Il P2P? Non fa che crescere

Mentre appaiono nuovi studi sul declino di Kazaa a favore di eDonkey alcuni accademici americani si imbarcano in misurazioni di nuova concezione, scoprendo che l'uso del P2P non è mai calato, checché ne dicano le major. Crociate inutili?


San Francisco (USA) – “Secondo le nostre rilevazioni, il volume del traffico P2P non è mai sceso dal 2003 ad oggi. I dati confliggono con le dichiarazioni di cali significativi del traffico”. Ad affermare che il peer-to-peer vive oggi un’età di costante crescita sono gli accademici statunitensi che hanno presentato un singolare studio denominato “Il P2P sta morendo o si sta solo nascondendo?”.

Gli autori – Thomas Karagiannis, Andre Broido, Nevil Brownlee, kc claffy e Michalis Faloutsos dell’Università di Riverside e quella di San Diego nonché membri dell’associazione CAIDA – affermano di aver seguito una procedura di indagine innovativa che si basa sulla misurazione del traffico su tutti i protocolli peer-to-peer conosciuti.

“Inoltre – si legge nell’abstract dello studio – andiamo oltre la ben nota limitazione sulle porte attraverso il reverse engineering dei protocolli e l’identificazione delle caratteristiche dell’utilizzo. E scopriamo che, se viene misurato con attenzione, il traffico P2P non è mai sceso ; in realtà non abbiamo mai notato un calo del traffico P2P nel tempo (qualsiasi cambiamento è un aumento) da nessuna delle nostre rilevazioni”.

Lo studio ( qui in pdf) viene presentato come autorevole risposta ad alcune rilevazioni presentate dai discografici che indicherebbero un calo nell’uso del peer-to-peer come conseguenza della crociata legale che ormai da tempo viene condotta non soltanto verso chi realizza software di scambio, ma anche direttamente verso gli utenti finali.

“A nostro parere – spiegano infatti gli autori dello studio – accurate misurazioni sono destinate probabilmente a rimanere assai difficili dal momento che gli utenti P2P si spostano spesso su protocolli nuovi e più sofisticati, ad esempio BitTorrent. In linea generale possiamo osservare che l’attività P2P non è diminuita. Al contrario, il traffico P2P rappresenta una parte consistente del traffico internet ed è destinato a continuare a crescere nel tempo, indipendentemente dai comportamenti della RIAA”.

Proprio nelle scorse ore è stato peraltro presentato un nuovo studio della società di rilevazione BayTSP , secondo cui per la prima volta lo scorso mese i volumi di traffico delle reti eDonkey-Overnet hanno superato quelli del network di FastTrack, dove primeggia Kazaa. Il lento declino di Kazaa, già segnalato lo scorso luglio sembra dunque proseguire, probabilmente a causa del fatto che molte delle denunce presentate dalle major contro gli utenti hanno preso di mira proprio utenti della piattaforma di Sharman Networks.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    STANCA E GASPARRI MA ANDATE AFF......
  • Anonimo scrive:
    Stanca hai stancato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    http://programmazione.it/front/index.php?entity=earticle&idArticle=29334Con una circolare del 5 Ottobre 2004, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale N. 240, il CNIPA (Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione) ha di fatto sancito un duro colpo alla diffusione dei sistemi non Windows all'interno della P.A.
  • Anonimo scrive:
    Elezioni
    Sara' che siamo in vicinanza di qualche campagna elettorale?Il trend di questo governo (attraverso le sue televisioni) e' quello di dire che tutto va bene e ha fatto cose grandiose.In periodo di elezioni questa cosa si accentua, diventa proclami iperottimisti...Di bugie e cazzate dai nostri politici non e' mai sentite cosi' tante come quelle venute fuori dai nostri recenti ministri delle comunicazioni e dell'innovazione!!!
  • Anonimo scrive:
    stanca allo smau non ha lo stand
    l'anno scorso si..quest'anno no..costa troppo anche per lui?
  • Anonimo scrive:
    Andiamo di bene in meglio !!!!!!!
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=769678P.S. Io emigro nel Burundi................
  • nefasto scrive:
    smau - decoder
    "Certo che se tutti saremo costretti a prendere il decoder digitale terrestre xche' dal 2006 c'è lo "switch off" e non funziona piu' la tv analogica, significa anche che saremo tutti costretti a pagare il canone!"http://www.lastampa.it/blog/#Premesso che mio padre paga il canone e quindi non ci rientro in questa casistica rimango tuttavia perplesso: davvero c'e' lo swicth off già nel 2006????P.S. se uno non volesse pagare il canone basterebbe mandare uno che lo ha pagato ha comprargli il decoder. Fatta la legge trovato l'inganno. Ma daltronde credo proprio che il decoder non serva a recuperare gli evasori, semmai a far crescere il business della tv on demand
    • Anonimo scrive:
      Re: smau - decoder
      - Scritto da: nefasto
      Premesso che mio padre paga il canone e
      quindi non ci rientro in questa casistica
      rimango tuttavia perplesso: davvero c'e' lo
      swicth off già nel 2006????Tu hai mai visto lo switch off dei cellulari ETACS o della radio AM? Fai due conti.
      • nefasto scrive:
        Re: smau - decoder

