Il P2P salva la passione del cinema

Così la vede un lettore che non ha davvero molte chance di vedere in sala i titoli che altrove vengono proposti da decine di impianti. Una situazione diffusa


Trento – Gentile redazione, scrivo per esprimere la mia opinione non sui prezzi assurdi dei cd/dvd o sulle pene riservate a chi osa scaricare qualche mp3 da internet, bensì per portare alla luce uno dei motivi che mi hanno spinto ad avvicinarmi al p2p: il cinema .

Abito in una famosa località turistica del Trentino che è coperta da tre cinema nel raggio di 15 chilometri. A parte questi cinema non ci sono altre sale a meno di non fare almeno 50 km in macchina (sulle strade locali significa almeno un’ora di viaggio).

Questi tre cinema hanno due tipi di programmazione: durante la stagione turistica danno un film al giorno (due proiezioni), ogni giorno (questo per quattro mesi all’anno), mentre fuori stagione danno un film alla settimana (solo il venerdi e il sabato, una proiezione al giorno). Fino a qui posso capire che fuori stagione il pubblico diminuisca in modo consistente, ma il vero problema è che i cinema si “passano” i film! In pratica il cinema A proietta il film X, la settimana successiva il film X è nella sala B e quindi quella dopo ancora nella sala C. In pratica sono 4 film al mese (che moltiplicato per 6 mesi da ben 24 film proiettati !). In più ci sono 2 mesi di chiusura, uno in primavera ed uno in autunno. Ovviamente in piena stagione ci sono le anteprime dei soliti quattro film “stagionali” (horror in estate e commedie in inverno) e alcuni dei film che non sono stati proiettati in precedenza. Ad esempio la prossima settimana potrei andare a vedere “i fiumi di porpora 2”, “kill bill 2” e “il ritorno del re”…

Ovviamente non posso andare al cinema a Trento per ogni film che non ho la possibilità di vedere perchè nessuno lo proietta e quindi cosa posso fare? Scarico il film da internet!

Poi capita che il film mi piaccia e lo compero in dvd o che il film non mi soddisfi e quindi va a finire nel cestino. Oppure come quando venne proiettato star wars episodio 2 (agosto di qualche anno fa, il film era uscito in maggio) avevo già visto il divx 3 volte e andai ugualmente al cinema. Questo per colpa mia che da appassionato di cinema non ho la possibilità di accedere a uno dei pochi hobby che si possono trovare in zona (a parte lo sci e il calcio che non sopporto). Abitando in un piccolo centro non ci sono punti di ritrovo diversi da qualche raro pub con prezzi altissimi (3.5 euro per una bibita analcolica da 0.2l…).

Prima di fare delle leggi assurde per tentare di limitare le “presunte” perdite della major si dovrebbe pensare a qualcosa che attiri le persone nei cinema, nei teatri e che invogli la gente a comprare i cd dei loro cantanti preferiti (per la cronaca qui un cd nuovo costa 22 euro “in offerta” e il noleggio di un dvd viene come minimo 6 euro al giorno…)

Per i cd audio e per i dvd ho risolto comperando all’estero dove spesso trovo film in lingua italiana anche a metà del prezzo ufficiale nostrano. La stessa cosa vale anche per i supporti vergini e con l’hardware. Personalmente non comprerò più nulla in Italia che possa essere stato oggetto dei balzelli Siae.

Scusate questo lungo sfogo, ma so già che quando chiamerò il cinema chiedendo se il prezzo del biglietto per vedere per la seconda volta “kill bill 2” (la prima volta sono andato direttamente a Bolzano) è inferiore al costo di un film in prima visione la risposta sarà “no, perchè dovrebbe esserlo ?”…

