Il Pinguino asiatico si chiama Asianux

Due grossi distributori asiatici hanno rilasciato la prima versione beta di un sistema operativo Linux standardizzato attraverso cui sperano di attrarre l'attenzione di aziende e governi locali. Oracle è già fra i supporter


Tokyo (Giappone) – Con il rilascio, la scorsa settimana, della prima versione beta di Asianux 1.0, la cinese Red Flag Software e la giapponese Miracle Linux si sono dette ormai vicine a colmare, in Asia, l’assenza di un sistema operativo Linux standardizzato.

Gli intenti delle due aziende sono simili a quelli che in passato hanno dato vita all’ormai defunto UnitedLinux: come quest’ultimo, Asianux è la base di codice su cui, nel prossimo futuro, poggeranno le varie distribuzioni Linux sviluppate da Red Flag, Miracle ed altre eventuali partner.

L’utilizzo di un ambiente operativo comune porta con sé diversi vantaggi, fra cui la possibilità, per gli sviluppatori, di creare applicazioni in grado di girare senza modifiche su più distribuzioni.

Insieme alla prima beta di Asianux, le due società hanno anche annunciato un programma di certificazione per i produttori di software.

“L’interesse per Asianux sta crescendo sensibilmente in quanto racchiude una grande promessa per le aziende asiatiche, in particolar modo per Cina e Giappone”, ha dichiarato Chris Zhao, presidente di Red Flag. “Stiamo aprendo le nostre porte a molti venditori software al fine di unire le forze per creare una scelta conveniente, affidabile e scalabile per le aziende in Asia”.

I primi sistemi operativi basati su Asianux 1.0, la cui versione finale verrà rilasciata a giugno, saranno Miracle Linux 3.0 e Red Flag DC 4.1, entrambi dedicati ai server.

Al momento sono più di 40 le aziende che hanno aderito al programma di certificazione: fra queste ci sono colossi come NEC, Hitachi, Trend Micro e Oracle. Quest’ultima, in particolare, ha intenzione di certificare la sua intera suite di soluzioni software per Linux.

La certificazione permetterà alle imprese di implementare e ricevere completo supporto tecnico per tutte le ultime offerte di Oracle su Asianux, incluso Oracle database 10g, Application Server 10g, Collaboration Suite 10g e E-Business Suite.

“L’obiettivo a cui punta Oracle è quello di supportare lo sviluppo di Linux nei mercati asiatici per fare in modo che i clienti possano beneficiare di una grande scelta di prodotti software e hardware usando Linux”, ha affermato Leugh Warren, vice presidente business development di Oracle Asia Pacific. “Appoggiamo Asianux perché consente di creare un ambiente operativo Linux in Asia che potrebbe offrire soluzioni a basso costo, affidabili e sicure per le aziende della regione”.

Asianux potrebbe anche essere appoggiato, in seno ad un’ iniziativa annunciata lo scorso anno , dai governi di Cina, Giappone e Corea del Sud.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Microsoft: il monopolio che finanzia SCO
    Non stiamo a chiederci cosa Microsoft può fare per l'Open Source.Chiediamoci invece cosa possiamo fare per sbarazzarci di Microsoft, ovviamente nemica di tutto ciò che è open fin dalla sua nascita.Microsoft ha finanziato SCO per permetterle di continuare la sua battaglia contro Linux in chiave ostruzionistica (MS finanzia Baystar e "invita" Baystar a investire in SCO)Dell'Open di Microsoft possiamo tranquillamente fare a meno.Dell'Open Source anche Microsoft vorrebbe fare a meno, ma non può: Microsoft lo usa apertamente nel proprio codice incorporandovi codice BSD. Non può fare lo stesso con codice sotto GPL. E' questo il motivo di tanta ostilità.E in questa riflessione c'è la ricetta per sbarazzarci di Microsoft: far crescere in qualità e utilizzo il software rilasciato sotto GPL, così da far terra bruciata intorno al monopolio.Sbarazziamoci di MICOsoft, il fungo parassita del mondo ICT: ne ricaveremo (quasi) tutti un vantaggio sotto ogni aspetto.
  • Anonimo scrive:
    è fatta. Creato un precedente
    anche se MS ha già prodotto e distribuito software Open source, questa volta lo fa usando Sourceforge, un "tempio" del mondo Open Source.La prossima volta che sparerà a zero su questo metodo di sviluppo sarà seppellita dalle nostre risate, memori di questo evento.
    • Anonimo scrive:
      Re: è fatta. Creato un precedente
      - Scritto da: Anonimo
      La prossima volta che sparerà a zero
      su questo metodo di sviluppo sarà
      seppellita dalle nostre risate, memori di
      questo evento.Invece tu viene sepolto adesso dalle risate, visto che confondi il metodo di sviluppo con la semplice licenza. MS che rilascia qualcosa in opensource è esattamente come IBM che rilascia in OS, senza per questo adottare la ridicola filosofia del bazaar (peccato, perché ESR mi sta anche simpatico, assai più di Stallman, ma ingegneristicamente lo sviluppo a cappella è una cagata).
      • Anonimo scrive:
        Re: è fatta. Creato un precedente
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La prossima volta che sparerà a
        zero

        su questo metodo di sviluppo sarà

        seppellita dalle nostre risate, memori
        di

        questo evento.

        Invece tu viene sepolto adesso dalle risate,
        visto che confondi il metodo di sviluppo con
        la semplice licenza. MS che rilascia
        qualcosa in opensource dillo a Ballmer, Miller e ai suoi galoppini, che hanno sempre sparato a zero sull'open Source in generale.Adesso arrivano i galoppini come te per far passare sotto silenzio le loro contumelie precedenti.Stai fallendo il tuo compito. MS non riuscirà a vantarsi di aver aperto all'open source senza far ammenda dei precedenti errori e delle attuali menzogne e (caso SCO docet) deglle attuali congiure.Una risata seppellirà anche te, che da galoppino lavori e ti stai dimostrando ache indegno di questo "mestiere".Ridete tutti, signori: Microsoft ora rilascia i propri software ADDIRITTURA su Sourceforge!!!venghino, siori, venghino!Vedete gtutti il mostro monopolista esperto in conversioni a U.E' all'opera nella sua specialità: la perdita delll'ultimo barlume di credibilità!Venghino, siori!! Risate a crepapelle per tutti.
        • Anonimo scrive:
          Re: è fatta. Creato un precedente
          • Anonimo scrive:
            Re: è fatta. Creato un precedente
            - Scritto da: Anonimo
            Assolutamente inutile discutere infatti.Non hai argomenti a difesa di un'azienda monopolista già pregiudicata che prova a riciclarsi come pro-OpenSource.Ci hai provato e hai fallito
            il freeware con sorgenti non
            l'ha inventao stallman, tanto per essere
            chiari.nessuno lo ha detto, birbo di ZioBill. Credi di aver a che fare con lo stereotipo che ti frulla in testa?Forse non hai ancora capito che Microsoft è un monopolio che non ha pestato solo i piedi di Stallman. C'è tutto un fronte più vasto che Microsoft non potrà comprare, come è solita fare (il caso SCO è emblematico)Microsoft si è fottuta l'ultima briciola di veridicità e solo chi ha molti peli sullo stomaco (o un conto aperto da ZiobIll) prova ancora a difenderla dalla montagna di melma che si è tirata addosso.Un consiglio: il bicarbonato è un buon rimedio ai tuoi problemi.Buona digestione del rospo, winmaniac
  • Mechano scrive:
    Re: Zio Bill resisti !
    - Scritto da: hoff
    Sei ridicolo.
    Sai perché Gates, piaccia o no, ha
    costruito un grande impero? PerchéPerche' e' un abile venditore di fumo?Non ha mai programmato nulla quell'uomo tranne una parte di un Basic per dei computer a 8 bit. Poi ha sempre comprato e rivenduto dove ha visto un potenziale mercato.Non e' un creativo, non e' un benefatto, non e' un conquistatore, non e' un condottiero. E' un abile mercante.Siccome io non do al denaro lo stesso peso che gli danno le altre persone, specie ai nostri tempi, penso che quell'uomo non abbia alcun onore o dignita' superiori a qualsiasi altro infimo venditore.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • Anonimo scrive:
    Io non mi fido di M$ !!!!!
    W LINUX !!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non mi fido di M$ !!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      W LINUX !!!!!ROTFL.....troppo bello LinMERD. Noi, in azienda, l' abbiamo tolto perchè non era capace di vedere le cartelle in una rete gestita da Windows 2000 server. Si incasinava con i permessi.AHAHAHAHA....troppo evoluto LinCrash........LOLLLLLLL!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non mi fido di M$ !!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        W LINUX !!!!!

        ROTFL.....troppo bello LinMERD. Noi, in
        azienda, l' abbiamo tolto perchè non
        era capace di vedere le cartelle in una rete
        gestita da Windows 2000 server. Si
        incasinava con i permessi.Ah.... beh... il contrario invece sarebbe uno spettacolo.... peccato che Win 2000 non è in grado di vedere una directory (le cartelle le usano i gagni per andare a scuola...) condivisa da una macchina non dico Linux, ma Unix qualsiasi.... altro che i permessi....
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non mi fido di M$ !!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        ROTFL.....troppo bello LinMERD. Noi, in
        azienda, l' abbiamo tolto perchè non
        era capace di vedere le cartelle in una rete
        gestita da Windows 2000 server. Si
        incasinava con i permessi.

