Il provider è (finalmente) irresponsabile

di Lamberto Assenti. Le decisioni dell'Unione Europea sono il primo passo della reazione ad un ciberspazio nel quale gli ISP sono sempre più visti come poliziotti. Ma il testo che libera siti e provider non ha valenza legale


Roma – Se sul network di un provider, su uno di centinaia o migliaia di siti da questi ospitati, viene pubblicato del materiale illegale la colpa di chi è? Fino a qualche giorno fa a molti magistrati europei era apparso chiaro che il dolo fosse di chi quei contenuti li ha messi online e del provider che ha consentito che questo accadesse. Ora un timido vagito in sede comunitaria vorrebbe proporsi addirittura come passo evolutivo in una direzione opposta.

L’Europarlamento, in una delle sue rare esibizioni di illuminazione nell’era digitale, ha scelto di adottare un documento nel quale si afferma che un provider non può essere ritenuto responsabile dei contenuti pubblicati dai siti che ospita. Attenzione! Si tratta di un testo che non ha alcun valore legale, non è legge europea, ma esprime esclusivamente un orientamento che i provider potranno sfruttare tanto per promuovere l’autoregolamentazione nel settore quanto per cercare di difendersi da improvvidi magistrati europei che insistessero ad attribuir loro responsabilità che non possono avere.

La questione è tutt’altro che secondaria. Basti pensare che, anche in Italia, vi sono fornitori di spazio web, di hosting ma anche housing, capaci di ricorrere con motivazioni falsamente tecniche alla “sospensione” di siti i cui contenuti sono controversi e che dunque potrebbero metterli nei guai. Si tratta di una pratica di censura preventiva da aborrire, ma queste sono cose che accadono. E se accadono è anche colpa di un ordinamento giuridico che non protegge il fornitore da qualsiasi possibile conseguenza legale per quanto compiuto da uno dei siti che ospita.

A chiunque abbia dimestichezza con la rete sembra scontato che ad un provider si possa imporre un intervento su un proprio cliente solo su ordine della magistratura. Ma ovvio non lo è per niente. Vi sono casi, in Italia ma non solo, nei quali un provider può essere trascinato alla sbarra per il solo fatto di non aver voluto oscurare un sito quando richiesto dagli avvocati di qualche organismo pubblico o privato che contro quel sito ha preannunciato azioni giudiziarie.

Contro le assurde attribuzioni di responsabilità per i provider e a favore di una rete più libera si sono dunque pronunciati la bellezza di 460 deputati dell’Europarlamento, quasi la totalità, guadagnandosi così gli apprezzamenti dell’associazione dei provider europei, EuroISpa. E ora? Ora abbiamo un Europarlamento svuotato di una vera significanza politica che con una maggioranza bulgara approva un documento che non è vincolante per nessuno. Esultiamo.

Lamberto Assenti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Spino....perché non parli ora?
    Spino......rompi tanto le balle quando esce un patch da Apple , mi sembra però che Microsoft sia Leader in bachi, patch, skifezze varie, ecc.Però se lo fa Microsoft va bene vero?
  • Anonimo scrive:
    Ma..
    Il baco di Messenger e' exploitabile? Non ho trovato informazioni in merito..
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma..
      dipende da quel che intendi, fa crashare MSN ma nn credo possa essere sfruttabile x ottenere accesso alla macchina.. piu che altro se qualcuno ha trovato o sviluppato un tool x far crashare MSN e rompere un pò le scatole.. me lo faccia sapere, avrei una mezza voglia di divertirmi contro qualche rompiscatole che mi flodda e impalla tutto a ripetizione ;)
  • Anonimo scrive:
    fortunato
    Perfortuna io sono uno dei fortunati che utilizza sistemi Mac!!!!Mi dispiace per tutti voi poveri windows-nauti.Se accettate un consiglio...passate a Mac prima che sia troppo tardi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: fortunato
      - Scritto da: Dan
      Perfortuna io sono uno dei fortunati che
      utilizza sistemi Mac!!!!
      Mi dispiace per tutti voi poveri
      windows-nauti.
      Se accettate un consiglio...passate a Mac
      prima che sia troppo tardi!!messenger, IE ed outlook sono disponibili anche su Mac...aloah
      • Anonimo scrive:
        Re: fortunato
        - Scritto da: penetrator

        messenger, IE ed outlook sono disponibili
        anche su Mac...
        ma perchè uno che non se li ritrova preinstallati dovrebbe farsi del male? ^__-
      • Anonimo scrive:
        Re: fortunato
        ...ma ti chiami così perchè sei stato penetrator da Microsoft.... beh siete in molti a quanto pare...!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: fortunato

