondo
        piano C'e' chi invece i problemi giudiziari se li fa risolvere dalla magistratura amica. Tipo Cirio e panettoni di Stato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra


          C'e' chi invece i problemi giudiziari se li fa
          risolvere dalla magistratura amica. Tipo Cirio e
          panettoni di
          Stato.C'e' invece chi trascina i processi per 20 anni grazie agli amici avvocati e vengono prosciolti solo per prescrizione anche se il reato c'e'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
            - Scritto da:




            C'e' chi invece i problemi giudiziari se li fa

            risolvere dalla magistratura amica. Tipo Cirio e

            panettoni di

            Stato.

            C'e' invece chi trascina i processi per 20 anni
            grazie agli amici avvocati e vengono prosciolti
            solo per prescrizione anche se il reato
            c'e'.Prescrizione dopo venti anni significa che la magistratura non ha trovato in tutti quegli anni uno straccio di prova per concludere il processo.Poi prescrizione non significa che il reato c'è, ma che la magistratura non sa se quel reato sia stato commesso o meno, perché in tempi ragionevoli non sono stati in grado di dimostrare il reato.Che dici, 20 anni non sono sufficienti?Per favore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
            - Scritto da:

            - Scritto da:







            C'e' chi invece i problemi giudiziari se li fa


            risolvere dalla magistratura amica. Tipo
            Cirio
            e


            panettoni di


            Stato.



            C'e' invece chi trascina i processi per 20 anni

            grazie agli amici avvocati e vengono prosciolti

            solo per prescrizione anche se il reato

            c'e'.
            Prescrizione dopo venti anni significa che la
            magistratura non ha trovato in tutti quegli anni
            uno straccio di prova per concludere il
            processo.
            Poi prescrizione non significa che il reato c'è,
            ma che la magistratura non sa se quel reato sia
            stato commesso o meno, perché in tempi
            ragionevoli non sono stati in grado di dimostrare
            il
            reato.
            Che dici, 20 anni non sono sufficienti?
            Per favore.allora scommetto 100 che NON hai letto i testi finali di magistratura &co, dove dicono, in ben più di un'occasione, "il reato c'è ma non abbiamo più tempo per procedere" , "il reato c'è ma ora non è più illegale" , "non possiamo più procedere in quanto carica dello stato e c'è una legge nuova che ce lo impedisce" etcetera etcetera etcetera.è molto difficile difendere l'indifendibile, lascia perdere questa strada, è un consiglio.buona lettura:http://it.wikipedia.org/wiki/Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Silvio_Berlusconi
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra

            Prescrizione dopo venti anni significa che la
            magistratura non ha trovato in tutti quegli anni
            uno straccio di prova per concludere il
            processo.
            Poi prescrizione non significa che il reato c'è,
            ma che la magistratura non sa se quel reato sia
            stato commesso o meno, perché in tempi
            ragionevoli non sono stati in grado di dimostrare
            il
            reato.
            Che dici, 20 anni non sono sufficienti?
            Per favore.Senti caro berlusconiano, i reati del tuo superiore sono caduti tutti in prescrizione in questi giorni per merito della legge Cirielli che sua Santità Berlusconi si è approvato ad-hoc quando era al governo, la Prescrizione poi è il termine entro il quale non si può procedere in giudizione A PRESCINDERE se ci sono o meno delle prove. Ma voi SOTTOPOSTI continuate a difendere sua emittenza anche sui forum...
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra

            Prescrizione dopo venti anni significa che la
            magistratura non ha trovato in tutti quegli anni
            uno straccio di prova per concludere il
            processo.Che stupidaggine... per essere gentili.
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra


          E provvede anche ad ammazzare di tasse il ceto
          medio, a fare incaxxare milioni di categorie
          produttive, a leccare il qulo ai grossi
          industriali e banchieri e a favorire i
          compagnucci delle coop a scapito di tutti gli
          altri. Poi per fare bella figura toglie il costo
          della ricarica dei cellulari, che i gestori
          provvederanno a spalmare sulla ricarica stessa,
          tanto per sistemare (giustamente) i fessi che
          esultano nel nome del compagno
          Bersani.
          Controlla le tabelle delle aliquote e compara gli stipendi prima e dopo la finanziaria... e vedi se e' vero che ammazzano di tasse il ceto medio. Con la finanziaria chi guadagna il giusto per essere definito ceto medio non avra' aumenti di tasse. Con le liberalizzazioni gia' ogni famiglia risparmiera' moltissimo e facendo cosi' anche se non ci guadagnera' nessuno (nella peggiore delle ipotesi) almeno saranno risistemati in parte i problemi al bilancio dello stato e contenuto il debito pubblico. Ogni cittadino italiano e' come se fosse sotto di 20 mila euro, vogliamo uscire da questa situazione o preferisci goderti egoisticamente i tuoi soldini magari spendendoteli per lellecciddi' 52 pollici accaddi' e intanto c'e' gente che fa i salti mortali per avere qualche tutela per mettersi su una famiglia...Cerchiamo di essere meno egoisti, un governo non si giudica per le tasse ma per l'equita' la trasparenza e l'impegno che ci mette per contrastare le ingiustizie sociali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
            - Scritto da:




            E provvede anche ad ammazzare di tasse il ceto

            medio, a fare incaxxare milioni di categorie

            produttive, a leccare il qulo ai grossi

            industriali e banchieri e a favorire i

            compagnucci delle coop a scapito di tutti gli

            altri. Poi per fare bella figura toglie il costo

            della ricarica dei cellulari, che i gestori

            provvederanno a spalmare sulla ricarica stessa,

            tanto per sistemare (giustamente) i fessi che

            esultano nel nome del compagno

            Bersani.



            Controlla le tabelle delle aliquote e compara gli
            stipendi prima e dopo la finanziaria... e vedi se
            e' vero che ammazzano di tasse il ceto medio. Con
            la finanziaria chi guadagna il giusto per essere
            definito ceto medio non avra' aumenti di tasse.
            Con le liberalizzazioni gia' ogni famiglia
            risparmiera' moltissimo e facendo cosi' anche se
            non ci guadagnera' nessuno (nella peggiore delle
            ipotesi) almeno saranno risistemati in parte i
            problemi al bilancio dello stato e contenuto il
            debito pubblico. Ogni cittadino italiano e' come
            se fosse sotto di 20 mila euro, vogliamo uscire
            da questa situazione o preferisci goderti
            egoisticamente i tuoi soldini magari
            spendendoteli per lellecciddi' 52 pollici
            accaddi' e intanto c'e' gente che fa i salti
            mortali per avere qualche tutela per mettersi su
            una
            famiglia...
            Cerchiamo di essere meno egoisti, un governo non
            si giudica per le tasse ma per l'equita' la
            trasparenza e l'impegno che ci mette per
            contrastare le ingiustizie
            sociali.
            (troll2)
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
          - Scritto da:
          C'e' chi invece i problemi giudiziari se li fa
          risolvere dalla magistratura amica. Tipo Cirio e
          panettoni di Stato.C'e` invece chi fa legiferare direttamente dai propri avvocati difensori!
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
      - Scritto da:
      Peccato che sia stata l'unione europea non la
      sinistra che si bea dell'immagine che ne
      ricava... giusto per dire come stanno le
      cose.C'è modo e modo di recepire le direttive (sempre che vengano recepite!), un piccolo esempio? Il finanziamento sul Digitale Terrestre...Vedi caro amico, io sarei anche un filo-Finiano, ma quando vedo certe cose che vanno contro ogni logica più elementare mi vergogno di essere Italiano, secondo me sarebbe da prenderli in blocco TUTTI e mandarli a fare gli operai, e pure pendolari con il treno da prendere ogni mattina alle 6.15.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra

        Vedi caro amico, io sarei anche un filo-Finiano,mi sovviene di averlo visto in un intervista in questi giorni dire che ci sono "tot" aziende para-statali costosissime e che il governo poteva occuparsi di queste. Bene perche' non se ne e' occupato lui negli scorsi 5 anni ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Peccato che sia stata l'unione europea non la

        sinistra che si bea dell'immagine che ne

        ricava... giusto per dire come stanno le

        cose.

        C'è modo e modo di recepire le direttive (sempre
        che vengano recepite!), un piccolo esempio? Il
        finanziamento sul Digitale
        Terrestre...

        Vedi caro amico, io sarei anche un filo-Finiano,
        ma quando vedo certe cose che vanno contro ogni
        logica più elementare mi vergogno di essere
        Italiano, secondo me sarebbe da prenderli in
        blocco TUTTI e mandarli a fare gli operai, e pure
        pendolari con il treno da prendere ogni mattina
        alle
        6.15.Che dire ti quoto! Anzi aggiungo io contratto a progetto (realizzato ovviamente).Non arrivi a fare quello che hai promesso? A casa con un paio di pedate nel sedere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
      - Scritto da:
      Peccato che sia stata l'unione europea non la
      sinistra che si bea dell'immagine che ne
      ricava... giusto per dire come stanno le
      cose.beh se proprio proprio vogliamo fare i pelo nell'uovo non è che destra abbia dato molto ascolto alle indicazioni dell'unità europea...
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Peccato che sia stata l'unione europea non la

        sinistra che si bea dell'immagine che ne

        ricava... giusto per dire come stanno le

        cose.

        beh se proprio proprio vogliamo fare i pelo
        nell'uovo non è che destra abbia dato molto
        ascolto alle indicazioni dell'unità
        europea...Qui si da' ascolto solo ai propri interessi.L'Italia e' sempre stata cosi'.Non e' che Berlusconi sia peggio della sinistra e viceversa.C'e' una potente lobby che opera contro la nazione.Credo non ci voglia Rubbia per capirlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo ha voluto l'UE non la sinistra
      - Scritto da:
      Peccato che sia stata l'unione europea non la
      sinistra che si bea dell'immagine che ne
      ricava... giusto per dire come stanno le
      cose.Lo poteva fare Berlusconi l'anno scorso no? Non mi pare invece che abbia fatto altri provvedimenti, tranne la cirielli che l'ha scagionato in questi giorni da tutti i processi in cui era coinvolto... :@ :@ :@ :@
  • Anonimo scrive:
    Ma che
    CAZZO dite? Non è grazie a bersani ma le associazioni dei consumatori che stavano addosso all'antitrust per sta cosa gia dal precedente governo!Quindi placate la vostra felicità,per 2 euro di merda in + di ricarica avete votato un governo che ha messo 50000 tasse in più,che cazzo a vete da essere felici.Sinistra ladra
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che
      - Scritto da:
      CAZZO dite?

      Non è grazie a bersani ma le associazioni dei
      consumatori che stavano addosso all'antitrust per
      sta cosa gia dal precedente
      governo!

      Quindi placate la vostra felicità,per 2 euro di
      merda in + di ricarica avete votato un governo
      che ha messo 50000 tasse in più,che cazzo a vete
      da essere
      felici.

      Sinistra ladra...e quindi a rigor di logica verrebbe da dire "destra inutile e nullafacente" visto che in 5 anni non hanno fatto una sega per i consumatori.ma siccome sei un polictroll ti snobbo e passo oltre....:P
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che

        ...e quindi a rigor di logica verrebbe da dire
        "destra inutile e nullafacente" visto che
        in 5 anni non hanno fatto una sega per i
        consumatori.No guarda, e' una decisione che e' stata presa dalla UE, i tempi saranno quelli, non ci si da i voti da soli...
        ma siccome sei un polictroll ti snobbo e passo
        oltre....idem...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma che
          - Scritto da:


          ...e quindi a rigor di logica verrebbe da dire

          "destra inutile e nullafacente" visto che

          in 5 anni non hanno fatto una sega per i

          consumatori.

          No guarda, e' una decisione che e' stata presa
          dalla UE, i tempi saranno quelli, non ci si da i
          voti da soli...uh, e vogliamo allora parlare di come, nei 5 anni passati, venivano recepite le regole comunitarie dell'UE?vogliamo davvero???guarda che è grigia pure li!


          ma siccome sei un polictroll ti snobbo e passo

          oltre....

          idem...idem con patate
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma che

            uh, e vogliamo allora parlare di come, nei 5 anni
            passati, venivano recepite le regole comunitarie
            dell'UE?
            vogliamo davvero???
            guarda che è grigia pure li!Senz'altro grigia, sanno tutti, cani e porci, che UE vuole dire tutto e niente. Basti pensare al "mandato europeo", al "tribunale europeo" che nessuno sa cosa siano e cosa significhino ecc.. . La divergenza totale persino sui nomi dei prodotti di consumo (tocaj, san daniele), senza parlare poi di discorsi complessi, che nomino ma non dovrei come radici cristiane, la Turchia, ecc... . Come vengono recepite le regole UE?? Chiedilo agli altri stati che potessero staccherebbero il proprio stato dalla penisola europea e sono in cerca di mille statuti speciali oopure a quelli che non sono nemmeno entrati (ma che ci sono) come l'Inghilterra. Io comunque credo nell'europa, molto meno negli europei




            ma siccome sei un polictroll ti snobbo e passo


            oltre....



            idem...
            idem con patateaggiungiamo le cipolle allora, vai pure avanti tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma che
            - Scritto da:


            uh, e vogliamo allora parlare di come, nei 5
            anni

            passati, venivano recepite le regole comunitarie

            dell'UE?

            vogliamo davvero???

            guarda che è grigia pure li!