        AHAHAHAHA....troppo evoluto
        LinCrash........LOLLLLLLL!!!!!EhehehehSai che la Micro$oft nella sua sede in Germania ha installato Linux ed ha chiamato nientepopodimenoche l'autore di Samba per riuscire a far funzionare e condividere in maniera razionale database d'accesso e tutte le risorse dello loro 6000 macchine tra le varie sedi della Germania?Il Linux che avete provato voi semplicemente non lo avete saputo configurare, perche' c'e' differenza se le directory sono condivise da una vecchia generazione (fino a 98) di Win o un NT e successivi...Non ridere di Linux che e' solo uno strumento complesso, guarda invece alla tua ignoranza, forse ti passera' la voglia di ridere.
  • Anonimo scrive:
    The Free Software Definition
    http://www.gnu.org/philosophy/free-software-for-freedom.htmlhttp://www.gnu.org/philosophy/free-sw.html``Free software'' is a matter of liberty, not price. To understand the concept, you should think of ``free'' as in ``free speech,'' not as in ``free beer.''
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    Non c'è che dire, un troll di classe Avoto: (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    PPPPPppppppppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    eh mechano!!ti piace giocare sempre con i troll!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    Closed non progresso... il closed arriva con 20/30 anni di ritardo su tecnologie gia' esistenti da un pezzo e usate comunemente nel mondo open...Open non e' comunista, ma te sei un co......e...Con l' open source nno vanno tutti falliti perche' io ci guadagno di piu' che a vendere licenze di windows ...in fine scelgo di metterti al rogo con la colpa di essere un immane trollazzo spara cretinate...
  • KerNivore scrive:
    Re: errore nell'articolo [un altro]
    Parlando della licenza BSD dice :"Microsoft, del resto, non ha mai nascosto la propria simpatia verso questo tipo di licenze: il suo nemico numero uno, come ben noto, è la licenza GNU GPL e il cosiddetto "free software".Questa frase e' sbagliata perche' quando ci si riferisce al free software e' compreso anche il software con licenza BSD. Quindi la frase contiene una contraddizione.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: errore nell'articolo

    un'affermazione del genere può
    generare l'equivoco che non possano esistere
    linux commerciali, invece esistono e come!Sottigliezze... nessun equivoco, il senso dell'articolo è chiaro:a tutti i competitor del software commerciale, inteso come quelli che il software non lo vendono, ma te lo concedono in licenza (Microsoft in testa, ma anche apple) stanno "simpatiche" ovviamente licenze come la BSD perchè possono attingere senza rendere conto a nessuno, la GPL invece costringe a redistribuire il codice, eventualmente modificato, coperto dalla stessa licenza GPL e quindi includendo i sorgenti.Quindi anche se fondamentalmente daccordo con te sulla precisazione, direi che formalmente l'articolo è piuttosto chiaro alla maggioranza dei frequentatori di PI
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    Invece di inveire gratuitamente contro
    questa persona che ha scritto un post tra i
    più deliranti che io abbia mai letto,
    vorrei chiederti una cosa:

    Ma che cosa ci trovi di male nell' Open
    Source? Io non sono libero di regalare il
    mio lavoro? Cosa c'è di talmente
    devastante? Tu cliente non sei libero di
    scegliere? Se vuoi comprare un software
    bene, paga. Se vuoi usare dell'ottimo
    software gratuito, hai risparmiato soldi per
    pagare i tuoi dipendenti!

    Mi sa che qui qualcuno teme che un giorno
    non riuscirà a vendere più i
    propri programmini gestionali fatti in
    Visual Basic a 10000 euro...Ma quelli ormai sono alla frutta i polli, per loro sfortuna, sono sempre meno! :DW l'open source!
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    - Scritto da: Anonimo
    ma ti rendi conto delle cacchiate che dici???
    che significa pubblicamente disponibile per
    un linguaggio???
    ma daiSignifica almeno una implementazione conforme alle specifiche disponibile (o se preferisci copiabile) come "reference implementation" tale reference inmplementation defe essere conforme alle PAS (publically available specifications) se non conosci la terminologia che usa il NIST (non io) per definire "open standard" un linguaggio non e' certo colpa mia! :-PMa pensa tu che gente ignorante e pure presuntuosa per giunta! :@
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    ma ti rendi conto delle cacchiate che dici???che significa pubblicamente disponibile per un linguaggio???ma dai
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    Invece di inveire gratuitamente contro questa persona che ha scritto un post tra i più deliranti che io abbia mai letto, vorrei chiederti una cosa:Ma che cosa ci trovi di male nell' Open Source? Io non sono libero di regalare il mio lavoro? Cosa c'è di talmente devastante? Tu cliente non sei libero di scegliere? Se vuoi comprare un software bene, paga. Se vuoi usare dell'ottimo software gratuito, hai risparmiato soldi per pagare i tuoi dipendenti!Mi sa che qui qualcuno teme che un giorno non riuscirà a vendere più i propri programmini gestionali fatti in Visual Basic a 10000 euro...
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    Allora sei + figo.
    • Anonimo scrive:
      Re: platform-Independent?
      - Scritto da: Anonimo
      Allora sei + figo.No scrivo software da 23 anni! (non applicativo) il che e' cosa diversa dall'esser fighi.Il mio unico problema e' che deve funzionare! e sppesso su sistemi con poche risorse e esigenza di alta disponibilita'.Due cose che non mi garantisce ne java ne C# ne C++.Saluti! ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: platform-Independent?
        E allora stai muto, stavamo parlando di java e c#, cosa me ne frega di cosa fai tu?
        • Anonimo scrive:
          Re: platform-Independent?
          - Scritto da: Anonimo
          E allora stai muto, stavamo parlando di java
          e c#, cosa me ne frega di cosa fai tu?Veramente mi sa che hai perso di vista il titolo del post che era "platform independent ?" Che mme frega a me delle tue pippe sul java e sul c#
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    Riguardo il paragone con java, si,

    forse la


    quantità di oggetti è

    maggiore


    ma di sicuro java resta un
    linguaggio +


    pulito.




    stai scherzando, vero? Perchè o

    stai scherzando, o conosci male la OOP,
    o

    conosci poco C#. Come fai a definire

    "pulito" un linguaggio che "accrocchia"

    mediante le wrapper class il rapporto
    tra i

    tipi primitivi e la gerarchia delle
    classi

    reference? Mai provato l'autoboxing di
    C#?

    Con pulito intendo che Java ti costringe ad
    un determinato stile. Con sporco intendo
    tipo python che ti fa fare un po come ti
    pare. Trovo che Java sia + adatto a progetti
    di grosse dimensioni rispetto a python. E
    trovo che python sia molto meglio per
    programmare cose veloci.

    Trovo infine che in tutto questo non vi sia
    la necessità di C# che è un
    mix delle due cose. Un accrocchio appunto.


    1) Le checked exception creano un sacco
    di

    sproblemi di versioning delle classi.

    2)in C# puoi usare i puntatori solo se

    delimiti il codice in un blocco unsafe
    e usi

    una specifica direttiva del
    compilatore. In

    pratica, non può capitare "per
    caso".

    E' pieno di esempi su MSDN che usano la
    "ref" senza spiegarti effettivamente
    perchè li serva. Ill problema
    è che non puoi fare oggetti tipo le
    struct e dire queste vanno meglio negli
    array e le classi nelle liste. Perchè
    altrimenti non fai linguaggi ad alto
    livello. Non ce n'è bisogno. E' una
    questione di scelte a mio avviso, o fai java
    e quindi te ne freghi dei puntatori, o se no
    usi C++ e hai il controllo totale. Un misto
    è insulso secondo me. Poi la mia era
    esclusivamente una critica, non sto dicendo
    che C# è male, solo che non serviva.come non serve java e non serve c++.Io vivo felice col C ! :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    - Scritto da: Anonimo

    Tu hai torto per il solo fatto di
    limitare i

    tuoi ragionamenti a java e c# ambedue

    proprietari e ambedue linguaggi piu' che

    tradizionali.


    balle! Java _è_ un linguaggio
    proprietario. C# _è_ uno standard
    ISO.Il che non significa affatto che non sia proprietario! a mano che' non sia pubblicamente disponibile come il C o il C++ e via dicendo! ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    - Scritto da: Anonimo


    Riguardo il paragone con java, si,
    forse la

    quantità di oggetti è
    maggiore

    ma di sicuro java resta un linguaggio +

    pulito.


    stai scherzando, vero? Perchè o
    stai scherzando, o conosci male la OOP, o
    conosci poco C#. Come fai a definire
    "pulito" un linguaggio che "accrocchia"
    mediante le wrapper class il rapporto tra i
    tipi primitivi e la gerarchia delle classi
    reference? Mai provato l'autoboxing di C#?Con pulito intendo che Java ti costringe ad un determinato stile. Con sporco intendo tipo python che ti fa fare un po come ti pare. Trovo che Java sia + adatto a progetti di grosse dimensioni rispetto a python. E trovo che python sia molto meglio per programmare cose veloci.Trovo infine che in tutto questo non vi sia la necessità di C# che è un mix delle due cose. Un accrocchio appunto.
    1) Le checked exception creano un sacco di
    sproblemi di versioning delle classi.
    2)in C# puoi usare i puntatori solo se
    delimiti il codice in un blocco unsafe e usi
    una specifica direttiva del compilatore. In
    pratica, non può capitare "per caso".E' pieno di esempi su MSDN che usano la "ref" senza spiegarti effettivamente perchè li serva. Ill problema è che non puoi fare oggetti tipo le struct e dire queste vanno meglio negli array e le classi nelle liste. Perchè altrimenti non fai linguaggi ad alto livello. Non ce n'è bisogno. E' una questione di scelte a mio avviso, o fai java e quindi te ne freghi dei puntatori, o se no usi C++ e hai il controllo totale. Un misto è insulso secondo me. Poi la mia era esclusivamente una critica, non sto dicendo che C# è male, solo che non serviva.
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?

    comunque in fondo in fondo il concetto
    rimane. Perchè devo avere dei limiti
    al mio modo di scrivere codice? Se voglio
    scrivere bel codice lo faccio tanto in Java
    quanto in C#. Se devo fare del codice
    performante lo faccio solo in C#.E' qui che secondo me sbagli.Java è bello proprio perchè ti obbliga a comportarti bene, a gestire le eccezioni. Non ha senso parlare di prestazioni, se vuoi le prestazioni usa C, altrimenti la differenza è irrelevante.Se invece vuoi libertà usa python che ti fa fare quello che vuoi.Oggettivamente non c'era bisogno di c#, e continua a mio avviso a non essercene (sebbene ci lavori :((( )
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?

    Tu hai torto per il solo fatto di limitare i
    tuoi ragionamenti a java e c# ambedue
    proprietari e ambedue linguaggi piu' che
    tradizionali.
    balle! Java _è_ un linguaggio proprietario. C# _è_ uno standard ISO.
  • Anonimo scrive:
    Re: Zio Bill resisti !
    - Scritto da: Skin Bracer
    - Scritto da: Anonimo

    ...molla subito il software gratis e
    tutta

    la fuffa che gli gira attorno... in
    fondo

    faresti contento solo quel pugno di

    cantinari brufolosi insurrezionalisti di

    anti-occidentali che usano linux solo

    perchè è gratis...