          ...ma ti chiami così perchè sei stato
          penetrator da Microsoft.... beh siete in
          molti a quanto pare...!!!!da come ne parli devi sapere bene come funziona la cosa....orwuar
  • Anonimo scrive:
    E' stato scoperto che...
    - il computer và in crash se gli si toglie la spina della corrente;- giocando con la linguetta del floppy si danneggia la superficie del floppy stesso;- togliendo il cavo di rete non si vedono più gli altri pc e non si naviga in rete;... ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' stato scoperto che...
      - Scritto da: Stefano Mecchia
      - il computer và in crash se gli si toglie
      la spina della corrente;Non è vero: l'ho appena fatto col mio portatile :-pPiuttosto, perchè non fanno + i PC con gli interruttori "reali" (ON/OFF)????
      • Anonimo scrive:
        Re: E' stato scoperto che...
        avrai capito la provocazione, no ?!Ogni software presenta bachi e/o svantaggi funzionali nell'uso; bisogno solo vedere se l'utilizzo ti ripaga di alcune manchevolezze. Per quel che mi riguarda (opinione strettamente personale) MSN Messengere funziona adeguatamente. Poi...libertà di scelta !
        • Anonimo scrive:
          Re: E' stato scoperto che...
          - Scritto da: Stefano Mecchia
          avrai capito la provocazione, no ?!si ^__^
          Ogni software presenta bachi e/o svantaggi
          funzionali nell'uso; bisogno solo vedere se
          l'utilizzo ti ripaga di alcune
          manchevolezzeCMQ lo rivoglio davvero l'interruttore old style!
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato scoperto che...
            - Scritto da: SiN
            CMQ lo rivoglio davvero l'interruttore old
            style!Ahimè non fanno più computer come il c64...!
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato scoperto che...

            CMQ lo rivoglio davvero l'interruttore old
            style!Comprati una bella multipresa con l'interruttoree quando vuoi spegnare gli dai una bella pedata!
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato scoperto che...
            - Scritto da: Bi

            CMQ lo rivoglio davvero l'interruttore old

            style!

            Comprati una bella multipresa con
            l'interruttore
            e quando vuoi spegnare gli dai una bella
            pedata!E X il portatile? Stacco la batteria?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' stato scoperto che...

          Messengere funziona adeguatamente.
          Poi...libertà di scelta !Che significa? Tu (immagino) giudichi MSN Mess. dalla sua GUI, da quanto è user-friendly, dalla sua funzionalità. Qui stiamo parlando del fatto se è scritto bene o no, se il suo codice è stato programmato in modo sicuro, se ilprotocollo è forte o pieno di buchi.Finchè si trovano bug exploitabili, come fai a dire che "funziona adeguatamente"?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' stato scoperto che...

            Che significa? Tu (immagino) giudichi MSN
            Mess. dalla sua GUI, da quanto è
            user-friendly, dalla sua funzionalità. Qui
            stiamo parlando del fatto se è scritto bene
            o no, se il suo codice è stato programmato
            in modo sicuro, se ilprotocollo è forte o
            pieno di buchi.

