Il potere di Internet

Una macchina del tempo a forma di VHS. Così un formato audio-video un po' vintage racconta gli esordi di una Rete che non c'è più

Roma – Una crescita “esplosiva”: così la TV raccontava Internet a metà degli anni novanta. I vecchi media tentavano di spiegare alle masse cos’era questa rete che collegava tra di loro i computer, e cosa si poteva trovare su questa cosa chiamata World Wide Web. Era l’epoca di WebCrawler , Gopher e Mosaic : un’era tramontata per sempre, e che sopravvive nella memoria di molti ed anche nelle videocassette VHS raccolte da Andy Baio di Waxy.org , che ora ha deciso di digitalizzarle per condividerle con tutti i navigatori.

Il potere di Internet - il sito di Yahoo nel 1996 “Oggi sono tra i 35 e i 40 milioni le persone collegate in tutto il mondo attraverso Internet – racconta il video Internet Power! – Studenti di tutte le età stano scoprendo il potere della rete come innovativo strumento di apprendimento. Ma che siate studenti delle medie, del college o ben oltre, ma anche se siete solo persone in cerca di intrattenimento e divertimento, Internet ha qualcosa in serbo per ognuno di voi”.

Bastavano un computer 386 con 8 mega di RAM, Windows 3.1 e un modem 14.4 baud per “godere della crescente multimedialità di Internet, comprendente grafica, suono e video”. Certo ci volevano minuti per scaricare filmati più piccoli di un francobollo, certo le pagine da visitare non erano esattamente un capolavoro di navigabilità e di estetica. Ma come dimenticare le prime “surfate del cyberspazio”, le attese che la linea del provider locale si liberasse per potersi collegare, i litigi con il Trumpet di Windows?

Nel video c’è anche spazio per l’intervista all’esperto, un tale Bret Arsenault di Microsoft che in seguito sarebbe divenuto un pezzo grosso dell’azienda di Redmond. Arsenault, tra l’altro, spiega che cos’è un sito web : “È come un libro diviso in capitoli. Cliccando su un collegamento ipertestuale si sceglie quale pagina visualizzare. E la homepage è come la prima pagina di un libro, con l’indice e l’introduzione generale a quanto vi è contenuto”.

Una pagina di Punto Informatico nel 2000 In rete poi si possono trovare veri e propri “centri commerciali”, che racchiudono centinaia di negozi dove fare shopping di qualsiasi categoria merceologica. E come sottovalutare fenomeni quali i giornali online, il gaming online e l’intrattenimento online? Sul sito di Discovery Channel si può addirittura consultare l’elenco delle trasmissioni in onda!

Correva l’anno 1995 . Nasceva il WTO e moriva l’ MSI . Romano Prodi si candidava alle elezioni, Giorgia vinceva il festival di Sanremo, l’Italia batteva l’Irlanda nel rugby, nasceva il PHP e pure la Voodoo1 di 3dfx, Microsoft rilasciava Windows 95, Yitzhak Rabin veniva assassinato. Sembra passato un secolo , e in un certo senso è davvero così.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • masaniello scrive:
    strano
    l'India è piena di aziende USA che hanno trasferito lì la loro produzione.
  • CCC scrive:
    OOXML fa schifo!!!
    Questo articolo:http://www.theopensourcerer.com/2008/03/18/ooxml-is-really-bad-but-then-we-already-knew-that-didnt-we/dimostra a tutti (anche a chi non è un "tecnico"), molto semplicemente ed indiscutibilmente, che razza di schifezza sia OOXML...Non ci credete? Provate da voi stessi a verificare ciò che è descritto nell'articolo!Chi sostiene OOXML dovrebbe essere condannato a programmare per OOXML tutta la vita...OOXML è un formato che fa semplicemente schifo... e lo si vorrebbe far diventare uno standard ISO???
    • Davide Impegnato scrive:
      Re: OOXML fa schifo!!!
      Bello, mi piace. 3 modi diversi (incompatibili tra loro) per indicare la stessa cosa. Davvero MOOOLTO bello.
    • Giocatore110 scrive:
      Re: OOXML fa schifo!!!
      Si, alla lettura ascii la preparazione dei documenti avviene in modo diverso. E allora? Non si tratta comunque di documenti diversi in cui il testo non si applica sempre allo stesso modo? Inoltre quali sono i problemi di esecuzione in questo caso? Inoltre siamo sicuri che in esecuzione dell'apertura del documento non si trovi da qualche altra parte qualcosa che rende il testo dell'OOXML pi¨´ semplice di quanto non sia, solo che in quel sito non ce lo fanno vedere?A parte tutto questo, l'ISO ¨¨ un'instituzione seria e che sa fare il suo dovere. Se il sito da te linkato dice che ha perso credibilit¨¤ perch¨¨ non annulla a prescindere prima della discussione la standarizzazione ISO dell'OOXML e soprattutto se dice che con la standarizzazione dello stesso l'ISO non vale piu un ***, quel sito si rivela parziale e molto poco affidabile in confronto a quel che vuole sembrare.Notate bene che in questo post non ho previsto n¨¨ favorito la standarizzazione ISO dell'OOXML.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 marzo 2008 18.15-----------------------------------------------------------
      • chicken deluxe scrive:
        Re: OOXML fa schifo!!!
        qui il problema non è se il protocollo funziona oppure no... certo che OOXML funziona, ci mancherebbe!il problema è che gli sviluppatori concorrenti a m$ che lo vogliono implementare nel loro programma, si trovano di fronte a un protocollo assurdo, difficile da implementare...in questo modo, m$ che ha steso le linee guida si troverebbe troppo avvantaggiata rispetto ai concorrenti, e si andrebbe a creare una situazione in cui, nuovamente, i documenti prodotti da programmi m$ sono differenti da quelli prodotti da programmi concorrenti concorrenti....quindi in breve continuiamo a mantenere le cose come stanno...dove sta l'interoperabilità?
        • Giocatore110 scrive:
          Re: OOXML fa schifo!!!
          Sta nella documentazione ECMA e, nel caso la facciano, nella documentazione ISO.
          • r p scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Ma secondo te, MS si fa fregare i lauti introiti provenienti da MS Office così facilmente?Ragiona, se l'interoperabilità fosse garantita, chi comprerebbe MS Office?
          • chicken deluxe scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            beh da quanto leggevo in altri post rimarrebbero comunque molti clienti, che hanno necessità di utilizzare alcuni strumenti di ms office.ma perchè accontentarsi di una fetta di mercato, quando puoi avere TUTTO IL MERCATO?questo mondo è binario, o sei 1 o sei 0, vero bill? ;)
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Quelli che vogliono una suite completa, o che comunque sono interessati alle funzioni di office.Ma ragiona tu: se c'è lo standard e M$ non lo rispettasse, sarebbe M$ ad andare fuori standard creando dei documenti non compatibili. Si segherebbe le gambe di office da sola.
          • ahio scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: Giocatore110
            Quelli che vogliono una suite completa, o che
            comunque sono interessati alle funzioni di
            office.