        Tu hai mai visto lo switch off dei cellulari
        ETACS o della radio AM? Fai due conti.Ah beh meno male. Non ho voglia di mettere un'altra patacca in salotto
        • Anonimo scrive:
          Re: smau - decoder
          - Scritto da: nefasto
          Ah beh meno male. Non ho voglia di mettere
          un'altra patacca in salottoUna per ogni televisore, con la linea per il canale di ritorno.Pensa che qualunque applicazione MHP può attaccarsi al telefono e fare il numero che vuole. Non è stupendo tutto ciò?
    • Mechano scrive:
      Re: smau - decoder
      - Scritto da: nefasto
      "Certo che se tutti saremo costretti a
      prendere il decoder digitale terrestre xche'
      dal 2006 c'è lo "switch off" e non
      funziona piu' la tv analogica, significa
      anche che saremo tutti costretti a pagare il
      canone!"Si si lo voglio!!!Voglio che tutte le attuali televisioni se ne vadano sul digitale terrestre, e ci lascino libere le frequenze per piu' tv locali e per le telestreet.TV fatte da noi con costi limitati e contributi volontari che ci mostrino i nostri contenuti locali e tutti gli amici di quartiere.Vorrei vedere quanta gente guarderebbe le porcate che trasmette mediaset e quello che e' diventata la tv governativa.--Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 23/10/2004 13.54.35
  • ldsandon scrive:
    Stanca: omen nomen
    "questo paese è riuscito a svilupparsi senza aver bisogno e necessità di ricerca e moderne tecnologie, usando altre leve ed altri strumenti che oggi non sono più disponibili. Uno per tutti la svalutazione della nostra moneta"Con questa frase Stanca ha offeso tutti quelli che negli ultimi 80 anni hanno lavorato duramente per trasformare un paese agricolo in un paese tecnologicamente moderno. Gli ingegneri dell'Alfa Romeo - che negli anni 30 e 50 lasciavano dietro nelle competizioni le auto tedesche e inglesi, e facevano togliere il cappello a Henry Ford, Marconi, Borletti, Pirelli, tanto per citarne alcuni, imprenditori che fondavano Politecnici invece di buttare soldi in squadre di calcio.E molti altri, grandi e piccoli imprenditori che hanno creduto nella tecnologia e e nella ricerca, poco aiutati da uno Stato governato da una classe politica troppo spesso ignorante e totalmente digiuna di scienza e tecnica.Il "miracolo economico" e la posizione odierna dell'Italia è merito loro, non dei quattro falegnami veneti della manodopera a buon mercato o dei quattro sarti d'alto bordo tanto venerati oggi.Certo, poi a partire dagli anni 80 gli imprenditori hanno abboccato alla moda americana del "management", del "marketing" hanno creduto anche loro nella supremazia della finanza sulla ricerca/sviluppo/produzione, e distrutto buona parte di quello che era stato costruito dai loro nonni e padri, si sono venduti alla classe politica perché li tenesse a galla a suon di svalutazioni e altri regali che hanno arricchito loro e impoverito l'Italia.Quanto all'OCSE, questo si è limitato a giudicare le buone intenzioni dell'Italia, paese che di buone intenzioni è lastricato. Quanto ai risultati, molti altri studi dimostrano che Stanca farebbe bene a togliersi le fette di salame dagli occhi, e finirla di autolodarsi. Siamo stanchi, noi. Di essere presi in giro.
    • Haran_Banjo scrive:
      Re: Stanca: omen nomen
      - Scritto da: ldsandon
      "questo paese è riuscito a
      svilupparsi senza aver bisogno e
      necessità di ricerca e moderne
      tecnologie, usando altre leve ed altri
      strumenti che oggi non sono più
      disponibili. Uno per tutti la svalutazione
      della nostra moneta"