    Con stima (win)



    Uno Sviluppatore

    Caro sviluppatore,
    sono un responsabile IT (si dice
    così no?) presso un'azienda con una
    rete Windows mista (da 95 a XP, n.d.r.). A
    casa dopo tante fatiche sono riuscito ad
    installare Linux sia su un desktop che su un
    notebook creando una piccola rete fra loro.
    In azienda quando per forza o per piacere
    devo cambiare qualche parametro di rete devo
    riavviare praticamente tutto, con Linux no;
    applico una patch per correggere un problema
    e giù di riavvio, con Linux no;
    potrei continuare all'infinito... Quando
    accade che c'è un problema in rete
    parto col mio live CD knoppix, avvio la
    macchina e cerco di capire cosa non va,
    stesso discorso per rimuovere file (per lo
    più infetti) windows non vuol sapere
    di rimuovere perchè.zzo centra il tuo discorso... e in ogni caso linux resta un preistorico sistema operativo (a prescindere dal numero di volte che lo riavvii)...comunque adesso torna a lavorare che il capo ti aspetta...
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      Preistorico ?Se linux fa una cosa e' preistorico, se Windows la fa dopo 10 anni che gli altri ci sono gia' arrivati e' innovativo !ma ti rendi conto della immane stupidaggine che hai detto ????Tanto per dirne una su UNIX e' dal 1984 ... MILLENOCENTEOTTANTAQUATTRO !!! 20 anni fa !!! VENTI !!! che i file system non frammentano e su windows server 2003 con NTFS invece ancora esiste defrag...Pero quando nel 2014 microsoft mettera' su windows il primo filesystem che non deframmenta sara' innovazione ... poi magari per il journalling bisognera' aspettare fino al 2030 ... ma vatti a fare 5 anni di universita' di informatica prima di tornare qui a sparare le tue immonde idiozie...
      • Anonimo scrive:
        Re: Zio Bill resisti !
        Chissa' perche' a questi post intelligenti non rispondono mai, rispondono solo a i post che gli permettono di trollare...
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...??
    closed source prendi pagando sia opera che diritti di autore a scatola chiusa altro che libertà:open source modello base in comune, ma specifiche per l'utente si paganoquindi è risparmio per l'utente che non paga royaltes eun'occasione di lavoro per tutti gli informatici.questo è il sogno americano;)
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    - Scritto da: Anonimo

    Ahhhh gli oggetti che manna! :D

    Ahhh la pulizia di java! :D

    Ahhh la moda di versace e armani! :D

    Questi si che sono linguaggi!

    Ma tu stai male.Non direi attualmente godo ottima salute! :D

    Comunque, se ti puo interessare, io ho fatto
    una critica:
    - java ti obbliga a gestire le eccezioni che
    secondo me è meglioE a me chemmefrega di java?
    - java non ha i puntatori (i ref di c#) e
    secondo me è megliio
    - java non ha gli oggetti passati per valore
    (le struct di c#) e secondo me è
    meglioe a me chemmefrega di c# ?
    - java ha una struttura dei package migliore
    di come sono fatti i namespace

    Se vuoi argomenta una risposta.
    Se no ho ragione io.Tu hai torto per il solo fatto di limitare i tuoi ragionamenti a java e c# ambedue proprietari e ambedue linguaggi piu' che tradizionali.Tu hai torto per il solo fatto di pensare che si risolvano chissa' quali cose usando un linguaggio al posto di un altro (cosa palesemente falsa).Tu hai torto perche' cio che conta nell'informatica non e' certo il/i linguaggi che si usano per sviluppare software.I linguaggi non hanno mai risolto un singolo problema che non fosse gia' risolto in precedenza!Ciao a te! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?

    Comunque, se ti puo interessare, io ho fatto
    una critica:
    - java ti obbliga a gestire le eccezioni che
    secondo me è meglio
    - java non ha i puntatori (i ref di c#) e
    secondo me è megliio
    - java non ha gli oggetti passati per valore
    (le struct di c#) e secondo me è
    meglio
    - java ha una struttura dei package migliore
    di come sono fatti i namespaceChi ha detto che la prigione è meglio della libertà?Java ti obbliga alle eccezioni, C# ti consente di usarle o di farne a meno (e ottenere migliori prestazioni)Java non ha i ref type che C# ha ma questo ti consente di usare i vecchi componenti COM e di migliorare la produttività e i tempi di delivery. (se sei un purista puoi fare a meno di usarli...)Concordo sui ValueType che in C# sono un po una rottura... ma nessuno è perfetto...Cosa rende migliori i packages sui namespace mi sfugge... comunque in fondo in fondo il concetto rimane. Perchè devo avere dei limiti al mio modo di scrivere codice? Se voglio scrivere bel codice lo faccio tanto in Java quanto in C#. Se devo fare del codice performante lo faccio solo in C#.
  • Anonimo scrive:
    Re: microsoft rilascio' software sotto G
    - Scritto da: Anonimo

    Licenzieranno questo Rob Mensching
    ... come quello che ha scattato le
    fotografie dei mac arrivati a redmond...Forse erano gli stessi mac che poi hanno utilizzato per scrivere il pdf in cui confrontano office con openofficehttp://punto-informatico.it/p.asp?i=47617
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    lo dico e lo ripeto: NON è cosa buona
    e giusta...
    Ora, riflettete: che cosa scegliete? :@america, nota culla del comunismo mondiale.... :s
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    Secondo me è il trollone che l'altro giorno ha scatenato un mega thread sul visual basic e sul posix.Ha cominciato a prenderci gusto il troll, poi magari dice di essere un debian-user.Bha..(linux)
  • Anonimo scrive:
    La concorrenza funziona ! Mercato LIBERO
    Ebbeni si... finalmente, da quando, per la prima volta, Windows ha un concorrente reale, se ne vedono i risultati.Da quando Microsoft e' entrata in un mercato non piu' di monopolio ma di concorrenza (grazie a Linux), ha dovuto:- iniziare ad abbassare i prezzi dei suoi programmi, anche quelle vendute agli enti e governi - rivedere le proprie strategie di vendita, posticipando l'uscita di del nuovo Windows per renderlo piu' sicuro e stabile, per resistere al suo concorrente (linux) che e' sicuro e certo piu' stabile- mettere a disposizione dei governi che lo richiedono parte del loro codice sorgente per dimostrare che non ci sono sistemi di controllo utenti- sviluppare software open-source. Questo dimostra che: 1) prima dell'avvento di linux, vi era un vero e proprio MONOPOLIO nel mondo dei software, e dei SO in particolare, detenuto da M$.2) la concorrenza, quella vera, in un mercato aperto FUNZIONA !!
    • Anonimo scrive:
      Re: La concorrenza funziona ! Mercato LI

      - sviluppare software open-source. ma per favore, dai non essere ridicolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: La concorrenza funziona ! Mercato LI
      - Scritto da: Anonimo
      Ebbeni si... finalmente, da quando, per la
      prima volta, Windows ha un concorrente
      reale, se ne vedono i risultati.

      Da quando Microsoft e' entrata in un mercato
      non piu' di monopolio ma di concorrenza
      (grazie a Linux), ha dovuto:E' un po' difficile dire che, almeno sul mercato desktop,il regime non sia di monopolio quando oltre il 90% dei SO provengono da un'unica ditta, e Linux si può stimare sia all'1-2% circa (fonte: statistiche degli accessi a google dello scorso mese)
    • picdp scrive:
      errore nell'articolo
      - Scritto da: Anonimo
      Ebbeni si... finalmente, da quando, per la
      prima volta, Windows ha un concorrente
      reale, se ne vedono i risultati.e che concorrente!
      Da quando Microsoft e' entrata in un mercato
      non piu' di monopolio ma di concorrenza
      (grazie a Linux), ha dovuto:

      - iniziare ad abbassare i prezzi dei suoi
      programmi, anche quelle vendute agli enti e
      governi ottimista a chiamarli programmi
      - rivedere le proprie strategie di vendita,
      posticipando l'uscita di del nuovo Windows
      per renderlo piu' sicuro e stabile, per
      resistere al suo concorrente (linux) che e'
      sicuro e certo piu' stabilediciamo per renderlo meno insicuro e meno instabile, che è più corretto
      - mettere a disposizione dei governi che lo
      richiedono parte del loro codice sorgente
      per dimostrare che non ci sono sistemi di
      controllo utentie la parte che non hanno mostrato?
      - sviluppare software open-source. anche se con licenza limitativa della libertà degli utilizzatori
      Questo dimostra che:

      1) prima dell'avvento di linux, vi era un
      vero e proprio MONOPOLIO nel mondo dei
      software, e dei SO in particolare, detenuto
      da M$.più che nel software, il monopolio è ancora nella quasi assenza di drivers prodotti dalle case produttrici dell'hardware.ad esempio sul sito della samsung è scritto che con linux non è possibile masterizzare, ma il mio masterizzatore non lo sa e masterizza benissimo
      2) la concorrenza, quella vera, in un
      mercato aperto FUNZIONA !!aspetta che arrivi qualche altra bolletta dialerizzata e poi addio winzozz
    • SpiderMax scrive:
      Re: La concorrenza funziona ! Mercato LI
      non credo che la Microzzoz lo faccia per spirito di concorrenza... ma sicuramente per incrementare il suo monopolio poichè ha capito che se un utente ha a disposizione la possibilità di svilupparsi ,o trovare sviluppato, del software senza doverlo pagare ha un motivo in più per tenersi anche una licenza winzozziana nel cassetto
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    Ora, riflettete: che cosa scegliete? :@Voto: O O O O OTotale mancanza di talento.Non trollare, non e' la tua strada...
  • Mechano scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
  • Anonimo scrive:
    aaa
  • Anonimo scrive:
    Re: platform-Independent?
    Perchè, non è forse indipendente? Io ho usato spesso C# anche con Gtk# sotto unix e funziona egregiamente.Riguardo il paragone con java, si, forse la quantità di oggetti è maggiore ma di sicuro java resta un linguaggio + pulito.Solo il fatto che c# non ti obblighi a gestire le eccezioni e il fatto che abbia i puntatori lo rendono sostanzialmente inferiore (e con inferiore intendo error proof).
    • Anonimo scrive:
      Re: platform-Independent?
      - Scritto da: Anonimo
      Perchè, non è forse
      indipendente? Io ho usato spesso C# anche
      con Gtk# sotto unix e funziona egregiamente.

      Riguardo il paragone con java, si, forse la
      quantità di oggetti è maggiore
      ma di sicuro java resta un linguaggio +
      pulito.
      Ahhhh gli oggetti che manna! :DAhhh la pulizia di java! :DAhhh la moda di versace e armani! :DQuesti si che sono linguaggi!
      Solo il fatto che c# non ti obblighi a
      gestire le eccezioni e il fatto che abbia i
      puntatori lo rendono sostanzialmente
      inferiore (e con inferiore intendo error
      proof).
      • Anonimo scrive:
        Re: platform-Independent?