            Ma ragiona tu: se c'è lo standard e M$ non lo
            rispettasse, sarebbe M$ ad andare fuori standard
            creando dei documenti non compatibili. Si
            segherebbe le gambe di office da
            sola.gia' lo fa con i vari standard web; perche' non lo dovrebe fare anche con questo?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Strano, Explorer legge i files web e gli utenti se non lo facesse non lo userebbero...
          • Mr.Mechano scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            CHe gambe si segherebbe?Farebbe diffondere un finto standard, ma lei sarebbe la prima a non rispettarlo. Tutte le aziende e gli utenti che hanno salvato i loro documenti in questo formato convinti che fosse lo standard si trovano ora a dover usare per forza Office e a doverlo pure aggiornare per continuare ancora ad aprire i documenti in questo pseudo-standard.E i concorrenti a rincorrere perché lo standard e le varie modifiche allo stesso vengono fatte da M$ molto velocemente e la documentazione rilasciata lentamente, dopo varie richieste, incompleta, ecc.Io mi aspetto questo panorama... E sappiamo che resterà impunita o le punizioni saranno solo "boffetti" dopo anni di cause che però sa bene che si tratta di tempo che comunque va a suo vantaggio perché in informatica gli anni della giustizia sono ere geologiche per le tecnologie e il mercato...
          • ahio scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: Mr.Mechano
            CHe gambe si segherebbe?

            Farebbe diffondere un finto standard, ma lei
            sarebbe la prima a non rispettarlo. Tutte le
            aziende e gli utenti che hanno salvato i loro
            documenti in questo formato convinti che fosse lo
            standard si trovano ora a dover usare per forza
            Office e a doverlo pure aggiornare per continuare
            ancora ad aprire i documenti in questo
            pseudo-standard.

            E i concorrenti a rincorrere perché lo standard e
            le varie modifiche allo stesso vengono fatte da
            M$ molto velocemente e la documentazione
            rilasciata lentamente, dopo varie richieste,
            incompleta,
            ecc.

            Io mi aspetto questo panorama... E sappiamo che
            resterà impunita o le punizioni saranno solo
            "boffetti" dopo anni di cause che però sa bene
            che si tratta di tempo che comunque va a suo
            vantaggio perché in informatica gli anni della
            giustizia sono ere geologiche per le tecnologie e
            il
            mercato...appunto... tutte cose gia' viste... non capisco come 'sti m$-fan ancora continuino a credere che quando m$ sembra fare una cosa buona la faccia veramente nei loro interessi
          • Mr.Mechano scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: ahio
            appunto... tutte cose gia' viste... non capisco
            come 'sti m$-fan ancora continuino a credere che
            quando m$ sembra fare una cosa buona la faccia
            veramente nei loro interessiQuelli a cui rispondi non sono M$-fan ma dipendenti dell'azienda o lavoratori di aziende partner o che vivono esclusivamente dei sistemi M$.Sono programmatori .NET che non saprebbero mettere le mani su Java, C e Unix. E rivenditori di soluzioni che funzionano solo su Windows.Diffusione di sistemi alternativi significa minore lavoro, minori commesse e introiti per loro.Per questo difendono M$.
          • CCC scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: Mr.Mechano
            - Scritto da: ahio


            appunto... tutte cose gia' viste... non capisco

            come 'sti m$-fan ancora continuino a credere che

            quando m$ sembra fare una cosa buona la faccia

            veramente nei loro interessi

            Quelli a cui rispondi non sono M$-fan ma
            dipendenti dell'azienda o lavoratori di aziende
            partner o che vivono esclusivamente dei sistemi
            M$.
            Sono programmatori .NET che non saprebbero
            mettere le mani su Java, C e Unix. E rivenditori
            di soluzioni che funzionano solo su
            Windows.

            Diffusione di sistemi alternativi significa
            minore lavoro, minori commesse e introiti per
            loro.