      Con questa frase Stanca ha offeso tutti
      quelli che negli ultimi 80 anni hanno
      lavorato duramente per trasformare un paese
      agricolo in un paese tecnologicamente
      moderno. Gli ingegneri dell'Alfa Romeo - che
      negli anni 30 e 50 lasciavano dietro nelle
      competizioni le auto tedesche e inglesi, e
      facevano togliere il cappello a Henry Ford,
      Marconi, Borletti, Pirelli, tanto per
      citarne alcuni, imprenditori che fondavano
      Politecnici invece di buttare soldi in
      squadre di calcio.

      E molti altri, grandi e piccoli imprenditori
      che hanno creduto nella tecnologia e e nella
      ricerca, poco aiutati da uno Stato governato
      da una classe politica troppo spesso
      ignorante e totalmente digiuna di scienza e
      tecnica.

      Il "miracolo economico" e la posizione
      odierna dell'Italia è merito loro,
      non dei quattro falegnami veneti della
      manodopera a buon mercato o dei quattro
      sarti d'alto bordo tanto venerati oggi.

      Certo, poi a partire dagli anni 80 gli
      imprenditori hanno abboccato alla moda
      americana del "management", del "marketing"
      hanno creduto anche loro nella supremazia
      della finanza sulla
      ricerca/sviluppo/produzione, e distrutto
      buona parte di quello che era stato
      costruito dai loro nonni e padri, si sono
      venduti alla classe politica perché
      li tenesse a galla a suon di svalutazioni e
      altri regali che hanno arricchito loro e
      impoverito l'Italia.

      Quanto all'OCSE, questo si è limitato
      a giudicare le buone intenzioni dell'Italia,
      paese che di buone intenzioni è
      lastricato. Quanto ai risultati, molti altri
      studi dimostrano che Stanca farebbe bene a
      togliersi le fette di salame dagli occhi, e
      finirla di autolodarsi. Siamo stanchi, noi.
      Di essere presi in giro.Puro vangelo!
    • 3p scrive:
      Re: Stanca: omen nomen
      E' il primo post in vita mia dove ho fatto un "copia-incolla" sugli appunti.Spero non te la prenderai se lo appendo in giro qui ;)Chiaro, pulito e conciso
    • gian_d scrive:
      Re: Stanca: omen nomen
      bell'intervento!
  • Anonimo scrive:
    Smau Terribile
    Non fate il mio errore di andarci..Ieri sono andato ed era praticamente vuoto,non c'era nessuna grande ditta tranne Microsoft e IBM.State a casa e non buttate via il vostro tempo.W:-}
    • Anonimo scrive:
      Re: Smau Terribile

      Non fate il mio errore di andarci..
      Ieri sono andato ed era praticamente vuoto,
      non c'era nessuna grande ditta tranne
      Microsoft e IBM.

      State a casa e non buttate via il vostro
      tempo.
      W:-}Purtroppo questo sembra un trend irreversibile... :(Con la complicità di Internet, che oramai consente alle aziende una visibilità globale, l'attenzione mi sembra spostata tutta sul CeBit.Ci vorrebbero delle idee innovative... ma lo sport nazionale oramai sembra il "galleggiamento"...
    • Anonimo scrive:
      Re: Smau Terribile
      Tutto dedicato alle telecomunicazioni?Come negli ultimi due anni?
      • Anonimo scrive:
        Re: Smau Terribile
        No non c'era nulla...Ne Tim .. Omintel C'erano solo i rivendittori al dettaglio tipoCanale D o Saturn (una specie di mediaword)
        • Anonimo scrive:
          Re: Smau Terribile
          Saturn non è una specie di Mediaworld. Saturn E' di Mediaworld. O meglio fanno tutti e due parte del gruppo Mediamarket. :-)Andrea
          C'erano solo i rivendittori al dettaglio tipo
          Canale D o Saturn (una specie di mediaword)
  • Anonimo scrive:
    avanti nell'effimero...
    Noi italiani potremmo essere anche avanti dal punto di vista tecnologico ma solo per:-ultima suoneria del cellulare-programmi televisivi sul telefonino-mail con vaccate all'interno e catene varie-il digitale terrestretutte attività che notoriamente portano lustro e sviluppo alla nostra amata italietta(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: avanti nell'effimero...
      - Scritto da: Anonimo
      Noi italiani potremmo essere anche avanti
      dal punto di vista tecnologico ma solo per:

