Il riscrivibile Sony si lancia sui 40 GB

Il colosso giapponese ha annunciato lo sviluppo di un nuovo formato di dischi ottici riscrivibili da 5,25 pollici in grado di contenere 40GB di dati. Ma i super-CD di Constellation si preparano a sbarcare sul mercato


Tokyo (Giappone) – Tempi di rivoluzione per i media ottici. A distanza di poche settimane vengono annunciate nuove tecnologie e nuovi formati in grado di oltrepassare la capacità offerta dai DVD e dagli altri supporti ottici già presenti sul mercato.

Questa volta è il turno di Sony che ha annunciato un nuovo formato riscrivibile dedicato allo storage aziendale in grado di archiviare, su dischi ottici da 5,25 pollici, fino a 40 GB di dati.

Sony spera di finalizzare le specifiche del nuovo formato per la prossima primavera in modo da poter commercializzare le prime unità riscrivibili per la seconda metà del 2002.

Secondo il colosso giapponese questi nuovi disk drive, anche grazie alla loro velocità di trasferimento di 4-8 MB/s, andranno a sostituire gli attuali dischi magneto-ottici e potranno spingersi, in futuro, a capacità di 80 e 120 GB.

Nel frattempo Constellation 3D ha finalmente annunciato l’inizio della produzione in volumi dei suoi economici media FMD , dischi ottici della stessa dimensione di un CD in grado fin d’ora di contenere 100 GB di dati. Entro 5 anni Constellation 3D prevede di oltrepassare il terabyte di capacità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti