Il primo ruggito di Ubuntu 11.10

La distro Oneiric Ocelot uscirà entro ottobre. Nel frattempo, la versione desktop e la Netbook Edition si fonderanno in un'unica versione

Roma – Il fondatore di Canonical, Mark Shuttleworth , ha comunicato il nome in codice della prossima Ubuntu 11.10 , che segue Natty Narwhal. Alla fine è stato un Oneiric Ocelot , un “gattopardo onirico”, a spuntarla sugli altri animali in ballo: tra scimmioni (Osculant Orangutan) e polipi (Oddball Octopus).

La denominazione scelta sottolinea la forza, la disciplina e l’anima sognatrice di questa nuova distro Linux in arrivo a ottobre, ma qualcuno potrebbe anche vedere una sottile provocazione per Apple nell’utilizzo di un altro felino dal manto maculato.

Ubuntu 11.10 andrà incontro ai sistemi che non dispongono dei requisiti minimi per utilizzare la versione di Unity con gli “effetti speciali”. Gli utenti potranno affidarsi ad una versione 2D che non farà affidamento su OpenGL. Per raggiungere lo scopo, le librerie QT del toolkit multipiattaforma Nokia diventeranno un componente integrato di default nel sistema Ubuntu. In questo modo sarà comunque possibile produrre GUI funzionali e leggere, senza rinunciare all’impatto visivo.

La shell Unity che ha scalzato GNOME , introdotta come soluzione ideale in ambito mobile, garantirà anche una maggiore omogeneità nell’utilizzo di Ubuntu. Tra poco Canonical metterà ordine tra le varianti del sistema operativo: l’espressione “edition” verrà depennata dalle release Desktop e Server, mentre l’edizione Netbook andrà proprio in pensione.

Secondo Shuttleworth, arrivati a questo punto, la necessità di una versione separata che supporti l’hardware dei computer portatili non esiste più. A partire dalla distribuzione 11.04, prevista per il 28 aprile, la Netbook Edition di Ubuntu verrà quindi fusa con quella desktop.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bart scrive:
    Dunque basa copiare gli errori
    Se voglio farti mettere in galera copio i tuoi errori, ti trovano e ti mettono in gabbia.Una tecnologia da geniacci non c'è che dire vere e proprie cime dell'informatica.
  • mela marcia doc scrive:
    come fa a funzionare?
    Paragone:Se trovano le tracce di un certo dna su più scene del crimine, ma non hanno un archivio in cui trovare una corrispondenza per tirare fuori un nominativo a che serve? Nell'immediato a niente.Se io scrivo orrori di ortografia riconducibili ad un profilo univoco in tutte le e-mail di spam che invio, ma uso degli anonymous remailer che mi rendono non tracciabile, a che serve avere il mio profilo? E se poi gli errori sono introdotti artificiosamente?
  • Aldus scrive:
    Che geni!
    Ma che maghi, ma che magia!Basta seguire a ritroso le firme dei server...
    • Aldus scrive:
      Re: Che geni!
      - Scritto da: Aldus
      Ma che maghi, ma che magia!
      Basta seguire a ritroso le firme dei server...E, vabbè, leggere i log.
      • mela marcia doc scrive:
        Re: Che geni!
        Hai mai sentito parlare di anonymous remailer?E se ti viene il dubbio, no i log non vengono mantenuti.
  • uno qualsiasi scrive:
    Cambiando nick, in effetti...
    ... di solito, anche qui si viene comunque riconosciuti dopo un po' di post.
    • usb scrive:
      Re: Cambiando nick, in effetti...
      - Scritto da: uno qualsiasi
      ... di solito, anche qui si viene comunque
      riconosciuti dopo un po' di
      postMa anche no. Mai sucXXXXX.E stiamo parlando di messaggini scritti alla XXXXX, FIGURIAMOCI se uno vuole volutamente rimanere anonimo. Manco fosse difficile cambiare stile di scrittura o inserire errori voluti per non venir riconosciuti... (rotfl)Ma siamo seri su, questo "studio" è ridicolo.
    • panda rossa scrive:
      Re: Cambiando nick, in effetti...
      - Scritto da: uno qualsiasi
      ... di solito, anche qui si viene comunque
      riconosciuti dopo un po' di
      post.Pepito lo si becca sempre subito!
  • Alessio scrive:
    Al di là di ogni ragionevole dubbio
    Basta un errore probabile del 10 o 20 per cento per condannare quacuno a morte?
  • Funz scrive:
    Re: Mah...
    - Scritto da: docdoc
    possibilita' di falsificare le email (io scrivo
    ad A una email prendendo spunto da email di B,
    per far incolpare
    B!).non è possibile, perché è risaputo che B non sa usare le mail, e pronuncia "Google" come il nome di un famoso autore della letteratura russa ;)
  • AxAx scrive:
    lol: spamassassin revised
    :) - come da oggetto
  • usb scrive:
    Articolo semplicemente demenziale
    Non serve neanche controbattere alle idiozie scritte nell'articolo su questo presunto "metodo infallibile"... tempo sprecato. E' talmente evidente che non può funzionare se non forse contro qualche analfabeta...
  • peto tonante scrive:
    e-mail anonima minatoria
    TI AMMAZZO.e adesso voglio vedere come mi scoprono
  • Cicciopazzo scrive:
    IN effetti l'idea e' buona
    Prima di leggere l'articolo non so se dovendo scrivere una lettera anonima avrei pensato a stare attento all'ortografia. Certo ora che si conosce la tecnica bastera' davvero scrivere in modo "sterile". Appunto senza punteggiatura e senza errori. D'altra parte il massimo che puo' fare una tecnologia del genere e' fornire indizi sul colpevole, e sembra utile quando non e' necessario un proXXXXX (per es. in ambito aziendale...).
    • FridayChild scrive:
      Re: IN effetti l'idea e' buona
      E quindi con il social engineering si puo' anche copiare lo stile e gli errori di una persona (cosa davvero semplice), scrivendo un'email magari dal PC che usa abitualmente, e incastrarla con la collaborazione di questo fantastico algoritmo?MAH.....
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: IN effetti l'idea e' buona
      contenuto non disponibile
    • Normale scrive:
      Re: IN effetti l'idea e' buona
      - Scritto da: Cicciopazzo
      Certo ora che si
      conosce la tecnica bastera' davvero scrivere in
      modo "sterile". Appunto senza punteggiatura e
      senza errori. Scrivere senza punteggiatura è già un errore identificabile! Come anche scrivere barsera' anziché basterà.Del resto, anche scrivere senza nessun errore è una cosa talmente rara da farti identificare ugualmente... :-)
      • usb scrive:
        Re: IN effetti l'idea e' buona
        - Scritto da: Normale
        - Scritto da: Cicciopazzo