            Finchè si trovano bug exploitabili, come fai
            a dire che "funziona adeguatamente"?finche' non ricevo nessun danno dall'exploit...e magari nel frattempo esce la patch.Penso lui intendesse dire che trova le funzionalita' di MSN messenger adeguate ai suoi bisogni.hola
    • Anonimo scrive:
      100%
      - Scritto da: Stefano Mecchia
      - il computer và in crash se gli si toglie
      la spina della corrente;
      - giocando con la linguetta del floppy si
      danneggia la superficie del floppy stesso;
      - togliendo il cavo di rete non si vedono
      più gli altri pc e non si naviga in rete;


      ... ;-)e stato scoperto inoltre che se compri un pc con un qualsiasi sistema operativo ai il 100% di probabilita che almeno un programma e affetto da un baco.a RAGA STATE AD ESAGGERA
  • Anonimo scrive:
    Soluzione rapida ed indolore
    Salvati tutti i dati di interesse si ricorra al comando di formattazione dell'hard disk. Fatto questo si installi sul suddetto Linux Mandrake 8.2 con tutti i suoi aggeggini. Da quel momento si sara' protetti contro buchi e virus.(c) TotalSolutions Inc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione rapida ed indolore
      altre soluzioni possono essere: disinstallare il messenger (e usare altri sistemi tipo icq), usare eudora al posto outlook e mozilla al posto di explorer. che problema c'è?
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione rapida ed indolore
        - Scritto da: georgesfiladini
        disinstallare il messenger (e usare altri
        sistemi tipo icq), usare eudora al postohttp://miranda-icq.sourceforge.net/
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione rapida ed indolore
        - Scritto da: georgesfiladini
        altre soluzioni possono essere:
        disinstallare il messenger (e usare altri
        sistemi tipo icq)Il problema e' toglierlo il messenger visto che e' integrato nel sistema :-(
        , usare eudora al posto
        outlook e mozilla al posto di explorer.Questo si e magari anche opera
        che problema c'è?Il problema e' che grazie alla splendida integrazione di questi componenti con winzoz x l'utente alle prime armi non e' cosi facile cambiare
        • Anonimo scrive:
          Re: Soluzione rapida ed indolore
          - Scritto da: pikappa
          Il problema e' che grazie alla splendida
          integrazione di questi componenti con winzoz
          x l'utente alle prime armi non e' cosi
          facile cambiareSecondo me il problema è rendersi conto che IE non è Internet ma sono uno dei tanti programmi per navigare o che Windows non è il computer ma solo un "programma" che ti permette di usarlo.Queste cose non interessano e non devono interessare ad un utente casalingo che naviga e scrive lettere alla nonna in Australia. Microsoft lo sa benissimo e aprofitta (secondo me ingiustamente, a volte) della sua posizione dominante per constringere anche chi vorrebbe cambiare a seguire la sua strada.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soluzione rapida ed indolore
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: pikappa

            Il problema e' che grazie alla splendida

            integrazione di questi componenti con
            winzoz

            x l'utente alle prime armi non e' cosi

            facile cambiare

            Secondo me il problema è rendersi conto che
            IE non è Internet ma sono uno dei tanti
            programmi per navigare o che Windows non è
            il computer ma solo un "programma" che ti
            permette di usarlo.
            Queste cose non interessano e non devono
            interessare ad un utente casalingo che
            naviga e scrive lettere alla nonna in
            Australia. Microsoft lo sa benissimo e
            aprofitta (secondo me ingiustamente, a
            volte) della sua posizione dominante per
            constringere anche chi vorrebbe cambiare a
            seguire la sua strada.lo so benissimo e appunto l'integrazione di questi componenti con winzoz di fatto "obbliga" l'"utonto" ad usare quello che c'e' nel PC credendolo gi unici prog disponibili, se gli OEM fossero in grado di installare i prodotti che meglio credono al posto di quelli di M$ e cose inizierebbero a cambiare
          • Anonimo scrive:
            Re: Soluzione rapida ed indolore

            lo so benissimo e appunto l'integrazione di
            questi componenti con winzoz di fatto
            "obbliga" l'"utonto" ad usare quello che
            c'e' nel PC credendolo gi unici prog
            disponibili, se gli OEM fossero in grado di
            installare i prodotti che meglio credono al
            posto di quelli di M$ e cose inizierebbero a
            cambiare gli OEM possono gia' installare qualsiasi cosa vogliono...licenza a parte, non gli conviene.Perche' con windows installano una sola cosa che ha tutto, senza dover pagare licenze per altri programmi o perdere tempo ad installarli.Non credo che all'OEM interessi se IE ha il 90% del mercato o il 70%.saluti
    • Anonimo scrive:
      da buchi a voraggini
      - Scritto da: Copyright
      Salvati tutti i dati di interesse si ricorra
      al comando di formattazione dell'hard disk.
      Fatto questo si installi sul suddetto Linux
      Mandrake 8.2 con tutti i suoi aggeggini. Da
      quel momento si sara' protetti contro buchi
      e virus.