        Ahhhh gli oggetti che manna! :D
        Ahhh la pulizia di java! :D
        Ahhh la moda di versace e armani! :D
        Questi si che sono linguaggi! Ma tu stai male.Comunque, se ti puo interessare, io ho fatto una critica:- java ti obbliga a gestire le eccezioni che secondo me è meglio- java non ha i puntatori (i ref di c#) e secondo me è megliio- java non ha gli oggetti passati per valore (le struct di c#) e secondo me è meglio- java ha una struttura dei package migliore di come sono fatti i namespaceSe vuoi argomenta una risposta.Se no ho ragione io.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: platform-Independent?

      Riguardo il paragone con java, si, forse la
      quantità di oggetti è maggiore
      ma di sicuro java resta un linguaggio +
      pulito.
      stai scherzando, vero? Perchè o stai scherzando, o conosci male la OOP, o conosci poco C#. Come fai a definire "pulito" un linguaggio che "accrocchia" mediante le wrapper class il rapporto tra i tipi primitivi e la gerarchia delle classi reference? Mai provato l'autoboxing di C#?
      Solo il fatto che c# non ti obblighi a
      gestire le eccezioni e il fatto che abbia i
      puntatori lo rendono sostanzialmente
      inferiore (e con inferiore intendo error
      proof).1) Le checked exception creano un sacco di sproblemi di versioning delle classi.2)in C# puoi usare i puntatori solo se delimiti il codice in un blocco unsafe e usi una specifica direttiva del compilatore. In pratica, non può capitare "per caso".
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    ....
    Se sono una minaccia diretta alla struttura
    sociale, la ricetta di cucina o il programma
    per elaboratore DEVONO essere impediti e
    puniti, e con essi i loro
    inventori/diffusori.Mi ricordi tanto una persona che ho conosciuto che giustificava la minaccia di scomunica a Galileo perchè le sue teorie, pur essendo giuste (ma anche se fossero state sbagliate, aggiungo io...) minacciavano la dottrina della Chiesa.Hai uno strano concetto di democrazia. Stranissimo.
  • Anonimo scrive:
    Re: XML e brevetti
    se non sai di cosa parli, stai zitto almeno, fai più bella figurail software che hanno rilasciato serve per creare pacchetti di installazione nel formato windows installer (.msi), e funziona benissimo, e non usa niente di proprietarioma forse tu manco sai cos'è xml, altrimenti ci penseresti due volte prima di parlare di "brevettare" qualcosa che non esistexml non è un formato, sono una serie di regole che riguardano la formattazione di documenti, non puoi brevettare niente, dato che sono semplici file di testo, e non esiste niente da brevettare, dato che xml non è un formato, perché il "formato" lo crei te
    • Anonimo scrive:
      Re: XML e brevetti
      Mamma mia sei tesissimo.Xml è un formato eccome, comunque, non dare dell'ignorante e dimostrare di esserlo.P.S. Non sono quello di prima.- Scritto da: Anonimo
      se non sai di cosa parli, stai zitto almeno,
      fai più bella figura
      il software che hanno rilasciato serve per
      creare pacchetti di installazione nel
      formato windows installer (.msi), e funziona
      benissimo, e non usa niente di proprietario
      ma forse tu manco sai cos'è xml,
      altrimenti ci penseresti due volte prima di
      parlare di "brevettare" qualcosa che non
      esiste
      xml non è un formato, sono una serie
      di regole che riguardano la formattazione di
      documenti, non puoi brevettare niente, dato
      che sono semplici file di testo, e non
      esiste niente da brevettare, dato che xml
      non è un formato, perché il
      "formato" lo crei te
    • Anonimo scrive:
      Re: XML e brevetti

      xml non è un formato, sono una serie
      di regole che riguardano la formattazione di
      documenti, non puoi brevettare nientehttp://www.internetnews.com/dev-news/article.php/3312091
      • Anonimo scrive:
        Re: XML e brevetti
        - Scritto da: Anonimo


        xml non è un formato, sono una
        serie

        di regole che riguardano la
        formattazione di

        documenti, non puoi brevettare niente

        www.internetnews.com/dev-news/article.php/331allora siete duri:l'XML è un metalinguaggio con il quale si scrivono linguaggi.La MS al più può cercare di brevettare linugaggi scritti in XML non l'XML in se.Infatti in quel caso si tratta di script basati su XML, in altri casi vorrebbe (o ha già fatto) brevettare il formato XMl dei file di office.Insomma è come se dicessimo che siccome un programma è scritto in C e lo brevetto metto un brevetto sul C. Chiaramente sbagliato.Anche XSLT è un linguaggio basato su XML ma non è la stessa cosa dell'XML.A sua volta l'XML si basa su SGML, un metalinguaggio ancora più generale.
        • Anonimo scrive:
          Re: XML e brevetti
          - Scritto da: Anonimo
          www.internetnews.com/dev-news/article.php/331
          l'XML è un metalinguaggio con il
          quale si scrivono linguaggi.
          La MS al più può cercare di
          brevettare linugaggi scritti in XML non
          l'XML in se.
          Infatti in quel caso si tratta di script
          basati su XML, in altri casi vorrebbe (o ha
          già fatto) brevettare il formato XMl
          dei file di office.ma no è una serie di regole di formattazione di documenti?
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Anonimo



    ....




    Ora, riflettete: che cosa


    scegliete? :@







    Scegliamo di non
    controbattere ai

    post



    deliranti dei troll (troll)








    Certo, chiunque non la pensi come
    te


    è un (troll) e quindi deve
    stare



    Se uno trolla allora è un
    troll....

    mi sembra evidente...




    zitto, o magari meglio ancora, deve

    essere


    azzittito...



    Cosa non hai capito di "Scegliamo di non

    controbattere" ?




    Lo vedi che mi dai ragione?


    Non sapete nemmeno che cosa sia la


    democrazia e la libera espressione
    del


    pensiero...



    .....




    STOP ALL'OPEN SORCIO!!!!!



    Evidente atteggiamento democratico di

    rispetto della libera espressione del

    pensiero altrui....


    ma l'OPEN SORCIO NON MERITA ALCUN RISPETTO!!!Neppure tu.
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo


    ....



    Ora, riflettete: che cosa

    scegliete? :@





    Scegliamo di non controbattere ai
    post


    deliranti dei troll (troll)





    Certo, chiunque non la pensi come te

    è un (troll) e quindi deve stare

    Se uno trolla allora è un troll....
    mi sembra evidente...


    zitto, o magari meglio ancora, deve
    essere

    azzittito...

    Cosa non hai capito di "Scegliamo di non
    controbattere" ?


    Lo vedi che mi dai ragione?

    Non sapete nemmeno che cosa sia la

    democrazia e la libera espressione del

    pensiero...

    .....


    STOP ALL'OPEN SORCIO!!!!!

    Evidente atteggiamento democratico di
    rispetto della libera espressione del
    pensiero altrui....ma l'OPEN SORCIO NON MERITA ALCUN RISPETTO!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...


    Di' una cosa, ma da piccolo tuo padre ti
    piacchiava? :)
    NO, invece il tuo avrebbe dovuto farlo...
    O sei un comune commerciante che ha paura
    della sua piccola compravendita o
    rappresentanza di vibratori a 6 velocita' e
    perizomi profumati alla frutta?
    Ah Ah Ah, mi sto sbellicando dalle risate...
    L'opensource e' il miglior esempio di
    fratellanza e amicizia tra persone con
    passioni comuni che sia mai esistito al di
    fuori degli scritti delle pressocche'
    inutili religioni che abbiamo nel mondo...
    le religioni sono inutili? Ma allora lo vedi che siete tutti una manica di marxisti - leninisti - comunisti?Le religioni sono il sale della terra, soprattuto la nostra che è la migliore. La religione cattolica è l'unica vera fede e voi comunisti un giorno vi pentirete amaramente del vostro odio contro la religione cattolica... e noi rideremo...
    L'opensource e' una tutela per gli uomini e
    la loro memoria, anziche' delle pratiche
    predatorie delle aziende.
    open sorcio come memoria? ma di che cosa? del fallimento delle società riportate in un altro post, forse...
    La mia azienda come moltissime altre in
    questo pianeta produce opensource e vive
    grazie a questo alla faccia di tutte le
    scemenze che hai scritto tu, a dimostrazione
    che l'opensource e' il miglior metodo per
    diffondere un software ma soprattutto far
    conoscere meglio gli UOMINI (e non i soli
    marchi aziendali) che ci stanno dietro.
    Ma smettila, nessuno guadagna denaro con l'open sorcio... e tu sei troppo trollone per lavorare davvero...
    L'opensource e' un metodo per pubblicizzare
    tecnici e programmatori, attraverso una
    diffusione che non sempre necessita di spese
    di pubblicita' e soprattutto non necessita
    di foraggiare miriadi di commercianti
    intermediari con scatole colorate da far
    mettere a questi su uno scaffale, ormai
    inutili nell'epoca Internet.
    Ah bene, e tutti i lavoratori che cosa fanno? restano disoccupati?Tutti ipocriti, voi comunisti...
    I prodotti dell'opensource sono PATRIMONIO
    DELL'UMANITA' perche' appartengono a tutti,
    possono essere riutilizzati da tutti per
    inventare nuovi servizi e utilizzi anche
    per guadagnare, ma soprattutto sopravvivono
    al fallimento o alla morte dell'autore.
    Si, patrimonio dell'umanità come le sale di tortura dei castelli medievali, che sono li a testimoniare lo scempio del passato... open sorcio = scempio dell'informatica (suona bene)
    Ma dove vivi in uno stato di polizia in cui
    un atto di amicizia e una donazione di una
    ricetta di cucina o un programma per
    elaboratore inventati da me devono essere
    impediti e puniti?
    Se sono una minaccia diretta alla struttura sociale, la ricetta di cucina o il programma per elaboratore DEVONO essere impediti e puniti, e con essi i loro inventori/diffusori.Questa è la vera democrazia.
  • Mechano scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    Bene, allora spiegami un po' tu che cosa
    abbia apportato l'open sorcio
    all'umanità...Beh intanto non mi ha fatto spendere 1? per poterti leggere e rispondere. Ho tool di sviluppo, e strumenti molto validi per programmare, per la mia produttivita' personale e per divertirmi.
    Quante aziende vivono e guadagnano grazie
    all'open sorcio?La mia sicuramente! Produco e vendo software opensource a Pubbliche Amministrazioni e privati nel campo della Sanita'.
    Red Hat? E' praticamente fallita ed ha
    dovuto ritirare dal mercato i prodotto
    coperti da gplAhahah RedHat Linux Enterprise Editon e' tuttora un prodotto coperto da GPL. RedHat non e' affatto fallita ma anzi ho visto anche salire le sue azioni di recente.E con molti dei proventi dalla vendita di sistemi Enterprise e servizi ci finanzia il progetto Fedora che e' la versione ormai "comunizzata" di RedHat linux 9.
    Suse? si è fatta comprare per
    sfuggire al fallimentoSuse e' stata comprata perche' un'azienda di grande successo e diventata anche molto appetibile, e Novell non aveva tutto il capitale necessario, ha avuto bisogno di una mano da IBM.
    Mandrake? è un cadevere che sta per
    entrare in decomposizioneMandrake ha avuto problemi finanziari non a causa di Linux ma a causa di precedenti dirigenti che si erano buttati in progetti di e-learning catastrofici.Da poco e' uscita dall'amministrazione controllata e sta cominciando a fare utili.
    Sco? BWAHAHAHAHAH Su SCO ti do ragione, era un vendor di Unix che Linux avrebbe prima o poi spazzato via.
    Possiamo continuare ab libitum...A dire menzogne o inesattezze derivanti da ignoranza?--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Tu di OpenSource non hai letto nulla e

    parlare di cio' che non ssi conosce
    equivale

    spesso a spararle grosse.