            Senz'altro grigia, sanno tutti, cani e porci, che
            UE vuole dire tutto e niente. Basti pensare al
            "mandato europeo", al "tribunale europeo" che
            nessuno sa cosa siano e cosa significhino ecc.. .
            La divergenza totale persino sui nomi dei
            prodotti di consumo (tocaj, san daniele), senza
            parlare poi di discorsi complessi, che nomino ma
            non dovrei come radici cristiane, la Turchia,
            ecc... . Come vengono recepite le regole UE??
            Chiedilo agli altri stati che potessero
            staccherebbero il proprio stato dalla penisola
            europea e sono in cerca di mille statuti speciali
            oopure a quelli che non sono nemmeno entrati (ma
            che ci sono) come l'Inghilterra. Io comunque
            credo nell'europa, molto meno negli
            europeitutto ciò perchè sei in itaGlia. ;)






            ma siccome sei un polictroll ti snobbo e
            passo



            oltre....





            idem...

            idem con patate

            aggiungiamo le cipolle allora, vai pure avanti
            tu...no, i minestroni non mi piacciono :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma che
            Vi brucia ehhh comunisti bastardi
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma che
            - Scritto da:
            Vi brucia ehhh comunisti bastardiinfilati un manganello nel c**o e fischia, servo dei servi!presto, a 90!(rotfl)luser :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che
      - Scritto da:
      CAZZO dite?

      Non è grazie a bersani ma le associazioni dei
      consumatori che stavano addosso all'antitrust per
      sta cosa gia dal precedente
      governo!

      Quindi placate la vostra felicità,per 2 euro di
      merda in + di ricarica avete votato un governo
      che ha messo 50000 tasse in più,che cazzo a vete
      da essere
      felici.

      Sinistra ladra quoto
    • kennozzz scrive:
      Re: Ma che
      Don't feed the Troll!
  • ufo1 scrive:
    .. e ora, ...
    ... aspettiamoci un'altra tournè di scioperi da parte degli operatori telefonici?Senza polemica ma, ogni intervento di B. ha portato gli operatori interessati a manifestazioni di questo tipo. Se a torto o a ragione non importa.
    • Anonimo scrive:
      Re: .. e ora, ...
      Ovvio, difendono interessi corporativistici.Ma poi, siccome devono campare anche loro, prima o poi dovranno cedere e adeguarsi, visto che anche loro devono campare e con lo sciopero non si guadagna, e considerato che si tratta appunto di interessi di parte, e non di qualcosa di ingiusto.Quindi meglio per i consumatori tenere duro e rinunciare a qualche bene e servizio per un mese, e poi poter godere di maggiore libertà.
  • Anonimo scrive:
    il contentino per il popolino
    e intanto ci tassano senza ritegno, e pure si prendono i meriti per questa iniziativa, bravi bravi per davvero
    • Anonimo scrive:
      Re: il contentino per il popolino
      il rosicamento di 5 anni di nulla.pfui.
    • Anonimo scrive:
      Re: il contentino per il popolino
      - Scritto da:
      e intanto ci tassano senza ritegno, e pure si
      prendono i meriti per questa iniziativa, bravi
      bravi per
      davveroIo non credo tu abbia un'azienda per dire una cosa del genere..... sei dipendente? e che tasse vuoi pagare!Non credo nemmeno tu abbia 40 mila euro netti l'anno di entrate!Vabbe' mi sembra siano aumentati di poco gli stipendi ma anche se fossero solo 7 euro come si legge in giro di sicuro non ti hanno tolto niente. Le tasse le vanno a prendere ai riccastri che hanno evaso con le varie leggi Tremonti nei 5 anni passati di pacchia fiscale.O ti vuoi schierare con gli evasori?Se vuoi il diritto alla liberta' di evasione fiscale, bhe qui non troverai sostegno!
      • Anonimo scrive:
        Con un mano danno e con l'altra prendon
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e intanto ci tassano senza ritegno, e pure si

        prendono i meriti per questa iniziativa, bravi

        bravi per

        davvero

        Io non credo tu abbia un'azienda per dire una
        cosa del genere..... sei dipendente? e che tasse
        vuoi
        pagare!
        Non credo nemmeno tu abbia 40 mila euro netti
        l'anno di
        entrate!
        Vabbe' mi sembra siano aumentati di poco gli
        stipendi ma anche se fossero solo 7 euro come si
        legge in giro di sicuro non ti hanno tolto
        niente. Le tasse le vanno a prendere ai riccastri
        che hanno evaso con le varie leggi Tremonti nei 5
        anni passati di pacchia
        fiscale.
        O ti vuoi schierare con gli evasori?
        Se vuoi il diritto alla liberta' di evasione
        fiscale, bhe qui non troverai
        sostegno!...Questo vale ad aliquota invariate, figurarsi quando aumentano. A Roma , comune che le ha ritoccate, ciò fa sì che vadano già in rosso sia il single con 20 mila euro (per 7,59 euro l'anno) che la famiglia con 30 mila (per quasi 75 euro l'anno)....http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/economia/conti-pubblici-36/buste-paga/buste-paga.html
      • Anonimo scrive:
        Re: il contentino per il popolino
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e intanto ci tassano senza ritegno, e pure si

        prendono i meriti per questa iniziativa, bravi

        bravi per

        davvero

        Io non credo tu abbia un'azienda per dire una
        cosa del genere..... sei dipendente? e che tasse
        vuoi
        pagare!
        Non credo nemmeno tu abbia 40 mila euro netti
        l'anno di
        entrate!
        Vabbe' mi sembra siano aumentati di poco gli
        stipendi ma anche se fossero solo 7 euro come si
        legge in giro di sicuro non ti hanno tolto
        niente. Le tasse le vanno a prendere ai riccastri
        che hanno evaso con le varie leggi Tremonti nei 5
        anni passati di pacchia
        fiscale.
        O ti vuoi schierare con gli evasori?
        Se vuoi il diritto alla liberta' di evasione
        fiscale, bhe qui non troverai
        sostegno!(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)
  • Anonimo scrive:
    E' INIZIATA L'ERA DELLE GRANDI RIFORME!
    ...occorre recuperare competitivita'!...occorre modernizzare il paese!...occorre iniziare un grande periodo di riforme!Liberalizziamo gli orari ai parrucchieri.Riduciamo di qualche euro il costo delle ricariche telefoniche.Quando si va al supermarket ora si potra' anche fare il pieno di benzina....ahahahahah......e c'e' pure chi si ENTUSIASMA per queste cose!...PUNTO INFORMATICO: sei patetico !...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' INIZIATA L'ERA DELLE GRANDI RIFOR
      - Scritto da:
      ...occorre recuperare competitivita'!
      ...occorre modernizzare il paese!
      ...occorre iniziare un grande periodo di riforme!
      Liberalizziamo gli orari ai parrucchieri.
      Riduciamo di qualche euro il costo delle
      ricariche
      telefoniche.
      Quando si va al supermarket ora si potra' anche
      fare il pieno di
      benzina.
      ...
      ahahahahah...
      ...e c'e' pure chi si ENTUSIASMA per queste
      cose!...
      PUNTO INFORMATICO: sei patetico !...
      Ok allora solo per te varrà la condizione che pagherai di nuovo tutti i costi di ricarica ed andrai dal parrucchiere ottantenne sotto cosa che ti fa i tagli risalenti al periodo post-guerra.Oltre a questo quando farai un mutuo (e lo farai), mi raccomando, pensa ancora a tutti che non pagheranno penalizzazioni in caso di cambio e tu no. E quando avrai un sacco da fare al lavoro e avrai qualche assicurazione in contratti in cui ci capirai nulla ecco, allora penserai agli altri che vengono avvisati in cambi contrattuali e tu no.E quando vorrai aprire un'azienda vedrai che quelle vicine apriranno in pochi giorni, mentre tu no.Tutte queste altre cose per te non sono importanti? O non capisci anche tu un cavolo di economia e vieni a lamentarti del governo che prevalentemente si occupa di quella? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: E' INIZIATA L'ERA DELLE GRANDI RIFOR
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...occorre recuperare competitivita'!

        ...occorre modernizzare il paese!

        ...occorre iniziare un grande periodo di
        riforme!

        Liberalizziamo gli orari ai parrucchieri.

        Riduciamo di qualche euro il costo delle

        ricariche

        telefoniche.

        Quando si va al supermarket ora si potra' anche

        fare il pieno di

        benzina.

        ...

        ahahahahah...

        ...e c'e' pure chi si ENTUSIASMA per queste

        cose!...

        PUNTO INFORMATICO: sei patetico !...



        Ok allora solo per te varrà la condizione che
        pagherai di nuovo tutti i costi di ricarica ed
        andrai dal parrucchiere ottantenne sotto cosa che
        ti fa i tagli risalenti al periodo
        post-guerra.
        Oltre a questo quando farai un mutuo (e lo
        farai), mi raccomando, pensa ancora a tutti che
        non pagheranno penalizzazioni in caso di cambio e
        tu no. E quando avrai un sacco da fare al lavoro
        e avrai qualche assicurazione in contratti in cui
        ci capirai nulla ecco, allora penserai agli altri
        che vengono avvisati in cambi contrattuali e tu
        no.
        E quando vorrai aprire un'azienda vedrai che
        quelle vicine apriranno in pochi giorni, mentre
        tu
        no.
        Tutte queste altre cose per te non sono
        importanti? O non capisci anche tu un cavolo di
        economia e vieni a lamentarti del governo che
        prevalentemente si occupa di quella?
        :)Probabilmente lui e' artista, e' creativo come Tremonti:) speriamo no fastidioso uguale :D
        • Anonimo scrive:
          Re: E' INIZIATA L'ERA DELLE GRANDI RIFOR
          Ma ti rendi conto di cosa hai scritto?Ma ti pagano per scrivere queste idiozie oppure ti viene tutto spontaneo?Forse ti vuoi candidare a scrivere i prossimi discorsi di mr mortadella?Togliti il paraocchi e guardati intorno e inizia a pensare con il tuo cervello!Le grandi riforme sono quelle che riguardano:la liberalizzazione della fornitura di energia, la separazione delle infrastrutture di comunicazione dai servizi a valore aggiunto, la gestione dei sistemi di trasporto (treni, aerei, autostrade), la gestione della giustizia...Ma queste riforme non le faranno certo 4 comunisti in compagnia di 2 no-global comandati da un ex-boiardo di stato ex-democristiano rinnegato senza partito!!!...Svegliatevi!!!...
          • Anonimo scrive:
            Re: E' INIZIATA L'ERA DELLE GRANDI RIFOR

            [blablabla, fantasie condite da exquesto exquello che concludono con un]
            Svegliatevi!!!...e svegliati fuori pure tu: il tuo nanoso amico nemmeno quello ha fatto.quindi?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' INIZIATA L'ERA DELLE GRANDI RIFOR
            Hai ragione sono tutte stupidate. Ora potremo aprire una società in 24 ore, potremo evitare il passaggio dal notaio per comprare auto usate o per cancellare un'ipoteca, le banche sono costrette a informare quando peggiorano le condizioni dei cc, non possono + applicare il massimo scoperto (finalmente un p'ò di trasparenza), nè penale sui mutui, nè penale sull'estinzioni dei cc. Possiamo passare da un operatore telefonico ad un altro qunado vogliamo e senza penali. Potremo cambiare assicurazione auto senza perdere la classe di merito.....Tutte cose inutili.Mi è piaciuto il commento di Tabacci dopo la bersani1 "queste riforme avremmo dovuto farle noi"CiaoPS Finalmente vendono Alitalia, personalmente spero che fallisca.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' INIZIATA L'ERA DELLE GRANDI RIFOR