      (c) TotalSolutions Inc.infatti vai su security focus inserisci mandrakee poi piangi.Raga non ve fate forvia dar linux, infondo chi lascia la via vecchia sa i buchi che lascia ma non sa le voraggini che trova
      • Anonimo scrive:
        Re: da buchi a voraggini

        infatti vai su security focus inserisci
        mandrake
        e poi piangi.
        Raga non ve fate forvia dar linux, infondo
        chi lascia la via vecchia sa i buchi che
        lascia ma non sa le voraggini che trova1. La via vecchia è Unix. Windows è uno degli ultimi arrivati2. I bug segnalati si riferiscono a *migliaia* di pacchetti, non al solo sistema operativo. I big di Windows si riferiscono ad un parco di software molto, molto più ristretto (leggi: di solito, su Windows i programmi sono più "densamente buggati")3. I bug segnalati vengono corretti nel giro di pochi giorni. I tempi di attesa a cui costringe Microsoft sono enormemente più lunghi4. Si scrive "voragini", con una "g" sola ;)5. Che noia, tocca dire sempre le stesse cose. Ma voi detrattori di Unix, non vi informate mai?
        • Anonimo scrive:
          Re: da buchi a voraggini

          1. La via vecchia è Unix. Windows è uno
          degli ultimi arrivatiL'utente medio non usa certo Unix! Non era un discorso cronologico! ma davvero non hai capito?Cmq se la vuoi mettere sul piano cronologico, Linux è arrivato anche dopo Microsoft se per questo..
          2. I bug segnalati si riferiscono a
          *migliaia* di pacchetti, non al solo sistema
          operativo. Ma scusa guarda che quì stiamo appunto parlando di Messenger.. che è un pacchetto applicativo, non del sistema operativo..
          I big di Windows si riferisconoI Big? Allora a quanto pare errori a scrivere ne fai anche tu...
          ad un parco di software molto, molto più
          ristretto (leggi: di solito, su Windows i
          programmi sono più "densamente buggati")Bhè.. non è che windows abbia poco software, visto che lo usano il 90% degli utenti di PC..Per quanto riguarda la densità di bugs non ho dati in merito, però alcune cose bisogna tenere in conto:Il problema è che Microsoft crea programmi complessi e pieni di funzioni e sistemi per automatizzare..tipo script activeX ecc, questa complessita è già da se alla base di molte falle.Ma probabilmente è anche la grande quantità di persone che usa windows che fa saltare fuori molte falle, bugs ecc..
          4. Si scrive "voragini", con una "g" sola ;)Mi pare che il tipo di cui hai commentato l'intervento scrivesse appunto in dialetto romano.. magari in quel dialetto è giusto così.del resto liquidare un intervento per un errore di scrittura, comprometterebbe anche il tuo post.(vedi sopra)
          5. Che noia, tocca dire sempre le stesse
          cose.
          Ma voi detrattori di Unix, non vi informate mai?Secondo me l'intervento di cui stiamo parlando voleva solo informare gli utenti che neppure il mondo *nix è rose e fiori.. e se non hai certe abilità ed esperienza Linux può essere anche + vulnerabile di windows! (almeno allo stato attuale delle cose, in seguito si vedrà)
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione rapida ed indolore
      - Scritto da: Copyright
      Salvati tutti i dati di interesse si ricorra
      al comando di formattazione dell'hard disk.
      Fatto questo si installi sul suddetto Linux
      Mandrake 8.2 con tutti i suoi aggeggini. Da
      quel momento si sara' protetti contro buchi