saluti
lettera firmata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tiziano scrive:
    Ma chi ha scritto quest'articolo?
    Ma cosa diamine scrivete?Lo sapete, vero, che il numero di intercettazioni non significa che vengono intercettate un numero maggiore di persone?Quelle intercettazioni possono essere state effettuate per le stesse persone o un gruppo di persone per più volte, proprio perché ci vuole una certa intelligenza investigativa, e le associazioni di stampo mafioso hanno più giri di telefonate e di incontri, nonché lo stesso gruppo di persone. Non dice assolutamente che sono un numero alto di persone intercettate, diamine ma vi pagano per scrivere certe oscenità e fare disinformazione? Magari l'Austria potrebbe, con il suo "9" avere in media più persone intercettate.Ma anche se fossero tante, è chiaro che qualcuno primo in classifica c'è sempre. E allora? Che c'è, i primi in classifica vincono il premio per Stato meno Privacy dell'anno? Invece che fermarvi sulla Privacy non potrebbe darsi che c'è talmente tanta delinquenza, in Italia, da dover usufruire di un maggiore controllo?E allora l'Austria che ne ha di meno cos'è più rispettoso? Se sono meno intercettati (e non meno intercettazioni) allora la Privacy violata per quei poveri sfigati va bene, mentre per il paese che ne ha di più no?E' veramente osceno ciò che leggo, la pietà del giornalismo.E voi che leggete aprite il cervello.
  • Anonimo scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono?
    verrà creato ex novo una rivista settimanale del Gossip intercettato al modico prezzo di euro tre.Business is business cari figlioli, io vi porto la democrazia e la libertà etc etc.
  • Anonimo scrive:
    Re: 72 su 100mila? poco....

    certo.. e ci sono da tempo... ma chi si
    mette a registrare tutto? e chi si mette a
    gestire gli archivi dei dati registrati (di
    dimensioni inumane)?Semplice: potentissimi calcolatori elettronici, che filtrano la marea di intercettazioni ricercando parole chiave. I sistemi di riconoscimento vocale sono anch'essi molto più avanti di "Dragon Naturally Speaking"! :D:D:DQuello che non serve dopo un certo tempo viene buttato via, ovviamente.....
  • Anonimo scrive:
    Re: E l'Italia e' anche il posto dove ...

    Che scioperino pure i magistrati, non credo
    che possano danneggiare la loro immagine
    piu' di quanto lo sia tuttora agli occhi dei
    cittadini inermi.Questa è una considerazione meramente politica e che ben poco ha a che spartire con l'articolo in questione (come anche, in misura minore, il resto del tuo post).Ciao.
  • mr_setter scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono?
    - Scritto da: kpanzer
    Prima di dirti dove finiscono, è
    necessario correggere una inesattezza: anche
    quel tipo di intercettazioni debbono essere
    autorizzate del Procuratore della
    Repubblica. La legislazione italiana non ha
    MAI consentito alle FF.PP. di intercettare
    alcunché senza
    ordine/controllo/ratifica della
    Magistratura. Tutti i supporti utilizzati
    (nastri, DAT, CD, DVD ecc.) tornano ai
    palazzi di Giustizia. Se qualcuno porta a
    casa un "ricordino", è un idiota,
    commette un reato ed il materiale se lo
    può solo friggere in padella.
    Saluti da un addetto ai lavori.Aaaaargggghhhh un addetto ai lavori....ma..allora...siamo intercettati anche qui......noooooooooooooooooooooo!!!LOL!!!!!!!!!!!!!!:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Bar Mandara...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: logitech



    - Scritto da: Anonimo


    ...e non aggiungo altro.


    Anzi, sì.


    In un paese civile gli imputati di
    un


    processo accusati


    con le intercettazioni del Bar
    Mandara

    e le


    testimonianze


    del teste Omega, per quanto
    antipatici,


    verrebbero assolti,


    con tante scuse, anche.



    E al suo posto verrebbe incriminato il

    signor P.

    ma sei fuori?? incriminare il signor p. che
    tanto bene ha fatto all'IRI, con il "piano
    industriale" da lui proposto, quando ne
    è stato il presidente??? (30.000
    dipendenti "esuberati" :D )

    che voleva vendere una azienda a

    metà del suo valore al signor
    D.B.

    ma sei fuori?? tirar dentro il signor d.b.,
    che tanto bene ha fatto all'Olivetti (una
    volta fiore all'occhiello del panorama
    industriale italiano, oggi chi la sente
    più nemmeno nominare??) e
    all'economia italiana (migliaia in cassa
    integrazione, pagata dall'INPS, quindi da
    tutti noi.) ????Il signor D.B., sigh, scusate, asciugo una lacrima di commozione, sant'uomo, che al tempo dei 386 vendette dei fiammanti M24 alle poste italiane, dei superveloci 286 al prezzo di miseri 386!Il signor D.B., sant'uomo e genio, che continuò a guadagnare coi suoi titoli anche quando crollavano e i piccoli azionisti lo prendevano nel c...!
  • Anonimo scrive:
    Re: Se vogliono possono intercettarmi...
    - Scritto da: Anonimo
    Xò se mettono tutto su dvd cd o
    qualsiasi supporto voglio i diritti d'
    autore...perchè al telefono tra le
    maialate con la ragazza e le cazzate che
    dico è un VERO e proprio Showinvece vendono i diritti a zelig e a te niente !:P
  • AdessoBasta scrive:
    IDEONA!
    Vado di corsa a registrare i miei dialoghi telefonici alla SIAE così se vogliono intercettarmi e registrarmi mi devono PAGARE I DIRITTI 8)
  • AdessoBasta scrive:
    I tedeschi lo sanno e noi no...
    ...per caso ci spiano? :D
  • Anonimo scrive:
    Se vogliono possono intercettarmi...
    Xò se mettono tutto su dvd cd o qualsiasi supporto voglio i diritti d' autore...perchè al telefono tra le maialate con la ragazza e le cazzate che dico è un VERO e proprio Show
  • Anonimo scrive:
    Re: ben vengano
    - Scritto da: deepblu