      -ultima suoneria del cellulare
      -programmi televisivi sul telefonino
      -mail con vaccate all'interno e catene varie
      -il digitale terrestre

      tutte attività che notoriamente
      portano lustro e sviluppo alla nostra amata
      italietta
      (troll)Di che ti lamenti, tanto poi arriva il nostro prode moderatore che ti mette nel forum degli ot e dei troll perchè fa passare solo le vaccate che gli piacciono a lui, questa è l'italia degli italiani medi.
      • Anonimo scrive:
        Re: avanti nell'effimero...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Noi italiani potremmo essere anche
        avanti

        dal punto di vista tecnologico ma solo
        per:



        -ultima suoneria del cellulare

        -programmi televisivi sul telefonino

        -mail con vaccate all'interno e catene
        varie

        -il digitale terrestre



        tutte attività che notoriamente

        portano lustro e sviluppo alla nostra
        amata

        italietta

        (troll)

        Di che ti lamenti, tanto poi arriva il
        nostro prode moderatore che ti mette nel
        forum degli ot e dei troll perchè fa
        passare solo le vaccate che gli piacciono a
        lui, questa è l'italia degli italiani
        medi.e invece vedi che stai ancora qui eh!
  • Brontoleus scrive:
    Gianni!!!!!
    L'ottimismo è il profumo della vita ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 luglio 2006 14.46-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    ditemi che non è vero
    ...A suo dire "questo paese è riuscito a svilupparsi senza aver bisogno e necessità di ricerca e moderne tecnologie...Se questo è il pensiero di un Ministro, propongo anche per i Politici quello che richiedono per i Magistrati ovvero i Test psico-attitudinali, perchè se questa è la linea di pensiero di chi è votato per condurre il paese, questo indica che quello che pensano di noi è che non solo il popolo è bue, ma anche castrato:s:'(:s:'(:s:'(:s:'(Vogljo tornà bambino e cresce scemo, almeno è colpa mia e non perchè me lo vogliono far credere
  • Anonimo scrive:
    E' diventato un politico
    Sembra che Stanca abbia iniziato anche lui a considerare gli italiani degli imbecilli.Parla per slogan e snocciola numeri senza senso.Mi piacerebbe capire i 600 e passa milioni di euro per l'IT al SUD in quali interventi siano finiti.Forse per comprare e riaffittare i PC alle amministrazioni pubbliche, sullo stile delle cartolarizzazioni immobiliari.Da mesi si sentono sempre gli stessi slogan, ma nei fatti nulla di concreto si muove per aumentare la competizione e incentivare la ricerca.BASTA FARE I FANFARONI, COMBINATE QUALCOSA!!
  • Anonimo scrive:
    ragazzi, abbiamo il digitale terrestre
    volete mettere la tecnologia estera con la nostra TV?.....................................e la gente ci crede pure. L'unica tecnologia che vediamo è quella che compriamo dall'estero
  • Anonimo scrive:
    L' importante è crederci....
    questa la filosofia del NANO&C.....Chi vive sperando, crepa.........cagando.L' Italia l'han ridotta così!
    • TrollSpammer scrive:
      Re: L' importante è crederci....
      In passato c'è sempre andata bene, quindi speriamo ci vada bene anche stavolta.parole di Ciampi (non esatte ma il senso è quello, le ho sentite al TG della sera)
      • ldsandon scrive:
        Re: L' importante è crederci....
        A lui va bene, con la pensione di ex-direttore della Banca d'Italia, e i vari vitalizi/appannaggi che si ritrova per lui va benissimo, fa il crapulone e si gode la vita. Poi ogni tanto pontifica un po' da buon Nonno d'Italia, e via, tanto per far finta che ha a cuore i destini della Nazione, come ogni buon presidente che si rispetti. Poi non cambia nulla e la firmetta su leggi che hanno effetti devastanti - falso in bilancio, tanto per citarne una, - ce la mette, mica l'hanno messo lì per garantire gli Italiani, è lì per garantire solo un migliaio di particolari Italiani che vivono tra Montecitorio e Palazzo Madama...
    • Anonimo scrive:
      Re: L' importante è crederci....
      Infatti siamo proprio allo stesso livello di quando Dalema & prodi firmarono i contratti per la fornitura di M$win nelle PA!!Solo che l'ADSL è cresciuta (e alle SX non rimane altro appiglio che criticare perchè non raggiunge i paesi sperduti di montagna con 100 abitanti di numero; mica ricorda che hanno fatto 0 investimenti nel settore a parte studi mai decollati).Gli investimenti sono pochi rispetto a quanto servirebbe? Bè lo ha già detto Stanca: sempre meglio del nulla della SX.E piuttosto che preoccuparvi del poco del C-DX nel settore (come puntualizza PI: testata da sempre vicina a SX) dovreste preoccuparvi del nulla investito dal C-SX (cosa che PI, viceversa ha sempre poco evidenziato).
      • Anonimo scrive:
        Re: L' importante è crederci....
        Qui a Genova l'adsl raggiunge solo 2/3 della citta'.E dal mese prossimo io sono in cassa integrazione(societa' gruppo Telecom)
      • Anonimo scrive:
        Re: L' importante è crederci....
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti siamo proprio allo stesso livello di
        quando Dalema & prodi firmarono i contratti
        per la fornitura di M$win nelle PA!!
        Solo che l'ADSL è cresciuta (e alle
        SX non rimane altro appiglio che criticare
        perchè non raggiunge i paesi sperduti
        di montagna con 100 abitanti di numero; mica
