Il robosoffice cambierà il mondo?

Uno sguardo vagamente inquietante, movenze non convenzionali e un sofisticato sistema di sensori epidermici rendono CB2 un robobimbo da seguire

Roma – Ha mosso i suoi primi passi, emesso i suoi primi vagiti e stupito i primi reporter il bimbo robot messo a punto dai ricercatori giapponesi della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Osaka, un robot su cui gli scienziati investono molte speranze: le sue peculiarità dovrebbero aprire le porte a nuove forme di interazione tra uomo e macchina .

La prima caratteristica che salta letteralmente agli occhi di CB2 è lo sguardo che, come scrive Futurismic è vagamente inquietante: ma è uno sguardo importante, capace di rivolgersi alla persona che sta parlando e, soprattutto, di individuare in prossimità la persona che tocca il robot. Nel video più in basso, un servizio giornalistico sul nuovo robot, si può vedere come funzionano infatti i particolari sensori epidermici di CB2, 197 sensori che ricoprono intermente la sua figura e che sono capaci di generare stimoli e reazioni. CB2 è alto 130 centimetri e pesa 33 chilogrammi.

Secondo PinkTentacle per ora CB2 è pensato per agire alla stregua di un neonato di 1 o 2 anni, e entro i prossimi quattro anni i ricercatori intendono “addestrarlo” perché raggiunga non solo i comportamenti di un bimbo di 3 o 4 anni ma sia anche in grado di elaborare il linguaggio allo stesso livello di complessità di un infante di quell’età.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jscripter scrive:
    Tutti usano js
    è sempre più difficile trovare un sito senza js... e quindi non mi meraviglia che google ne faccia un grande uso, anzi io sono pro js :o
  • Anonimo scrive:
    Preoccupante
    Personalmente ho seri dubbi sull'utilità di tali applicazioni. Cosa avrebbero in più rispetto alle vecchie applicazioni? Se il "vantaggio" è un diverso approccio con la connettività ad Internet, beh, in tal caso trovo preoccupante che quando uso uno strumento sul mio pc, questo tenti di connettersi... ho già fatto fatica ad impedire che il sistema operativo lo facesse...)
  • Anonimo scrive:
    Ritorno al passato...
    Potevano anche metterci GW-BASIC, così l'impressione era completa. Forse un giorno capiranno che questa non è la strada, come non lo era GW-BASIC.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ritorno al passato...
      - Scritto da:
      Potevano anche metterci GW-BASIC, così
      l'impressione era completa. Forse un giorno
      capiranno che questa non è la strada, come non lo
      era
      GW-BASIC. :| :s :-o
  • Anonimo scrive:
    non si installa
    mi da' l'errore installa failed error code 0x80040800
  • Anonimo scrive:
    A me non funziona
    Ho provato ad installarlo ma restituisce sempre un errore ...
    • Anonimo scrive:
      Re: A me non funziona
      - Scritto da:
      Ho provato ad installarlo ma restituisce sempre
      un errore
      ...anche a me
    • Anonimo scrive:
      Re: A me non funziona
      - Scritto da:
      Ho provato ad installarlo ma restituisce sempre
      un errore
      ...chiudi tutti i processi dell'anti-virus
  • Anonimo scrive:
    ma non è concorrenza sleale?
    voglio dire... fosse SOLO opensource, ok.ma google fa i soldini... ... se crea una suite x ufficio GRATIS.... forse si può considerare concorrenza sleale?per quanto mi piaccia la cosa, come utente, me lo chiedo comunque: il dubbio mi viene!
    • goldmund100 scrive:
      Re: ma non è concorrenza sleale?
      Questa fa ridere. Spero sia una provocazione di qualche bontempone.Se non faccio pagare qualcosa faccio concorrenza sleale?Sta cambiando il modello di business, cerchiamo di iniziare a ragionarci e non continuare a vivere nel mondo di luci e colori.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma non è concorrenza sleale?
        - Scritto da: goldmund100
        Se non faccio pagare qualcosa faccio concorrenza
        sleale?E' ovvio.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma non è concorrenza sleale?
          - Scritto da:

          - Scritto da: goldmund100

          Se non faccio pagare qualcosa faccio concorrenza

          sleale?