        Certo ora che si

        conosce la tecnica bastera' davvero scrivere in

        modo "sterile". Appunto senza punteggiatura e

        senza errori.

        Scrivere senza punteggiatura è già un errore
        identificabile! Come anche scrivere barsera'
        anziché
        basterà.

        Del resto, anche scrivere senza nessun errore è
        una cosa talmente rara da farti identificare
        ugualmente...
        :-)Sì perché è difficilissimo fare errori di scrittura volutamente, omettere la punteggiatura o scriverla sbagliata volutamente, etc... proprio ci vuole un genio eh?MAH
    • Francesco scrive:
      Re: IN effetti l'idea e' buona
      In questo romanzo, pubblicato l'anno scorso l'investigatore trova il colpevole usando esattamente la stessa tecnica...http://www.domusdejanaseditore.com/scheda_libro.php?pub_id=86
  • rocco siffredi scrive:
    percentuali di accuratezza fallibili
    ecco che chi vorra scrivere mail anonime le iniziera a scrivere facendo ritagli dai giornali come si usava fare con le lettere anonime scritte a mano :-)p.s. ho scritto tutto in "minuscolo" e senza punteggiatura ed accenti cosi non riuscirete ad intentificarmi!
    • Enrico scrive:
      Re: percentuali di accuratezza fallibili
      basta scrivere senza errori grammaticali e senza parole inconsuete e chi ti trova?
      • usb scrive:
        Re: percentuali di accuratezza fallibili
        - Scritto da: Enrico
        basta scrivere senza errori grammaticaliO con errori grammaticali di cui sei perfettamente a conoscenza ma che inserisci volutamente appunto per non venir riconosciuto.
        e senza
        parole inconsuete e chi ti
        trova?Appunto. Questo studio forse va bene per gli analfabeti che non sanno scrivere correttamente, ma figuriamoci se una persona sgamata riuscirebbe a farsi beccare con queste XXXXXXX.
  • panda rossa scrive:
    Ritagli di giornale
    Ma questi ricercatori si sono mai chiesti perche' le lettere anonime tradizionali vengono scritte usando ritagli di giornale incollati su un foglio?Il giorno che io dovessi scrivere una mail anonima minatoria, mi pare il minimo che io mi metta ad usare accorgimenti atti a rendere impossibile una identificazione del tipo prospettato dai due ricercatori.[code]POCHEPAROLETUTTEMAIUSCOLESENZAPUNTEGGIATURAANDANDOOGNIVOLTAACAPO[/code]e vediamo come risalgono a me!
    • pippO scrive:
      Re: Ritagli di giornale
      - Scritto da: panda rossa
      Ma questi ricercatori si sono mai chiesti perche'
      le lettere anonime tradizionali vengono scritte
      usando ritagli di giornale incollati su un
      foglio?