    Oppure a essersi fumato l'impossibile!

    Ah si'?

    Bene, allora spiegami un po' tu che cosa
    abbia apportato l'open sorcio
    all'umanità...Per esempio molti strumenti per la rete. La stessa rete che ti permette di affermare liberamente certe stupidaggini...
    Quante aziende vivono e guadagnano grazie
    all'open sorcio?

    Red Hat? E' praticamente fallita ed ha
    dovuto ritirare dal mercato i prodotto
    coperti da gplCazzata. Si è focalizzata sulle distro commerciali. Il che non vuol dire che le sue distro non contengano sw GPL. Ma evidentemente non sai di cosa stai parlando e hai confuso fra distro scaricabili e sw GPL. Senza contare che RH al posto della vecchia distro scaricabile ha creato il progetto Fedora con finalità analoghe.Comunque RH è in attivo.
    Suse? si è fatta comprare per
    sfuggire al fallimentoCazzata. Suse vende e vende bene.
    Mandrake? è un cadevere che sta per
    entrare in decomposizioneMandrake non è in passivo per Linux, e recentemente è uscita dall'amministrazione controllata proprio perchè i suoi conti sono in netto miglioramento.
    Sco? BWAHAHAHAHAHNon mi risulta che Sco sia una distro Linux....
    Possiamo continuare ab libitum...Continua pure, che oggi ho poco da fare è vorrei proprio continuare a ridere....
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    Credo che sia una delle trollate peggio realizzate che abbia mai visto...Credibilita` zero.Purtroppo non so consigliarti un sito per affinare la tua tecnica, che so' una scuola per troll online... Forse qualcun altro puo` aiutare questo povero inesperto a migliorare?Ciao, e buono studio, ci sentiamo tra un po' di tempo per verificare i risultati.Enry.
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    eheh ebbravo vedo che ci sai fare con la
    dialettica..analfabestia..
    non sono affatto comunista (nè
    fascista)
    peggio, mi sa che sei un anarchico insurrrezionalista... magari a Biagi hai sparato te o qualcuno dei tuoi amici...
    i discorsi di quel poveretto sono solo
    farneticazioni.No, sono chiare analisi tecniche. Capisci la differenza?
    cmq
    1) l'opensource è prima di tutto una
    filosofia che (troll) come te non potranno
    mai comprendere perkè dotati di poko
    spiritoNo, no, ti sbagli, ho capito molto bene la filosofia che ci sta dietro. Open sorcio = comunismo...
    2) le aziende che sono fallite sono tutte
    stroncate dal monopolio e dai cartelliAh, ho capito... la vecchia storia del grande lupo nero e cattivo che mangia le pecorelle indifese...Le aziende falliscono quando il loro modello di business non funziona più. L'open sorcio non ha MAI FUNZIONATO come modello di business.
    3) se non ti piace l'opensource sei libero
    di prenderti i pacchettini ià
    confezionati e ben imballati a prova di
    imbecille e installarteli sul pc senza farti
    troppi problemi
    Non è un problema tecnico, è una questione puramente filosofica... ma voi comunisti capite soltanto la filosofia delle armi, no?

    ciao looserciao stalin
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo

    ....


    Ora, riflettete: che cosa
    scegliete? :@



    Scegliamo di non controbattere ai post

    deliranti dei troll (troll)


    Certo, chiunque non la pensi come te
    è un (troll) e quindi deve stareSe uno trolla allora è un troll.... mi sembra evidente...
    zitto, o magari meglio ancora, deve essere
    azzittito...Cosa non hai capito di "Scegliamo di non controbattere" ?
    Lo vedi che mi dai ragione?
    Non sapete nemmeno che cosa sia la
    democrazia e la libera espressione del
    pensiero........
    STOP ALL'OPEN SORCIO!!!!!Evidente atteggiamento democratico di rispetto della libera espressione del pensiero altrui....
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    eheh ebbravo vedo che ci sai fare con la dialettica..analfabestia..non sono affatto comunista (nè fascista)i discorsi di quel poveretto sono solo farneticazioni.cmq 1) l'opensource è prima di tutto una filosofia che (troll) come te non potranno mai comprendere perkè dotati di poko spirito2) le aziende che sono fallite sono tutte stroncate dal monopolio e dai cartelli3) se non ti piace l'opensource sei libero di prenderti i pacchettini ià confezionati e ben imballati a prova di imbecille e installarteli sul pc senza farti troppi problemiciao looser
  • Mechano scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    lo dico e lo ripeto: NON è cosa buona
    e giusta...

    l'open sorcio è un cancro per la
    soceità, è l'avamposto di una
    filosofia anarco-comunista che sta cercando
    di prendere il controllo della
    società mondiale. :'( Di' una cosa, ma da piccolo tuo padre ti piacchiava? :-) O sei un comune commerciante che ha paura della sua piccola compravendita o rappresentanza di vibratori a 6 velocita' e perizomi profumati alla frutta? L'opensource e' il miglior esempio di fratellanza e amicizia tra persone con passioni comuni che sia mai esistito al di fuori degli scritti delle pressocche' inutili religioni che abbiamo nel mondo... L'opensource e' una tutela per gli uomini e la loro memoria, anziche' delle pratiche predatorie delle aziende. La mia azienda come moltissime altre in questo pianeta produce opensource e vive grazie a questo alla faccia di tutte le scemenze che hai scritto tu, a dimostrazione che l'opensource e' il miglior metodo per diffondere un software ma soprattutto far conoscere meglio gli UOMINI (e non i soli marchi aziendali) che ci stanno dietro. L'opensource e' un metodo per pubblicizzare tecnici e programmatori, attraverso una diffusione che non sempre necessita di spese di pubblicita' e soprattutto non necessita di foraggiare miriadi di commercianti intermediari con scatole colorate da far mettere a questi su uno scaffale, ormai inutili nell'epoca Internet. I prodotti dell'opensource sono PATRIMONIO DELL'UMANITA' perche' appartengono a tutti, possono essere riutilizzati da tutti per inventare nuovi servizi e utilizzi anche per guadagnare, ma soprattutto sopravvivono al fallimento o alla morte dell'autore. Ma dove vivi in uno stato di polizia in cui un atto di amicizia e una donazione di una ricetta di cucina o un programma per elaboratore inventati da me devono essere impediti e puniti?--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • Anonimo scrive:
    Zio Bill resisti !
    ...molla subito il software gratis e tutta la fuffa che gli gira attorno... in fondo faresti contento solo quel pugno di cantinari brufolosi insurrezionalisti di anti-occidentali che usano linux solo perchè è gratis...Con stima (win)Uno Sviluppatore
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      - Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno SviluppatoreZio Bill, DON'T FEED THE COMMUNISTS!!!STOP OPEN SOURCE RIGHT NOW!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
    • Anonimo scrive:
      Ha ragione !!! Zio Bill resisti !
      Ha perfettamente ragione..Zio Bill resisti... ma ci pensi... un giorno ti potresti trovare a commercializzare una versione stabile di Windows, senza piu' i tuoi piccolissimi buchetti di sicurezza....:D- Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno Sviluppatore:D:D
    • eagleone scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      - Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno Sviluppatore(troll)(troll)(troll):D
    • Mechano scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      - Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...Sai che cose strane che leggo in queste 6 righe?Il primo vero programmatore cantinaro della storia fu proprio Bill Gate$ perche' inizio' con un amico a far comunella in un garage e programmare computer a 8bit quando non si sparava qualche pippa davanti a vecchi numeri di Playboy sgamati a papa', quando i veri hacker erano al MIT e a Berkley e stavano scrivendo i protocolli che ora ti permettono di venire a scirvere queste stronzate qui.Anti-occidentale dovrebbe esserlo Richard Stallman dato che e' lui l'ideatore del progetto GNU e della GPL, ma che io sappia costui e' non solo americano ma anche molto democratico. E il suo paese non lo ha mai punito anzi gli ha consegnato riconoscimenti anche di tipo economico.
      Uno SviluppatoreSi' uno sviluppatore di membri... Dai tu il significato che vuoi alla parola membro. ;-)--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Zio Bill resisti !
        - Scritto da: Mechano