            Finalmente vendono Alitalia, personalmente spero
            che
            fallisca.Faro' presente ai dipendenti il tuo personalissimo punto di vista.
  • Anonimo scrive:
    Bersani non ha fatto un bel nulla
    Ricariche cellulari, se Bersani non concretizza l'Unione europea pronta a sanzionare l'ItaliaBattilocchio: «Importante risolvere la questione dei costi fissi, interrogazioni alla Commissione europea»Roma (Giovanni Perrino) - Il ministro dello Sviluppo economico Pierluigi Bersani sta cercando di eliminare alcune imposte o aggiunte improrie sulle carte telefoniche prepagate. Ma dall'Unione europea fanno sapere che il ministro DEVE procedere in fretta. «Prendiamo atto dell'interessamento del ministro Bersani per l'abbattimento dei costi imposti dagli operatori sulle ricariche dei cellulari, anche se deve stare attento: solo un impegno tempestivo potrà scongiurare il rischio di una procedura d'infrazione verso il nostro Paese». Alessandro Battilocchio, parlamentare europeo del Nuovo Psi, mette in guardia l'Italia. E aggiunge: «La Commissione europea, sta monitorando la situazione italiana dopo la petizione di Andrea D'ambra che ha raccolto 800mila firme e l'indagine conoscitiva delle autority nazionali. Con l'onorevole Roberta Angelilli abbiamo inoltre presentato alla Commissione una serie di interrogazioni per meglio tutelare i diritti e gli interessi dei consumatori italiani. È importante risolvere tale situazione perché quello del costo fisso sulle ricariche è un problema che colpisce soprattutto i ragazzi».da http://www.ifatti.com/articolo.asp?ID_ARTICOLO=688Anche per chi la conosce e lha vista allopera, la sfrontatezza di Pierluigi Bersani riesce sempre a lasciare senza fiato, allibiti.E riuscito a far passare come una «liberalizzazione» del governo di sinistra labolizione del balzello sulle ricariche telefoniche.Di fatto, era un atto dovuto e obbligatorio: persino il capo dellAuthority sulle telecomunicazioni(il tizio si chiama Catricalà) stava per dichiarare illegale quel balzello, e ciò non di sua iniziativa, ma su richiesta delle autorità europee, attivate da privati cittadini.In realtà, Bersani ha fatto di tutto per ritardare lineluttabile decisione.Non ha appoggiato affatto quei privati consumatori.Ed è facile capire perché: con quel costo sulle ricariche, illegalmente e senza far nulla, i gestori TIM, WIND e VODAFONE hanno incamerato 1,7 miliardi di euro lanno.Da una cifra così grossa, i beneficiari avranno sicuramente ritagliato un «aiutino» per i partiti.E così sono tutte le pretese «liberalizzazioni» di Bersani, accolte dai giornali e dagli elettori di sinistra con uggiolii servili di soddisfazione, con sospiri di «giustizia è fatta, profittatori che affamano il popolo».Spenderemo meno in barbieri, scodinzolano i sinistri, perché chiunque potrà diventare barbiere senza licenza e tenere aperto il lunedì; i giornali li troveremo dappertutto.Le guide turistiche non saranno più contingentate, gli agenti immobiliari nasceranno come funghi, le autolinee saranno libere e private, chiunque potrà aprire una scuola guida, i cinema potranno aprire a dieci metri luno dallaltro ridicolo.Semplicemente ridicolo.Dunque, se le cose andavano male in Italia era colpa di barbieri, giornalai, taxisti, benzinai, agenti immobiliari e guide per turisti, questi capitalisti, con le loro scandalose rendite di posizione.Punirli, metterli alla frusta della concorrenza, ecco la giustizia socialecontinua...continua da http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1725¶metro=politica
    • MarioLC scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      Ma se era così tutto semplice, obbligatorio e normale, perchè nessuno fino ad ora l'aveva fatto?Questo è il brutto della politica, quando qualcuno fa qualcosa di buono, gli altri devono subito correre ad infangarlo con giochi di retorica. Ma è così difficile ammettere, anche se si è di parte avversa, che questa liberalizzazione è una grande cosa? Pensate che alla gente interessi cosa si fa realmente o tutti questi giri di parole da azzeccagarbugli?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      E' dura per i seguaci del centrodestra ammettere che fin'ora le uniche liberalizzazioni (e privatizazioni) in Italia le ha fatte Bersani (un vero liberista!).Se era un atto dovuto e semplice, perchè l'abolizzione dei costi di ricarica non l'ha fatto il centro destra? @^ ha avuto tanti anni a disposizione... Il fatto è che era troppo impegnato a fare altre cose.... @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      :-o :-o :-o :-o :-o
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      Con il governo Berlusconi invece?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
        Mi pare che non si possa mettere in dubbio che col Berluska pagavamo meno tasse. Ma l'hai letta la finanziaria?Ciao da,Persona intelligente e informata
        • Anonimo scrive:
          Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
          - Scritto da:
          Mi pare che non si possa mettere in dubbio che
          col Berluska pagavamo meno tasse. Ma l'hai letta
          la
          finanziaria?(rotfl)sicuramente tu no, genio!

          Ciao da,
          Persona intelligente e informatase, dal Giornale e da TGCOM (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) :D
        • Anonimo scrive:
          con Berluska pagavamo meno tasse?
          - Scritto da:
          Mi pare che non si possa mettere in dubbio che
          col Berluska pagavamo meno tasse. Ma l'hai letta
          la
          finanziaria?

          Ciao da,
          Persona intelligente e informataho un reddito superiore ai 40.000 Euro l'anno e quest'anno devo pagare circa 600 Euro in più di tasse rispetto alle aliquote dello scorso anno.Un mio amico che guadagna circa 1.400 al mese con moglie e figlia piccola (3 mesi) dovrebbe rispariare circa 400 Euro l'anno.e me stà bene così, anzi... tu quanto guadagni?(apple)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Bersani non ha fatto un bel nulla
    Ricariche cellulari, se Bersani non concretizza l'Unione europea pronta a sanzionare l'ItaliaBattilocchio: «Importante risolvere la questione dei costi fissi, interrogazioni alla Commissione europea»Roma (Giovanni Perrino) - Il ministro dello Sviluppo economico Pierluigi Bersani sta cercando di eliminare alcune imposte o aggiunte improrie sulle carte telefoniche prepagate. Ma dall'Unione europea fanno sapere che il ministro DEVE procedere in fretta. «Prendiamo atto dell'interessamento del ministro Bersani per l'abbattimento dei costi imposti dagli operatori sulle ricariche dei cellulari, anche se deve stare attento: solo un impegno tempestivo potrà scongiurare il rischio di una procedura d'infrazione verso il nostro Paese». Alessandro Battilocchio, parlamentare europeo del Nuovo Psi, mette in guardia l'Italia. E aggiunge: «La Commissione europea, sta monitorando la situazione italiana dopo la petizione di Andrea D'ambra che ha raccolto 800mila firme e l'indagine conoscitiva delle autority nazionali. Con l'onorevole Roberta Angelilli abbiamo inoltre presentato alla Commissione una serie di interrogazioni per meglio tutelare i diritti e gli interessi dei consumatori italiani. È importante risolvere tale situazione perché quello del costo fisso sulle ricariche è un problema che colpisce soprattutto i ragazzi».da http://www.ifatti.com/articolo.asp?ID_ARTICOLO=688Anche per chi la conosce e lha vista allopera, la sfrontatezza di Pierluigi Bersani riesce sempre a lasciare senza fiato, allibiti.E riuscito a far passare come una «liberalizzazione» del governo di sinistra labolizione del balzello sulle ricariche telefoniche.Di fatto, era un atto dovuto e obbligatorio: persino il capo dellAuthority sulle telecomunicazioni(il tizio si chiama Catricalà) stava per dichiarare illegale quel balzello, e ciò non di sua iniziativa, ma su richiesta delle autorità europee, attivate da privati cittadini.In realtà, Bersani ha fatto di tutto per ritardare lineluttabile decisione.Non ha appoggiato affatto quei privati consumatori.Ed è facile capire perché: con quel costo sulle ricariche, illegalmente e senza far nulla, i gestori TIM, WIND e VODAFONE hanno incamerato 1,7 miliardi di euro lanno.Da una cifra così grossa, i beneficiari avranno sicuramente ritagliato un «aiutino» per i partiti.E così sono tutte le pretese «liberalizzazioni» di Bersani, accolte dai giornali e dagli elettori di sinistra con uggiolii servili di soddisfazione, con sospiri di «giustizia è fatta, profittatori che affamano il popolo».Spenderemo meno in barbieri, scodinzolano i sinistri, perché chiunque potrà diventare barbiere senza licenza e tenere aperto il lunedì; i giornali li troveremo dappertutto.Le guide turistiche non saranno più contingentate, gli agenti immobiliari nasceranno come funghi, le autolinee saranno libere e private, chiunque potrà aprire una scuola guida, i cinema potranno aprire a dieci metri luno dallaltro ridicolo.Semplicemente ridicolo.Dunque, se le cose andavano male in Italia era colpa di barbieri, giornalai, taxisti, benzinai, agenti immobiliari e guide per turisti, questi capitalisti, con le loro scandalose rendite di posizione.Punirli, metterli alla frusta della concorrenza, ecco la giustizia socialecontinua...continua da http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1725¶metro=politica
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      Ma sei così disperato che ti fai pubblicità in questo modo?
    • sisko1701 scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla

      Anche per chi la conosce e lha vista allopera,
      la sfrontatezza di Pierluigi Bersani riesce
      sempre a lasciare senza fiato,
      allibiti.
      E riuscito a far passare come una
      «liberalizzazione» del governo di sinistra
      labolizione del balzello sulle ricariche
      telefoniche.Ha comunque il merito di aver posto in essere l'atto correttivo. Mi risulta che qualcuno, in 5 anni, pur in presenza della stessa situazione non abbia mosso un dito.
      Di fatto, era un atto dovuto e obbligatorio:
      persino il capo dellAuthority sulle
      telecomunicazioni
      (il tizio si chiama Catricalà) stava per
      dichiarare illegale quel balzello, e ciò non di
      sua iniziativa, ma su richiesta delle autorità
      europee, attivate da privati
      cittadini.Che significa "persino" ?! l'autority è esattamente preposta per quel compito.
      In realtà, Bersani ha fatto di tutto per
      ritardare lineluttabile
      decisione.
      Non ha appoggiato affatto quei privati
      consumatori.E perchè non l'avrebbe fatto? Il provvedimento c'è o no?
      Ed è facile capire perché: con quel costo sulle
      ricariche, illegalmente e senza far nulla, i
      gestori TIM, WIND e VODAFONE hanno incamerato 1,7
      miliardi di euro
      lanno.Aziende contro le quali, nessun altro fino ad ora aveva avuto il coraggio di provvedere.
      Da una cifra così grossa, i beneficiari avranno
      sicuramente ritagliato un «aiutino» per i
      partiti.Questa è pura illazione, a meno che tu non abbia dimostrazione di quel che dici, si tratta di una semplice stupidaggine.
      E così sono tutte le pretese «liberalizzazioni»
      di Bersani, accolte dai giornali e dagli elettori
      di sinistra con uggiolii servili di
      soddisfazione, con sospiri di «giustizia è fatta,
      profittatori che affamano il
      popolo».
      Spenderemo meno in barbieri, scodinzolano i
      sinistri, perché chiunque potrà diventare
      barbiere senza licenza e tenere aperto il lunedì;
      i giornali li troveremo
      dappertutto.
      Le guide turistiche non saranno più
      contingentate, gli agenti immobiliari nasceranno
      come funghi, le autolinee saranno libere e
      private, chiunque potrà aprire una scuola guida,
      i cinema potranno aprire a dieci metri luno
      dallaltro
      ridicolo.
      Semplicemente ridicolo.
      Dunque, se le cose andavano male in Italia era
      colpa di barbieri, giornalai, taxisti, benzinai,
      agenti immobiliari e guide per turisti, questi
      capitalisti, con le loro scandalose rendite di
      posizione.
      Punirli, metterli alla frusta della concorrenza,
      ecco la giustizia
      socialeQuesta non è altro che un ringhiata bavosa, dovuta al fatto che, le medesime liberalizzazioni, le avrebbe dovute fare il governo precedente, sempre dichiaratosi liberale di nome ma di fatto *mai*. Nessuno da colpa a quei settori di alcun male, semplicemente erano su posizioni (chi più, chi meno) di privilegio dettato da regole retaggio di un'altra economia, vecchia di almeno 50 anni.La "frusta" della concorrenza li spingerà ad essere più competitivi, più competivivi uguale miglior servizio e minor prezzo, il che è l'unica cosa che a me, come consumatore, interessa. Il che, è come succede nelle economie più moderne, ogni settore è *auto-regolato* dalla concorrenza, non da regolette su distanze e concessioni lasciate sul contagocce.Dico, non è forse questa la tanto agoniata LIBERTA'? (state pure creando il partito (rotfl)) Non è forse una RIMOZIONE di regole STATALISTE e DIRIGISTE? Siete una contraddizione vivente.Chi non sarà in grado di sostenerla, non deve fare altro che cambiare mestiere, come capita a centinaia di migliaia di impiegati, operai, professionisti, che non stanno sotto la tettoia protettiva di quelle regole. E chiccazzo sono questi per essere diverso da loro?Ma non si tratta del liberismo di cui la destra populista che ci ritroviamo va cianciando da almeno 10 anni? Siamo l'unico paese occidentale, nel quale le riforme serie, tocca farle la sinistra, perchè la destra è assolutamente legata dai suoi finanziatori.Bersani santo subito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla

        Siamo l'unico paese occidentale, nel quale le
        riforme serie, tocca farle la sinistra, perchè la
        destra è assolutamente legata dai suoi
        finanziatori.

