Il robot guardiano parla Windows

Fujitsu introduce una prima generazione di robot basata su Windows CE e capace di comportarsi come un piccolo cane da guardia, controllare i dispositivi della casa e comunicare attraverso la rete mobile


Tokyo (Giappone) – Fujitsu ha messo sul mercato un nuovo robot, battezzato Maron-1, che si va a collocare nella categoria degli “utility robot”, assistenti domestici dotati di funzioni di comunicazione, movimento e controllo sempre più sofisticate. Il nuovo robot si rivolge in particolare al controllo degli elettrodomestici e alla sorveglianza della casa.

Maron-1, che pesa 5,5 Kg ed è alto circa 36 cm, si muove su tre ruote ed è in grado di superare piccoli dislivelli e gradini di pochi centimetri d’altezza.

Una delle maggiori peculiarità di Maron-1 è quella di poter essere controllato attraverso un telefono cellulare: una caratteristica che Sega e Sanyo avevano già annunciato per i loro rispettivi pet-robot. Via cellulare è possibile, ad esempio, ricevere sul proprio display le foto scattate da Maron-1, impartire al robot comandi di movimento o dirgli semplicemente di dirigersi verso una locazione ben precisa (e memorizzata in precedenza) della casa o dell’ufficio. Per il momento tutto ciò è possibile solo utilizzando un telefono mobile compatibile con il software i-appli del colosso di telefonia giapponese NTT DoCoMo.

Grazie al telefono integrato, il robot di Fujitsu può anche essere utilizzato come un cordless vivavoce.

Nell'”equipaggiamento” di Maron-1 sono incluse due piccole videocamere, una porta ad infrarossi, sensori di prossimità ed un sistema di sorveglianza. Grazie a queste funzionalità – spiega Fujitsu – il robottino può essere utilizzato per vigilare su case e uffici, anche la notte, o per controllare persone che abbiano necessità di attenzioni particolari.

Attraverso la porta a raggi infrarossi il robot può comandare una vasta gamma di dispositivi e appliance, dai condizionatori d’aria alle TV: una funzione che può essere programmata anche da remoto.

Fujitsu sostiene poi che Maron-1 è in grado, se messo a uno o due metri di distanza da una porta o da una finestra, di accorgersi di ogni tentativo di intrusione che avvenga nel suo campo visivo, attivando nel caso un allarme o chiamando numeri di telefono preconfigurati.

Quasi tutto ciò che è in grado di fare il robot può essere programmato in modo che venga eseguito ad una specifica ora o ad un certo intervallo di tempo.

A differenza dei pet-robot, che generalmente hanno le sembianze di cuccioli di latta a quattro zampe, Maron-1 ha una forma assai più bizzarra e adotta un sistema di locomozione tradizionale basato su due ruote girevoli.

L’interfaccia con l’utente di Maron-1 è formata da un touchpad, un piccolo insieme di tasti, un monitor LCD da 4 pollici, un microfono e uno speaker. Il sistema operativo utilizzato e Windows CE 3.0.

Fujitsu, che propone Maron-1 al prezzo di 2.500 dollari, sostiene che questo robot può essere la base per la costruzione di macchine più sofisticate basate sul sistema operativo embedded di Microsoft.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Finalmente un telefonino utile
    Era anche ora che si inventassero qualcosa.... Clamoroso che a farlo sia proprio Texas Instruments
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente un telefonino utile
      non è un telefonino ..... ma un chipper fare il telefonino servono molte altre + coseutile a chi?in un articolo ho letto che si stima che oltre il 90% delle persone che ha aquistato un ericsson t68/t39 non ha MAI utilizzato sia la porta ad infrarossi sia quella bluetooth .... nonostante loro l'anno pagata .... e stimavano che lo stesso telefono senza queste due tecnologie sarebbe costato almeno 100euro in meno(sul t68i).... circa un 25% in menosarà sicuramente utile per lo 0.1% delle persone che fanno uso costante di queste tecnologieo forse sbaglio ...tu aquisteresti un pc che ha di serie scheda bluetooth, irda e wifi se non li usi ....
      • Anonimo scrive:
        Il Wireless come il Sacro Graal
        Ma come mai in questa epoca si parla sempre e solo del trasporto (Internet , Telefonini , Wireless ...) e mai dei contenuti?Il sogno di Internet come fonte di sapere universale è in reatà un ricettacolo della peggiore spazzatura mondiale.C'è ancora più conoscenza in un buon libro tematico (a piacere) che non in una navigazione forsennata di 12 ore. Quando con il Wireless sarò inseguito dalle Onde Elettromagnetiche fino al Polo Sud per permettermi di collegarmi ad Internet mentre forse dovrei piuttosto guardare i Pinguini, cosa potrò fare per staccare un po la spina?Qualcuno brevetti delle gabbie di Faraday portatili per isolarsi da questo bombardamento.
Chiudi i commenti