        ricorda che hanno fatto 0 investimenti nel
        settore a parte studi mai decollati).
        Gli investimenti sono pochi rispetto a
        quanto servirebbe? Bè lo ha
        già detto Stanca: sempre meglio del
        nulla della SX.
        E piuttosto che preoccuparvi del poco del
        C-DX nel settore (come puntualizza PI:
        testata da sempre vicina a SX) dovreste
        preoccuparvi del nulla investito dal C-SX
        (cosa che PI, viceversa ha sempre poco
        evidenziato).si, liberismo e nuove tecnologie. Ma dove? Non bisogna essere economisti (ne comunisti) per capire che il nano monopolista e filobush odia il libero mercato e la concorrenza lo disturba un po. Passi avanti in tre anni di destra? Ma lascia perdere va... piuttosto mi sa che ti devi rileggere il titolo del post: l'importante e' crederci.
        • Anonimo scrive:
          Re: L' importante è crederci....
          - Scritto da: Anonimo
          Non bisogna essere economisti (ne comunisti)
          per capire che il nano monopolista e
          filobush odia il libero mercato e laDipende da cosa intendi per libero mercato. Attento, che i nemici di Bush non sono molto meglio di lui. Ti lascio il piacere di scoprire da solo chi sono...
  • Anonimo scrive:
    ehhhhhhhhhhhhhh
    in Italia andiamo proprio bene.Povera Italia.
  • Anonimo scrive:
    Si, si sempre tutto bene.....un pò di...
    ....Umilta????.I nostri bravi politici dovrebbero in certi casi farsi consigliare o perlomeno tenere in considerazione quello che molti tecnici del settore IT avrebbero e potrebbero dire.....inutile dare un contributo governativo per l'acquisto di un nuovo pc, se poi questo rimane disconnesso dalla rete, se l'ADSl ha costi anche del 100% superiori a quelli dei nostri cugini d'oltralpe.......e se a chiamarla banda larga c'è rimasto Gasparri.....banda larga una connessione a 640 ? per fare che? qualche download e neanche troppo impegantivo, vedere il grande fratello su rosso-alice ad una qualità del peggior real player in streaming?....banda larga significa almeno disporre di 10 Mbit, e non certo come fa fastweb, ma questo è un'altro discorso......siete ma stati in giappone? da quelle parti 50 Mbit costano poco più di 15 euro.....per un abbonamento Home....(ma basta andrae in Francia....) poi la cara mamma telecom propone ADSL a consumo al costo di 2 euro ora....per fare che? OK adsl dovrebbe essere l'acronimo di always on e non banda larga, ma se mi abbono ad Alice od altro è perchè magari ho esigenze maggiori che surfare per 5 minuti e controllare la posta....ma si sa per vendere,...meglio dire a consumo ad un costo più basso che richiedere un forfettario di oltre 30 euro che non tutti vorrebbero spendere, poi gli stessi si ritrovano con una linea che prima sognavano e via con le ore di navigazione ed a conti fatti arrivano bollette astronomiche....ed ecco li, che siccome a livello mondiale non produciamo una benemerita mazza, l'India che è l'India ha i migliori programmatori a livello mondiale, l'America con il suo Mit ha spradoneggiato dagli albori e lo fa ancora adesso.....allora ci attacchiamo al digitale terrestre, la più grossa presa per il culo per i contribuenti italiani, per gli italiani stessi, tutto a favore di pochi......poi si parla di sviluppo di modello asiatico e che si fa? si appoggiano, anzi peggio, si passa totalmente indefferenti sulle pratiche dei brevetti nel parlamento europeo? ma i nostri cari politici sanno cosa significa una cosa del genere per tutte quelle, che ancora sopravvivono, piccole e medie azinede nostrane che non hanno alcun portafoglio di brevetti da usare come mercie di scambio, tantomeno i capitali per affrontare cause con multinazionali del settore, qualora ce ne fosse la necessità?parliamo poi di accordi del nostro governo con microsoft, dell'esclusioni di nomi grade del software open source da certe commissioni.......si si, va tutto bene.............accendiamo la televisoni e non dimenticate il decoder digitale.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, si sempre tutto bene.....un pò di...
      Dimenticavo...parliamo di tasse? iniziamo a levare le tasse sui cd. dvd, scehde di memoria e via dicendo.....visto che non è che tutto ruota intorno alla musica ed alle major......inziaimo a levare i bollini siae inutili che con videogiochi e software non hanno nulla a che vedere, iniziamo o meglio pensiamoci 2 volte prima di creare orrori legislativi, e non solo in riferimento alla Urbani, ma anche alla Biblioteca di Firenze........inziiamo anche a favorire il software open, pretendendo che su ogni nuovo pc non si debba pagare il costo di una licenza Win se non si vuole....
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, si sempre tutto bene.....un pò d
      Sei il mio idolo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Si, si sempre tutto bene.....un pò d
        L'avevo già proposto in un altro forum, stando qui a lamentarci non si cambi anulla, possiamo dire quello che vogliamo tanto non ci ascolteranno come hanno sempre fatto.Non è bello ma credo che l'unico modo sia fondare un partito (come hanno fatto in inghilterra) e fronteggiarli sul loro stesso piano, siamo tanti navigatori scontenti.... probabilmente tutti... della situazione che si sta creando e se ci uniamo in qualcosa che abbia un peso non potranno continuare ad ignorarci
        • Anonimo scrive:
          Re: come in Inghilterra