            Per questo difendono M$.concordo
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            MA SEI SERIO o come spero stai esagerando nella speranza che nessuno possa andare a favore della libera scelta senza imporre il formato che ti piace?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Non sono un M$ fan, semplicemente mi infastidisco a vedere fanboy come te che arrivano a fare il tifo da stadio contro la presenza di uno standard che comunque non darebbe problemi allo stabile ODF.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Ma per favore, lo standard è quello scritto dall'ECMA e se lo fanno quello che sarebbe scritto nell'ISO. Al massimo si può parlare di nuovo standard retrocompatibile in funzione di aggiornamento (come già accade per altri standard, come l'ODF).Ma se M$ va fuori questi standard in queste condizioni, è lei che perde i clienti, non gli utenti che perdono i documenti, salvati invece in uno standard definito.La pretesa che M$ cambiasse standard così come dici è assurda, soprattutto perchè M$ office lo vende, e in quelle condizioni perderebbe i clienti.
          • iRoby scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Cioè fammi capire, i clienti che una volta passati a OOXML e avendo convertito e creato tutti i loro documenti in questo formato, e quindi obbligati ad usare i programmi che registrano solo in questi formati, Micro$oft li perderebbe?Come farebbe a perdere clienti che sono obbligati ad usare quei programmi dato che i propri dati e documenti sono tutti registrati e quindi ostaggio di quei formati?
          • r p scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Prima un po di storia:ODF è uno standard sviluppato dal consorzio OASIS. Questo standard è stato realizzato di comune accordo da diversi sviluppatori di software per ufficio. Tra questi possiamo citare Sun, IBM, Adobe, KDE...Il nome più rilevante che è mancato nella fase di realizzazione di questo standard è stato proprio quello della Microsoft che, nonostante fosse membro OASIS e nonostante la richiesta formale dell'unione europea, ha deciso di sviluppare DA SOLA un formato indipendente da ODF. Formato che ora sta cercando di far passare come standard.Non ho un'azienda che sviluppa software, ma immagino che fare uno standard costi. Mi domando: che ci ha guadagnato MS nel realizzare OOXML?- Scritto da: Giocatore110
            se c'è lo standard e M$ non lo
            rispettasse, sarebbe M$ ad andare fuori standard
            creando dei documenti non compatibili. Si
            segherebbe le gambe di office da
            sola.Lo standard OOXML NON E' COMPLETO!Per esempio, supporta le macro ma non dà specifiche in merito. Di conseguenza, ogni suite può implementare le macro come preferisce senza renderle pubbliche e senza violare lo standard, con buona pace dell'interoperabilità!Poi, ti darei ragione se non tenessi conto della pubblica amministrazione e della pirateria.Di fatti, la pubblica amministrazione spesso si mostra insensibile alla necessità di interoperabilità dei cittadini; unisci questo alla possibilità di avere il software a prezzi vantaggiosi ed il gioco è fatto! (NB: mi riferisco ai recenti fatti del comune di Napoli e Milano)Infine, la pirateria, in questa battaglia, finisce con l'essere un'importante alleata di MS e questo MS lo sa! MS, non si cura dell'interoperabilità (quella vera) perché sa che le "persone comuni" continueranno ad usare MS Office, anche se non è perfettamente standard, perché:- non necessariamente devono sapere i dettagli dei formati che usano- è quello che è più utilizzato- è quello che conoscono meglio- lo considerano praticamente gratis perché da anni ne scaricano una copia pirata da internet!Certo, il discorso cambierebbe se dovessero spendere un 100 o più per il software, ma PER IL MOMENTO la MS si guarda bene dal lottare pesantemente contro la pirateria (e secondo me non è un caso).
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: r p
            Prima un po di storia:
            ODF è uno standard sviluppato dal consorzio
            OASIS. Questo standard è stato realizzato di
            comune accordo da diversi sviluppatori di
            software per ufficio. Tra questi possiamo citare
            Sun, IBM, Adobe,
            KDE...
            Il nome più rilevante che è mancato nella fase di
            realizzazione di questo standard è stato proprio
            quello della Microsoft che, nonostante fosse
            membro OASIS e nonostante la richiesta formale
            dell'unione europea, ha deciso di sviluppare DA
            SOLA un formato indipendente da ODF. Formato che
            ora sta cercando di far passare come
            standard.

            Non ho un'azienda che sviluppa software, ma
            immagino che fare uno standard costi. Mi domando:
            che ci ha guadagnato MS nel realizzare
            OOXML?Non ci guadagna nulla se lo standard ISO viene definito. Comunque sia, ce ne sono di aziende che vanno fuori standard, e lo fanno sia per ricerca, sia per i risultati.Non fosse stato per Toshiba, ad esempio, avremmo avuto i films su CD potenziati anzichè su DVD.
            Lo standard OOXML NON E' COMPLETO!
            Per esempio, supporta le macro ma non dà
            specifiche in merito. Di conseguenza, ogni suite
            può implementare le macro come preferisce senza
            renderle pubbliche e senza violare lo standard,
            con buona pace
            dell'interoperabilità!Se parli di Link ad altri sistemi, ce l'ha anche l'ODF, se parli di MACRO ce ne sono 2: quelle definite, e presenti nello standard anche se non tutti i siti te lo dicono, e quelle create dagli utenti. Ora, a patto di non segare le gambe agli utenti che vogliono una macro speciale, perchè dovrebbe togliere la possibilità di inserire Macro con sistemi comunque presenti nello standard?
            Poi, ti darei ragione se non tenessi conto della
            pubblica amministrazione e della
            pirateria.
            Di fatti, la pubblica amministrazione spesso si
            mostra insensibile alla necessità di
            interoperabilità dei cittadini; unisci questo
            alla possibilità di avere il software a prezzi
            vantaggiosi ed il gioco è fatto! (NB: mi
            riferisco ai recenti fatti del comune di Napoli e
            Milano)La pubblica amministrazione si mostra insensibile proprio all'uso corretto dei programmi: giuro su Dio che ho visto una segretaria andare a capo ogni riga con Return e allineare il testo con lo spazio.(troll2)
            Infine, la pirateria, in questa battaglia,
            finisce con l'essere un'importante alleata di MS
            e questo MS lo sa! MS, non si cura
            dell'interoperabilità (quella vera) perché sa che
            le "persone comuni" continueranno ad usare MS
            Office, anche se non è perfettamente standard,
            perché:
            - non necessariamente devono sapere i dettagli
            dei formati che
            usanoPiù che altro userebbero un programma che esegue i loro documenti. Se Office li rendesse incompatibili, perderebbe clienti.
            - è quello che è più utilizzato
            - è quello che conoscono meglio
            - lo considerano praticamente gratis perché da
            anni ne scaricano una copia pirata da
            internet!
            Certo, il discorso cambierebbe se dovessero
            spendere un 100 o più per il software, ma PER IL
            MOMENTO la MS si guarda bene dal lottare
            pesantemente contro la pirateria (e secondo me
            non è un
            caso).Se parli di pirati che usano le copie "Frankestein" di vista, allora quanto a standard non fanno proprio testo.
          • CCC scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: Giocatore110
            Quelli che vogliono una suite completa, o che
            comunque sono interessati alle funzioni di
            office.