          E' ovvio.Mica tanto ovvio.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma non è concorrenza sleale?
          - Scritto da:

          - Scritto da: goldmund100

          Se non faccio pagare qualcosa faccio concorrenza

          sleale?

          E' ovvio.Fammi capire... quindi tutti i software freeware farebbero concorrenza sleale?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma non è concorrenza sleale?
            - Scritto da:
            Fammi capire... quindi tutti i software freeware
            farebbero concorrenza
            sleale?Sì.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma non è concorrenza sleale?
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Fammi capire... quindi tutti i software freeware

            farebbero concorrenza

            sleale?

            Sì.E' un po' come dire che gli ospedali pubblici fanno concorrenza sleale alle cliniche private...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma non è concorrenza sleale?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Fammi capire... quindi tutti i software
            freeware


            farebbero concorrenza


            sleale?



            Sì.

            E' un po' come dire che gli ospedali pubblici
            fanno concorrenza sleale alle cliniche
            private...E' vero anche questo.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma non è concorrenza sleale?
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Fammi capire... quindi tutti i software freeware

            farebbero concorrenza

            sleale?

            Sì.Ma fammi il piacere...Allora stai fresco... Io migliaia di euro non li spendo per usare il pc e se non ci fossero i freeware così sarebbe.Del resto windows di base è un furto dato che non fornisce alcuno strumento valido.Gli strumenti forniti con le distribuzioni Linux sono decisamente superiori.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma non è concorrenza sleale?
            - Scritto da:
            Gli strumenti forniti con le distribuzioni Linux
            sono decisamente
            superiori.Se fossero "decisamente superiori" Linux avrebbe una crescita maggiore.
    • Rief scrive:
      Re: ma non è concorrenza sleale?
      In informatica il concetto di concorrenza sleale è...libero a interpretazioni. La Microsoft ne è un ottimo esempio.
  • Anonimo scrive:
    GOOGLE PUO? FARCELA
    il suo nome e' una garanzia, dico sul serio, potra' sen'zaltro sradicare office di ms...questa non e' una illusione come openoffice
  • Anonimo scrive:
    700 kb alcuni minuti?
    Con che connessione? Al massimo, frazione di secondi!
  • Anonimo scrive:
    Licenza BSD, quale convenienza?
    lo rilasciano con licenza BSD, ma perché?il codice è visibile a tutti, ok, ma se qualcuno se lo prende, lo migliora e/o lo modifica e poi lo chiude, loro che guadagno ci fanno? forse sperano proprio in questo per far spaventare microsfot? Se fosse stato in GPL la collaborazione sarebbe stata più interessante ma forse meno virale in senso capitalistico?
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenza BSD, quale convenienza?
      Io credo che la licenza BSD (avrei preferito la LGPL) in questo contesto sia corretta.Perché è un tool di sviluppo, o diciamo una API.Se fosse stata in GPL anche tutti i lavori derivati e le applicazioni che la usano avrebbero dovuto esserlo.Mentre con BSD, LGPL ed alcune altre simili puoi creare applicazioni closed da vendere insieme alla libreria.E poi chi vuoi che se ne appropri? È in Javascript non puoi compilarla e celarla se te la rivendi. Se ne accorgerebbe qualcuno prima o poi...
    • Ekleptical scrive:
      Re: Licenza BSD, quale convenienza?
      - Scritto da:
      lo rilasciano con licenza BSD, ma perché?
