Il Pinguino è la star del film Sinbad

Gli studios della DreamWorks annunciano quello che a loro dire è il primo film realizzato completamente su Linux, sistema operativo utilizzato in tutte le fasi di creazione


Palo Alto (USA) – Linux ha giocato un ruolo da protagonista in “Sinbad: Legend of the Seven Seas”, il nuovo film di animazione creato da DreamWorks . Ad assicurarlo sono i responsabili degli studios, secondo cui si tratta del “primo film ad essere stato interamente realizzato su Linux”, un sistema operativo utilizzato sia nelle workstation grafiche che nei server di rendering.

Grande soddisfazione è stata espressa da HP, il gigante dell’informatica che ha fornito alla DreamWorks il cuore dell’infrastruttura di calcolo basata su Linux, incluse 1000 workstation su cui gira Red Hat Linux. “Tutto questo – ha dichiarato HP – evidenzia un cambio di direzione strategico e un forte impegno da parte dell’industria dell’intrattenimento nell’abbracciare le caratteristiche avanzate delle piattaforme e dei sistemi aperti”.

Secondo HP il lavoro svolto in DreamWorks dimostra come Linux sia ormai una piattaforma in grado di svolgere sia il lavoro di front-end, come il disegno, che quello di back-end, come il rendering e la gestione dell’intera infrastruttura di calcolo e di rete.

Va detto che nell’ultimo anno Linux è riuscito a ritagliarsi un ruolo più o meno importante in tutti i principali studios cinematografici, da Industrial Light and Magic alla Disney e alla Pixar, dove ha talvolta rimpiazzato sistemi UNIX/RISC quali quelli di Sun e SGI.

Linux, che ha inizialmente fatto capolino in Hollywood sui cluster di server utilizzati nelle cosiddette “rendering farm”, è oggi sempre più spesso impiegato anche per far girare gli applicativi di disegno e modellazione impiegati sulle workstation grafiche: un trend che ha avuto una forte spinta dopo che Alias-Wavefront ha portato su Linux il suo noto programma Maya e il progetto open source Film Gimp ha realizzato un software di authoring, recentemente ribattezzato CinePaint , già utilizzato nella produzione di film come “Harry Potter” e “Scooby-Doo”.

DreamWorks ha spiegato di aver sviluppato un software per Linux, chiamato Digital Animation Review Tool, per la riproduzione di video non compresso ad alta risoluzione e piena profondità di colore. L’azienda afferma che questo strumento sostituisce un tool per Irix che “aveva costi proibitivi e funzionalità limitate”.

DreamWorks sostiene che utilizzerà la piattaforma Linux anche per la realizzazione del suo prossimo film d’animazione, “Shrek 2”, per il quale si avvarrà di circa 500 workstation grafiche.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Pare abbiano già trovato un bug
    relativo alla sicurezza !http://securityfocus.org/bid/5643
    • Anonimo scrive:
      Re: Pare abbiano già trovato un bug

      relativo alla sicurezza !

      http://securityfocus.org/bid/5643No vulnerability could be found.
  • Anonimo scrive:
    Ma quando mai ha funzionato ?
    Di reti ne ho viste tante, ma proprio tante tante, e se c'è qualcosa che non ho mai visto andare bene è proprio exchange.Eppure la gente si ostina a voler regalare i propri soldi alla microsoft... mah....Sam
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quando mai ha funzionato ?
      Mi spiace,spero sinceramente che nella tua vita personale tu non sia altrettanto sfortunato come sul lavoro...Exchange ha sempre fatto egregiamente il suo lavorosaluti- Scritto da: Anonimo

      Di reti ne ho viste tante, ma proprio tante
      tante, e se c'è qualcosa che non ho mai
      visto andare bene è proprio exchange.

      Eppure la gente si ostina a voler regalare i
      propri soldi alla microsoft... mah....

      Sam
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quando mai ha funzionato ?
        - Scritto da: Anonimo
        Mi spiace,

        spero sinceramente che nella tua vita
        personale tu non sia altrettanto sfortunato
        come sul lavoro...