        Bersani santo subito.Ecco, questo e' veramente il colmo. Abbiamo un governo tappetino dei poteri forti, che non esalerebbe un sospiro senza i soldi e il potere mediatico dei padroni delle ferriere, un governo pazzesco e unico al mondo di comunisti e di industriali schiavisti. E ci tocca anche sentire le prediche di coghlioni che inneggiano alle riformucce della lenzuolata Bersani. Tirate fuori unicamente per cercare di non perdere disastrosamente le prossime elezioni amministrative.Siete proprio dei koglioni.
        • sisko1701 scrive:
          Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
          - Scritto da:

          Siamo l'unico paese occidentale, nel quale le

          riforme serie, tocca farle la sinistra, perchè
          la

          destra è assolutamente legata dai suoi

          finanziatori.



          Bersani santo subito.

          Ecco, questo e' veramente il colmo.

          Abbiamo un governo tappetino dei poteri forti,
          che non esalerebbe un sospiro senza i soldi e il
          potere mediatico dei padroni delle ferriere, un
          governo pazzesco e unico al mondo di comunisti e
          di industriali schiavisti. E ci tocca anche
          sentire le prediche di coghlioni che inneggiano
          alle riformucce della lenzuolata Bersani. Tirate
          fuori unicamente per cercare di non perdere
          disastrosamente le prossime elezioni
          amministrative.

          Siete proprio dei koglioni.
          Sono stupefatto dalle argomentazioni (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
          - Scritto da:

          Siamo l'unico paese occidentale, nel quale le

          riforme serie, tocca farle la sinistra, perchè
          la

          destra è assolutamente legata dai suoi

          finanziatori.



          Bersani santo subito.

          Ecco, questo e' veramente il colmo.

          Abbiamo un governo tappetino dei poteri forti,
          che non esalerebbe un sospiro senza i soldi e il
          potere mediatico dei padroni delle ferriere, un
          governo pazzesco e unico al mondo di comunisti e
          di industriali schiavisti. E ci tocca anche
          sentire le prediche di coghlioni che inneggiano
          alle riformucce della lenzuolata Bersani. Tirate
          fuori unicamente per cercare di non perdere
          disastrosamente le prossime elezioni
          amministrative.

          Siete proprio dei koglioni.
          suka suka, suuuuka :D5 anni di nulla e queste sono le tue argomentazio ?complimenti per l'arrampicata!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
        - Scritto da: sisko1701
        Siamo l'unico paese occidentale, nel quale le
        riforme serie, tocca farle la sinistra, perchè la
        destra è assolutamente legata dai suoi
        finanziatori.

        Bersani santo subito. (troll2)(troll2)(troll2) :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla

        "La "frusta" della concorrenza li spingerà ad essere più competitivi, più competivivi uguale miglior
        servizio e minor prezzo, il che è l'unica cosa che a me, come consumatore, interessa. Il che, è come
        succede nelle economie più moderne, ogni settore è *auto-regolato* dalla concorrenza, non da regolette su
        distanze e concessioni lasciate sul contagocce.
        Dico, non è forse questa la tanto agoniata LIBERTA'? (state pure creando il partito ) Non è forse una
        RIMOZIONE di regole STATALISTE e DIRIGISTE? Siete una contraddizione vivente.
        Chi non sarà in grado di sostenerla, non deve fare altro che cambiare mestiere, come capita a centinaia
        di migliaia di impiegati, operai, professionisti, che non stanno sotto la tettoia protettiva di quelle ?regole."Ma perche' non applichiamo queste regole anche a quelli della PA?Se c'e' un buco invece di aumentare le tasse "STATALISTE e DIRIGISTE" si manda a casa la gente senza giusta causa e senza regalini come le pensioni baby "come capita a centinaia di migliaia di impiegati, operai, professionisti"? E "cambia mestiere"!Chi sono quelli della PA per avere queste "posizioni (chi più, chi meno) di privilegio" ?
        • sisko1701 scrive:
          Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
          - Scritto da:

          "La "frusta" della concorrenza li spingerà ad
          essere più competitivi, più competivivi uguale
          miglior
          servizio e minor prezzo, il che è
          l'unica cosa che a me, come consumatore,
          interessa. Il che, è come
          succede nelle economie
          più moderne, ogni settore è *auto-regolato* dalla
          concorrenza, non da regolette su
          distanze e
          concessioni lasciate sul
          contagocce.

          Dico, non è forse questa la tanto agoniata
          LIBERTA'? (state pure creando il partito ) Non è
          forse una
          RIMOZIONE di regole STATALISTE e
          DIRIGISTE? Siete una contraddizione
          vivente.


          Chi non sarà in grado di sostenerla, non deve
          fare altro che cambiare mestiere, come capita a
          centinaia
          di migliaia di impiegati, operai,
          professionisti, che non stanno sotto la tettoia
          protettiva di quelle
          ?regole."

          Ma perche' non applichiamo queste regole anche a
          quelli della
          PA?
          Se c'e' un buco invece di aumentare le tasse
          "STATALISTE e DIRIGISTE" si manda a casa la gente
          senza giusta causa e senza regalini come le
          pensioni baby "come capita a centinaia di
          migliaia di impiegati, operai, professionisti"? E
          "cambia
          mestiere"!
          Chi sono quelli della PA per avere queste
          "posizioni (chi più, chi meno) di privilegio"
          ?Bhe, da qualche parte si dovrà pur iniziare no?Io sono d'accordo, più che altro per quanto riguarda le valutazioni sul merito del personale della PA. Il punto è che, a differenza di un normale datore di lavoro, la PA è un datore di lavoro "impersonale" nel senso che non è una persona fisica, di conseguenza bisogna pensare bene in base a quali criteri predeterminati giudicare un inetto, da quello che si da da fare molto, e quello invece che fa lo stretto necessario. Comunque, la discussione in merito alla valutazione dei dipendenti della PA è già stata aperta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
            - Scritto da: sisko1701
            tto
            necessario. Comunque, la discussione in merito
            alla valutazione dei dipendenti della PA è già
            stata
            aperta.Ma la sensazione è che non andrà mai a buon fine, perchè nella P.A. molti partiti, di destra e sinistra, si sono "ritagliati" uno zoccolo duro di base elettorale da rendere intoccabile e questo tramite le organizzazioni sindacali più o meno chiaramaente legate a questo o quel partito politico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
            - Scritto da: sisko1701

            - Scritto da:


            "La "frusta" della concorrenza li spingerà ad

            essere più competitivi, più competivivi uguale

            miglior
            servizio e minor prezzo, il che è

            l'unica cosa che a me, come consumatore,

            interessa. Il che, è come
            succede nelle
            economie

            più moderne, ogni settore è *auto-regolato*
            dalla

            concorrenza, non da regolette su
            distanze e

            concessioni lasciate sul

            contagocce.


            Dico, non è forse questa la tanto agoniata

            LIBERTA'? (state pure creando il partito ) Non è

            forse una
            RIMOZIONE di regole STATALISTE e

            DIRIGISTE? Siete una contraddizione

            vivente.




            Chi non sarà in grado di sostenerla, non deve

            fare altro che cambiare mestiere, come capita a

            centinaia
            di migliaia di impiegati, operai,

            professionisti, che non stanno sotto la tettoia

            protettiva di quelle

            ?regole."



            Ma perche' non applichiamo queste regole anche a

            quelli della

            PA?

            Se c'e' un buco invece di aumentare le tasse

            "STATALISTE e DIRIGISTE" si manda a casa la
            gente

            senza giusta causa e senza regalini come le

            pensioni baby "come capita a centinaia di

            migliaia di impiegati, operai, professionisti"?
            E

            "cambia

            mestiere"!

            Chi sono quelli della PA per avere queste

            "posizioni (chi più, chi meno) di privilegio"

            ?

            Bhe, da qualche parte si dovrà pur iniziare no?
            Io sono d'accordo, più che altro per quanto
            riguarda le valutazioni sul merito del personale
            della PA. Il punto è che, a differenza di un
            normale datore di lavoro, la PA è un datore di
            lavoro "impersonale" nel senso che non è una
            persona fisica, di conseguenza bisogna pensare
            bene in base a quali criteri predeterminati
            giudicare un inetto, da quello che si da da fare
            molto, e quello invece che fa lo stretto
            necessario. Comunque, la discussione in merito
            alla valutazione dei dipendenti della PA è già
            stata
            aperta.Haa capisco! La discussione...in merito...alla valutazione (non alla dismissione)...dei dipendenti... della PA... è già stata... aperta... mentre con i parrucchieri e i giornalai c'e' stato poco da discutere: giu' scudisciate per sti fanulloni ricconi monopolisti! Un'equita'simile a quella che si ha nella vita reale in qualsiasi azienda privata! Che gegni! Che menti eccelse! Che onesta' morale ed intellettuale!
          • sisko1701 scrive:
            Re: Bersani non ha fatto un bel nulla

            Haa capisco! La discussione...in merito...alla
            valutazione (non alla dismissione)...dei
            dipendenti... della PA... è già stata...
            aperta... mentre con i parrucchieri e i giornalai
            c'e' stato poco da discutere: giu' scudisciate
            per sti fanulloni ricconi monopolisti!
            Un'equita'simile a quella che si ha nella vita
            reale in qualsiasi azienda privata! Che gegni!
            Che menti eccelse! Che onesta' morale ed
            intellettuale!scusa ma prima di decidere chi e chi non è "fannullone" devono essere stabiliti dei criteri per farlo, non credi? O basta che uno abbia la faccia antipatica per cacciarlo eh? Su parrucchieri e giornalai e quant'altro si, c'è poco da discutere in effetti. Anche perchè la questione è totalmente diversa visto che non si tratta di dipendenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bersani non ha fatto un bel nulla

            scusa ma prima di decidere chi e chi non è
            "fannullone" devono essere stabiliti dei
            criteri per farlo, non credi? O basta che uno
            abbia la faccia antipatica per cacciarlo eh?... Scusa, ma perche'? I lavoratori in esubero, delle aziende in crisi, che vengono mandati a casa sono forse dei "fanulloni" ? Non mi risulta. L'azienda stato e' in crisi quindi si deve agire di conseguenza "come succede nelle economie più moderne" dove "ogni settore è *auto-regolato* dalla concorrenza". "La "frusta" della concorrenza" non guarda in faccia a
            nessuno, bravi e meno bravi. I piu' bravi "non deve fare altro che cambiare mestiere" dato che sono cosi bravi.Se questa regola vale per i meno bravi tra i parucchieri e quant'altro, a maggior ragione allora puo' valere per i bravi della PA; loro saranno piu' facilitati a ricollocarsi nell'economia reale (quella reale dove c'e' la concorrenza, non quella "realistica" dove l'ex municipalizzata di turno ha il monopolio e non opera in regime di concorrenza eh?). Non credi?
            Su parrucchieri e giornalai e quant'altro si,
            c'è poco da discutere in effetti. Anche perchè
            la questione è ...E' vero sono degli autonomi che rischiano in proprio solo da vampirizzare e basta per poi costringerli in cooperativa.
          • sisko1701 scrive:
            Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
            - Scritto da:

            scusa ma prima di decidere chi e chi non è

            "fannullone" devono essere stabiliti dei

            criteri per farlo, non credi? O basta che uno

            abbia la faccia antipatica per cacciarlo eh?...


            Scusa, ma perche'? I lavoratori in esubero, delle
            aziende in crisi, che vengono mandati a casa sono
            forse dei "fanulloni" ? Non mi risulta. Allora stiamo parlando di due cose diverse: un conto è il licenziamento per crisi dell'azienda, che colpisce indiscriminatamente tutti (sebbene, se si tratta solo di taglio del personale, rimane solitamente il più qualificato/meritevole, quindi torniamo ancora su ciò che indico io) un altro è invece il licenziamento per demerito, che dovrebbe operare sempre, sulla base appunto, di criteri predeterminati che servono alla valutazione di chi è un fancazzista, e chi fa il suo dovere.L'azienda
            stato e' in crisi quindi si deve agire di
            conseguenza "come succede nelle economie più
            moderne" dove "ogni settore è *auto-regolato*
            dalla concorrenza". "La "frusta" della
            concorrenza" non guarda in faccia a
            nessuno,
            bravi e meno bravi. Vero, vallo però a dire ad AN @^I piu' bravi "non deve fare
            altro che cambiare mestiere" dato che sono cosi
            bravi.Se questa regola vale per i meno bravi tra
            i parucchieri e quant'altro, a maggior ragione
            allora puo' valere per i bravi della PA; No. I bravi nella PA devono rimanere perchè sono preziosi, compatibilmente ai tagli che andrebbero effettuati, ovvio. E vedi che sono necessari comunque i criteri di selezione cui parlo?Ma da quando in qua hai visto un'azienda che, nel caso di *taglio di personale* (e non di chiusura) licenzia i migliori/qualificati indiscriminatamente con i fanulloni? maddai :-oloro
            saranno piu' facilitati a ricollocarsi
            nell'economia reale (quella reale dove c'e' la
            concorrenza, non quella "realistica" dove l'ex
            municipalizzata di turno ha il monopolio e non
            opera in regime di concorrenza eh?). Non
            credi?Quelli che saranno colpiti comunque dal taglio, nonostante il loro impegno senz'altro.

            Su parrucchieri e giornalai e quant'altro si,

            c'è poco da discutere in effetti. Anche perchè

            la questione è
            ...


            E' vero sono degli autonomi che rischiano in
            proprio solo da vampirizzare e basta per poi
            costringerli in
            cooperativa.Già, brutta cosa l'ideologia, vero?Non permette di ragionare nemmeno secondo logica (geek)
          • Anonimo scrive:
            Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
            - Scritto da: sisko1701

            - Scritto da:


            scusa ma prima di decidere chi e chi non è


            "fannullone" devono essere stabiliti dei


            criteri per farlo, non credi? O basta che uno


            abbia la faccia antipatica per cacciarlo eh?...





            Scusa, ma perche'? I lavoratori in esubero,
            delle

            aziende in crisi, che vengono mandati a casa
            sono

            forse dei "fanulloni" ? Non mi risulta.

            Allora stiamo parlando di due cose diverse: un
            conto è il licenziamento per crisi (2) dell'azienda,
            che colpisce indiscriminatamente tutti (sebbene,
            se si tratta solo di taglio del personale, rimane
            solitamente il più qualificato/meritevole, quindi
            torniamo ancora su ciò che indico io) un altro è
            invece il licenziamento per demerito, che
            dovrebbe operare sempre, sulla base appunto, di
            criteri predeterminati che servono alla
            valutazione di chi è un fancazzista, e chi fa il
            suo
            dovere.


            L'azienda

            stato e' in crisi quindi si deve agire di

            conseguenza "come succede nelle economie più

            moderne" dove "ogni settore è *auto-regolato*

            dalla concorrenza". "La "frusta" della

            concorrenza" non guarda in faccia a
            nessuno,

            bravi e meno bravi.

            Vero, vallo però a dire ad AN @^ (1)

            I piu' bravi "non deve fare

            altro che cambiare mestiere" dato che sono cosi

            bravi.Se questa regola vale per i meno bravi tra

            i parucchieri e quant'altro, a maggior ragione

            allora puo' valere per i bravi della PA;

            No. I bravi nella PA devono rimanere perchè sono
            preziosi, compatibilmente ai tagli che andrebbero
            effettuati, ovvio. E vedi che sono necessari
            comunque i criteri di selezione cui
            parlo?

            Ma da quando in qua hai visto un'azienda che, nel
            caso di *taglio di personale* (e non di chiusura)
            licenzia i migliori/qualificati
            indiscriminatamente con i fanulloni? maddai
            :-o


            loro

            saranno piu' facilitati a ricollocarsi

            nell'economia reale (quella reale dove c'e' la

            concorrenza, non quella "realistica" dove l'ex

            municipalizzata di turno ha il monopolio e non

            opera in regime di concorrenza eh?). Non

            credi?

            Quelli che saranno colpiti comunque dal taglio,
            nonostante il loro impegno
            senz'altro.



            Su parrucchieri e giornalai e quant'altro si,


            c'è poco da discutere in effetti. Anche perchè


            la questione è

            ...





            E' vero sono degli autonomi che rischiano in

            proprio solo da vampirizzare e basta per poi

            costringerli in

            cooperativa.

            Già, brutta cosa l'ideologia, vero?
            Non permette di ragionare nemmeno secondo logica
            (geek)Ma scusa: ammetti che l'azienda stato e' in crisi (1) e ammetti che in caso di "licenziamento per crisi dell'azienda" si "colpisce indiscriminatamente tutti"(2) (non si tratta quindi solo di taglio del personale) quindi stiamo parlando dellla stessa cosa ,allora vallo a dire TU ad AN, se la conosci bene, che bisogna ragionare secondo logica. Poi scusa: perche' AN e non UDC o DS o Margherita o FI? Sarebbe questo il tuo criterio obiettivo di selezione? Mi sembra, in questo modo, che tu stia andando avanti secondo simpatie o ceca ideologia. E' sconveniente non trovi? Comunque il mondo dell'economia reale e' pronto ad accogliere a braccia aperte i bravi della PA perche' preziosi all'economia del Paese che ne ha tanto bisogno. Perche' irrigidirsi? Un paio di mesi con un vero titolare d'azienda e si assapora subito il brivido dell'economia moderna! Non sara' mica paura?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
        era obblihgato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      :-o :-o :-o :-o :-o
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      Concorrenza vuol dire anche libero mercato. Secondo quale principio medioevale, io parrucchiere, non dovrei poter fare concorrenza ad un collega se non ad una certa distanza minima? Soprattutto non capisco come questo possa andare a vantaggio dei consumatori... spiegamelo ti prego! L'idea iniziale di queste regolamentazioni era quella di evitare che la concorrenza potesse abbassare il livello del servizio... qui però parliamo di cose che non hanno più attinenza con la realtà. Forse negli anni 50' (quando bastava scrivere barbiere fuori dalla porta per essere barbiere) questa idea poteva anche star su se sommata la fatto che il consumatore veniva considerato "incapace" di valutare un servizio professionale. Oggi queste regolamentazioni sembrano più rigurgiti di idee medioevali (non a caso sono qui da noi continuano ad esistere mentre nel resto del mondo non se n'è mai sentito parlare). Per inciso, non è scritto da nessuna parte che chiunque diventerà "barbiere"... il settore è già pesantemente regolamentato, le distanze minime fra gli esercizi sono ben altra cosa e spessissimo soggette alle decisioni delle autorità locali (soprattutto non sono le licenze).Per quanto riguarda i benzinai non capisco come possano lamentarsi: potessi operare io in un mercato costantemente in crescita e così poco controllato (a tutti i livelli). Lì si parla di cartello delle compagnie petrolifere e di nessuna concorrenza in ambito locale (che interesse ci sarebbe, a livello locale, a farsi concorrenza? punti vendita limitati nello spazio e scarso rischio di nuovi competitors). Tutta la rendita di questo settore (prendi un manuale di economia se non sai cosa significa la parola rendita) la paga il consumatore. Uno stato liberista interviene poco nell'economia ma, quando lo fa, opera con misure di questo tipo: può forse imporre di adeguare i prezzi? no! ma può favorire la concorrenza (soprattutto in un settore in cui NEI FATTI non esiste). Senza offesa (anche se credo per te sarà un complimento), a me, il tuo sembra un comunicato stampa di Bondi più che un post: tante ideologia e tante parole buttate al vento. Mi meraviglio che ti sia dimenticato di dire che "le misure di deregolamentazione della vendita della benzina siano a favore della grande distribuzione, settore da sempre interesse dei partiti delle sinistre (le cattivissime COOP !!!)". Dici che Bersani ha fato di tutto per ritardare questa decisione... mah... è una tua personale opinione che vendi alla stregua di una verità. Questo governo è in carica da un tempo relativamente breve... mi chiedo perché nei 5 anni precedenti non si sia presa alcuna decisione di questo tipo (e non parlo solo dei costi di ricarica) visto che sono una piccola parte delle riforme che ci si attende da un governo liberista (quello precedente, fino a prova contraria, si spacciava per liberista).I costi di ricarica andavano ad aiutare i partiti? guarda che i finanziamenti ai partiti sono strettamente regolamentati (per ovvi motivi)... non si può dire la stessa cosa per i "partiti" che in realtà giuridicamente non lo sono ma che restano semplici club (devo pure dirti quale?). Certo, certo, è un club perché non vuole in denaro che lo stato elargisce ai partiti... almeno questo ci dicono: hai ragione!Io trovo che la concorrenza sia la base perché il mercato sia efficiente e mi pare che qui non ci sia nulla che vada contro questo assunto dell'economia. In questo senso mi pare ottimo che si debba più essere vincolato a penali per il recesso da contratti con le compagnie telefoniche (paro soprattutto dei contratti ADSL). Non capisco cosa ci possa essere di sbagliato in una cosa così limpida: vedremo se riusciranno ad imporre un passaggio da un operatore ad un altro in tempi ragionevoli ma qui è l'autority che ha potere.Spero solo (per te) che qualcuno ti paghi per scrivere queste cose o che oggettivamente ci sia qualche ritorno personale. Altrimenti, se ami descrivere sarcasticamente questi provvedimenti del governo dicendo "mettere alla frusta delle concorrenza i capitalisti..." e lo fai con una convinzione profonda, hai bisogno usare tanta acqua fredda per lavarti gli occhi la mattina.... nell'interesse delle tue stesse idee.Buona giornataAldo
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
        - Scritto da:
        Concorrenza vuol dire anche libero mercato.Peccato però che nel settore pubblioco non ci sia concorrenza.Basta vedere quanto costa la sanità o la scuola in Italia e quante garanzie hanno i dipendenti pubblic in generale.Se si colpissero i privilegi di chi non vuole conocrrenza nel settore privato (giornalai, benzinai,, parrucchieri, ecc.9 a me come consumatore potrebbe anche andare bene.Ma poi si dovrebbe far lo stesso nel settore pubblico, con i suoi privilegi, rendite parassitarie di posizione (posto fisso senza reali sanzioni o controlli sulla produttività di chi ci lavora).Ma qui come cittadino che inevitabilmente fruisce dei servizi pubblici mi chiedo quanto si farà qualcosa?
        Spero solo (per te) che qualcuno ti paghi per
        scrivere queste cose o che oggettivamente ci sia
        qualche ritorno personale. Altrimenti, se ami
        descrivere sarcasticamente questi provvedimenti
        del governo dicendo "mettere alla frusta delle
        concorrenza i capitalisti..." e lo fai con una
        convinzione profonda, hai bisogno usare tanta
        acqua fredda per lavarti gli occhi la mattina....
        nell'interesse delle tue stesse
        idee.
        Purtroppo un sano capitalismo non si regge senza uno Stato buono, sano, efficiente.E qui c'è ancora molto da fare.Ma chio lo farà?Colpire solo alcuni perchè sono solo gli "antipatici" di turno di quello o questo gorveno in carica in certo momento non serve a molto, secondo me.
    • reXistenZ scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla

      Anche per chi la conosce e lha vista allopera,
      la sfrontatezza di Pierluigi Bersani riesce
      sempre a lasciare senza fiato,
      allibiti.Standing ovation su tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
        - Scritto da: reXistenZ

        Anche per chi la conosce e lha vista allopera,

        la sfrontatezza di Pierluigi Bersani riesce

        sempre a lasciare senza fiato,

        allibiti.

        Standing ovation su tutto.Si come no, su tutte le cazzate che ha sparato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      Perché non l'ha fatta il tuo bel presidentino, caro il mio lecchino di Berlusconi???? :@ :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      - Scritto da:
      Di fatto, era un atto dovuto e obbligatorio:
      persino il capo dellAuthority sulle
      telecomunicazioni
      (il tizio si chiama Catricalà) Veramente si chiama Calabrò (non confonderti con l'Antitrust, che è un'altra Authority). Comunque anche sugli altri argomenti che hai snocciolato nel tuo post denoti scarsa preparazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      - Scritto da:
      Dunque, se le cose andavano male in Italia era
      colpa di barbieri, giornalai, taxisti, benzinai,
      agenti immobiliari e guide per turisti, questi
      capitalisti, con le loro scandalose rendite di
      posizione.
      Punirli, metterli alla frusta della concorrenza,
      ecco la giustiziaQuando in pieno ritardo e con un piccolo margine di tempo per prendere un treno, x colpa di un volo dell'Alitalia (stranamente in ritardo...si.. molto stranamente) un simpatico tassista a fiumicino mi ha chiesto 120 e quello seguente 90 per portarmi dall'aeroporto a alla stazione di Roma.. si, io ti dico che le cose in Italia vanno male anche x questo, io quei tizi non li avrei messi alla "frusta della concorrenza".. io quei pezzi di merda li avrei frustati a morte. altro che cazzate di licenze da ladri che hanno.Mi hanno fatto perdere il treno e sono dovuto rimanere un giorno a Roma .. soldi x albergo e quent'altro buttati per degli stronzi ladri che abbondano qua in italia.. magari anche per merito tuo.. e a me come a molti altri i soldi non escono fuori dalle orecchie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Dunque, se le cose andavano male in Italia era

        colpa di barbieri, giornalai, taxisti, benzinai,

        agenti immobiliari e guide per turisti, questi

        capitalisti, con le loro scandalose rendite di

        posizione.

        Punirli, metterli alla frusta della concorrenza,

        ecco la giustizia

        Quando in pieno ritardo e con un piccolo margine
        di tempo per prendere un treno, x colpa di un
        volo dell'Alitalia (stranamente in ritardo...si..
        molto stranamente) un simpatico tassista a
        fiumicino mi ha chiesto 120 e quello seguente
        90 per portarmi dall'aeroporto a alla stazione
        di Roma.. si, io ti dico che le cose in Italia
        vanno male anche x questo, io quei tizi non li
        avrei messi alla "frusta della concorrenza".. io
        quei pezzi di merda li avrei frustati a morte.
        altro che cazzate di licenze da ladri che
        hanno.
        Mi hanno fatto perdere il treno e sono dovuto
        rimanere un giorno a Roma .. soldi x albergo e
        quent'altro buttati per degli stronzi ladri che
        abbondano qua in italia.. magari anche per merito
        tuo.. e a me come a molti altri i soldi non
        escono fuori dalle
        orecchie.Avevi solo da prendere i mezzi pubblici che sono ottimi, puntuali, ecologici, abbondanti e gestiti, in regime di concorrenza, da lavoratori indefessi...magari anche per merito tuo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      Non solo ricariche...http://www.repubblica.it/speciale/2006/sondaggi_governo/liberalizzazione2.htmlSi sta solo scalfendo la punta di un iceberg, ma almeno da qualche parte si comincia.Cosa vuoi dire con questo comizio, che non sono bastati 5 anni di buone intenzioni?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
        - Scritto da:
        Non solo ricariche...

        http://www.repubblica.it/speciale/2006/sondaggi_go

        Si sta solo scalfendo la punta di un iceberg, ma
        almeno da qualche parte si
        comincia.

        Cosa vuoi dire con questo comizio, che non sono
        bastati 5 anni di buone
        intenzioni?Porta pazienza...ho nostalgia delle bandiere della PACE e dei comizi giornalieri che si aprivano,non solo su PI, a ogni volar di mosca e senza tanti codici identificativi.Ma le bandiere della PACE dove sono finite?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani non ha fatto un bel nulla
      ma chissà perchè la minoranza non voleva l'abolizione dei di ricarica per il digitale terrestre... ma forse c'entra qualcosa BERLUSCONI??? mah chi lo sa!!! e il conflitto d'interesse???? come al solito c'è gente che si lascia trasportare dalle parole ascoltate senza ragionare con la propria testa!!
  • Anonimo scrive:
    Aumenteranno le tariffe
    Non capisco tutto questo entusiasmo.E' logico che per recuperare i soldi aumenteranno le tariffe al minuto del 15%-20% e quindi si verrà a spendere lo stesso se non di più.I gestori sono liberi di mettere la tariffa che vogliono.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aumenteranno le tariffe
      Non possono aumentare le tariffe. Sono stabilite nel contratto del tuo piano telefonico, non le possono alzare automaticamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aumenteranno le tariffe
        - Scritto da:
        Non possono aumentare le tariffe. Sono stabilite
        nel contratto del tuo piano telefonico, non le
        possono alzare
        automaticamente.certo che possono farlo in qualsiasi momento, solo che tu puoi automaticamente recedere dal contratto
      • Anonimo scrive:
        Re: Aumenteranno le tariffe
        non è proprio vero anche questo, quando ci fu il cambio da lire ad euro le cambiarono anche a chi non voleva (aumentandole) con il pretesto dell'euro, invece di fare una semplice conversione del costo del piano da lire ad euro... quindi se vogliono le cambiano e poi tu devi fargli causa o smettere di usare loro, facendo un nuovo piano che costa ovviamente di più...
      • Anonimo scrive:
        Re: Aumenteranno le tariffe
        - Scritto da:
        Non possono aumentare le tariffe. Sono stabilite
        nel contratto del tuo piano telefonico, non le
        possono alzare
        automaticamente.Non lo faranno, perché un conto è mettersi d'accordo sul costo di ricarica (facciamo tutti 5 euro per una scheda da 20 e siamo contenti tutti), un altro è mettersi d'accordo sull'aumento incondizionato delle tariffe. E poi ti ricordo che, anche se in Italia sembra fantascienza, la concorrenza ha fin'ora fatto scendere le tariffe, e la rimozione dei costi di ricarica farà finalmente vedere a tutti quelli che non se ne sono mai interessati o non hanno mai voluto vedere, che esistevano dei costi tariffari nascosti. Ora se uno mi dice che spendo 10 cent al minuto per chiamare e l'altro mi dice 9, quello da 9 è più conveniente, indipendentemente da tutto. Prima non era vero, poiché il costo di ricarica influenzava il vero costo al minuto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Aumenteranno le tariffe
          apparte che le tariffe sono aumentate rispetto a quelle vecchie, guarda quanto costa un sms ora e quanto costava nel 2000, idem per lo scatto alla risposta, è raro che una tariffa di ora sia "effettivamente" più conveniente
          • Anonimo scrive:
            Re: Aumenteranno le tariffe
            A me non sembra che siano aumentate..ad esempio proprio in questi giorni Wind ha introdotto una nuova tariffa senza scatto alla risp e con costo sms di 10 cent più conveniente di quella precedente! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Aumenteranno le tariffe
            - Scritto da:
            A me non sembra che siano aumentate..ad esempio
            proprio in questi giorni Wind ha introdotto una
            nuova tariffa senza scatto alla risp e con costo
            sms di 10 cent più conveniente di quella
            precedente!
            ;)a me rispetto ai piani veramente vecchi (pre euro) sembrano aumentate...
      • Anonimo scrive:
        Re: Aumenteranno le tariffe
        - Scritto da:
        Non possono aumentare le tariffe. Sono stabilite
        nel contratto del tuo piano telefonico, non le
        possono alzare automaticamente.Non credo che alzeranno le tariffe. Guardate che questi sono costi con tendenza in diminuzione.Diminuirà la curva di riduzione delle tariffe.Cioè: non servirà quasi a niente. Vediamo nei prossimi anni i fatturati totali, poi ne riparliamo ok?
    • Anonimo scrive:
      Re: Aumenteranno le tariffe
      Ehm, scusa ma tu come fai a sapere che l'aumento sarà del 15-20%? :DMi sa tanto di trollata..... (troll)Cmnq se anche aumentassero le tariffe, per recuperare quello che perdono dai costi di ricarica, la distribuzione dei costi sarebbe sempre più equa rispetto alla situazione attuale.Prendi una persona poco abbiente che compra ricariche di basso taglio, perché usa poco il telefono e perché vuole spendere poco, e fai un conto di quanto incide la ricarica.Fai lo stesso conto con qualcuno che vive attaccato al telefono 24h, e valuta il peso delle ricariche rispetto a quanto spende.E' ovvio che l'anomalia da additare è il costo fisso, un costo che tu paghi indipendentemente da quanto usufruisci di un servizio.Il prossimo passo sarà il canone telecom....Ma forse sto sognando... svegliatemi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Aumenteranno le tariffe

        E' ovvio che l'anomalia da additare è il costo
        fisso, un costo che tu paghi indipendentemente da
        quanto usufruisci di un
        servizio.Il mercato telefonico è pieno di anomalìe tariffarie. Lo scatto alla risposta esiste solo per gli utenti finali, che da brave pecore lo pagano volentieri. Le compagnie telefoniche tra loro si scambiano solo gli effettivi minuti di conversazione ma a te fanno pagare (caro) quello che a loro non costa nulla.Il principio del libero mercato è che un operatore può decidere di farti pagare quello che gli pare, e tu hai la libertà di sceglierti l'operatore o gli operatori che ti pare. Quando gli operatori rinunciano a tale libertà (= cartello), deve intervenire l'Autorità (non il governo) e mazzuolarli, in modo che possa avere senso per un consumatore prendere 4 sim diverse ed usarle come e quando gli pare.Se devo fare una chiamata breve uso quella senza scatto alla risposta, se è lunga uso quella con lo scatto, ricevo le chiamate su quella dove ho 3 euro di traffico e 2 di ricarica e chiamo la Zia Cesira con l'altra senza i costi (offerta "Cesira and me").Prendo cioè il meglio da ogni operatore, come farebbe un LCR per un centralino. E' chiaro che se l'Autorità dorme, in un mercato appiattito il meglio non esiste, ed è impensabile che il governo possa supplire a ciò. Si passa solo da un'anomalìa ad un'altra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aumenteranno le tariffe

        Cmnq se anche aumentassero le tariffe, per
        recuperare quello che perdono dai costi di
        ricarica, la distribuzione dei costi sarebbe
        sempre più equa rispetto alla situazione
        attuale.Beh, siamo arrivati alle aziende private che fanno beneficenza... Mi sta pure bene, ma non funziona così il mercato
        Prendi una persona poco abbiente che compra
        ricariche di basso taglio, perché usa poco il
        telefono e perché vuole spendere poco, e fai un
        conto di quanto incide la ricarica.
        Fai lo stesso conto con qualcuno che vive
        attaccato al telefono 24h, e valuta il peso delle
        ricariche rispetto a quanto spende.
        E' ovvio che l'anomalia da additare è il costo
        fisso, un costo che tu paghi indipendentemente da
        quanto usufruisci di un servizio.E' ovvio che quando compri un gelato da 100 grammi lo paghi un tot al chilo. Se lo compri in confezione da 1 chilo, quasi di sicuro lo pagherai meno (al chilo). Mi pare del tutto normale. Capisco che ci rimetta il single, a favore delle famiglie numerose, ma mi pare logico.Io non telefono molto, 60 euro ogni 2-3 mesi.Non volendo pagare la ricarica, prendo il taglio da 60. Capisco, può darsi non tutti possono permetterselo, francamente non credo sul serio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aumenteranno le tariffe
      E se uno non aumenta che succede?
    • Anonimo scrive:
      Re: Aumenteranno le tariffe
      - Scritto da:
      Non capisco tutto questo entusiasmo.Siamo entusiasti di sapere che le 2 Autorità (Concorrenza e Comunicazioni) non servono ad una beneamata e che quindi spetta al governo fare (male) il lavoro che le Autorità non fanno per niente. Di fronte ad un oligopolio che omologa le offerte, in un paese serio le compagnie telefoniche sarebbero state obbligate a differenziarle. Senza e con scatto alla risposta, senza e con i costi di ricarica in modo da lasciare maggiore scelta al consumatore.Invece passiamo da una scelta obbligata ad un'altra, tutti ben contenti di non pagare la ricarica per pagare di più il traffico. Che bello !!! :)
  • Anonimo scrive:
    GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
    Come da titolo!!!X fortuna le cose sono cambiate... Ora il governo pensa ai clienti e non alle grande aziende... Finalmente!!!Manca solo l'eliminazione del canone telecom e l'adsl al 100%!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
      - Scritto da:
      Come da titolo!!!

      X fortuna le cose sono cambiate... Ora il governo
      pensa ai clienti e non alle grande aziende...
      Finalmente!!!

      Manca solo l'eliminazione del canone telecom e
      l'adsl al
      100%!!!sese fra poco si aboliscono pure l'obbligo di minimo per l'eta' pensionabile.Meglio essere convinti come te.Di sicuro la vivi meglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Come da titolo!!!



        X fortuna le cose sono cambiate... Ora il
        governo

        pensa ai clienti e non alle grande aziende...

        Finalmente!!!



        Manca solo l'eliminazione del canone telecom e

        l'adsl al

        100%!!!

        sese fra poco si aboliscono pure l'obbligo di
        minimo per l'eta' pensionabile.Meglio essere
        convinti come te.Di sicuro la vivi
        meglio.Meglio vivere fesso e contento che morire di fame!
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!


          minimo per l'eta' pensionabile.Meglio essere

          convinti come te.Di sicuro la vivi

          meglio.
          Meglio vivere fesso e contento che morire di fame!cioe' meglio vivere 100 giorni da coniglio.. io non la penso cosi'
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
            - Scritto da:



            minimo per l'eta' pensionabile.Meglio essere


            convinti come te.Di sicuro la vivi


            meglio.

            Meglio vivere fesso e contento che morire di
            fame!

            cioe' meglio vivere 100 giorni da coniglio.. io
            non la penso cosi'

            Dopo aver votato berlusconi hai vissuto 5 anni da coniglio :D
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
      Per quanto riguarda le ricariche, Bersani ha fatto solo quello che era inevitabile, viste le pressioni della commissione europea e dell'imminente decisione dell'autority per le comunicazioni, tutto grazie alla petizione di *ANDREA D'AMBRA*
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
      se fossero coerenti dovrebbero eliminare la tassa di concessione governativa sugli abbonamenti.L'iva si paga gia....
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
      Guarda che lo ha voluto l'UE
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
        - Scritto da:
        Guarda che lo ha voluto l'UEMa se ci fosse stato il berluska col cavolo che davano retta all'UE...
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
      oltre che la privatizzazione delle scuole e della sanità e di altri settori dove il pubblico impiego sta facendo schifo (alitalia in primis, ma anche tante altre piccole cosucce), vediamo se ha il coraggio di farlo dove incide veramente la spesa di una famiglia (sarà che telefono poco, ma al massimo risparmierò 20 euro l'anno, e sul telefono dove ho un abbonamento non risparmio niente...)
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
        - Scritto da:
        oltre che la privatizzazione delle scuole e della
        sanità e di altri settori dove il pubblico
        impiego sta facendo schifo (alitalia in primis,
        ma anche tante altre piccole cosucce), vediamo se
        ha il coraggio di farlo dove incide veramente la
        spesa di una famiglia (sarà che telefono poco, ma
        al massimo risparmierò 20 euro l'anno, e sul
        telefono dove ho un abbonamento non risparmio
        niente...)guarda io faro' 10 euro annui di ricarica al cellulare e solo perche' altrimenti scadeva. Ora il cellulare, finalmente, lo ricarico se mi serve ricaricarlo e paghero' quello che mi serve realmente.
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
          ed è quello che dico io, il problema vero è che nel mio caso 10 o 20 euro all'anno non fanno molta differenza... pensavo che per me era meglio se toccava settori che magari incidono di più nel mio "bilancino" annuale
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
      Fantastico. Poi naturalmente i gestori non caricheranno la tassa abolita sul costo della ricarica, noooo... macche'.Il bello e' che questo governo del c@xxo, questa cricca di amici dei padroni delle ferriere, e' capace pure di risalire dall'abisso di discredito che merita grazie alla dabbenaggine e alla fessaggine degli italiani scordarelli e pastasciutta.- Scritto da:
      Come da titolo!!!

      X fortuna le cose sono cambiate... Ora il governo
      pensa ai clienti e non alle grande aziende...
      Finalmente!!!

      Manca solo l'eliminazione del canone telecom e
      l'adsl al
      100%!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
        - Scritto da:
        Fantastico. Poi naturalmente i gestori non
        caricheranno la tassa abolita sul costo della
        ricarica, noooo...
        macche'.

        Il bello e' che questo governo del c@xxo, questa
        cricca di amici dei padroni delle ferriere, e'
        capace pure di risalire dall'abisso di discredito
        che merita grazie alla dabbenaggine e alla
        fessaggine degli italiani scordarelli e
        pastasciutta.


        - Scritto da:

        Come da titolo!!!



        X fortuna le cose sono cambiate... Ora il
        governo

        pensa ai clienti e non alle grande aziende...

        Finalmente!!!



        Manca solo l'eliminazione del canone telecom e

        l'adsl al

        100%!!!PATETICO!
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE BERSANI E GRANDE GOVERNO!!!
      VATTENE A CUBA!!!!!
  • danieleMM scrive:
    per quando è prevista l'abolizione?
    costi di ricarica abolitiabolita la scadenza delle ricaricheposso disdire l'adsl quando voglio e non sono più obbligato a legarmi per un anno! era ora caspita!quest'ultima cosa era la più assurda!!!!qualcuno sa a che punto è questa proposta di legge?per quando è prevista?
    • Anonimo scrive:
      Re: per quando è prevista l'abolizione?
      - Scritto da: danieleMM
      costi di ricarica aboliti
      abolita la scadenza delle ricariche
      posso disdire l'adsl quando voglio e non sono più
      obbligato a legarmi per un anno! era ora
      caspita!

      quest'ultima cosa era la più assurda!!!!

      qualcuno sa a che punto è questa proposta di
      legge?
      per quando è prevista?entro 30 giorni le ditte devono adeguarsi...Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: per quando è prevista l'abolizione?
        Credo che alzeranno le tariffe da subito e rimuoveranno il surplus giusto l'ultimo giorno.
        • Anonimo scrive:
          Re: per quando è prevista l'abolizione?
          - Scritto da:
          Credo che alzeranno le tariffe da subito e
          rimuoveranno il surplus giusto l'ultimo
          giorno.No, hanno già detto che se alzano le tariffe le cazziano.
    • Anonimo scrive:
      Re: per quando è prevista l'abolizione?

      e non sono più
      obbligato a legarmi per un anno! era ora
      caspita!

      quest'ultima cosa era la più assurda!!!!niente affatto: il tutto è fatto dandoti l'attivazione gratis. L'attivazione costa e la ripagano garantendosi almeno un anno di pagamenti, se tutti si possono disabbonare il giorno dopo allora vedrai che abbonarsi non sarà più gratis.E' evidente che altrimenti decine di migliai di persone si abbonerebbero solo "per provare" e poi non pagare più appena possibile.
      • danieleMM scrive:
        Re: per quando è prevista l'abolizione?
        i costo di attivazione di cui parli sono "ridicoli"consistono nel collegare un doppino in centrale telecom e creare una nuova entry in un database(assurdo che ci mettano più di 10 giorni a farlo)inoltre ti pongo il mio esempio:studente universitario all'ultimo anno: ha bisogno di connettersi ad internet per effettuare ricerche ma l'alloggio in cui sta verrà abbandonato entro 5 mesi.. il suo abbonamento adsl è scaduto adesso.. cosa fa? lo lascia rinnovare e poi paga 7 mesi anche se non li usa?il limite di 12 mesi è assurdo
        • Anonimo scrive:
          Re: per quando è prevista l'abolizione?
          - Scritto da: danieleMM
          i costo di attivazione di cui parli sono
          "ridicoli"

          consistono nel collegare un doppino in centrale
          telecom e creare una nuova entry in un
          database

          (assurdo che ci mettano più di 10 giorni a farlo)

          inoltre ti pongo il mio esempio:
          studente universitario all'ultimo anno: ha
          bisogno di connettersi ad internet per effettuare
          ricerche ma l'alloggio in cui sta verrà
          abbandonato entro 5 mesi.. il suo abbonamento
          adsl è scaduto adesso.. cosa fa? lo lascia
          rinnovare e poi paga 7 mesi anche se non li
          usa?

          il limite di 12 mesi è assurdo...per fare le ricerche andrebbe benissimo anche un 56k... io so cosa devi farci con l'adsl :p cmq avete ragione, meno male che è arrivato romano...
          • danieleMM scrive:
            Re: per quando è prevista l'abolizione?

            ...per fare le ricerche andrebbe benissimo anche
            un 56k... io so cosa devi farci con l'adsl :pl'adsl è molto + comoda..aspettare tutte le volte perché si apra una pagina è una rottura!se devi scaricare un pdf da 12 mega puoi andare a farti un giro.. ecc.. ecc...inoltre (salvo scuola) l'adsl è comoda per moltissimi altri motivi.. aggiornamenti, scaricamento programmi.. videostream.. ecc.. ecc...
            cmq avete ragione, meno male che è arrivato
            romano...non credo che la politica centri qualcosa..governano sempre male, poi a volte fanno qualcosa di buono (come ad esempio la legge sul fumo nei locali)
      • Anonimo scrive:
        Re: per quando è prevista l'abolizione?

        niente affatto: il tutto è fatto dandoti
        l'attivazione gratis. L'attivazione costa e la
        ripagano garantendosi almeno un anno di
        pagamenti, se tutti si possono disabbonare il
        giorno dopo allora vedrai che abbonarsi non sarà
        più gratis.Quello che dici e` vero per il primo anno, ma ora e` assurdo che il contratto venga rinnovato di anno in anno, e percio` se voglio disdire dopo 13 mesi mi tocca pagare per 24!!!Dopo l'incubo con Libero ho scelto Vira proprio perche` permetteva la disdetta di mese in mese (dopo il primo anno).Meglio pagare l'attivazione e poter disdire in qualsiasi momento!!
      • Anonimo scrive:
        Re: per quando è prevista l'abolizione?
        - Scritto da:
        niente affatto: il tutto è fatto dandoti
        l'attivazione gratis. L'attivazione costa e la
        ripagano garantendosi almeno un anno di
        pagamenti, se tutti si possono disabbonare il
        giorno dopo allora vedrai che abbonarsi non sarà
        più
        gratis.
        E' evidente che altrimenti decine di migliai di
        persone si abbonerebbero solo "per provare" e poi
        non pagare più appena
        possibile.Questo è il classico esempio di quanto bacata sia la concezione di "mercato" in Italia in questo settore: è ovvio che il cliente non ha il minimo vantaggio a continuare a saltellare da un operatore all'altro, se la linea funziona bene, il concetto "tanto poi non pago" non dovrebbe dare nessun vantaggio (e tante seccature se Internet davvero ti serve) se le cose funzionassero come si deve. Invece, in Italia le seccature le hai proprio se cerchi un po' di qualità e competenza.Ed infatti nel resto d'Europa uno sceglie proprio in base alla qualità e alle proprie esigenze se vuole legarsi ad un operatore per un anno (fermo restando che te ne puoi andare comunque se il servizio non ti soddisfa, basta pagare una piccola differenza, certo non il prezzo pieno dei mesi che non usi) o, pagare un po' di più (1-2 euro al mese, non di più) per poter chiudere in qualsiasi momento.
    • Anonimo scrive:
      Re: per quando è prevista l'abolizione?
      - Scritto da: danieleMM
      costi di ricarica aboliti
      abolita la scadenza delle ricariche
      posso disdire l'adsl quando voglio e non sono più
      obbligato a legarmi per un anno! era ora
      caspita!

      quest'ultima cosa era la più assurda!!!!

      qualcuno sa a che punto è questa proposta di
      legge?
      per quando è prevista?Non è una proposta di legge ma un decreto legge, ossia una legge urgente vera e propria che varrà 60 giorni; alla scadenza diventerà una legge normale. Ha effetto immediato appena viene pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.Attenzione: per quanto riguarda le ricariche, i 4 fratelli-cartelli hanno 30 giorni di tempo per adeguarsi (ritirare le vecchie ricariche con il costo aggiuntivo ed emettere quelle nuove). Per i contratti ADSL/SKY/Telefono, invece, le società hanno 60 giorni di tempo per adeguarsi alla nuova legge. Quindi, prima di marzo per le ricariche e prima di aprile per l'ADSL presumo che rimarrà tutto com'è.
  • Anonimo scrive:
    E i controlli sul mercato immobiliare?
    Mi auguro che ora questo Governo provveda ad istituire una rigorosissima serie di controlli che regolarizzino il mercato immobiliare, ponendo il cittadino al riparo da truffe, raggiri e prezzi delle case vergognosamente gonfiati grazie all'incontrollata opera delle agenzie immobiliari.
    • Anonimo scrive:
      Immobiliari agevolate, piccoli puniti
      - Scritto da:
      Mi auguro che ora questo Governo provveda ad
      istituire una rigorosissima serie di controlli
      che regolarizzino il mercato immobiliare, ponendo
      il cittadino al riparo da truffe, raggiri e
      prezzi delle case vergognosamente gonfiati grazie
      all'incontrollata opera delle agenzie
      immobiliari.Immobiliari agevolate, piccoli puniti "La novità è che queste SIIQ godono, nella Finanziaria, di un regime di tassazione molto agevolato, del 15 %, oltre che della totale esenzione dall'Irap e dalla tassa societaria."continua da http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1641¶metro=economiaE chi ha la prima casa se lo prende in quel postoDa Roma la STANGATA sulla prima casa"Se un immobile classificato prima casa di 100 metri quadrati ha attualmente un valore catastale di 100mila euro e una rendita catastale di mille euro e lIci al 5 per mille darà una tassa di 397 euro con una detrazione di 103 euro. Ma con il nuovo catasto patrimoniale lo stesso immobile avrà un valore catastale di 300mila euro, una rendita catastale di 3mila euro e con lIci al 5 per mille darà un gettito di 1.397 euro, con detrazione di 103 euro per la prima cas. La differenza di imposte dovute dal proprietario contribuente sarà di milleeuro."http://www.ilgiornaledelpiemonte.com/pdf/07/01/01_27/2701cro2.pdfGrazie a questo articolettoArt. 4 (Delega per la riforma del sistema estimativo del catasto fabbricati)1. Il Governo è delegato ad adottare, entro dodici mesi dallentrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi per la riforma generale del sistema di valutazione del Catasto fabbricati, al fine di rinnovare lattuale sistema estimativo del catasto, basato sulla distinzione in categorie e classi, e per favorire il progressivo miglioramento dei relativi livelli di perequazione, trasparenza e qualità, nonché il recupero dellevasione ed elusione nel settore immobiliare, nel rispetto dei seguenti principi e criteri direttivi:a) determinazione degli estimi catastali su base patrimoniale attraverso:segmentazione territoriale e funzionale del mercato immobiliare; metodi di valutazione matematico statistici; utilizzo del parametro metro quadrato di superficie, quale unità di consistenza cui riferire gli estimi catastali, per le unità immobiliari a destinazione ordinaria; definizione delle modalità e dei termini di aggiornamento del sistema di valutazione;b) derivazione dalla base patrimoniale di cui alla lettera a) di una base reddituale, attraverso lapplicazione di saggi di redditività;c) ridefinizione della composizione e delle funzioni delle Commissioni censuarie provinciali e centrale, nelle loro specifiche competenze con particolare riguardo alla deflazione del contenzioso;d) articolazione del processo riformatore attraverso la definizione del ruolo dei comuni e dellAgenzia del territorio nel rispetto dei principi sottesi alle funzioni decentrate, assicurando, a livello nazionale, luniformità e la qualità dei processi, nonché il loro coordinamento e monitoraggio;e) utilizzo di adeguati strumenti di comunicazione per portare a conoscenza degli intestatari catastali i nuovi estimi, in aggiunta allaffissione allalbo pretorio, da individuare anche in deroga alle modalità previste dallarticolo 74 della legge 21 novembre 2000, n. 342;f) introduzione di meccanismi volti ad assicurare una sostanziale invarianza del gettito complessivo delle imposte erariali e comunali aventi per base imponibile i valori o i redditi immobiliari derivati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Immobiliari agevolate, piccoli puniti