            Ma ragiona tu: si dai ragioniamo insieme...
            se c'è lo standard lo standard c'è: si chiama ODT
            e M$ non lo
            rispettasse, e infatti M$ NON lo rispetta
            sarebbe M$ ad andare fuori standardè già così: M$ è FUORI STANDARD
            creando dei documenti non compatibili. infatti: da mooolto tempo i documenti M$ Office sono compatibili sono con se stessiè proprio così che M$ tiene per le palle i propri "clienti" (si chiama "lock-in") e sfrutta, abusandone, la propria posizione dominante (si chiama "monopolio"... è l'abuso di posizione dominante è pratica scorretta ed illegale )perché pensi che M$ si stia dando tanto da fare con OOXML? per continuare a fare ciò che ha fatto sino ad oggi...perché OOXML usa tag e proprietà "strane" e diverse, per uno stesso oggetto con stessa formattazione, in un testo, in un foglio elettronico, in una presentazione? solo perché (vedi link nel post iniziale di questo thread) funzionano con Office pur essendo abominevoli...
            Si
            segherebbe le gambe di office da
            sola.tutto il contrario!
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!

            si dai ragioniamo insieme...

            lo standard c'è: si chiama ODTODF, comunque lo so già che c'è già lo standard che ti piace.
            e infatti M$ NON lo rispettaIn che senso, che ha reso i documenti non compatibili con lo standard OOXML presente nell'ECDA o tagli apposta per cambiare il discorso come solo i falsificatori si permettono?
            è già così: M$ è FUORI STANDARDLeggi su.
            infatti: da mooolto tempo i documenti M$ Office
            sono compatibili sono con se
            stessiSe si crea uno standard ISO, questo non è un problema di M$, ma di chi non segue lo standard (in questo caso può valere anche l'M$ di cui ti preoccupi).
            è proprio così che M$ tiene per le palle i propri
            "clienti" (si chiama "lock-in") e sfrutta,
            abusandone, la propria posizione dominante (si
            chiama "monopolio"... è l'abuso di posizione
            dominante è pratica scorretta ed illegale
            )Lo standard toglierebbe questo problema, ma proprio vogliamo negare tutto?
            perché pensi che M$ si stia dando tanto da fare
            con OOXML? per continuare a fare ciò che ha fatto
            sino ad
            oggi...Non mi sembra che fino ad oggi M$ cercasse gli standard, almeno per noi 2 non di certo.
            perché OOXML usa tag e proprietà "strane" e
            diverse, per uno stesso oggetto con stessa
            formattazione, in un testo, in un foglio
            elettronico, in una presentazione? solo perché
            (vedi link nel post iniziale di questo thread)
            funzionano con Office pur essendo
            abominevoli...Forse perchè il documento è diverso, e soprattutto il file completo è molto più complesso di come visto?
            tutto il contrario!Se i documenti non fossero compatibili con il sistema dello standard, sarebbero problemi per M$, non il contrario.E visto che si potrebbe scegliere, non sarebbe un problema cambiare.
          • pecos scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!

            è proprio quello il problema:
            la documentazione l'abbiamo vista, ed è studiata
            per generare lo scenario di cui ti parlavo sopra
            (l'hai letto? nessun commento a riguardo? non
            obietti quindi mi dai
            ragione)la documentazione attuale si riferisce al draft *iniziale* presentato ad ISO, che sta portando avanti un processo di standardizzazione. A questo punto, gli scenari sono 2:1) le commissioni ISO (che tra i membri hanno: IBM, MS, PLIO, ...) riescono a risolvere le "magagne" del draft e OOXML viene approvato come standard2) le commissioni non riscono a effettuare quanto descritto al punto 1 e OOXML viene "bocciato".Il processo "fast track" di ISO terminerà il 31 marzo, data nella quale sapremo quale sia l'esito della votazione, sia il contenuto del draft "finale" oggetto della votazione. Fino ad allora, tutto il resto saranno chiacchiere prive di fondamento tecnico
          • chicken deluxe scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            ok il problema è che ci sono così tante modifiche da prendere in esame, che la commissione stessa ha dichiarato che non riusciranno mai ad esaminarle tutte entro quella data... quindi?
          • CCC scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: pecos

            è proprio quello il problema:

            la documentazione l'abbiamo vista, ed è studiata

            per generare lo scenario di cui ti parlavo sopra

            (l'hai letto? nessun commento a riguardo? non

            obietti quindi mi dai

            ragione)
            la documentazione attuale si riferisce al draft
            *iniziale* presentato ad ISO, che sta portando
            avanti un processo di standardizzazione. A questo
            punto, gli scenari sono
            2:
            1) le commissioni ISO (che tra i membri hanno:
            IBM, MS, PLIO, ...) riescono a risolvere le
            "magagne" del draft e OOXML viene approvato come
            standard
            2) le commissioni non riscono a effettuare quanto
            descritto al punto 1 e OOXML viene
            "bocciato".
            Il processo "fast track" di ISO terminerà il 31
            marzo, data nella quale sapremo quale sia l'esito
            della votazione, sia il contenuto del draft
            "finale" oggetto della votazione. Fino ad allora,
            tutto il resto saranno chiacchiere prive di
            fondamento
            tecnicopecos...lascia perdere ormai lo sanno tutti che sei solo un lobbysta che lavora per M$...
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Io vedo un link con autori dannatamente faziosi che hanno preso un solo pezzo della documentazione del formato senza provarne l'inefficacia negli algoritmi di calcolo, nè provare che il metodo usato dal concorrente sia più semplice nell'esecuzione di documenti di natura ben diversa, che non si limitano al semplice testo.Con permesso dai del noob a qualcun altro.
          • chicken deluxe scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: Giocatore110
            provare che il metodo usato dal concorrente sia
            più semplice nell'esecuzione di documenti di
            natura ben diversa, che non si limitano al
            semplice
            testo.ok non l'ha dimostrato per documenti di natura diversa.quindi ammetti che per "il semplice testo" l'ha invece dimostrato.e siamo 1-0 per ODF allora :)

            Con permesso dai del noob a qualcun altro.non mi pare di averti dato del n00b.però se ti senti in dovere di difenderti qualche dubbio mi viene
          • Giocatore110 scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            Quello che hai scritto era chiaro, e se hai messo gli 0 al posto degli o non significa che tu non abbia scritto noob.Comunque non siamo 1-0 (cazzo ma siete tifosi?), semplicemente quella tabellina della minchia non spiega quasi nulla di quello che accade in lettura, e di quello che sta attorno a quelle poche righe.
          • chicken deluxe scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: Giocatore110
            Quello che hai scritto era chiaro, e se hai messo
            gli 0 al posto degli o non significa che tu non
            abbia scritto
            noob.ho usato il condizionale, non ho affermato niente.