    - Scritto da: Kama


    ....avete qualcosa da nascondere??



    NO!

    ma perche' dovrei essere presunto
    colpevole

    ???




    io no....intercettatemi
    pure...nessun


    problema


    ben vengano le intercettazioni, ben

    fatte e


    ben gestite


    in nome della riservatezza
    personale...



    che cosa ?

    intercettazioni in nome della
    riservatezza

    personale?

    cioe' ti senti tutelato nel sapere che
    tue

    comunicazioni riservate possano essere

    monitorate e registrate?

    si perchè c'è la legge,
    c'è sempre stata ed ora c'è
    nè una nuova nuova giusto giusto
    sulla privacy!!





    ..la loro utilità non
    è in


    discussione



    e' proprio vero che non c'e' bisogno di

    dittatori.

    siamo gia' schiavi dentro, così

    abituati ad essere controllati,
    giudicati,

    incanalati, guidati, persuasi...che alla

    fine il giogo ce lo scegliamo da soli.



    auguri.

    Nessuno si metterà mai a sentire le
    belle cose che racconti alla tua
    ragaza....ne quelle che racconti alla tua
    amante, non
    frega niente a nessuno.
    e poi ti rendi un minimo conto di cosa
    significa mettersi lì ad intercettare
    qualcuno??

    ..io no, ma posso immaginarlo!
    tu la fai tanto facile....ti senti tanto
    vittima!!!
    ma dai!!

    Ci vuole un'autorizzazione come minimo!un
    magistrato o chi per lui!...e poi bisogne
    mettersi li ad intercettare...

    a chi diavoilo vuoi che interessi quello che
    racconti tu per telefono agli altri!!

    non fate sempre le vittime del
    sistema.....se qualcuno viene
    controllato un motivo c'è sempre!!ci
    vogliono le prove...forti indizi
    ecc....   SBAGLIO?  
    Va bene, però dato che a pensar male si fa peccato, ma non si sbaglia....è da un po che registro tutte le mie telefonate su hd (monofonica, basso bitrate : non ho pretese di HI-FI ma solo che si capisca cosa dico...) e poi le salvo su DVD (non comprato in Italia...): Nell'ipotetico caso mi si voglia far dire cose non dette, cosa più facile di quanto possa sembrare, ho in mano l'originale completo delle mie conversazioni...8)P.S. dato che le persone con cui parlo sono sempre le stesse, ovviamente ho una autorizzazione scritta:p8)
    CUT
  • Anonimo scrive:
    Re: ben vengano

    un pò di fiducia e un pò
    più d'amore, prima dell'odio, verso
    la nostra nazione, in generale non farebbe
    male...La fiducia se la sono giocata molto tempo fa. Il problema si risolve sempre con il solito, noioso fino alla nausea, "chi controlla il controllore?"
  • Anonimo scrive:
    Ben vengano...
    Che intercettino tutto quello che vogliono se questo serve a tener fuori la violenza dalla nostra societa'.Il problema grosso e' sempre quello: chi controlla i controllori?.
  • Anonimo scrive:
    Re: ben vengano
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: deepblu

    ....avete qualcosa da nascondere??

    Io no, ma non ho neanche, del pari,
    alcunchè da mostrare più di
    quanto io desideri.

    Te capì provolùn?ok allora non hai di che preoccuparti quando chiami il tuo amico di fiducia per comprare qualcosa......
  • deepblu scrive:
    Re: ben vengano
    - Scritto da: Kama

    ....avete qualcosa da nascondere??