      e virus.Certo, poi i driver per le mie schede di acquisizione e il software di monatggio video me li scrivi tu, grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione rapida ed indolore
        - Scritto da: termopilucco
        Certo, poi i driver per le mie schede di
        acquisizione e il software di monatggio
        video me li scrivi tu, grazie.Ma tu monti su un sistema windows?E dove diavolo lavori? A Telecaccoletta?!Se invece lo fai per hobby, a Genova dicono
      • Anonimo scrive:
        Re: Montaggio che?
        - Scritto da: termopilucco
        Certo, poi i driver per le mie schede di
        acquisizione e il software di monatggio
        video me li scrivi tu, grazie.Ma tu monti su un sistema windows?E dove diavolo lavori? A Telecaccoletta?!Se invece lo fai per hobby, a Genova dicono
        • Anonimo scrive:
          Re: Montaggio che?
          - Scritto da: spalmo
          Ma tu monti su un sistema windows?
          E dove diavolo lavori? A Telecaccoletta?!Come faccio montaggio video sono affari miei.Di fatto ci riesco egregiamente e comodamente.Di fatto ho provato a cercare software analogo a quello che uso e i driver e delle mie schede per Linux e Freebsd e non ho trovato nulla.quindi risparmiati pure l'arrampicata sui vetri, che scivolano.
  • Anonimo scrive:
    Al bug di IE/OE si rimedia facilmente
    Basta infatti associare i files *.XBM ad un altro visualizzatore grafico (nel mio caso erano infatti associati ad Irfanview che si è rifiutato di aprire i files dicendo che non poteva allocare memoria). Tale associazione mette al riparo anche OE, che visualizza solo un riquadro con la "X" senz'altra conseguenza.Almeno per una volta, "molto rumore per nulla".
  • Anonimo scrive:
    ecco...
    Non pensate che se linux fosse il sistema desktop + diffuso non venissero fuori tutti questi bug?? (secondo me molti di +).Eh?Quindi smettiamola con queste critiche continue.
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco...
      '...non verrebbero...''non venissero' mi fa imbestialire.
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco...
      - Scritto da: Wsssss
      Non pensate che se linux fosse il sistema
      desktop + diffuso non venissero fuori tutti
      questi bug?? (secondo me molti di +).Non credi che se i sorgenti di Windows fossero visibili da chiunque, i BUG sarebbero forse 10 volte tanti ?
      Quindi smettiamola con queste critiche
      continue.La tua e' una supposizione, il fatto che Windows e' mega-buggoso e' un dimostrato.
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco...
      - Scritto da: Wsssss
      Non pensate che se linux fosse il sistema
      desktop + diffuso non venissero fuori tutti
      questi bug?? (secondo me molti di +).
      Eh?No. La mia tesi è dimostrata da Apache e IIS.Perché il secondo ha molti più bug del primo? Perché esistono pochissimo worm per Apache e una fauna intera per IIS?La mia opinione è che spesso chi fa SW OpenSource lo fa prima di tutto per passione (se lo pagano tanto meglio) quindi il suo obiettivo principale è fare un buon SW. Chi lo fa solo perché è pagato, lo fa (quasi) solo per arrivare alla fine del mese.Con questo non voglio - ovviamente - dire che chi programma per lavoro o chi produce SW closed source è un incompetente (le grandi aziende ovviamente assumono grandi sviluppatori), solo che in molti casi è forse un po' meno motivato (ad un certo punto non ri accorgi neanche più dll'aumento di stipendio...).
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco...