      il codice è visibile a tutti, ok, ma se qualcuno
      se lo prende, lo migliora e/o lo modifica e poi
      lo chiude, loro che guadagno ci fanno?Semplicissimo. Se fosse GPL non sarebbe implementabile in Opera e Safari e altri browser closed.
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenza BSD, quale convenienza?
        Effettivamente WebKit di Safari è così closed che ha anche un chiavistello :P
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenza BSD, quale convenienza?
      Semplice: perchè se qualcuno ne fa una copia modificata "chiusa", a loro non gliene frega nulla, gli importa solo che utilizzi la webapp che c'è a monte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenza BSD, quale convenienza?
      Che problema c'è se lo chiudono ? L'unico scopo è farti installare la google toolbar.
  • Anonimo scrive:
    Google shit
    come da oggetto 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Google shit
      - Scritto da:
      come da oggetto
      8)Povero astroturfer microfuffaro, te la sei fatta addosso dalla paura, eh? :@
  • Anonimo scrive:
    Ma javascript non doveva morire ?
    è incredibile come un un linguaggio osceno come javascript possa diventare di punto in bianco il riferimento di Google per i suoi framework semi free.Questi hanno capito tutto e stanno facendo meglio della odiata Microsoft.e si perchè le API Microsoft fino a .NET erano notoriamente cagose e ostiche, il motivo era per mantenere il controllo della tecnologia sfruttando i dipendenti che volenti o nolenti dovevano saper usare alla perfezione cotanta merda.Google sta facendo la stessa cosa cerca di imporre una tecnologia schifosa (javascript + AJAX ) per mantenere il controllo della stessa sfruttando le centinaie di lavoratori che ha in pancia.Cosi le loro cessose Web Apps saranno magnifiche mentre quelli che provano a sfruttare questi tools brandati google saranno sempre un passo indietro rispetto ai Googliani che magari nel frattempo stanno disegnando Javascript 3.0 per firefox....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma javascript non doveva morire ?
      - Scritto da: (javascript +
      AJAX )ajax è un acronimo che comprende già javascript:"Asynchronous JavaScript and XML"
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma javascript non doveva morire ?
      In questo periodo ci sono i pretoriani Micro$oft come un certo Bragaglia che vanno in giro per convegni di sviluppatori PHP, .NET e vari linguaggi, a sbandierare le meraviglie del loro nuovo linguaggio simil-Flash di cui però non esiste il plug-in per Linux.Oh non se lo caga nessuno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma javascript non doveva morire ?
      - Scritto da:
      è incredibile come un un linguaggio osceno come
      javascript possa diventare di punto in bianco il
      riferimento di Google per i suoi framework semi
      free.
      Questi hanno capito tutto e stanno facendo meglio
      della odiata
      Microsoft.
      e si perchè le API Microsoft fino a .NET erano
      notoriamente cagose e ostiche, il motivo era per
      mantenere il controllo della tecnologia
      sfruttando i dipendenti che volenti o nolenti
      dovevano saper usare alla perfezione cotanta
      merda.fino a .NET ?io direi .NET incluso, vista l'oscenità di quell'ammasso di robaccia basic.
      Google sta facendo la stessa cosa cerca di
      imporre una tecnologia schifosa (javascript +
      AJAX ) per mantenere il controllo della stessa
      sfruttando le centinaie di lavoratori che ha in
      pancia.ajax é (anche) javascript.
      Cosi le loro cessose Web Apps saranno magnifiche
      mentre quelli che provano a sfruttare questi
      tools brandati google saranno sempre un passo
      indietro

