Il più grande ring pornopedofilo

Impressiona non solo per i contenuti ma anche per l'ampiezza l'indagine internazionale che ha portato ad individuare decine di migliaia di sospetti in 166 diversi paesi
Impressiona non solo per i contenuti ma anche per l'ampiezza l'indagine internazionale che ha portato ad individuare decine di migliaia di sospetti in 166 diversi paesi


Roma – L’uso di internet di certo facilita lo scambio e il commercio di immagini di pornografia infantile ma è proprio internet che ha consentito ad un nucleo specializzato di investigatori tedeschi di dare vita alla più vasta indagine contro questo drammatico fenomeno.

Stando alle notizie pervenute dalla Germania in questi giorni, infatti, un’attenta analisi dello smercio che avveniva online di questo genere di materiali ha condotto all’individuazione di 26.500 persone che a vario titolo sono entrate in contatto con quelle immagini. Un numero impressionante di indagati che risiede in un numero ancora più impressionante di paesi: 166.

Per il momento, comunque, il grosso dell’indagine si è concentrato, com’è comprensibile, sugli “animatori” di questo giro di materiali pornopedofili, centinaia dei quali sono tedeschi. Stando alla polizia tedesca, nel corso dell’ultima settimana sono state perquisite più di 500 abitazioni e sequestrati quasi 6mila video di materiali illegali, più di 8mila dischetti, 35.500 CD contenenti immagini e centinaia di personal computer.

Non è ancora del tutto chiaro, ad ogni modo, attraverso quali mezzi operasse il ring pornopedofilo, sebbene gli investigatori abbiano fatto riferimento, nelle poche dichiarazioni rilasciate in merito, alle reti di scambio e condivisione dei file.

Va da sé che, coinvolgendo un numero così alto di paesi, l’indagine nelle prossime settimane si allargherà con l’ Interpol al di fuori dell’Unione Europea, con la collaborazione delle polizie dei paesi più attenti a reprimere questo fenomeno. All’interno della UE il coordinamento tra le diverse polizie è invece da tempo operativo anche in questa occasione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 09 2003
Link copiato negli appunti