        No. La mia tesi è dimostrata da Apache e IIS.
        Perché il secondo ha molti più bug del
        primo? Perché esistono pochissimo worm per
        Apache e una fauna intera per IIS?
        1 - apache e' in giro da piu' tempo...2 - apache e' architetturalmente molto piu' semplice di iis3 - molti dei bug che riguardano IIS sono sfruttati usando dei filtri isapi che nulla hanno a che vedere con il server web. Sui miei web gira solo asp.dll e da poco asp.net.Se guardi gli worm per IIS, si basano o su un buffer overflow del filtro che gestisce i .printer o i .ida o di shtml.dll, tutte setensioni non nnecessarie, ma che un amminisrtatore accroccato lascia attivi. Come dare la colpa dei crash di mod_php4 ad apache.4 - apache e' un ottimo web server. Almeno la serie 1.3. La 2.0 e' sulla via d'uscita da una cifra d'anni ormai. E ora che la complessita' di apache aumenta, voglio vedere quanto aumenta la sua stabilita'.Detto questo, non voglio dire che IIS sia superiore ad apache.Ma mi sembra che ci sia scarsa obbiettivita' in chi scrive alcuni messaggi.Internet explorer non e' certo esente da bug.Ma netscape/mozilla/galeon neanche.Uso linux spesso, ho amici che usano solo quelloe anche loro ammettono che spesso mentre navigano.. BAM... galeon si impalla e devi killarlo..Mozilla si ferma su quel file flash e occupa il 100% del processore e cosi' viaDi certo la diffusione aumenta i problemi perche'IE, al contrario di apache e IIS e' in mano a incompetenti spesso... quelli che pensano che microsoft abbia inventato internet...
        La mia opinione è che spesso chi fa SW
        OpenSource lo fa prima di tutto per passione
        (se lo pagano tanto meglio) quindi il suo
        obiettivo principale è fare un buon SW. Chi
        lo fa solo perché è pagato, lo fa (quasi)
        solo per arrivare alla fine del mese.E qui ti sbagli.Perche' chi fa software open soucre spesso inizia lo sviluppo per una sua esigenza particolare.Spesso si tratta di programmi molto semplici che col tempo evolvono e diventano enormi, facendo tutto e li contrario di tutto.Ma spesso non c''e design dietro. Sopecie nell'interfaccia grafica. Non c'e' quasi mai coerenza ne' uno studio fatto da professionisti del settore sulla usabilita' di un certo tool.E credimi, per mettere il software in mano a mia nonna queste cose sono importanti.
        Con questo non voglio - ovviamente - dire
        che chi programma per lavoro o chi produce
        SW closed source è un incompetente (le
        grandi aziende ovviamente assumono grandi
        sviluppatori), solo che in molti casi è
        forse un po' meno motivato (ad un certo
        punto non ri accorgi neanche più dll'aumento
        di stipendio...).La motivazione e' certamente un fattore importante.Ma credo ci siano le giuste vie di mezzo.Molti soldi per nu brutto lavoro no..ma neanche pochi soldi per un ottimo lavoro...molto meglio un op' piu' del giusto per un buon lavoro... ;))ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: ecco...
          - Scritto da: maks
          Ximian e' una splendida eccezione nel
          panorama.Sarà per quello che riceve pesanti critiche ad ogni passo? ;)
          Ma ripeto, il software amatoriale
          difficilmente diventa un buon software
          professionale.Appunto, tu assimilavi Open Source -
          Amatoriale, ma per i SW OS seri, questo non è più vero da un pezzo (ammesso lo sia mai stato).
          • Anonimo scrive:
            Re: ecco...

            Appunto, tu assimilavi Open Source -

            Amatoriale, ma per i SW OS seri, questo non
            è più vero da un pezzo (ammesso lo sia mai
            stato).non sono io che ho detto che un software open source e' fatto principalmente per passione (se lo pagano tanto meglio) :)))questo per me e' software amatoriale, non per la sua complessita', ma per il tipo di sviluppo.Un software non amatoriale no si puo' sviluppare solo per passione.Perche' li' anche una textbox con su scritto "Hepl" invece che "Help" e' un bug.Sono cose pallose che pochi "appassionati" si mettono a correggere.Figurarsi stare dietro a noiose regole di usability ...Ovviamente, come precisavi tu, per professionale non intendo la qualita' del prodotto, ma la sua aderenza a ben precisi standard chiamiamoli di mercato.Il che vuol dire, ad esempio, fare in modo che il mio software sia multilingua nativamente, che se devo inserire una data posso farlo nello standard del mio paese e non di quello del programmatore...etc. etc.
          • Anonimo scrive:
            Re: ecco...
            - Scritto da: maks