        Si' uno sviluppatore di membri... Dai tu il
        significato che vuoi alla parola membro. ;)
        mr. mechano... si, mi pare la traduzione più coerentema vai a lavorare lamerone...! passi tutto il giorno in questi forum solo perchè sei il classico linaro mantenuto...
        • Mechano scrive:
          Re: Zio Bill resisti !
          - Scritto da: Anonimo
          mr. mechano... si, mi pare la traduzione
          più coerente

          ma vai a lavorare lamerone...! passi tutto
          il giorno in questi forum solo perchè
          sei il classico linaro mantenuto...L'opensource rende abbastanza, te lo garantisco.--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      - Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno Sviluppatore... sviluppatore ? mi pare che sotto win ci siano schiavizzati, più che svilupatori...
    • Skin Bracer scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      - Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno SviluppatoreCaro sviluppatore, sono un responsabile IT (si dice così no?) presso un'azienda con una rete Windows mista (da 95 a XP, n.d.r.). A casa dopo tante fatiche sono riuscito ad installare Linux sia su un desktop che su un notebook creando una piccola rete fra loro. In azienda quando per forza o per piacere devo cambiare qualche parametro di rete devo riavviare praticamente tutto, con Linux no; applico una patch per correggere un problema e giù di riavvio, con Linux no; potrei continuare all'infinito... Quando accade che c'è un problema in rete parto col mio live CD knoppix, avvio la macchina e cerco di capire cosa non va, stesso discorso per rimuovere file (per lo più infetti) windows non vuol sapere di rimuovere perchè
    • Skin Bracer scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      - Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno SviluppatoreCaro sviluppatore, sono un responsabile IT (si dice così no?) presso un'azienda con una rete Windows mista (da 95 a XP, n.d.r.). A casa dopo tante fatiche sono riuscito ad installare Linux sia su un desktop che su un notebook creando una piccola rete fra loro. In azienda quando per forza o per piacere devo cambiare qualche parametro di rete devo riavviare praticamente tutto, con Linux no; applico una patch per correggere un problema e giù di riavvio, con Linux no; potrei continuare all'infinito... Quando accade che c'è un problema in rete parto col mio live CD knoppix, avvio la macchina e cerco di capire cosa non va, stesso discorso per rimuovere file (per lo più infetti) windows non vuol sapere di rimuovere perchè in uso da un'altro utente o da un'altra applicazione.Tuttavia anche Linux ha le sue pecche, configurare hw non è semplice come con win per esempio; per tanto dal tuo intervento deduco che: o sei un troll o sei davvero convinto che windows posso continuare il suo percorso senza problemi. Nel primo caso grazie, mi hai fatto fatto fare un pò di ginnastica alle dita, nel secondo sei un illuso.cordialmenteSkin Bracer
    • hoff scrive:
      Re: Zio Bill resisti !
      Sei ridicolo.Sai perché Gates, piaccia o no, ha costruito un grande impero? Perché non c'entra niente con i coglioncelli fanatici che lo elogiano sui forum (gratuiti).- Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno Sviluppatore
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill...
      - Scritto da: Anonimo
      ...molla subito il software gratis e tutta
      la fuffa che gli gira attorno... in fondo
      faresti contento solo quel pugno di
      cantinari brufolosi insurrezionalisti di
      anti-occidentali che usano linux solo
      perchè è gratis...

      Con stima (win)

      Uno Sviluppatoree si vede che stavolta conviene pure a lui...attento che la Storia non ti ci chiuda a te nella cantina...:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Zio Bill...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...molla subito il software gratis e
        tutta

        la fuffa che gli gira attorno... in
        fondo

        faresti contento solo quel pugno di

        cantinari brufolosi insurrezionalisti di

        anti-occidentali che usano linux solo

        perchè è gratis...



        Con stima (win)



        Uno Sviluppatore

        e si vede che stavolta conviene pure a lui...

        attento che la Storia non ti ci chiuda a te
        nella cantina...:DLui non se ne e' ancora accorto ...ma lo hanno gia' trasferito in INDIA e' li che chi sviluppa "Closed" secondo il modello "fabbrica" o "cattedrale" ha pensato di trasferire il lavoro, il problema invece non riguarda affatto il "bazar" eheheh :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Zio Bill...
          - Scritto da: Anonimo
          Lui non se ne e' ancora accorto ...ma lo
          hanno gia' trasferito in INDIA e' li che chi
          sviluppa "Closed" secondo il modello
          "fabbrica" o "cattedrale" ha pensato di
          trasferire il lavoro, il problema invece nonDove un bravo programmatore costa una ciotola di riso a routine... Con tutto il rispetto per i bravi programmatori indiani. Chissa' quando cominceranno ad usare i baby programmatori. :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Tu di OpenSource non hai letto nulla e

    parlare di cio' che non ssi conosce
    equivale

    spesso a spararle grosse.

    Oppure a essersi fumato l'impossibile!

    Ah si'?

    Bene, allora spiegami un po' tu che cosa
    abbia apportato l'open sorcio
    all'umanità...

    Quante aziende vivono e guadagnano grazie
    all'open sorcio?

    Red Hat? E' praticamente fallita ed ha
    dovuto ritirare dal mercato i prodotto
    coperti da gpl

    Suse? si è fatta comprare per
    sfuggire al fallimento

    Mandrake? è un cadevere che sta per
    entrare in decomposizione

    Sco? BWAHAHAHAHAH

    Possiamo continuare ab libitum...E' vero, hai ragione al 100%... l'open source non funziona in termini di business... al massimo va bene per le università e le scuole dei paesi poveri che non possono permettersi dei veri sistemi operativi...ma si, mandiamo linux in ruanda, tanto quelli i computer non li sanno usare...
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
  • Anonimo scrive:
    Re: Gia Rimosso !!!!
    Ore 10.14 scaricati sia il binario che i sorgenti (questi ultimi però solo dal mirror di Minneapolis)
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    mio dio che poveretto...nn ho parole
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    Tu di OpenSource non hai letto nulla e
    parlare di cio' che non ssi conosce equivale
    spesso a spararle grosse.
    Oppure a essersi fumato l'impossibile!Ah si'?Bene, allora spiegami un po' tu che cosa abbia apportato l'open sorcio all'umanità...Quante aziende vivono e guadagnano grazie all'open sorcio?Red Hat? E' praticamente fallita ed ha dovuto ritirare dal mercato i prodotto coperti da gplSuse? si è fatta comprare per sfuggire al fallimentoMandrake? è un cadevere che sta per entrare in decomposizioneSco? BWAHAHAHAHAHPossiamo continuare ab libitum...
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa hanno inventato???
    Mi sembra che sia proprio una notizia del cavolo questa....beh si che MicrosFOT rilasci qls Open Source in effetti fa scalpore...però ragaz hanno rilasciato un installatore...nn è che hanno rilasciato chissa cosa....Di installatori open source ce ne sono a quintali...quindi si ringrazia codesto programmatore M$ per il gesto in sè ma nn è niente di speciale...
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    ma che cosa stai vaneggiando?Linux non c'entra niente con il comunismo o l'anarchia, è solo una tecnologia...baluba
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    Tu di OpenSource non hai letto nulla e parlare di cio' che non ssi conosce equivale spesso a spararle grosse.Oppure a essersi fumato l'impossibile!
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo

    ....


    Ora, riflettete: che cosa
    scegliete? :@



    Scegliamo di non controbattere ai post

    deliranti dei troll (troll)

    lascialo perdere, deve essere lo stesso
    troll di ieri che diceva che Blaster ha
    infettato anche i mac...Ma di cosa parli? Io ieri non c'ero nemmeno su internet... e poi, blaster su mac? Io non l'avevo mai sentito dire... ma è vero?Mi sembra strano...
  • Anonimo scrive:
    Re: Che strano...
    Adesso verra' fuori che l'installer basato su XML l'ha invento la MS ed e' pure un gran novita . . . . . ma dove andremo a finire . . . che tristezza
    • Anonimo scrive:
      Re: Che strano...
      magari non sai ke microsoft è stata ta i principalipromotori dello standard xml...e che presto tutti i prodotti OFFICE abbandoneranno i formati proprietari per il puro XML ...ma sei troppo accecato dal tuo antiwindowsimosei peggio dei noglobal
      • Anonimo scrive:
        Re: Che strano...
        - Scritto da: Anonimo
        magari non sai ke microsoft è stata
        ta i principali
        promotori dello standard xml...Veramente mi parrebbe che sia il W3c e che non sia certo M$ ad avere "inventato" tali specifiche che sono figlie di SGML e di standard che di M$ non hanno neppure il piu' lontano odore! :D

        e che presto tutti i prodotti OFFICE
        abbandoneranno i formati proprietari per il
        puro XML ...
        Al momento non parrebbe mancano DTD e altro ancora sul formato XML usato da office!
        ma sei troppo accecato dal tuo antiwindowsimo
        No sono stressato dalla onnipresenza di M$ che mi finisce spesso tra le "pillole" e dal continuo tentativo di "embraciare e extendere" gli standard per renderli proprietari e legare a se i soliti utenti polli!E questo mi ha davvero stancato! :@
        sei peggio dei noglobalNon so cosa tu intenda per "peggio dei no global" (parlando di informatica) tuttavia anche per i "no global" e' davvero impossibile essere comunque peggio di M$.Non amo ne Agnoletto ne i compari ma ti diro' che se proprio dovessi scegliere Bill Gates rimarrebbe buon ultimo! Risentiamoci quando avrai fatto pace tra informatica e le tue risibii fobie "pseudo_socio_politiche" almeno ti risparmi la figura dell'isterico! :-P
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo....
    Ora, riflettete: che cosa scegliete? :@Scegliamo di non controbattere ai post deliranti dei troll (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: NON è cosa buona e giusta...
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo
      ....

      Ora, riflettete: che cosa scegliete? :@

      Scegliamo di non controbattere ai post
      deliranti dei troll (troll)Certo, chiunque non la pensi come te è un (troll) e quindi deve stare zitto, o magari meglio ancora, deve essere azzittito...Lo vedi che mi dai ragione?Non sapete nemmeno che cosa sia la democrazia e la libera espressione del pensiero...STOP ALL'OPEN SORCIO!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON è cosa buona e giusta...
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo
      ....

      Ora, riflettete: che cosa scegliete? :@

      Scegliamo di non controbattere ai post
      deliranti dei troll (troll)lascialo perdere, deve essere lo stesso troll di ieri che diceva che Blaster ha infettato anche i mac...
    • Anonimo scrive:
      Re: NON è cosa buona e giusta...
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo
      ....