            Comunque non siamo 1-0 (cazzo ma siete tifosi?),
            semplicemente quella tabellina della minchia non
            spiega quasi nulla di quello che accade in
            lettura, e di quello che sta attorno a quelle
            poche
            righe.quella "tabellina della minchia" ti fa capire che razza di "standard" balordo sia ooxml: come se HTML prevedesse di usare il tag per rendere il testo in grassetto se la pagina web sarà visualizzata da un tradizionale browser e di usare, che so, il tag se la pagina sarà visualizzata con un'applicazione differente, tipo un news aggregator.ma mi spieghi il senso di questa cosa visto che la difendi?che senso ha usare tag diversi per ogni applicazione?io proprio non ce lo vedo, magari mi puoi illuminare
          • chicken deluxe scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            merda... :Dintendevo il tag per rendere il grassetto(la b tra brackets)- Scritto da: chicken deluxe
            [...]
            HTML prevedesse di usare il tag per rendere
            il testo in grassetto se la pagina web sarà
            [...]
          • CCC scrive:
            Re: OOXML fa schifo!!!
            - Scritto da: Giocatore110
            Io vedo un link con autori dannatamente faziosi
            che hanno preso un solo pezzo della
            documentazione del formato senza provarne
            l'inefficacia negli algoritmi di calcolo, nè
            provare che il metodo usato dal concorrente sia
            più semplice nell'esecuzione di documenti di
            natura ben diversa, che non si limitano al
            semplice
            testo.te l'ho già detto e lo ripeto (senza offesa eh): o sei un trollone o sei un ignorante informatico o che non conosce l'inglese... e ora aggiungo: o sei un lobbysta M$ in chiara malafede...l'articolo linkato è chiarissimo e CHIUNQUE può verificare l'esattezza della tabella riportata!la tabella riporta ciò che si ottiene creando un documento con un breve testo formattato in rosso e allineato a destra la rappresentazione ODF e OOXML dello stesso testo con la stessa formattazione è riportata per un file di testo, un foglio elettronico ed una presentazioneODF rappresenta la *sessa cosa* SEMPRE nello *stesso modo*OOXML rappresenta la *sessa cosa* in modo DIVERSI a seconda del contesto (testo, foglio elettronico, presentazione)..non ti basta? non capisci il problema???sei in malafede???dai lascia perdere che è meglio..
      • CCC scrive:
        Re: OOXML fa schifo!!!
        - Scritto da: Giocatore110
        Si, alla lettura ascii la preparazione dei
        documenti avviene in modo diverso. la "lettura ASCII"???la "preparazione dei documenti"???o sei un mega trollone o non sai nulla di informatica
        E allora? Non
        si tratta comunque di documenti diversi in cui il
        testo non si applica sempre allo stesso modo?si tratta dello stesso testo, con le stesse formattazioniODF gestisce la *stessa cosa* sempre allo *stesso modo*OOXML gestisce la *stessa cosa* in modo diverso a seconda del contesto (il che poi diventa: a seconda dell'applicazione)ovvero: OOXML risulta essere la NEGAZIONE di cosa dovrebbe essere e di ciò a cui dovrebbe servire uno standard
        Inoltre quali sono i problemi di esecuzione in
        questo caso? Inoltre siamo sicuri che in
        esecuzione dell'apertura del documento non si
        trovi da qualche altra parte qualcosa che rende
        il testo dell'OOXML pi¨´ semplice di quanto non
        sia, solo che in quel sito non ce lo fanno
        vedere?i "problemi di esecuzione"???in "esecuzione dell'apertura del documento"???ribadisco: o sei un mega trollone o non sai nulla di informaticainoltre: tutto quello che serve a descrivere il documento dovrebbe essere *tutto e solo* NEL documento stesso e nulla nell'applicazione con cui lo si "apre"... altrimenti: dove va a finire lo standard??? se la "gestione" del documento diventa legata all'applicazione come si fa a parlare di standard???
        A parte tutto questo, l'ISO ¨¨ un'instituzione
        seria e che sa fare il suo dovere. Se il sito da
        te linkato dice che ha perso credibilit¨¤ perch¨¨
        non annulla a prescindere prima della discussione
        la standarizzazione ISO dell'OOXML e soprattutto
        se dice che con la standarizzazione dello stesso
        l'ISO non vale piu un ***, quel sito si rivela
        parziale e molto poco affidabile in confronto a
        quel che vuole
        sembrare.forse il fatto che ISO non si voglia del tutto "sputtanare" è uno dei motivi per cui OOXML non è ancora passato nonostante le pressioni (lobbysmo e non solo...) di M$inoltre, il punto sta tutto in quella tabellina che è riportata in quell'articolo (che chiunque può verificare facilmente essere esatta): a fronte di quella tabellina è IMPOSSIBILE negare che OOXML FA semplicemente SCHIFOimpossibile a meno di essere un trollone, un ignorante, un lobbysta M$ o di essere in mala fede
        Notate bene che in questo post non ho previsto
        n¨¨ favorito la standarizzazione ISO
        dell'OOXML.ah no? e allora perché lo hai scritto?m va là... trollone...
  • z f k scrive:
    Ale'
    "... Continueremo dunque a risolvere insieme al governo tutte le osservazioni che possano emergere, ..."Com'e' che leggo questo ma capisco "ci allisciamo chi fa le leggi e prende le decisioni a colpi di 'regalie' "?Ma con un po' di culo in India ne capiscono un po' di piu' di IT, rispetto ai sediopotentati italiani.CYA
    • Davide Impegnato scrive:
      Re: Ale'
      Macché mazzette, basta l'ignoranza. E sai quanta ce n'è, di ignoranza, in mezzo ai nostri politici?!Eh, finché il presidente della repubblica Napolitano e il ministro dei beni culturali Rutelli continueranno a dire "ma che bello il DRM", finché la terza carica dello stato, il presidente della camera dei deputati Bertinotti continuerà a chiedersi perché i portatili hanno il coperchio, beh, non sarà necessaria la corruzione.Basta dirgli: guardate, su tutti i vostri PC c'è Windows: è perché siamo i migliori! dateci ragione, fateci mettere le licenze OEM, noi rispettiamo la legge, rispettiamo i cittadini, non ci prendiamo i loro dati personali a sbafo e quelli sono contenti.Poi dopo c'è Napoli con le licenze Office, Milano con la posta WindowsLive, e lì c'è da chiedersi se sia davvero solo ignoranza...
      • kattle87 scrive:
        Re: Ale'