            Appunto, tu assimilavi Open Source -


            Amatoriale, ma per i SW OS seri, questo
            non

            è più vero da un pezzo (ammesso lo sia mai

            stato).
            non sono io che ho detto che un software
            open source e' fatto principalmente per
            passione (se lo pagano tanto meglio) :)))Anch'io programmo per passione e vengo pagato per farlo. Ho scelto questo lavoro per passione. :o)
        • Anonimo scrive:
          Re: ecco...
          - Scritto da: maks
          Ma ripeto, il software amatoriale
          difficilmente diventa un buon software
          professionale.Non sono d'accordo. Quello che tu dici e' pero' vero per il software da "utonti" (non voglio essere offensivo, e' solo per capirci) dove in effetti nella progettazione entrano in gioco competenze esterne all'informatica che un appassionato difficilmente puo' avere.
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco...
        LINUX E' IL FUTURO...... E' SOLO QUESTINE DI TEMPO.....- Scritto da: A.C.
        - Scritto da: Wsssss

        Non pensate che se linux fosse il sistema

        desktop + diffuso non venissero fuori
        tutti

        questi bug?? (secondo me molti di +).

        Eh?

        No. La mia tesi è dimostrata da Apache e IIS.
        Perché il secondo ha molti più bug del
        primo? Perché esistono pochissimo worm per
        Apache e una fauna intera per IIS?

        La mia opinione è che spesso chi fa SW
        OpenSource lo fa prima di tutto per passione
        (se lo pagano tanto meglio) quindi il suo
        obiettivo principale è fare un buon SW. Chi
        lo fa solo perché è pagato, lo fa (quasi)
        solo per arrivare alla fine del mese.
        Con questo non voglio - ovviamente - dire
        che chi programma per lavoro o chi produce
        SW closed source è un incompetente (le
        grandi aziende ovviamente assumono grandi
        sviluppatori), solo che in molti casi è
        forse un po' meno motivato (ad un certo
        punto non ri accorgi neanche più dll'aumento
        di stipendio...).
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco...

        No. La mia tesi è dimostrata da Apache e IIS.
        Perché il secondo ha molti più bug del
        primo? Perché esistono pochissimo worm per
        Apache e una fauna intera per IIS?Verissimo. Osservazione intelligente ed azzeccata.

        La mia opinione è che spesso chi fa SW
        OpenSource lo fa prima di tutto per passioneSuperficiale. I programmatori di Apache vengono pagati. Quando si parla di OpenSource ad un certo livello, si parla di prodotti complessi, utilizzati ampiamente a livello professionale, per far fruttare soldi. Apache ha dietro una bella organizzazione, non si tratta di un gruppetto di volontari smanettoni, ma di un'attività commerciale vera e propria. Che ha scelto l'Open Source non per la "gioia di programmare", ma perchè ritiene che *commercialmente* sia una soluzione più intelligente (e sta dimostrando di essere nel giusto). Che poi ci siano tanti programmini di appassionati, altro paio di maniche. Ma andrebbe sfatata la leggenda che l'Open Source è mantenuta in piedi da volontari che lavorano gratuitamente. O per lo meno, non solo da quelli! I kernel hacker vengono pagati per scrivere il codice, Caldera ha scritto il sistema RPM e lo "regala" ma perchè sa che il gesto avrà un ritorno economico (e lo ha avuto) e perciò *ha pagato* i suoi sviluppatori. Sottintendendo, ovviamente, (alla maniera di Stallman) che tutto questo è assolutamente normale ed in linea con la filosofia Open Source.Per il resto delle osservazioni mi trovo in accordo con te
        (se lo pagano tanto meglio) quindi il suo
        obiettivo principale è fare un buon SW.No. Il codice è sotto gli occhi di tutti, tutti possono vedere i bug senza troppo sforzo e, volendo, sfruttarli. Il programmatore Open Source non scrive buon codice perchè è meglio predisposto: lo fa' perchè non c'è alternativa. Se scrivi cattivo codice, il tuo software non campa, viene exploitato all'istante, proprio perchè non fai niente per nascondere le falle ed i difetti del tuo prodotto. Aggiungi che GPL permette a chiunque di collaborare per *trovare* e *coreggerti* il codice. Il risultato è *buona programmazione*, ma non perchè eri animato positivamente, ma perchè il sistema conduce automaticamente il codice a migliorarsi per non sparire.
        Chi
        lo fa solo perché è pagato, lo fa (quasi)
        solo per arrivare alla fine del mese.QUESTO è vero. A Microsoft sembra che programmino a chili, non a bontà di codice.
        Con questo non voglio - ovviamente - dire
        che chi programma per lavoro o chi produce
        SW closed source è un incompetente (le
        grandi aziende ovviamente assumono grandi
        sviluppatori), solo che in molti casi è
        forse un po' meno motivato (ad un certo
        punto non ri accorgi neanche più dll'aumento
        di stipendio...).Anche questo è vero, ed è anche vero che laddove pubblichi il tuo codice, sei sottoposto al giudizio, alle correzioni e alle critiche di tutti: il buon programmatore OO è sempre più stimolato di quello closed, e perciò credo che il tuo discorso sia assolutamente valido
        • Anonimo scrive:
          Re: ecco...
          - Scritto da: Maik
          Superficiale. I programmatori di Apache
          vengono pagati. Quando si parla di
          OpenSource ad un certo livello, si parla di
          prodotti complessi, utilizzati ampiamente a
          livello professionale, per far fruttare
          soldi. Apache ha dietro una bellaUhmm... hai letto la mia risposta a maks? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ecco...