        Exchange ha sempre fatto egregiamente il suo
        lavoroNon diciamo eresie, Exchange ha sempre fattocagare...

        saluti

        - Scritto da: Anonimo



        Di reti ne ho viste tante, ma proprio
        tante

        tante, e se c'è qualcosa che non ho mai

        visto andare bene è proprio exchange.



        Eppure la gente si ostina a voler
        regalare i

        propri soldi alla microsoft... mah....



        Sam
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quando mai ha funzionato ?


          Exchange ha sempre fatto egregiamente il
          suo

          lavoro

          Non diciamo eresie, Exchange ha sempre fatto
          cagare...
          certose lo usi come fosse postfix...
  • Anonimo scrive:
    Lotus Domino
    Lotus Domino è anni luce più avanti che Exchange:qualcuno non ne è ancora convinto?Giorgetto
    • Anonimo scrive:
      Re: Lotus Domino
      - Scritto da: Anonimo
      Lotus Domino è anni luce più avanti che
      Exchange:
      qualcuno non ne è ancora convinto?

      GiorgettoIo
    • Anonimo scrive:
      Re: Lotus Domino
      - Scritto da: Anonimo
      Lotus Domino è anni luce più avanti che
      Exchange:
      qualcuno non ne è ancora convinto?

      GiorgettoLotus Dominio è morto tanto che la stessa Lotus sta sviluppando soluzioni su Exchange.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lotus Domino

        Lotus Dominio è morto tanto che la stessa
        Lotus sta sviluppando soluzioni su Exchange.Questa se permetti ce la documenti.. Mi pare alquanto strana.. Domino non è assolutamente morto e sepolto, tant'è vero che e' uscita da poco la 6.0 e funziona da dio, decisamente superiore a qualsiasi altro sistema simile
        • Anonimo scrive:
          Re: Lotus Domino

          Questa se permetti ce la documenti.. Mi pare
          alquanto strana.. Domino non è assolutamente
          morto e sepolto, tant'è vero che e' uscita
          da poco la 6.0 e funziona da dio,
          decisamente superiore a qualsiasi altro
          sistema simileDimenticavo una cosa che altri non fanno, se hai una sinergia Lotus Domino e Notes Client, puoi crearti in casa database domino e applicativi che ti possono servire. Ad esempio poter fare una gestione di planning aziendale condiviso stile (se non meglio) di project. Oppure se sei un azienda con una hotline, un database per la gestione delle chiamate a livello di helpdesk, ecc ecc ecc
          • Anonimo scrive:
            Re: Lotus Domino
            - Scritto da: il_fabry

            Questa se permetti ce la documenti.. Mi
            pare

            alquanto strana.. Domino non è
            assolutamente

            morto e sepolto, tant'è vero che e' uscita

            da poco la 6.0 e funziona da dio,

            decisamente superiore a qualsiasi altro

            sistema simile

            Dimenticavo una cosa che altri non fanno, se
            hai una sinergia Lotus Domino e Notes
            Client, puoi crearti in casa database domino
            e applicativi che ti possono servire. Ad
            esempio poter fare una gestione di planning
            aziendale condiviso stile (se non meglio) di
            project. Oppure se sei un azienda con una
            hotline, un database per la gestione delle
            chiamate a livello di helpdesk, ecc ecc eccAmmesso (e non concesso) che si voglia usare un prodotto proprietario come domino la 6.5 beta ha features molto più interessanti (anche dal punto di vista firma digitale e sicurezza).
          • Anonimo scrive:
            Re: Lotus Domino

            Ammesso (e non concesso) che si voglia usare
            un prodotto proprietario come domino la 6.5
            beta ha features molto più interessanti
            (anche dal punto di vista firma digitale e
            sicurezza).Certo chi dice il contrario anzi potrebbe essere un motivo in più... Qui stavo però confrontando il "mondo exchange" con il "mondo domino", e cercando di descrivere che domino non è sepolto come alcuni affermano, ma vive e splende di luce propria e non riflessa..
        • Anonimo scrive:
          Re: Lotus Domino
          - Scritto da: il_fabry

          Lotus Dominio è morto tanto che la stessa

          Lotus sta sviluppando soluzioni su
          Exchange.