        beh e allora basta premiare i meno ignoranti votandoli alle prossime elezioni, no? Basterà votare... Rut no, Bert meglio neanche, mmmm... Berl? Manco morto, adesso poi che vuole permettere all'alitalia di mangiare altri soldi col "prestito ponte", poi chi c'è? Fin? Casinò? mmm... Fascisti e Comunisti sfegatati?...Ok ragazzi credo voterò Obama.... Almeno è un volto nuovo della politica (italiana di sicuro :P)
        • Davide Impegnato scrive:
          Re: Ale'
          Che dire, scegliamo Silvio, che ha il figliuolo che va in giro, bello fiero, a dire che Mediaset è paragonabile alle grandi major americane.Sì, sì, che bello.. mi mancava proprio una major sotto il cuscino..Secondo me, Lega Nord e AN stanno perdendo un ottimo argomento per le loro elezioni, così come lo stanno perdendo persone come Di Pietro, i Verdi e anche i comunisti italiani.Walter, liberalizza il mercato del software!
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Ale'
          - Scritto da: kattle87
          beh e allora basta premiare i meno ignoranti
          votandoli alle prossime elezioni, no? ieri ho cominciato a leggere un romanzo che mi pare ben scritto. L'autore è un certo Walter Veltroni.
        • r p scrive:
          Re: Ale'
          hai tristemente ragione...
    • r p scrive:
      Re: Ale'
      concordo
  • Ding Dong scrive:
    MICROSOFT AL TAPPETO
    Sta prendendo una batosta dopo l'altra. Tra un po' non ce la farà più a rialzarsi.
    • Pippo scrive:
      Re: MICROSOFT AL TAPPETO
      - Scritto da: Ding Dong
      Sta prendendo una batosta dopo l'altra. Tra un
      po' non ce la farà più a
      rialzarsi.Tutta colpa dei linari comunisti!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • kattle87 scrive:
    La guerra di Piero
    "Sparagli Piero, sparagli ora,e dopo un colpo, sparagli ancora..."Niente da fare ragazzi la M$ la vogliono proprio azzoppare senza nemmeno farla parlare!
    • GHz(r) scrive:
      Re: La guerra di Piero
      Spiegati, non si capisce cosa intendi...
      • kattle87 scrive:
        Re: La guerra di Piero
        che continuano a non fargliene passare una in questa faccenda di OOXML... Lei lavora sul formato ma inevitabilmente le dicono ciccia.
        • chicken deluxe scrive:
          Re: La guerra di Piero
          semplicemente in india hanno fatto la scelta più sensata...ovvero scegliere cio che *già* è standard (e che è diventato tale senza bisogno di mazzette e minacce)
          • Giocatore110 scrive:
            Re: La guerra di Piero
            E allora perchè non ci teniamo L'mpeg1? Era standard da anni prima che ci fossero i DVD...
          • chicken deluxe scrive:
            Re: La guerra di Piero
            perchè mpeg-2 ha introdotto una valanga di migliorie e nuove features rispetto a mpeg-1ooxml invece non introduce nessuna novità,quindi giustamente a parità si sceglie ciò che è standard.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: La guerra di Piero
            Non è solo migliorie, è anche qualità e libertà di scelta ( se i produttori volevano risparmiare, potevano mettere l'MPEG1, i lettori DVD lo leggono).Non mi sembra giusto vietare una scelta sulla base che uno dei due possibili formati sia open. Nè in un senso, nè nell'altro.
          • chicken deluxe scrive:
            Re: La guerra di Piero
            ma infatti se uno vuole può scegliere di usare OOXML.liberissimoconsapevole però che non sta utilizzando un formato standard, quindi se vuole ci scrive le sue memorie, altrimenti se si vuole interfacciare con gli altri fa il favore di usare uno standard riconosciuto in quanto tale.delle ragioni tecniche si parla più sottohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2230481&m=2231487#p2231487
          • Giocatore110 scrive:
            Re: La guerra di Piero
            E' uno standard ECMA, e che non sarà un formato standard ISO non lo sappiamo ancora.
          • chicken deluxe scrive:
            Re: La guerra di Piero
            - Scritto da: Giocatore110
            E' uno standard ECMA, per piacere non riempiamoci la bocca di paroloni...quella standardizzazione se l'è comprata e lo sanno tutti...infatti non ha incontrato praticamente nessuna difficoltà durante il processo di standardizzazione...un paio di mesi e via, ooxml standard!...ma per favore!
            e che non sarà un formato
            standard ISO non lo sappiamo
            ancora.ma io temo già di saperlo purtroppo... :(
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: La guerra di Piero
            - Scritto da: Giocatore110
            E allora perchè non ci teniamo L'mpeg1? Era
            standard da anni prima che ci fossero i DVD...Perché la versione successiva è migliore, no?Così come ODF è uno standard maturo e collaudato, mentre OOXML non è ancora nemmeno del tutto definito.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: La guerra di Piero
            Su questo c'è da ridire che funziona, che è definito, mentre l'ODF è così maturo che si preannuncia un nuovo standard (retrocompatibile) nella versione 1.1 o qualcosa di simile.Comunque la libertà di scelta la potrei mettere su molti altri formati video. Mica potevamo vietare WMV e MPEG4 solo perchè c'era già il DivX.
          • Anonimo scrive:
            Re: La guerra di Piero
            Sei quasi commovente quando difendi così la tua ditta...- Scritto da: Giocatore110
            Comunque la libertà di scelta la potrei mettere
            su molti altri formati video. Mica potevamo
            vietare WMV e MPEG4 solo perchè c'era già il
            DivX.Forse ti sfugge il nocciolo di tutta la questione che passa sotto il nome di "certificazione ISO".ISO = International Organization for StandardizationSe un formato è certificato ISO, gli utenti e, cosa più importante, le ditte e le amministrazioni lo useranno consapevoli di essere compatibili col mondo.Nessuno vieta niente a nessuno: guarda caso tra i formati che hai elencato l'mp4 è ISO, ma nessuno ti vieta di farti i tuoi bei video in DivX, se vuoi.Quanto alla questione dell'opportunità che il formato ISO sia open, è molto più importante di quello che vuoi far credere, perché non si possono consegnare a una ditta privata (che quindi cerca di generare profitti) i lucchetti esclusivi sul formato di gestione dei contenuti.Prima o poi ti chiederanno il conto, ci sono già i precedenti (GIF anyone?)
          • Giocatore110 scrive:
            Re: La guerra di Piero
            - Scritto da: Anonimo
            Sei quasi commovente quando difendi così la tua
            ditta...Non rispondo a tono, non mi piacciono i Fanboy che vedono altri fanboy in quelli che non la pensano come loro.
            Forse ti sfugge il nocciolo di tutta la questione
            che passa sotto il nome di "certificazione
            ISO".