      rispetto ai Googliani che magari nel frattempo
      stanno disegnando Javascript 3.0 per
      firefox....cessose? :-orosic rosic! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma javascript non doveva morire ?
        - Scritto da:
        cessose?
        :-o
        rosic rosic! :Dsai cosa significa HTML ?Hyper Text Markup Language i browser vanno usati per visualizzare i documentinon sta scritto da nessuna parte che dentro il browser ci devi mettere una RIA (rich internt app ).questi qua tipo Google lo fanno soltanto per un motivo,scansare la tecnologia rivale (in questo caso Microsoft con .NET e silverlight ) piazzando un'accrecco tipo Javascript che mi pare di ricordare era il male fino al 2003 poi hanno inventato la Gmail e adesso tutti si pensano che è il santo graal.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma javascript non doveva morire ?
          - Scritto da:
          non sta scritto da nessuna parte che dentro il
          browser ci devi mettere una RIA (rich internt app
          ).tutto questo amore per javascript +html per farci le APP non ha mai avuto sensoper me.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma javascript non doveva morire ?
            - Scritto da:
            tutto questo amore per javascript +html per farci
            le APP non ha mai avuto sensoper
            me.Spiega percHé non hanno senso, altrimenti non stai dicendo niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma javascript non doveva morire ?
      Non credo che sto "web 2.0" l'abbia lanciato big G, ma fatto sta che un po' tutti si sono lanciati in questo "nuovo", non so poi quanto, modo di usare javascript e altre tecnologie gia' esistenti e non vedo quale sia poi il problema visto che GMail e altri servizi "2.0" funzionano! che poi e' quello che importa all'utente.Un idea che mi sono fatto e' che prima l'adsl era un sogno e a 56k questi servizi erano improponibili ora NO.Hola! Noc77 :)
  • Anonimo scrive:
    Qualcosa di simile a Zimbra
    http://www.bluishcoder.co.nz/2007/02/offline-zimbra-with-firefox.html
  • Pejone scrive:
    Aspettando Google Office..
    Mah...Se uno vuole già oggi può utilizzare un ottimo strumento praticamente equivalente a Microsoft Office senza scomodare Google..Open Office naturalmente...Se c'è una particolarità che mi fa preferire i cosidetti "google docs" è proprio la facilità con cui si possono condividere in rete, ma se si parla di utilizzarli off line, questa caratteristica viene meno....
    • Anonimo scrive:
      Re: Aspettando Google Office..
      equivalente? io lo chiamerei un surrogato di serie B.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aspettando Google Office..
        Zimbra e queste API hanno interessanti potenzialità, ne vedremo delle belle presto.Lascia stare il simil-Office di Google, quello che ci interessa è la possibilità di scrivere tutti quei gestionalini e utility irrinunciabili per molte categorie di utenti e professionisti che li obbligano a restare legati a Windows con tutte le bestemmie del caso.Nel momento in cui tutte le applicazioni utili e i frontend dei gestionali potranno girare su qualsiasi sistema operativo abbia disponibile un buon browser javascript enabled, Windows o Linux o PippoOS non farà più differenza per nessuno.È questo a cui si vuole arrivare per buttare Micro$oft fuori dal desktop professionale. Ho come il presentimento che Windows si trasformerà in una console per videogiochi su PC, perché lo continueranno ad usare solo i videogiocatori.
        • Anonimo scrive:
          Re: Aspettando Google Office..
          - Scritto da:
          Zimbra e queste API hanno interessanti
          potenzialità, ne vedremo delle belle
          presto.

          Lascia stare il simil-Office di Google, quello
          che ci interessa è la possibilità di scrivere
          tutti quei gestionalini e utility irrinunciabili
          per molte categorie di utenti e professionisti
          che li obbligano a restare legati a Windows con
          tutte le bestemmie del
          caso.

          Nel momento in cui tutte le applicazioni utili e
          i frontend dei gestionali potranno girare su
          qualsiasi sistema operativo abbia disponibile un
          buon browser javascript enabled, Windows o Linux
          o PippoOS non farà più differenza per
          nessuno.

          È questo a cui si vuole arrivare per buttare
          Micro$oft fuori dal desktop professionale.