            Uhmm... hai letto la mia risposta a maks? :)No, l'ho fatto adesso però... Non avevo fatto in tempo a vedere che la pensiamo allo stesso modo :)Dal tuo msg avevo inteso il contrario: ritiro il "superficiale" se sono ancora in tempo ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: ecco...
            n.p.
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco... quanti utonti che sputano nel piatto
      - Scritto da: Wsssss
      Non pensate che se linux fosse il sistema
      desktop + diffuso non venissero fuori tutti
      questi bug?? (secondo me molti di +).
      Eh?
      Quindi smettiamola con queste critiche
      continue.in cui mangiano.cosa dire ai raggione infatti se analizzi i messaggi che vengono scaturiti da un baco linux unix non troverai quasi nessun messaggio (sintomo che ben pochi usano questi sistemi), mentre con windows ecco il forum intasato sintomo della grande quantita di utonti (perchè un utente sa che i buchi sono inevitabili in qualunque sw)che usano questo sistema.
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco... quanti utonti che sputano nel piatto
        - Scritto da: utontiiiiiiSei troll.
        in cui mangiano.
        cosa dire ai raggione infatti se analizzi i
        messaggi che vengono scaturiti da un baco
        linux unix non troverai quasi nessun
        messaggio (sintomo che ben pochi usano
        questi sistemi)Prima trollata. Se "analizzi i messaggi scaturiti da un baco linux unix" ti accorgi che sono parecchi, quasi quanto quelli sui bachi di windows. E comunque non c'entra nulla con la diffusione del sistema visto che tanti utenti windows si divertono a venire su quei forum a dire "ah ah! anche voi!" (e l'inverso succede sui forum riguardanti falle di windows).
        , mentre con windows ecco il
        forum intasato sintomo della grande quantita
        di utonti (perchè un utente sa che i buchi
        sono inevitabili in qualunque sw)che usano
        questo sistema.Guarda che bisogna soprattutto sputare sul piatto in cui si mangia, sputare nel piatto in cui mangiano altri e` troppo facile.
  • Anonimo scrive:
    MA!?
    Ma il messaggio come andrebbe confezionato? Facendo un copia e incolla?
    • Anonimo scrive:
      Re: MA!?
      - Scritto da: Niubbo
      Ma il messaggio come andrebbe confezionato?
      Facendo un copia e incolla?no...il messaggio puo' solo essere inviato da un client messenger confezionato ad hoc.Questo perche' il buffer overflow riguarda la gestoine di un header del protocollo, che dallafinestra dei messaggi di messenger non si possono modificare.ciao
  • Anonimo scrive:
    ROTFL!
    E il governo italiano vuol mettere in piedi un'infrastruttura e-governement basata sui prodotti di questa azienda? huahuahuahua!!!!
  • Anonimo scrive:
    Qui tutto ok
    IE 5.5 SP2 con Q 319182 nessun crash nè aprendo l'eml da IE nè scaricando l'eml e aprendola con OENon sarà che dipende dal livello di protezione ?
Chiudi i commenti