            ISO = International Organization for
            Standardization

            Se un formato è certificato ISO, gli utenti e,
            cosa più importante, le ditte e le
            amministrazioni lo useranno consapevoli di essere
            compatibili col
            mondo.Seguendo lo standard ISO. Se, e ripeto se, OOXML ottiene la certificazione, lo standard è definito e consultabile.
            Nessuno vieta niente a nessuno: guarda caso tra i
            formati che hai elencato l'mp4 è ISO, ma nessuno
            ti vieta di farti i tuoi bei video in DivX, se
            vuoi.mpEG4, l'mp è un sistema leggermente differente, seppur abbiano alcune orignini in comune.
            Quanto alla questione dell'opportunità che il
            formato ISO sia open, è molto più importante di
            quello che vuoi far credere, perché non si
            possono consegnare a una ditta privata (che
            quindi cerca di generare profitti) i lucchetti
            esclusivi sul formato di gestione dei
            contenuti.Il formato ISO è dato agli standard, non per dirti ma nemmeno l'MPEG4 è open, è proprietà brevettata. Semplicemente l'ISO certifica e documenta una standarizzazione. E lo fa in molti campi. Quanto ai lucchetti forse non hai capito che i certificati ci sono, e se si va fuori standard, si va fuori standard.
            Prima o poi ti chiederanno il conto, ci sono già
            i precedenti (GIF
            anyone?)Poichè c'è scelta nonchè una definizione in possibilità non sarà un problema la traduzione dei vecchi files se i nuovi programmi saranno fuori standard.Dopotutto se OOXML diventa standard ISO, ODF non ci perde mica. Al massimo non ha l'esclusiva.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: La guerra di Piero
            - Scritto da: Giocatore110
            Non rispondo a tono, non mi piacciono i Fanboy
            che vedono altri fanboy in quelli che non la
            pensano come loro.Non ti piace il tuo stesso comportamento?
            Se, e ripeto se, OOXML ottiene la certificazione, lo standard
            è definito e consultabile.Ora come ora non è definito, non è aperto e soprattutto non è standard. Ti piaccia o no, oggi la realtà è questa.
            mpEG4, l'mp è un sistema leggermente differente,
            seppur abbiano alcune orignini in comune.Cavillare per spostare il discorso non serve: nessuno vieta nulla. La questione è sulla scelta tra uno standard internazionalmente riconosciuto ed un formato non ancora definito, proprietario e non standard.
            Il formato ISO è dato agli standard, non per
            dirti ma nemmeno l'MPEG4 è open, è proprietà brevettata. L'essere formato aperto non vuol dire essere privo di brevetto. Ed un brevetto non vuol dire automatica chiusura. Gli standard, per definizione, devono essere liberamente implementabili da chiunque dietro acquisto della documentazione presso l'ISO.
            Poichè c'è scelta nonchè una definizione in
            possibilità non sarà un problema la traduzione
            dei vecchi files se i nuovi programmi saranno fuori standard.Solo se lo standard sarà realmente aperto, e non sottoposto al capriccio di qualcuno, come l'attuale OOXML.
            Dopotutto se OOXML diventa standard ISO, ODF non
            ci perde mica. Al massimo non ha l'esclusiva.Ci perderanno tutti, produttori e consumatori, non solo chi supporta ODF, i quali saranno preda dello stesso soggetto che domina il mercato e che di tale posizione ha abusato in ogni modo.Quindi la scelta indiana è senza dubbio la migliore possibile.
        • GHz(r) scrive:
          Re: La guerra di Piero
          ..."lavorano sul formato..."Sicuramente non su odf, che standard già lo è, ma che in MS si rifiutano categoricamente di supportare. Se enfatizzano così l'importanza del formato, rispetto al prodotto software che lo deve implementare, la cosa non può che destare sospetti: forse confidano che OOXML si riveli uno standard (di fatto) non implementabile dai concorrenti, in modo da assicurarsi la dipendenza degli utenti dal loro prodotto?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 marzo 2008 09.29-----------------------------------------------------------
          • MircoM scrive:
            Re: La guerra di Piero
            IMHO, puoi togliere il forse...se così non fosse, MS nel suo office potrebbe già avere l'implementazione di ODF migliore e più completa rispetto a tutti gli altri software.ovviamente non vuole competere direttamente sullo stesso campo, vuole giocare in casa.
    • MircoM scrive:
      Re: La guerra di Piero
      :)beh, nella (splendida) canzone piero fa una brutta fine, comunque...
      • Piero scrive:
        Re: La guerra di Piero
        [yt]G8VE0EHGlvY[/yt]
      • kattle87 scrive:
        Re: La guerra di Piero
        (rotfl) infatti io ho lasciato volutamente spazio ad interpretazione personale del fatto ;) anche io penso che magari potrebbe fare una brutta fine ODF, anche se sinceramente non me lo auguro, e anzi (per chi vuole vederla così) da bravo cantinaro preferirei la sopravvivenza di ODF a quella di OOXML.
    • waldo scrive:
      Re: La guerra di Piero
      - Scritto da: kattle87
      "Sparagli Piero, sparagli ora,
      e dopo un colpo, sparagli ancora..."