        "Se un immobile classificato prima casa di 100
        metri quadrati ha attualmente un valore catastale
        di 100mila euro e una rendita catastale di mille
        euro e lIci al 5 per mille darà una tassa di 397
        euro con una detrazione di 103 euro. Ma con il
        nuovo catasto patrimoniale lo stesso immobile
        avrà un valore catastale di 300mila euro, una
        rendita catastale di 3mila euro e con lIci al 5
        per mille darà un gettito di 1.397 euro, con
        detrazione di 103 euro per la prima cas. La
        differenza di imposte dovute dal proprietario
        contribuente sarà di
        mille
        euro."Perfetto, ma ti sembra giusto che una casa a Roma del valore commerciale di molto maggiore a 300.000 euro abbia un valore catastale di soli 100.000 euro? Adesso spetta ai comuni abbassare la % di ICI per mantenere la pressione fiscale inalterata, se non lo fanno rischiano del loro, ci sono le elezioni amministrative tra poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Immobiliari agevolate, piccoli punit
          Le elezioni amministrative sono in primavera il passaggio del catasto ai comuni averra' a Novembre.Comunque che cosa intendi? Vuoi forse dire che i "maneggi del catasto urabano (tu si e l'amico del mio amico NO)" verranno da oggi in poi utilizzati come ricatto elettorale? Bella equita'! Bel bene del popolo!Ti sembra giusto che le "Società di investimento immobiliare" (SIIQ) (Soros RE , uno dei cinque fondi offshore di George Soros, Pirelli RE,Beni Stabili ecc.. ) godano, nella Finanziaria, di un regime di tassazione del 15 % mentre un'operaio che guadagna meno di 20000 euro debba pagare il 23% se da in affitto una casa?
  • Anonimo scrive:
    Sinergia Stato-Authority
    "La mancanza di una sinergia Stato-Authority, secondo Aduc, può essere rischiosa perché i prezzi potrebbero diminuire se lo Stato imponesse i tetti massimi da non superare".Ma lo Stato non sembra avere gli "attributi" necessari per fissare i paletti che dovrebbe. Per cui... stiamo freschi. Il rischio di un aumento delle tariffe c'e' davvero!!!Grazie ad Agcom e Antitrust!!!
  • Anonimo scrive:
    La tassa di concessione governativa ??
    D'accordo per aver abolito i costi di ricarica dei cellulari, iniziativa lodevole, anche se penso che le compagnie telefoniche alzeranno le tariffe, magari quelle degli sms per bilanciare i mancati guadagni... e qui servirebbe un controllo RIGOROSO!Ma come la mettiamo con la tassa mensile di 5,16 EURO (10.000 ex-lire) per uso residenziale e la tassa di 12,91 EURO (25.000 ex-lire) che GRAVA su ogni abbonamento telefonico? Ci hanno pensato o hanno fatto come al solito orecchie da mercante?Un tantino meglio si poteva fare penso.Speriamo che il cittadino abbia qualche tutela in più, magari anche con i fornitori di contenuti televisivi (vedi SKY con un contratto vergognoso pieno di clausole vessatorie).vi saluto e a prestoAbbio
    • Anonimo scrive:
      Re: La tassa di concessione governativa
      - Scritto da:
      Speriamo che il cittadino abbia qualche tutela in
      più, magari anche con i fornitori di contenuti
      televisivi (vedi SKY con un contratto vergognoso
      pieno di clausole
      vessatorie).ce ne sarà anche per loro, abbi fede.
    • Anonimo scrive:
      Re: La tassa di concessione governativa

      ...anche se penso che le compagnie telefoniche alzeranno le
      tariffe, magari quelle degli sms per bilanciare i
      mancati guadagni...così magari ci disintossicheremo dalla cellu-dipendenza che attanaglia il popolo Italiano.
      Ma come la mettiamo con la tassa mensile di 5,16 EURO (10.000 ex-lire) per uso residenziale e la
      tassa di 12,91 EURO (25.000 ex-lire) che GRAVA su
      ogni abbonamento telefonico?Bho... io ho l'Adsl senza linea voce: 28€/mese a 2048/256 e telefono con Wengo a 0,01€ ovunque.
      Speriamo che il cittadino abbia qualche tutela in
      più, magari anche con i fornitori di contenuti
      televisivi (vedi SKY con un contratto vergognoso
      pieno di clausole
      vessatorie).scai? che d'è? io guardo tele-mulo ;D
      • Anonimo scrive:
        Re: La tassa di concessione governativa
        - Scritto da:

        ...anche se penso che le compagnie telefoniche
        alzeranno
        le

        tariffe, magari quelle degli sms per bilanciare
        i

        mancati guadagni...

        così magari ci disintossicheremo dalla
        cellu-dipendenza che attanaglia il popolo
        Italiano.
        Già che c'erano potevano alzare il costo di ricarica al governo se lo scopo doveva essere questo...
        • Anonimo scrive:
          Re: La tassa di concessione governativa


          Già che c'erano potevano alzare il costo di
          ricarica al governo se lo scopo doveva essere
          questo...Cioe' in che senso? Secondo te il costo di ricarica e' una tassa dello stato?
          • livio.morina scrive:
            Re: La tassa di concessione governativa
            Se rileggi meglio gli interventi precedenti ti accorgerai che la parte di cui parli era un'ipotetica soluzione per la disintossicazione da cellulare:


            così magari ci disintossicheremo dalla


            cellu-dipendenza che attanaglia il popolo


            Italiano.

            Già che c'erano potevano alzare il costo di

            ricarica al governo se lo scopo doveva essere

            questo...
      • Anonimo scrive:
        Re: La tassa di concessione governativa

        Bho... io ho l'Adsl senza linea voce:
        28€/mese a 2048/256 e telefono con Wengo a
        0,01€
        ovunque.E con chi? Non ho mai trovato prezzi così con le compagnie che comprano il doppino da internet.
      • Anonimo scrive:
        Re: La tassa di concessione governativa

        Bho... io ho l'Adsl senza linea voce:
        28€/mese a 2048/256 e telefono con Wengo a
        0,01€
        ovunque.NGI?
    • Anonimo scrive:
      Re: La tassa di concessione governativa
      La tassa di concessione la pagano solo gli odiati professionisti e le aziende dei padroni... non verrà mai abolita.
      • Anonimo scrive:
        Re: La tassa di concessione governativa
        Credo che la tassa di concessione governativa la paghi chi ha un abbonamento e non una ricaricabile, quindi non solo i professionisti.
      • Anonimo scrive:
        Re: La tassa di concessione governativa
        - Scritto da:
        La tassa di concessione la pagano solo gli odiati
        professionisti e le aziende dei padroni... non
        verrà mai
        abolita.(troll2)
    • Anonimo scrive:
      Re: La tassa di concessione governativa
      - Scritto da:
      D'accordo per aver abolito i costi di ricarica
      dei cellulari, iniziativa lodevole, anche se
      penso che le compagnie telefoniche alzeranno le
      tariffe, magari quelle degli sms per bilanciare i
      mancati guadagni... e qui servirebbe un controllo
      RIGOROSO!sarebbe solo normale, del rsto questo mica è stato fatto per abbassare i prezzi, ma per la trasparenza delle tariffe.Adesso chi vuole fare un confronto tariffario con Wind che non ha mai applicato costi di ricarica no dovrà usare la calcolatrice
      • livio.morina scrive:
        Re: La tassa di concessione governativa

        Adesso chi vuole fare un confronto tariffario con
        Wind che non ha mai applicato costi di ricarica
        no dovrà usare la
        calcolatriceEstratto da: http://www.wind.it/it/privati/servizi/wind_privati_servizio823.php50 euro (IVA inclusa), con 50 euro di traffico25 euro (IVA inclusa), con 20 euro di traffico e 5 euro di costo di ricaricaSe scegli le Miniricariche, potrai trovare carte da:10 euro con 8 euro di traffico e 2 euro di costo di ricarica.4 euro con 3 Euro di traffico e 1 Euro di costo di ricarica.
    • Anonimo scrive:
      Re: La tassa di concessione governativa
      - Scritto da:
      D'accordo per aver abolito i costi di ricarica
      dei cellulari, iniziativa lodevole, anche se
      penso che le compagnie telefoniche alzeranno le
      tariffe, magari quelle degli sms per bilanciare i
      mancati guadagni... e qui servirebbe un controllo
      RIGOROSO!
      Credo che adesso converrebbe aderire ancora di più all'associazione Generazione Attiva o ad altre Associazioni di consumatori, per richiedere indietro tutte le ricariche effettuate indebitamente, se è vero che le compagnie tengono in memoria le telefonate entranti ed uscenti avranno anche memorizzato tutte le ricariche effettuate.FACCIAMOCELE RIDARE e costringiamo le compagnie ad abbassare pure i prezzi delle telefonate e degli sms, il costo di questi ultimi sono un furto autorizzato!
      • Anonimo scrive:
        Re: La tassa di concessione governativa
        Fortunatamente le vecchie tariffe dovrebbe rimanere tali e quali, non mi pare possano aumentare i costo all'improvviso, ho in mano un contratto! Il problema è il controllo sui piani tariffari nuovi e per effettuarlo c'è il Garante, speriamo che lo facciano funzionare come si deve...
  • Anonimo scrive:
    A quando la cancellazione della Urbani?
    La legge Urbani è una legge infame e famigerata a difesa delle lobbies e dei tirapiedi. Quando questa "sinistra" la cancella? Cosa apettano?
    • Anonimo scrive:
      Re: A quando la cancellazione della Urba
      - Scritto da:
      La legge Urbani è una legge infame e famigerata a
      difesa delle lobbies e dei tirapiedi. Quando
      questa "sinistra" la cancella? Cosa
      apettano?Povero illuso.
      • Anonimo scrive:
        Re: A quando la cancellazione della Urba
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La legge Urbani è una legge infame e famigerata
        a

        difesa delle lobbies e dei tirapiedi. Quando

        questa "sinistra" la cancella? Cosa

        apettano?

        Povero illuso.Il mondo va avanti grazie ai "poveri" illusi come me e non certo per gli "illuminati" schiavi come te pronti a mettersi sempre e comunque a 90gradi.
    • Anonimo scrive:
      Re: A quando la cancellazione della Urba
      - Scritto da:
      La legge Urbani è una legge infame e famigerata a
      difesa delle lobbies e dei tirapiedi. Quando
      questa "sinistra" la cancella? Cosa
      apettano?Ma porca miseria... sono al governo da 9 mesi, esce una notizia buona e tu anziché essere contento ti lamenti che non hanno ancora cancellato la legge urbani?Scommetto che se avessero modificato la legge Urbani avresti scritto:
      Il costo di ricarica è un costo infame e famigerato a
      difesa delle lobbies e dei tirapiedi. Quando
      questa "sinistra" lo cancella? Cosa
      apettano?Sbaglio?
      • Anonimo scrive:
        Re: A quando la cancellazione della Urba
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        La legge Urbani è una legge infame e famigerata
        a

        difesa delle lobbies e dei tirapiedi. Quando

        questa "sinistra" la cancella? Cosa

        apettano?

        Ma porca miseria... sono al governo da 9 mesi,
        esce una notizia buona e tu anziché essere
        contento ti lamenti che non hanno ancora
        cancellato la legge
        urbani?
        Scommetto che se avessero modificato la legge
        Urbani avresti
        scritto:


        Il costo di ricarica è un costo infame e
        famigerato
        a

        difesa delle lobbies e dei tirapiedi. Quando

        questa "sinistra" lo cancella? Cosa

        apettano?

        Sbaglio?No, non sbagli. Ma la Urbani va cancellata come hanno cancellato la tassa sui telefonini.
        • Anonimo scrive:
          Re: A quando la cancellazione della Urba

          No, non sbagli. Ma la Urbani va cancellata come
          hanno cancellato la tassa sui
          telefonini.La VERA tassa sui telefonini esiste ancora.E' una tassa diretta (imposta dallo Stato!) e non indiretta come era il costo di ricarica (che veniva incamerato direttamente dalle compagnie telefoniche).E' una TASSA tutta italiana, e si chiama TASSA di concessione governativa per gli abbonamenti, 5,16 euro per i privati e BEN 12,91 euro per le aziende AL MESE!!Altro che costo di ricarica, questa si che è una vera e propria TASSA!!Ora mi aspetto l'abolizione anche di questa TASSA, se Bersani è veramente coerente!
  • Anonimo scrive:
    Bene,ora le riforme quelle VERE!!
    come da titolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene,ora le riforme quelle VERE!!
      mai contenti... intanto il precedente governo neanche queste cose qui aveva fatto (anzi!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene,ora le riforme quelle VERE!!
        - Scritto da:
        mai contenti... intanto il precedente governo
        neanche queste cose qui aveva fatto
        (anzi!)stai inaugurando la guerriglia informatico-politica per eccellenza...scalda le dita...che fra poco si parte... :@
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene,ora le riforme quelle VERE!!
          Ma solo loro pagano ste superspese?Gli operatori stranieri non hanno i costi di ricarica e non hanno tariffe elevate.Se non lucrano da una parte lucrano da un altra, e noi i coglioni nel mezzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene,ora le riforme quelle VERE!!

            e noi i coglioni nel
            mezzo.Mai trovato paragone piu' attinente! :(
Chiudi i commenti