          Non è bello ma credo che l'unico modo
          sia fondare un partitoSono alcuni anni che lo penso pure io. Il problema di fondare un partito è coalizzarvi intorno il numero sufficiente di persone per contare qualcosa - i soliti 50.000 che firmano le petizioni online sono una briciola rispetto a 50.000.000 di beoti - ma quelli che dissentono hanno ognuno la sua idea di come dovrebbe essere il mondo.
          (come hanno fatto in inghilterra)Potresti fornire un collegamento?
        • Anonimo scrive:
          Re: Si, si sempre tutto bene.....un pò d
          - Scritto da: Anonimo
          Non è bello ma credo che l'unico modo
          sia fondare un partito (come hanno fatto in
          inghilterra) e fronteggiarli sul loro stesso
          piano, siamo tanti navigatori scontenti....
          probabilmente tutti... della situazione che
          si sta creando e se ci uniamo in qualcosa
          che abbia un peso non potranno continuare ad
          ignorarciPrima di fondare un partito dovresti informare la gente. C'è gente che non sa da dove vengono i soldi che ha in mano, e non ha idea di che cosa sia la riserva frazionaria. Poi vanno in banca a fare un mutuo, si vedono esaminati con sospetto come se fossero bestie, e non sanno che stanno ricevendo in prestito i soldi del monopoli. Peccato che gli interessi da pagare sono veri.Un saluto a Duisenberg e al Sig. Raggio tanto caro alla BCE.(google is your friend)
Chiudi i commenti