    NO!
    ma perche' dovrei essere presunto colpevole
    ???


    io no....intercettatemi pure...nessun

    problema

    ben vengano le intercettazioni, ben
    fatte e

    ben gestite

    in nome della riservatezza personale...

    che cosa ?
    intercettazioni in nome della riservatezza
    personale?
    cioe' ti senti tutelato nel sapere che tue
    comunicazioni riservate possano essere
    monitorate e registrate?si perchè c'è la legge, c'è sempre stata ed ora c'è nè una nuova nuova giusto giusto sulla privacy!!


    ..la loro utilità non è in

    discussione

    e' proprio vero che non c'e' bisogno di
    dittatori.
    siamo gia' schiavi dentro, così
    abituati ad essere controllati, giudicati,
    incanalati, guidati, persuasi...che alla
    fine il giogo ce lo scegliamo da soli.

    auguri.Nessuno si metterà mai a sentire le belle cose che racconti alla tua ragaza....ne quelle che racconti alla tua amante, nonfrega niente a nessuno.e poi ti rendi un minimo conto di cosa significa mettersi lì ad intercettare qualcuno??..io no, ma posso immaginarlo!tu la fai tanto facile....ti senti tanto vittima!!!ma dai!!Ci vuole un'autorizzazione come minimo!un magistrato o chi per lui!...e poi bisogne mettersi li ad intercettare...a chi diavoilo vuoi che interessi quello che racconti tu per telefono agli altri!!non fate sempre le vittime del sistema.....se qualcuno vienecontrollato un motivo c'è sempre!!ci vogliono le prove...forti indizi ecc.... SBAGLIO? no!....dal calcio scommesse al terrorismo interno/esterno le intercettazioni telefoniche hanno svolto un ruolo fondamentale!non si può negarlo......72 intercettazioni ogni 100mila abitanti.?bè forse è meglio che iniziamo a farci un bel esame di coscenza....Ps: in ultimo, ma forse non meno importante del precedente, quella storia dello
  • Anonimo scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono??
    Non vorrei dilungarmi troppo sull'argomento per non annoiare nessun amico del forum. Sappi due cose:1 - ogni ufficiale di polizia giudiziaria passa metà del tempo ad ascoltare e lavorare, l'altra a preoccuparsi dei diritti di difesa.2 - nessun operatore telefonico attiva la connessione se non vede un bell'ordine del MagistratoSaluti
  • Anonimo scrive:
    Re: 72 su 100mila? poco....
    - Scritto da: Anonimo
    Conosco un amico che lavora proprio a queste
    tecnologie di intercettazione. A suo dire la
    cosa è ben più avanzata di
    quello che si pensa in giro, sia per quanto
    riguarda il traffico internet che quello
    vocale.
    Ci sono apparati molto potenti che
    registrano ogni cosa. :(certo.. e ci sono da tempo... ma chi si mette a registrare tutto? e chi si mette a gestire gli archivi dei dati registrati (di dimensioni inumane)?all'occorrenza si fa.. ed è quello che succede oggi.
  • DoubleGJ scrive:
    72 su 100.000 :P
    beh se fossero solo 72 i banditi su 100.000 staremmo tutti molto meglio :Ptocca vedere chi intercettano e perchè.cmq come media non mi sembra una cosa raccapricciante anzi, secondo me potrebbero fare ancora meglio :Pl'importante è che abbiano seri e veri motivi per farlo.DoubleGJ
  • DuDe scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono??
    - Scritto da: kpanzer
    Prima di dirti dove finiscono, è
    necessario correggere una inesattezza: anche
    quel tipo di intercettazioni debbono essere
    autorizzate del Procuratore della
    Repubblica. La legislazione italiana non ha
    MAI consentito alle FF.PP. di intercettare
    alcunché senza
    ordine/controllo/ratifica della
    Magistratura. Tutti i supporti utilizzati
    (nastri, DAT, CD, DVD ecc.) tornano ai
    palazzi di Giustizia. Se qualcuno porta a
    casa un "ricordino", è un idiota,
    commette un reato ed il materiale se lo
    può solo friggere in padella.
    Saluti da un addetto ai lavori.Tutto bello tutto giusto, ma secondo te, quante intercettazioni sono state fatte prima di aver richiesto l'ordine al magistrato? secondo me un discreto numero, ci si attrezza, si cominciano a fare prove, e poi si chiede l'ordine, se no dall'ordine alla reale intercettazione sai quanto passa? una cifra, quindi l'indagine potrebbe non servire ad una cippa
  • Anonimo scrive:
    Re: Bar Mandara...
    - Scritto da: logitech

    - Scritto da: Anonimo

    ...e non aggiungo altro.

    Anzi, sì.