          Questa se permetti ce la documenti.. Mi pare
          alquanto strana.. Domino non è assolutamente
          morto e sepolto, tant'è vero che e' uscita
          da poco la 6.0 e funziona da dio,
          decisamente superiore a qualsiasi altro
          sistema simileMa per fare che? Chi è quello sano di mente che oggisvilupperebbe applicazioni con Domino?
          • Anonimo scrive:
            Re: Lotus Domino

            Ma per fare che? Chi è quello sano di mente
            che oggi svilupperebbe applicazioni con Domino?Ho fatto una ricerca con google... Un risultato ad esempio?www.idipendenti.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Lotus Domino

        Lotus Dominio è morto tanto che la stessa
        Lotus sta sviluppando soluzioni su Exchange.A me pare il contrario:http://www.lotus.com/products/product1.nsf/wdocs/bc6fcb3c8ec1b09c85256d1f0064f41aOvvero sta facendo usare Domino anche a chi ha client non Notes. Notare nel link un file NSF, che è un database di Domino... Mica te lo fa Exchange... :DMarco
  • Giambo scrive:
    Riflessioni
    Cito:"Microsoft ha particolarmente sottolineato lo stretto connubio fra Exchange 2003 e Office Outlook 2003, spiegando che gli utenti "possono beneficiare di una gestione semplificata della posta elettronica e del calendario, di una più rapida sincronizzazione e di un più facile accesso a Internet".Questo e' forse il problema piu' grande che si deve affrontare quando ci si vuole liberare di Exchange per passare ad un altro Mailserver in un ambito aziendale. Le alternative Open Source al momento non mi sembrano molto ben integrate, e gli utenti sembrano impazzire se gli si propone di usare uno strumento alternativo ad Outlook (Che, personalmente, trovo impossibile da usare).Se IE e IIS fossero stati piu' integrati, avremmo avuto in Internet "proprietario" della Microsoft, come lo e' la copia Exchange/Outlook ? Mi consolo con le statistiche di netcraft, per ora siamo fuori pericolo :-)
    • Anonimo scrive:
      concordo
      in effetti manca un qualcosa del genere.Si può proporre come sostituo l'imap con shared folders, ma non è la stessa cosa, tra l'altro non gestisce agenda e rubrica comuni.Qualcuno sa se Lotus Notes gira su linux ?Ah, ricordo che www.bynary.com vende un prodotto simile ad outlook per linux, qualcuno lo ha mai provato ?Impressioni ?
      • Anonimo scrive:
        Re: concordo
        - Scritto da: Anonimo

        in effetti manca un qualcosa del genere.

        Si può proporre come sostituo l'imap con
        shared folders, ma non è la stessa cosa, tra
        l'altro non gestisce agenda e rubrica
        comuni.Per la rubrica condivisa puoi usare un server LDAP (ad esempio, su linux puoi usare OpenLDAP)
        Qualcuno sa se Lotus Notes gira su linux ?Direi di si.
        Ah, ricordo che www.bynary.com vende un
        prodotto simile ad outlook per linux,
        qualcuno lo ha mai provato ?
        Impressioni ?Mai sentito. Ma se ti serve un prodotto simile ad outlook allora buttati su evolution(PS : mi scuso con gli tutti gli utenti di evolution per averlo accostato ad outlook :-) )
        • Anonimo scrive:
          Re: concordo

          (PS : mi scuso con gli tutti gli utenti di
          evolution per averlo accostato ad outlook
          :-) )E perchè mai ... è identico ... forse qualche baco in meno ... probabilmente anche per via del fatto che viene usato da 4 utenti......
        • Anonimo scrive:
          Re: concordo


          Qualcuno sa se Lotus Notes gira su linux ?
          Direi di si.Gira regolarmente Domino Server essendo arrivati alla versione 6.x per linux. Per i client Lotus Notes, soprattuto per la gestione remota, ci sono solo versioni Windows, che però se hai un po di dimestichezza con Wine, puoi fare il porting verso linuzzo.. Personalmente ho un domino server su un NT4 Server e il mio portatile personale con RH 8.0 aggiornato all'ultimo Kernel e Lotus Notes Client 5.0.8 portato con Wine. Occhio però che le ultime versione del client di Lotus usa un InstallShield non completamente compatibile per Wine che non riesce a portarlo, devi quindi usare ad esempio una installazione di una versione bassa (al limite una 5.0.5) e poi usare gli upgrade successivi.(linux)
      • Giambo scrive:
        Re: concordo
        - Scritto da: Anonimo
        in effetti manca un qualcosa del genere.