      Il giorno che io dovessi scrivere una mail
      anonima minatoria, mi pare il minimo che io mi
      metta ad usare accorgimenti atti a rendere
      impossibile una identificazione del tipo
      prospettato dai due
      ricercatori.

      [code]POCHE
      PAROLE
      TUTTE
      MAIUSCOLE
      SENZA
      PUNTEGGIATURA
      ANDANDO
      OGNI
      VOLTA
      A
      CAPO[/code]

      e vediamo come risalgono a me!Dalla quantità di razzate che scrivi? :D
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Ritagli di giornale

        Dalla quantità di razzate che scrivi? :DNo, penserebbero a te!
        • pippO scrive:
          Re: Ritagli di giornale
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Dalla quantità di razzate che scrivi? :D

          No, penserebbero a te!Ma io sono il panda (anonimo)
    • rocco siffredi scrive:
      Re: Ritagli di giornale
      - Scritto da: panda rossa
      Ma questi ricercatori si sono mai chiesti perche'
      le lettere anonime tradizionali vengono scritte
      usando ritagli di giornale incollati su un
      foglio?

      Il giorno che io dovessi scrivere una mail
      anonima minatoria, mi pare il minimo che io mi
      metta ad usare accorgimenti atti a rendere
      impossibile una identificazione del tipo
      prospettato dai due
      ricercatori.

      [code]POCHE
      PAROLE
      TUTTE
      MAIUSCOLE
      SENZA
      PUNTEGGIATURA
      ANDANDO
      OGNI
      VOLTA
      A
      CAPO[/code]

      e vediamo come risalgono a me!haiprecedutoilmiopensiero
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Ritagli di giornale
      - Scritto da: panda rossa
      Ma questi ricercatori si sono mai chiesti perche'
      le lettere anonime tradizionali vengono scritte
      usando ritagli di giornale incollati su un
      foglio?

      Il giorno che io dovessi scrivere una mail
      anonima minatoria, mi pare il minimo che io mi
      metta ad usare accorgimenti atti a rendere
      impossibile una identificazione del tipo
      prospettato dai due
      ricercatori.

      [code]POCHE
      PAROLE
      TUTTE
      MAIUSCOLE
      SENZA
      PUNTEGGIATURA
      ANDANDO
      OGNI
      VOLTA
      A
      CAPO[/code]

      e vediamo come risalgono a me!Eh, le solite cavolate dei ricercatori che non sanno come passare il tempo...Un sistema del genere potrebbe funzionare (forse) nel caso di post sui forum, per controllare se 2 utenti con username diversi sono in realtà la stessa persona. E di sicuro funziona, perchè anch'io mi accorgo di utilizzare spesso una certa sintassi e punteggiatura, nonchè delle parole chiave che magari pochi altri utilizzano! Dubito che lettere minatorie o di spam siano attribuibili ad una persona specifica (un pò come una lettera commerciale standard...)
    • Torsolo scrive:
      Re: Ritagli di giornale
      - Scritto da: panda rossa
      Ma questi ricercatori si sono mai chiesti perche'
      le lettere anonime tradizionali vengono scritte
      usando ritagli di giornale incollati su un
      foglio?

      Il giorno che io dovessi scrivere una mail
      anonima minatoria, mi pare il minimo che io mi
      metta ad usare accorgimenti atti a rendere
      impossibile una identificazione del tipo
      prospettato dai due
      ricercatori.

      [code]POCHE
      PAROLE
      TUTTE
      MAIUSCOLE
      SENZA
      PUNTEGGIATURA
      ANDANDO
      OGNI
      VOLTA
      A
      CAPO[/code]

      e vediamo come risalgono a me!Semplice, basta vedere chi ha detto su PI che avrebbe scritto un email anonima il quel modo! (rotfl)
      • legal scrive:
        Re: Ritagli di giornale
        - Scritto da: Torsolo
        - Scritto da: panda rossa

        Ma questi ricercatori si sono mai chiesti
        perche'

        le lettere anonime tradizionali vengono scritte

        usando ritagli di giornale incollati su un

        foglio?