    In un paese civile gli imputati di un

    processo accusati

    con le intercettazioni del Bar Mandara
    e le

    testimonianze

    del teste Omega, per quanto antipatici,

    verrebbero assolti,

    con tante scuse, anche.

    E al suo posto verrebbe incriminato il
    signor P. ma sei fuori?? incriminare il signor p. che tanto bene ha fatto all'IRI, con il "piano industriale" da lui proposto, quando ne è stato il presidente??? (30.000 dipendenti "esuberati" :D )che voleva vendere una azienda a
    metà del suo valore al signor D.B.ma sei fuori?? tirar dentro il signor d.b., che tanto bene ha fatto all'Olivetti (una volta fiore all'occhiello del panorama industriale italiano, oggi chi la sente più nemmeno nominare??) e all'economia italiana (migliaia in cassa integrazione, pagata dall'INPS, quindi da tutti noi.) ????
  • Anonimo scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono??
    Prima di dirti dove finiscono, è necessario correggere una inesattezza: anche quel tipo di intercettazioni debbono essere autorizzate del Procuratore della Repubblica. La legislazione italiana non ha MAI consentito alle FF.PP. di intercettare alcunché senza ordine/controllo/ratifica della Magistratura. Tutti i supporti utilizzati (nastri, DAT, CD, DVD ecc.) tornano ai palazzi di Giustizia. Se qualcuno porta a casa un "ricordino", è un idiota, commette un reato ed il materiale se lo può solo friggere in padella.Saluti da un addetto ai lavori.
  • Anonimo scrive:
    Re: E l'Italia e' anche il posto dove ...
    - Scritto da: Anonimo
    ... il psoto dove abbiamo a bizzeffe persone
    in carcere senza processo, Si chiama custodia cautelare.Ma il processo te lo fanno.Solo che se ricorrono alcuni requisiti (stabiliti da un Giudice, il famoso GIP) può essere chiesta la carcerazione preventivadove un giudice
    decide di un processo da solo chiuso nella
    sua stanzetta senza consultarsi con nessun
    altro (altro che giuria ed unanimita'),Si chiama "giudizio abbreviato". Ma lo chiede l'imputato.L'imputato è liberissimo di chiedere anche un giudizio normale, con dibattimento, terna di giudici (o giuria popolare per i reati che la prevedono)
    dove
    a volte il magistrato che ti accusa cambia
    toga e diventa anche il tuo giudice, Non è così diretto, e poi non capita nello stesso processo.Adove il
    magistrato invece di occuparsi della parte
    legale si occupa anche della parte
    investigativa, Questo è vero.
    dove non serve corpo del
    reato, arma, movente ma solamente un teorema
    del magistrato xyz, dove l'accusa puo'
    nascondere le prove alla difesa, dove
    l'accusa puo' cambiare linea e perfino
    imputazioni durante il processo(!) (questa
    e' la cosa che piu' mi da il vomito a
    pensarci) ... Questo è vero...
    si potrebbe continuare a lungo
    per vedere quanto e' profondo il pozzo d
    iquello che alcuni si ostinano a chiamare
    stato di diritto.Diciamo che la giustizia in Italia, per colpa dei politici E dei magistrati, non è uno dei settori da portare ad esempio.
    Che scioperino pure i magistrati, non credo
    che possano danneggiare la loro immagine
    piu' di quanto lo sia tuttora agli occhi dei
    cittadini inermi.Si è vero, ed internet aiuta comunque a sapere la verità anche quando un corporazione così potente tende ad oscurarla.
  • Anonimo scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono??
    Anche io sospetto di fare parte delle persone che vengono intercettate, tanto è vero che ho fatto recentemente ricorso ad un ulteriore contatore olandese delle visite internet sul mio sito www.mobbing-sisu.it .Io sospetto che le intercettazioni a volte possono essere usate anche illegittimamente contro la persona che viene intercettata, per avere informazione e per bloccare eventuali suoi movimenti - nel mio caso - di diffusione per legittima difesa della mia grave vicenda, vissuta in ambito lavorativo.
  • Anonimo scrive:
    sesso telefonico contro le intercettazio
    ma cose tipo ti frusto, e cose tipo non so schifose ;) :|
  • Anonimo scrive:
    Re: ben vengano
    - Scritto da: TADsince1995


    Orwell 1984

    Lo sto leggendo per ora... E'
    impressionante...