      Ora, riflettete: che cosa scegliete? :@

      Scegliamo di non controbattere ai post
      deliranti dei troll (troll)AAAAAHHHHHHHHHHH.... ecco che comincia la caccia alle streghe... al rogo, al rogo!!!!Ma smettila, che sei solo un troll...
  • Anonimo scrive:
    Re: NON è cosa buona e giusta...
  • Anonimo scrive:
    Re: microsoft rilascio' software sotto G
    - Scritto da: illegalinstruct
    gia' tre anni fa, il 25 maggio 2001


    linuxtoday.com/news_story.php3?ltsn=2001-05-2
    lists.softwarelibero.org/pipermail/discussion

    quel software venne' pero' ritirato pochi
    giorni dopo .Microsoft ha rilasciato da tempo e continua a rilasciare software sotto GPL:http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;en-us;321712"Interix GNU components: Interix utilities and Software Development Kit (SDK) tools that are distributed under the terms of the GNU General Public License (GPL)."
    • Anonimo scrive:
      Re: microsoft rilascio' software sotto G
      Si, ma quello è + per un obbligo della gpl che per scelta loro
    • Anonimo scrive:
      Re: microsoft rilascio' software sotto G
      - Scritto da: Anonimo
      Microsoft ha rilasciato da tempo e continua
      a rilasciare software sotto GPL:

      support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;en

      "Interix GNU components: Interix utilities
      and Software Development Kit (SDK) tools
      that are distributed under the terms of the
      GNU General Public License (GPL)."Sai che teoricamente gli si puo' impedire che distribuisca quei software?Come e' accaduto per nmap (credo sia per la nuova versione di questo tool) ed altri si puo' chiedere l'applicazione di quella clausola che dice che se sei un'azienda e non sei daccordo con i termini della GPL non puoi includere quel sofwtre coi tuoi prodotti...
  • Anonimo scrive:
    Finalmente un buon installer cross platf
    Spero qualcuno prenda le source e cominci a fare o un porting per linux o a rendere l'intero progetto cross platform (anche se dubito M$ accetti patch di questo genere).Ottimo.Grazie, è un buon inizio, anche se la fama è dura a morire.
  • illegalinstruct scrive:
    microsoft rilascio' software sotto GPL
    gia' tre anni fa, il 25 maggio 2001 http://linuxtoday.com/news_story.php3?ltsn=2001-05-25-005-20-OS-MShttp://lists.softwarelibero.org/pipermail/discussioni/2001-May/000834.htmlquel software venne' pero' ritirato pochi giorni dopo .
  • Anonimo scrive:
    Re: XML e brevetti
    - Scritto da: Anonimo
    Ma tempo fa non è venuto a galla che
    M$ aveva brevettato una tecnologia simil-XML
    in Nuova Zelanda?

    Perchè adesso dovrei sbattermi a
    gratis su un prodotto su cui ci hanno messo
    un brevetto?... perchè così ti possono denunciare ... :D
  • bdario70 scrive:
    Re: Gia Rimosso !!!!
    non è vero, l'ho appena scaricato.Devi aspettare che i mirror che servono il download si sincronizzino. Io l'ho scaricato dal server in canada
  • Anonimo scrive:
    Re: Gia Rimosso !!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Oggi 07/04/04 alle ore 9.07 i pacchetti
    risulta non disponibili per il Download.
    mi sa che è gia stato ritirato!!

    :DPOLLO, ci sono ancora!!http://sourceforge.net/project/showfiles.php?group_id=105970......
  • Anonimo scrive:
    Re: Gia Rimosso !!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Oggi 07/04/04 alle ore 9.07 i pacchetti
    risulta non disponibili per il Download.
    mi sa che è gia stato ritirato!!

    :DL'ho appena scaricato (tanto per prova, in realtà non me ne frega nulla)... Sembra che alcuni mirror funzionino ed altri no. Evidentemente non sono ancora tutti sincronizzati.Resta da vedere se non sono sincronizzati sulla pubblicazione o sul ritiro....
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia Rimosso !!!!
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Oggi 07/04/04 alle ore 9.07 i pacchetti

      risulta non disponibili per il Download.

      mi sa che è gia stato ritirato!!



      :D

      L'ho appena scaricato (tanto per prova, in
      realtà non me ne frega nulla)...
      Sembra che alcuni mirror funzionino ed altri
      no. Evidentemente non sono ancora tutti
      sincronizzati.
      Resta da vedere se non sono sincronizzati
      sulla pubblicazione o sul ritiro....Ah... aggiungo: ho scaricato sia i sorgenti che il compilato....
  • Anonimo scrive:
    XML e brevetti
    Ma tempo fa non è venuto a galla che M$ aveva brevettato una tecnologia simil-XML in Nuova Zelanda?Perchè adesso dovrei sbattermi a gratis su un prodotto su cui ci hanno messo un brevetto?
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM
    E tu invece ti tieni Winm.....erd!
  • Anonimo scrive:
    Re: Gia Rimosso !!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Oggi 07/04/04 alle ore 9.07 i pacchetti
    risulta non disponibili per il Download.
    mi sa che è gia stato ritirato!!

    :DIo ho fatto in tempo a scaricarlo. Se qualcuno lo volesse, si faccia vivo
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia Rimosso !!!!
      Però gli eseguibili sono rimasti... che sia questa l'idea MS di open source? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia Rimosso !!!!
      beh, come ci mettiamo d'accordo per potermelo fare avere?Grazie!
      • Kheru scrive:
        Re: Utenti e Releaser
        - Scritto da: Anonimo
        beh, come ci mettiamo d'accordo per
        potermelo fare avere?hmmm .... sul CVS di SF c'e' ancora ... quindi "sparito" più di tanto non è :/ ... e' scritto in C# e chissàse va' molto d'accordo con monodotGNU ?? :/mah ... cmq non esisteva anche http://msi2xml.sf.net ?==================================Modificato dall'autore il 07/04/2004 11.42.23
  • Anonimo scrive:
    Gia Rimosso !!!!
    Oggi 07/04/04 alle ore 9.07 i pacchetti risulta non disponibili per il Download.mi sa che è gia stato ritirato!!:D
  • Anonimo scrive:
    Che strano...
    ... un installer per M$ in CPL che utilizza XML......mmmmmm....ah ci sono Red Hat e Fedora non utilizzano un installer analogo?Forse, forse che lo abbiano copiato?.....
  • Anonimo scrive:
    mi sembra...
    ... la solita 'sparata' della serie "anche noi open" (per fare i fichi)...
  • Anonimo scrive:
    aaaa!
    MS linux 2004 professional
  • zirgo scrive:
    Re: i have a dream
    pensi davver di vedere cosa farà esattamente windows sul tuo computer?
    • Anonimo scrive:
      Re: i have a dream
      - Scritto da: zirgo
      pensi davver di vedere cosa farà
      esattamente windows sul tuo computer?Ha detto di avere un sogno... sognare è lecito. sperare che si avveri ciò che sogni anche.
      • zirgo scrive:
        Re: George Michael esce dal gruppo
        ah ok!:Dil mio invece è andare a vivere in una bella cittadina tranquilla, sul mare, in una bella casetta indipendente...e vivere in salute e serenità..speriamo si avveri !!!
  • Anonimo scrive:
    i have a dream
    codice disponibile e visibile PER TUTTIanche non GPLanziva benissimo che non sia GPLl'importante e' poter verificare cosa eseguira il mio processore riga per rigail resto vien da se
  • Anonimo scrive:
    Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi

    E' vero' che open e' meglio per tutti, pero'
    finche esistono dei forti monopolisti del SW
    che si servono anche del codice free per
    rafforzare la propria posizione non
    scriverei mai una sola riga di codice sotto
    CPL. Se al posto della M$ ci fossero 3 o 4
    aziende in concorrenza vera tra loro e la
    maggior parte dei prodotti avesse una forte
    percentuale di componenti open, allora
    sarebbe un'altra storia e la CPL avrebbe
    veramente senso.se nessuno inizia....
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
      - Scritto da: Anonimo


      E' vero' che open e' meglio per tutti,
      pero'

      finche esistono dei forti monopolisti
      del SW

      che si servono anche del codice free per

      rafforzare la propria posizione non

      scriverei mai una sola riga di codice
      sotto

      CPL. Se al posto della M$ ci fossero 3
      o 4

      aziende in concorrenza vera tra loro e
      la

      maggior parte dei prodotti avesse una
      forte

      percentuale di componenti open, allora

      sarebbe un'altra storia e la CPL avrebbe

      veramente senso.

      se nessuno inizia....se non sbaglio anche mr Jobs ha fatto lo stesso per il suo OSX....... prendo prendo e non gli mollo niente.... mi faccio i soldi sulle spalle di *BSD....(linux)
      • pikappa scrive:
        Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo




        E' vero' che open e' meglio per
        tutti,

        pero'


        finche esistono dei forti
        monopolisti

        del SW


        che si servono anche del codice
        free per


        rafforzare la propria posizione non


        scriverei mai una sola riga di
        codice

        sotto


        CPL. Se al posto della M$ ci
        fossero 3

        o 4


        aziende in concorrenza vera tra
        loro e

        la


        maggior parte dei prodotti avesse
        una

        forte


        percentuale di componenti open,
        allora


        sarebbe un'altra storia e la CPL
        avrebbe


        veramente senso.



        se nessuno inizia....



        se non sbaglio anche mr Jobs ha fatto lo
        stesso per il suo
        OSX....... prendo
        prendo e non gli mollo niente.... mi faccio
        i soldi sulle spalle di *BSD....
        (linux)Beh no, il codice di Darwin viene rilasciato regolarmente, inoltre la collaborazione col mondo openSource è a doppio filo, vedi cosa è successo con safari, hanno utilizzato il codice di khtml, e le modifiche di apple sono state inserite nel tree originale, per il momento questo non mi pare un comportamento scorretto!
  • Anonimo scrive:
    GPL e CPL sembrano agli antipodi
    La prima e' fatta per evitare che il tuo lavoro per la comunita' venga parassitato da qualche multinazionale del SW, la seconda sembra fatta apposta per l'esatto contrario, consentire alle aziende di far soldi alle tue spalle.E' vero' che open e' meglio per tutti, pero' finche esistono dei forti monopolisti del SW che si servono anche del codice free per rafforzare la propria posizione non scriverei mai una sola riga di codice sotto CPL. Se al posto della M$ ci fossero 3 o 4 aziende in concorrenza vera tra loro e la maggior parte dei prodotti avesse una forte percentuale di componenti open, allora sarebbe un'altra storia e la CPL avrebbe veramente senso.
    • zirgo scrive:
      Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
      concordo, si verrebbe a creare una situazione in cui lo scambio di tecnologie sarebbe monodirezionale, dalla comunità open alle aziende.Con la GPL invece, il prezzo da pagare per usufruire del lavoro dellla comunità è quello di rendere GPL il frutto di tale utilizzo. Con la GPL le aziende possono al massimo "trarre spunto" dal codice open, ma non "assimilarlo".Cmq la CPL non è nuova, dato che si rifà alla licenza BSD. A proposito, qualcuno sa dirmi se è obbligatorio, con la BSD, distribuire anche i sorgenti del codice derivato da altro software BSD?O è solo necessario rendere possibile il loro reperimento, come per la CPL?E' tardi e non ho testa di andarmelo a cercare in giro..c'ho sonno. Graziezirgo
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
        - Scritto da: zirgo
        concordo, si verrebbe a creare una
        situazione in cui lo scambio di tecnologie
        sarebbe monodirezionale, dalla
        comunità open alle aziende.Se e' vero che con la CPL hai l'obbligo di ridistribuire il codice modificato, in realta' ne beneficaino tutti.