          Ho come il presentimento che Windows si
          trasformerà in una console per videogiochi su PC,
          perché lo continueranno ad usare solo i
          videogiocatori.
          wow quanto odio! aveva ragione Eric Heffer: Mass movements can rise and spread without belief in a God, but never without belief in a devil.'
          • Anonimo scrive:
            Re: Aspettando Google Office..
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Zimbra e queste API hanno interessanti

            potenzialità, ne vedremo delle belle

            presto.



            Lascia stare il simil-Office di Google, quello

            che ci interessa è la possibilità di scrivere

            tutti quei gestionalini e utility irrinunciabili

            per molte categorie di utenti e professionisti

            che li obbligano a restare legati a Windows con

            tutte le bestemmie del

            caso.



            Nel momento in cui tutte le applicazioni utili e

            i frontend dei gestionali potranno girare su

            qualsiasi sistema operativo abbia disponibile un

            buon browser javascript enabled, Windows o Linux

            o PippoOS non farà più differenza per

            nessuno.



            È questo a cui si vuole arrivare per buttare

            Micro$oft fuori dal desktop professionale.





            Ho come il presentimento che Windows si

            trasformerà in una console per videogiochi su
            PC,

            perché lo continueranno ad usare solo i

            videogiocatori.



            wow quanto odio! aveva ragione Eric Heffer: Mass
            movements can rise and spread without belief in a
            God, but never without belief in a
            devil.'Io sono utente windows e odio M$ comunque. Sono costretto ad usare questo stupido SO perché M$ lo ha infilato nei pc in modo subdolo. Inoltre non innovano un bel niente e ad esempio non inclusero il supporto USB 2.0 in win98se quando era fattibilissimo costringendomi a cambiare SO. Questo non mi piace di M$.Inutile citare la frase "sei libero di cambiare allora". Non sono libero affatto. Per esempio, le schede video costano perché supportano DX9 o 10 ma su sistemi non M$ non servono a niente.ma io sono costretto a pagare comunque.Quindi M$ mi sta sulle balle punto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aspettando Google Office..
        - Scritto da:
        equivalente? io lo chiamerei un surrogato di
        serie
        B.(rotfl) il surrogato lo installo anche dove ho office, visto che mi apre senza errori dei .doc fatti su office che mandano in crash la stessa versione di office su un altro pc. Ciao, surrogato di utente (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Aspettando Google Office..
          - Scritto da:
          (rotfl) il surrogato lo installo anche dove ho
          office, visto che mi apre senza errori dei .doc
          fatti su office che mandano in crash la stessa
          versione di office su un altro pc. Ciao,
          surrogato di utente
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)be' ci sono file OD che mandano in crash OpenOffice e sono costretto ad aprirli con Abiword
          • Anonimo scrive:
            Re: Aspettando Google Office..
            ma se hai scoperto abiword solo con una ricerca su google, o forse con live (rotfl)
    • goldmund100 scrive:
      Re: Aspettando Google Office..
      Non si tratta di utilizzarle offline, ma di utilizzarle anche quando non si ha accesso alla rete e poi caricarle in rete appena si recupera l'accesso: poter accedere ai propri google docs anche quando si è sul treno, cosa che oggi non è possibile se non li esportiamo e importiamo ogni volta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aspettando Google Office..
      Zimbra e queste API hanno interessanti potenzialità, ne vedremo delle belle presto.Lascia stare il simil-Office di Google, quello che ci interessa è la possibilità di scrivere tutti quei gestionalini e utility irrinunciabili per molte categorie di utenti e professionisti che li obbligano a restare legati a Linux con tutte le bestemmie del caso.Nel momento in cui tutte le applicazioni utili e i frontend dei gestionali potranno girare su qualsiasi sistema operativo abbia disponibile un buon browser javascript enabled, Windows o Linux o PippoOS non farà più differenza per nessuno.È questo a cui si vuole arrivare per buttare Linux fuori dal desktop professionale. Ho come il presentimento che Linux si trasformerà in una console in modo testo, perché per i videogiochi su PC si userà la console Windows.
Chiudi i commenti