    TADSe scrivi dall'Italia, in parte, lo stai anche vivendo :|
  • Anonimo scrive:
    E l'Italia e' anche il posto dove ...
    ... il psoto dove abbiamo a bizzeffe persone in carcere senza processo, dove un giudice decide di un processo da solo chiuso nella sua stanzetta senza consultarsi con nessun altro (altro che giuria ed unanimita'), dove a volte il magistrato che ti accusa cambia toga e diventa anche il tuo giudice, dove il magistrato invece di occuparsi della parte legale si occupa anche della parte investigativa, dove non serve corpo del reato, arma, movente ma solamente un teorema del magistrato xyz, dove l'accusa puo' nascondere le prove alla difesa, dove l'accusa puo' cambiare linea e perfino imputazioni durante il processo(!) (questa e' la cosa che piu' mi da il vomito a pensarci) ... si potrebbe continuare a lungo per vedere quanto e' profondo il pozzo d iquello che alcuni si ostinano a chiamare stato di diritto.Che scioperino pure i magistrati, non credo che possano danneggiare la loro immagine piu' di quanto lo sia tuttora agli occhi dei cittadini inermi.
  • Anonimo scrive:
    72 su 100mila? poco....
    Conosco un amico che lavora proprio a queste tecnologie di intercettazione. A suo dire la cosa è ben più avanzata di quello che si pensa in giro, sia per quanto riguarda il traffico internet che quello vocale.Ci sono apparati molto potenti che registrano ogni cosa. :(
  • logitech scrive:
    Re: Bar Mandara...
    - Scritto da: Anonimo
    ...e non aggiungo altro.
    Anzi, sì.
    In un paese civile gli imputati di un
    processo accusati
    con le intercettazioni del Bar Mandara e le
    testimonianze
    del teste Omega, per quanto antipatici,
    verrebbero assolti,
    con tante scuse, anche.E al suo posto verrebbe incriminato il signor P. che voleva vendere una azienda a metà del suo valore al signor D.B.
  • Anonimo scrive:
    Re: ben vengano
    - Scritto da: deepblu
    ....avete qualcosa da nascondere??

    io no....intercettatemi pure...nessun
    problema

    ben vengano le intercettazioni, ben fatte e
    ben gestite
    in nome della riservatezza personale...

    ..la loro utilità non è in
    discussioneLa loro utilità per chi? Non per te, né per me, utili invece per chi potrebbe avercela con me. Non è saggio crogiolarsi nella certezza di "non aver niente da nascondere", tanto interpretando in modo malizioso spezzoni di frasi scelte ad arte si può rendere chiunque colpevole di qualunque cosa, o quasi. Certo che come mezzo di indagine le intercettazioni potrebbero essere utilissime, però starei più tranquillo se fossero usate in un paese ordinato, dove i poteri istituzionali sono limpidi e sicuramente onesti.In Italia le misure di controllo come queste, invece, dovrebbero fare paura.
    • deepblu scrive:
      Re: ben vengano
      - Scritto da: YureW

      - Scritto da: deepblu

      ....avete qualcosa da nascondere??



      io no....intercettatemi pure...nessun

      problema



      ben vengano le intercettazioni, ben
      fatte e

      ben gestite

      in nome della riservatezza personale...



      ..la loro utilità non è in

      discussione

      La loro utilità per chi? Non per te,
      né per me, Utili sia per me che per te....per tutti!E mi riferisco al loro utilizzo in campo investigativo.utili invece per chi
      potrebbe avercela con me. non è che uno si alza la mattina incazzato con te, entra in unacentrale telecom e si mette ad ascoltare quello che dici....saprai meglio di me che ci vogliono autorizzazioni e non lo fa un pinco pallino qualunque ma polizia/investigatori ecc....Non è
      saggio crogiolarsi nella certezza di "non
      aver niente da nascondere", tanto
      interpretando in modo malizioso spezzoni di
      frasi scelte ad arte si può rendere
      chiunque colpevole di qualunque cosa, o
      quasi. purtroppo, come dicevo sopra, questa tua paura è un pòdiscutibile....
      Certo che come mezzo di indagine le
      intercettazioni potrebbero essere
      utilissime, però starei più
      tranquillo se fossero usate in un paese
      ordinato, dove i poteri istituzionali sono
      limpidi e sicuramente onesti.
      In Italia le misure di controllo come
      queste, invece, dovrebbero fare paura...che in Italia è un pò un discorso a parte posso pure concordare, ma non esageriamo!... mettere in discussione "la limpidezza e l'onestà dei poteri istituzionali" è una cosa gravissima!!Allora abbandona il paese e cerca un paradiso dove regni l'anarchia!Lì sta sicuro che nel caos più totale puoi anche tufare quello che ti pare!un pò di fiducia e un pò più d'amore, prima dell'odio, verso la nostra nazione, in generale non farebbe male...ciao
  • TADsince1995 scrive:
    Re: ben vengano

    Orwell 1984Lo sto leggendo per ora... E' impressionante...TAD
  • ElfQrin scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono?
    Prima su DAT, adesso su DVD.
  • Anonimo scrive:
    Re: ben vengano
    - Scritto da: deepblu
    ....avete qualcosa da nascondere??Io no, ma non ho neanche, del pari, alcunchè da mostrare più di quanto io desideri.Te capì provolùn?
  • Anonimo scrive:
    Re: Bar Mandara...
    - Scritto da: Anonimo
    ...e non aggiungo altro.
    Anzi, sì.
    In un paese civile gli imputati di un
    processo accusati
    con le intercettazioni del Bar Mandara e le
    testimonianze
    del teste Omega, per quanto antipatici,
    verrebbero assolti,
    con tante scuse, anche......e pure con il risarcimento dei danni.
  • Anonimo scrive:
    Re: serviranno a qualcosa ?
    - Scritto da: shevathas
    vista la situazione della giustizia in
    italia ho i miei dubbi che tutte queste
    intercettazioni servano a qualcosa.Più di quanto tu non osi pensare.
  • Anonimo scrive:
    Re: e le intercettazioni dove finiscono??
    - Scritto da: mr_setter
    ma dove finisce tutta questa enorme mole di
    intercettazioni (su nastro, cartacea,
    supporti digitali e altro...) quando non e'
    utlizzata ai fini propri per cui e' (o
    dovrebbe essere) stata raccolta??Viene distrutta.Beh...... dipende dall'intercettazione ;-)E' probabile che alcuni "scampoli" rimangano per caso su qualche cd :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Antimafia? Bella battuta
    Sei stato intercettato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Intercettazioni "manuali"
    - Scritto da: Anonimo
    a quanto ho capito si tratta di questo.
    Quelle "automatiche" tipo echelon non son
    calcolate. Quindi gli stati uniti avranno un
    tasso reale ben più alto dello 0,5.
    Cmq resta un fatto: che queste
    intercettazioni qlc1 le fa e qlc1 (tutti
    noi) li paga per farle. Ora mi chiedo:
    qual'è il tasso costo-beneficio della
    cosa? Cioè quanto ci costa e quanto
    sono realmente utili ora della fine?

    Ciò senza entrare nei meandri della
    discussione sulla legittimità di
    intercettazioni fatte senza autorizzazione
    di un magistrato. E' vero che alcuni la
    farebbero franca impunemente se tali
    intercettazioni non fossero possibili. Ma
    è ancora più vero che in molti
    sarebbero ingiustamente spiati. Non
    c'è una risposta esatta a priori su
    cosa è giusto e cosa è
    sbagliato. Purtroppo la risposta è
    molto personale, nei termini di quanto un
    soggetto pesa come utilità quella
    della sicurezza o della privacy. La legge
    scontenterà sempre e cmq qlc1,
    dall'una o dall'altra parte. E la legge deve
    essere uguale per tutti, almeno nello stesso
    stato, se no non può funzionare.Traduttore SMSese - Italianocmq = comunqueqlc1 = qualcuno
  • Anonimo scrive:
    Intercettazioni "manuali"
    a quanto ho capito si tratta di questo. Quelle "automatiche" tipo echelon non son calcolate. Quindi gli stati uniti avranno un tasso reale ben più alto dello 0,5. Cmq resta un fatto: che queste intercettazioni qlc1 le fa e qlc1 (tutti noi) li paga per farle. Ora mi chiedo: qual'è il tasso costo-beneficio della cosa? Cioè quanto ci costa e quanto sono realmente utili ora della fine?Ciò senza entrare nei meandri della discussione sulla legittimità di intercettazioni fatte senza autorizzazione di un magistrato. E' vero che alcuni la farebbero franca impunemente se tali intercettazioni non fossero possibili. Ma è ancora più vero che in molti sarebbero ingiustamente spiati. Non c'è una risposta esatta a priori su cosa è giusto e cosa è sbagliato. Purtroppo la risposta è molto personale, nei termini di quanto un soggetto pesa come utilità quella della sicurezza o della privacy. La legge scontenterà sempre e cmq qlc1, dall'una o dall'altra parte. E la legge deve essere uguale per tutti, almeno nello stesso stato, se no non può funzionare.
  • Anonimo scrive:
    Re: ben vengano
    - Scritto da: Kama
    e' proprio vero che non c'e' bisogno di
    dittatori.
    siamo gia' schiavi dentro, così
    abituati ad essere controllati, giudicati,
    incanalati, guidati, persuasi...che alla
    fine il giogo ce lo scegliamo da soli.Orwell 1984
  • Kama scrive:
    Re: ben vengano