        Con la GPL invece, il prezzo da pagare per
        usufruire del lavoro dellla comunità
        è quello di rendere GPL il frutto di
        tale utilizzo. Con la GPL le aziende possono
        al massimo "trarre spunto" dal codice open,
        ma non "assimilarlo".Sono scopi diversi: una azienda che rilascia il proprio codice, si assicura di poterlo ancora utilizzare liberamente anche in modo commerciale. Se poi c'e' l'obbligo per tutti di rendere reperibile il codice, da' questa possibilita' anche alle altre aziende, invogliandole a collaborare...

        Cmq la CPL non è nuova, dato che si
        rifà alla licenza BSD. A proposito,
        qualcuno sa dirmi se è obbligatorio,
        con la BSD, distribuire anche i sorgenti del
        codice derivato da altro software BSD?O
        è solo necessario rendere possibile
        il loro reperimento, come per la CPL?Se non sbaglio la stessa GPL/LGPL non impone la distribuzione dei sorgenti INSIEME al binario ma solo la loro disponibilita' (anche dietro pagamento delle "spese vive"), senno' le distro che ti danno i CD di soli binari ("i sorgenti se li vuoi sono qui") come farebbero?Saluti...................Enrico (linux)
        • zirgo scrive:
          Re: George Michael esce dal gruppo
          - Scritto da: Anonimo
          una azienda che rilascia
          il proprio codice, si assicura di poterlo
          ancora utilizzare liberamente anche in modo
          commerciale. Se poi c'e' l'obbligo per tutti
          di rendere reperibile il codice, da' questa
          possibilita' anche alle altre aziende,
          invogliandole a collaborare...Ma in questo modo ammazzi lo sviluppo di codice libero, perchè le aziende, avendo cmq più tempo risorse economiche rispetto alla comunità, potranno sviluppare più velocemente e più efficacemente nuove tecnologie rendendo di fatto il loro software più appetibile al mercato e senza l'obbligo di rilasciare il tutto sotto forma di vagamente "open".Già ora il movimemento open si trova svantaggiato (per quanto riguardo la concorrenza) in quanto il closed source ha libero accesso ai sorgenti open source mentre non si può affermare il contrario. Se si permettesse alle aziende closed ti integrare soluzioni open, senza dare nulla in cambio, allora .........è FIINIIIIIITAAAAAAAA!!!!!(chi sono?:D)Il closed potrebbe raziare ciò che di buono c'è nell'open senza rendere nulla in cambio. Almeno la GPL protegge la comunità facendo un disorso del tipo "O con noi o contro di noi", cioè o rilasci tutto sotto GPL oppure implementati da solo ciò che noi abbiamo già implementato.Mi sembra più corretto questo approccio, perchè il primo desiderio di uno sviluppatore open è (penso) quello di arricchire di sapere la comunità open, non le aziende.
          Se non sbaglio la stessa GPL/LGPL non impone
          la distribuzione dei sorgenti INSIEME al
          binario ma solo la loro disponibilita'
          (anche dietro pagamento delle "spese vive"),
          senno' le distro che ti danno i CD di soli
          binari ("i sorgenti se li vuoi sono qui")
          come farebbero?Giusta osservazione Watson!!Ho detto una banalità...sarà stata l'ora tarda (spero:))
          Saluti...
          ................Enrico (linux)ciaoZirgo==================================Modificato dall'autore il 07/04/2004 12.20.23
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
      Se l'OSI l'ha approvata.......Perens, Raymond e compagni non sono idioti e "facevano" opensource da prima di te....
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
      Ma non vi stancate mai di queste cazzate retoriche e del vostro vittimismo?
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
        - Scritto da: Anonimo
        Ma non vi stancate mai di queste cazzate
        retoriche e del vostro vittimismo?ENORME!
    • Anonimo scrive:
      Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi

      La prima e' fatta per evitare che il tuo
      lavoro per la comunita' venga parassitato da
      qualche multinazionale del SW, Il lavoro non e' mai parassitato. E poi OpenSource NONsignifica GPL. La licenza GPL e' SOLO una licenza approvatadall'OSI. Puoi usarla o meno. E poi in fin dei conti la GPL e' una presa per i fondelli, visto che se anchebecchi qualcuno che ti rivende il tuo software closed, e chequindi viola tale licenza hai 2 scelte:1) Metti mano al portafoglio e li fai causa.2) Passi il copyright alla FSF e la causa la fanno loro. Tu intanto pero' hai perso il Copyright del TUO progetto.Alla fine ti conviene? Io soldi per affrontare un'eventuale causa non ne ho. Di passare il copyright del mio progetto alla FSF non ci pensonemmeno, e cosi' uso la licenza BSD.
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
        - Scritto da: Anonimo


        La prima e' fatta per evitare che il tuo

        lavoro per la comunita' venga
        parassitato da

        qualche multinazionale del SW,

        Il lavoro non e' mai parassitato. E poi
        OpenSource NON
        significa GPL. La licenza GPL e' SOLO una
        licenza approvata
        dall'OSI. Puoi usarla o meno. E poi in fin
        dei conti la GPL e' una presa per i
        fondelli, visto che se anche
        becchi qualcuno che ti rivende il tuo
        software closed, e che
        quindi viola tale licenza hai 2 scelte:

        1) Metti mano al portafoglio e li fai causa.

        2) Passi il copyright alla FSF e la causa la
        fanno loro. Tu
            intanto pero' hai
        perso il Copyright del TUO progetto.

        Alla fine ti conviene?

        Io soldi per affrontare un'eventuale causa
        non ne ho. Di
        passare il copyright del mio progetto alla
        FSF non ci penso
        nemmeno, e cosi' uso la licenza BSD.Sei proprio ignorante GPL e' l'unica licenza open source che utilizzi in maniera integrale e coerente le norme sul copyright (ma questo quasi nessuno lo sa) :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: GPL e CPL sembrano agli antipodi
        - Scritto da: Anonimo
        1) Metti mano al portafoglio e li fai causa.

        2) Passi il copyright alla FSF e la causa la
        fanno loro. Tu
        intanto pero' hai
        perso il Copyright del TUO progetto.Oddio ed ora questa da dove viene?E poi pure che fosse vero e che il copyright passasse alla Free Software Foundation che cosa ne avresti perso? Non continuerebbe ad essere libero e GPL il tuo software? La FSF lo dismettera' o lo rendera' closed e proprietario?
  • Anonimo scrive:
    Finalmente il mondo sembra cambiare
    Se questo timido tentativo verrà seguito da altri progetti targati Microsoft ci sarà solo che da complimentarsi con lei. Diamo ogni tanto a cesare quel che è di cesare
  • Anonimo scrive:
    Molti dubbi
    anzitutto l'articolo indica che l'iniziativa è di un singolo o al più gruppo che ben vede l'open source. Quindi se gli va storta e Gates decide per abbandonare la linea open sarà la fine dell'idea.Strano eh che miscrosoft "preferisca" le licenze che permettono l'uso di codice free in applicazioni commerciali.Così copia in regola non solo l'idea ma anche i contenuti pari pari quanto sono...ma poi fa pagare come se fosse suo!Avere gratis va bene se concesso,usarlo pure,migliorarlo (e benvenga), ma guadagnarci sopra proprio no...
    • zirgo scrive:
      Re: Molti dubbi
      beh, ero "meravigliato" anche io, ma facendo una ricerca su google ho trovato una breve FAQ sul sito di IBM che al punto 15 recita così:"When I incorporate a portion of a Program licensed under the CPL into my own proprietary product distributed in object code form, can I use a single license for the full product, in other words, covering the portion of the Program plus my own code?Yes. The object code for the product may be distributed under a single license as long as it references the CPL portion and complies, for that portion, with the terms of the CPL. "In parole povere Microsoft può includere software CPL o di derivazione CPL nei propri prodotti (licenziati sotto licenza proprietaria), ma deve specificare sempre la porzione di codice CPL e licenziarla sotto quest'ultima. Inoltre, in accordo alla CPL, MS deve fornire i sorgenti di quella porzione o almeno indicare le modalità per ottenerli.Tenendo conto che la licenza BSD è molto simile a CPL, non mi sembra che l'abbia fatto quando, con WinNT se nn sbaglio, ha riadattato* lo stack TCP di BSD nel proprio SO. O sbaglio??*riadattato: in realtà sembra sia stato copiato quasi pari pari in quanto, in seguito ad alcuni test di sicurezza, winNT presentava lo stesso comportamento e gli stessi difetti di implementazione (aka bachi) di OpenBSD. Qualche anno fa infatti, sebbene la notizia non abbia avuto grosso risalto (che io ricordi almeno, forse nn mi interessavo ancora di certe cose), MS fu costretta ad ammettere di aver incluso porzioni di codice "derivato" (aka copiato) da codice BSD.Zirgo
      • Anonimo scrive:
        Re: Molti dubbi

        Tenendo conto che la licenza BSD è
        molto simile a CPL, non mi sembra che
        l'abbia fatto quando, con WinNT se nn
        sbaglio, ha riadattato* lo stack TCP di BSD
        nel proprio SO. O sbaglio??
        perche' BSD non ha questo obbligo puoi compilare e fornire il solo binario in qualsiasi licenza tu voglia
        porzioni di codice "derivato" (aka copiato)
        da codice BSD.BSD permette anche la copia para para
  • Anonimo scrive:
    Speriamo non sia l'unica...
    Forse la sta capendo la lezione! ;)
  • Anonimo scrive:
    microsoft è morta
    non utilizzerò mai più i suoi sw ma nno userò mai linux, mai .. compro un mac piuttosto (apple)
    • Shuren scrive:
      Re: microsoft è morta
      Belle e intelligenti queste prese di posizione :o
    • Anonimo scrive:
      Re: microsoft è morta
      ricorda ke la GPL è liberta e teoricamente la ms NON può prendere codice GPL e usarlo per propi prodotti a meno che questi non vengano rilasciati con la stessa licenza.mentre con la cpl può farlo. dico teoricamente xke essendo chiuso chi può controllare??cmq meglio apple di win :D(linux)(linux)(linux)(apple)(apple)(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: microsoft è morta
      - Scritto da: Anonimo
      non utilizzerò mai più i suoi
      sw

      ma nno userò mai linux, mai .. compro
      un mac piuttosto (apple)Allora vorrà dire che probabilmente utilizzerai comunque del codice che proviene dal mondo Linux....
Chiudi i commenti