        Si può proporre come sostituo l'imap con
        shared folders, ma non è la stessa cosa, tra
        l'altro non gestisce agenda e rubrica
        comuni.Per questi si puo' usare LDAP (Mi pare che Exchange usi una sua versione "imbastardita"). Pero' non sara' compatibile con Outlook.
        Qualcuno sa se Lotus Notes gira su linux ?Mi pare di aver letto qualcosa a proposito ...
      • max scrive:
        Re: concordo

        Qualcuno sa se Lotus Notes gira su linux ?Il server assolutamente si e decisamente meglio che su Win.Come client funziona ottimamente (ovviamente :) con il suo client, ma facendo partire il "suo" IMAP server anche il buon outlook funziona abbastanza bene.Carino il client web nativo come pure un altro oggetto (iNotes) che fa la stessa cosa (se non ho capito male), ma meglio.La R5 non è spaziale, la R6 ha un bel po' di cose migliorate (es. la possibilità di gestire lo spam., iNotes anche x Linux)Non lo consiglierei per fare SOLO posta. è nato come oggetto x fare "collaboration"...Il client Notes è un Win32 e funziona con wine.peace
    • Anonymous scrive:
      Re: Riflessioni
      - Scritto da: Giambo
      Cito:

      Questo e' forse il problema piu' grande che
      si deve affrontare quando ci si vuole
      liberare di Exchange per passare ad un altro
      Mailserver in un ambito aziendale. Le
      alternative Open Source al momento non mi
      sembrano molto ben integrateprova a dare un occhio a kroupware(http://www.kroupware.org/), ancora in via di sviluppo ma promette bene.E' un progetto finanziato dal governo tedesco.Anonymous
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessioni
      Concordo sul fatto che l'integrazione sia un fattore importante e consiglio anche io Lotus Notes, funzionale e solido come una roccia. Lo usiamo da anni e la ver. 6 è una bomba. Non solo ma ora ha caratteristiche di programmabilità entusiasmanti. E su Linux ci va 'na meraviglia. Concordo invece un po' meno sulle solite gratuite prese di posizione ogni qual volta MS mette fuori un nuovo prodotto: già Exchange 2003 (beta) e Outlook 2003 (beta) dopo un po' di tuning sono spettacolari. La concorrenza migliora tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessioni
        - Scritto da: Anonimo
        Concordo sul fatto che l'integrazione sia un
        fattore importante e consiglio anche io
        Lotus Notes, funzionale e solido come una
        roccia. Lo usiamo da anni e la ver. 6 è una
        bomba. Non solo ma ora ha caratteristiche di
        programmabilità entusiasmanti. E su Linux ci
        va 'na meraviglia. Concordo invece un po'
        meno sulle solite gratuite prese di
        posizione ogni qual volta MS mette fuori un
        nuovo prodotto: già Exchange 2003 (beta) e
        Outlook 2003 (beta) dopo un po' di tuning
        sono spettacolari. La concorrenza migliora
        tutti.Li trovo pietosi ambedue e come tutti i prodotti proprietari vialono una sequenza impressionante di standards e RFC!Quando avranno imparato a lavorare in modo interoperabile ne riparliamo internet si fonda sulla interoperabilità non su questa porcheria!
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessioni
          Perdonami, quali RFC violerebbe?Oppure è il solito vaporware made by linux-users ?- Scritto da: Anonimo
          Li trovo pietosi ambedue e come tutti i
          prodotti proprietari vialono una sequenza
          impressionante di standards e RFC!

          Quando avranno imparato a lavorare in modo
          interoperabile ne riparliamo internet si
          fonda sulla interoperabilità non su questa
          porcheria!
Chiudi i commenti