    ....avete qualcosa da nascondere??NO!ma perche' dovrei essere presunto colpevole ???
    io no....intercettatemi pure...nessun
    problema
    ben vengano le intercettazioni, ben fatte e
    ben gestite
    in nome della riservatezza personale...che cosa ?intercettazioni in nome della riservatezza personale?cioe' ti senti tutelato nel sapere che tue comunicazioni riservate possano essere monitorate e registrate?
    ..la loro utilità non è in
    discussionee' proprio vero che non c'e' bisogno di dittatori.siamo gia' schiavi dentro, così abituati ad essere controllati, giudicati, incanalati, guidati, persuasi...che alla fine il giogo ce lo scegliamo da soli.auguri.
  • Anonimo scrive:
    Bar Mandara...
    ...e non aggiungo altro.Anzi, sì.In un paese civile gli imputati di un processo accusaticon le intercettazioni del Bar Mandara e le testimonianzedel teste Omega, per quanto antipatici, verrebbero assolti,con tante scuse, anche.
  • deepblu scrive:
    ben vengano
    ....avete qualcosa da nascondere??io no....intercettatemi pure...nessun problemaben vengano le intercettazioni, ben fatte e ben gestitein nome della riservatezza personale.....la loro utilità non è in discussione
    • DuDe scrive:
      Re: ben vengano
      - Scritto da: deepblu
      ....avete qualcosa da nascondere??

      io no....intercettatemi pure...nessun
      problema
      Per te forse, a me roderebbe non poco sapere che qualcuno legge le porcate che posso dire alla maiala di turno, se permetti son casi miei!
      ben vengano le intercettazioni, ben fatte e
      ben gestite
      in nome della riservatezza personale...spiega sta cosa che si contraddice da sola, come ci puo' essere riservatezza personale e intercettazione, specie in italia ?

      ..la loro utilità non è in
      discussionein uno stato utopico sarei daccordo, ma in italia la vedo durissima!
    • extrabyte scrive:
      Re: ben vengano
      - Scritto da: deepblu
      ....avete qualcosa da nascondere??no.

      io no....intercettatemi pure...nessun
      problema

      ben vengano le intercettazioni, ben fatte e
      ben gestite
      in nome della riservatezza personale...e pagate dai contribuenti....
  • mr_setter scrive:
    e le intercettazioni dove finiscono??

    Secondo gli studiosi tedeschi dell'Istituto,
    l'alto tasso di intercettazione in Italia va attribuito
    alla legislazione antimafia, che permette di
    procedere ad intercettazioni senza un ordine del
    magistrato, sebbene quando ciò accada i
    materiali raccolti non possano essere usati come
    prova in tribunale.
    Secondo EDRI non è chiaro quanto questa
    enorme quantità di intercettazioni sia utile ai fini
    investigativi e processuali oltre a rappresentare
    un problema tutt'altro che secondario per il diritto
    alla riservatezza.quello che mi inquieta di piu' e' proprio questo:ma dove finisce tutta questa enorme mole di intercettazioni (su nastro, cartacea, supporti digitali e altro...) quando non e' utlizzata ai fini propri per cui e' (o dovrebbe essere) stata raccolta?? :o
  • hoff scrive:
    Antimafia? Bella battuta
    Le intercettazioni vengono fatte soprattutto dall'antimafia? Carina questa barzelletta, è così assurda che non capisco come gli sia venuta in mente, ma non c'è dubbio che è una barzelletta. Se non è una barzelletta è una dichiarazione di berlusconi, altre possibilità non ne vedo. Chiunque abbia mai fatto un po' di attivismo politico sa che le intercettazioni non sono nè per la mafia nè per la camorra nè per i criminali di qualsiasi tipo.
  • shevathas scrive:
    serviranno a qualcosa ?
    vista la situazione della giustizia in italia ho i miei dubbi che tutte queste intercettazioni servano a qualcosa.
  • Anonimo scrive:
    Gli spioni spiati
    Chi glieli avrà dati i dati?Li hanno intercettati mentre se ne parlava? :D
Chiudi i commenti