      Niente da fare ragazzi la M$ la vogliono proprio
      azzoppare senza nemmeno farla
      parlare!Esatto. Ma tu ascolteresti le ragioni di Jack lo Squartatore? O quelle di Adolf Eichmann?Le loro azioni e il loro comportamento bastano e avanzano per esprimere un giudizio definitivo.M$ vada pure a farsi fott....
  • Anonimo scrive:
    Tanto alla fine verrà approvato
    come da oggetto(anonimo)
    • chicken deluxe scrive:
      Re: Tanto alla fine verrà approvato
      e anche se fosse?ormai m$ ha perso (anche) la guerra dei documenti.OOXML sarà (se verrà approvato) quasi completamente open, ciò significa che non ci saranno più differenze tra te che usi m$ office e me che uso openoffice.via libera all'opensource nelle scuolee nelle pubbliche amministrazioni.
      • JJLetho scrive:
        Re: Tanto alla fine verrà approvato
        si infatti se usi word a casa non ci sarà differenzaopen office per ora è a office 97e te lo dice uno che lo consiglia alle piccole aziende mie clienti per evitare di comprare una licenza office.due si tre poi passano a ms office.. perchè i limiti purtroppo vengono fuorialcune lo tengono solo per esportare diretto in pdf ..
        • chicken deluxe scrive:
          Re: Tanto alla fine verrà approvato
          perfetto, dove c'è realmente bisogno si userà ms office.quello che mi interessa è che chi non ne ha bisogno non sia costretto ad usarlo per integrarsi col resto del mondo
        • Davide Impegnato scrive:
          Re: Tanto alla fine verrà approvato
          Boh. Per lavoro, insegno alla gente a usare sia Office che OpenOffice. I limiti ci sono da entrambe le parti, ma di differenze ce ne sono relativamente poche.Secondo me, meglio un OpenOffice simile a Word97 che un Office2007 simile a... a.... a....
          • JJLetho scrive:
            Re: Tanto alla fine verrà approvato
            se passi ad excel avanzato dubito che le differenze siano poche purtroppo
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Tanto alla fine verrà approvato
          - Scritto da: JJLetho
          open office per ora è a office 97Non mi pare. Io ci lavoro ed anche in diverse aziende dove l'ho installato.
          • Annibale scrive:
            Re: Tanto alla fine verrà approvato
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: JJLetho

            open office per ora è a office 97

            Non mi pare. Io ci lavoro ed anche in diverse
            aziende dove l'ho
            installato.anche io ci lavoro ed infatti sono passatao ad office (2003).non si riescono a gestire bene le stampe di buste ed etichette.in writer è molto più difficile (nel senso che ci meti di più) che in word cambiare la formattazione del testo quando lo hai già scrittola gestione delle immagini nei documenti è molto più funzionale in office 2003la gestione delle macro è molto migliore in open office, questo è dannatamente verola gestione in excel delle somme automatiche e l'help sono enormemente migliori, oltre alla funzione di correzione automatica delle formuleuna altra fuznione che sembra banale ma per me ad esempio è fodnamentale è il pulsante che appare quando copi/incolli su word (e quindi outlook) e puoi scegliere se mantenere solo iltesto o adattarlo alla fomrattazione del documento sul quale incolli.l'integrazione di word/escel ed outlook è fantastica e questa secondo me è la grande mancanza di OO.office è una suite fatta davvero bene ed aumenta la produttività come nessuna altra suite del genere IMHO.certo ci sono casi (grandi aziende con infrastrutture complesse come customer care biglietterie e fatturazioni o emissione di documenti di trasporto e fatture o gestione del magazzino/ordini) in cui lotus domino è la soluzione milgiore ma per il piccolo-medio business office è sicuramente la scelta + indicata per rapporto/prezzo qualità.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Tanto alla fine verrà approvato
            - Scritto da: Annibale
            anche io ci lavoro ed infatti sono passatao ad office (2003).E allora?
            non si riescono a gestire bene le stampe di buste
            ed etichette.Non riesci, vuoi dire.
            in writer è molto più difficile (nel senso che ci
            meti di più) che in word cambiare la formattazione del testo
            quando lo hai già scrittoIn che senso? Ci metti di più a trovare il bottone del grassetto?
            la gestione delle immagini nei documenti è molto
            più funzionale in office 2003Cioè? Che vuol dire? Che sei abituato ad un altro programma e non hai voglia di cambiare abitudini?
            la gestione delle macro è molto migliore in open
            office, questo è dannatamente veroAnche qui non vedo grosse differenze. Il punto a favore di OpenOffice è la possibilità di scelta di più linguaggi, oltre al Basic.
            la gestione in excel delle somme automatiche e l'help sono
            enormemente migliori, oltre alla funzione di correzione
            automatica delle formuleAncora una volta, mi pare che le differenze siano marginali. Tutto è legato all'abitudine.
            una altra fuznione che sembra banale ma per me ad
            esempio è fodnamentale è il pulsante che appare quando
            copi/incolli su word (e quindi outlook) e puoi scegliere se
            mantenere solo iltesto o adattarlo alla fomrattazione del
            documento sul quale incolli.Funziona diversamente ma in OpenOffice c'è la stessa funzione, disponibile tramite lo 'stilista'. I bottoni aggiuntivi e personalizzati puoi aggiungerli.
            l'integrazione di word/escel ed outlook è
            fantastica e questa secondo me è la grande
            mancanza di OO.Detto così non ha senso. OpenOffice è un software unico, l'integrazione tra i moduli Calc e Writer è completa. Non è chiaro che cosa vuoi dire.
            office è una suite fatta davvero bene ed aumenta
            la produttività come nessuna altra suite del genereNon vedo grosse differenze, nemmeno in quello che hai scritto. La produttività viene dall'abitudine ad usare uno strumento o l'altro. Chi è abituato ad OpenOffice troverebbe meno immediato l'uso di Office.
            lotus domino è la soluzione milgiore Per le imprese, un software integrato come Lotus Notes-Domino è difficilmente paragonabile ad altri concorrenti. Ma non è una suite da ufficio propriamente detta.
            ma per il piccolo-medio business office è sicuramente la scelta
            + indicata per rapporto/prezzo qualità.Quest'affermazione non credo che sia realistica. Se parli di rapporto prezzo/qualità, Office non è certo la scelta migliore, a causa dello spropositato prezzo della licenza e le prestazioni che non sono proporzionalmente superiori.
        • Franck Mueller scrive:
          Re: Tanto alla fine verrà approvato

          alcune lo tengono solo per esportare diretto in
          pdfPuoi dirgli di passare ad Office 2007...
          • rambo31 scrive:
            Re: Tanto alla fine verrà approvato
            che non integra l'esportazione automatica in pdf(a meno che non si installi a mano un plugin)
      • r p scrive:
        Re: Tanto alla fine verrà approvato
        Ci sono degli aspetti tecnici che non mi fanno essere così ottimista come te...
  • fabioamd87 scrive:
    rido!
    hahahaha
Chiudi i commenti