        Il giorno che io dovessi scrivere una mail

        anonima minatoria, mi pare il minimo che io mi

        metta ad usare accorgimenti atti a rendere

        impossibile una identificazione del tipo

        prospettato dai due

        ricercatori.



        [code]POCHE

        PAROLE

        TUTTE

        MAIUSCOLE

        SENZA

        PUNTEGGIATURA

        ANDANDO

        OGNI

        VOLTA

        A

        CAPO[/code]



        e vediamo come risalgono a me!

        Semplice, basta vedere chi ha detto su PI che
        avrebbe scritto un email anonima il quel modo!
        (rotfl)Al di la di questo che è pienamente condivisibile, cosa fai condanni uno perchè è secondo il programma responsabile all'80-90% della mail? Alla faccia della certezza del diritto...
        • KaysiX scrive:
          Re: Ritagli di giornale
          - Scritto da: legal
          Al di la di questo che è pienamente
          condivisibile, cosa fai condanni uno perchè è
          secondo il programma responsabile all'80-90%
          della mail? Alla faccia della certezza del
          diritto..."...al di là di ogni ragionevole dubbio"...altrimenti tocca sforzarsi di immaginare ad esempio un condannato all'80-90% della pena capitale ;)
    • dudemon scrive:
      Re: Ritagli di giornale
      Dal fatto che te ne sei vantato su p.i.? Dal giornale da cui hai ritagliato le lettere? Dai vocaboli che usi? Dalla sintassi? Dalle forbici che hai usato per ritagliarle? Dalla marca della colla per attaccarle? Etc...etc...etc...du.demon
      • panda rossa scrive:
        Re: Ritagli di giornale
        - Scritto da: dudemon
        Dal fatto che te ne sei vantato su p.i.? Mi pare di essere in buona compagnia qui su PI, e poi non dimentichiamoci che su PI c'e' solo tale Panda Rossa
        Dal giornale da cui hai ritagliato le lettere? Ho comprato apposta il Washington Post, che di solito non leggo.
        Dai vocaboli che usi? Tipo winaro, winsozz, cose cosi', dici?
        Dalla sintassi? Dalle forbici
        che hai usato per ritagliarle? Dalla marca della
        colla per attaccarle?
        Etc...etc...etc...Vabbe', taglia corto: posta pure la mia dichiarazione dei redditi e facciamola finita!
        • ruppolo scrive:
          Re: Ritagli di giornale
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: dudemon

          Dal fatto che te ne sei vantato su p.i.?

          Mi pare di essere in buona compagnia qui su PI, e
          poi non dimentichiamoci che su PI c'e' solo tale
          Panda
          Rossa


          Dal giornale da cui hai ritagliato le lettere?
          Ho comprato apposta il Washington Post, che di
          solito non
          leggo.


          Dai vocaboli che usi?
          Tipo winaro, winsozz, cose cosi', dici?


          Dalla sintassi? Dalle forbici

          che hai usato per ritagliarle? Dalla marca della

          colla per attaccarle?

          Etc...etc...etc...

          Vabbe', taglia corto: posta pure la mia
          dichiarazione dei redditi e facciamola
          finita!Quali redditi? (rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ritagli di giornale
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: dudemon


            Dal fatto che te ne sei vantato su p.i.?



            Mi pare di essere in buona compagnia qui su PI,
            e

            poi non dimentichiamoci che su PI c'e' solo tale

            Panda

            Rossa




            Dal giornale da cui hai ritagliato le
            lettere?


            Ho comprato apposta il Washington Post, che di

            solito non

            leggo.




            Dai vocaboli che usi?

            Tipo winaro, winsozz, cose cosi', dici?




            Dalla sintassi? Dalle forbici


            che hai usato per ritagliarle? Dalla marca
            della


            colla per attaccarle?


            Etc...etc...etc...



            Vabbe', taglia corto: posta pure la mia

            dichiarazione dei redditi e facciamola

            finita!

            Quali redditi? (rotfl)Gia', dimenticavo che tu fai il consulente apple.Dovevo usare un termine piu' adatto alla tua comprensione...
    • V67 scrive:
      Re: Ritagli di giornale
      Anzi meglio copi la mail di qualcuno che ti sta sulle sfere, modifichi oggetto e due altre cosini ed invii, hahaha
  • Klut scrive:
    Refuso
    _campana_ di spam ;)
Chiudi i commenti